Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 ANOTHER brick in the Wall

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 10:12 pm

Entrando oggi in una classe prima,e leggasi PRIMA, ho dovuto intervenire per sedare un incredibile discussione su quanto fosse fassista e rassista Trump che vuole alzare il muro al confine con il Messico.
Ora,ero talmente innervosito e depresso nel constatare l enorme potere dei mass media nel condizionare menti giovani e meno giovani con notizie clamorosamente false che ho tagliato con un ,"il muro ESISTE GIÀ " ed inizia la lezione..
Ora.metà di loro probabilmente non sa individuare tale confine sul planisfero. Il 99% probabilmente non sa nulla di repubblicani democratici e politica americana. .
Ma qualsiasi notizia martellata in TV ed on line,Goebbels docet, si ficca come un chiodo nelle menti del popolo..
Ho già visto quel muro in numerosi documentari,sia naturalistici che sociali sul grosso problema dell infiltrazione dei cartelli del narcotraffico dal Messico verso gli usa .
La città di Juarez, al confine, da anni è divisa in due da una barriera di ferro e filo spinato,che poi si estende per centinaia e centinaia di km lungo il confine, presidiato da centinaia di poliziotti armati.
Juarez,famigerata città delle donne scomparse,ha il più alto tasso di omicidi al mondo. Per gli usa, è vitale filtrare ed arginare l ingresso di narcotrafficanti, l attuale barriera è lì da 22 anni!!!!
Per inciso, il premio Nobel per la pace obama si è ben guardato in 8 anni di abbatterlo..
Così, se capita, sarebbe cosa buona e giusta fare un briciolo di controinformazione ed individuare le bufale....
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 11:11 pm

Sì ma il muro finisce sulla riva dell'oceano, può essere aggirato; Trump lo vuole estendere fino in Europa e collegarlo alla grande muraglia.
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 687
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 45

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 11:18 pm

Quindi delle due l'una, o Trump non sa che il muro già esiste (in politica interna ha già fallito), oppure vuole farne uno nuovo e più grande (che magari non si "collega alla muraglia cinese", è isolazionista.)
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 11:26 pm

Probabilmente vuole alzarlo e renderlo meno penetrabile..
In Israele Cisgiordania un muro ha ridotto sensibilmente il numero di attentati.
Nella mia scuola un muro isola acusticamente i bagni l uno dalla altro ed impedisce di sentire scorreggiare i colleghi....
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 11:44 pm

http://www.ansa.it/usa_2016/notizie/2016/11/10/consigliere-di-trump-le-colonie-di-israele-non-sono-ostacolo-per-la-pace_e7da4a69-2272-4b7c-aa35-55cdf1c54b1c.html
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 11:46 pm

Che ans i a
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15796
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Gio Nov 10, 2016 11:56 pm

Ve lo ricordate Reagan ? Guerrafondaio di prima categoria; si dice che per provare un microfono abbia simulato una dichiarazione di guerra all'URSS; uno scherzetto simpatico.
E' lui che poi ha dato il via alla riduzione degli arsenali atomici.

Vi ricordate Sharon ? Guerrafondaio di pari livello; ha bloccato le nuove colonie israeliane e ne ha fatta smantellare qualcuna.

Mai perdere la speranza.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5351
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Ven Nov 11, 2016 7:57 am

Consolamose coll'aglietto
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Ven Nov 11, 2016 8:53 am

Quant era figo lo Scudo Spaziale di Reagan?
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 333
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Ven Nov 11, 2016 5:18 pm

Anch'io penso che vi sia una sconfinata e delirante disinformazione. Ritengo che si stia sopravvalutando enormemente la situazione: Trump ha ottenuto voti parlando allo stomaco della gente ma poi si troverà a dover trovare soluzione politiche a problematiche sociali ed economiche e difficilmente potranno essere quelle che tutti temono.

Piuttosto è opportuno temere i tagli allo stato sociale che da anni fanno macelleria sociale tagliando pensioni e sussidi qui nella nostra civilissima e pacifista nazione... su questa partita noi dobbiamo metaforicamente combattere, con mezzi civili legali e democratici.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Ven Nov 11, 2016 5:41 pm

Concordo che il "pericolo Trump" sia stato sopravvalutato (enormemente): i giornalisti funzionali agli interessi di Bruxelles hanno giocato molto su questo, come sui pericoli della Brexit, che è pericolosa soprattutto per i burocrati di Bruxelles e per la Merkel.
Nessuno dice, ora, che dopo il referendum il Pil inglese è aumentato e personalmente più che Trump sono, da anni, spaventato di più dalla Merkel, degna erede del suo predecessore con i baffetti, che è riuscita a schiacciare economicamente l'Europa invece che farlo con le armi.
Ho appena letto che Junker vuole spiegare a Trump come funziona l'Europa: lui, dall'alto della sua esperienza di premier di un paese con più società per evadere il fisco (delle altre nazioni) che abitanti, sarebbe perfetto per far fallire gli Stati Uniti
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Ven Nov 11, 2016 5:44 pm

Per quanto riguarda il"guerrafondaio" Reagan, se guardiamo al numero di guerre di quegli anni si scopre, con grande sorpresa, che ce ne furono enormemente di meno rispetto agli anni successivi, quando invece ci furono dei "pacifici" presidenti degli USA.

Si vis pacem, para bellum: non erano degli sprovveduti i nostri antenati
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Ven Nov 11, 2016 10:37 pm

Con Reagan si riacutizzo ' la tensione tra usa e URSS, poi sopita da Gorbaciov. .quando i russi hanno capito che lo scudo spaziale era un bluff
Come afferma udl, il suo successore Bush Sr. Fu l artefice della guerra in Iraq,poi arrivo 'il puttaniere Clinton a radere al suolo la Serbia ,poi Bush jr con l Afghanistan, poi questo ridicolo Obama con la Libia..probabilmente il peggiore in assoluto, dato che gli americani che sè lo sono subiti otto anni ne hanno avuto le scatole piene..
Al di là del senso di simpatia che mi ispira il ruspante Trump,peggio dei predecessori non può fare...
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Sab Nov 12, 2016 6:48 am

Io non capisco come possa Juncker prendere una posizione così netta contro Trump a nome dell'Europa, visto che a differenza der tromba il politico lussemburghese non è stato eletto dai cittadini e che non risulta tanto credibile nel dare lezioni di morale.
Il voto va rispettato anche quando non piace.
Che cosa succederà con Trump per ora lo sa solo Dio, visto che ha fatto una campagna elettorale di chiacchiere, e noi italiani abbiamo una certa esperienza in politici chiacchieroni. Non è detto che debba essere un presidente peggiore di quanto sarebbe stata la Clinton. Anzi, se (e sottolineo se) si dovesse dimostrare meno guerrafondaio della sua avversaria sarei contento.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Sab Nov 12, 2016 9:45 am

Tra il beniamino del kkk e la trucida azzeccagarbugli, degna consorte del trucido farfallone , non si sa chi fa vomitare di piu'. Reagan , o meglio l' amministrazione Reagan, che ci ha fatto probabilmente sfiorare la terza guerra mondiale nel 1983 ( Able Archer) , ha 'soltanto' bombardato la Libia e invaso Grenada per via della potenza sovietica.Ci sarebbe anche l' affaruccio Iran-Contras (ben sappiamo che il Komeino, suo malgrado, e' stato " il grande elettore" del guitto maccartista).Il fatto che i suoi successori, compreso il premio Nobel per la pace, appaiano piu' guerrafondai, si spiega con il repentino teamonto dell'Urss.

Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Sab Nov 12, 2016 1:41 pm

Oggi,per fortuna,grazie al Grande Putin, gli equilibri tra superpotenze si sono ristabiliti.
La cordialità tra Trump e Putin fa ben sperare..la demoniaca Hillary può ritornate agli inferi.
Tornando al TITOLO DEL POST, fino a quando l enorme problema dei cartelli della droga che dominano a pochi metri dal confine yankee non sarà risolto, ben vengano i muri.con buona pace dei caproni italici che pensano che il muro serva a fermare placidi mangiatortillas con la bandiera della pace in mano..
JUAREZ esibisce una media di 15 omicidi al giorno,sparatorie continue tutti contro tutti. Forse è comprensibile che gli americani abbiano edificato un filtro al confine. ..
Tornare in alto Andare in basso
Tornado



Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: ANOTHER brick in the Wall   Sab Nov 12, 2016 2:04 pm

Masaniello ha scritto:
Oggi,per fortuna,grazie al Grande Putin, gli equilibri tra superpotenze si sono ristabiliti.
La cordialità tra Trump e Putin fa ben sperare..la demoniaca Hillary può ritornate agli  inferi.
Tornando al TITOLO DEL POST, fino a quando l enorme problema dei cartelli della droga che dominano a pochi metri dal confine yankee non sarà risolto, ben vengano i muri.con buona pace dei caproni italici che pensano che il muro serva a fermare placidi mangiatortillas con la bandiera della pace in mano..
JUAREZ esibisce una media di 15 omicidi al giorno,sparatorie continue tutti contro tutti. Forse è comprensibile che gli americani abbiano edificato un filtro al confine. ..
I cartelli della droga esisteranno sempre e saranno in sudamerica.
I motivi sono molto semplici: se fossero in USA, li dovrebbero debellare. In questo modo, possono continuare a vendere la droga e gli usa hanno l'alibi per contrastare solo per scena, il traffico di droga. NOn possono mica invadere il messico o la colombia...
Il muro non è nulla di sconvolgente, ci andai circa 10 anni fa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
ANOTHER brick in the Wall
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Arte e artisti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: