Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quale tipologia di collega...?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Little Bee



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 21.08.16

MessaggioTitolo: Quale tipologia di collega...?   Mar Dic 06, 2016 5:35 pm

Promemoria primo messaggio :

Non riesco a postare su "Dì la tua..." quindi provo in questa sezione.

Quale tipologia di collega vi infastidisce?
Come in ogni ambiente di lavoro che si rispetti, anche a scuola si creano attriti tra colleghi per diversi motivi. Esistono dei comportamenti messi in atto da vostri colleghi (o da voi stessi) che secondo voi fanno funzionare male la scuola? Quali sono?
Io, ad esempio, detesto quelli che si vantano di saper gestire classi che mettono in difficoltà tutto il consiglio di classe. Non mi riferisco a quei docenti bravi che davvero riescono a mantenere la disciplina in classi in cui sono presenti vari casi difficili, ma a quei docenti che, pur faticando come dei dannati, riescono a ottenere lo stesso silenzio degli altri insègnanti ma in sede di consiglio di classe fanno spallucce di fronte ai problemi elencati dai colleghi e si limitano a dire "con me sono bravissimi" (anche se magari più volte ti è capitato di avere dei cambi d''ora col suddetto insegnante e di aver trovato una classe che definire indemoniata è poco). Insomma, non sopporto i finti fenomeni.
Altra categoria che mi urta profondamente è quella dell' "ok, siamo tutti d'accordo nel mettere una nota ogni volta che uno studente adotta il comportamento X" e al consiglio di classe successivo ti dice "va beh, ho cambiato idea altrimenti sarei sempre lì a mettere delle note!". Penso che, se si decide di fare qualcosa tutti insieme, tutti debbano adottare quella soluzione. Non che prima sei d'accordo, poi cambi idea, poi ci ripensi, poi ritorni sui tuoi passi...
infine, ultima categoria detestabile: l'insegnante anziano che con supponenza ti guarda dall'alto in basso e ti tratta come se avesse davanti uno studente perché sei giovane, dimenticandosi che anche lui quando ha iniziato era giovane.
Esperienze? Riflessioni?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:24 am

ma Rita flippa... eh come flippa...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:33 am

il fatto che preferirei non significa che faccio storie se non in casi eccezionali come quello di due anni fa
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:35 am

ushikawa ha scritto:
ma Rita flippa... eh come flippa...

e perché?  una 'santa' come me che si adatta a tutto o quasi,  è difficile trovarla.  è per i SANTI come me che ci sono tanti CANI oraristi che fanno lo SCHIFO che vogliono!

se poi non si vogliono ammettere i miei pregi è un altro discorso


Ultima modifica di rita 76 il Ven Dic 09, 2016 10:38 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:37 am

parlavo solo di flipped classroom (era una battuta)
Tornare in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 1676
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:39 am

Non mi lamento delle 5 ore di seguito del lunedì, è condizione necessaria per avere il sabato libero, e neppure del fatto che siano capitate anche al mercoledì (sono tra quelli che hanno dato la priorità al giorno libero rispetto al fatto di avere 5 ore di seguito), mi lamento della congiuntura che ha portato ad un mercoledì così fatto, congiuntura che non poteva essere prevista da nessun orarista, visto che è il preside ad assegnare le aule.
Detto tra noi, non mi sono lamentata con gli oraristi: dal punto di vista didattico il mio orario è una meraviglia, solo con una classe ho le ore concentrate in 3 giorni consecutivi, le altre sono correttamente distribuite nell'arco della settimana, nessuna classe ha tutte prime ore e nessuna tutte ultime ore, ho la disponibilità del laboratorio di fisica e di quello di matematica per ogni classe un'ora alla settimana a settimane alterne, in pratica il massimo che si può ottenere in una scuola con 1100 alunni.

Il mio intervento era a sottolineare che quello che è un buon orario per Tizio, è pessimo per Caio, e ognuno vede i vantaggi di Sempronio, senza chiedersi se per l'interessato sono effettivamente dei vantaggi o se lo sono solo nella sua ottica di orario perfetto.


Ultima modifica di @melia il Ven Dic 09, 2016 10:42 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:40 am

ushikawa ha scritto:
parlavo solo di flipped classroom (era una battuta)

avevo il sospetto che fosse una battuta ma nel dubbio ho risposto di conseguenza
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:41 am

rita 76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
La normativa consente anche sei ore di fila; è il buon senso a non ammetterle.
Cinque ore di seguito o con un ora di stacco in mezzo sono due cose completamente diverse.

non è vero e qualcuno in un altro thread l' ha pure citata.

vedasi CCNL scuola articolo 28 comma 9 in cui si dice che l' orario non supera le quattro ore

9. L’ orario di insegnamento, anche con riferimento al completamento dell’orario d’obbligo, può essere articolato, sulla base della pianificazione annuale delle attività e nelle forme previste dai vigenti ordinamenti, in maniera flessibile e su base plurisettimanale, in misura, di norma, non eccedente le quattro ore.

A me sembra evidente che si parla di altro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:43 am

@melia ha scritto:
Non mi lamento delle 5 ore di seguito del lunedì, è condizione necessaria per avere il sabato libero, e neppure del fatto che siano capitate anche al mercoledì (sono tra quelli che hanno dato la priorità al giorno libero rispetto al fatto di avere 5 ore di seguito), mi lamento della congiuntura che ha portato ad un mercoledì così fatto, congiuntura che non poteva essere prevista da nessun orarista, visto che è il preside ad assegnare le aule.
Detto tra noi, non mi sono lamentata con gli oraristi: dal punto di vista didattico il mio orario è una meraviglia, solo con una classe ho le ore concentrate in 3 giorni consecutivi, le altre sono correttamente distribuite nell'arco della settimana, nessuna classe ha tutte prime ore e nessuna tutte ultime ore, ho la disponibilità del laboratorio di fisica e di quello di matematica per ogni classe un'ora alla settimana a settimane alterne, in pratica il massimo che si può ottenere in una scuola con 1100 alunni.

Il mio intervento era a sottolineare che quello che è un buon orario per Tizio, è pessimo per Caio, e ognuno vede i vantaggi di Sempronio, senza chiedersi se per
l'interessato sono effettivamente dei vantaggi o se lo sono solo nella nostra ottica di orario perfetto.

è quello che dicevo io: per avvantaggiare uno se ne svantaggia un altro.

il mio orario lo scorso anno e due anni fa era pessimo anche dal punto di vista didattico: io che ho tre ore in tutta la settimana di lingua me ne hanno messe due consecutive nella stessa classe. i ragazzi reggevano ma non era la stessa cosa che fare tre ore separate; in quest' ultimo modo i ragazzi avrebbero seguito molto di più
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 18076
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:50 am

Dec ha scritto:


9. L’ orario di insegnamento, anche con riferimento al completamento dell’orario d’obbligo, può essere articolato, sulla base della pianificazione annuale delle attività e nelle forme previste dai vigenti ordinamenti, in maniera flessibile e su base plurisettimanale, in misura, di norma, non eccedente le quattro ore.

A me sembra evidente che si parla di altro.

Infatti, a me sembra che siano al massimo quattro ore quelle che si possono gestire in maniera flessibile e su base plurisettimanale.

Detto questo, cinque ore consecutive di lezione sono l'ultima spiaggia, dopo che si è provato di tutto.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:51 am

eppure ho colleghe di inglese che chiedono le 2+1
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 10:58 am

fradacla ha scritto:
Dec ha scritto:


9. L’ orario di insegnamento, anche con riferimento al completamento dell’orario d’obbligo, può essere articolato, sulla base della pianificazione annuale delle attività e nelle forme previste dai vigenti ordinamenti, in maniera flessibile e su base plurisettimanale, in misura, di norma, non eccedente le quattro ore.

A me sembra evidente che si parla di altro.

Infatti, a me sembra che siano al massimo quattro ore quelle che si possono gestire in maniera flessibile e su base plurisettimanale.

Detto questo, cinque ore consecutive di lezione sono l'ultima spiaggia, dopo che si è provato di tutto.

brava, Fradacia: "dopo che si è provato di tutto".

il problema che è raramente si provano tutte le altre soluzioni, prima
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 11:00 am

ushikawa ha scritto:
eppure ho colleghe di inglese che chiedono le 2+1

ci credo! con le 2 + 1 si lavora molto di meno perché i ragazzi non ce la fanno.

anch'io, egoisticamente parlando, avrei dovuto essere contenta delle 2 + 1 ma siccome voglio lavorare e che i ragazzi apprendano il più possibile, cerco di evitare di farmele mettere (quando mi ascoltano e mi vengono incontro)
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 11:28 am

rita 76 ha scritto:
fradacla ha scritto:
Dec ha scritto:


9. L’ orario di insegnamento, anche con riferimento al completamento dell’orario d’obbligo, può essere articolato, sulla base della pianificazione annuale delle attività e nelle forme previste dai vigenti ordinamenti, in maniera flessibile e su base plurisettimanale, in misura, di norma, non eccedente le quattro ore.

A me sembra evidente che si parla di altro.

Infatti, a me sembra che siano al massimo quattro ore quelle che si possono gestire in maniera flessibile e su base plurisettimanale.

Detto questo, cinque ore consecutive di lezione sono l'ultima spiaggia, dopo che si è provato di tutto.

brava, Fradacia: "dopo che si è provato di tutto".

il problema che è raramente si provano tutte le altre soluzioni, prima

Io non so gli altri, ma per l'orario attualmente in vigore nella mia scuola ho prodotto quasi 150 versioni alternative, con una 50 di ore di lavoro mio e il doppio di ore di lavoro del software
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 11:33 am

ushikawa ha scritto:
rita 76 ha scritto:
fradacla ha scritto:
Dec ha scritto:


9. L’ orario di insegnamento, anche con riferimento al completamento dell’orario d’obbligo, può essere articolato, sulla base della pianificazione annuale delle attività e nelle forme previste dai vigenti ordinamenti, in maniera flessibile e su base plurisettimanale, in misura, di norma, non eccedente le quattro ore.

A me sembra evidente che si parla di altro.

Infatti, a me sembra che siano al massimo quattro ore quelle che si possono gestire in maniera flessibile e su base plurisettimanale.

Detto questo, cinque ore consecutive di lezione sono l'ultima spiaggia, dopo che si è provato di tutto.

brava, Fradacia: "dopo che si è provato di tutto".


il problema che è raramente si provano tutte le altre soluzioni, prima

Io non so gli altri, ma per l'orario attualmente in vigore nella mia scuola ho prodotto quasi 150 versioni alternative, con una 50 di ore di lavoro mio e il doppio di ore di lavoro del software

immagino ma so per certo che ci sono ancora tanti che lo fanno a mano e, quindi,  senza software.  

sono sicura perché fino allo scorso anno una mia amica  che era orarista in una scuola disagiata non sapeva neanche dell' esistenza di software che hanno queste funzioni.  sono stata io casualmente al metterla al corrente di questi software specifici.

strano ma vero
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 11:39 am

Una volta il software mi ha messo sei ore in quattro giorni diversi. Un'altra insisteva a mettermi le due ore per il compito di italiano con la ricreazione in mezzo perché per lui erano unite. Sicuramente ci sarà stato un errore di programmazione (quindi umano), ma non credo che il software sia il toccasana. Probabilmente facilita la vita a chi deve fare l'orario, ma poi bisogna sempre metterci le mani per sistemare gli errori.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 11:57 am

ma certo... è un po' come il navigatore: aiuta, ma bisogna saperlo usare.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 12:25 pm

e cmq un aiuto è sempre un fattore positivo: un conto è che ci sia e le mani vanno usate per modificare;  un altro conto è dover fare tutto a mano e, quindi, tutto risulta molto più difficile e richiede molto più tempo

per produrre un orario 'decente' se c' è il software c' è solo da guadagnarci
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4290
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 1:50 pm

Purtroppo gli stessi software sono fallaci.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 2:07 pm

giobbe ha scritto:
Purtroppo gli stessi software sono fallaci.

immagino e siccome tanti oraristi non hanno voglia di lavorare più di tanto perché a loro interessano solo i soldi, escono certi orari 'da schifo'.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1552
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 2:16 pm

lucetta10 ha scritto:
comp_xt ha scritto:


- non condivido l'eccessivo "mammismo" di certe colleghe


- mi infastidisce che ci sia chi, nell'assegnare i carichi di lavoro per gli studenti, non pensa che i ragazzi debbono trovare il tempo per studiare tutte le materie.



la prima, non si sa perché, attribuisce "mammismo" solo alle colleghE... e non mi pare sia così.
la seconda non ti pare "mammista"?

Forse perché, da che mondo è mondo, la mamma è una figura femminile?

Sulla seconda, in effetti mi sono spiegato male.
Non mi riferisco infatti alle lamentele degli studenti per la troppa roba da studiare, fisiologiche e scontate al punto da poter essere ignorate con coscienza serena, ma ai casi (rari ma non inesistenti) di colleghi che sono convinti di essere al centro del mondo e che pensano che solo la loro materia conti.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1552
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 2:32 pm

A proposito di colleghi egocentrici, diversi anni fa avevo una classe che aveva l'abitudine di studiare filosofia durante le ore delle altre materie.
Siccome non si trattava di un qualcosa di episodico, ma era un'abitudine troppo frequente e diffusa per poterci passare sopra, decisi di stoppare la cosa.
Ritenni opportuno informare il collega. Fu un errore dovuto alla mia inesperienza, perché con gli anni ho poi capito che certe abitudini vanno stroncate sul nascere e che occorre sbrigarsela da soli.
Questo collega però mi rispose: "Ma perché dovrei sgridarli? In questo modo così arrivano più preparati alla verifica". Inizialmente credetti che stesse scherzando, ma col proseguo della conversazione mi resi conto che stava dicendo sul serio.

- Non preoccuparti, speravo di poter avere la tua collaborazione, ma evidentemente mi sbagliavo - fu la mia risposta.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 2:55 pm

perbacco che nanetto, come direbbe Frassica!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 3:00 pm

comp_xt ha scritto:


- Non preoccuparti, speravo di poter avere la tua collaborazione, ma evidentemente mi sbagliavo - fu la mia risposta.

ti ammiro perché lo dici oltre a farlo;  io mi limito a pensarlo (e precisamente gli dico con la testa ma non a voce: "non preoccuparti che non ti disturbo più perché se tu la mia collaborazione non la vuoi, io non mi spreco per te") ma lo faccio,  ovviamente!  ;)
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 3:24 pm

Non sopporto i colleghi (o qualsiasi altra persona) che si lamentano sempre di tutto, come se il mondo intero c'è l'avesse con loro. Quelli che hanno sempre il preside più autoritario, i colleghi più odiosi, la cattedra strutturata peggio, l'orario più infelice. E non si fermano qui: sono perseguitati da tutti, dallo Stato in giù. Ecco, di questa categoria non ne posso veramente più.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quale tipologia di collega...?   Ven Dic 09, 2016 3:33 pm

chicca70 ha scritto:
Non sopporto i colleghi (o qualsiasi altra persona) che si lamentano sempre di tutto, come se il mondo intero c'è l'avesse con loro. Quelli che hanno sempre il preside più autoritario, i colleghi più odiosi, la cattedra strutturata peggio, l'orario più infelice. E non si fermano qui: sono perseguitati da tutti, dallo Stato in giù. Ecco, di questa categoria non ne posso veramente più.

viene spontaneo chiedersi: ma tu non ti lamenti mai? ti va sempre bene tutto?

1) se sei sempre contenta di tutto vuol dire che non ti rendi conto del mondo che ti circonda oppure ti va bene che gli altri ti mettano i piedi in testa

2) se invece ti lamenti pure tu ogni tanto perché non sopporti chi si lamenta?
Tornare in alto Andare in basso
 
Quale tipologia di collega...?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quale libro state leggendo?
» oggi la mia collega....
» QUALE NOME E' PIU' BELLO
» Aiuto fresa!!!! quale acquistare? 25,000 o 30,000 giri?
» Acrilico... quale marca

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: