Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 INFANTI PROGRAMMATORI...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: INFANTI PROGRAMMATORI...   Sab Nov 26, 2016 5:34 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.oggiscuola.com/web/2016/11/26/scuola-digitale-giannini-investiti-100-milioni-coding-obbligatorio-nelle-primarie/

In che senso scusa? Come direbbe verdone..
Prima di conoscere tabelline, geometria elementare, l a grammatica, la lingua italiana in modo decente, le frazioni, questi imparano a programmare?
Mi chiedo sti ministri sensazionalisti perché non cambiano lavoro..a no..perché non iniziano a cercarsi un lavoro..
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ProfessorPanza



Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 8:27 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Dunque ricapitoliamo: hai preso un programma molto giocoso, l'hai proposto alle eccellenze delle medie e non delle elementari, le cose difficili le hai comunque fatte tu, a loro rimane l'idea che dietro il PC che fa qualcosa c'è una persona che ha lavorato per fargliela fare.

Prima pensavano che il PC fosse intelligente ora sanno che è intelligente chi lo programma.

Quando arrivano da me poi li boccio perchè non sanno che 1000 km e 1000 metri sono diversi.

Avanti sulla strada del cambiamento #bastaunsì

Per quanto giocoso e colorato, è un linguaggio assolutamente rigoroso. Anche sistemare gli sprite e gli effetti sonori richiede una certa dose di ragionamento: un suono deve essere prodotto a certe condizioni, le immagini devono comportarsi secondo parametri ben precisi.
Programmare gli sprite è qualcosa che può essere fatto dai ragazzini con le loro conoscenze, programmare il resto richiede conoscenze che ancora non possiedono, quindi ci ho pensato io.
Non sto difendendo il coding alla primaria, sto solo dicendo che se uno ha tempo, voglia e condizioni opportune può fare qualcosa in quella strada.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 8:33 pm

Daria16 ha scritto:


che le puoi toccare col mouse.

Si, va be...
Per "tangibile" io intendo, ad esempio, che vengano visualizzati graficamente i passi svolti durante un ciclo for o le alternative scelte nelle strutture condizionali.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 8:35 pm

Daria16 ha scritto:
in realtà i bambini di scuola elementare (mi perdonerete se uso il termine arcaico) il "coding" l'hanno sempre fatto (perlomeno quelli che hanno avuto la fortuna di trovare bravi insegnanti).
Si chiama "ragionamento" e serve per impostare correttamente i problemini col contadino, le mucche, le uova e la lunghezza dei recinti da dipingere.

Mio figlio, in quarta elementare, la risoluzione dei problemi di matematica utilizzando degli schemi grafici simili a diagrammi di flusso la fa eccome, e la faceva anche l'anno scorso in terza. La sua maestra di area scientifica ha circa 60 anni e non credo che abbia mai seguito corsi di programmazione, però è capacissima di insegnare ai bambini tali diagrammi, e di accorgersi se li hanno fatti bene o no.

Magari non l'hanno ancora informata che da oggi in poi si deve chiamre "coding".
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 8:56 pm

http://m.orizzontescuola.it/piano-scuola-digitale-giannini-attuazione-corre-veloce-ora-100-milioni-per-rafforzare-competenze-studenti/
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 8:59 pm

comp_xt ha scritto:
Daria16 ha scritto:


che le puoi toccare col mouse.

Si, va be...
Per "tangibile" io intendo, ad esempio, che vengano visualizzati graficamente i passi svolti durante un ciclo for o le alternative scelte nelle strutture condizionali.
Il loop viene rappresentato come un anello nel quale sono incastonate le istruzioni da eseguire; c'è quindi una visibilità che va oltre l'astrazione di un "do" - "loop" e delle istruzioni comprese spostate a destra.

E' un linguaggio per dedicarsi all'informatica precocemente, questo è vero, quanto precocemente e quanto ne valga la pena è invece oggetto di discussione.

Se si può iniziare a 20 anni e creare per gioco un software visual basic che gestisca la porta parallela per comandare un processore esterno e gestire un convertitore AD, allora forse non c'è tutto questo bisogno di anticipare i tempi, soprattutto a scapito del leggere, scrivere e far di conto.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 9:26 pm

avidodinformazioni ha scritto:

E' un linguaggio per dedicarsi all'informatica precocemente, questo è vero, quanto precocemente e quanto ne valga la pena è invece oggetto di discussione.

Se si può iniziare a 20 anni e creare per gioco un software visual basic che gestisca la porta parallela per comandare un processore esterno e gestire un convertitore AD, allora forse non c'è tutto questo bisogno di anticipare i tempi, soprattutto a scapito del leggere, scrivere e far di conto.

In un paese normale queste cose di discutono con gli esperti (quelli veri) e con gli addetti ai lavori.
In Italia invece per introdurre lo studio di una nuova disciplina è sufficiente che il ministro di turno venga casualmente a conoscenza di un argomento che prima gli era totalmente ignoto e, rimastone affascinato (pur senza averlo compreso), decide che vada inserito nei programmi di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
Daria16



Messaggi : 252
Data d'iscrizione : 29.02.16

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 9:50 pm

comp_xt ha scritto:
Daria16 ha scritto:


che le puoi toccare col mouse.

Si, va be...
Per "tangibile" io intendo, ad esempio, che vengano visualizzati graficamente i passi svolti durante un ciclo for o le alternative scelte nelle strutture condizionali.

facevo ironia
Tornare in alto Andare in basso
Daria16



Messaggi : 252
Data d'iscrizione : 29.02.16

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 9:55 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Daria16 ha scritto:
in realtà i bambini di scuola elementare (mi perdonerete se uso il termine arcaico) il "coding" l'hanno sempre fatto (perlomeno quelli che hanno avuto la fortuna di trovare bravi insegnanti).
Si chiama "ragionamento" e serve per impostare correttamente i problemini col contadino, le mucche, le uova e la lunghezza dei recinti da dipingere.

Mio figlio, in quarta elementare, la risoluzione dei problemi di matematica utilizzando degli schemi grafici simili a diagrammi di flusso la fa eccome, e la faceva anche l'anno scorso in terza. La sua maestra di area scientifica ha circa 60 anni e non credo che abbia mai seguito corsi di programmazione, però è capacissima di insegnare ai bambini tali diagrammi, e di accorgersi se li hanno fatti bene o no.

Magari non l'hanno ancora informata che da oggi in poi si deve chiamre "coding".

che si faccia fare un ragionamento per iscritto o lo si realizzi con diagramma di flusso (o mappa concettuale) è solo questione di sfumature e scelte didattiche, alcune delle quali magari più opportune di altre (penso a studenti con DSA). Ma sempre della stessa cosa si tratta.
Comunque, se si troveranno maestre intelligenti è capaci, queste saranno in grado di far fare i classici problemi ai bambini e, tanto per far contenti MIUR e allocchi vari, li chiameranno "coding".
Le maestre scarse, invece, ne approfitteranno per farli istupidire davanti ad un videogioco. Sempre chiamandolo "coding".
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6113
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 10:17 pm

Scusa, Daria, ma il diagramma di flusso NON E' una "mappa concettuale per i DSA": è uno strumento di lavoro scientifico, che si è sempre usato da decenni in informatica e in varie altre applicazioni della logica formale, e che richiede un'abitudine consolidata al pensiero astratto, al'esattezza quantitativa, e alla capacità di test e di autocorrezione.

In pratica, che richiede un rigore logico e quantitativo con le contropalle.

E ci manca pure che lo si confonda con la mappa concettuale per i DSA (rigorosamente fornita da qualcun altro, e nemmeno usata per schematizzarsi lo studio individuale, ma solo per tirarla fuori a scuola durante la verifica e copiare freneticamente sul compito i contenuti delle caselle)...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 10:44 pm

Guardavo adesso che la giannini è una Glottologa e Linguista con cattedra in sociolinguistica..
A proposito di pareri competenti sulla programmazione.....
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1111
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Dom Nov 27, 2016 11:05 pm

seasparrow ha scritto:
cerco di fare un po' di chiarezza

adesso la programmazione a scuola inizia sui 14anni eta' alla quale molti giovani CREATIVI iniziano anche a essere OPPOSITIVI al mondo degli adulti => per ragioni di psicologia e' MEGLIO iniziare prima

questo linguaggio e' progettato apposta per la fascia di eta' 8 > 16

https://scratch.mit.edu/about

poi pero' per dare visualizzazione pratica servirebbero i robottini per bambini (a seguire il catalogo del mondo dei sogni ad avere i soldi)

http://www.campustore.it/

un istituto comprensivo molto all'avanguardia e' questo

http://www.istitutobosco.gov.it/scuola-2-0/robotica/

pero' sono io il primo a dire che serve personale interessato e motivato: la programmazione non puo' essere imposta a una maestra che non e' portata

la graduatoria di informatica in provincia di Venezia e' esaurita con scuole alla ricerca dei docenti con i bandi

attualmente la carenza di giovani che si interessano alla PROGRAMMAZIONE e' tale che se continua cosi' l'Italia (vale anche per EU e USA) i programmatori e gli insegnanti di informatica dovra' andare a prenderseli in India
dimenticavo: a 6 e 7 anni dopo aver imparato a disegnare su carta prima di programmare dovrebbero iniziare a disegnare per gioco con Paint
Tornare in alto Andare in basso
Daria16



Messaggi : 252
Data d'iscrizione : 29.02.16

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 9:17 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, Daria, ma il diagramma di flusso NON E' una "mappa concettuale per i DSA": è uno strumento di lavoro scientifico, che si è sempre usato da decenni in informatica e in varie altre applicazioni della logica formale, e che richiede un'abitudine consolidata al pensiero astratto, al'esattezza quantitativa, e alla capacità di test e di autocorrezione.

In pratica, che richiede un rigore logico e quantitativo con le contropalle.

E ci manca pure che lo si confonda con la mappa concettuale per i DSA (rigorosamente fornita da qualcun altro, e nemmeno usata per schematizzarsi lo studio individuale, ma solo per tirarla fuori a scuola durante la verifica e copiare freneticamente sul compito i contenuti delle caselle)...

No, infatti. Ma hai detto tu che tuo figlio alla primaria fa cose "simili ai diagrammi di flusso".
Simili in che senso? Che schematizzano i passaggi per arrivare a risolvere un problema?
Cosa c'è di diverso dal risolvere un problema mettendo giù un ragionamento per iscritto?
Mi sembra un modo per visualizzare il percorso logico, anziché "leggerlo".
Da qui il paragone: parliamo sempre di cose estremamente semplici, dato che sono bambini piccoli.
Non è propriamente una mappa concettuale, sono d'accordo. Ma può servire a chi ha problemi di lettura.
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1111
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 11:00 am

ci sono tanti soldi in arrivo chi li prendera' ? :-)

per questo obiettivo abbiamo destinato 100 milioni di euro
di questi 65 milioni andranno al I ciclo e altri 35 alla secondaria di II grado
per lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti

http://www.orizzontescuola.it/piano-digitale-giannini-alla-primaria-60-ore-di-coding-dal-prossimo-anno/
Tornare in alto Andare in basso
Daria16



Messaggi : 252
Data d'iscrizione : 29.02.16

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 12:35 pm

ecco scoperto l'arcano. Le povere maestre dovranno sciropparsi assurdi corsi di aggiornamento, fatti dai soliti "amici" (che li renderanno comprensibili come un papiro scritto in cirillico), dopodiché dovranno magicamente trasformare i pargoli illetterati in straordinari programmatori superdotati.
Indovinate i soldi a chi andranno?
Indovinate che cosa diventeranno i bambini ...?
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 670
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 1:20 pm

Fortunatamente ci sono dei soldi, e fortunatamente saranno spesi non per inutili LIM ma per formare gli insegnanti. Ore di formazione volontarie e pagate, intendo.
Ma sembra che anche questo sia motivo di critica alla cdc
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 1:57 pm

geo&geo ha scritto:
Fortunatamente ci sono dei soldi, e fortunatamente saranno spesi non per inutili LIM ma per formare gli insegnanti. Ore di formazione volontarie e pagate, intendo.
Ma sembra che anche questo sia motivo di critica alla cdc
ti ho evidenziato i due tratti dell'intervento sui quali nutro seri dubbi.

Per la prima basta pensare che con la LIM si fa tutto quello che si fa con una lavagna ed anche qualcosa in più (sempre che funzioni, è ovvio).

Per la seconda staremo a vedere; magari mi stupiscono.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 3:48 pm

geo&geo ha scritto:
Fortunatamente ci sono dei soldi, e fortunatamente saranno spesi non per inutili LIM ma per formare gli insegnanti. Ore di formazione volontarie e pagate, intendo.
Ma sembra che anche questo sia motivo di critica alla cdc

Ci sono anche soldi per PAGARE le ore di aggiornamento ai docenti, visto che la 107 sancisce che la formazione è obbligatoria?
Perché francamente delle critiche alla classe docente su questo punto me ne fotto alla grande, almeno fino a quando resterà in vigore l'articolo 36 della Costituzione, il quale stabilisce che:

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro (...)


Proporzionata significa che ad un aumento di ore di lavoro (e la formazione obbligatoria è attività lavorativa), dovrebbe corrispondere un aumento proporzionale della retribuzione.

Altra questione: chi sceglie i contenuti della formazione? Il solito miur, che ha sempre ragione e che non ha mai torto e che da sempre ci illumina? Lo stesso che prima ci diceva che fare informativa voleva dire "saper usare il pacchetto office" e che oggi esalta il coding?
Piaccia o non piaccia,  anche qui la cosa non così semplice come si vorrebbe far credere, esiste l'art. 33 della Costituzione che garantisce la libertà di insegnamento e con questo si deve intendere anche la libertà di formarsi potendo scegliere  liberamente il tipo di corso da seguire in base alla disciplina di insegnamento
Non è una benigna concessione, è solo il rispetto della Costituzione e anche del buon senso, perché penso che tutti ne abbiamo le palle piene di inutili corsi di fuffodidattica.
Altrimenti si dica chiaramente che la formazione è un grosso affare e che si vuole che a lucrare su di essa siano i soliti amichetti di chi ha sempre ragione e mai torto.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 5:50 pm

comp_xt ha scritto:
geo&geo ha scritto:
Fortunatamente ci sono dei soldi, e fortunatamente saranno spesi non per inutili LIM ma per formare gli insegnanti. Ore di formazione volontarie e pagate, intendo.
Ma sembra che anche questo sia motivo di critica alla cdc

Ci sono anche soldi per PAGARE le ore di aggiornamento ai docenti, visto che la 107 sancisce che la formazione è obbligatoria?
La 107 indica un principio, le circolari ministeriali stavano per inquadrarlo rigidamente ma poi si sono intelligentemente astenute, hanno solo fatto una selezione di argomenti e demandato alle scuole.

Fin qui non puoi pretendere un centesimo.

Le scuole dovrebbero definire nel dettaglio la formazione richiesta e l'organo preposto è il CD.
Nel CD ci sei anche tu, e tu non puoi decidere come guadagnerai altri soldi, dunque ?

Nel CD qualcuno (DS ?) propone dei percorsi formativi, se il CD non li accetta rimangono lettera morta, altrimenti diventano obbligatori e non remunerabili per tutti coloro che non hanno fatto verbalizzare la propria opposizione (supportata dalla Costituzione che rende libero l'insegnamento compresa la formazione ad esso necessaria).

La cosa più seria da fare è decidere nel CD un ampia rosa di opportunità formative all'interno delle quali qualunque persona di buona volontà possa scegliere qualcosa di interessante.

Fatti non fummo per viver come bruti ma per inseguir virtù e conoscenza.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 7:30 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Ci sono anche soldi per PAGARE le ore di aggiornamento ai docenti, visto che la 107 sancisce che la formazione è obbligatoria?
La 107 indica un principio, le circolari ministeriali stavano per inquadrarlo rigidamente ma poi si sono intelligentemente astenute, hanno solo fatto una selezione di argomenti e demandato alle scuole.

Fin qui non puoi pretendere un centesimo.

Le scuole dovrebbero definire nel dettaglio la formazione richiesta e l'organo preposto è il CD.
Nel CD ci sei anche tu, e tu non puoi decidere come guadagnerai altri soldi, dunque ?

Nel CD qualcuno (DS ?) propone dei percorsi formativi, se il CD non li accetta rimangono lettera morta, altrimenti diventano obbligatori e non remunerabili per tutti coloro che non hanno fatto verbalizzare la propria opposizione (supportata dalla Costituzione che rende libero l'insegnamento compresa la formazione ad esso necessaria).

La cosa più seria da fare è decidere nel CD un ampia rosa di opportunità formative all'interno delle quali qualunque persona di buona volontà possa scegliere qualcosa di interessante.

Fatti non fummo per viver come bruti ma per inseguir virtù e conoscenza.[/quote]

In sostanza asserisci che il collegio docenti detta la linea.
Il collegio docenti però, come ben sai, si esprime a maggioranza.
Pongo allora le seguenti domande:
- una delibera del collegio docenti, può contrastare un principio costituzionale quale la libertà di insegnamento garantita ad ogni singolo docente?
- una delibera del collegio docenti può derogare al principio costituzionale secondo cui ad un aumento del carico di lavoro deve corrispondere un proporzionale aumento della retribuzione?
A mio parere la risposta è NO ad entrambe le questioni per una banale questione di gerarchia delle fonti giuridiche.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15758
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: INFANTI PROGRAMMATORI...   Lun Nov 28, 2016 7:35 pm

comp_xt ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
comp_xt ha scritto:

Ci sono anche soldi per PAGARE le ore di aggiornamento ai docenti, visto che la 107 sancisce che la formazione è obbligatoria?
La 107 indica un principio, le circolari ministeriali stavano per inquadrarlo rigidamente ma poi si sono intelligentemente astenute, hanno solo fatto una selezione di argomenti e demandato alle scuole.

Fin qui non puoi pretendere un centesimo.

Le scuole dovrebbero definire nel dettaglio la formazione richiesta e l'organo preposto è il CD.
Nel CD ci sei anche tu, e tu non puoi decidere come guadagnerai altri soldi, dunque ?

Nel CD qualcuno (DS ?) propone dei percorsi formativi, se il CD non li accetta rimangono lettera morta, altrimenti diventano obbligatori e non remunerabili per tutti coloro che non hanno fatto verbalizzare la propria opposizione (supportata dalla Costituzione che rende libero l'insegnamento compresa la formazione ad esso necessaria).

La cosa più seria da fare è decidere nel CD un ampia rosa di opportunità formative all'interno delle quali qualunque persona di buona volontà possa scegliere qualcosa di interessante.

Fatti non fummo per viver come bruti ma per inseguir virtù e conoscenza.

In sostanza asserisci che il collegio docenti detta la linea.
Il collegio docenti però, come ben sai, si esprime a maggioranza.
Pongo allora le seguenti domande:
- una delibera del collegio docenti, può contrastare un principio costituzionale quale la libertà di insegnamento garantita ad ogni singolo docente?
- una delibera del collegio docenti può derogare al principio costituzionale secondo cui ad un aumento del carico di lavoro deve corrispondere un proporzionale aumento della retribuzione?
A mio parere la risposta è NO ad entrambe le questioni per una banale questione di gerarchia delle fonti giuridiche.
Quando il collegio si esprime per fare un corso, questo diventa volontario (chi decide di farlo è chi lo fa), a meno che non preveda un compenso da prelevare dal FIS (difficile che lo faccia).
La libertà d'insegnamento sta nel tirarsene fuori verbalizzandolo.
Tornare in alto Andare in basso
 
INFANTI PROGRAMMATORI...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: