Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 piano nazionale scuola digitale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
alessioweb



Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: piano nazionale scuola digitale   Sab Ott 29, 2016 5:28 pm

Ciao a tutti

cerco consiglio da collega/ghi competente (che magari abbia già frequentato i corsi previsti dal PNSD gli anni scorsi). Mi sono iscritto tramite la scuola di servizio al PNSD sull'onda della legge 107/2015. Vorrei sapere quante ore di formazione in presenza (poche spero!) e quante on-line (tante spero!).
Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Sab Ott 29, 2016 6:18 pm

Ma sei animatore digitale?
Nel caso, la seconda parte del corso dalle mie parti è di 24 ore, tutte in presenza, più alcune cosette on line. L'anno scorso, la prima parte del corso è stata una mazzata di 50 ore, più alcune cosette on line.

Sei membro del team digitale?
nel caso, il corso dalle mie parti è di 18 ore, tutte in presenza.

Sei uno dei dieci "docenti digitali" che quest'anno devono formarsi?
Sempre 18 ore, tutte in presenza.

Se poi ti interessa un'opinione spassionata, eccola:
l' utilità del corso è minima;
il dispendio di energie, notevole.

Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Sab Ott 29, 2016 9:56 pm

Non mi faccio volontariamente mettere il giogo.
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1883
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 12:05 am

io sono sia nel team dell'animatore digitale, che tra i 10 docenti digitali....36 ore totali? aiutooooo
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 6:20 am

Ma io dico.

Ma prima di accettare qualcosa e farvi sedurre dalle sirene "tu sarai una figura importante nella nostra scuola... tu sarai animatore digitale... tu sarai l'eroe che digitalizzerà il nostro istituto" ecc. ecc. ma darvi una letta a quali siano le condizioni no?

Io appena sono stato, mio malgrado, "nominato" come animatore digitale, senza che avessi mai richiesto né accettato questo ambito ruolo, ho cercato di capire cosa significasse: visto che si tratta sostanzialmente di fare un sacco di ore di formazione (gratis) e di fare proselitismo all'interno della scuola per una filosofia completamente contraria al mio pensiero, ho immediatamente scritto lettera protocollata di rifiuto.

Ma ci vogliamo svegliare? Vogliamo leggere i documenti del ministero, comprenderli, capire come applicarli, farci un'opinione? O ci deve piovere qualsiasi cosa dall'alto e zitti e mosca???
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 7:11 am

L'animatore digitale è colui che dovrà costringere i colleghi a usare il computer anche se non vogliono.
Le strategie da mettere in atto a tal fine sono molte: la prima che ho visto è quella di "colpevolizzare" i colleghi refrattari, facendogli sentire che sono LORO a non essere preparati adeguatamente, e quindi devono essere "formati".
Raramente qualcuno ha il coraggio di dire: si, io il computer lo so usare, ma lo uso come e quando voglio io e solo se lo ritengo necessario, nell'esercizio della mia libertà di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 7:39 am

Paolo, magari si trattasse di "computer"... come sei all'antica!
Qui l'obiettivo, te lo dico io, è di fare didattica in classe con gli smartphone e sul lungo periodo di sostituire l'insegnante con il dispositivo e la mente, intesa soprattutto come memoria e capacità di elaborazione, con la rete.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 8:56 am

Si, intendevo per computer chiaramente anche smartphone, tablet, e infrastrutture web.
Siamo sottoposti a un martellamento anche mediatico su quando sia INDISPENSABILE fare scuola con questi strumenti.
Alcuni di questi strumenti sono effettivamente utili, ma l'idolatria feticistica non mi trova d'accordo e mi fa pensare a interessi economici in gioco.
Mi piacerebbe che lo stato (spendendo molti soldi) fornisse alle scuole gli strumenti, lasciando poi ai docenti la libertà di servirsene come e quando lo ritengono opportuno. L'operazione che si vede in questi ultimissimi anni, invece,è quella di FORZARE prima le menti all'obbligo delle "nuove tecnologie" senza fornire l'adeguato supporto finanziario.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5335
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 2:15 pm

ushikawa ha scritto:
Ma io dico.

Ma prima di accettare qualcosa e farvi sedurre dalle sirene "tu sarai una figura importante nella nostra scuola... tu sarai animatore digitale... tu sarai l'eroe che digitalizzerà il nostro istituto" ecc. ecc. ma darvi una letta a quali siano le condizioni no?

Io appena sono stato, mio malgrado, "nominato" come animatore digitale, senza che avessi mai richiesto né accettato questo ambito ruolo, ho cercato di capire cosa significasse: visto che si tratta sostanzialmente di fare un sacco di ore di formazione (gratis) e di fare proselitismo all'interno della scuola per una filosofia completamente contraria al mio pensiero, ho immediatamente scritto lettera protocollata di rifiuto.

Ma ci vogliamo svegliare? Vogliamo leggere i documenti del ministero, comprenderli, capire come applicarli, farci un'opinione? O ci deve piovere qualsiasi cosa dall'alto e zitti e mosca???


Ma infatti!
Nella mia scuola l'animatore digitale si è dimesso quest'anno dopo un anno di formazione e l'inserimento del nome sulla piattaforma, perché, dice la povera anima candida, non aveva capito dovesse fare formazione, anzi non aveva capito proprio niente!
Ma insomma! Possibile, santa pace! L'unica cosa chiara di sta roba del team digitale è che si deve fare formazione, per il resto ci sono solo chiacchiere, eppure la maggior parte ha capito solo le chiacchiere sull'alta missione salvifica
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 2:52 pm

lucetta10 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Ma io dico.

Ma prima di accettare qualcosa e farvi sedurre dalle sirene "tu sarai una figura importante nella nostra scuola... tu sarai animatore digitale... tu sarai l'eroe che digitalizzerà il nostro istituto" ecc. ecc. ma darvi una letta a quali siano le condizioni no?

Io appena sono stato, mio malgrado, "nominato" come animatore digitale, senza che avessi mai richiesto né accettato questo ambito ruolo, ho cercato di capire cosa significasse: visto che si tratta sostanzialmente di fare un sacco di ore di formazione (gratis) e di fare proselitismo all'interno della scuola per una filosofia completamente contraria al mio pensiero, ho immediatamente scritto lettera protocollata di rifiuto.

Ma ci vogliamo svegliare? Vogliamo leggere i documenti del ministero, comprenderli, capire come applicarli, farci un'opinione? O ci deve piovere qualsiasi cosa dall'alto e zitti e mosca???


Ma infatti!
Nella mia scuola l'animatore digitale si è dimesso quest'anno dopo un anno di formazione e l'inserimento del nome sulla piattaforma, perché, dice la povera anima candida, non aveva capito dovesse fare formazione, anzi non aveva capito proprio niente!
Ma insomma! Possibile, santa pace! L'unica cosa chiara di sta roba del team digitale è che si deve fare formazione, per il resto ci sono solo chiacchiere, eppure la maggior parte ha capito solo le chiacchiere sull'alta missione salvifica
Mi viene un dubbio: non è che le persone più sveglie svicolano l'incarico e quindi ci si ridirige verso le più addormentate ?

Ricordo che i DS DOVEVANO indicare UN NOME, non potevano indicare la persona più adatta.

Avendo indicato il nome loro sono a posto.
Tornare in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 4:28 pm

Grazie vinz per la puntualità e precisione della risposta.

Sono uno dei 10 "docenti digitali" (già in ruolo da due anni) che quest'anno ha accettato di formarsi. Ancora due cose per organizzarmi in anticipo:

1) i corsi saranno pomeridiani (probabilmente dalle 15 in poi), Ma con che scansione, monosettimanale forse?

2) sono previste ore e-learning da svolgere sul computer di casa? Quante?

3) è prevista la valorizzazione economica dei docenti digitali scelti tramite il bonus scuola?

Grazie
Tripod

Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 4:32 pm

0) secondo me sei già formato
1) i corsi sono organizzati per regioni, quindi la scansione varia a seconda di chi li organizza
2) da noi i 2/3 delle ore sarebbero state on line, in e-learning
3) dipende da scuola a scuola, in alcune sì in altre no, in ogni caso non pensare che ti vengano pagate come 30 ore in classe... se proprio ti dovesse dire molto bene ti pagheranno 100 euro (e avrai perso molti pomeriggi)
Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 4:52 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
L'animatore digitale è colui che dovrà costringere i colleghi a usare il computer anche se non vogliono.

Manca solo la parola "fuffa", con cui spesso in questo forum si battezza qualunque pratica, indirizzo, suggerimento vada anche soltanto un millimetro più in là delle proprie consolidate e indiscutibili abitudini didattiche, e il quadro è completo.

I colleghi che "non usano" il computer e "devono essere costretti a farlo" farebbero meglio a cambiare mestiere. Perché nella mia scuola (soltanto nella mia naturalmente, nel resto del mondo si usano ancora, com'è noto, le tavolette di cera!) il registro è on line da anni, da anni ci sono le lim in classe, da anni le programmazioni si stendono e si consegnano digitalmente, da anni bisogna accedere ad un certo stramaledetto sito per poter superare felicemente l'anno di prova, da anni si adottano libri di testo che offrono materiali aggiuntivi  e supporti per i DSA di carattere digitale, da anni si ricevono circolari e comunicazioni istituzionali sulla casella di posta elettronica, da anni insomma senza il pc è impossibile portare a termine il lavoro che un anno di scuola comporta.



Ultima modifica di vinz il Dom Ott 30, 2016 5:03 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 5:00 pm

Da anni usiamo il PC senza un animatore digitale.

Quel che probabilmente non ti è chiaro è che l'animatore deve invogliare (chi dice costringere è un pirla) tutti i docenti ad usare LIM, Tablet e Smartphone per la didattica.

Fuffa (parola che uso spesso) significa che con queste modalità lo studente svogliato può imparare qualcosa in più, ma mai quanto quello volenteroso; significa anche che lo studente volenteroso imparerà di meno, perchè le lezioni (o quel che ne rimane) saranno più dispersive.

Sai cos'è ? io e tanti altri ce ne fottiamo degli studenti più svogliati e dei loro piccoli miglioramenti, a noi stanno a cuore quelli volenterosi e le forti penalizzazioni che ne avrebbero.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 5:10 pm

vinz ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
L'animatore digitale è colui che dovrà costringere i colleghi a usare il computer anche se non vogliono.

Manca solo la parola "fuffa", con cui spesso in questo forum si battezza qualunque pratica, indirizzo, suggerimento vada anche soltanto un millimetro più in là delle proprie consolidate e indiscutibili abitudini didattiche, e il quadro è completo.

I colleghi che "non usano" il computer e "devono essere costretti a farlo" farebbero meglio a cambiare mestiere. Perché nella mia scuola (soltanto nella mia naturalmente, nel resto del mondo si usano ancora, com'è noto, le tavolette di cera!) il registro è on line da anni, da anni ci sono le lim in classe, da anni le programmazioni si stendono e si consegnano digitalmente, da anni bisogna accedere ad un certo stramaledetto sito per poter superare felicemente l'anno di prova, da anni si adottano libri di testo che offrono materiali aggiuntivi  e supporti per i DSA di carattere digitale, da anni si ricevono circolari e comunicazioni istituzionali sulla casella di posta elettronica, da anni insomma senza il pc è impossibile portare a termine il lavoro che un anno di scuola comporta.


Ma, infatti, i docenti non sono affatto a zero dal punto di vista informatico e della connettività.
Il problema non è che gli si voglia insegnare a usare il computer per sé o per la didattica, ma gli si vuole inculcare la ideologia digitale, per cui se fai tutto in digitale sei figo, altrimenti sei un dinosauro. Personalmente faccio didattica già oggi molto digitale, ma non sono un entusiasta acritico: so che ci sono tanti insegnanti molto migliori di me con voce, gesso e lavagna, le programmazioni scritte a mano in bella grafia e so che l'adesione acritica alla tecnologia digitale porta al disastro, ad esempio l'utilizzo dello smartphone durante le verifiche e l'idea ad esso sottesa che la conoscenza equivale alla nozione e non alla sua capacità di utilizzo critico, in barba alla sbandierata didattica per competenze.
Visto che vinz si lamenta perché nessuno abbia ancora usato il termine, rimedio subito: in definitiva è tutta FUFFA!
Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 5:21 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Da anni usiamo il PC senza un animatore digitale.

Quel che probabilmente non ti è chiaro è che l'animatore deve invogliare (chi dice costringere è un pirla) tutti i docenti ad usare LIM, Tablet e Smartphone per la didattica.


Vabbé... E perché non dovrebbe essermi chiara una simile ovvietà?

"Invoglia" realizzando per esempio una determinata attività e condividendone i risultati con i colleghi, ai quali resta tutta la libertà di dire "Questa cosa mi interessa, voglio provarci anche io". Oppure: "Questa cosa non mi interessa, non mi sembra valida e non voglio provare a farla mia".

Sulle altre tue osservazioni, sorvolo. Specialmente su quella che l'incarico di animatore digitale sarebbe conferito alle persone più addormentate, che fa il paio con le altre brillantissime idee che sei solito esporre sul medioevo, sulla scienza, sulla didattica e sull'intero universo.
Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 5:29 pm

ushikawa ha scritto:
vinz ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
L'animatore digitale è colui che dovrà costringere i colleghi a usare il computer anche se non vogliono.

Manca solo la parola "fuffa", con cui spesso in questo forum si battezza qualunque pratica, indirizzo, suggerimento vada anche soltanto un millimetro più in là delle proprie consolidate e indiscutibili abitudini didattiche, e il quadro è completo.

I colleghi che "non usano" il computer e "devono essere costretti a farlo" farebbero meglio a cambiare mestiere. Perché nella mia scuola (soltanto nella mia naturalmente, nel resto del mondo si usano ancora, com'è noto, le tavolette di cera!) il registro è on line da anni, da anni ci sono le lim in classe, da anni le programmazioni si stendono e si consegnano digitalmente, da anni bisogna accedere ad un certo stramaledetto sito per poter superare felicemente l'anno di prova, da anni si adottano libri di testo che offrono materiali aggiuntivi  e supporti per i DSA di carattere digitale, da anni si ricevono circolari e comunicazioni istituzionali sulla casella di posta elettronica, da anni insomma senza il pc è impossibile portare a termine il lavoro che un anno di scuola comporta.


Ma, infatti, i docenti non sono affatto a zero dal punto di vista informatico e della connettività.
Il problema non è che gli si voglia insegnare a usare il computer per sé o per la didattica, ma gli si vuole inculcare la ideologia digitale, per cui se fai tutto in digitale sei figo, altrimenti sei un dinosauro. Personalmente faccio didattica già oggi molto digitale, ma non sono un entusiasta acritico: so che ci sono tanti insegnanti molto migliori di me con voce, gesso e lavagna, le programmazioni scritte a mano in bella grafia e so che l'adesione acritica alla tecnologia digitale porta al disastro, ad esempio l'utilizzo dello smartphone durante le verifiche e l'idea ad esso sottesa che la conoscenza equivale alla nozione e non alla sua capacità di utilizzo critico, in barba alla sbandierata didattica per competenze.
Visto che vinz si lamenta perché nessuno abbia ancora usato il termine, rimedio subito: in definitiva è tutta FUFFA!

Il tuo è buon senso, e sono d'accordo. Il problema è: dove hai visto, a parte qualche cretino, "l'integralismo digitale" che giustamente accusi? Chi lo professa? Il corso al quale ho partecipato, di scarsa utilità perché organizzato molto male, comunque iniziava con queste parole: "La cosa migliore che a scuola si possa fare è leggere un libro. Di carta".

Se poi hai tempo e voglia di rispondermi, ti chiedo qualche nome: pedagogisti, esperti di didattica per competenze, tizi insomma che abbiano a che fare con la scuola e la didattica, che abbiano veramente proposto di svolgere le verifiche con lo smartphone o di sostituire la rielaborazione critica con la rete.

Perché io, che pure bazzico l'ambiente degli animatori digitali, non so farne nemmeno uno.
Tornare in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 8:30 pm

Preferirei mi rispondesse vinz.
Quindi rilancio le domande di prima:

Sono uno dei 10 "docenti digitali" (già in ruolo da due anni) che quest'anno ha accettato di formarsi. Ancora due cose per organizzarmi in anticipo:

1) i corsi saranno pomeridiani (probabilmente dalle 15 in poi), Ma con che scansione, monosettimanale forse?

2) sono previste ore e-learning da svolgere sul computer di casa? Quante?

3) è prevista la valorizzazione economica dei docenti digitali scelti tramite il bonus scuola?

Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 8:54 pm

alessioweb ha scritto:
Preferirei mi rispondesse vinz.
Quindi rilancio le domande di prima:

Sono uno dei 10 "docenti digitali" (già in ruolo da due anni) che quest'anno ha accettato di formarsi. Ancora due cose per organizzarmi in anticipo:

1) i corsi saranno pomeridiani (probabilmente dalle 15 in poi), Ma con che scansione, monosettimanale forse?

2) sono previste ore e-learning da svolgere sul computer di casa? Quante?

3) è prevista la valorizzazione economica dei docenti digitali scelti tramite il bonus scuola?

Grazie
Tripod


Le risposte che ti ha dato Ushikawa sono più che valide. Aggiungo solo che il bonus scuola non è in alcun modo utilizzabile perché i corsi sono gratuiti (magari inutili, ma gratis). Se invece con il termine "bonus" ti riferisci alla mancia che i presidi assegnano ai cosiddetti "meritevoli", dipende dalle scuole e dai presidi.
Infine dalle mie parti l'e-lerning è stato quasi totalmente assente: ci hanno propinato la "solita fuffa" (sto imparando il linguaggio figo del forum!) a base di slides leggiucchiate distrattamente, alle due e mezza del pomeriggio, da un relatore che, visibilmente, avrebbe voluto essere altrove. E io ho fatto il corso per animatori, che era più "robusto" e in qualche modo meglio organizzato. Quello per i docenti del team è stato una pagliacciata pura e semplice.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 9:02 pm

vinz ha scritto:
Specialmente su quella che l'incarico di animatore digitale sarebbe conferito alle persone più addormentate,
Non sono io che mi sono tirato indietro dall'incarico dopo un anno perchè bisognava seguire corsi.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15777
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 9:12 pm

vinz ha scritto:
Infine dalle mie parti l'e-lerning è stato quasi totalmente assente: ci hanno propinato la "solita fuffa" (sto imparando il linguaggio figo del forum!) a base di slides leggiucchiate distrattamente, alle due e mezza del pomeriggio, da un relatore che, visibilmente, avrebbe voluto essere altrove. E io ho fatto il corso per animatori, che era più "robusto" e in qualche modo meglio organizzato. Quello per i docenti del team è stato una pagliacciata pura e semplice.
Un buon corso, per nulla fuffologico, dovrebbe cominciare con la seguente affermazione:

"abbiamo fatto un'indagine statistica su 100 scuole ed abbiamo propinato la solita solfa in formato tradizionale, somministrando questo test abbiamo ottenuto i soliti risultati; poi in 100 scuole del tutto equivalenti abbiamo svolto una didattica innovativa; offrendo lo stesso test abbiamo ottenuto questi altri risultati, evidentemente migliori.
Se volete riprodurre i nostri successi vi consigliamo di utilizzare i nostri stessi strumenti .... che sono questi ............"

Invece i didattofuffologi suggeriscono sempre nuove sperimentazioni, alle quali dovremmo partecipare (da sperimentatori) e sulle quali non c'è mai una raccolta dati.

Questo differenzia la fuffa dalla ricerca scientifica; questo differenzia la falsa scienza dell'educazione dalla vera scienza di noi maleducati.

Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 9:15 pm

avidodinformazioni ha scritto:
vinz ha scritto:
Specialmente su quella che l'incarico di animatore digitale sarebbe conferito alle persone più addormentate,
Non sono io che mi sono tirato indietro dall'incarico dopo un anno perchè bisognava seguire corsi.

E siccome non sono nemmeno io, né mi risulta che uno solo dei circa cento animatori con cui sono in contatto si sia ritirato, diciamo che stiamo parlando del cugggino di qualcuno.
Tornare in alto Andare in basso
vinz



Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 9:17 pm

avidodinformazioni ha scritto:
vinz ha scritto:
Infine dalle mie parti l'e-lerning è stato quasi totalmente assente: ci hanno propinato la "solita fuffa" (sto imparando il linguaggio figo del forum!) a base di slides leggiucchiate distrattamente, alle due e mezza del pomeriggio, da un relatore che, visibilmente, avrebbe voluto essere altrove. E io ho fatto il corso per animatori, che era più "robusto" e in qualche modo meglio organizzato. Quello per i docenti del team è stato una pagliacciata pura e semplice.
Un buon corso, per nulla fuffologico, dovrebbe cominciare con la seguente affermazione:

"abbiamo fatto un'indagine statistica su 100 scuole ed abbiamo propinato la solita solfa in formato tradizionale, somministrando questo test abbiamo ottenuto i soliti risultati; poi in 100 scuole del tutto equivalenti abbiamo svolto una didattica innovativa; offrendo lo stesso test abbiamo ottenuto questi altri risultati, evidentemente migliori.
Se volete riprodurre i nostri successi vi consigliamo di utilizzare i nostri stessi strumenti .... che sono questi ............"

Invece i didattofuffologi suggeriscono sempre nuove sperimentazioni, alle quali dovremmo partecipare (da sperimentatori) e sulle quali non c'è mai una raccolta dati.

Questo differenzia la fuffa dalla ricerca scientifica; questo differenzia la falsa scienza dell'educazione dalla vera scienza di noi maleducati.


Oh, finalmente hai detto una cosa che condivido! Anche se, attribuendoti la "vera scienza" decisamente ti sopravvaluti. Sulla maleducazione invece sono abbastanza d'accordo.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1854
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 9:31 pm

vinz ha scritto:

Il tuo è buon senso, e sono d'accordo. Il problema è: dove hai visto, a parte qualche cretino, "l'integralismo digitale" che giustamente accusi? Chi lo professa? Il corso al quale ho partecipato, di scarsa utilità perché organizzato molto male, comunque iniziava con queste parole: "La cosa migliore che a scuola si possa fare è leggere un libro. Di carta".

Se poi hai tempo e voglia di rispondermi, ti chiedo qualche nome: pedagogisti, esperti di didattica per competenze, tizi insomma che abbiano a che fare con la scuola e la didattica, che abbiano veramente proposto di svolgere le verifiche con lo smartphone o di sostituire la rielaborazione critica con la rete.

Perché io, che pure bazzico l'ambiente degli animatori digitali, non so farne nemmeno uno.

La possibilità di usare internet in classe per trovare informazioni fino a surrogare conoscenze non possedute, considerate inutili, viene lasciata trapelare in alcuni documenti ministeriali e dichiarazioni dei pezzi grossi del ministero, con frasi del tipo "le nozioni ormai non servono più perché tanto c'è internet". Siccome i sudditi di solito sono più realisti del re, ho visto l'idea messa in pratica in una scuola in cui ho lavorato: poesie su smartphone. Il vecchio caro libro non sarebbe abbastanza attraente, a quanto pare. Ma davvero qualcuno pensa che passando dalla carta a uno schermo si risolvano magicamente tutti i problemi, senza che non se ne presenti nessuno di nuovo?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: piano nazionale scuola digitale   Dom Ott 30, 2016 9:38 pm

vinz ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
L'animatore digitale è colui che dovrà costringere i colleghi a usare il computer anche se non vogliono.

Manca solo la parola "fuffa", con cui spesso in questo forum si battezza qualunque pratica, indirizzo, suggerimento vada anche soltanto un millimetro più in là delle proprie consolidate e indiscutibili abitudini didattiche, e il quadro è completo.

I colleghi che "non usano" il computer e "devono essere costretti a farlo" farebbero meglio a cambiare mestiere. Perché nella mia scuola (soltanto nella mia naturalmente, nel resto del mondo si usano ancora, com'è noto, le tavolette di cera!) il registro è on line da anni, da anni ci sono le lim in classe, da anni le programmazioni si stendono e si consegnano digitalmente, da anni bisogna accedere ad un certo stramaledetto sito per poter superare felicemente l'anno di prova, da anni si adottano libri di testo che offrono materiali aggiuntivi  e supporti per i DSA di carattere digitale, da anni si ricevono circolari e comunicazioni istituzionali sulla casella di posta elettronica, da anni insomma senza il pc è impossibile portare a termine il lavoro che un anno di scuola comporta.


Carissimo,
ho iniziato a usare il PC quando ero alle elementari, all'epoca del mitico Commodore 64.
Prima di arrivare alle odierne app per smartphone e tablet, ho fatto tutta la trafila dell'evoluzione tecnologica, compreso l'utilizzo dell'ambiente DOS.
Nel tempo libero mi diletto anche a programmare.
Non ho pertanto bisogno che qualcuno mi dica che cosa posso fare o non fare con le tecnologie digitali.
Come docente però uso queste tecnologie quando lo ritengo opportuno e se lo ritengo opportuno, a mio insindacabile giudizio.
Si chiama libertà di insegnamento ed è garantita dall'articolo 33 della Costituzione Italiana.
E se qualche animatore digitale mi dice che devo fare diversamente, lo mando a quel paese senza problemi e con coscienza serena.
Tornare in alto Andare in basso
 
piano nazionale scuola digitale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Presentata alla Camera la terza giornata nazionale dello sbattezzo
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» guardia nazionale italiana?????

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: