Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Diagnosi discalculia "curiosa"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente
AutoreMessaggio
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Diagnosi discalculia "curiosa"   Gio Nov 10, 2016 4:34 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho letto, di recente, una diagnosi in cui si dice che una certa studentessa non è in grado di distinguere le unità dalle decine, dalle centinaia etc (parliamo di un liceo), per cui i numeri 1100, 110, 1001000 sono sostanzialmente la stessa cosa.

La strategia compensativa suggerita, quindi, è la solita: basarsi più sul contenuto che sulla forma, non tenere conto degli errori di calcolo etc.

Domanda:
ma se la scuola, per prima, non deve tenere conto di tali errori, come farà l'allieva a migliorarsi? Chi le dice che sono ERRORI, che possono avere un impatto sulla sua vita futura? Chi glielo spiega?
Come farà a capire che un milione di euro è diverso da mille euro? Come farà a compilare un assegno o a controllare la correttezza dell'accredito dello stipendio sul suo conto corrente?

Se la scuola, per prima, suggerisce che tali errori vanno trascurati, sono "intrinseci", sono una "caratteristica" insormontabile della sua persona, cosa ne sarà di tale ragazza e tale donna? Pagherà 45 euro per un pacchetto di sigarette da 4,5 euro? Per tutta la vita?

Tutto ciò non ha alcun senso, IMHO.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:39 pm

cha ha scritto:
non ho idea di come possa un discalculico sostenere: 192 me l'ha detto la calcolatrice.

Ti svelerò un segreto: lo dicono in continuazione, e NON SOLO i discalculici, ma anche buona parte degli altri.

In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1, le automobili che si muovono in città a 350 metri al secondo, o le orbite planetarie con raggio di poche centinaia di metri, sono all'ordine del giorno.

E (scusate se mi ripeto) NON SOLO per i casi di dsa.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:40 pm

cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Che poi, scusa se insisto, ma sei pure eccezionalmente ottimista a pensare che almeno arrotondino all'unità intera. Un numero significativo di studenti (e non solo quelli con dsa, ma anche altri) avrebbero lasciato il valore 192,3 senza porsi il problema che il numero di persone deve essere intero. Anzi, avrebbero insistito sul fatto che "più decimali ci si lasciano, più è preciso".

sì, certo... a me è venuto spontaneo parlare di 192 e non 192,3 studenti
non vorrei essere quel 0,3 studente...
Ieri ho fatto l'esempio del 10 % di femmine in una classe di 25 alunni che quindi contiene 2.5 studentesse; metà della classe ha sorriso, l'altra metà no; speriamo che fossero solo ragazzi seriosi.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:41 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
cha ha scritto:
non ho idea di come possa un discalculico sostenere: 192 me l'ha detto la calcolatrice.

Ti svelerò un segreto: lo dicono in continuazione, e NON SOLO i discalculici, ma anche buona parte degli altri.

In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1, le automobili che si muovono in città a 350 metri al secondo, o le orbite planetarie con raggio di poche centinaia di metri, sono all'ordine del giorno.

E (scusate se mi ripeto) NON SOLO per i casi di dsa.
Abbiamo classi inclusive, di che ti lamenti ?
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:47 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Un gruppo di alunni preso a caso (formazione delle classi non pilotata) non può contenere più di un imbecille per classe come media o più di 3 imbecilli come anomalia statistica; ci sono classi con metà degli alunni che non sta dietro alle percentuali; c'è qualcosa di più del ritardo mentale.

Nelle mie prime siamo circa ad uno su tre.
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:51 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ti svelerò un segreto: lo dicono in continuazione, e NON SOLO i discalculici, ma anche buona parte degli altri.

purtroppo lo so bene: in quei casi (ce n'è sempre almeno uno/due per ogni compito in classe), valuto 0 l'esercizio
dopo un po' imparano...

però abito un professionalaccio, in cui, come sostenevi un paio di giorni fa, non c'è remora a non promuovere e dove raramente a giugno i consigli di classe sono spaccati (complice anche un elevato turnover di supplenti, che non hanno problemi a proporre gli alunni con 4/3/2...)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 1:59 pm

cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Lo sapete che le caldaie a condensazione vengono vendute tutte con rendimenti superiori al 100 % ?
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:03 pm

avidodinformazioni ha scritto:
cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Lo sapete che le caldaie a condensazione vengono vendute tutte con rendimenti superiori al 100 % ?

darwinismo sociale...
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:06 pm

Ire ha scritto:


La mia conseguente è:   meno male che abbiamo lavorato per il riconoscimento normato di queste diversità non invalidanti.

Faremo sempre fatica ma alla fine dovrà essere il docente a cedere purtroppo suo malgrado. Ma pazienza. 

In che senso?
Non vorrei che ne facessimo cose personali o peggio si finisse a schierarsi come se fossimo in guerra.

Cosa intendi quando dici "il docente dovrà cedere"?


Non è che ci sia molto da cedere: se la mia programmazione prevede che gli studenti di prima liceo imparino ad utilizzare le percentuali, imparino a leggere un grafico "a torta", imparino il linguaggio degli insiemi ed imparino i primi rudimenti dell'algebra, allora le dovranno imparare.

Alla fine del percorso io, in qualità di docente, dovrò valutare sinteticamente (con un numero) ciò che hanno imparato rispetto a quanto inizialmente stabilito, rispetto a quanto effettivamente svolto, in funzione anche dei livelli previsti dalle griglie di valutazione. Questo fa parte della mia professione: mi pagano per fare questo.

Se il livello raggiunto non è sufficiente, la valutazione sarà un numero minore di 6. Non c'è nulla da cedere, le cose andranno in questa maniera.
Non è colpa di nessuno, se alcuni studenti (molti, per ora) non hanno raggiunto la soglia che permette loro di avere un numero maggiore o uguale a 6.

O meglio... da qualche parte una spiegazione di queste gravi lacune/mancanze di competenze relative a fatti elementari ci sarà sicuramente. Certo è che, al liceo, risulta difficile capire come mai uno studente non sia abbastanza autonomo da riuscire a calcolare quanto spenderebbe entrando in un negozio. Otto anni di scuola dovrebbero essere sufficienti.
Spero, quindi, che non sia troppo tardi per far si che possano impararlo.
Lo spero per loro, ma anche un po' per me che devo insegnarglielo: a 15 anni mi sembra un po' tardi e non sono sicuro di riuscirci. Vi aggiornerò, magari tra un mesetto.
E poi ci riproverò verso la fine dell'anno, per vedere se nel frattempo quanto "acquisito" sia rimasto o sia andato dimenticato.
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:10 pm

AndreaOdi ha scritto:
Ire ha scritto:


La mia conseguente è:   meno male che abbiamo lavorato per il riconoscimento normato di queste diversità non invalidanti.

Faremo sempre fatica ma alla fine dovrà essere il docente a cedere purtroppo suo malgrado. Ma pazienza. 

In che senso?
Non vorrei che ne facessimo cose personali o peggio si finisse a schierarsi come se fossimo in guerra.

Cosa intendi quando dici "il docente dovrà cedere"?


Non è che ci sia molto da cedere: se la mia programmazione prevede che gli studenti di prima liceo imparino ad utilizzare le percentuali, imparino a leggere un grafico "a torta", imparino il linguaggio degli insiemi ed imparino i primi rudimenti dell'algebra, allora le dovranno imparare.

Alla fine del percorso io, in qualità di docente, dovrò valutare sinteticamente (con un numero) ciò che hanno imparato rispetto a quanto inizialmente stabilito, rispetto a quanto effettivamente svolto, in funzione anche dei livelli previsti dalle griglie di valutazione. Questo fa parte della mia professione: mi pagano per fare questo.

Se il livello raggiunto non è sufficiente, la valutazione sarà un numero minore di 6. Non c'è nulla da cedere, le cose andranno in questa maniera.
Non è colpa di nessuno, se alcuni studenti (molti, per ora) non hanno raggiunto la soglia che permette loro di avere un numero maggiore o uguale a 6.

O meglio... da qualche parte una spiegazione di queste gravi lacune/mancanze di competenze relative a fatti elementari ci sarà sicuramente. Certo è che, al liceo, risulta difficile capire come mai uno studente non sia abbastanza autonomo da riuscire a calcolare quanto spenderebbe entrando in un negozio. Otto anni di scuola dovrebbero essere sufficienti.
Spero, quindi, che non sia troppo tardi per far si che possano impararlo.
Lo spero per loro, ma anche un po' per me che devo insegnarglielo: a 15 anni mi sembra un po' tardi e non sono sicuro di riuscirci. Vi aggiornerò, magari tra un mesetto.
E poi ci riproverò verso la fine dell'anno, per vedere se nel frattempo quanto "acquisito" sia rimasto o sia andato dimenticato.

aggiungo: è un procedimento che si applica a chiunque: alunno con o senza DSA, BES, OB, H...
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:13 pm

AndreaOdi ha scritto:
Ire ha scritto:


La mia conseguente è:   meno male che abbiamo lavorato per il riconoscimento normato di queste diversità non invalidanti.

Faremo sempre fatica ma alla fine dovrà essere il docente a cedere purtroppo suo malgrado. Ma pazienza. 

In che senso?
Non vorrei che ne facessimo cose personali o peggio si finisse a schierarsi come se fossimo in guerra.

Cosa intendi quando dici "il docente dovrà cedere"?


Non è che ci sia molto da cedere: se la mia programmazione prevede che gli studenti di prima liceo imparino ad utilizzare le percentuali, imparino a leggere un grafico "a torta", imparino il linguaggio degli insiemi ed imparino i primi rudimenti dell'algebra, allora le dovranno imparare.

Alla fine del percorso io, in qualità di docente, dovrò valutare sinteticamente (con un numero) ciò che hanno imparato rispetto a quanto inizialmente stabilito, rispetto a quanto effettivamente svolto, in funzione anche dei livelli previsti dalle griglie di valutazione. Questo fa parte della mia professione: mi pagano per fare questo.

Se il livello raggiunto non è sufficiente, la valutazione sarà un numero minore di 6. Non c'è nulla da cedere, le cose andranno in questa maniera.
Non è colpa di nessuno, se alcuni studenti (molti, per ora) non hanno raggiunto la soglia che permette loro di avere un numero maggiore o uguale a 6.

O meglio... da qualche parte una spiegazione di queste gravi lacune/mancanze di competenze relative a fatti elementari ci sarà sicuramente. Certo è che, al liceo, risulta difficile capire come mai uno studente non sia abbastanza autonomo da riuscire a calcolare quanto spenderebbe entrando in un negozio. Otto anni di scuola dovrebbero essere sufficienti.
Spero, quindi, che non sia troppo tardi per far si che possano impararlo.
Lo spero per loro, ma anche un po' per me che devo insegnarglielo: a 15 anni mi sembra un po' tardi e non sono sicuro di riuscirci. Vi aggiornerò, magari tra un mesetto.
E poi ci riproverò verso la fine dell'anno, per vedere se nel frattempo quanto "acquisito" sia rimasto o sia andato dimenticato.

Che piaccia o meno a Ire a me risulta che Bes e DSA debbano comunque raggiungere degli obiettivi minimi, uguali al resto della classe e sulla base dei quali saranno valutati.
Se gli obiettivi minimi comprendono la capacità di fare un calcolo percentuale bisogna saperlo fare, non ci piove.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:16 pm

avidodinformazioni ha scritto:
cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Lo sapete che le caldaie a condensazione vengono vendute tutte con rendimenti superiori al 100 % ?

Si, ma dipende da come lo si definisce.
E' maggiore di 1 considerando come sorgente calda il solo calore prodotto dalla combustione della fiamma.
In realtà quelle macchine prelevano calore dal vapore prodotto dalla combustione, che cede calore durante il processo di condensazione.
Facendo i conti per bene si ritornerebbe ad avere un rendimento minore di 1.

In pratica è solo una questione di definizioni. Il limite superiore al rendimento dipende da come è definito il rendimento stesso :-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:24 pm

Il fregarsi le mani dalla soddisfazione viscerale per il fatto che "il docente dovrà cedere", ignorando del tutto le implicazioni di questo fatto sugli effettivi apprendimenti dello studente, mi pare che si commenti da solo.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 2:54 pm

AndreaOdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Lo sapete che le caldaie a condensazione vengono vendute tutte con rendimenti superiori al 100 % ?

Si, ma dipende da come lo si definisce.
E' maggiore di 1 considerando come sorgente calda il solo calore prodotto dalla combustione della fiamma.
In realtà quelle macchine prelevano calore dal vapore prodotto dalla combustione, che cede calore durante il processo di condensazione.
Facendo i conti per bene si ritornerebbe ad avere un rendimento minore di 1.

In pratica è solo una questione di definizioni. Il limite superiore al rendimento dipende da come è definito il rendimento stesso :-)

un rendimento superiore a 1 è CHIARAMENTE impossibile, o meglio è una truffa. La quantità di energia sfruttata è sempre inferiore a quella immessa, in qualunque sistema.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 4:36 pm

AndreaOdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Lo sapete che le caldaie a condensazione vengono vendute tutte con rendimenti superiori al 100 % ?

Si, ma dipende da come lo si definisce.
E' maggiore di 1 considerando come sorgente calda il solo calore prodotto dalla combustione della fiamma.
In realtà quelle macchine prelevano calore dal vapore prodotto dalla combustione, che cede calore durante il processo di condensazione.
Facendo i conti per bene si ritornerebbe ad avere un rendimento minore di 1.

In pratica è solo una questione di definizioni. Il limite superiore al rendimento dipende da come è definito il rendimento stesso :-)
Esatto
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15849
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 4:39 pm

ushikawa ha scritto:
AndreaOdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
cha ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
In fisica, i rendimenti delle macchine termiche che vengono maggiori di 1

brevetta, brevetta, brevetta tutto.... altro che NOBEL
Lo sapete che le caldaie a condensazione vengono vendute tutte con rendimenti superiori al 100 % ?

Si, ma dipende da come lo si definisce.
E' maggiore di 1 considerando come sorgente calda il solo calore prodotto dalla combustione della fiamma.
In realtà quelle macchine prelevano calore dal vapore prodotto dalla combustione, che cede calore durante il processo di condensazione.
Facendo i conti per bene si ritornerebbe ad avere un rendimento minore di 1.

In pratica è solo una questione di definizioni. Il limite superiore al rendimento dipende da come è definito il rendimento stesso :-)

un rendimento superiore a 1 è CHIARAMENTE impossibile, o meglio è una truffa. La quantità di energia sfruttata è sempre inferiore a quella immessa, in qualunque sistema.
Per poter confrontare le nuove caldaie con quelle vecchie si continua a calcolare il rendimento allo stesso modo, riferendolo al potere calorifico inferiore del metano (accessibile dalle vecchie caldaie) e non a quello superiore (accessibile dalle nuove).

Si privilegia la confrontabilità economica al rigore scientifico; non è una truffa è pragmatismo.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 5:27 pm

@AndreaOli, cosa voglio dire con quella frase?

che alla fine sarà necessario accettare l'evidenza che alcuni apprendimenti per alcuni sono possibili solo con l'utilizzo di compensativi.
Che ci sono cose che per alcuni non sono possibili quindi sono previsti dispensativi.

Sarà necessario dare per buono il fatto forse non visibile a scuola che quanto sopra non influisce in modo invalidante sull'esistenza e sulla abilità di queste persone e nemmeno sulla validità del titolo di studio ottenuto.

Fatto ed evidenza accettati dallo Stato che riconosce la competenza di chi ha dimostrato la veridicità di queste caratteristiche. Competenza che mettete in discussione ma che è attestata da titolo di studio di valore esattamente uguale quando non superiore al vostro.

Questo è quello che volevo dire, Andrea Oli.

E' un po' inquietante?   Si
E' faticoso?  si
E' così?   si

Amen.   Non tutti i vostri alunni sono così,  tocca che vi mettiate il cuore in pace per questi

Per quanto riguarda il caso specifico della tua diagnosi di discalculia l'unica  cosa che puoi provare a fare se riesci o suggerire alla ragazza e alla sua famiglia di fare è quella di "provarle tutte" di provare con spiegazioni "a disegnino" superando la resistenza che ti farebbe dire
"queste cose sono ridicole a questa età"  di lasciarle tutti gli schemi mappe esempi di cui ha bisogno.  (che le servono a poco se il problema è quello che pensi tu, cioè che sia deficit cognitivo)  e di accettare che per chi ha questa diagnosi esiste una deroga al "se il programma prevede che lei deve..."  una piccola deroga esiste.  Il minimo lo deve raggiungere e lo raggiungerà.  Con tanto lavoro da parte sua ma anche da parte di chi deve capire quale sia il suo modo.

E, se ci riuscirai a fare in modo che riconosca le grandezze o che sappia calcolare lo sconto  non illuderti...
sarà possibilissimo che tra qualche mese, quando dici che vorrai provare a verificarlo, le ti dica:  non lo so.

E dovrai ricominciare da capo.

Poi la scuola passa e diventiamo così: magari assolutamente incapaci in matematica (ma sappiamo che cosa è e che ci sono persone che sanno fare tutti quei conticini) ma non sicuramente da buttare (o non da buttare per quello)  e se abbiamo avuto la furbizia di scegliere un corso di studi che ci avvii ad una professione che da quella incapacità non venga penalizzata..........faremo la nostra professione e non sapremo la matematica.

Amen

oppure, come dice avido:  terminiamoli

(terminateci)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Bequadro



Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 5:39 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Bequadro ha scritto:
Tra l'altro, Einstein suonava (bene) il violino.

Detta personalmente da un altro premio Nobel:

"Einstein, disguised as Robin Hood, with his memories in a trunk,
passed this way an hour ago with his friend, a jealous monk.
Now he looked so immaculately frightful as he bummed a cigarette,
and he when off sniffing drainpipes, and reciting the alphabet.
You would not think to look at him, but he was famous long ago
for playing the electric violin on Desolation Row"

Essere premi Nobel mica significa essere esenti da invidia, acidità, sarcasmo e infantilismo.
E chiarisco: per me Bob Dylan è un uomo come gli altri, con le sue cadute di stile e le sue stupidaggini. Come Einstein, del resto.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 5:45 pm

Il problema (o meglio:uno dei tanti problemi), ire, è che la scuola non è adeguata a fare fronte a quello che dici tu. Un insegnante con 26 alunni di cui 6 bes non può dedicare tutto quel tempo ai bisogni speciali. O meglio:certo che lo può fare, ma allora non fa molte altre cose, come dedicarsi ai bisogni non speciali o alle eccellenze. La scuola, così come è pensata, è del tutto incompatibile con il concetto di inclusione. Ne includi uno e ne perdi molti. Questa, ovviamente, è la mia opinione. Del tutto personale e basata sulla mia specifica, singola, limitata esperienza.
Tornare in alto Andare in basso
docente63



Messaggi : 781
Data d'iscrizione : 11.06.13

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 6:17 pm

AndreaOdi ha scritto:
Il problema (o meglio:uno dei tanti problemi), ire, è che la scuola non è adeguata a fare fronte a quello che dici tu. Un insegnante con 26 alunni di cui 6 bes non può dedicare tutto quel tempo ai bisogni speciali. O meglio:certo che lo può fare, ma allora non fa molte altre cose, come dedicarsi ai bisogni non speciali o alle eccellenze. La scuola, così come è pensata, è del tutto incompatibile con il concetto di inclusione. Ne includi uno e ne perdi molti. Questa, ovviamente, è la mia opinione. Del tutto personale e basata sulla mia specifica, singola, limitata esperienza.

Condivido pienamente. Come credo condivida ognuno di noi che si ritrova 3, 4, 5 alunni Bes in classe....
L'inclusione è solo apparente. W l'Italia... come sempre! Siamo maestri in eccellenti teorie che restano sulla carta.

Per esempio, nel mio caso: per gli studenti Bes e Dsa esiste una versione adeguatamente semplificata del libro di testo, per lingua straniera. Peccato non sia acquistabile dall'alunno, ma solo in dotazione al docente (che dovrebbe "gestire" il tutto); e che anche fotocopiandolo apposta per l'alunno, poi di fatto non si possa in classe seguire due percorsi (standard e semplificato) allo stesso tempo, a meno che non ci sia un docente di sostegno che dia una mano per seguire il percorso semplificato e correggere, essendo pochissime le ore settimanali di lingua. Il rischio, in alternativa, è di abbassare moltissimo il livello dell'insegnamento per "prendere" tutti....
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 8:07 pm

AndreaOdi ha scritto:
Il problema (o meglio:uno dei tanti problemi), ire, è che la scuola non è adeguata a fare fronte a quello che dici tu. Un insegnante con 26 alunni di cui 6 bes non può dedicare tutto quel tempo ai bisogni speciali. O meglio:certo che lo può fare, ma allora non fa molte altre cose, come dedicarsi ai bisogni non speciali o alle eccellenze. La scuola, così come è pensata, è del tutto incompatibile con il concetto di inclusione. Ne includi uno e ne perdi molti. Questa, ovviamente, è la mia opinione. Del tutto personale e basata sulla mia specifica, singola, limitata esperienza.

su questo concordo il massimo.

Ma è un discorso distinto dall'altro.

Per questo ti ho detto che devi fare quello che puoi e che lo deve fare la ragazza e la famiglia pure.

Per questo ti ho detto che alla fine dovete cedere.

Si arrangeranno in qualche modo ma non li si possono fermare a causa del fatto che la scuola non è preparata, adeguata, strutturata per far fronte.
Non è colpa loro.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 8:14 pm

Ma chi lo ha detto che non li si possono fermare perché la scuola non è preparata?
Li si possono fermare eccome, se il PDP è stato rispettato.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 8:28 pm

Ma cosa c'entra il poterli o non poterli bocciare con il fatto che sia tutta "colpa loro" o no?

La bocciatura NON E' una punizione per aver commesso delle colpe, la vogliamo capire o no??????

La bocciatura è una presa d'atto che i livelli minimi richiesti per frequentare il corso successivo non sono stati raggiunti, tutto lì. Che c'entrano le colpe?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8340
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 8:29 pm

ushikawa ha scritto:
Ma chi lo ha detto che non li si possono fermare perché la scuola non è preparata?
Li si possono fermare eccome, se il PDP è stato rispettato

Naturalmente.

Tutto dipende da come è fatto il pdp se vogliamo parlare seriamente.

Se invece vogliamo seguire la tua provocazione

tutto dipende da quanto è bravo l'avvocato a dimostrare che il pdp è fatto da incompetenti,  che la famiglia la sua parte l'ha fatta e non è suo compito predisporre la didattica personalizzata che integra le misure compensative e dispensative e che questa non è stata per nulla proposta.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Masaniello



Messaggi : 288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 12, 2016 8:35 pm

Velate minacce,che sul docente medio italiano suscitano lo stesso terrore di un soldato bosniaco che incontra nel bosco le Tigri di Arkan
Tornare in alto Andare in basso
 
Diagnosi discalculia "curiosa"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 13Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11, 12, 13  Seguente
 Argomenti simili
-
» Diagnosi preimpianto
» Procreatec e diagnosi preimpianto
» Diagnosi pre-impianto chi di voi ha fatta e con quale risultato?
» vorrei condividere con voi queste informazioni - diagnosi preimpianto
» Discalculia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: