Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
alessandrapier74



Messaggi : 639
Data d'iscrizione : 17.02.15

MessaggioTitolo: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Dom Dic 11, 2016 12:24 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve colleghi e moderatori, vi chiedo un consiglio: è possibile, da un punto di vista legale, dare alla classe delle verifiche in cui il voto massimo sia 8 e non 10?...
vi chiedo questo perché mi sono accorta di aver dato una verifica troppo facile, in cui tutti hanno preso 9 e 10!!!
Probabilmente ho calibrato male...
Grazie
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Dom Dic 11, 2016 10:22 pm

AndreaOdi ha scritto:
Beh si se è tutto corretto si assegna 10.

eppure ci sono docenti delle medie (del sud) che mettono 8 con la verifica perfetta e questo succede sistematicamente , indipendentemente dalla difficoltà della verifica.

pare lo facciano per principio ed io, su questo, non sono affatto d' accordo
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Dom Dic 11, 2016 10:53 pm

E perché mai si divertono a limitarsi all'8 per tutto l'anno, e poi trasformano gli 8 in 10 a man bassa, tuttti insieme di colpo, nel consiglio di classe finale?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Dom Dic 11, 2016 11:05 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E perché mai si divertono a limitarsi all'8 per tutto l'anno, e poi trasformano gli 8 in 10 a man bassa, tuttti insieme di colpo, nel consiglio di classe finale?

ah, boh, non l' ho capito neanch'io. ho provato a chiederlo ma non mi hanno fornito una risposta convincente; infatti, la risposta è stata: "perché io voglio partire da 8". boh, non è facile capire certa gente

cmq, ora che ci penso, non penso mettano 10 come voto finale. al massimo arrivano al 9. boh..
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 3:20 am

bah sarò forse legato a geni meridionali, ma per come la vedo io per prendere 10 ci vuole qualcosa di più della semplice correttezza. Escludendo matematica, che fa caso a sé come valutazione, il 10 alla verifica vuol dire aver dato prova non solo di conoscere gli argomenti oggetto di verifica, ma di averli ampliati o quanto meno rielaborati e di saperli usare in maniera autonoma, anche in contesti diversi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 6:35 am

ushikawa ha scritto:
bah sarò forse legato a geni meridionali, ma per come la vedo io per prendere 10 ci vuole qualcosa di più della semplice correttezza. Escludendo matematica, che fa caso a sé come valutazione, il 10 alla verifica vuol dire aver dato prova non solo di conoscere gli argomenti oggetto di verifica, ma di averli ampliati o quanto meno rielaborati e di saperli usare in maniera autonoma, anche in contesti diversi.

ok ma dipende dal tipo di prova: in una prova oggettiva, ad esempio, a risposta multipla o dove bisogna 'limitarsi' ad inserire una parola, il 10 equivale anche alla semplice correttezza

per quanto riguarda il discorso dei "geni meridionali", l' idea che mi sono fatta, stando a quanto mi raccontano, è che al sud ci sia molta più rigidità in generale e che ci sia una mentalità molto più chiusa/ristretta tanto che si dà un maggior peso alla burocrazia ed uno minore alla didattica. infatti, sono a conoscenza del fatto che in alcune scuole medie mettono anche 2 nelle verifiche ed io non sono d' accordo; posso capirlo alle superiori dove si boccia ma non alle medie dove, cmq, alla fine tutti o quasi vengono promossi. ecco perchè mi chiedo che senso abbia mettere voti così bassi. ho portato quest' esempio ma ce ne sarebbero tanti altri
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 7:39 am

Basterebbe che ci si decidesse a bocciare anche alle medie... tutto sommato, se è vero che un alunno è ai livelli del 2, presumo che una pausa di riflessione non gli faccia male!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 8:04 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Basterebbe che ci si decidesse a bocciare anche alle medie... tutto sommato, se è vero che un alunno è ai livelli del 2, presumo che una pausa di riflessione non gli faccia male!

hai ragione anche se in alcuni casi neanche la bocciatura produce gli effetti desiderati.

quando bocciamo ci rendiamo conto che i miglioramenti dell' alunno l' anno successivo sono molto relativi e, cioè, lievi sempre che ci siano perché capitano dei ragazzi che non facevano nulla prima e dopo la bocciatura

il discorso è che mentre al sud mettono 2 o 3 con la verifica in bianco, noi al nord mettiamo 4 se non addirittura 5. certo che in questo modo i ragazzi del nord risultano più 'bravi' ...
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 8:49 am

rita 76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
bah sarò forse legato a geni meridionali, ma per come la vedo io per prendere 10 ci vuole qualcosa di più della semplice correttezza. Escludendo matematica, che fa caso a sé come valutazione, il 10 alla verifica vuol dire aver dato prova non solo di conoscere gli argomenti oggetto di verifica, ma di averli ampliati o quanto meno rielaborati e di saperli usare in maniera autonoma, anche in contesti diversi.

ok ma dipende dal tipo di prova: in una prova oggettiva, ad esempio, a risposta multipla o dove bisogna 'limitarsi' ad inserire una parola, il 10 equivale anche alla semplice correttezza

per quanto riguarda il discorso dei "geni meridionali", l' idea che mi sono fatta, stando a quanto mi raccontano, è che al sud ci sia molta più rigidità in generale e che ci sia una mentalità molto più chiusa/ristretta tanto che si dà un maggior peso alla burocrazia ed uno minore alla didattica. infatti, sono a conoscenza del fatto che in alcune scuole medie mettono anche 2 nelle verifiche ed io non sono d' accordo; posso capirlo alle superiori dove si boccia ma non alle medie dove, cmq, alla fine tutti o quasi vengono promossi. ecco perchè mi chiedo che senso abbia mettere voti così bassi. ho portato quest' esempio ma ce ne sarebbero tanti altri

Mi dissocio da generalizzazioni di così basso livello sul sud.

Mi dissocio dal considerare "oggettiva" una prova a risposta multipla nel quale basta limitarsi ad inserire la parola corretta.

L'idea che alle medie non si possa né bocciare né mettere i 2 alle verifiche è tutta da verificare, visto che il decreto sulla valutazione che fissa i voti da 1 a 10 è ancora in vigore.

Purtroppo molti insegnanti lavorano nell'ottica della facilitazione, pensando erroneamente che la gratificazione di voti buoni sia uno stimolo all'apprendimento, quando è vero l'esatto contrario: il 10 va messo se e solo se effettivamente meritato, non è una mancetta da distribuire a pioggia. Per me la verifica va preparata in maniera corretta (dal mio punto di vista), cioè in modo che in sede di valutazione gli alunni che veramente hanno una marcia in più prendano 10 o 9, quelli medi prendano 7 o 8, quelli così così 6 e quelli che non hanno studiato o capito abbastanza prendano i 5 o i 4, ma anche i 3 o i 2.
Purtroppo molti insegnanti fanno largo ricorso a verifiche strutturate di livello elementare, del tipo degli esercizi presenti sul libro che non servono a verificare, ma ad esercitarsi; questo genere di verifiche incoraggia il vituperato apprendimento nozionistico a scapito delle tanto decantate competenze.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 9:07 am

ushikawa ha scritto:
rita 76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
bah sarò forse legato a geni meridionali, ma per come la vedo io per prendere 10 ci vuole qualcosa di più della semplice correttezza. Escludendo matematica, che fa caso a sé come valutazione, il 10 alla verifica vuol dire aver dato prova non solo di conoscere gli argomenti oggetto di verifica, ma di averli ampliati o quanto meno rielaborati e di saperli usare in maniera autonoma, anche in contesti diversi.

ok ma dipende dal tipo di prova: in una prova oggettiva, ad esempio, a risposta multipla o dove bisogna 'limitarsi' ad inserire una parola, il 10 equivale anche alla semplice correttezza

per quanto riguarda il discorso dei "geni meridionali", l' idea che mi sono fatta, stando a quanto mi raccontano, è che al sud ci sia molta più rigidità in generale e che ci sia una mentalità molto più chiusa/ristretta tanto che si dà un maggior peso alla burocrazia ed uno minore alla didattica. infatti, sono a conoscenza del fatto che in alcune scuole medie mettono anche 2 nelle verifiche ed io non sono d' accordo; posso capirlo alle superiori dove si boccia ma non alle medie dove, cmq, alla fine tutti o quasi vengono promossi. ecco perchè mi chiedo che senso abbia mettere voti così bassi. ho portato quest' esempio ma ce ne sarebbero tanti altri

Mi dissocio da generalizzazioni di così basso livello sul sud.

Mi dissocio dal considerare "oggettiva" una prova a risposta multipla nel quale basta limitarsi ad inserire la parola corretta.

L'idea che alle medie non si possa né bocciare né mettere i 2 alle verifiche è tutta da verificare, visto che il decreto sulla valutazione che fissa i voti da 1 a 10 è ancora in vigore.

Purtroppo molti insegnanti lavorano nell'ottica della facilitazione, pensando erroneamente che la gratificazione di voti buoni sia uno stimolo all'apprendimento,
quando è vero l'esatto contrario: il 10 va messo se e solo se effettivamente meritato, non è una mancetta da distribuire a pioggia. Per me la verifica va preparata in maniera corretta (dal mio punto di vista), cioè in modo che in sede di valutazione gli alunni che veramente hanno una marcia in più prendano 10 o 9, quelli medi prendano 7 o 8, quelli così così 6 e quelli che non hanno studiato o capito abbastanza prendano i 5 o i 4, ma anche i 3 o i 2.
Purtroppo molti insegnanti fanno largo ricorso a verifiche strutturate di livello elementare, del tipo degli esercizi presenti sul libro che non servono a verificare, ma ad esercitarsi; questo genere di verifiche incoraggia il vituperato apprendimento nozionistico a scapito delle tanto decantate competenze.

io non ho mai detto che il 10 si debba regalare; ho solo detto che secondo me non vale la pena mettere 2 alle scuole medie quando, poi, bisogna salirlo al 6.

non ho neanche detto che al sud gli alunni SIANO meno preparati; ho detto che RISULTANO essere meno preparati, che è diverso... in altre parole se si somministra la stessa verifica ad un ragazzo del sud e ad uno del nord ed entrambi consegnano in bianco ed al nord il voto minimo è 4 mentre al sud è 2 il ragazzo del sud risulta essere meno preparato quando, invece, non è affatto vero.


e non ho neanche detto che bisogna somministrare verifiche SOLO strutturate; ho semplicemente detto che nel caso in cui lo si dovesse fare si deve tenere conto anche della semplice corrertezza, secondo me. in parole povere: se le risposte sono già presenti e bisogna scegliere quella giusta, cos' altro bisogna valutare? l' originalità, la personalizzazione e la capacità critica e di andare oltre lo studio mnemonico? se le risposte sono già presenti sono solo quelle. certo che una verifica non andrebbe preparata solo secondo questa tipologia ma ogni classe è a sé e, quindi, tutto si può fare, purché succeda occasionalmente e non in continuazione. io stessa non somministro verifiche contenenti quesiti SOLO a risposta multipla e non solo dal libro. la verifica, secondo me, deve essere adattata alla classe e a quanto svolto. quindi, capisco il tuo punto di vista e mi associo
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 9:21 am

Ma le verifiche chi li prepara? Purtroppo tra insegnanti c'è la cattiva abitudine di raccattare verifiche ovunque, invece di prepararle ad hoc in base alla classe e alla programmazione.

Ripeto, se una verifica non discrimina semplicemente è una verifica mal fatta. Se tutti prendono da 8 a 10 vuol dire che il livello di difficoltà è troppo basso e non si è innescato correttamente il famoso meccanismo di apprendimento prossimale. Una verifica del genere ha l'unica utilità di fornire un voto in più all'insegnante, ma non svolge la sua funzione propria di testare il livello dell'appendimento.

Faccio l'insegnante e ti ricordo che al sud come al nord il verbo "salire" è intransitivo. In ogni caso non è affatto vero che bisogna "salire" il voto, queste sono le leggende metropolitane intrise di malcelata codardia che rendono la scuola pubblica così inefficace.


Ultima modifica di ushikawa il Lun Dic 12, 2016 9:40 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 9:23 am

salirlo?
rita, ma sei sicura di essere del nord? :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 9:26 am

Marechiaro ha scritto:
salirlo?
rita, ma sei sicura di essere del nord? :-)

veramente sono del sud ma ragiono con la mentalità del nord :-)
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 9:39 am

Io sono isolana e la mia mentalità l'ho esportata al Nord come dovunque: 10 se te lo meriti, e devi essere non dico un piccolo genio ma quasi, idem la bocciatura. Se non studi e nemmeno ti applichi, col cavolo che voto per la promozione, a costo di farti fare due anni in ogni classe.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:12 am

ushikawa ha scritto:
Concordo con AndreaOdi

Concordo anche io al punto che ribadiscono: proprio non capisco il timore che molti docenti hanno nell'avere verifiche con buoni risultati (fatto salvo che, faccio un esempio, la difficoltà degli apprendimenti alle scuole medie non è sempre in grado di discriminare l'eccellenza ma tale da discriminare soltanto l'imbecillita totale) e non capisco perche questo stesso timore non ci sia nel caso di verifiche tutte insufficienti, che per taluni costituiscono addirittura un vanto. Ecco allora che si trema di fronte a una verifica troppo positiva ma ci si gonfia il petto per una tutta negativa.
Se la valutazione fosse come concordiamo debba essere non ci dovrebbe essere timore e voglia di taroccare e rendere impossibile il 10.
Giorni fa una collega mi ha letto con orgoglio il tema di una sua alunna: correttezza assoluta dei contenuti e della forma, voto 9. Perché non 10: perché lei, mi dice, il 10 non lo dà... Perché? Perché no... Questo è l'atteggiamento generale. Concediamo tanto e tantissimo ai somari ma dai bravi pretendiamo il doppio salto mortale carpiato con avvitamento. La prova deve essere trasparente: se l'alunno soddisfa tutte le richieste deve avere 10, non si può pretendere che faccia un "in più" non specificato per stupire l'insegnante con la sua arguzia.
Che poi molti docenti non preparino personalmente le verifiche (tutte, anche quelle differenziate) e che questo sia un male concordiamo di nuovo.


Ultima modifica di lucetta10 il Lun Dic 12, 2016 10:38 am, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:31 am

Marechiaro ha scritto:
Io sono isolana e la mia mentalità l'ho esportata al Nord come dovunque: 10 se te lo meriti, e devi essere non dico un piccolo genio ma quasi, idem la bocciatura. Se non studi e nemmeno ti applichi, col cavolo che voto per la promozione, a costo di farti fare due anni in ogni classe.

ok ma se la bocciatura non risolve niente e se si rimane al punto di partenza? se le condizioni familiari, sociali, cognitive, ecc. del ragazzo in cui non si è redatto un PDP ma magari ne avrebbe bisogno, non facilitano il suo percorso di maturazione e di apprendimento, a cosa serve la bocciatura? la bocciatura è efficace nel momento in cui lo studente si rende conto di aver seguito un percorso non adeguato e cambia completamente atteggiamento, modo di vedere la realtà circostante e, quindi, inizi ad applicarsi seriamente. In altre parole, la bocciatura è un mezzo che dovrebbe portare al raggiungimento di un obiettivo: la modifica da parte del ragazzo da/sotto diversi aspetti.

se, poi, alle medie, si decide di fargli ripetere la classe di modo da farlo SOLO maturare perchè non sarebbe in grado di stare alle superiori, va bene cmq per quanto sia un traguardo 'limitato' nel senso che il ragazzo non incrementerà, cmq, le sue competenze
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:36 am

ushikawa ha scritto:
Ma le verifiche chi li prepara? Purtroppo tra insegnanti c'è la cattiva abitudine di raccattare verifiche ovunque, invece di prepararle ad hoc in base alla classe e alla programmazione.

Ripeto, se una verifica non discrimina semplicemente è una verifica mal fatta. Se tutti prendono da 8 a 10 vuol dire che il livello di difficoltà è troppo basso e non si è innescato correttamente il famoso meccanismo di apprendimento prossimale. Una verifica del genere ha l'unica utilità di fornire un voto in più all'insegnante, ma non svolge la sua funzione propria di testare il livello dell'appendimento.

Faccio l'insegnante e ti ricordo che al sud come al nord il verbo "salire" è intransitivo. In ogni caso non è affatto vero che bisogna "salire" il voto, queste sono le leggende metropolitane intrise di malcelata codardia che rendono la scuola pubblica così inefficace.

http://dizionaripiu.zanichelli.it/la-posta-del-professore/2015/04/20/ho-salito-o-sono-salito-verbi-transitivi-e-intransitivi/


"i verbi che – come salire - possono essere sia transitivi che intransitivi seguono le regole precedenti: usano avere come ausiliare negli usi transitivi (ho salito le scale), usano essere o avere o entrambi negli usi intransitivi"

quindi, anche se nella maggior parte dei casi il verbo salire si utilizza come verbo intransitivo, si può utilizzare anche come verbo transitivo :-P
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:44 am

ushikawa ha scritto:
Ma le verifiche chi li prepara? Purtroppo tra insegnanti c'è la cattiva abitudine di raccattare verifiche ovunque, invece di prepararle ad hoc in base alla classe e alla programmazione.


su questo sono perfettamente d' accordo: la maggior parte degli insegnanti NON HA VOGLIA di mettersi a prepararle in base alla classe che si trova di fronte; che, poi, non è che ci voglia assai; voglio dire che chi ce l' ha nel computer può 'limitarsi' a modificarle. Ma siccome molti insegnanti lavorano solo per lo stipendio e non per l' apprendimento degli alunni, non si preoccupano di adattarle alle loro classi e, quindi, a loro non interessa affatto che gli studenti apprendano o meno, perchè di problemi ne hanno altri
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:49 am

si salgono le scale, non si salgono i voti!
Comunque anche la riproposizione di idee qualunquiste sugli insegnanti che pensano solo allo stipendio non ti fa onore.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:51 am

ushikawa ha scritto:
Ma le verifiche chi li prepara? Purtroppo tra insegnanti c'è la cattiva abitudine di raccattare verifiche ovunque, invece di prepararle ad hoc in base alla classe e alla programmazione.

Ripeto, se una verifica non discrimina semplicemente è una verifica mal fatta. Se tutti prendono da 8 a 10 vuol dire che il livello di difficoltà è troppo basso e non si è innescato correttamente il famoso meccanismo di apprendimento prossimale. Una verifica del genere ha l'unica utilità di fornire un voto in più all'insegnante, ma non svolge la sua funzione propria di testare il livello dell'appendimento.

Faccio l'insegnante e ti ricordo che al sud come al nord il verbo "salire" è intransitivo. In ogni caso non è affatto vero che bisogna "salire" il voto, queste sono le leggende metropolitane intrise di malcelata codardia che rendono la scuola pubblica così inefficace.

non sono d' accordo con quanto affermi; secondo me avviene il contrario. mi spiego meglio: si ottiene qualcosa mettendo 2? No, non si ottiene assolutamente nulla. e allora, a che pro mettere voti così bassi? solo per prendere in giro noi stessi che poi dobbiamo salire i 2 a 6 nella maggior parte dei casi?

e, cmq, non si tratta di "salire" il voto nel senso che intendi tu; si tratta che si stabiliscono dei criteri ed invece di partire da 2 si parte dal 4. Non capisco quale sia il problema, sinceramente
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:53 am

rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
Io sono isolana e la mia mentalità l'ho esportata al Nord come dovunque: 10 se te lo meriti, e devi essere non dico un piccolo genio ma quasi, idem la bocciatura. Se non studi e nemmeno ti applichi, col cavolo che voto per la promozione, a costo di farti fare due anni in ogni classe.

ok ma se la bocciatura non risolve niente e se si rimane al punto di partenza? se le condizioni familiari, sociali, cognitive, ecc. del ragazzo in cui non si è redatto un PDP ma magari ne avrebbe bisogno, non facilitano il suo percorso di maturazione e di apprendimento, a cosa serve la bocciatura? la bocciatura è efficace nel momento in cui lo studente si rende conto di aver seguito un percorso non adeguato e cambia completamente atteggiamento, modo di vedere la realtà circostante e, quindi, inizi ad applicarsi seriamente. In altre parole, la bocciatura è un mezzo che dovrebbe portare al raggiungimento di un obiettivo: la modifica da parte del ragazzo da/sotto diversi aspetti.

se, poi, alle medie, si decide di fargli ripetere la classe di modo da farlo SOLO maturare perchè non sarebbe in grado di stare alle superiori, va bene cmq per quanto sia un traguardo 'limitato' nel senso che il ragazzo non incrementerà, cmq, le sue competenze
Nein.
La bocciatura dovrebbe scattare d'ufficio qualora l'alunno abbia insufficienze gravi e meno gravi e non abbia fatto un tubo per recuperare, nonostante sia stato aiutato in ogni modo possibile. Quanti casi del genere conosci e quanti sono stati fatti uscire con un calcio nel sedere con pretesti come i tuoi? Ma quale pdp? Ma quale maturazione?
Il senso della propria bocciatura se lo deve dare chi s'è messo nelle condizioni di essere respinto, mica noi
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:55 am

ushikawa ha scritto:

Comunque anche la riproposizione di idee qualunquiste sugli insegnanti che pensano solo allo stipendio non ti fa onore.

perchè, per caso non è vero che molti docenti se ne fregano? lavorare non significa lavorare ADEGUATAMENTE; si può benissimo FAR FINTA di lavorare.

il lavoro dell' insegnante è molto più complicato di quanto non sembri se svolto nella maniera adeguata.
tu stesso hai detto che molti si limitano a prendere le verifiche dal libro e, questo, non va bene nel senso che SI LAVORA PERCHE' SI DEVE e, non, per ottenere dei progressi da parte dei ragazzi
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 10:57 am

Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
Io sono isolana e la mia mentalità l'ho esportata al Nord come dovunque: 10 se te lo meriti, e devi essere non dico un piccolo genio ma quasi, idem la bocciatura. Se non studi e nemmeno ti applichi, col cavolo che voto per la promozione, a costo di farti fare due anni in ogni classe.

ok ma se la bocciatura non risolve niente e se si rimane al punto di partenza? se le condizioni familiari, sociali, cognitive, ecc. del ragazzo in cui non si è redatto un PDP ma magari ne avrebbe bisogno, non facilitano il suo percorso di maturazione e di apprendimento, a cosa serve la bocciatura? la bocciatura è efficace nel momento in cui lo studente si rende conto di aver seguito un percorso non adeguato e cambia completamente atteggiamento, modo di vedere la realtà circostante e, quindi, inizi ad applicarsi seriamente. In altre parole, la bocciatura è un mezzo che dovrebbe portare al raggiungimento di un obiettivo: la modifica da parte del ragazzo da/sotto diversi aspetti.

se, poi, alle medie, si decide di fargli ripetere la classe di modo da farlo SOLO maturare perchè non sarebbe in grado di stare alle superiori, va bene cmq per quanto sia un traguardo 'limitato' nel senso che il ragazzo non incrementerà, cmq, le sue competenze
Nein.
La bocciatura dovrebbe scattare d'ufficio qualora l'alunno abbia insufficienze gravi e meno gravi e non abbia fatto un tubo per recuperare, nonostante sia stato aiutato in ogni modo possibile. Quanti casi del genere conosci e quanti sono stati fatti uscire con un calcio nel sedere con pretesti come i tuoi? Ma quale pdp? Ma quale maturazione?
Il senso della propria bocciatura se lo deve dare chi s'è messo nelle condizioni di essere respinto, mica noi

certo, se i voti sono insufficienti si boccia ma dipende da QUANTI voti. siccome per legge si può bocciare anche con una sola insufficienza, allora dovremmo fare strage anche noi alle medie. e, allora, che scuola dell' obbligo è? se, invece, si alza 'qualche' voto per decisione del cdc si evitano delle bocciature. tra l' altro (non so se hai letto qualcosa a riguardo), ci sono delle proposte per non bocciare alle medie. quindi???
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 11:02 am

Io ho visto alunni promossi anche con 5 o 6 insufficienze.
Tutta gente giustificata in vari modi dal consiglio di classe con frasi più o meno come le tue "ma la bocciatura per lui/lei ha senso etc" e che in realtà più semplicemente non ha aperto libro e spesso anche rotto le scatole dall'inizio alla fine.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 11:02 am

La legge non dice tanto che si può bocciare con una sola insufficienza; piuttosto dice che a i voti e la bocciatura siano decisioni spettanti al consiglio di classe. Se poi ci sono colleghi che pensano che promuovere sia un obbligo morale o legale, oppure che si lasciano intimidire dal dirigente e promuovono chi non meriterebbe è un problema loro, non della legge.
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?   Lun Dic 12, 2016 11:06 am

rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
Io sono isolana e la mia mentalità l'ho esportata al Nord come dovunque: 10 se te lo meriti, e devi essere non dico un piccolo genio ma quasi, idem la bocciatura. Se non studi e nemmeno ti applichi, col cavolo che voto per la promozione, a costo di farti fare due anni in ogni classe.

ok ma se la bocciatura non risolve niente e se si rimane al punto di partenza? se le condizioni familiari, sociali, cognitive, ecc. del ragazzo in cui non si è redatto un PDP ma magari ne avrebbe bisogno, non facilitano il suo percorso di maturazione e di apprendimento, a cosa serve la bocciatura? la bocciatura è efficace nel momento in cui lo studente si rende conto di aver seguito un percorso non adeguato e cambia completamente atteggiamento, modo di vedere la realtà circostante e, quindi, inizi ad applicarsi seriamente. In altre parole, la bocciatura è un mezzo che dovrebbe portare al raggiungimento di un obiettivo: la modifica da parte del ragazzo da/sotto diversi aspetti.

se, poi, alle medie, si decide di fargli ripetere la classe di modo da farlo SOLO maturare perchè non sarebbe in grado di stare alle superiori, va bene cmq per quanto sia un traguardo 'limitato' nel senso che il ragazzo non incrementerà, cmq, le sue competenze
Nein.
La bocciatura dovrebbe scattare d'ufficio qualora l'alunno abbia insufficienze gravi e meno gravi e non abbia fatto un tubo per recuperare, nonostante sia stato aiutato in ogni modo possibile. Quanti casi del genere conosci e quanti sono stati fatti uscire con un calcio nel sedere con pretesti come i tuoi? Ma quale pdp? Ma quale maturazione?
Il senso della propria bocciatura se lo deve dare chi s'è messo nelle condizioni di essere respinto, mica noi

certo, se i voti sono insufficienti si boccia ma dipende da QUANTI voti. siccome per legge si può bocciare anche con una sola insufficienza, allora dovremmo fare strage anche noi alle medie. e, allora, che scuola dell' obbligo è? se, invece, si alza 'qualche' voto per decisione del cdc si evitano delle bocciature. tra l' altro (non so se hai letto qualcosa a riguardo),  ci sono delle proposte per non bocciare alle medie. quindi???
Non ho capito quel quindi vagamente minaccioso...
Trattasi di proposte oscene che tutto hanno come obiettivo tranne quello di facilitare l'apprendimento degli alunni di cui ti piace tanto parlare
Tornare in alto Andare in basso
 
verifiche il cui voto max sia 8 e non 10: è possibile?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 8Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» VERIFICHE dei conti correnti
» emendamento Cofferati, per spingere voto maggiorato
» dal mio 10 pt vi racconto che....
» piacere mi presento, sono una giovane ragazza in menopausa precoce
» Vorresti tutti i redditi pubblicati sui giornali locali?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: