Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Little Bee



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 21.08.16

MessaggioTitolo: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 10:54 am

Cari colleghi,
Ho una ragazzina in prima liceo che è segnalata come disortografica. La segnalazione sembra essere stata fatta alle medie ma non sappiamo per quale motivo la famiglia non abbia comunicato nulla al liceo al momento dell'iscrizione. Fatto sta che dieci giorni fa la madre si è ricordata di questa difficoltà della figlia (forse dopo la sfilza di 4 e 5 presi con la collega di italiano e latino) e ora dobbiamo redigere un pdp (senza avere in mano una diagnosi ma questa è un'altra storia). Comunque, nella mia materia (inglese) la ragazzina è sul 5 così come altre due/tre compagne, non studia ed è spesso distratta (come qualche altra compagna). La collega di italiano si lamenta del fatto che la ragazzina non mette mai le H nel verbo 'avere'. Ho trovato articoli sui dsa e in effetti sotto disortografia viene inserita la difficoltà nel riconoscere la differenza tra 'a' e 'ha' e simili. Ora però mi chiedo: qual è il confine tra disortografia e ignoranza (non conoscenza della regola)?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 11:09 am

Little Bee ha scritto:
Cari colleghi,
Ho una ragazzina in prima liceo che è segnalata come disortografica. La segnalazione sembra essere stata fatta alle medie ma non sappiamo per quale motivo la famiglia non abbia comunicato nulla al liceo al momento dell'iscrizione. Fatto sta che dieci giorni fa la madre si è ricordata di questa difficoltà della figlia (forse dopo la sfilza di 4 e 5 presi con la collega di italiano e latino) e ora dobbiamo redigere un pdp (senza avere in mano una diagnosi ma questa è un'altra storia). Comunque, nella mia materia (inglese) la ragazzina è sul 5 così come altre due/tre compagne, non studia ed è spesso distratta (come qualche altra compagna). La collega di italiano si lamenta del fatto che la ragazzina non mette mai le H nel verbo 'avere'. Ho trovato articoli sui dsa e in effetti sotto disortografia viene inserita la difficoltà nel riconoscere la differenza tra 'a' e 'ha' e simili. Ora però mi chiedo: qual è il confine tra disortografia e ignoranza (non conoscenza della regola)?
A riguardo sono un esperto, ho due lauree e faccio un sacco di errori ortografici.

Il disortografico (come probabilmente sono io) non ha problemi a capire la regola ma ad applicarla in modalità automatica.
Se io scrivo d'istinto, senza pensare a quello che faccio, scrivo con le stesse regole grammaticali della mia produzione verbale (essendo io calabrese tra le altre cose aggiungo doppie che non dovrebbero esserci); se invece affronto la scrittura come un compito complesso, impegnativo, allora rallento la mia produzione e gli errori scompaiono (tutti tranne quelli dovuti ad ignoranza).

"un amico" ed "un'amica" vedono "un" pronunciato allo stesso modo, io so benissimo quale vada con e quale vada senza apostrofo, ma ti posso assicurare che se scrivessi fluentemente, senza pensarci, finirebbero entrambi senza apostrofo.

Idem per ne e nè (quest'ultimo lo scrivo con l'accento al contrario volutamente, come atto di ribellione verso una grammatica di merda come la nostra) e per anno ed hanno.

Credimi, so riconoscere un periodo di tempo da un verbo, tuttavia una volta che i miei alunni mi fecero incazzare ben bene nel registro elettronico scrissi una nota con la parola "hanno" presente due volte, di cui una senza "h"; figura di merda !
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57338
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 11:20 am

Quando scriviamo in fretta e non rileggiamo o quando siamo arrabbiati, possono capitare a tutti errori del genere, anche se non siamo disortografici. Io non credo che l'essenza della disortografia sia questa, altrimenti lo saremmo tutti.
I ragazzi sono particolarmente distratti, pertanto pur conoscendo la regola (se fai fare loro un esercizio di grammatica sugli stessi argomenti, magari non lo sbagliano) nella produzione scritta continuano a ripetere gli stessi errori.
Questo è un discorso che riguarda però una fetta consistente della nostra popolazione scolastica (diciamo circa la metà o anche di più, se consideriamo una classe prima). Se voi avete individuato una ragazza particolarmente problematica, ci dev'essere una valutazione specialistica, a mio parere, prima di procedere alla redazione di un pdp (se è davvero disortografica, non vedo perché farla rientrare nel calderone generale dei bes).
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3531
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 12:06 pm

ma che fate? Un pdp senza certificazione? Perché?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Little Bee



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 21.08.16

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 12:43 pm

Perché la preside scalpita. La segnalazione teoricamente esiste dalle medie. A quanto pare la madre deve portarla a scuola. Concordo che sia un'idiozia farlo prima di averla letta ma la prossima settimana abbiamo i ricevimenti generali e la coordinatrice è stata più volte sollecitata dalla dirigente.
Tornare in alto Andare in basso
Little Bee



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 21.08.16

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 12:46 pm

Aggiungo che la madre è già venuta a colloquio con me circa un mese fa, prima che venisse fuori questa storia della disortografia, e non ha minimamente accennato al problema. Tant'è che quando è arrivata la mail della coordinatrice siamo caduti tutti dal pero.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:04 pm

Citazione :
Ora però mi chiedo: qual è il confine tra disortografia e ignoranza (non conoscenza della regola)?

la certificazione di dsa.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:21 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Ora però mi chiedo: qual è il confine tra disortografia e ignoranza (non conoscenza della regola)?

la certificazione di dsa.
Se la domanda fosse stata "Qual è la discriminante tra presumere la disortografia o presumere l'ignoranza" la tua risposta sarebbe stata perfetta.

Il parlamento ha definito che Berlusconi era convinto che fosse la nipote di Mubarak, dunque quella era la sua convinzione ?

Io direi invece che devo comportarmi come se quella fosse la sua convinzione; una cosa completamente diversa.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:22 pm

Little Bee ha scritto:
Perché la preside scalpita. La segnalazione teoricamente esiste dalle medie. A quanto pare la madre deve portarla a scuola. Concordo che sia un'idiozia farlo prima di averla letta ma la prossima settimana abbiamo i ricevimenti generali e la coordinatrice è stata più volte sollecitata dalla dirigente.


Quindi, mi auguro, farete un pdp per bes!
Non metterei mai la mia firma in calce a un pdp per dsa redatto in assenza di diagnosi: il preside dovrebbe farmi un ordine di servizio!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:26 pm

lucetta10 ha scritto:
Little Bee ha scritto:
Perché la preside scalpita. La segnalazione teoricamente esiste dalle medie. A quanto pare la madre deve portarla a scuola. Concordo che sia un'idiozia farlo prima di averla letta ma la prossima settimana abbiamo i ricevimenti generali e la coordinatrice è stata più volte sollecitata dalla dirigente.


Quindi, mi auguro, farete un pdp per bes!
Non metterei mai la mia firma in calce a un pdp per dsa redatto in assenza di diagnosi: il preside dovrebbe farmi un ordine di servizio!
OK, hai ragione, ma cosa succederebbe se lo facessi ? Papi neri ? Anticristi ? Cavallette ?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:37 pm

Il problema non è "cosa succederebbe se lo facessi":

il problema è "perchè cavolo dovresti farlo?"
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:42 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Il problema non è "cosa succederebbe se lo facessi":

il problema è "perchè cavolo dovresti farlo?"
Forse ho interpretato male io, non mi sembrava ne facesse una questione di deontologia ma di sicurezza.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:46 pm

avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Il problema non è "cosa succederebbe se lo facessi":

il problema è "perchè cavolo dovresti farlo?"
Forse ho interpretato male io, non mi sembrava ne facesse una questione di deontologia ma di sicurezza.

e da dove lo deduci?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:52 pm

Non vedo dove stiano le preoccupazioni di "sicurezza": ci mancherebbe pure che fossimo obbligati a fare un pdp per un caso di DSA senza nessun certificato!
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 2:59 pm

oggettivamente da quello che è stato raccontato non mi sembra che questa ragazza necessiti di pdp per bes.

Sono sconcertata: ci sono situazioni in cui davanti a certificazioni regolari si fatica ad attivarsi
(ci sono addirittura situazioni in cui c'è chi dice che è andato a mettere alla prova lo specialista per vedere se le certificazioni fossero vere)

e ci sono situazioni in cui i ds impongono al cdc di fare un pdp per una presunta disortografia segnalata ad una scuola completamente estranea all'attuale perchè la mamma ha detto che... e mentre lo diceva nemmeno ha pensato di portarsi in borsa la documentazione.....

Ma come siamo messi?


Male!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 3:02 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Il problema non è "cosa succederebbe se lo facessi":

il problema è "perchè cavolo dovresti farlo?"
Forse ho interpretato male io, non mi sembrava ne facesse una questione di deontologia ma di sicurezza.

e da dove lo deduci?
Vuoi l'ordine di servizio, sembra che tu voglia pararti il culo; per questioni di deontologia si potrebbe anche arrivare a rifiutare l'ordine di servizio.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 3:10 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Il problema non è "cosa succederebbe se lo facessi":

il problema è "perchè cavolo dovresti farlo?"
Forse ho interpretato male io, non mi sembrava ne facesse una questione di deontologia ma di sicurezza.

e da dove lo deduci?
Vuoi l'ordine di servizio, sembra che tu voglia pararti il culo; per questioni di deontologia si potrebbe anche arrivare a rifiutare l'ordine di servizio.


Se è per questo per una questione di deontologia non si temono le cavallette.
Grazie della lezione di sindacalismo. Spero l'OT sia chiuso
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3531
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 4:14 pm

La fretta della preside sarebbe giustificata se un medico qualunque, anche il pediatra di base, avesse scritto un pezzettino di carta con sopra scritto che la ragazza è disortografica (cioè una diagnosi). In tal caso la circolare raccomanda la predisposizione di un pdp in attesa della certificazione, il cui rilascio richiede tempi di solito lunghi. Anche in tal caso, però, il consiglio di classe è tenuto a valutare l'opportunità del pdp, proprio per discriminare dei casi dubbi come questo.

Ire, ben svegliata: purtroppo questa è la realtà dell'applicazione della legge 170, del decreto 5669 e di tutte le note e circolari emesse dal Miur. Dirigenti che spingono per fare più pdp possibile (non so se la scuola prenda dei soldi per ogni alunno bes, altrimenti non mi capacito di queste ingerenze), famiglie che ci marciano, risorse umane e professionali dei docenti distolte dai loro veri obiettivi, alunni dsa veri ed alunni privi di difficoltà in definitiva discriminati.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 4:37 pm

Tutto quello che dici è patologia.

Il motivo onestamente non lo riesco ad individuare, ho qualche idea che però non ha niente a che fare con il fatto che le scuole prendano dei soldi.

Non ne ho mai avuto sentore, ma chissà...
 

Tutta questa patologia non ha nulla a che vedere con lo spirito della legge e con la sua necessarietà.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 4:39 pm

ushikawa ha scritto:
Dirigenti che spingono per fare più pdp possibile (non so se la scuola prenda dei soldi per ogni alunno bes, altrimenti non mi capacito di queste ingerenze),

Che prenda soldi direttamente non credo, ma di sicuro ci fa la figura della scuola "più inclusiva", "più accogliente" e "più attenta alle difficoltà", e quindi spera di raccattare più iscrizioni.

Inoltre, più sono i dsa, i bes e i pdp, più si è di fatto costretti ad abbassare il tiro delle richieste per tutta la classe, e quindi il risultato è meno bocciature e più voti alti (per tutti, non solo per quelli col pdp), cosa che di sicuro finisce formalmente nel cosiddetto "rapporto di autovalutazione" e nella rendicontazione di quanto sia stato attuato il "piano di miglioramento", il che rende la scuola statisticamente "più virtuosa", e quindi candidata a beccarsi più soldi in futuro...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?   Dom Dic 11, 2016 4:52 pm

più sono i dsa i bes e i pdp  (alcuni alunni, altri semplici documenti)   si è costretti a pensare a strategie nuove e diverse per incontrare modi di apprendimento vari, per superare difficoltà non cognitivamente limitanti, per favorire un riequilibrio psicologico che può attentare alla capacità di dedicarsi allo studio

(a seconda del fatto che ci siano bes o dsa)

Il limitare il tiro delle richieste è sbagliato
il farlo per tutti è inclusivo certo, ma inclusivo di un errore.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
Qual è il confine tra disortografia e ignoranza?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ennessimo abisso di ignoranza umana
» magnesio nella preparazione al transfer e nel post transfer qual'è il migliore?
» Qual'è il vostro attore preferito?
» Qual'è il miglior primer?
» qual è lamarca migliore???

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: