Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quale tipologia di collega...?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Little Bee



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 21.08.16

MessaggioOggetto: Quale tipologia di collega...?   Mar Dic 06, 2016 5:35 pm

Promemoria primo messaggio :

Non riesco a postare su "Dì la tua..." quindi provo in questa sezione.

Quale tipologia di collega vi infastidisce?
Come in ogni ambiente di lavoro che si rispetti, anche a scuola si creano attriti tra colleghi per diversi motivi. Esistono dei comportamenti messi in atto da vostri colleghi (o da voi stessi) che secondo voi fanno funzionare male la scuola? Quali sono?
Io, ad esempio, detesto quelli che si vantano di saper gestire classi che mettono in difficoltà tutto il consiglio di classe. Non mi riferisco a quei docenti bravi che davvero riescono a mantenere la disciplina in classi in cui sono presenti vari casi difficili, ma a quei docenti che, pur faticando come dei dannati, riescono a ottenere lo stesso silenzio degli altri insègnanti ma in sede di consiglio di classe fanno spallucce di fronte ai problemi elencati dai colleghi e si limitano a dire "con me sono bravissimi" (anche se magari più volte ti è capitato di avere dei cambi d''ora col suddetto insegnante e di aver trovato una classe che definire indemoniata è poco). Insomma, non sopporto i finti fenomeni.
Altra categoria che mi urta profondamente è quella dell' "ok, siamo tutti d'accordo nel mettere una nota ogni volta che uno studente adotta il comportamento X" e al consiglio di classe successivo ti dice "va beh, ho cambiato idea altrimenti sarei sempre lì a mettere delle note!". Penso che, se si decide di fare qualcosa tutti insieme, tutti debbano adottare quella soluzione. Non che prima sei d'accordo, poi cambi idea, poi ci ripensi, poi ritorni sui tuoi passi...
infine, ultima categoria detestabile: l'insegnante anziano che con supponenza ti guarda dall'alto in basso e ti tratta come se avesse davanti uno studente perché sei giovane, dimenticandosi che anche lui quando ha iniziato era giovane.
Esperienze? Riflessioni?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Paolo Santaniello



Messaggi : 1982
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 8:09 am

E comunque leggendo questo post mi è venuta in mente una cosa.
Forse dovremmo tutti un attimo fermarci e riflettere prima di essere così insofferenti verso i comportamenti, pur negativi, dei nostri colleghi. Ognuno ha il suo carattere e quando certi aspetti si esasperano dando fastidio agli altri, spesso non si pensa che è pure una reazione per evitare il burnout; è una reazione sia il comportamento estremo sia l'estrema insofferenza.
La professione del docente è una di quelle a maggior rischio di esaurimento nervoso, non dimentichiamolo.
Secondo me in questo periodo ognuno di noi ha almeno una piccola parte di esaurimento pronta a scatenarsi, e ognuno reagisce (involontariamente) a seconda della propria indole. Magari si potrebbe cercare di creare un ambiente di lavoro più sereno proprio cominciando a evitare di criticare il collega, anche se riteniamo che sia lui per primo a rompere la serenità con il suo atteggiamento.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 2375
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 8:27 am

hai ragione, Paolo
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 11:11 am

Paolo Santaniello ha scritto:
E comunque leggendo questo post mi è venuta in mente una cosa.
Forse dovremmo tutti un attimo fermarci e riflettere prima di essere così insofferenti verso i comportamenti, pur negativi, dei nostri colleghi. Ognuno ha il suo carattere e quando certi aspetti si esasperano dando fastidio agli altri, spesso non si pensa che è pure una reazione per evitare il burnout; è una reazione sia il comportamento estremo sia l'estrema insofferenza.
La professione del docente è una di quelle a maggior rischio di esaurimento nervoso, non dimentichiamolo.
Secondo me in questo periodo ognuno di noi ha almeno una piccola parte di esaurimento pronta a scatenarsi, e ognuno reagisce (involontariamente) a seconda della propria indole. Magari si potrebbe cercare di creare un ambiente di lavoro più sereno proprio cominciando a evitare di criticare il collega, anche se riteniamo che sia lui per primo a rompere la serenità con il suo atteggiamento.

certo che ognuno di noi ha "piccola parte di esaurimento pronta a scatenarsi" ma è anche vero che non è giusto scatenarla sui colleghi.

Spesso mi è capitato, dentro e fuori la scuola, di chiedere una cosa con la massima tranquillità e di ricevere una risposta aggressiva. Ora, non si può scaricarsi sugli altri che hanno già i problemi loro; bisogna cercare di mantenere l' autocontrollo il più possibile e questo non solo con gli alunni ma anche con i colleghi.

Sinceramente sono contenta di trascorrere la maggior parte del tempo in classe con gli alunni che per quanti problemi possano dare, sono cmq dei ragazzini che hanno una maturità relativa alla loro età. La maturità dei colleghi, spesso, non corrisponde alla loro età e si manifesta , alcune volte, nel peggior modo possibile (vedasi il desiderio e la bramosia di potere e di denaro)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8686
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 11:18 am

Citazione :
Le insufficienze ci vogliono altrimenti significa o che i ragazzi hanno copiato o che la verifica era troppo facile




Mi aspetto che mi direte che nella realtà le cose non stanno così e che ciò che dico non si verifica mai però....


se una verifica risulta almeno sufficiente per tutti non può significare che voi e i ragazzi avete fatto un buon lavoro e che gli argomenti testati sono stati appresi e compresi?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 11:26 am

Ire ha scritto:
Citazione :
Le insufficienze ci vogliono altrimenti significa o che i ragazzi hanno copiato o che la verifica era troppo facile




Mi aspetto che mi direte che nella realtà le cose non stanno così e che ciò che dico non si verifica mai però....


se una verifica risulta almeno sufficiente per tutti non può significare che voi e i ragazzi avete fatto un buon lavoro e che gli argomenti testati sono stati appresi e compresi?

il tuo ragionamento è giusto e logico.

Purtroppo è impossibile che siano tutti positivi; c' è sempre qualcuno nella classe che per motivi vari non ha voglia di lavorare, non ha interesse per quella determinata disciplina, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 509
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 2:19 pm

Se le verifiche sono tutte positive è un buon segno. Segno che è giunto il momento per chiedere di più ad una classe che evidentemente ha molto da dare ed ha tutte le carte in regola per crescere dal mio punto di vista, però, se sono tutti sufficienti mi viene da pensare di aver richiesto poco.
Tornare in alto Andare in basso
roxcano



Messaggi : 763
Data d'iscrizione : 02.09.12

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 4:28 pm

sul lavoro come nella vita non sopporto i presuntuosi. Non per la presunzione in sè ma perchè, per esperienza personale, non ho mai incontrato nessuno di davvero valido affetto da manie d protagonismo o che si affannasse nel dover per forza dimostrare qualcosa a qualcuno. Chi vale innanzitutto non ha nessuna motivazione di ostentarlo perchè le proprie energie sono tutte alla continua ricerca di migliorarsi. L'umiltà è segno di intelligenza e la si ritrova in gente di spessore. Chi non ha alcuna dote è chiaro che si debba affannare a dire di sè e ad autoproclamarsi. Il classico fumo negli occhi. Peccato che tanti cadano in questa rete..
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1090
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 5:14 pm

Io preferisco distinguere fra comportamenti che proprio non sopporto e altri che semplicemente non condivido.

I colleghi che proprio non digerisco sono:

- coloro che presentano miriadi di progetti solo per raggranellare qualche spicciolo e che trascurano totalmente l'ordinaria attività didattica;

- quelli che in consiglio di classe non ascoltano quello che si dice e poi chiedono aiuto ai colleghi quando si accorgono che c'è una scadenza importante di cui non si erano resi conto;

- quelli che in collegio docenti si infastidiscono quando la discussione su questioni che meritano di essere valutate in maniera approfondita va per le lunghe e chiedono di passare subito alla votazione, salvo poi lamentarsi per le conseguenze di una decisione frettolosa da loro stessi hanno dato l'assenso.

- gli invasati della "fuffodidattica" e della "pedagogia ministeriale";

- i lecchini del preside;

- coloro che, praticando la libera professione, dicono apertamente che l'insegnamento è un passatempo per integrare il reddito;

- quelli che, davanti a un collega che ha problemi a gestire la classe, pronuncia la frase odiosa: "Io non ho alcun problema, con me si comportano bene".

Vi sono poi dei comportamenti dei colleghi che non condivido ma che comunque rispetto.

Ad esempio:

- non condivido la scarsa flessibilità mentale che può esprimersi nel campo della valutazione (c'è chi si rifiuta di andare oltre la media aritmetica dei voti, chi non dà più di otto,...) o nel campo delle regole disciplinari (del tipo non mandare gli studenti in bagno alla prima ora perché il regolamento dice che prima delle dieci non si esce, oppure non capire che uno studente di 19 anni non può essere trattato allo stesso modo di un quattordicenne, anche se il Regolamento di Istituto è lo stesso)

- non condivido l'eccessivo "mammismo" di certe colleghe

- non mi piace chi mantiene la disciplina incutendo timore

- mi dà fastidio l'atteggiamento di chi concepisce qualsiasi difficoltà degli studenti come un disturbo (atteggiamento reso sempre più frequente dall'entrata in vigore della legge sui dsa)

- mi dà fastidio chi vorrebbe bocciare gli studenti che vanno male nella loro materia e però insistono per promuovere quelli che vanno bene con loro, anche se sono insufficienti nelle altre discipline;

- mi dà fastidio chi non dà mai valutazioni insufficienti perché si accontenta di poco o nulla

- mi infastidisce che ci sia chi, nell'assegnare i carichi di lavoro per gli studenti, non pensa che i ragazzi debbono trovare il tempo per studiare tutte le materie.

Credo comunque che tutti noi attuiamo dei comportamenti o abbiamo degli atteggiamenti che possono infastidire i colleghi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6967
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 7:10 pm

comp_xt ha scritto:

Vi sono poi dei comportamenti dei colleghi che non condivido ma che comunque rispetto.

(...)

- non condivido l'eccessivo "mammismo" di certe colleghe

- mi dà fastidio l'atteggiamento di chi concepisce qualsiasi difficoltà degli studenti come un disturbo (atteggiamento reso sempre più frequente dall'entrata in vigore della legge sui dsa)

- mi dà fastidio chi non dà mai valutazioni insufficienti perché si accontenta di poco o nulla

Io questi non li rispetto per niente... rientrano ampiamente nella categoria di quelli che considero comportamenti inaccettabili, proprio perché DANNOSI verso i ragazzi stessi.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5656
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 7:33 pm

comp_xt ha scritto:


- non condivido l'eccessivo "mammismo" di certe colleghe


- mi infastidisce che ci sia chi, nell'assegnare i carichi di lavoro per gli studenti, non pensa che i ragazzi debbono trovare il tempo per studiare tutte le materie.



la prima, non si sa perché, attribuisce "mammismo" solo alle colleghE... e non mi pare sia così.
la seconda non ti pare "mammista"?
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 9:20 pm

io non sopporto i colleghi che fanno l' orario secondo le loro esigenze e se ne fregano di tutti gli altri mettendo agli ultimi arrivati tante ore buche e a loro stessi al massimo una per il ricevimento.  ancora di più non sopporto quelli che mettono i buchi alla seconda ora agli ultimi arrivati.

l' anno scorso il mio orario era letteralmente pessimo e ho dovuto stare zitta perché ero in anno di prova
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 2375
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 9:32 pm

quanto mi stanno antipatici quelli che contestano l'orario che ho fatto io!!!
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 9:35 pm

ushikawa ha scritto:
quanto mi stanno antipatici quelli che contestano l'orario che ho fatto io!!!

io non te l' ho contestato e, quindi, non ti sto antipatica :-)
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 9:38 pm

a parte gli scherzi,  per due volte mi hanno messo due ore di buco dopo un' ora di lezione e non hanno tenuto conto che mi sparavo quattro ore di viaggio al giorno,  due all' andata e due al ritorno.  certa gente non sa cosa significhi la parola umanità.

ed io non sono una che faccio storie facilmente,  anzi... sorvolo su tante cose. ..
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6967
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 9:44 pm

Premettendo che il discorso è diverso per chi arriva da lontano e deve viaggiare... ma per chi lavora abbastanza vicino a casa, il modo migliore per contrastare l'abuso dei buchi è quello di far finta di niente e di ostentare il fatto di NON esserne toccati più di tanto.

Se si va a piagnucolare perché ci sono troppe ore di buco, si lancia esattamente il segnale che i prepotenti gradiscono, ovvero che si sta chiedendo un favore perché ci si sente in difficoltà, e che quindi un eventuale cambiamento dell'orario possa essere usato come merce di scambio per convincerci ad accettare altre vessazioni.

Invece, come se niente fosse:

mi mettete le ore di buco?

Bene, chi se ne frega!

Io le utilizzo come mi pare, senza sentirmi affatto vincolata alla scuola, esco e vado a fare la spesa, o a fare le commissioni alla posta, o a prendere il caffè al bar, oppure mi fisso il colloquio con la maestra di mio figlio, oppure correggo verifiche che altrimenti dovrei correggere a casa, o leggo un libro e mi faccio i cavoli miei... ma comunque dico sempre di NO alle sostituzioni occasionali facoltative, e ogni volta che capita il discorso ribadisco che quella è una mia ora LIBERA e che ci faccio quello che mi pare.

Dopo aver capito che la cosa NON FUNZIONA come ricatto, in genere smettono...
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 9:50 pm

giusto ma la seconda ora buca stressa molto. la terza o la quarta non mi danno eccessivamente fastidio perché il più o la metà delle ore le ho fatte;  ma se , come lo scorso anno,  mi mettono la prima ora e poi l' ora buca e poi dalla terza alla sesta ora di lezione,  cioè quattro ore consecutive,  a me stressa molto.

se invece,  mi avessero messo le prime quattro consecutive,  la quinta buca e la sesta di lezione,  mi sarei stressata molto,  ma molto,  di meno!
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 2375
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:03 pm

Ma lo sai che preferenze come le tue per un orarista sono delle assurde idiosincrasie?
Pensi che l'orario si faccia in base al fatto che un docente preferisca il buco alla terza ora anziché alla seconda??? Ringrazia di non fare cinque o sei ore consecutive... I problemi nell'orario sono ben altri.
Per non parlare del fatto che quando ci si fissa di aver subito un'ingiustizia (inesistente) ci si stressa e ci si stanca molto di più...
Io a una come te le metterei cinque ore di buco a settimana. Per stressarsi ancora di meno.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:09 pm

ushikawa ha scritto:
Ma lo sai che preferenze come le tue per un orarista sono delle assurde idiosincrasie?
Pensi che l'orario si faccia in base al fatto che un docente preferisca il buco alla terza ora anziché alla seconda??? Ringrazia di non fare cinque o sei ore consecutive... I problemi nell'orario sono ben altri.
Per non parlare del fatto che quando ci si fissa di aver subito un'ingiustizia (inesistente) ci si stressa e ci si stanca molto di più...
Io a una come te le metterei cinque ore di buco a settimana. Per stressarsi ancora di meno.

ingiustizie inesistenti? tu hai mai provato a fare per due volte la settimana, dopo due ore di viaggio, ad avere i buchi alla seconda ora? e perché devo averli sempre io alla seconda ora? e perché io devo avere tanti buchi e gli altri molti di meno? pet caso gli altri sono raccomandati? e tu non vieni pagato per fare un orario equo per tutti?

tu mettimi cinque ore di buco alla settimana che poi quando hai bisogno tu di qualunque cosa io ti dico di NO! tu non ti fai scrupoli? ed io neanche!
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa



Messaggi : 2375
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:11 pm

ho sbagliato, cinque ore di buco son poche. Te ne metterei 10.
Roba da matti.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:23 pm

ushikawa ha scritto:
ho sbagliato, cinque ore di buco son poche. Te ne metterei 10.
Roba da matti.

ed io di NO te ne dico 1000.

tu non mi vieni incontro ed io perché dovrei farlo? la vita è un rapporto a due: da entrambe le parti si dà e da entrambe le parti si riceve.  perché bisogna avere il braccio del ricevere lungo e quello del dare corto?

ma tu come fai l' orario?  cerchi di essere giusto con i tuoi colleghi oppure alcuni li consideri di serie A ed altri di serie B (io lo scorso anno ero considerata di serie D) come mi pare che sia? certo che poi si lamentano i tuoi colleghi.

P.S.: ricordo che la legge è (o dovrebbe essere) uguale per tutti! !!
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:39 pm

l' insegnante deve essere più facilitato possibile affinché renda al meglio nelle lezioni in classe. se poi questo non avviene perché della didattica e, quindi, degli alunni, non interessa niente a nessuno, allora è inutile anche discuterne..
Tornare in alto Andare in basso
Nadie



Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 04.09.16

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:52 pm

Rita, magari quello che voleva dire ushikawa è che quando si fa l'orario si deve tenere conto di tante variabili che le ore buche sono il problema minore. Non mi occupo di orario ma così su due piedi mi vengono in mente diverse problematiche che come priorità sono più importanti delle ore buche (per quanto fastidiose possano essere in certi casi). Che so, gestione dei laboratori, COE, distribuzione delle varie materie nel quadro orario della classe, gestione delle palestre...
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 10:59 pm

Io benedico le ore di buco perché ho il tempo di sbrigare qualche commissione e di riprendermi dopo lo shock in certe classi...quest'anno che poi sono su sostegno ne ho bisogno il doppio :-)
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7904
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 11:07 pm

Evidentemente siete sempre finite in scuole al centro della civiltà... O girate in auto.
Io che uso i mezzi pubblici e son finita quasi sempre in scuole periferiche... A Volte mi son dovuta portare anche la bottiglia di acqua perché in zona non c'era manco un bar (o meglio... Uno c'era ma era meglio starci ben lontani!)
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Quale tipologia di collega...?   Gio Dic 08, 2016 11:24 pm

Anch'io sono in scuola di periferia, praticamente fuori dal mondo. Nelle ore buche ho sempre qualcosa da fare.
Tornare in alto Andare in basso
 
Quale tipologia di collega...?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quale libro state leggendo?
» oggi la mia collega....
» QUALE NOME E' PIU' BELLO
» Aiuto fresa!!!! quale acquistare? 25,000 o 30,000 giri?
» Acrilico... quale marca

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: