Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Diagnosi discalculia "curiosa"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 11, 12, 13
AutoreMessaggio
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Diagnosi discalculia "curiosa"   Gio Nov 10, 2016 5:34 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho letto, di recente, una diagnosi in cui si dice che una certa studentessa non è in grado di distinguere le unità dalle decine, dalle centinaia etc (parliamo di un liceo), per cui i numeri 1100, 110, 1001000 sono sostanzialmente la stessa cosa.

La strategia compensativa suggerita, quindi, è la solita: basarsi più sul contenuto che sulla forma, non tenere conto degli errori di calcolo etc.

Domanda:
ma se la scuola, per prima, non deve tenere conto di tali errori, come farà l'allieva a migliorarsi? Chi le dice che sono ERRORI, che possono avere un impatto sulla sua vita futura? Chi glielo spiega?
Come farà a capire che un milione di euro è diverso da mille euro? Come farà a compilare un assegno o a controllare la correttezza dell'accredito dello stipendio sul suo conto corrente?

Se la scuola, per prima, suggerisce che tali errori vanno trascurati, sono "intrinseci", sono una "caratteristica" insormontabile della sua persona, cosa ne sarà di tale ragazza e tale donna? Pagherà 45 euro per un pacchetto di sigarette da 4,5 euro? Per tutta la vita?

Tutto ciò non ha alcun senso, IMHO.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 4:24 pm

Ire ha scritto:
grazie per l'ntervento, Nadie.


Le persone che lavorano con me, o alle quali mi riferisco e mi sono riferita per capire, la pensano come me.

E sono un numero schiacciante  tanto schiacciante da averci tirato fuori una legge.

Stiamo a zero in quanto ad utilità del tuo  (e del mio) discorso a questo proposito.

Non stiamo facendo la conta o cercando di far vedere chi sia più bravo (almeno io non lo sto facendo)

Mai pensato che essere in tanti ad aver fatto approvare una legge potrebbe non bastare, specie se la legge non funziona?

Gli unici per i quali la 170 funziona ormai sono i veri DSA, quella ristrettissima minoranza di persone di cui parla la legge del 2010.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 4:33 pm

E comunque, diciamo pure che il cosiddetto "numero schiacciante" consiste in realtà di UNA PARTE di quella PICCOLA MINORANZA della gente a cui importa qualcosa dell'agomento, non allarghiamoci troppo...
Tornare in alto Andare in basso
Online
cha



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 4:45 pm

Ire ha scritto:
E credo di essere molto imbecille a rispondere ancora.  Io imbecille.  Non ho dato dell'imbecille a nessun altro, sia chiaro
con questa premessa capirò se vorrai non intervenire più. però mi dispiacerà

Ire ha scritto:
E sono un numero schiacciante  tanto schiacciante da averci tirato fuori una legge.

scusa, ma davanti a questa affermazione DI METODO non posso non intervenire
primo: sappiamo tutti che il numero schiacciante è tale solo dopo essersene accertati, ma qui nessuno ha fatto un referendum su questo
secondo: il numero non sarebbe così schiacciante se nella discussione sui DSA precedente alla stesura della legge avessero potuto dire la loro anche i docenti; ne ho parlato poco fa: la professionalità e l'esperienza maturata dai docenti sul campo è stata IGNORATA
terzo: è noto a tutti che nella stesura delle leggi i consiglieri dei ministri/viceministri/sottosegretari si rivolgono all'expertise (seee. a volte...) e scelgono di sposare una linea di pensiero che, e questa discussione lo ha più volte evidenziato, è più ideologica che scientifica
quarto: è bene avere una legge che norma la materia. qui lo sosteniamo tutti. tutti però stiamo discutendo sui rivoli della legge...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 5:10 pm

E aggiungo anche che la cosiddetta "maggioranza di quelli che hanno appoggiato la legge sui dsa", perché ritenevano davvero che i casi di dsa fossero un problema personale serio meritevole di riconoscimento...

...secondo me, NON l'avrebbe appoggiata allo stesso modo, se avesse solo potuto immaginare che nel giro di pochissimi anni tale legge sarebbe stata travisata e usata come grimaldello per estendere indefinitamente tale riconoscimento anche a una folla immensa di soggetti che, secondo la legge stessa, non avrebbero dovuto rientrarci, e poi (con la normativa demenziale sui bes) per estenderlo di fatto a chiunque lo richiedesse soggettivamente, o fosse indotto da altri a richiederlo, anche senza nessuna certificazione specifica.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 5:27 pm

Comunque pare (non mi ricordo dove l'ho letto) che la legge 170 suscitasse perplessità in parlamento anche tra quelli che poi la votarono, cedendo alle pressioni che furono esercitate sui parlamentari da una lobby agguerrita e ben attrezzata.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 6:38 pm

Pochi giorni fa ho svolto un colloquio con il papà di un alunna di prima media certificata come discalculica (lentezza nel calcolo numerico), con comorbilità per lieve discalculia e disortografia. Il genitore mi raccontava come l'alunna abbia avuto alle elementari una maestra esigente che non ha concesso l'utilizzo della calcolatrice come strumento dispensativo, con ovvio sforzo da parte della bambina.

Beh, se a quell'alunna fosse stato permesso l'uso della calcolatrice alle elementari, se gli fosse stato abbonato quello sforzo che ha fatto, oggi avrebbe molti meno strumenti per affrontare con qualche speranza di successo l'apprendimento della matematica e di altre discipline a base logica alle medie.

Ad un altro mio alunno di prima, che invece presenta un lievissimo deficit cognitivo, alle elementari le maestre hanno concesso tutti gli strumenti compensativi e dispensativi possibili. Oggi, oltre ad essere enormemente più indietro dei compagni, l'alunno dimostra una totale incapacità nello studio a casa e nell'impegno e se verrà promosso lo sarà per l'illegale teorema per cui un DSA non si può bocciare, non certo per gli obiettivi didattici pur minimi che l'alunno non avrà raggiunto.

Ora secondo voi quali sono stati gli insegnanti cattivi, quelli che rovinano gli alunni, e quali sono stati gli insegnanti buoni?

Oltre agli strumenti compensativi e dispensativi bisognerebbe porre l'accento sugli strumenti conoscitivi indispensabili ad affrontare il percorso scolastico, che vanno acquisiti anche se costano più fatica rispetto ai coetanei.

Purtroppo nella mia scuola è stato approvato un assurdo modello di PDP a crocette che di fatto obbligherà anche gli insegnanti esigenti come la maestra di cui sopra a dare di tutto di più agli alunni certificati. Poi mi si viene a dire che la colpa è dei docenti che non rispettano o non conoscono la 170.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 8:35 pm

ushikawa ha scritto:
Comunque pare (non mi ricordo dove l'ho letto) che la legge 170 suscitasse perplessità in parlamento anche tra quelli che poi la votarono, cedendo alle pressioni che furono esercitate sui parlamentari da una lobby agguerrita e ben attrezzata.
lo raccontava in suo video il compianto Giorgio Israel.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 9:03 pm

Ho un dubbio. Ammesso e non concesso che sia legalmente, logicamente, umanamente, concretamente accettabile che un individuo non sia in grado di calcolare un resto durante la compravendita al supermercato (perché ci pensa la cassa automatica), cosa succede se non si distinguono le decine dalle unità dai decimi e dai centesimi? Siamo di nuovo daccapo: lo strumento compensativo scrive "dare 3,5 euro di resto": come distinguerlo da "35 euro"?. Detta così fa ridere, ma alcune mie studentesse di quarta liceo hanno preso tre di fisica in quanto, secondo le loro calcolatrici, 20 metri più 300 millimetri fa 320 millimetri (per alcune 320 metri). La.calcolatrice le ha indubbiamente aiutate, ma non a fare il calcolo corretto: le ha aiutate a sbagliare.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 9:07 pm

A quel punto, siccome la forma (il calcolo) coincide con la sostanza ( la lunghezza di un binario ferroviario), non si può né compensare (con la calcolatrice) né dispensare (facendo finta che il risultato sbagliato sia invece corretto).
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 9:09 pm

AndreaOdi ha scritto:
Ho un dubbio. Ammesso e non concesso che sia legalmente, logicamente, umanamente, concretamente accettabile che un individuo non sia in grado di calcolare un resto durante la compravendita al supermercato (perché ci pensa la cassa automatica), cosa succede se non si distinguono le decine dalle unità dai decimi e dai centesimi? Siamo di nuovo daccapo: lo strumento compensativo scrive "dare 3,5 euro di resto": come distinguerlo da "35 euro"?. Detta così fa ridere, ma alcune mie studentesse di quarta liceo hanno preso tre di fisica in quanto, secondo le loro calcolatrici, 20 metri più 300 millimetri fa 320 millimetri (per alcune 320 metri). La.calcolatrice le ha indubbiamente aiutate, ma non a fare il calcolo corretto: le ha aiutate a sbagliare.

Di aneddoti come questi ne abbiamo tutti. Anni fa ho avuto una studentessa, che faceva anche corsa (atletica, intendo) mi ha convertito 100 metri in 10 km (e niente DSA). Possibile che un corridore non conosca la differenza tra 100 metri e 10 km? E' che fanno le cose senza un minimo di attenzione e di voglia, solo perché devono. Danno risposte senza senso perché affrontano compiti che per loro non hanno senso alcuno.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 9:19 pm

Ma li il senso in teoria c'era, anche perché avevamo fatto la stessa cosa tre giorni prima ed avevo spiegato che i materiali cambiano le proprie dimensioni quando sottoposti a cambiamenti di temperatura. Comunque concordo con te, per molti studenti si tratta solo di svangare il 6, per cui l'obiettivo non è capire. Quindi il problema fisico non ha senso, resta solo un mucchio di numeri e formule senza significato.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 9:54 pm

AndreaOdi ha scritto:
Ma li il senso in teoria c'era, anche perché avevamo fatto la stessa cosa tre giorni prima ed avevo spiegato che i materiali cambiano le proprie dimensioni quando sottoposti a cambiamenti di temperatura. Comunque concordo con te, per molti studenti si tratta solo di svangare il 6, per cui l'obiettivo non è capire. Quindi il problema fisico non ha senso, resta solo un mucchio di numeri e formule senza significato.

Certo che il senso c'era, ma non per loro.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 10:13 pm

E' esattamente quello che sottintendevo sulla dubbia utilità della calcolatrice come strumento compensativo per qualunque caso di dsa assortito, a meno che non sia uno di quei rarissimi casi di un discalculico puro con capacità integre in tutto il resto: se un ragazzo ha veramente un disturbo di abilità di lettura, e quindi legge male anche i numeri, è molto facile che sbagli a inserire i numeri nella calcolatrice, perchè appunto li ha letti male prima di inserirli, o che sbagli a riportare sul so compito il risultato espresso dalla calcolatrice, perché ha letto male anche quello.

Io personalmente non ho esperienza di elementari o di medie, in cui la calcolatrice è considerata davvero uno strumento compensativo individuale che gli altri non hanno.

Ma alle superiori, e specialmente nei licei scientifici e negli istituti tecnici, in un contesto in cui la calcolatrice è un normale strumento di lavoro di tutti i giorni e la usano TUTTI, non solo i dsa, ho visto sistematicamente che non è di nessun aiuto a chi, di fatto, NON SA riconoscere l'accettabilità logica di un risultato.

Innanzi tutto, si comprano calcolatrici scientifiche avanzatissime, troppo complicate rispetto al tipo di calcoli che viene loro richiesto, e poi cascano dal pero perché non le sanno usare.

Un vero classico è che non si rendano minimamente conto di quando è richiesta la notazione frazionaria e quando quella decimale, perché la calcolatrice può darle entrambe, ma loro non sanno come settare la scelta... e che magari, in un problema che riguarda proprio un prezzo del supermercato, esprimano tranquillamente la risposta come "38/25 di euro", perché non si rendono conto che è il caso di scriverla come 1,52: la calcolatrice ha detto 38/25, e loro obbediscono. Oppure non capiscono la differenza tra gradi e radianti, e insistono a dire che il seno di (pi greco/2) fa 0,0274, perché l'ha detto la calcolatrice.

E poi, comunque, si adagiano nell'automatismo assoluto di cacciare tutto dentro la calcolatrice e  trascrivere acriticamente qualsiasi cosa ne esca fuori, senza porsi il problema se abbia senso o no.

Specialmente in fisica, in cui dovrebbe essere sviluppata la capacità di valutazione "a senso" degli ordini di grandezza... le orbite planetarie con raggio di pochi centimetri, le automobili che viaggiano in città a 450 metri al secondo, o i mattoni che pesano una tonnellata e mezza, sono all'ordine del giorno.

Ma sinceramente, secondo voi sono "solo errori di calcolo" o sono proprio errori concettuali che dimostrano che non si è capito niente della richiesta?


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Nov 19, 2016 11:30 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 10:33 pm

Aggiungo: è verissimo che errori del genere li facciano anche ragazzi che non hanno nessun dsa, ma ai quali semplicemente non frega niente di concentrarsi sul problema perché non lo ritengono importante e preferiscono pensare ad altro... ma anche questi, possono permettersi di agire in tal modo perché si sono adagiati sull'abitudine che tanto quegli errori non abbiano nessuna conseguenza grave, che nesusno oserà bocciarli per delle disattenzioni così innocenti, e che prima o poi la sufficienza arriva lo stesso. Se si beccassero in massa le sfilze di 2 e di 3 per aver scritto castronerie del genere, e se venissero bocciati senza troppe cerimonie per non aver mai recuperato tali sfilze di 2 e di 3, ci penserebbero due volte prima di scriverle.

E questo vale sia per chi ha diritto agli strumenti compensativi ma se ne strafrega anche di quelli... sia per chi non ne ha bisogno e se ne strafrega lo stesso di mettere insieme un ragionamento sensato.

In questo senso, è vero che ormai non c'è più differenza tra chi ha diritto agli strumenti compensativi e chi no, tanto le pressioni UNIVERSALI sono chiaramente quelle per far passare tutto in cavalleria lo stesso, indifferentemente per tutti.

Poi, dallo stesso ministero che ha fatto pressioni per l'inclusione, per la personalizzazione e per l'obbligo delle scuole di garantire il successo formativo a tutti, abbassando i livelli delle richieste per tutti e passando tutto in cavalleria, tanto che vuoi che sia un errore di calcolo su una cosa così inutile e bizzarra come un'orbita planetaria... arriva un compito scritto di fisica per l'esame di stato che è un'arma di distruzione di massa, oggettivamente NON FATTIBILE nemmeno per le eccellenze più estreme.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Sab Nov 19, 2016 11:26 pm

ushikawa ha scritto:
mai parlato di 45 euro, comunque pagare questa cifra per le sigarette può essere un problema

Motivazione in più per non fumare : - )
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6202
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Dom Nov 20, 2016 12:21 am

mac67 ha scritto:
Di aneddoti come questi ne abbiamo tutti. Anni fa ho avuto una studentessa, che faceva anche corsa (atletica, intendo) mi ha convertito 100 metri in 10 km (e niente DSA). Possibile che un corridore non conosca la differenza tra 100 metri e 10 km? E' che fanno le cose senza un minimo di attenzione e di voglia, solo perché devono. Danno risposte senza senso perché affrontano compiti che per loro non hanno senso alcuno.

Ripeto: se fosse stata COSTRETTA a concentrarsi seriamente sul rigore quantitativo di quella conversione, perché consapevole che altrimenti avrebbe preso 2, e se avesse continuato a prendere 2 sarebbe stata bocciata, sarebbe perfettamente riuscita a tirare fuori il risultato giusto, esattamente come era DI SICURO in grado (durante gli allenamenti di atletica) di distinguere un percorso di 100 metri da uno di 10mila, e di calibrare le forze e il ritmo di movimento in funzione del fatto che dovesse fare i 100 metri piuttosto che i 10mila.

Siccome invece sanno che nessuno li boccerà per un errore del genere (quando invece sulla pista di atletica verrebbero bocciati eccome... nel senso che, se non sanno distinguere la prova dei 100 metri da quella del 10mila, l'allenatore non li convoca per le gare, o anche se li convoca, la gara la perdono miseramente), allora se ne fregano.

Tanto, anche se scrivono sul compito di fisica che 100 metri è uguale a 10 chilometri, mica si beccano davvero un 2!

Nel peggiore dei casi si beccano un 4 e mezzo, perché in fondo un altro esercizio l'hanno fatto a metà ma senza errori gravi, e alla domandina teorica hanno scritto quattro righe, quindi non gli si può dare 2 ma almeno 4 e mezzo... poi fanno un'interrogazione orale da 6-, la media fa 5+, ma si sa che il 5+ diventa 6. Perché mai dovrebbero preoccuparsi?
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa



Messaggi : 1917
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Dom Nov 20, 2016 7:25 am

carla75 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Comunque pare (non mi ricordo dove l'ho letto) che la legge 170 suscitasse perplessità in parlamento anche tra quelli che poi la votarono, cedendo alle pressioni che furono esercitate sui parlamentari da una lobby agguerrita e ben attrezzata.
lo raccontava in suo video il compianto Giorgio Israel.
ah ecco, grazie per l'aiuto
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 494
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Ven Dic 02, 2016 5:24 pm

Qualche altra conseguenza dell'uso scriteriato della calcolatrice in modalità "mi metto una protesi al posto del cervello": le mele costano 1,5 euro al kg. Quanto pago se ne compro tre kg? Risposta di una 15 enne prima liceo: Nove mezzi. Prof cosa vuol dire?non so farlo!!!
Oppure: calcoliamo la tabella dei valori per la retta y= 2 - x. (18 enne, quarta liceo) Dopo aver provato a calcolare il vertice (ebbene si.... ma lo diceva la mappa concettuale fatta a ripetizioni), con x = -2 otteniamo y=0 e con x =-1 viene y=1 perché non ci preoccupiamo di accendere anche il cervello. Ergo... una calcolatrice senza cervello non ci aiuta.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15853
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Diagnosi discalculia "curiosa"   Ven Dic 02, 2016 6:16 pm

La legge sui discalculici l'hanno fatta dei discalculici.
Tornare in alto Andare in basso
 
Diagnosi discalculia "curiosa"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 13 di 13Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 11, 12, 13
 Argomenti simili
-
» Diagnosi preimpianto
» Procreatec e diagnosi preimpianto
» Diagnosi pre-impianto chi di voi ha fatta e con quale risultato?
» vorrei condividere con voi queste informazioni - diagnosi preimpianto
» Discalculia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: