Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 gestione della classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
alessioweb



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioOggetto: gestione della classe   Mar Nov 08, 2016 8:34 pm

Promemoria primo messaggio :

Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
sempreconfusa1



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 10:44 am

[quote="balanzoneXXI"][quote="sempreconfusa1"][quote="balanzoneXXI"][quote="sempreconfusa1"]
Tornado ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi


i due " volanti" oltre che illegittimi sono inutili.

La verifica scritta serve all' insegnante per valutare la preparazione dell' alunno , non per sanzionare il suo cattivo comportamento durante la lezione; per quello ci sono i provvedimenti disciplinari.




neppure, se il ds non è tanto d'accordo con i provvedimenti disciplinari... Molto meno faticoso il terno al lotto


i provvedimenti disciplinari li decide il consiglio di classe , non il ds.Se poi gli insegnanti hanno paura del dirigente e' un altro discorso.



...e dalli con questa storia della "paura" del dirigente....la paura non è l'unico motore che muove il mondo; nel mio caso, ho visto colleghe scontrarsi proprio con il ds su molte questioni e non venirne a capo, e dunque si ritorceva tutto contro il docente stesso. Dai e dai, in certi casi capisci cosa fare e cosa no. Lo so, può sembrare una cosa poco nobile, ma ciò che molti in questo forum faticano a comprendere, è che le situazioni a scuola non sono tutte bianco/nero, e in alcuni casi certi comportamenti producono effetto, e in altri no.
Nei cdc non si decideva nulla che non si sapesse già che non poteva passare. Ma non per paure, solo per esperienza. E tutt'al più, per farne passare alcune, si cercava di agirare l'ostacolo e raggiungere una soluzione.
Appunto dico, meno faticoso un terno al lotto.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 10:48 am

rita 76 ha scritto:
sempreconfusa1 ha scritto:
Tornado ha scritto:
alessioweb ha scritto:
Gentili colleghi

vi contatto per avere un consiglio didattico molto importante per la gestione della classe. Insegno matematica e fisica al liceo e mi sto accorgendo che quando spiego alla LIM o lavagna (quindi sono di spalle) in alcune classi (anche del triennio) succede di tutto e di più: risatine, frasi del tipo "a che pagina siamo?" (dopo naturalmente che l'avevo appena detto), "non si capisce niente", "cosa sta dicendo" e così via.
Vorrei capire quale strategie verbali adottate in questi casi per evitare da un lato di arrabbiarsi oramai inutilmente (tanto l'educazione è diventata un'opinione) dall'altro per non cedere al ricatto del "deve andare tutto bene".

Grazie
Tripod

E' normale, si chiama scuola.
Basta girarsi, prenderne uno a caso (che già si prevede non risponderà) e si interroga su cosa si stava spiegando.
Al primo 2 passerà la voglia.

fosse sempre così facile...una classe in cui sono stata, a quel comportamento ha risposto coalizzandosi, in modo tale da poter sostenere che prendevano due perché era il docente che non spiegava niente...ce n'è voluta per "domarli"...e neppure completamente.

qualche volta può succedere, purtroppo. Per esempio succede quando non vogliono che si vada avanti perché non si ha voglia di studiare. I motivi per cui gli alunni potrebbero coalizzarsi potrebbero essere tanti

Si infatti...in quel caso erano loro molto scaltri, molto uniti come classe, e abbastanza sicuri di poter portare avanti delle sfide, magari spesso con i nuovi supplenti, ma tendenzialmente dipende anche dal tipo di classe
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 10:56 am

Galadriel ha scritto:
Però scusate, i provvedimenti disciplinari perché qualcuno si distrae durante la spiegazione?
Sarò sfigata io ma non farei altro che metterli e diverrebbero perfettamente inutili. Non mi pare che il collega stia parlando di atti di vandalismo o intemperanze gravi, ma di cose che accadono con una certa frequenza in moltissime classi.

Non si tratta di punirli con il voto. Semmai di provare a mostrargli che forse, dovrebbero seguire di più. IO spiego, provo a coinvolgerli. Tendenzialmente mi muovo per la classe e faccio continue domande o sollecitazioni a rispondere. Ma può capitare comunque che in certi momenti si distraggano, o che ci sia chi fa il "distrattore" di professione.
Allora può anche essere che nel momento in cui lo becco, gli faccio qualche domanda. Può servire pure a lui/lei, per riportarlo in carreggiata e evitare che perda una buona parte di spiegazione perché preso nelle sue risatine. Può servire a me per vedere che, anche se sembra che cazzeggi, in realtà era attento.

infatti non si tratta di stabilire quale sia la "soluzione" più efficace, si tratta di proporre una serie di soluzioni consapevoli che poi vadano provate sul campo.
Delle volte il voto "punitivo" (per il ragazzo singolo che punta tutto sul voto) può anche essere efficace, se usato raramente. Sempre che al ragazzo non si riesca nel frattempo a fargli capire che puntare tutto solo sul voto è una cosa stupida.
Altre volte il voto punitivo non serve a nulla e si usano altre strategie; oppure si prova prima con una e in corso d'opera, se si vede che risulta inefficace, si prova con altre....e così via. Questa è la scuola, secondo me.
Tornare in alto Andare in basso
Tornado



Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 2:54 pm

balanzoneXXI ha scritto:


i due " volanti" oltre che illegittimi sono inutili.

La verifica scritta serve all' insegnante per valutare la preparazione dell' alunno , non per sanzionare il suo cattivo comportamento durante la lezione; per quello ci sono i provvedimenti disciplinari.


poi si vede...dove sta scritto?
Tornare in alto Andare in basso
Online
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 4:58 pm

E' un bel problema, soprattutto se il far casino è diffuso tra molti studenti.

Io di solito cerco di mettere bene in chiaro le cose, con calma e serenità, cercando di non perdere la pazienza (ed a questo proposito il primo consiglio che ti do è di evitare di alzare la voce, soprattutto "contro" un singolo studente: oltre a danneggiare le tue corde vocali -prezioso strumento musicale, di lavoro, di comunicazione con gli altri- fai il suo gioco, cioè aumentare il rumore in classe e farti perdere il contatto con il resto degli studenti, che nel frattempo potranno indisturbati alzare la voce a loro volta).

Quindi chiarisci che, se loro fanno casino, è assolutamente normale non capire, non sentire a che pagina devono aprire il libro etc. Chiarisci che ci si dovrebbe stupire del contrario, cioè riuscire a capire tutto nonostante la confusione.

Chiarisci anche le regole: se qualche studente parla quando non è autorizzato, tu prenderai nota della situazione e la comunicherai alla famiglia (ad esempio con le note del registro elettronico). Se qualche studente continua a parlare o ad alzare la voce, passerai ad una nota disciplinare.

Poi, assegna qualche compito di castigo, sottolineando che te lo consegnino la lezione dopo, con nome e cognome e su foglio protocollo. Comunica che sarà oggetto di valutazione (in particolarepotresti pensare di valutarlo se lo faranno molto male o non lo consegnano).

Come ti dicevano altri, pescane uno o due a caso e mandali alla lavagna.

Tra le cose da NON fare:
1) Alzare la voce, soprattutto verso un singolo alunno;
2) Minacciare sanzioni e non applicarle (tipo "vi do una nota" e poi lasciar correre);
3) Dare punizioni a tutta la classe. Meglio prenderne un paio a caso (tra quelli che fanno casino, ovviamente), anche se a far casino sono una decina o anche più.
Se lo studente coinvolto nella sanzione ti risponde "ma anche gli altri stanno facendo casino, lei è ingiusto/a perché deve punire anche loro"), tu ribadisci che in quel momento hai notato lui/lei, non gli altri".

Non è detto che funzioni... dipende anche dagli studenti. Ma in linea di massima credo che il fatto di mettere bene le cose in chiaro, serenamente, con calma (sia per le regole, sia per le sanzioni nel caso non si rispettassero) dovrebbe migliorare la situazione. Poi ogni caso è specifico, per cui bisogna un po' adattarsi.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 5:04 pm

E comunque anche le valutazioni possono servire a migliorare il comportamento.

Io alle volte chiamo alla lavagna chi disturba o chi rientra in ritardo al suono del termine dell'intervallo.

Non c'è niente di male: per chiamare qualcuno a caso, chiamo quello che più si è distinto tra gli altri, vuoi perché parlava, vuoi perché è arrivato per ultimo.
Non è una punizione, è un modo come un altro per scegliere uno studente, con l'aggiunta che alla lunga tendono a capire che è meglio rigare dritti.

Spiega anche che, se fanno casino, è normalissimo non capire un tubo e poi prendere 4 all'interrogazione ed alla verifica. E' la cosa più ovvia che possa accadere: faglielo capire con il sorriso. Digli che ci sarebbe da stupirsi del contrario, che solo loro possono decidere cosa vogliono fare.

Metti sul piatto le regole e le sanzioni per chi non le rispetta. Lascia a loro la scelta, rendendoli consapevoli.
Ma, come dicevo, l'importante è che poi le sanzioni ci siano.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4700
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 5:44 pm

AndreaOdi ha scritto:

Io alle volte chiamo alla lavagna chi disturba o chi rientra in ritardo al suono del termine dell'intervallo.

Non c'è niente di male: per chiamare qualcuno a caso, chiamo quello che più si è distinto tra gli altri, vuoi perché parlava, vuoi perché è arrivato per ultimo.
Non è una punizione, è un modo come un altro per scegliere uno studente, con l'aggiunta che alla lunga tendono a capire che è meglio rigare dritti.

Lo faccio anch'io. Un genitore, per di più docente a sua volta, ha avuto da ridire. Pensa te.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 6:07 pm

mac67 ha scritto:
AndreaOdi ha scritto:

Io alle volte chiamo alla lavagna chi disturba o chi rientra in ritardo al suono del termine dell'intervallo.

Non c'è niente di male: per chiamare qualcuno a caso, chiamo quello che più si è distinto tra gli altri, vuoi perché parlava, vuoi perché è arrivato per ultimo.
Non è una punizione, è un modo come un altro per scegliere uno studente, con l'aggiunta che alla lunga tendono a capire che è meglio rigare dritti.

Lo faccio anch'io. Un genitore, per di più docente a sua volta, ha avuto da ridire. Pensa te.

Concordo: a volte funziona e funziona ancora di più con i ragazzi che  hanno paura delle bocciature specialmente se già ripetenti e se con scarsa voglia di studiare. Visto che hanno voglia di parlare almeno parlano in contesti adeguati e con obiettivi
precisi: quelli di ripetere quanto si stava facendo, ecc. Quindi, una bella interrogazione immediata o un compito in più per casa a cui
segue un' interrogazione e in alcuni casi si risolve il problema
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 7:01 pm

mac67 ha scritto:
AndreaOdi ha scritto:

Io alle volte chiamo alla lavagna chi disturba o chi rientra in ritardo al suono del termine dell'intervallo.

Non c'è niente di male: per chiamare qualcuno a caso, chiamo quello che più si è distinto tra gli altri, vuoi perché parlava, vuoi perché è arrivato per ultimo.
Non è una punizione, è un modo come un altro per scegliere uno studente, con l'aggiunta che alla lunga tendono a capire che è meglio rigare dritti.

Lo faccio anch'io. Un genitore, per di più docente a sua volta, ha avuto da ridire. Pensa te.

se è per questo i genitori hanno sempre da ridire e, magari, non sarebbero d' accordo neanche i ds. Io avrei voluto proprio vedere come si gestivano loro questi tipi di situazioni quando insegnavano. Non è che tutti fossero insegnanti brillanti e con ottime abilità di gestire le classi... già alcuni si vede come gestiscono il potenziamento (non tutti per fortuna)
Tornare in alto Andare in basso
Online
Tornado



Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 8:44 pm

rita 76 ha scritto:


se è per questo i genitori hanno sempre da ridire e, magari, non sarebbero d' accordo neanche i ds. Io avrei voluto proprio vedere come si gestivano loro questi tipi di situazioni quando insegnavano. Non è che tutti fossero insegnanti brillanti e con ottime abilità di gestire le classi... già alcuni si vede come gestiscono il potenziamento (non tutti per fortuna)

scusa ma cosa c'entra il ds? sempre a fare riferimento...
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6206
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 9:58 pm

Beh, penso che la maggior parte degli insegnanti che hanno avuto voglia di farsi tutto il percorso per diventare DS l'abbia fatto proprio perché, già da prima, CREDEVA in una visione della scuola che è incompatibile con il lavoro quotidiano dell'insegnante. Altrimenti perché mai l'avrebbero fatto?

Io COL CAVOLO che mi metto a studiare per un concorso impegnativo, in cui sarei obbligata a sciropparmi una quantità gravosissima di argomenti che non mi piacciono e che non mi interessano, per andare poi a fare un lavoro che mi costringerebbe a sostenere posizioni che non condivido, e a ingoiare molti più rospi (contro la mia coscienza) di quanti non sia costretta a ingoiarne già.

Chi sceglie di tentare la strada del concorso per preside, lo fa perché quella prospettiva gli va bene.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6206
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Gio Nov 10, 2016 10:03 pm

rita 76 ha scritto:
Concordo: a volte funziona e funziona ancora di più con i ragazzi che hanno paura delle bocciature specialmente se già ripetenti e se con scarsa voglia di studiare.

Tranne che in certi professionali o tecnici dalle modalità molto spicciative (che in parte rimpiango), non esiste più nessuno che abbia paura della bocciatura essendo già ripetente. Nella maggior parte delle scuole, l'essere già bocciato una volta costituisce ormai un salvacondotto quasi assoluto contro una seconda bocciatura...
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 1:13 am

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Concordo: a volte funziona e funziona ancora di più con i ragazzi che hanno paura delle bocciature specialmente se già ripetenti e se con scarsa voglia di studiare.

Tranne che in certi professionali o tecnici dalle modalità molto spicciative (che in parte rimpiango), non esiste più nessuno che abbia paura della bocciatura essendo già ripetente. Nella maggior parte delle scuole, l'essere già bocciato una volta costituisce ormai un salvacondotto quasi assoluto contro una seconda bocciatura...

alle medie può succedere. Gli alunni non hanno certezze di non poter/dover ripetere nuovamente l' anno
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 1:14 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Beh, penso che la maggior parte degli insegnanti che hanno avuto voglia di farsi tutto il percorso per diventare DS l'abbia fatto proprio perché, già da prima, CREDEVA in una visione della scuola che è incompatibile con il lavoro quotidiano dell'insegnante. Altrimenti perché mai l'avrebbero fatto?

Io COL CAVOLO che mi metto a studiare per un concorso impegnativo, in cui sarei obbligata a sciropparmi una quantità gravosissima di argomenti che non mi piacciono e che non mi interessano, per andare poi a fare un lavoro che mi costringerebbe a sostenere posizioni che non condivido, e a ingoiare molti più rospi (contro la mia coscienza) di quanti non sia costretta a ingoiarne già.

Chi sceglie di tentare la strada del concorso per preside, lo fa perché quella prospettiva gli va bene.

detto proprio palesemente, secondo me una buonissima parte di quelli che hanno fatto il concorso per ds l' ha fatto esclusivamente per lo stipendio che è
decisamente molto più alto di quello di un docente. E, cmq, hai detto parole sacre: "ad ingoiare molti più rospi di quanti non ne ingoi già"(anche se alcune volte se li cercano i rospi nel senso che sono loro che con il loro atteggiamento portano l' utenza a fare ciò). Eppure, secondo me, la gente è disposta anche a questo pur di avere un 'buon' stipendio. Cosa non si fa per il vil denaro...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 1:08 pm

Lo possono fare per lo stipendio, lo possono fare perchè vogliono provare l'esperienza del managment di alto livello, lo possono fare perchè credono sia possibile conciliare l'inconciliabile, lo possono fare perchè amano le sfide.....

che male c'è in tutto questo?

Nessuna di queste motivazioni è condannabile e sicuramente nessuna di queste motivazioni fa diventare cretino e sbagliato chi non lo è. Ugualmente nessuna di queste motivazioni fa diventare dritto uno che è storto.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Masaniello



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 1:50 pm

Management ad alto livello un DS? ??
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:09 pm

Ire ha scritto:
Lo possono fare per lo stipendio, lo possono fare perchè vogliono provare l'esperienza del managment di alto livello, lo possono fare perchè credono sia possibile conciliare l'inconciliabile, lo possono fare perchè amano le sfide.....

che male c'è in tutto questo?

Nessuna di queste motivazioni è condannabile e sicuramente nessuna di queste motivazioni fa diventare cretino e sbagliato chi non lo è.  Ugualmente nessuna di queste motivazioni fa diventare dritto uno che è storto.

certo che c' è di male a lavorare solo per lo stipendio; queste persone che sono attratte solo dal denaro fanno un sacco di danni che non vengono permessi in certe posizioni e in certi ruoli
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:10 pm

Masaniello ha scritto:
Management ad alto livello un DS? ??

tu che dici,

burocratucci di bassa lega?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:11 pm

Masaniello ha scritto:
Management ad alto livello un DS? ??

esatto. Altro che "alto livello"... è un livello medio per non dire basso...
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:12 pm

Ire ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Management ad alto livello un DS? ??

tu che dici,

burocratucci di bassa lega?

tu non sei un insegnante e non puoi sapere quante ne combinano, quanto e come lavorano i ds
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:15 pm

rita 76 ha scritto:
Ire ha scritto:
Lo possono fare per lo stipendio, lo possono fare perchè vogliono provare l'esperienza del managment di alto livello, lo possono fare perchè credono sia possibile conciliare l'inconciliabile, lo possono fare perchè amano le sfide.....

che male c'è in tutto questo?

Nessuna di queste motivazioni è condannabile e sicuramente nessuna di queste motivazioni fa diventare cretino e sbagliato chi non lo è.  Ugualmente nessuna di queste motivazioni fa diventare dritto uno che è storto.

certo che c' è di male a lavorare solo per lo stipendio; queste persone che sono attratte solo dal denaro fanno un sacco di danni che non vengono permessi in certe posizioni e in certi ruoli

Se dici che indegni esseri umani e scarsi professionisti che riescono a superare i concorsi per raggiungere la dirigenza possono fare molti danni sono assolutamente d'accordo con te.

Non lo sono se dici che sia condannabile voler migliorare se stessi e la propria posizione economica e forse sociale tentando la scalata alla dirigenza. Non è detto che il desiderio di miglioramento personale non corrisponda ad una forte capacità e ad un grande senso di responsabilità.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:16 pm

rita 76 ha scritto:
Ire ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Management ad alto livello un DS? ??

tu che dici,

burocratucci di bassa lega?

tu non sei un insegnante e non puoi sapere quante ne combinano, quanto e come lavorano i ds

Non mi sottovalutare, Rita : - )

e non fare di tutta l'erba un fascio.

Certe cose le so. ma ne so anche certe altre.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
rita 76



Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:30 pm

Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Ire ha scritto:
Lo possono fare per lo stipendio, lo possono fare perchè vogliono provare l'esperienza del managment di alto livello, lo possono fare perchè credono sia possibile conciliare l'inconciliabile, lo possono fare perchè amano le sfide.....

che male c'è in tutto questo?

Nessuna di queste motivazioni è condannabile e sicuramente nessuna di queste motivazioni fa diventare cretino e sbagliato chi non lo è.  Ugualmente nessuna di queste motivazioni fa diventare dritto uno che è storto.

certo che c' è di male a lavorare solo per lo stipendio; queste persone che sono attratte solo dal denaro fanno un sacco di danni che non vengono permessi in certe posizioni e in certi ruoli

Se dici che indegni esseri umani e scarsi professionisti che riescono a superare i
concorsi per raggiungere la dirigenza possono fare molti danni sono assolutamente d'accordo con te.

Non lo sono se dici che sia condannabile voler migliorare se stessi e la propria posizione economica e forse sociale tentando la scalata alla dirigenza. Non è detto che il desiderio di miglioramento personale non corrisponda ad una forte capacità e ad un grande senso di responsabilità.

certo che non è condannabile il voler migliorare la propria posizione economica ma bisogna anche dare il massimo in quello che si fa. Purtroppo di gente che se ne frega ce n'è davvero tanta e questo non va bene per nessuno e, soprattutto, per chi occupa una posizione di un certo rilievo e mi riferisco anche ad alcuni vicari ai quali piace comandare e i quali vogliono meno problemi possibile e lasciano 'soli' i docenti nelle loro situazioni non sempre piacevoli
Tornare in alto Andare in basso
Online
Tornado



Messaggi : 553
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Ven Nov 11, 2016 2:35 pm

rita 76 ha scritto:


certo che non è condannabile il voler migliorare la propria posizione economica ma bisogna anche dare il massimo in quello che si fa. Purtroppo di gente che se ne frega ce n'è davvero tanta e questo non va bene per nessuno e, soprattutto, per chi occupa una posizione di un certo rilievo e mi riferisco anche ad alcuni vicari ai quali piace comandare e i quali vogliono meno problemi possibile e lasciano 'soli' i docenti nelle loro situazioni non sempre piacevoli

chi fa il ds lo fa solo perchè comandare è meglio che fottere.
Nn ci sono altre grandi motivazioni.
Sta nella natura delle cose.
Tornare in alto Andare in basso
Online
balanzoneXXI



Messaggi : 676
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: gestione della classe   Sab Nov 12, 2016 9:58 am

Tornado ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:


i due " volanti" oltre che illegittimi sono inutili.

La verifica scritta serve all' insegnante per valutare la preparazione dell' alunno , non per sanzionare il suo cattivo comportamento durante la lezione; per quello ci sono i provvedimenti disciplinari.


poi si vede...dove sta scritto?

Poi si vede? Provaci , e ti accorgerai che i tuoi 2 volanti valgono quanto i trabiccoli littori che sollazzarono i perfidi albionici nel secondo conflitto mondiale..anzi pure meno.
Tornare in alto Andare in basso
 
gestione della classe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)
» Armonia della Perfezione
» non so trovare un titolo a questo capitolo della mia vita

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: