Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 compiti in classe per DSA chi li prepara?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
ofeliaf



Messaggi : 588
Data d'iscrizione : 23.06.14

MessaggioOggetto: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mar Nov 29, 2016 6:20 pm

Promemoria primo messaggio :

a chi spetta preparare il compito in classe per l'alunno dsa, al prof della materia o a quello di sostegno che lo segue? ...ovviamente dovrebbero collaborare..ma ha davvero il compito di prepararlo? grazie a chi vorrà rispondermi
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
nakamura



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 4:15 pm

ofeliaf ha scritto:
innanzitutto grazie a tutti per le risposte. anche ai più 'aggressive' ... ho mancato di aggiungere H (obiettivi minimi).. Intendevo per entrambi, per Dsa ed H ( che il sostegno lo hanno).


Perché scrivi "obiettivi minimi" di fianco ad H?
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 4:18 pm

ushikawa ha scritto:
Non capisco questa polemica: credo che siamo tutti d'accordo sia sulla distinzione di ruoli tra insegnante curricolare e di sostegno sia sulla necessità che le due figure collaborino, senza che uno cerchi di riversare sull'altro parte del proprio lavoro o di avocare a sé anche il lavoro dell'altro.

Giustissimo.
La domanda iniziale non mira ad appurare se può essere opportuno collaborare ma, al contrario, se può essere lecito rifiutarsi di collaborare.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 4:24 pm

La collaborazione deve essere reciproca, orizzontale...
In teoria i due docenti dovrebbero parlarsi, concordare insieme cosa fare e anche collaborare fattivamente nel farlo: io faccio questo, tu fai questo.
In pratica spesso questo non succede, a volte si va a fiducia perché si è sempre di corsa, altre volte invece una parte tenta di imporre all'altra la propria volontà oppure qualcuno cerca di defilarsi in maniera furbesca. Quando la fiducia viene a mancare e una parte tenta di soverchiare l'altra l'unica cosa possibile è attenersi alla norma, che dice chiaramente cosa deve fare l'insegnante curricolare (occuparsi della didattica per dsa e bes e redigere con i colleghi i pdp, collaborare con gli insegnanti di sostegno nella didattica per gli alunni disabili e nella stesura dei pei) e cosa invece deve fare l'insegnante di sostegno (occuparsi dell'integrazione scolastica e sociale dell'alunno disabile nella classe, collaborare con gli insegnanti curricolari sia per i disabili che per gli altri, concordare il proprio intervento educativo con gli insegnanti disciplinari, collaborare alla stesura del pei ecc. ecc.)
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 4:26 pm

nakamura ha scritto:
ofeliaf ha scritto:
innanzitutto grazie a tutti per le risposte. anche ai più 'aggressive' ... ho mancato di aggiungere H (obiettivi minimi).. Intendevo per entrambi, per Dsa ed H ( che il sostegno lo hanno).


Perché scrivi "obiettivi minimi" di fianco ad H?

Gli obiettivi minimi sono della classe; quelli differenziati possono essere decisi per gli alunni diversamente abili.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 4:40 pm

allora evidentemente solo a me succede il contrario. colleghi che, a fronte di 7 bes in classe (di cui solo due con sos), entrano a fare la lezione frontale come se nulla fosse.e io a preparare materiale semplificato per tutti. quasi quasi inizio a specificare che i bes senza h non hanno diritto al sostegno....
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 5:01 pm

ushikawa ha scritto:


Gli obiettivi minimi sono della classe; quelli differenziati possono essere decisi per gli alunni diversamente abili.

Infatti: chiedevo appunto ragione dell'accostamento tra H e obiettivi minimi visto che tale accostamento avrebbe dovuto precisare il senso della domanda iniziale.
Tu avresti usato "obiettivi minimi" per disambiguare H?
Tornare in alto Andare in basso
ofeliaf



Messaggi : 588
Data d'iscrizione : 23.06.14

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 5:05 pm

che la collaborazione dovrebbe essere  scontata, lo sappiamo tutti. Ma la mia domanda, non era finalizzata alla polemica. Avevo bisogno solo di sapere se esiste una norma specifica per quanto riguarda la preparazione delle verifiche scritte per gli alunni con sostegno. comunque..grazie ushikawa..hai capito il punto
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:01 pm

carla75 ha scritto:
allora evidentemente solo a me succede il contrario. colleghi che, a fronte di 7 bes in classe (di cui solo due con sos), entrano a fare la lezione frontale come se nulla fosse.e io a preparare materiale semplificato per tutti. quasi quasi inizio a specificare che i bes senza h non hanno diritto al sostegno....

Ma di fronte a un'affermazione del genere, sarà pure legittimo sollevare un minimo di riflessione di principio?

Ossia, da quando in qua è diventato NORMALE che in una classe ci siano due disabili abbastanza gravi da avere il sostegno, più altri cinque bes che hanno bisogno della programmazione personalizzata perché non ce la possono fare a seguire quella normale??????

Non so quanto sia numerosa quella classe, ma se si trattasse di una classe di 20 vorrebbe dire che PIU' DI UN TERZO degli iscritti ad un normale corso scolastico aperto a tutti, è considerato incapace di seguire la programmazione scolastica ordinaria (la quale non è certo stata calibrata apposta sul livello delle pochissime vette di eccellenza per lasciare al palo tutti gli altri, ma è stata appunto calibrata sulla media del livello che ci si aspetta da una popolazione ordinaria).

La legge sul sostegno (40 anni fa), la legge sui dsa (circa 10 anni fa) e anche la circolare sui bes (di due o tre anni fa), sul piano di principio erano tutte fondate su un presupposto abbastanza linerae: ovvero, che la stragrande maggioranza della popolazione scolastica ordinaria potesse rientrare nella NORMALITA' di livelli di apprendimento richiesti a tutti, e che gli interventi di sostegno e di programmazione personalizzata dovessero essere rivolti a quei POCHI casi di eccezioni che non possono farcela per motivi gravi e seriamente documentati.

Se si arriva a classi in cui un quarto degli alunni, o anche un terzo, o anche la metà, sono tutti bes, si ammetterà che c'è qualcosa che non va?

E' possibile che in una classe presa a caso, che dovrebbe ANCHE rispecchiare le percentuali tipiche di qualsiasi campione di popolazione presa a caso, ci sia un quarto, o un terzo, o la metà, di soggetti con capacità seriamente ridotte, tanto da non poter affrontare i compiti normali richiesti a tutti... e che vengono richiesti a tutti secondo una linea generale che gìà di per sé è caratterizzata da un profilo piuttosto basso, e non certo tarata sulla selezione delle eccellenze?

Allora fra 10 o 20 anni dobbiamo aspettarci una popolazione generale in cui un quarto, o un terzo, o la metà degli adulti siano gravemente incapaci di assumersi le normali responsabilità della vita adulta e avranno bisogno dell'aiutino personalizzato?

Scusate, ma la cosa non mi convince affatto:

- o si è fatta qualche mossa scorretta per mettere tutti insieme più casi problematici possibile, ricostituendo di fatto la realtà dlle classi differenziali (che dopo essere state bandite con ignominia in nome dell'egualitarismo e dei diritti democratici, vengono fatte tranquillamente rientrare dalla porta di servizio come se niente fosse), il che sarebbe grave...

- oppure una discreta percentuale di quei presunti bes, non sono affatto bes, e non avrebbero affatto bisogno di programmazione personalizzata e facilitata, ma sarebbero perfettamente in grado di affrontare i normali carichi ordinari previsti per tutti, SE SOLO si avesse il coraggio di richiederglieli davvero con fermezza e con trasparenza, invece di sbracciarsi immediatamente a dispensarli ed esonerarli da qualsiasi cosa "non gli riesca".
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:09 pm

..la seconda che hai detto..
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:19 pm

nakamura ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Non capisco questa polemica: credo che siamo tutti d'accordo sia sulla distinzione di ruoli tra insegnante curricolare e di sostegno sia sulla necessità che le due figure collaborino, senza che uno cerchi di riversare sull'altro parte del proprio lavoro o di avocare a sé anche il lavoro dell'altro.

Giustissimo.
La domanda iniziale non mira ad appurare se può essere opportuno collaborare ma, al contrario, se può essere lecito rifiutarsi di collaborare.


Dipende molto: credi anche tu che il compito in classe dell'alunno con sostegno debba essere preparato dall'insegnante di sostegno? Perché di questo si parla.
Verifico con sincero stupore che per alcuni colleghi è normale che i colleghi si sostegno (che a quanto pare sono tuttologi)scrivano i loro compiti in classe (perché la valutazione nella materia, anche per l'alunno H mi consta sia ancora a carico del docente della materia, a meno che non sia cambiato qualcosa a mia insaputa).
Questa è collaborazione? Per collaborare si dovrebbero conoscere i propri e gli altrui oneri
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:22 pm

ofeliaf ha scritto:
che la collaborazione dovrebbe essere  scontata, lo sappiamo tutti. Ma la mia domanda, non era finalizzata alla polemica. Avevo bisogno solo di sapere se esiste una norma specifica per quanto riguarda la preparazione delle verifiche scritte per gli alunni con sostegno. comunque..grazie ushikawa..hai capito il punto


La valutazione disciplinare degli alunni, di TUTTI gli alunni spetta al docente della materia, che esprime poi una proposta di voto al CdC sulla base delle SUE valutazioni, non di quelle altrui.
Il docente di sostegno è docente della classe e viene assegnato alle classi che necessitino di un rinforzo dal momento che hanno al proprio interno un alunno disabile, non è l'insegnante particolare dell'alunno disabile, che si occupa delle sue sole valutazione
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:36 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
normale corso scolastico aperto a tutti

classe presa a caso

qualsiasi campione di popolazione presa a caso

anche io ho una prima di 24 alunni con 1 OB e 5 DSA (e le altre prime dell'istituto professionale in cui insegno hanno percentuali analoghe)
me lo spiego solo considerando che in alcuni tipi di scuola c'è un autoselezione all'origine ed è più frequente avere questo tipo di alunni
per cui i campioni di popolazione, presi a caso, dovrebbero essere suddivisi per tipi di scuole: liceo classico+scientifico, altri licei, ITC+ITG+ITIS info+ITIS ele, tutto il resto
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 2109
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:38 pm

nella circolare ministeriale 258/1983, al punto 3.3 che riguarda la programmazione del "piano educativo individualizzato", si legge che "gli operatori scolastici e gli operatori dei servizi territoriali di cui sopra, interessando i genitori di ciascun bambino, definiscono insieme un programma da attuare in un tempo determinato (mese, trimestre, anno scolastico); collegano e integrano nel "Piano educativo individualizzato" (vedi "Proposta allegata) gli interventi: didattici, educativi, terapeutici, riabilitativi (scolastici ed extrascolastici)."
ed ancora nella legge 104/1992 si parla della "programmazione coordinata dei servizi scolastici con quelli sanitari, socio-assistenziali, culturali, ricreativi, sportivi e con altre attività sul territorio gestite da enti pubbici o privati".
in altre parole, per la stesura del PEI si dovrebbero confrontare genitori, insegnanti di classe, insegnanti di sostegno, psicologi, medici, terapisti, assistenti sociali, ecc. Nella pratica, tutto questo non avviene in quanto di solito lo fanno (o almeno dovrebbero) insegnanti di classe e di sostegno. Spesso capita che lo facciano quelli di sostegno per una questione di buon senso e non di normativa nel senso che si cerca di andare incontro l' un l' altro considerata la grande mole di lavoro di quelli di classe.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 2109
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 8:46 pm

stesso discorso, vale, secondo me, per le verifiche: andrebbero preparate insieme ma alla fine quando possibile le prepara quello di sostegno per una questione di buon senso e non di altro, ovviamente concordandosi con quello di classe. insomma, la teoria è una cosa, la pratica è un' altra o, meglio, "tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare"
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 9:15 pm

Comunque i casi di disabilità sono molto vari: non sempre è opportuno sottoporre a verifiche l'alunno e non sempre è opportuno che le compili l'insegnante curricolare. Dipende dalla gravità dei casi.

Nelle scuole ci si dovrebbe confrontare molto più spesso tra curricolari e sostegno, programmare insieme, partecipare a glh e così via; se questo non avviene e si va sempre di corsa dipende anche dal fatto che si fanno rientrare nelle 40+40 ore un sacco di attività di importanza dubbia (rav, ptof, open day ecc. ecc.)
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 2109
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 9:24 pm

Concordo sulla "gravità dei casi"; a volte mi capitano casi lievi di H o disabili che gestisco tranquillamente anche senza il collega di sostegno mentre magari nella stessa classe ci sono casi problematici comportamentali, ecc. privi di certificazioni, in cui se avessi il collega di sostegno in classe sarei decisamente più contenta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 9:58 pm

cha ha scritto:

per cui i campioni di popolazione, presi a caso, dovrebbero essere suddivisi per tipi di scuole: liceo classico+scientifico, altri licei, ITC+ITG+ITIS info+ITIS ele, tutto il resto

Io lavoro in un liceo, ed è vero che i disabili col sostegno sono pochissimi (e quasi tutti disabili esclusivamente fisici, senza problemi cognitivi) ma è anche vero che sta diventando la norma aspettarsi una quota di due o tre casi per classe che hanno bisogno di pdp (o per dsa certificati, o per bes vari).

Fra l'altro, ho notato una differenza abissale di atteggiamento della media dei miei colleghi, nel giro di pochissimo tempo.

Noto che c'è una foga ossessiva verso la "necessità assoluta" di verbalizzare e burocratizzare a tutti i costi qualsiasi intervento di aiuto umano spontaneo, che in passato esisteva lo stesso, ma che veniva tranquillamente inglobato in un generale atteggiamento di buon senso generale. Tutti quei casi, assolutamente ORDINARI, di difficoltà generiche per ragioni personali, che fino all'altroieri venivano tranquillamente gestiti lo stesso senza tragedie... adesso bisogna assolutamente metterli a verbale, dimostrare di aver attivato canali ufficiali, dimostrare di aver dichiarato il bes, dimostrare di aver stilato il pdp, e quant'altro, con enorme spreco di tempo, di carta, di energie personali, per ottenere esattamente gli stessi risultati di prima.

Cinque anni fa, prima che esistesse la normativa sui bes, ho avuto un'alunna che durante le vacanze estive tra la quarta e la quinta aveva avuto un bruttissimo incidente ed era arrivata a settembre ancora immobilizzata a letto.

Per fortuna ebbe la possibilità di riprendersi del tutto, senza riportare nessuna invalidità permanente, ma ci impiegò diversi mesi, per cui all'inizio del nuovo anno scolastico perse totalmente un intero mese di scuola, e poi si fece altri due mesi venendo a scuola solo saltuariamente, perché aveva sedute di fisioterapia quasi tutti i giorni, e ricominciando a frequentare regolarmente solo a dicembre.

Nonostante questo...
- si era sempre tenuta in contatto con gli insegnanti e con i compagni,
- fu aiutata in tutti i modi possibili,
- le fu lasciato tutto il tempo necessario per recuperare,
- le fu ricalcolata la soglia di assenze giustificabili per la validità dell'anno scolastico 8secondo una legge che esisteva già),
- le furono fornite dispense e materiali di studio per esercitarsi a casa,
- le fu consentito un reinserimento graduale con recuperi concordati, ma SENZA NESSUNO SCONTO, né sui contentuti dei programmi, né sulle modalità di verifica.

Risultato: appena rientrata a scuola, dopo poche settimane di margine in cui era prevedibile un po' di spiazzamento, tornò ai suoi livelli soliti, e si rimise in pari con il programma della classe senza rivendicare nessun trattamento speciale formalizzato.

Fece un esame decisamente brillante, non proprio da prendere il voto massimo, ma da prendere un voto buono perfettamente in linea con quello che era stato il suo curriculum precedente... poi riuscì a passare i test di accesso della facoltà di medicina, che adesso sta frequentando con ottimi risultati, e fra un anno o due si laurea.

Con i criteri di oggi, (e ripeto, non si parla delle differenza tra oggi e 30 anni fa, ma tra oggi e 4 o 5 anni fa) le sarebbe stato spianato il tappetino vellutoso sotto i piedi, offrendole immediatamente gli stessi identici strumenti di ausilio previsti per i dsa anche se lei non lo era affatto, e quindi consentendole di diplomarsi col programma dimezzato, con il formulario da consultare durante l'esame, e con "gli errori di calcolo e di ortografia non contati"... e quindi si sarebbe abituata a giocare al ribasso assoluto, e sarebbe uscita dal liceo con una preparazione talmente fragile da non superare nemmeno i test di accesso universitari, per il corso di studi che le interessava così tanto.

Nelle classi che ho adesso, noto già una differenza abissale di atteggiamento nei colleghi dei consigli di classe, semplicemente in base all'anno di corso e alla data anagrafica di inizio.

In quarta e in quinta, se c'è qualcuno che zoppica (e che è arrivato in quarta e in quinta dopo essere sempre andato maluccio, aver sempre avuto insufficienze tutti gli anni, e dopo essersi sempre fatto qualche materia a settembre per tutti gli anni, ed essere stato promosso con voti bassi), "beh, pazienza, tanto è arrivato fin qui, alla fine si diplomerà con un voto basso ma comunque si diplomerà, e avrà il giudizio finale GIUSTO per lui..."

Nei consigli di classe delle prime, invece, noto una foga esagerata per proporre immediatamente di dichiarare BES "chiunque abbia insufficienze", anche se non ha oggettivamente nessun problema personale, familiare o sociale riconosciuto. Addirittura, mi è toccato discutere con colleghi che pretendevano che si cominciasse a pensare direttamente al BES prima ancora di convocare la famiglia!

E si tratta di un liceo, appunto...



Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 404
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:08 pm

Mi inserisco per esporre un caso e chiedere un parere.

Qualche giorno fa c'era verifica in classe (elaborato di italiano). Il ragazzo H ha lavorato senza il sostegno a cui ha diritto perché il docente ha dichiarato di dover parlare urgentemente con la responsabile di sede ed è sparito. Il compito presentato dall'alunno è sconnesso e privo di logica (lasciamo stare gli errori di ortografia!). Lo studente ha sbagliato perfino a scrivere il proprio nome. La mia intenzione a questo punto sarebbe la seguente: mettere comunque agli atti il compito svolto dall'alunno, ma senza valutarlo; braccare il collega di sostegno e costringerlo, in un'ora qualunque del suo orario di servizio, a far rifare il compito all'alunno; valutare il compito riscritto con l'aiuto dell'insegnante di sostegno.

Vi sembra corretto agire così o avete altri suggerimenti?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:14 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
carla75 ha scritto:
allora evidentemente solo a me succede il contrario. colleghi che, a fronte di 7 bes in classe (di cui solo due con sos), entrano a fare la lezione frontale come se nulla fosse.e io a preparare materiale semplificato per tutti. quasi quasi inizio a specificare che i bes senza h non hanno diritto al sostegno....

Ma di fronte a un'affermazione del genere, sarà pure legittimo sollevare un minimo di riflessione di principio?

Ossia, da quando in qua è diventato NORMALE che in una classe ci siano due disabili abbastanza gravi da avere il sostegno, più altri cinque bes che hanno bisogno della programmazione personalizzata perché non ce la possono fare a seguire quella normale??????

Non so quanto sia numerosa quella classe, ma se si trattasse di una classe di 20 vorrebbe dire che PIU' DI UN TERZO degli iscritti ad un normale corso scolastico aperto a tutti, è considerato incapace di seguire la programmazione scolastica ordinaria (la quale non è certo stata calibrata apposta sul livello delle pochissime vette di eccellenza per lasciare al palo tutti gli altri, ma è stata appunto calibrata sulla media del livello che ci si aspetta da una popolazione ordinaria).

La legge sul sostegno (40 anni fa), la legge sui dsa (circa 10 anni fa) e anche la circolare sui bes (di due o tre anni fa), sul piano di principio erano tutte fondate su un presupposto abbastanza linerae: ovvero, che la stragrande maggioranza della popolazione scolastica ordinaria potesse rientrare nella NORMALITA' di livelli di apprendimento richiesti a tutti, e che gli interventi di sostegno e di programmazione personalizzata dovessero essere rivolti a quei POCHI casi di eccezioni che non possono farcela per motivi gravi e seriamente documentati.

Se si arriva a classi in cui un quarto degli alunni, o anche un terzo, o anche la metà, sono tutti bes, si ammetterà che c'è qualcosa che non va?

E' possibile che in una classe presa a caso, che dovrebbe ANCHE rispecchiare le percentuali tipiche di qualsiasi campione di popolazione presa a caso, ci sia un quarto, o un terzo, o la metà, di soggetti con capacità seriamente ridotte, tanto da non poter affrontare i compiti normali richiesti a tutti... e che vengono richiesti a tutti secondo una linea generale che gìà di per sé è caratterizzata da un profilo piuttosto basso, e non certo tarata sulla selezione delle eccellenze?

Allora fra 10 o 20 anni dobbiamo aspettarci una popolazione generale in cui un quarto, o un terzo, o la metà degli adulti siano gravemente incapaci di assumersi le normali responsabilità della vita adulta e avranno bisogno dell'aiutino personalizzato?

Scusate, ma la cosa non mi convince affatto:

- o si è fatta qualche mossa scorretta per mettere tutti insieme più casi problematici possibile, ricostituendo di fatto la realtà dlle classi differenziali (che dopo essere state bandite con ignominia in nome dell'egualitarismo e dei diritti democratici, vengono fatte tranquillamente rientrare dalla porta di servizio come se niente fosse), il che sarebbe grave...

- oppure una discreta percentuale di quei presunti bes, non sono affatto bes, e non avrebbero affatto bisogno di programmazione personalizzata e facilitata,  ma sarebbero perfettamente in grado di affrontare i normali carichi ordinari previsti per tutti, SE SOLO si avesse il coraggio di richiederglieli davvero con fermezza e con trasparenza, invece di sbracciarsi immediatamente a dispensarli ed esonerarli da qualsiasi cosa "non gli riesca".
il problema e' che tutti hanno scelto lo stesso indirizzo, che è poi il piu' facile del tecnico.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:14 pm

Direi che fai bene, ma io gli chiederei di far recuperare la verifica al di fuori del suo orario di servizio: ha perso un'ora, deve recuperarla pure lui!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6190
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:27 pm

ludmilla72 ha scritto:
Mi inserisco per esporre un caso e chiedere un parere.

Qualche giorno fa c'era verifica in classe (elaborato di italiano). Il ragazzo H ha lavorato senza il sostegno a cui ha diritto perché il docente ha dichiarato di dover parlare urgentemente con la responsabile di sede ed è sparito. Il compito presentato dall'alunno è sconnesso e privo di logica (lasciamo stare gli errori di ortografia!). Lo studente ha sbagliato perfino a scrivere il proprio nome. La mia intenzione a questo punto sarebbe la seguente: mettere comunque agli atti il compito svolto dall'alunno, ma senza valutarlo; braccare il collega di sostegno e costringerlo, in un'ora qualunque del suo orario di servizio, a far rifare il compito all'alunno; valutare il compito riscritto con l'aiuto dell'insegnante di sostegno.

Vi sembra corretto agire così o avete altri suggerimenti?

Ma perché, il docente di sostegno ha il compito di fare la verifica al posto dell'alunno, o di suggerirgli cosa deve metterci, o di cancellare i suoi errori nella verifica in modo che il docente curricolare non li veda?

Non mi risulta.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:31 pm

Non mi appassiona dove fosse il collega di sostegno.
Mi interessa invece il tema della valutazione.
Suggerirei l'ovvio: leggere (ammesso, mi pare di capire, che non lo si abbia scritto come invece dovrebbe essere) cosa dice il PEI a proposito delle prove scritte di italiano.

Immagino gli obiettivi non siano quelli della classe: no?
Se si è stabilito che svolgesse un tema, dovrebbe essere in grado di farlo, e allora verrà valutato in base ai suoi propri indicatori.
Se si è stabilito che la prova fosse guidata perché fargliela svolgere senza "guida"? Perché non affiancarlo o svolgere un'altra attività (la sorveglianza durante un tema lo permette)? Come è possibile stupirsi del risultato di un tema di un alunno che non sa scrivere nemmeno il proprio nome?

Insito per l'ultima volta: come è possibile che un insegnante della classe non sappia come gestire la prova di un alunno nella sua disciplina, senza che qualcuno medi per lui?
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 404
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:


Ma perché, il docente di sostegno ha il compito di fare la verifica al posto dell'alunno, o di suggerirgli cosa deve metterci, o di cancellare i suoi errori nella verifica in modo che il docente curricolare non li veda?

Non mi risulta.  

No, ma credo che avrebbe il compito di costringere un alunno con problemi di concentrazione a sforzarsi per tirar fuori qualcosa di comprensibile. Se al ragazzo è stato dato un sostegno, ci sono evidentemente dei motivi ed è giusto che lui possa usufruire di un aiuto che gli è dovuto.
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 404
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 10:57 pm

lucetta10 ha scritto:

Immagino gli obiettivi non siano quelli della classe: no?


Non sono previste programmazioni differenziate.

lucetta10 ha scritto:
Perché non affiancarlo o svolgere un'altra attività (la sorveglianza durante un tema lo permette)?
Evidentemente no. La classe è difficile ed i "casi" da seguire durante lo svolgimento di un tema sono tanti (DSA, L2, iperattivi non certificati, ragazzi con disagi sociali e familiari).

lucetta10 ha scritto:
Come è possibile stupirsi del risultato di un tema di un alunno che non sa scrivere nemmeno il proprio nome?)

In realtà questo problema si presenta per la prima volta. Il ragazzo ha disturbi dell'umore e quel giorno era su di giri: voleva marinare la scuola, ma l'abbiamo beccato all'ingresso e costretto ad entrare, per cui è arrivato borbottando e bestemmiando a mezza bocca. Diciamo che era parecchio alterato.

lucetta10 ha scritto:
Insito per l'ultima volta: come è possibile che un insegnante della classe non sappia come gestire la prova di un alunno nella sua disciplina, senza che qualcuno medi per lui?

Ripeto per l'ultima volta: ce ne sono altri sedici molto complicati da seguire.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 2109
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: compiti in classe per DSA chi li prepara?   Mer Nov 30, 2016 11:14 pm

Ludmilla, secondo me il problema  è un altro: si sostiene che un docente di classe non SAPPIA (trad. it = sia in grado/capace) di gestire la prova della sua disciplina. Secondo me ci si riferisce al fatto che un insegnante di disciplina non sappia preparare/somminjstrare/valutare la prova differenziata del ragazzo certificato per motivi vari (incompetenza, ecc) e tu, giustamente, non puoi capire perché se così fosse sarebbe un ragionamento così assurdo che nessuno può pensare ad una cosa del genere perché non sta  ne' in cielo ne' in terra. In sostanza, ma quando mai esistono insegnanti curricolari che non sappiano fare una verifica differenziata? Ma stiamo scherzando???
Tornare in alto Andare in basso
 
compiti in classe per DSA chi li prepara?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Compiti di un moderatore
» Embrioni classe b
» Su facebook foto scattate in classe
» Elezione rappresentante di classe
» quando si prepara la valigia?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: