Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 E se invece diventasse il momento della riflessione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
precario_acciaio.



Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 11:17 am

Il terremoto è terrificante, nessuno può far finta che non ci sia o mostrare stoico coraggio quando si sgretola il pavimento oppure si aprono crepe facendo scricchiolare tutta la casa come carta vecchia.
Non sarebbe opportuno a questo punto riflettere sulla nostra debolezza e piccolezza e sul nostro "essere gettati" in un mondo tendenzialmente ostile senza nessuna chiara consapevolezza della sua struttura e del suo significato con un unico orizzonte certo, cioè l'annullamento di sè e l'impossibilità eterna di progettarsi?

Io credo che queste occasioni non siano da sprecare e che l'unica voce da ascoltare, per chi ha la fortuna di essere stato preservato dalla distruzione sia quella della meditazione filosofica, ad esempio rivolgendosi a Seneca e alle sue considerazioni sulla caducità di tutte le cose.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 11:30 am

penso che tanti lo facciano.

Auspicabile sarebbe rivedere il proprio rapporto con le cose e con gli altri.


Qualcuno preferirà nascondere la testa sotto la sabbia.

C'est la vie.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
geo&geo



Messaggi : 672
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 11:32 am

precario_acciaio. ha scritto:
...riflettere sulla nostra debolezza e piccolezza e sul nostro "essere gettati" in un mondo tendenzialmente ostile senza nessuna chiara consapevolezza della sua struttura e del suo significato con un unico orizzonte certo, cioè l'annullamento di sè e l'impossibilità eterna di progettarsi?

solo dopo aver fatto una SERIA prevenzione, educazione nelle scuole, informazione, controlli sull'applicazione delle norme antisismiche ecc. ecc.
Solo quando hai fatto tutto questo e comunque la tua città viene spazzata via, solo allora - forse - se ne potrà parlare nei termini che hai detto. In quel caso, però, tieni presente che la religione avrà comunque più appeal di Seneca.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 12:06 pm

sai geo%geo, la riflessione non cambia che tu rimanga sotto le macerie di una casa centenaria o sotto
le macerie di un fabbricato che avrebbe dovuto essere antisismico e invece.....

Siamo un nulla appesi ad un filo... che il filo si chiami caso o incoscienza o delinquenza o..
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 12:32 pm

La riflessione da fare è la seguente: è conforme ai diritti umani dover chiedere ai nazisti dell'Unione Europea il permesso di sforare il 3% di deficit per ricostruire i nostri paesi e i nostri monumenti, per garantire l'assistenza alla nostra gente e per mettere in sicurezza i nostri edifici?

No, non è conforme,,,

Non è conforme alla dignità umana cedere a degli speculatori privati un potere sovrano quale quello dell'emissione di moneta.

Ma il 90% dei cittadini venerano quella schifosa entità nazista, responsabile di crimini contro l'umanità, che risponde al nome di Unione Europea, anche quando questi farabutti ti dicono che devi crepare perché non ci sono soldi.

Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 12:41 pm

Ire ha scritto:
sai geo%geo, la riflessione non cambia che tu rimanga sotto le macerie di una casa centenaria o sotto
le macerie di un fabbricato che avrebbe dovuto essere antisismico e invece.....

Siamo un nulla appesi ad un filo... che il filo si chiami caso o incoscienza o delinquenza o..

Concordo...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 12:55 pm

comp_xt ha scritto:
La riflessione da fare è la seguente: è conforme ai diritti umani dover chiedere ai nazisti dell'Unione Europea il permesso di sforare il 3% di deficit per ricostruire i nostri paesi e i nostri monumenti, per garantire l'assistenza alla nostra gente e per mettere in sicurezza i nostri edifici?

No, non è conforme,,,

Non è conforme alla dignità umana cedere a degli speculatori privati un potere sovrano quale quello dell'emissione di moneta.

Ma il 90% dei cittadini venerano quella schifosa entità nazista, responsabile di crimini contro l'umanità, che risponde al nome di  Unione Europea, anche quando questi farabutti ti dicono che devi crepare perché non ci sono soldi.



...in buona sostanza riflettere su come non è colpa nostra e andare avanti così, fingendo di essere anime belle. Alla ricerca dell'ennesima riflessione che ci liberi dalla colpa.

Invece riflettere sul fatto che NESSUNO in Italia sia minimamente interessato a come gli edifici vengano costruiti, a come osanniamo emeriti cretini che legano la loro fortuna a imperi immobiliari di cartone, a come deroghiamo TUTTI e volentieri alla ricevuta e alle certificazioni pur di avere uno sconto di 3 euro da buttare nel gratta e vinci, a come siamo sostanzialmente un popolo che ha sistematicamente distrutto e contaminato un territorio bellissimo, ricchissimo, antichissimo?
La prossima volta che guardiamo con occhio umido alla famigliola di imbecilli che oppone il petto alla ruspa cattivona che abbatte la sua povera casetta frutto di sacrifici sul Vesuvio, nella Valle dei Tempi, sugli argini di fiumi e sopra canali di scolo, uniamoci in uno sputo collettivo, impariamo a deprecare il vicino di casa!
E insegniamo il biasimo verso questi atteggiamenti ai nostri studenti, insegniamogli quanto sia bella e etica la delazione nei confronti di chi fa un abuso edilizio sono casa nostra... tanto per cominciare.
Perché se poi l'Europa viene a dirci che potevamo pensarci prima, ce la sentiamo di darle torto?
Così, la prossima volta avremo meno Seneca da scomodare


Ultima modifica di lucetta10 il Mar Nov 01, 2016 12:58 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 12:57 pm

comp_xt ha scritto:
La riflessione da fare è la seguente: è conforme ai diritti umani dover chiedere ai nazisti dell'Unione Europea il permesso di sforare il 3% di deficit per ricostruire i nostri paesi e i nostri monumenti, per garantire l'assistenza alla nostra gente e per mettere in sicurezza i nostri edifici?

No, non è conforme,,,

Non è conforme alla dignità umana cedere a degli speculatori privati un potere sovrano quale quello dell'emissione di moneta.

Ma il 90% dei cittadini venerano quella schifosa entità nazista, responsabile di crimini contro l'umanità, che risponde al nome di  Unione Europea, anche quando questi farabutti ti dicono che devi crepare perché non ci sono soldi.


L'Europa era nata con nobili ideali. Oggi (da un po' ormai...) continua a vivere per ragioni economiche (= soldi). Quindi in termini di "denaro" si ragiona, altrimenti si esce.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:11 pm

comp_xt ha scritto:
La riflessione da fare è la seguente: è conforme ai diritti umani dover chiedere ai nazisti dell'Unione Europea il permesso di sforare il 3% di deficit per ricostruire i nostri paesi e i nostri monumenti, per garantire l'assistenza alla nostra gente e per mettere in sicurezza i nostri edifici?

No, non è conforme,,,

Non è conforme alla dignità umana cedere a degli speculatori privati un potere sovrano quale quello dell'emissione di moneta.

Ma il 90% dei cittadini venerano quella schifosa entità nazista, responsabile di crimini contro l'umanità, che risponde al nome di  Unione Europea, anche quando questi farabutti ti dicono che devi crepare perché non ci sono soldi.


mai sentito parlare del singolo cittadino che dice al geometra che esce con il tecnico del comune di chiudere un occhio sui criteri di edificabilità della sua villetta che è pensata in zona esondabile ma... insomma.. son 200 anni che non esonda!!! ?

Invece di andare a cercare le grandi responsabilità, rivediamo la responsabilità di ciascuno di noi. Da qui si arriva là. Se è sempre colpa degli altri non è mai colpa di nessuno
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:34 pm

Vabbé, vi si indica la luna e voi guardate il dito...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:35 pm

Bisogna invocare la filosofia per giustificare lo schifoso stato di corruzione sulle opere pubbliche presente in Italia? I n Giappone semplicemente rispettano le norme.punto.la terra trema e loro sopravvivono.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:39 pm

Comp, hai rotto con i tedeschi...
ANCHE I FALSI INVALIDI SONO COLPA DELLA GERMANIA?ANCHE GLI SPRECHI DI SOLDI PUBBLICI? ANCHE QUELLI della LEGA E DI QUALSIASI ALTRO PARTITO CHE USANO I SOLDI DEL PARTITO PER SPESE PERSONALI?LE AUTO BLU SONO COLPA DELLA GERMANIA?E GLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI PIÙ ALTI DI EUROPA,COLPA DELLA GERMANIA..ma finiamola..siamo un popolo di truffatori egoisti nel DNA, p rivi del senso del bene pubblico..
MA È SEMPRE COLPA DI ALTRI...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:42 pm

Ah.anche i dipendenti pubblici che timbrano il badge ed escono a passeggio ,colpa della germania
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:57 pm

Masaniello ha scritto:
Ah.anche i dipendenti pubblici che timbrano  il badge ed escono a passeggio ,colpa della germania

Come paragonare i mafiosi con i ladri di polli...
Questi ultimi avranno pure le loro responsabilità, ma sono ben poca cosa rispetto ai quelle dei primi primi.

Siete più ottusi di coloro che pensano che la crisi della scuola italiana è legata al fatto che i docenti si ostinano a non utilizzare le nuove metodologie didattiche.

Provare, ogni tanto, a fare qualche riflessione seria costa così tanto?

O forse è più facile accontentarsi delle verità del Tg1?

Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1784
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 1:59 pm

Si, riflettere va bene, ma non bisogna riflettere troppo.
Perchè se si riflette troppo si rischia di accorgersi che le nostre scuole, nelle quali entriamo ogni giorno per lavorare, sono al 90% non agibili; e che se volessimo mettere in sicurezza tutti gli edifici sicuramente la risposta sarebbe che non ci sono abbastanza soldi. E quindi si va avanti così, alla "io speriamo che me la cavo"...
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:04 pm

A proposito, Renzi ha detto che ricostruiremo tutto, comprese le chiese.

Il tutto, ovviamente, nel rispetto del limite del 3% di deficit perché pacta sunt servanda.

Ovviamente se lo dice lui bisogna crederci.

Chi può porre in dubbio quello che dice il presidente del consiglio?

Mi raccomando quindi, state credendo all'Europa, dovete credere anche a Renzi.

La colpa è solo nostra, è solo dei geometri dei comuni, dei dipendenti che non timbrano il cartellino, delle ditte che fanno male i lavori... Lo ha detto Studio Aperto!
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:12 pm

Anche le pseudo opere d arte che costano decine di migliaia di euro piazzate nelle rotonde, quando poi strade,tombini,depuratori sono in condizioni vergognose...anche li colp della Germania. .poca roba,dice comp, peccato che sia diffusa in ogni comune da Bolzano a Ragusa.
Anche la autostrada Torino Milano, i cui cui ammodernamento è costato una follia ,ancora incompiuto dopo 12ANNI e tutte le grandi opere incompiute, colpa della GERMANIA.
Anche il costosissimo imbiancamento delle rotaie in tutta Italia, colpa dei tedeschi che hanno le rotaie marroni come tutto il resto del pianeta..
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:15 pm

comp_xt ha scritto:
Vabbé, vi si indica la luna e voi guardate il dito...


si... il dito nell'occhio
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:16 pm

comp_xt ha scritto:
A proposito, Renzi ha detto che ricostruiremo tutto, comprese le chiese.

Il tutto, ovviamente, nel rispetto del limite del 3% di deficit perché pacta sunt servanda.

Ovviamente se lo dice lui bisogna crederci.

Chi può porre in dubbio quello che dice il presidente del consiglio?

Mi raccomando quindi, state credendo all'Europa, dovete credere anche a Renzi.

La colpa è solo nostra, è solo dei geometri dei comuni, dei dipendenti che non timbrano il cartellino, delle ditte che fanno male i lavori... Lo ha detto Studio Aperto!

veramente Studio Aperto è per la colpa della Germania, pardon: della "culona"!
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:19 pm

Masaniello ha scritto:
Anche le pseudo opere d arte che costano decine di migliaia di euro piazzate nelle rotonde, quando poi strade,tombini,depuratori sono in condizioni vergognose...anche li colp della Germania. .poca roba,dice comp, peccato che sia diffusa in ogni comune da Bolzano a Ragusa.
Anche la autostrada Torino Milano, i cui cui ammodernamento è costato una follia ,ancora incompiuto dopo 12ANNI e tutte le grandi opere incompiute, colpa della GERMANIA.
Anche il costosissimo imbiancamento delle rotaie in tutta Italia, colpa dei tedeschi che hanno le rotaie marroni come tutto il resto del pianeta..

Io invece ti dico che sono capace di svuotare il mare.

Ho preso un bidone da 15 litri, 2350 bottiglie di acqua minerale da 1,5 litri ciascuna, cinque damigiane da 25 litri ciascuna, i flaconi di bagno schiuma e di detersivo consumati negli ultimi cinque anni. Hai presente quanta acqua ci sta? Mica poca!
Sono pronto a svuotare il mare e ci riuscirò.
Se non capisci neanche così, vattene al diavolo perché non ho tempo da perdere con chi rifiuta di usare il cervello e chiudiamo la discussione.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:21 pm

lucetta10 ha scritto:

veramente Studio Aperto è per la colpa della Germania, pardon: della "culona"!

Vedi risposta data a Masaniello.

Valgono per te le stesse conclusioni.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:25 pm

Pensa che anche lo scandalo e l enorme spreco di Torino 2006 ,che ha sventrato le montagne della val Susa in mega impianti ora abbandonati da dieci anni,colpa della Germania.
In Italia non esistono 3-4 mafie, corruzione a livelli stellari, appalti truccati ovunque. .è colpa della Merkel . Comp, spero che almeno qualcuno ti paghi per scrivere stesso boiate
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5364
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:26 pm

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

veramente Studio Aperto è per la colpa della Germania, pardon: della "culona"!

Vedi risposta data a Masaniello.

Valgono per te le stesse conclusioni.


peccato che tu non colga che si tratta di posizioni molto diverse, ma vale ancora la facile soluzione di compattare il fronte dei "cattivi" per banalizzare il discorso e annacquare tutto
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8322
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:27 pm

In ogni caso, comp_xt, siamo d'accordo che qualcuno un po' di colpa ce l'ha..

questo proprio lo stiamo dicendo tutti.

La mia idea su qualcosa che si potrebbe fare per cercare di riprendere in mano le cose è molto simile a quella suggerita da lucetta:  ognuno faccia bene per se stesso e non taccia quando vede cose fatte male da chi gli è vicino.


La tua idea quale sarebbe?   Tirare una bomba a Bruxelles?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
comp_xt



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: E se invece diventasse il momento della riflessione?   Mar Nov 01, 2016 2:39 pm

Ire ha scritto:


La tua idea quale sarebbe?   tirare una bomba a Bruxelles?

Senti un po', non ti permettere mai più di fare simili illazioni.

Ripeto, non azzardarti a riprovarci perché io non te lo consento!

L'alternativa a Bruxelles esiste e si chiama esercizio della sovranità monetaria da parte degli stati. Il Giappone, per esempio, ce l'ha e la esercita e non mi sembra che sia sull'orlo del collasso per questo.
Se il tuo cervello non arriva a capire di che cosa si tratti, non me ne può fregare di meno e non ho certo tempo per spiegare qualcosa a chi parte dal presupposto di non voler capire.
Esigo però rispetto per quello che scrivo, la banalizzazione dell'altrui pensiero è un qualcosa che mi fa uscire dai gangheri e ancora di più mi fa inalberare il fatto che si scriva che le bombe sono l'unico modo per realizzare ciò che propongo. Non ci riprovare!
Tornare in alto Andare in basso
 
E se invece diventasse il momento della riflessione?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» E poi arriva il momento di riflessione...grazie a un'occasione
» Alunno copia versione, ma me ne accorgo solo al momento della correzione
» Il giorno piu bello della nostra vita!!!
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: