Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 gestione della classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
alessioweb



Messaggi : 215
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 8:34 pm

Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 333
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 8:38 pm

Io ho 4 classi perfette e una che è grossomodo come quella che hai descritto: per ora ho interrotto la lezione e ho fatto una mega predica; quello che succederà lo saprò solo nei prossimi giorni.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 8:51 pm

Quante volte ci hai detto di avere questo problema? In quante classi? In quanti indirizzi?
Tornare in alto Andare in basso
Online
precario_acciaio.



Messaggi : 333
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 8:57 pm

Non vedo quale sia il problema: chiede un consiglio su una situazione che ciclicamente capita a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1862
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 9:26 pm

La LIM è una fregatura. Potendo, usarla con un computer poggiato sulla lavagna, lo sguardo verso monitor e studenti.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 10:49 pm

ushikawa ha scritto:
La LIM è una fregatura. Potendo, usarla con un computer poggiato sulla lavagna, lo sguardo verso monitor e studenti.

Poggi il computer sulla lavagna? Mi riesce difficile immaginarlo!
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1862
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 10:52 pm

ooopss cattedra...
Tornare in alto Andare in basso
Tornado



Messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 7:54 am

alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod

E' normale, si chiama scuola.
Basta girarsi, prenderne uno a caso (che già si prevede non risponderà) e si interroga su cosa si stava spiegando.
Al primo 2 passerà la voglia.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 11:32 am

alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.

Io una soluzione ce l'avrei, anche se non è semplice realizzarla; situazioni come la tua sono frequenti in un tipo di didattica 1 a molti, specie se si spiegano materie ostiche come matematica, fisica, chimica. La soluzione sarebbe trasformare la didattica da 1 a molti a 1 a 1, con una lezione online, tipo quella del prof Gobbino di Pisa che ho commentato nel thread sulla "scuola veramente digitale". In una situazione 1 a 1 i ragazzi tenderanno meno a distrarsi, a dire "a che pagina siamo", e "non si capisce niente". La storia insegna che le ripetizioni private sono efficaci, per cui perché non trasformare la didattica usuale in una didattica 1 a 1 modellata come una ripetizione privata?
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 2:32 pm

Pino Sondi ha scritto:


perché non trasformare la didattica usuale in una didattica 1 a 1 modellata come una ripetizione privata?

Perché l'insegnante sempre uno è e ha un orario di servizio limitato.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7494
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 2:52 pm

Ospite ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.

Io una soluzione ce l'avrei, anche se non è semplice realizzarla; situazioni come la tua sono frequenti in un tipo di didattica 1 a molti, specie se si spiegano materie ostiche come matematica, fisica, chimica. La soluzione sarebbe trasformare la didattica da 1 a molti a 1 a 1, con una lezione online, tipo quella del prof Gobbino di Pisa che ho commentato nel thread sulla "scuola veramente digitale". In una situazione 1 a 1 i ragazzi tenderanno meno a distrarsi, a dire "a che pagina siamo", e "non si capisce niente". La storia insegna che le ripetizioni private sono efficaci, per cui perché non trasformare la didattica usuale in una didattica 1 a 1 modellata come una ripetizione privata?
.. . È tornatooooo (ops era)
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1945
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 4:51 pm

tellina ha scritto:
Ospite ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.

Io una soluzione ce l'avrei, anche se non è semplice realizzarla; situazioni come la tua sono frequenti in un tipo di didattica 1 a molti, specie se si spiegano materie ostiche come matematica, fisica, chimica. La soluzione sarebbe trasformare la didattica da 1 a molti a 1 a 1, con una lezione online, tipo quella del prof Gobbino di Pisa che ho commentato nel thread sulla "scuola veramente digitale". In una situazione 1 a 1 i ragazzi tenderanno meno a distrarsi, a dire "a che pagina siamo", e "non si capisce niente". La storia insegna che le ripetizioni private sono efficaci, per cui perché non trasformare la didattica usuale in una didattica 1 a 1 modellata come una ripetizione privata?
.. . È  tornatooooo  (ops era)

non ho capito chi veramente sia questo "ospite" ; pensavo fosse Tornado ma da quanto leggo ho intuito che mi sto sbagliando
Tornare in alto Andare in basso
Galadriel



Messaggi : 664
Data d'iscrizione : 27.08.15

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 5:24 pm

Ospite ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.

Io una soluzione ce l'avrei, anche se non è semplice realizzarla; situazioni come la tua sono frequenti in un tipo di didattica 1 a molti, specie se si spiegano materie ostiche come matematica, fisica, chimica. La soluzione sarebbe trasformare la didattica da 1 a molti a 1 a 1, con una lezione online, tipo quella del prof Gobbino di Pisa che ho commentato nel thread sulla "scuola veramente digitale". In una situazione 1 a 1 i ragazzi tenderanno meno a distrarsi, a dire "a che pagina siamo", e "non si capisce niente". La storia insegna che le ripetizioni private sono efficaci, per cui perché non trasformare la didattica usuale in una didattica 1 a 1 modellata come una ripetizione privata?

Perché: nelle scuole in cui insegno io non c'abbiamo manco mezza Lim, figurarsi un tablet/computer a testa, se ci connettiamo tutti insieme non ce la facciamo...
Concordo con Tornado: se con le buone non funziona, ti giri, ne becchi uno che chiacchiera o guarda il cielo, fai venir lui alla lavagna a fare l'esercizio. Se va bene impara anche meglio facendo; se va male magari la prossima volta ci pensa prima di distrarsi (magari).
In una delle mie classi ci sono bimbe che tirano fuori enormi pennelli e si truccano. Dubito che la didattica on line farebbe sì che smettessero, ma sono possibilista.
Tornare in alto Andare in basso
Tornado



Messaggi : 448
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 7:40 pm

rita 76 ha scritto:

non ho capito chi veramente sia questo "ospite" ; pensavo fosse Tornado ma da quanto leggo ho intuito che mi sto sbagliando

scusa ma perchè avrei dovuto usare un altro nome?
Tornare in alto Andare in basso
ginafi



Messaggi : 1056
Data d'iscrizione : 14.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Mer Nov 09, 2016 11:47 pm

alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod

Il mio consiglio può funzionare a meno che tu non abbia bisogno di usare la lim con la sua penna in sfw tipo active inspire. Se mouse e tastiera ti bastano, puoi sostituire quelli con il cavo con quelli wireless e sederti comodamente fra i banchi mentre manovri lo schermo. A me piace anche far passare questi strumenti di mano in mano tipo calumet della pace, in modo che anche loro scrivano sulla lim, coinvolgendoli direttamente. In alternativa un chromecast e un tablet ti permettono di stare in piedi, gironzolare e scrivere senza dare le spalle e senza perdere il controllo. Se proprio non si domano, dopo la spiegazione fra le risatine, l'ultima mezz'ora detti 3 domande aperte su ciò che hai spiegato, ritiri e voto espresso. La cresta dovrebbe calare già dopo la prima volta.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 12:00 am

Tornado ha scritto:
rita 76 ha scritto:

non ho capito chi veramente sia questo "ospite" ; pensavo fosse Tornado ma da quanto leggo ho intuito che mi sto sbagliando

scusa ma perchè avrei dovuto usare un altro nome?

Perche' , sarebbe la prima volta?
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 12:16 am

Galadriel ha scritto:
Ospite ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.

Io una soluzione ce l'avrei, anche se non è semplice realizzarla; situazioni come la tua sono frequenti in un tipo di didattica 1 a molti, specie se si spiegano materie ostiche come matematica, fisica, chimica. La soluzione sarebbe trasformare la didattica da 1 a molti a 1 a 1, con una lezione online, tipo quella del prof Gobbino di Pisa che ho commentato nel thread sulla "scuola veramente digitale". In una situazione 1 a 1 i ragazzi tenderanno meno a distrarsi, a dire "a che pagina siamo", e "non si capisce niente". La storia insegna che le ripetizioni private sono efficaci, per cui perché non trasformare la didattica usuale in una didattica 1 a 1 modellata come una ripetizione privata?

Perché: nelle scuole in cui insegno io non c'abbiamo manco mezza Lim, figurarsi un tablet/computer a testa, se ci connettiamo tutti insieme non ce la facciamo...
Concordo con Tornado: se con le buone non funziona, ti giri, ne becchi uno che chiacchiera o guarda il cielo, fai venir lui alla lavagna a fare l'esercizio. Se va bene impara anche meglio facendo; se va male magari la prossima volta ci pensa prima di distrarsi (magari).
In una delle mie classi ci sono bimbe che tirano fuori enormi pennelli e si truccano. Dubito che la didattica on line farebbe sì che smettessero, ma sono possibilista.

Ma insomma , ancora non avete capito dove sta andando a parare?

Noi deploriamo , giustamente, il fatto che ci abbiano trasformato in baby-sitter, ma forse proprio codesto uso improprio di noi medesimi ci salva la pagnotta ...e forse di questo passo nemmeno bastera'. " Scienziati ed ingegneri hanno inventato gia' una generazione di Tate Robot".
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 12:21 am

balanzoneXXI ha scritto:
Tornado ha scritto:
rita 76 ha scritto:

non ho capito chi veramente sia questo "ospite" ; pensavo fosse Tornado ma da quanto leggo ho intuito che mi sto sbagliando

scusa ma perchè avrei dovuto usare un altro nome?

Perche' , sarebbe la prima volta?

sei rimasto indietro con la storia, sono intervenuti anche gli stessi moderatori, e altri utenti in tutta la discussione; non cambia nick, sono stati bannati quelli precedenti
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 12:25 am

Tornado ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod

E' normale, si chiama scuola.
Basta girarsi, prenderne uno a caso (che già si prevede non risponderà) e si interroga su cosa si stava spiegando.
Al primo 2 passerà la voglia.

fosse sempre così facile...una classe in cui sono stata, a quel comportamento ha risposto coalizzandosi, in modo tale da poter sostenere che prendevano due perché era il docente che non spiegava niente...ce n'è voluta per "domarli"...e neppure completamente.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 12:44 am

sempreconfusa1 ha scritto:
Tornado ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod

E' normale, si chiama scuola.
Basta girarsi, prenderne uno a caso (che già si prevede non risponderà) e si interroga su cosa si stava spiegando.
Al primo 2 passerà la voglia.

fosse sempre così facile...una classe in cui sono stata, a quel comportamento ha risposto coalizzandosi, in modo tale da poter sostenere che prendevano due perché era il docente che non spiegava niente...ce n'è voluta per "domarli"...e neppure completamente.


i due " volanti" oltre che illegittimi sono inutili.

La verifica scritta serve all' insegnante per valutare la preparazione dell' alunno , non per sanzionare il suo cattivo comportamento durante la lezione; per quello ci sono i provvedimenti disciplinari.



Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 12:51 am

[quote="balanzoneXXI"][quote="sempreconfusa1"][quote="Tornado"]
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi


i due " volanti" oltre che illegittimi sono inutili.

La verifica scritta serve all' insegnante per valutare la preparazione dell' alunno , non per sanzionare il suo cattivo comportamento durante la lezione; per quello ci sono i provvedimenti disciplinari.




neppure, se il ds non è tanto d'accordo con i provvedimenti disciplinari... Molto meno faticoso il terno al lotto
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1945
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 1:49 am

sempreconfusa1 ha scritto:
Tornado ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod

E' normale, si chiama scuola.
Basta girarsi, prenderne uno a caso (che già si prevede non risponderà) e si interroga su cosa si stava spiegando.
Al primo 2 passerà la voglia.

fosse sempre così facile...una classe in cui sono stata, a quel comportamento ha risposto coalizzandosi, in modo tale da poter sostenere che prendevano due perché era il docente che non spiegava niente...ce n'è voluta per "domarli"...e neppure completamente.

qualche volta può succedere, purtroppo. Per esempio succede quando non vogliono che si vada avanti perché non si ha voglia di studiare. I motivi per cui gli alunni potrebbero coalizzarsi potrebbero essere tanti
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1862
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 5:54 am

in effetti diffido per principio da chi offre soluzioni all'apparenza semplici.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 7:52 am

[quote="sempreconfusa1"][quote="balanzoneXXI"][quote="sempreconfusa1"]
Tornado ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi


i due " volanti" oltre che illegittimi sono inutili.

La verifica scritta serve all' insegnante per valutare la preparazione dell' alunno , non per sanzionare il suo cattivo comportamento durante la lezione; per quello ci sono i provvedimenti disciplinari.




neppure, se il ds non è tanto d'accordo con i provvedimenti disciplinari... Molto meno faticoso il terno al lotto


i provvedimenti disciplinari li decide il consiglio di classe , non il ds.Se poi gli insegnanti hanno paura del dirigente e' un altro discorso.

Tornare in alto Andare in basso
Galadriel



Messaggi : 664
Data d'iscrizione : 27.08.15

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 9:21 am

Però scusate, i provvedimenti disciplinari perché qualcuno si distrae durante la spiegazione?
Sarò sfigata io ma non farei altro che metterli e diverrebbero perfettamente inutili. Non mi pare che il collega stia parlando di atti di vandalismo o intemperanze gravi, ma di cose che accadono con una certa frequenza in moltissime classi.

Non si tratta di punirli con il voto. Semmai di provare a mostrargli che forse, dovrebbero seguire di più. IO spiego, provo a coinvolgerli. Tendenzialmente mi muovo per la classe e faccio continue domande o sollecitazioni a rispondere. Ma può capitare comunque che in certi momenti si distraggano, o che ci sia chi fa il "distrattore" di professione.
Allora può anche essere che nel momento in cui lo becco, gli faccio qualche domanda. Può servire pure a lui/lei, per riportarlo in carreggiata e evitare che perda una buona parte di spiegazione perché preso nelle sue risatine. Può servire a me per vedere che, anche se sembra che cazzeggi, in realtà era attento.
Tornare in alto Andare in basso
 
gestione della classe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 5Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)
» Armonia della Perfezione
» non so trovare un titolo a questo capitolo della mia vita

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: