Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Potenziamento: non ce la faccio più!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1 ... 11 ... 18, 19, 20 ... 23 ... 28  Seguente
AutoreMessaggio
Violet



Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 03.06.11

MessaggioOggetto: Potenziamento: non ce la faccio più!   Mer Nov 02, 2016 5:33 pm

Promemoria primo messaggio :

Ragazzi, io ho bisogno di sapere come tutelarmi, non ce la faccio più. Sono stanca! Ore e ore di supplenze in classe difficili, urlo ogni ora e sto male. Domani ho 5 ore di fila e non capiscono che è pesante! Non posso rivolgermi ad un sindacato? Non possono fare nulla? Non oveva uscire una nota ministeriale che chiarisse il corretto utilizzo del potenziamento? Posso rivolgermi al dirigente e minacciarlo per qualcosa? Io se penso di fare questa vita mi licenzio..
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
tellina



Messaggi : 7899
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:20 pm

La malattia il giorno dell'uscita deve essere extrema ratio.
Meglio avvisare per tempo con un NO bello chiaro così che si possa trovare un altro accompagnatore.
Tranquillo... Lo troveranno... Mal che vada ci andrà un bidello (generalmente apprezzano l'uscita) o il ds stesso.
Tornare in alto Andare in basso
floris28



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:24 pm

Antinoo1977 ha scritto:
Comincia col far presente sin da domani la tua non disponibilità ad accompagnare la classe in gita, anche mediante dichiarazione scritta da far protocollare. 
Prima di accompagnare, inoltre, dovrai firmare un foglio di "assunzione di responsabilità", rifiutati di farlo e chiedi che il DS ti faccia un "ordine di servizio", se te lo dovesse fare portalo al sindacato, ma non credo commetterà una tale imprudenza.
Mettersi in malattia il giorno della gita non riesco a condividerla come soluzione.


Grazie mille per il suggerimento,

domani farò presente la mia non disponibilità ad accompagnare la classe.
Tornare in alto Andare in basso
floris28



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:28 pm

tellina ha scritto:
La malattia il giorno dell'uscita  deve essere extrema ratio.
Meglio avvisare per tempo con un NO bello chiaro così che si possa trovare un altro accompagnatore.
Tranquillo... Lo troveranno... Mal che vada ci andrà  un bidello (generalmente apprezzano l'uscita) o il ds stesso.

Grazie,

domani stesso farò presente di non essere disponibile.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:32 pm

Filosofo80 ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/guida/uscite-e-viaggi-istruzione-l-uso-normativa-obbligo-dei-docenti-vigilanza-delibere-degli-organi/
 

Allora, stando a quello che è  scritto  oltre che alla logica  non si può  obbligare  a mandare i docenti in gita se questa va oltre l' orario  scolastico cioè  se è  un  "supplemento ".

Se invece avviene in orario  scolastico  il discorso cambia soprattutto  se si tratta di  docente di  potenziamento.  

Capisco  il  ds che non vuole fare perdere  lezioni  agli alunni  per evitare  lamentele dei genitori.  

Non capisco lei che si  ostina  a non voler andare pur non conoscendo  gli  alunni.  Sinceramente  non  capisco  quale sia il problema.  

Che poi  lo debbano  cominicare per tempo e debbano avere più  considerazione  per il potenziatore è  un altro  discorso
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6954
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:39 pm

chicca70 ha scritto:
Andare con una classe non propria è pericoloso il triplo. Non solo non li conosci bene e non sai chi devi tenere d'occhio particolarmente, ma hai anche meno autorità su di loro.
Non hai nessun obbligo. Con me ci hanno provato una volta, mi sono data malata il giorno stesso. Da quel momento nessuno mi ha mai più chiesto nulla. Se dico no è no, se cerchi di costringermi, io sto a casa.

Scusa, ma tu non eri la stessa che pochi giorni fa aveva dichiarato energicamente che "non si può sentire" la presa di posizione di certa gente che trova normale  "mettersi in malattia" anche se non è veramente malata?

Se non si vuole dare la disponibilità ad accompagnare le classi in gita, basta dichiarare in anticipo di NON dare tale disponibilità, il che è perfettamente lecito.

N on c'è bisogno di "darsi malati" se non lo si è davvero.
Tornare in alto Andare in basso
floris28



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:42 pm

rita 76 ha scritto:
Filosofo80 ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/guida/uscite-e-viaggi-istruzione-l-uso-normativa-obbligo-dei-docenti-vigilanza-delibere-degli-organi/
 

Allora, stando a quello che è  scritto  oltre che alla logica  non si può  obbligare  a mandare i docenti in gita se questa va oltre l' orario  scolastico cioè  se è  un  "supplemento ".

Se invece avviene in orario  scolastico  il discorso cambia soprattutto  se si tratta di  docente di  potenziamento.  

Capisco  il  ds che non vuole fare perdere  lezioni  agli alunni  per evitare  lamentele dei genitori.  

Non capisco lei che si  ostina  a non voler andare pur non conoscendo  gli  alunni.  Sinceramente  non  capisco  quale sia il problema.  

Che poi  lo debbano  cominicare per tempo e debbano avere più  considerazione  per il potenziatore è  un altro  discorso


Non so se il Ds non vuole far perdere le lezioni agli alunni. A me nessuno ha spiegato nulla, sono stata solo inserita nella gita senza senza nessuna spiegazione, non so se manca qualcuno o altro. Non voglio accompagnare una classe che non conosco perchè la responsabilità è molto alta e non me la sento. L'anno scorso sono andata in gita ma ero l'insegnante di classe.
Tornare in alto Andare in basso
Filosofo80



Messaggi : 698
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:44 pm

rita 76 davvero non capisci il problema? Leggi cosa hanno scritto chicca70 o antinoo1977, le motivazioni per NON portare una classe in gita sono infinite, e ogni singolo docente ha le sue. Io per es non li porto perchè non voglio avere nessuna responsabilità, ti basta come motivazione?
Non c'è nessun obbligo, inutile stare qui a chiaccherare sul perchè floris28 non vuole portarli, sinceramente non mi interesa proprio saperlo, è il principio che conta.
Se un docente NON vuole portarli NON è obbligato, STOP
Tornare in alto Andare in basso
Online
chicca70



Messaggi : 1901
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:54 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Andare con una classe non propria è pericoloso il triplo. Non solo non li conosci bene e non sai chi devi tenere d'occhio particolarmente, ma hai anche meno autorità su di loro.
Non hai nessun obbligo. Con me ci hanno provato una volta, mi sono data malata il giorno stesso. Da quel momento nessuno mi ha mai più chiesto nulla. Se dico no è no, se cerchi di costringermi, io sto a casa.

Scusa, ma tu non eri la stessa che pochi giorni fa aveva dichiarato energicamente che "non si può sentire" la presa di posizione di certa gente che trova normale  "mettersi in malattia" anche se non è veramente malata?

Se non si vuole dare la disponibilità ad accompagnare le classi in gita, basta dichiarare in anticipo di NON dare tale disponibilità, il che è perfettamente lecito.

N on c'è bisogno di "darsi malati" se non lo si è davvero.

Certamente. Quando si è giovani, si ha più timore di parlare apertamente, soprattutto con colleghi molto più anziani o con il dirigente. Non mi metterei mai in malattia di norma. In quel caso è stato un esempio di didattica breve. In un giorno preside e colleghi opprimenti con una ragazzina (ai tempi) hanno capito la lezione. Ora non ho più bisogno perché sono cambiata io e perché i colleghi non mi vedono come un'ingenua da bidonare.
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:56 pm

floris28 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Filosofo80 ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/guida/uscite-e-viaggi-istruzione-l-uso-normativa-obbligo-dei-docenti-vigilanza-delibere-degli-organi/
 

Allora, stando a quello che è  scritto  oltre che alla logica  non si può  obbligare  a mandare i docenti in gita se questa va oltre l' orario  scolastico cioè  se è  un  "supplemento ".

Se invece avviene in orario  scolastico  il discorso cambia soprattutto  se si tratta di  docente di  potenziamento.  

Capisco  il  ds che non vuole fare perdere  lezioni  agli alunni  per evitare  lamentele dei genitori.  

Non capisco lei che si  ostina  a non voler andare pur non conoscendo  gli  alunni.  Sinceramente  non  capisco  quale sia il problema.  

Che poi  lo debbano  cominicare per tempo e debbano avere più  considerazione  per il potenziatore è  un altro  discorso

Non so se il Ds non vuole far perdere le lezioni agli alunni. A me nessuno ha spiegato nulla, sono stata solo inserita nella gita senza senza nessuna spiegazione, non so se
manca qualcuno o altro. Non voglio accompagnare una classe che non conosco perchè la responsabilità è molto alta e non me la sento. L'anno scorso sono andata in gita ma ero l'insegnante di classe.

Il fatto che non ti abbiano fornito una spiegazione non è il massimo. Che vuoi che ti dica... forse davano per scontato che andassi tu e non un docente curricolare.

In ogni caso penso che i docenti potenziato dovrebbero essere più presi in considerazione
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Gio Gen 12, 2017 11:58 pm

Filosofo80 ha scritto:
rita 76 davvero non capisci il problema? Leggi cosa hanno scritto chicca70 o antinoo1977, le motivazioni per NON portare una classe in gita sono infinite, e ogni singolo docente ha le sue. Io per es non li porto perchè non voglio avere nessuna responsabilità, ti basta come motivazione?
Non c'è nessun obbligo, inutile stare qui a chiaccherare sul perchè floris28 non vuole portarli, sinceramente non mi interesa proprio saperlo, è il principio che conta.
Se un docente NON vuole portarli NON è obbligato, STOP

Capisco cosa vuoi dire . La realtà è ben diversa come si vede
Tornare in alto Andare in basso
floris28



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 12:01 am

rita 76 ha scritto:
floris28 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Filosofo80 ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/guida/uscite-e-viaggi-istruzione-l-uso-normativa-obbligo-dei-docenti-vigilanza-delibere-degli-organi/
 

Allora, stando a quello che è  scritto  oltre che alla logica  non si può  obbligare  a mandare i docenti in gita se questa va oltre l' orario  scolastico cioè  se è  un  "supplemento ".

Se invece avviene in orario  scolastico  il discorso cambia soprattutto  se si tratta di  docente di  potenziamento.  

Capisco  il  ds che non vuole fare perdere  lezioni  agli alunni  per evitare  lamentele dei genitori.  

Non capisco lei che si  ostina  a non voler andare pur non conoscendo  gli  alunni.  Sinceramente  non  capisco  quale sia il problema.  

Che poi  lo debbano  cominicare per tempo e debbano avere più  considerazione  per il potenziatore è  un altro  discorso


Non so se il Ds non vuole far perdere le lezioni agli alunni. A me nessuno ha spiegato nulla, sono stata solo inserita nella gita senza senza nessuna spiegazione, non so se
manca qualcuno o altro. Non voglio accompagnare una classe che non conosco perchè la responsabilità è molto alta e non me la sento. L'anno scorso sono andata in gita ma ero l'insegnante di classe.

Il fatto che non ti abbiano  fornito una spiegazione  non è  il massimo. Che vuoi che ti dica... forse davano per scontato che  andassi tu e non  un docente  curricolare.  


In ogni  caso  penso che i docenti potenziato dovrebbero  essere  più  presi  in considerazione




Il problema è proprio questo, non siamo presi in considerazione e molto spesso siamo sfruttati, molti pensano che dobbiamo essere sempre disponibili ma il potenziamento non è nato per questo.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 12:15 am

floris28 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
floris28 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Filosofo80 ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/guida/uscite-e-viaggi-istruzione-l-uso-normativa-obbligo-dei-docenti-vigilanza-delibere-degli-organi/
 

Allora, stando a quello che è  scritto  oltre che alla logica  non si può  obbligare  a mandare i docenti in gita se questa va oltre l' orario  scolastico cioè  se è  un  "supplemento ".

Se invece avviene in orario  scolastico  il discorso cambia soprattutto  se si tratta di  docente di  potenziamento.  

Capisco  il  ds che non vuole fare perdere  lezioni  agli alunni  per evitare  lamentele dei genitori.  

Non capisco lei che si  ostina  a non voler andare pur non conoscendo  gli  alunni.  Sinceramente  non  capisco  quale sia il problema.  

Che poi  lo debbano  cominicare per tempo e debbano avere più  considerazione  per il potenziatore è  un altro  discorso

Non so se il Ds non vuole far perdere le lezioni agli alunni. A me nessuno ha spiegato nulla, sono stata solo inserita nella gita senza senza nessuna spiegazione, non so se
manca qualcuno o altro. Non voglio accompagnare una classe che non conosco perchè la responsabilità è molto alta e non me la sento. L'anno scorso sono andata in gita ma ero l'insegnante di classe.


Il fatto che non ti abbiano  fornito una spiegazione  non è  il massimo. Che vuoi che ti dica... forse davano per scontato che  andassi tu e non  un docente  curricolare.  

In ogni  caso  penso che i docenti potenziato dovrebbero  essere  più  presi  in considerazione

Il problema è proprio questo, non siamo presi in considerazione e molto spesso siamo sfruttati, molti pensano che dobbiamo essere sempre disponibili ma il potenziamento non è nato per questo.  

Hai ragione
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 12:17 am

Filosofo80 ha scritto:
rita 76 davvero non capisci il problema? Leggi cosa hanno scritto chicca70 o antinoo1977, le motivazioni per NON portare una classe in gita sono infinite, e ogni singolo docente ha le sue. Io per es non li porto perchè non voglio avere nessuna responsabilità, ti basta come motivazione?
Non c'è nessun obbligo, inutile stare qui a chiaccherare sul perchè floris28 non vuole portarli, sinceramente non mi interesa proprio saperlo, è il principio che conta.
Se un docente NON vuole portarli NON è obbligato, STOP

Anch'io  fino ad alcuni anni fa mi opponevo a quello che era ingiusto; ora su molte cose lascio passare anche  se  mi irrito cmq
Tornare in alto Andare in basso
avvocatodeldiavolo



Messaggi : 971
Data d'iscrizione : 22.01.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 1:00 am

Non è obbligatorio accompagnare..... non andarci e lascia che sbraitino. Punto.
Tornare in alto Andare in basso
Violet



Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 03.06.11

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 4:53 pm

Caro Floris siamo più o meno nella stessa situazione come forse avrai letto negli altri post.
Io faccio solo supplenze e da quando sono tornata dalle vacanze:
1) Mi rifiuto categoricamente di inventare e perdere tempo ad organizzare progetti visto che non mi vengono dedicate ore a queste attività e quindi avrei dovuto farle nei ritagli di tempo utile (cioè quasi mai).
2) Ho detto a tutte le colleghe di materie estranee alla mia che non farò più compresenze con loro se non per attività strettamente collegate alla mia materia (visto che mi sono ritrovata a correggere temi di italiano non so neanche io come).
3) Se mi propongono di fare un'uscita, rido in faccia a chiunque me lo proponga. Dopo le settimane e mattinate di m**** che mi fanno passare senza alcun rispetto o limite di decenza mi rifiuto di partecipare a gite inutili durante le quali ci si prende coscientemente una responsabilità enorme non percependo alcuna ricompensa (e non lo farei comunque) con alunni che già non ti prendono in considerazione in classe figurarsi fuori presi come sono dal fare i cretini. E soprattutto come mi è capitato con colleghi che bellibelli si vanno a predere sereni il caffè lasciandoti sola a controllare che nessuno venga investito da un'automobile.
P.S. soffro di mal d'auto e mal di schiena, sarei inutile durante il tragitto e non reggo a stare ore e ore alzata. E' vero, e lo faccio pure pesare.
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2283
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 6:17 pm

Capisco bene cosa dite...mi auguro che con questa mobilità di potermene andare e non avere più a che fare con questo tappabuchismo legalizzato!
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 7:51 pm

Le scuole sbagliano da una parte ma pure noi non scherziamo: e questo non lo voglio fare e quest' altro neanche. Uff!!

Posso capire che ci si rifiuta di fare attività ulteriori non retribuite ; però pure noi esageriamo e tanto anche!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7899
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 9:06 pm

Violet ha scritto:
Caro Floris siamo più o meno nella stessa situazione come forse avrai letto negli altri post.
Io faccio solo supplenze e da quando sono tornata dalle vacanze:
1) Mi rifiuto categoricamente di inventare e perdere tempo ad organizzare progetti visto che non mi vengono dedicate ore a queste attività e quindi avrei dovuto farle nei ritagli di tempo utile (cioè quasi mai).
2) Ho detto a tutte le colleghe di materie estranee alla mia che non farò più compresenze con loro se non per attività strettamente collegate alla mia materia (visto che mi sono ritrovata a correggere temi di italiano non so neanche io come).
3) Se mi propongono di fare un'uscita, rido in faccia a chiunque me lo proponga. Dopo le settimane e mattinate di m**** che mi fanno passare senza alcun rispetto o limite di decenza mi rifiuto di partecipare a gite inutili durante le quali ci si prende coscientemente una responsabilità enorme non percependo alcuna ricompensa (e non lo farei comunque) con alunni che già non ti prendono in considerazione in classe figurarsi fuori presi come sono dal fare i cretini. E soprattutto come mi è capitato con colleghi che bellibelli si vanno a predere sereni il caffè lasciandoti sola a controllare che nessuno venga investito da un'automobile.
P.S. soffro di mal d'auto e mal di schiena, sarei inutile durante il tragitto e non reggo a stare ore e ore alzata. E' vero, e lo faccio pure pesare.
Ti fanno correggere i temi di italiano.
Si fidano di te... È capitato anche a me, non ci ho visto nulla di male (confesso d'essermi parecchio divertita!)
Tornare in alto Andare in basso
floris28



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 04.06.14

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 9:13 pm

Violet ha scritto:
Caro Floris siamo più o meno nella stessa situazione come forse avrai letto negli altri post.
Io faccio solo supplenze e da quando sono tornata dalle vacanze:
1) Mi rifiuto categoricamente di inventare e perdere tempo ad organizzare progetti visto che non mi vengono dedicate ore a queste attività e quindi avrei dovuto farle nei ritagli di tempo utile (cioè quasi mai).
2) Ho detto a tutte le colleghe di materie estranee alla mia che non farò più compresenze con loro se non per attività strettamente collegate alla mia materia (visto che mi sono ritrovata a correggere temi di italiano non so neanche io come).
3) Se mi propongono di fare un'uscita, rido in faccia a chiunque me lo proponga. Dopo le settimane e mattinate di m**** che mi fanno passare senza alcun rispetto o limite di decenza mi rifiuto di partecipare a gite inutili durante le quali ci si prende coscientemente una responsabilità enorme non percependo alcuna ricompensa (e non lo farei comunque) con alunni che già non ti prendono in considerazione in classe figurarsi fuori presi come sono dal fare i cretini. E soprattutto come mi è capitato con colleghi che bellibelli si vanno a predere sereni il caffè lasciandoti sola a controllare che nessuno venga investito da un'automobile.
P.S. soffro di mal d'auto e mal di schiena, sarei inutile durante il tragitto e non reggo a stare ore e ore alzata. E' vero, e lo faccio pure pesare.


Violet, ti capisco bene, anch'io ho corretto compiti e spesso anche interrogato, cosa che ho fatto con piacere ma che secondo me non rientra nei compiti di chi fa potenziamento. Secondo me ci sono alcuni docenti che se ne approfittano,
troppo, pensano che noi possiamo fare tutto ciò che vogliono.
Tornare in alto Andare in basso
Violet



Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 03.06.11

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 9:52 pm

Floris penso che solo chi ci è dentro capisce quello che voglio dire... qui non voglio passare per la lavativa che non vuole fare niente ma l'atteggiamento e le pretese che hanno alcuni nei miei confronti non ce l'hanno certo con gli altri prof.
Tellina e Rita, non mi sono offesa perché ho corretto compiti, ma perché si era deciso di fare compresenza con la collega di italiano per fare un progetto che prevedesse un elaborato artistico. La collega mi ha 'preteso' in classe e ci siamo messe d'accordo per un progetto ma poi, alla fine, tutte le volte che sono riuscita a fare questa ora di compresenza, di arte non se n'è parlato proprio perché c'era sempre qualche altra cosa da finire (vedi correzione compiti) e poi sempre altro lavoro (vai col gruppetto a fare ripasso..). Adesso, avrei preferito che la collega mi avesse chiesto aiuto in generale senza farmi organizzare un progetto mai realizzato (per colpa delle mie assenze e dei suoi ritardi).
Non mi sto impuntando, e non sto dicendo che non voglio fare nulla, ma è il MODO in cui vengono chieste o PRETESE le cose. Ho sempre fatto, negli anni in cui facevo sostegno, compresenze molto produttive. Però, a parte che non mi sento preparata affatto per correggere come farebbe la collega dei compiti di italiano, ma poi si è pure lamentata perché non ho fatto come voleva lei.
Un'altra collega ha chiesto il mio aiuto in una classe difficile, e da lei coninuo ad andarci quando posso perché ha bisogno ed è una persona squisita con la quale si lavora bene e se devo fare cose che non mi competono lo faccio senza fare storie.
Ci sono persone che quando possono se ne approfittano. Per il resto non credo di fare nessun crimine, mi trattano come schiava e se la priorità va alle supplenze la do pure io alle supplenze.
In più, il mio è un gesto di protesta nei confronti di chi a inizio anno mi aveva promesso delle ore per i progetti che sono svanite nel nulla, mi è stato detto che de progetti al ds non importa nulla e che da me vuole solo el supplenze, secondo voi mi metto ancora ad organizzare qualcosa? No, mi sono stancata.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 11:16 pm

tellina ha scritto:
Violet ha scritto:
Caro Floris siamo più o meno nella stessa situazione come forse avrai letto negli altri post.
Io faccio solo supplenze e da quando sono tornata dalle vacanze:
1) Mi rifiuto categoricamente di inventare e perdere tempo ad organizzare progetti visto che non mi vengono dedicate ore a queste attività e quindi avrei dovuto farle nei ritagli di tempo utile (cioè quasi mai).
2) Ho detto a tutte le colleghe di materie estranee alla mia che non farò più compresenze con loro se non per
attività strettamente collegate alla mia materia (visto che mi sono ritrovata a correggere temi di italiano non so neanche io come).
3) Se mi propongono di fare un'uscita, rido in faccia a chiunque me lo proponga. Dopo le settimane e mattinate di m**** che mi fanno passare senza alcun rispetto o
limite di decenza mi rifiuto di partecipare a gite inutili durante le quali ci si prende coscientemente una responsabilità enorme non percependo alcuna
ricompensa (e non lo farei comunque) con alunni che già non ti prendono in considerazione in classe figurarsi fuori presi come sono dal fare i cretini. E soprattutto come mi è capitato con colleghi che bellibelli si vanno a predere sereni il caffè lasciandoti sola a controllare che nessuno venga investito da un'automobile.
P.S. soffro di mal d'auto e mal di schiena, sarei inutile
durante il tragitto e non reggo a stare ore e ore alzata. E' vero, e lo faccio pure pesare.
Ti fanno correggere i temi di italiano.
Si fidano di te... È  capitato  anche a me,  non ci ho visto nulla di male (confesso d'essermi parecchio divertita!)
Questa è la prima che sento a riguardo. A me non è mai capitato e forse sono pure contenta perché so che i colleghi di italiano impiegano molto tempo a correggere i temi
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 11:20 pm

Violet ha scritto:
Floris penso che solo chi ci è dentro capisce quello che voglio dire... qui non voglio passare per la lavativa che non vuole fare niente ma l'atteggiamento e le pretese che hanno alcuni nei miei confronti non ce l'hanno certo con gli altri prof.
Tellina e Rita, non mi sono offesa perché ho corretto compiti, ma perché si era deciso di fare compresenza con la collega di italiano per fare un progetto che prevedesse un elaborato artistico. La collega mi ha 'preteso' in classe e ci siamo messe d'accordo per un progetto ma poi, alla
fine, tutte le volte che sono riuscita a fare questa ora di compresenza, di arte non se n'è parlato proprio perché c'era sempre qualche altra cosa da finire (vedi correzione compiti) e poi sempre altro lavoro (vai col gruppetto a fare ripasso..). Adesso, avrei preferito che la collega mi avesse chiesto aiuto in generale senza farmi organizzare un
progetto mai realizzato (per colpa delle mie assenze e dei suoi ritardi).
Non mi sto impuntando, e non sto dicendo che non voglio fare nulla, ma è il MODO in cui vengono chieste o PRETESE le cose. Ho sempre fatto, negli anni in cui facevo sostegno, compresenze molto produttive. Però, a parte
che non mi sento preparata affatto per correggere come farebbe la collega dei compiti di italiano, ma poi si è pure lamentata perché non ho fatto come voleva lei.
Un'altra collega ha chiesto il mio aiuto in una classe difficile, e da lei coninuo ad andarci quando posso perché ha bisogno ed è una persona squisita con la quale si
lavora bene e se devo fare cose che non mi competono lo faccio senza fare storie.
Ci sono persone che quando possono se ne approfittano. Per il resto non credo di fare nessun crimine, mi trattano come schiava e se la priorità va alle supplenze la do pure io alle supplenze.
In più, il mio è un gesto di protesta nei confronti di chi a inizio anno mi aveva promesso delle ore per i progetti che sono svanite nel nulla, mi è stato detto che de progetti al ds non importa nulla e che da me vuole solo el supplenze, secondo voi mi metto ancora ad organizzare qualcosa? No, mi sono stancata.

I colleghi non devono pretendere nulla; in fin dei conti siamo tutti uguali o meglio, dovremmo esserlo
Tornare in alto Andare in basso
Violet



Messaggi : 972
Data d'iscrizione : 03.06.11

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 11:25 pm

Questo succede quando non si hanno regole chiare e precise per il corretto funzionamento delle cose, a scuola e in ogni luogo di lavoro. Ore che dovevano essere distribuite su tutti sono rimaste quasi nella maggioranza dei casi ad una sola persona.
Le persone a scuola sono come nella vita, alcune a modo, altre meno e se non hanno limiti imposti se ne approfittano e lo faranno sempre. Aspetto sempre che ci tuteli qualcuno, ma nel frattempo se mi passa la voglia e metto da sola i miei paletti, non mi sento in colpa per nulla.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3953
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 13, 2017 11:35 pm

Violet ha scritto:
Le persone a scuola sono come nella vita, alcune a modo, altre meno.

Vero ma ciò  non giustifica il loro comportamento.  

Nella scuola si ha a che fare  con  gli altri che non sono amici, familiari, ecc .ma colleghi. Che diritto hanno di avanzare delle pretese? Nessuno!
Tornare in alto Andare in basso
abak



Messaggi : 731
Data d'iscrizione : 05.03.12

MessaggioOggetto: Re: Potenziamento: non ce la faccio più!   Ven Gen 20, 2017 1:28 pm

Violet ha ragione. Oltre allo "stress da supplenza" proporrei di discutere, in senso più ampio, dei limiti alle tipologie di impiego dei docenti potenziatori.

Limiti "per natura" (alcuni potenziatori vengono utilizzati in progetti, ma con funzioni aventi natura parzialmente diversa da quella di docente", quali assistenza ecc...),per sostenibilità" ecc.

Insomma valutare se l'impiego effettivo dei potenziatori rientri o fuoriesca (per eccesso o per difetto o per qualità) dagli obblighi professionali di un docente sanciti (seppur in modo generale) nel CCNNLL
Tornare in alto Andare in basso
 
Potenziamento: non ce la faccio più!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 19 di 28Andare alla pagina : Precedente  1 ... 11 ... 18, 19, 20 ... 23 ... 28  Seguente
 Argomenti simili
-
» ragazze non ce la faccio più scusate...ma ho bisogno di dirlo a qualcuno
» Come faccio a smettere di fumare?
» e da un po che non mi faccio sentire
» sono un pò preoccupata; non so se faccio una cosa giusta!!
» non ce la faccio più ho paura di riaverla!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Andare verso: