Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mar Ott 18, 2016 7:57 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.scuolazoo.com/info-studenti/diari/diario-del-professore/la-scuola-deve-ricominciare-ad-essere-difficile/

una bella riflessione di Enrico Galiano
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:25 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Nei tempi che corrono tutto, quindi anche l'istruzione, è soggetto all'economia.
Per fare classi differenziate e più piccole, per rendere la scuola più difficile, per allungare il percorso di studi a chi ha bisogno di più tempo, occorrono SOLDI.
I soldi non ci sono, ai governi la qualità dello studio non interessa, interessa solo che si portino avanti tutti e in tempi brevi, per risparmiare.
L'ideale sarebbe tutti promossi senza problemi così ci leviamo il pensiero.
Non a caso i vari ministri hanno sempre promulgato principi come "il diritto al successo formativo" ,  "la scuola dell'inclusione" etc.
Bocciare costa. Quindi bocciare è un concetto ormai obsoleto, appartiene al secolo scorso, la scuola del futuro non boccerà più perchè non se lo può permettere.


... e i poveri insegnanti che chiusi nei loro scrutini, sotto l'occhiuto controllo del ministro, gridano "Noooooooo! Carletto almeno lo voglio bocciare! Quello non sa fare nemmeno le addizioni con due cifre!", fosse per loro si boccerebbero intere scolaresche!
Ma per favore!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:28 pm

Suarim ha scritto:
L'altra volta un bambino di I media mi ha chiesto perchè non poteva copiare i compiti dal compagno, visto che li aveva già fatti. Già da quell'età pensano che imbrogliare sia un giusto modo di approcciarsi alla vita
No, penso che significhi altro, penso che significhi che i compiti non vengono visti come un esercizio per migliorarsi, che due persone devono fare indipendentemente, sembra che credano che il docente assegna il compito perchè gli serve il suo svolgimento, se tu chiedi di calcolare 2+2 è perchè ne vuoi conoscere il risultato, se Giovannino ti ha già scritto che fa 4 che cavolo vuoi da Renatuccio ? La risposta l'hai avuta ore smettila di rompere le scatole.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:28 pm

mac67 ha scritto:

In ogni lezione e in ogni verifica, c'è il necessario e molto di più. Per prendere 6, dico sempre, non bisogna certo fare tutto. Ma non si può mettere il 6 come obiettivo per la classe.


anche e soprattutto perché ti trovi poi a dover abbassare l'obiettivo a 5, causa rincretinimento generale
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:29 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
La questione non è rincretinire, ma non imparare ad attivare correttamente il cervello
.

Il cervello si attiva immancabilmente, mac.

Anche se interpretaste la didattica inclusiva come mero abbassamento dell'asticella del sapere, i più bravi attiverebbero il cervello e troverebbero facile quello che proponete, imparerebbero forse qualche nozione in meno nel momento della scuola ma il cervello sarebbe attivo e altamente performante comunque.  E saprebbero recuperare e agire nel momento in cui finalmente non con tutti ma soli e solo per loro dovessero poi intraprendere studi accademici di alto livello.

Non succederebbe con quelli che invece il cervello ce l'hanno davvero un po' spento.  Questi si che hanno bisogno che si forniscano loro tutti gli strumenti di cui sono parzialmente sprovvisti o che agiscono un po' diversamente rispetto alla maggioranza.
Bello slogan; basato su cosa ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:31 pm

Ire ha scritto:
Allora l'affermazione fatta da avido  (è stato lui a dirlo)

ha ancora meno senso.

Quale sarebbe il problema per i bravi ad andare coi cretini se non si teme che rincretiniscano?

Atrofia celebrale: prendi un bambino di 7 anni intelligente, mandalo in una classe di cretini, rimarrà quello che è perchè privo di stimoli; dopo un anno avremo un bambino di 8 anni col cervello di un bambino intelligente di 7 ovvero un cretino di 8 anni.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:31 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Allora l'affermazione fatta da avido  (è stato lui a dirlo)

ha ancora meno senso.

Quale sarebbe il problema per i bravi ad andare coi cretini se non si teme che rincretiniscano?


Che si adagino e non mettano a frutto le loro potenzialità, perché chi è poco stimolato produce poco, anche se è in condizione di fare molto di più.

A parte che di "rincretinimento" ha iniziato a parlare lucetta, non avido, con una interpretazione forzata delle opinioni altrui.


mi sono persa il motivo per cui sarebbe colpa mia...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:33 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
Allora l'affermazione fatta da avido  (è stato lui a dirlo)

ha ancora meno senso.

Quale sarebbe il problema per i bravi ad andare coi cretini se non si teme che rincretiniscano?

Atrofia celebrale: prendi un bambino di 7 anni intelligente, mandalo in una classe di cretini, rimarrà quello che è perchè privo di stimoli; dopo un anno avremo un bambino di 8 anni col cervello di un bambino intelligente di 7 ovvero un cretino di 8 anni.


lo stesso gli succede se cresce in una famiglia di cretini o se la scuola gli propone delle cretinate
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:34 pm

Ire ha scritto:
metti anche che fosse vero ( e non lo è nell'economia della vita)  preferiresti una società di pochi eletti e tantissimi (ormai sono tantissimi) incapaci di prendere decisioni, di leggere la realtà, in balia delle decisioni degli altri  solo perchè ritenuti sacrificabili dalla scuola o preferisci una società dove ci sia un livello minimo di coscienza e capacità e nella quale i più in gamba diventano comunque eccellenze, magari due anni dopo per avere il tempo di recuperare quel di più che avrebbero potuto fare a scuola se gli altri non ci fossero stati?
Preferisco una scuola dove due anni dopo gli scarsi raggiungono gli obiettivi minimi, ovvero una scuola che promuove i migliori e boccia i peggiori, anche alle elementari, finchè non sono migliorati.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:39 pm

mac67 ha scritto:
Contesto anche che le eccellenze verranno fuori comunque. Sulla Terra saranno nati migliaia di potenziali Einstein, Fleming, e via dicendo, che non hanno avuto un'istruzione e non sono diventati quel che potevano essere.
Esatto, i premi Nobel, soprattutto del passato, erano maschi bianchi; dobbiamo dedurre che, almeno nel passato, donne e negri erano imbecilli ? Perchè pur nascendo intelligenti non hanno combinato nulla di notevole ?

Si può diventare premi Nobel anche a 80 anni, se una donna è intelligente magari due anni dopo al Nobel ci arriva no ? Le donne vivono 5 anni di più il tempo ce l'hanno !
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:39 pm

lucetta10 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Allora l'affermazione fatta da avido  (è stato lui a dirlo)

ha ancora meno senso.

Quale sarebbe il problema per i bravi ad andare coi cretini se non si teme che rincretiniscano?


Che si adagino e non mettano a frutto le loro potenzialità, perché chi è poco stimolato produce poco, anche se è in condizione di fare molto di più.

A parte che di "rincretinimento" ha iniziato a parlare lucetta, non avido, con una interpretazione forzata delle opinioni altrui.


mi sono persa il motivo per cui sarebbe colpa mia...

A pagina 1:

lucetta10 ha scritto:


Tipo selezione naturale... alle medie vedi che non potranno mai fare i differenziali e quindi li mandi a fare i cuochi. O vedi che non sanno friggere un uovo e li mandi al classico?

Riecco la vecchia solfa de "il cretino deve andare al professionale, il bravo al liceo..."

Se non sbaglio, la parola "cretino" non compare prima di questo tuo intervento.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:39 pm

Ire ha scritto:

Non si diventa intelligenti andando a scuola.

Non è questo il punto: andando a scuola, quelli medi e nati "normali", né troppo intelligenti, né troppo poco, potrebbero imparare qualcosa ed ampliare il bagaglio di conoscenze che sarà loro utile nella vita per emanciparsi.

Differenziando la didattica, semplificandola per tutti, succede che quelli già ricchi cognitivamente, intellettualmente ed economicamente, cioè i cosiddetti intelligenti, continueranno ad avere un grosso vantaggio sugli altri anche impegnandosi al minimo; quelli poco dotati cognitivamente, intellettualmente ed economicamente raggiungeranno obiettivi minimi molto semplificati e neanche realmente conquistati; quelli "normali" invece avranno il peggiore danno perché non dovranno fare a meno sia dell'intelligenza innata sia della conoscenza appresa e probabilmente non riusciranno a prendere il cosiddetto ascensore sociale.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:43 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
Allora l'affermazione fatta da avido  (è stato lui a dirlo)

ha ancora meno senso.

Quale sarebbe il problema per i bravi ad andare coi cretini se non si teme che rincretiniscano?

Atrofia celebrale: prendi un bambino di 7 anni intelligente, mandalo in una classe di cretini, rimarrà quello che è perchè privo di stimoli; dopo un anno avremo un bambino di 8 anni col cervello di un bambino intelligente di 7 ovvero un cretino di 8 anni.


lo stesso gli succede se cresce in una famiglia di cretini o se la scuola gli propone delle cretinate
Certo.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:43 pm

mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Allora l'affermazione fatta da avido  (è stato lui a dirlo)

ha ancora meno senso.

Quale sarebbe il problema per i bravi ad andare coi cretini se non si teme che rincretiniscano?


Che si adagino e non mettano a frutto le loro potenzialità, perché chi è poco stimolato produce poco, anche se è in condizione di fare molto di più.

A parte che di "rincretinimento" ha iniziato a parlare lucetta, non avido, con una interpretazione forzata delle opinioni altrui.


mi sono persa il motivo per cui sarebbe colpa mia...

A pagina 1:

lucetta10 ha scritto:


Tipo selezione naturale... alle medie vedi che non potranno mai fare i differenziali e quindi li mandi a fare i cuochi. O vedi che non sanno friggere un uovo e li mandi al classico?

Riecco la vecchia solfa de "il cretino deve andare al professionale, il bravo al liceo..."

Se non sbaglio, la parola "cretino" non compare prima di questo tuo intervento.


"interpretando forzatamente le opinioni altrui", immagino... vedo che la scelta semantica è particolarmente produttiva, comunque, visto che mi pare ci si capisca su come usare il termine
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:43 pm

Ire ha scritto:
metti anche che fosse vero ( e non lo è nell'economia della vita)  preferiresti una società di pochi eletti e tantissimi (ormai sono tantissimi) incapaci di prendere decisioni, di leggere la realtà, in balia delle decisioni degli altri  solo perchè ritenuti sacrificabili dalla scuola o preferisci una società dove ci sia un livello minimo di coscienza e capacità e nella quale i più in gamba diventano comunque eccellenze, magari due anni dopo per avere il tempo di recuperare quel di più che avrebbero potuto fare a scuola se gli altri non ci fossero stati?

Queste parole confermano che la scuola dell'inclusione nasconde un terribile e molto poco inclusivo darwinismo sociale. Sei una "eccellenza", parola qui traducibile con uno che ha avuto la fortuna di nascere con soldi e cervello? Allora ti farai strada. Sei un alunno con disturbi e bisogni? Lo stato ti coccolerà a scuola, ma poi sarà la società a rimetterti al tuo posto. Non sei né nato bene né sostenuto per le tue difficoltà? Allora sarai abbandonato a te stesso e rimarrai nell'ignoranza e lascerai il posto al sole a chi ce lo ha già.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 2:47 pm

ushikawa ha scritto:
Ire ha scritto:

Non si diventa intelligenti andando a scuola.

Non è questo il punto: andando a scuola, quelli medi e nati "normali", né troppo intelligenti, né troppo poco, potrebbero  imparare qualcosa ed ampliare il bagaglio di conoscenze che sarà loro utile nella vita per emanciparsi.

Differenziando la didattica, semplificandola per tutti, succede che quelli già ricchi cognitivamente, intellettualmente ed economicamente, cioè i cosiddetti intelligenti, continueranno ad avere un grosso vantaggio sugli altri anche impegnandosi al minimo; quelli poco dotati cognitivamente, intellettualmente ed economicamente raggiungeranno obiettivi minimi molto semplificati e neanche realmente conquistati; quelli "normali" invece avranno il peggiore danno perché non dovranno fare a meno sia dell'intelligenza innata sia della conoscenza appresa e probabilmente non riusciranno a prendere il cosiddetto ascensore sociale.


Assolutamente d'accordo su tutto.
La scuola troppo semplice ha perso la sua funzione di motore della mobilità sociale, conferma lo status quo.
Ecco perché insisto sul fatto che una scuola più difficile, addirittura ben lungi dal trascurare le esigenze dei singoli ma anche nell'interesse generale di un innalzamento dell'istruzione di base, promuoverebbe un reale miglioramento della formazione di TUTTI, senza nessuna necessità di classi differenziali. Sarebbe perfino più "inclusiva"!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 7:34 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

Einstein che istruzione ha avuto?  non dicevano di lui che sarebbe andato poco in là?

Questa è una di quelle leggende dure a morire.

Esattamente come quella sugli "scienziati della scienza ufficiale che si ostinano a dire che il calabrone non può volare".

E' una balla assoluta, non è mai esistito nessuno scienziato che ha sostenuto una simile idiozia.

Al massimo, fino a pochi anni fa, c'erano scienziati che dicevano, correttamente, che "il calabrone può benissimo volare ma noi non abbiamo ancora capito con quale meccanismo riesca a farlo". Mentre adesso non ci sono più nemmeno quelli, perché nel frattempo il meccanismo è stato capito e spiegato.

E comunque non era affatto un calabrone ma un BOMBO, sono due insetti completamente diversi  : - )


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer Ott 19, 2016 7:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 7:45 pm

E comunque, tornando ai commenti sul tema della bambina di 10 anni nel 1944: sarà pur vero che si sarà trattato di un caso singolo, proveniente da una famiglia eccezionalmente privilegiata, e che quasi tutti i suoi coetanei restavano al palo... ma rimane il fatto che la maggioranza dei bambini di 10 anni di oggi NON SA scrivere così, nemmeno tra i figli di famiglie benestanti e colte (che sono sicuramente di più rispetto a 70 anni fa).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Scuola70



Messaggi : 573
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Mer Ott 19, 2016 7:57 pm

A me in completa sincerità (giudicatemi pure male, non m'importa nulla...) ciò che importa e a cui darò sempre la priorità è l'istruzione e lo sviluppo dell'intelligenza, ognuno è libero di avere le sue priorità,non mi interessa che facciano lavori di gruppo, per quale motivo si deve imporre ai bravi di aiutare gli altri? Alla fine è un'imposizione, è impiegarli come piccoli insegnanti di sostegno a costo zero mentre potrebbero sviluppare le proprie potenzialità. Saranno arrivisti, ambiziosi ed egoisti? Ma sia pure,liberi di diventarlo, in fondo l'altruismo è una sottomissione alle esigenze altrui, mentre io sono per una società competitiva più che collaborativa e del resto anche in natura gli animali spesso competono tra loro e lottano per tantissime cose, per il potere,per il territorio, e i migliori emergono, quindi la competizione ha anche una sua ragion d'essere biologica, le teorie buoniste dell'apprendimento cooperativo a tutti i costi sono solo un'imposizione.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1856
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 6:35 am

paniscus_2.0 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

Einstein che istruzione ha avuto?  non dicevano di lui che sarebbe andato poco in là?

Questa è una di quelle leggende dure a morire.

Esattamente come quella sugli "scienziati della scienza ufficiale che si ostinano a dire che il calabrone non può volare".

E' una balla assoluta, non è mai esistito nessuno scienziato che ha sostenuto una simile idiozia.

Al massimo, fino a pochi anni fa, c'erano scienziati che dicevano, correttamente, che "il calabrone può benissimo volare ma noi non abbiamo ancora capito con quale meccanismo riesca a farlo". Mentre adesso non ci sono più nemmeno quelli, perché nel frattempo il meccanismo è stato capito e spiegato.

E comunque non era affatto un calabrone ma un BOMBO, sono due insetti completamente diversi  : - )

ecco, io ancora non lo so: come volano dunque i bombi?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 9:05 am

ushikawa ha scritto:

ecco, io ancora non lo so: come volano dunque i bombi?

Sbattendo le alucce.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 1:35 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

Einstein che istruzione ha avuto?  non dicevano di lui che sarebbe andato poco in là?

Questa è una di quelle leggende dure a morire.

Esattamente come quella sugli "scienziati della scienza ufficiale che si ostinano a dire che il calabrone non può volare".

E' una balla assoluta, non è mai esistito nessuno scienziato che ha sostenuto una simile idiozia.

Al massimo, fino a pochi anni fa, c'erano scienziati che dicevano, correttamente, che "il calabrone può benissimo volare ma noi non abbiamo ancora capito con quale meccanismo riesca a farlo". Mentre adesso non ci sono più nemmeno quelli, perché nel frattempo il meccanismo è stato capito e spiegato.

E comunque non era affatto un calabrone ma un BOMBO, sono due insetti completamente diversi  : - )




Albert Einstein
3
Disavventure scolastiche, secondo E. Segrè
"Albert [...] per quanto desse ai familiari segni di ingegno precoce, non si distinse a scuola. Giunto alle scuole medie,
trovò disgustoso il sistema di insegnamento tedesco e entrò in conflitto coi professori che da parte loro lo
maltrattavano. [...] Rovesci di fortuna fecero emigrare la famiglia a Milano e Einstein, lasciato a Monaco a finire i
suoi studi, si dette per malato e raggiunse i suoi in Italia. [...] Poi cercò di essere ammesso al Politecnico di Zurigo,
ma non avendo la regolare licenza media fu rifiutato e non riuscì nemmeno a superare gli esami di ammissione, per
quanto eccellesse in matematica e fisica. Andò allora per un anno a fare studi di riparazione al Gymnasium di Aarau
[...] Finalmente, entrato al Politecnico di Zurigo, ..."
Emilio Segrè,
Personaggi e scoperte nella fisica contemporanea
, Edizioni scientifiche e tecniche (EST) Mondadori,
1997. ISSN 0303-275


http://www.boorp.com/libri_gratis_pdf/libri_gratis_pdf/libri_gratis_vari/Albert_Einstein.pdf


Che sia una leggenda.... senti, mac, io non c'ero come non c'eri tu. Possiamo solo leggere di lui, magari da fonti che hanno avuto modo di conoscerlo.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 2:45 pm

Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:

Einstein che istruzione ha avuto?  non dicevano di lui che sarebbe andato poco in là?

Questa è una di quelle leggende dure a morire.

Esattamente come quella sugli "scienziati della scienza ufficiale che si ostinano a dire che il calabrone non può volare".

E' una balla assoluta, non è mai esistito nessuno scienziato che ha sostenuto una simile idiozia.

Al massimo, fino a pochi anni fa, c'erano scienziati che dicevano, correttamente, che "il calabrone può benissimo volare ma noi non abbiamo ancora capito con quale meccanismo riesca a farlo". Mentre adesso non ci sono più nemmeno quelli, perché nel frattempo il meccanismo è stato capito e spiegato.

E comunque non era affatto un calabrone ma un BOMBO, sono due insetti completamente diversi  : - )




Albert Einstein
3
Disavventure scolastiche, secondo E. Segrè
"Albert [...] per quanto desse ai familiari segni di ingegno precoce, non si distinse a scuola. Giunto alle scuole medie,
trovò disgustoso il sistema di insegnamento tedesco e entrò in conflitto coi professori che da parte loro lo
maltrattavano. [...] Rovesci di fortuna fecero emigrare la famiglia a Milano e Einstein, lasciato a Monaco a finire i
suoi studi, si dette per malato e raggiunse i suoi in Italia. [...] Poi cercò di essere ammesso al Politecnico di Zurigo,
ma non avendo la regolare licenza media fu rifiutato e non riuscì nemmeno a superare gli esami di ammissione, per
quanto eccellesse in matematica e fisica. Andò allora per un anno a fare studi di riparazione al Gymnasium di Aarau
[...] Finalmente, entrato al Politecnico di Zurigo, ..."
Emilio Segrè,
Personaggi e scoperte nella fisica contemporanea
, Edizioni scientifiche e tecniche (EST) Mondadori,
1997. ISSN 0303-275


http://www.boorp.com/libri_gratis_pdf/libri_gratis_pdf/libri_gratis_vari/Albert_Einstein.pdf


Che sia una leggenda....   senti, mac, io non c'ero come non c'eri tu. Possiamo solo leggere di lui, magari da fonti che hanno avuto modo di conoscerlo.

Non limitiamoci a leggere, interpretiamolo: in una scuola bacchettona Einstein che metteva in discussione tutto appariva come alunno inadeguato e come tale non era sostenuto da risultati numerici adeguati.

Se mandi Galileo a studiare teologia al seminario ne esce con tutti 2, non perchè Galileo è un coglione ma perchè lo sono i docenti del seminario.

"Einstein andava male a scuola" va letto come "la scuola andava male ad Einstein".
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8316
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 2:52 pm


"Einstein andava male a scuola" va letto come "la scuola andava male ad Einstein".

concordo con entusiasmo.

Perchè è la stessa cosa che capita a molti bes
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 6131
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 3:07 pm

Ire ha scritto:
Se hai qualche difficoltà da solo non sei sicuramente in grado di superarla (perchè intelligente magari non lo sei troppo o non lo sei quel tanto che basta da raggiungere da solo o da individuare da solo quello che puoi fare per superare la difficoltà) la scuola soprattutto serve a questo.   Vi arrabbiate quando si dice che la scuola ai bravi non serve ma è così.  Ai bravi è sufficiente insegnare,  agli altri serve  la scuola, con tutto quello che comporta.

In pratica, secondo te, l'insegnamento dovrebbe essere solo una piccola parte, e nemmeno troppo importante, dello scopo istitutivo della scuola, mentre la maggior parte delle energie e delle risorse del sistema scolastico dovrebbero essere dedicate a tutt'altro (dalla socializzazione, al divertimento, fino alla risoluzione "magica" di problemi psicologici o familiari che NULLA hanno a che fare con la scuola). E quindi parli assumendo che questo presupposto sia condiviso da tutti, e che tutti dobbiamo ragionare in questi termini.

Fattene una ragione, non è così: si tratta solo di un'opinione soggettiva come tante.

Molti dei tuoi interlocutori NON la condividono, e anzi la considera un'emerita castroneria falsa e dannosa.

Quindi, NON SI PUO' trovare un terreno comune di confronto su basi così inconciliabili.

Sarebbe come pretendere di stilare una carta geografica valida, mettendo a lavorare insieme un tizio che crede sinceramente che la Terra sia piatta e uno che crede che sia (ragionevolmente) sferica, e aspettandosi che tengano conto rispettosamente di tutti e due i punti di vista alla pari, e che producano un lavoro equilibrato che tenga conto delle esigenze di entrambi. Quella carta geografica "comune" non può esistere, ed è inutile mettersi a discuterne.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: "la scuola deve ricominciare ad essere difficile"   Gio Ott 20, 2016 3:12 pm

Ire ha scritto:

"Einstein andava male a scuola" va letto come "la scuola andava male ad Einstein".

concordo con entusiasmo.

Perchè è la stessa cosa che capita a molti bes
Con una piccola differenza

La scuola di Einstein andava male a tutti, indottrinava tutti, danneggiava la creatività di tutti e solo su Einstein la cosa si rendeva palese; il cambiamento che Einstein necessitava, quando è stato realizzato ha avvantaggiato tutti; Einstein non ne ha goduto ma per fortuna è riuscito a sfangarla lo stesso.

La scuola dei BES va male solo ai BES, non indottrina nessuno non danneggia la creatività di nessuno; il cambiamento di cui necessitano i BES (didattica inclusiva, didattica personalizzata, asticella bassa, tolleranza al casino) non solo non avvantaggia nessun altro, ma danneggia tutti i normali; anche ottenendolo comunque i BES non faranno fuochi artificiali.
Tornare in alto Andare in basso
 
"la scuola deve ricominciare ad essere difficile"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» URGENTE: Iscrizione alla piattaforma Indire
» come deve essere l'endometrio
» caratteristiche che una fresa deve avere per essere buona
» quanto deve essere l estradiolo ??????help
» follicoli vuoti! ci deve essere un perchè

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: