Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insegnanti sempre assenti (malati)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: insegnanti sempre assenti (malati)   Dom Dic 11, 2016 9:07 pm

Promemoria primo messaggio :

pare siano diverse le scuole del nord dove alcuni docenti non si sono mai fatti vedere nelle classi. Pare che siano soprattutto quelli col contratto triennale e, soprattutto di potenziamento, che non vogliono salire al nord e mandano in continuazione certificati medici.

ora, io dico: se lo sapevano che c' era il rischio di finire al nord perchè hanno prodotto domanda di immissione in ruolo?

pare il problema si ponga soprattutto alle elementari (non capisco perchè)

le scuole sono preoccupate che questo influisca sulla didattica a danno degli alunni

ma io mi chiedo: se il docente è di potenziamento, qual' è il problema? è vero che non si può sostituire il docente potenziatore ma è anche vero che il potenziamento è una "risorsa" aggiuntiva che fino a qualche anno fa non c' era. quindi, si opera come se il potenziamento non ci fosse

certo che se ci fosse il potenziamento sarebbe meglio ma se non c' è non capisco quale sia il problema

Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 2:42 pm

Galadriel ha scritto:
Rita, se manca di 5 gg in 5  gg no, non nominano nessuno.

nella legge 107/2015 all' articolo 1 comma 95 si legge: "A decorrere dall'anno scolastico 2015/2016, i posti per il
potenziamento non possono essere coperti con personale titolare di contratti di supplenza breve e saltuaria".

come si nota non è specificato se manca "di cinque giorni in cinque giorni"; quindi, non essendo specificato nulla va da sè che non si può proprio nominare
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 2:46 pm

ushikawa ha scritto:
dai sappiamo tutti che succede, sta succedendo anche a scuola mia

allora, è sempre successo e succederà sempre se non fanno qualche legge per frenare questo schifo.

io l' ho messo in evidenza perchè quando si tratta di potenziamento le scuole NON possono nominare come dice la legge che ho citato poco fa e, quindi, le scuole si trovano con insegnanti in meno. E' vero che sono insegnanti "in più" ma siccome ci dovrebbero essere, se ci fossero sarebbe meglio

penso che a scuola tua non siano di potenziamento ma curricolari; in questo caso si può nominare ed il problema è relativo. Posso anche sbagliarmi perchè anche a scuola tua sono di potenziamento ed io non posso saperlo
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina

avatar

Messaggi : 8279
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 3:11 pm

Non capisco.
Se manca un docente di fase c su potenziamento.. . La scuola va avanti benissimo come ha sempre fatto fino all'anno scorso quando appunto questa figura non esisteva.
Se manca un docente di fase c attualmente in servizio su cattedra.. . Con certificato medico di oltre 15 gg si chiama il supplente (che però, anche questo va detto, non sempre si trova).
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 3:26 pm

tellina ha scritto:
Non capisco.
Se manca un docente di fase c su potenziamento.. . La scuola va avanti benissimo come ha sempre fatto fino all'anno scorso quando appunto questa figura non esisteva.
Se manca un docente di fase c attualmente in servizio su cattedra.. . Con certificato medico di oltre 15 gg si chiama il supplente (che però,  anche questo va detto, non sempre si trova).

 ed invece hai capito benissimo.

mi spiego meglio: mentre l' anno in cui noi (io e te) siamo entrate in ruolo solo quelli della fase "C" erano sul potenziamento mentre le fasi 0, A e B non lo erano perchè erano sulle classi, ora, con la domanda di mobilità, anche chi era nella fase A delle immissioni in ruolo è finito sul potenziamento mentre alcuni della ex Fase C delle immissioni in ruolo sono finiti su cattedra. Io, per esempio, sono finita su cattedra in fase D.

praticamente, quando abbiamo fatto la domanda di mobilità io e te, per spiegarci meglio, che eravamo in fase A, c' erano disponibili anche i posti di potenziamento e, quindi, anche alcuni di noi ci sono finiti dentro. poi, si sono liberati dei posti dalla fase A della mobilità ma di questi posti che sono rimasti liberi dalla fase A alcuni erano sulle classi ed altri erano sul potenziamento. E questi posti sono andati alle fasi B, C e D della mobilità. Quindi, anche alcuni che erano già di ruolo e sono finiti in fase B della mobilità sono finiti sul potenziamento anche se su scuola. Non so se mi sono spiegata, è un po difficile, in effetti

infatti,una volta hai aperto una discussione di una tua amica che in fase A, se non ricordo male, era finita sul potenziamento e si chiedeva cosa avesse sbagliato e se ti ricordi io ti ho risposto che non aveva sbagliato proprio nulla perchè tutto dipendeva dalla scelta delle scuole

ti ho detto tutto questo solo per dirti che il problema di nomina non riguarda quelli della fase c ma quelli del potenziamento indipendentemente dalla loro fase di immissione in ruolo e di domanda di mobilità; quindi, se manca un collega di potenziamento non si può nominare mentre se manca uno curricolare si può benissimo nominare purchè la supplenza si protragga per oltre dieci giorni, come dice la legge 107
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2178
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 5:28 pm

rita 76 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Tutta la faccenda ha troppe cose che non tornano. Potrebbe essere anche una bufala... qualcuno ha controllato?
Si tratta di certificati medici per una degenza di tre mesi? Quale grave malattia certificano?

come si fa a controllare? bisognerebbe essere lì, sul posto, per sapere la verità e forse neanche in questo modo la si verrebbe a sapere perché spesso quello che si dice in giro non corrisponde a vero

Una falsa malattia può essere smascherata, ad esempio, dalla visita fiscale.
A me negli ultimi quattro anni hanno mandato la visita fiscale quasi sempre, anche se mi davo malato solo per 1 o 2 giorni. Naturalmente il medico fiscale mi ha trovato a casa ammalato perchè era vero, ma se io fossi stato un assenteista imbroglione mi avrebbero sanzionato.
Tornare in alto Andare in basso
Galadriel



Messaggi : 782
Data d'iscrizione : 27.08.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 6:19 pm

Vero anche questo.
Ma nel caso specifico, non credo di sbagliare. Soprattutto quando le malattie sono come dire... previste. Forse uno sa che l'8 dicembre mangerà tanto e prevede che il 9 e il 10 starà poco bene, possibile.
Comunque, mi interessa il giusto disquisire dei perché e per come.
Non sono affatto favorevole a mettere limiti al sacrosanto diritto alla malattia. Ci sono casi seri e gravi e meno male che ancora possiamo ammalarci senza perdere il lavoro (già abbiamo le trattenute e se sto male, che debba anche rimetterci è assurdo).
Forse ci vorrebbero più controlli? Non so dire.
So quel che sento e vedo, poi se sarò smentita, tanto meglio.
Ripeto: trovo che la modalità con cui sono state fatte le stabilizzazioni, mobilità nazionale in primis (ma anche svuotamento delle Gae a prescindere), non sia corretta. Non penso sia facile partire e farsi centinaia o migliaia di km. Sul piano umano comprensione. Ma quando una persona si presenta (il 30 novembre) dicendo "vorrei vedere voi" (tra quei voi c'erano altri in situazione analoga...) e "io il 23 non scendo, i prezzi sono folli, se il DS non mi capirà farò altrimenti" e "come, il 9 e 10 dicembre non c'è ponte? e io dovrei venire?", e poi guarda caso non viene... Ma per me chiusa. D'ora in poi se gli studenti non avranno il docente, fatti loro. Io faccio il mio e bon.
Scusate lo sfogo, il topic era allettante per me in questo momento di rabbia ma sfogo resta e dunque assai poco interessante nel generale schema delle cose ;-) Grazie per la comprensione, ad ogni modo.
Tornare in alto Andare in basso
Galadriel



Messaggi : 782
Data d'iscrizione : 27.08.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 6:21 pm

Preciso solo: il diritto alla malattia è da tutelare.
Non cadiamo nel trabocchetto che, poiché qualcuno se ne approfitta, allora dobbiamo pensare a limiti. Meno male che abbiamo questo diritto.
Ci sono lavoratori e lavoratrici che non ce l'hanno. E quello sì, è gravissimo.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 2754
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 8:14 pm

Galadriel ha scritto:
Vero anche questo.
Ma nel caso specifico, non credo di sbagliare. Soprattutto quando le malattie sono come dire... previste. Forse uno sa che l'8 dicembre mangerà tanto e prevede che il 9 e il 10 starà poco bene, possibile.
Comunque, mi interessa il giusto disquisire dei perché e per come.
Non sono affatto favorevole a mettere limiti al sacrosanto diritto alla malattia. Ci sono casi seri e gravi e meno male che ancora possiamo ammalarci senza perdere il lavoro (già abbiamo le trattenute e se sto male, che debba anche rimetterci è assurdo).
Forse ci vorrebbero più controlli? Non so dire.
So quel che sento e vedo, poi se sarò smentita, tanto meglio.
Ripeto: trovo che la modalità con cui sono state fatte le stabilizzazioni, mobilità nazionale in primis (ma anche svuotamento delle Gae a prescindere), non sia corretta. Non penso sia facile partire e farsi centinaia o migliaia di km. Sul piano umano comprensione. Ma quando una persona si presenta (il 30 novembre) dicendo "vorrei vedere voi" (tra quei voi c'erano altri in situazione analoga...) e "io il 23 non scendo, i prezzi sono folli, se il DS non mi capirà farò altrimenti" e "come, il 9 e 10 dicembre non c'è ponte? e io dovrei venire?", e poi guarda caso non viene... Ma per me chiusa. D'ora in poi se gli studenti non avranno il docente, fatti loro. Io faccio il mio e bon.
Scusate lo sfogo, il topic era allettante per me in questo momento di rabbia ma sfogo resta e dunque assai poco interessante nel generale schema delle cose ;-) Grazie per la comprensione, ad ogni modo.

Io personalmente ho caldeggiato presso la preside la necessità di prendere provvedimenti più duri nei confronti del docente deportato-assenteista.
Ci sono decine di modi alternativi e più corretti per evitare o differire la deportazione. Che si usi quell'unico sistema illegale che consente di mantenere il posto "su", la casa e la famiglia "giù", il lavoro non svolto e lo stipendio intero a me sembra inaccettabile e non provo alcuna solidarietà né tentazione di omertà nei confronti di un collega scorretto.
Tra l'altro questi sono casi che, su se compiuti da una minoranza numerosa, possono provocare per tutti la diminuzione dei diritti in fatto di malattia. Quindi è anche per difendere il mio diritto ad ammalarmi che devo agire contro gli abusi.
Tornare in alto Andare in basso
tellina

avatar

Messaggi : 8279
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 8:43 pm

rita 76 ha scritto:
tellina ha scritto:
Non capisco.
Se manca un docente di fase c su potenziamento.. . La scuola va avanti benissimo come ha sempre fatto fino all'anno scorso quando appunto questa figura non esisteva.
Se manca un docente di fase c attualmente in servizio su cattedra.. . Con certificato medico di oltre 15 gg si chiama il supplente (che però,  anche questo va detto, non sempre si trova).

 ed invece hai capito benissimo.

mi spiego meglio: mentre l' anno in cui noi (io e te) siamo entrate in ruolo solo quelli della fase "C" erano sul potenziamento mentre le fasi 0, A e B non lo erano perchè erano sulle classi, ora, con la domanda di mobilità, anche chi era nella fase A delle immissioni in ruolo è finito sul potenziamento mentre alcuni della ex Fase C delle immissioni in ruolo sono finiti su cattedra. Io, per esempio, sono finita su cattedra in fase D.

praticamente, quando abbiamo fatto la domanda di mobilità io e te, per spiegarci meglio, che eravamo in fase A, c' erano disponibili anche i posti di potenziamento e, quindi, anche alcuni di noi ci sono finiti dentro. poi, si sono liberati dei posti dalla fase A della mobilità ma di questi posti che sono rimasti liberi dalla fase A alcuni erano sulle classi ed altri erano sul potenziamento. E questi posti sono andati alle fasi B, C e D della mobilità. Quindi, anche alcuni che erano già di ruolo e sono finiti in fase B della mobilità sono finiti sul potenziamento anche se su scuola. Non so se mi sono spiegata, è un po difficile, in effetti

infatti,una volta hai aperto una discussione di una tua amica che in fase A, se non ricordo male, era finita sul potenziamento e si chiedeva cosa avesse sbagliato e se ti ricordi io ti ho risposto che non aveva sbagliato proprio nulla perchè tutto dipendeva dalla scelta delle scuole

ti ho detto tutto questo solo per dirti che il problema di nomina non riguarda quelli della fase c ma quelli del potenziamento indipendentemente dalla loro fase di immissione in ruolo e di domanda di mobilità; quindi, se manca un collega di potenziamento non si può nominare mentre se manca uno curricolare si può benissimo nominare purchè la supplenza si protragga per oltre dieci giorni, come dice la legge 107
Ok però quindi.. che il potenziatore non sia sostituibile. .. Ci sta anche.
In pratica viene detto in maniera diretta che il potenziamento è utile ma non indispensabile.
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 8:49 pm

sarò 'fortunata' io ma in tutte le scuole in cui ho insegnato non si è mai arrivati a questo livello. sicuramente ci sono stati insegnanti (anche del nord) che hanno lavorato poco e magari anche male da quanto si sapeva  ma a scuola sono sempre venuti.

e come ho avuto colleghi che hanno lavorato poco ho avuto anche colleghi provenienti dal sud che hanno lavorato tantissimo e forse anche più del dovuto.

insomma, io queste situazioni di cui ho sentito tanto parlare, non le ho mai vissute personalmente. non so se è perché sono alle medie e queste cose succedono soprattutto alle elementari; boh, in ogni caso il problema non mi è mai toccato personalmente.

che poi, si sa che ci sia gente che va a scuola con l' influenza (dico per dire) e gente che sta a casa per un semplice mal di testa; ma questo è diverso. il fatto di mandare in continuazione certificati non è ammissibile.


Ultima modifica di rita 76 il Mar Dic 13, 2016 8:55 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 8:53 pm

tellina ha scritto:
rita 76 ha scritto:
tellina ha scritto:
Non capisco.
Se manca un docente di fase c su potenziamento.. . La scuola va avanti benissimo come ha sempre fatto fino all'anno scorso quando appunto questa figura non esisteva.
Se manca un docente di fase c attualmente in servizio su cattedra.. . Con certificato medico di oltre 15 gg si chiama il supplente (che però,  anche questo va detto, non sempre si trova).

 ed invece hai capito benissimo.

mi spiego meglio: mentre l' anno in cui noi (io e te) siamo entrate in ruolo solo quelli della fase "C" erano sul potenziamento mentre le fasi 0, A e B non lo erano perchè erano sulle classi, ora, con la domanda di mobilità, anche chi era nella fase A delle immissioni in ruolo è finito sul potenziamento mentre alcuni della ex Fase C delle immissioni in ruolo sono finiti su cattedra. Io, per esempio, sono finita su cattedra in fase D.

praticamente, quando abbiamo fatto la domanda di mobilità io e te, per spiegarci meglio, che eravamo in fase A, c' erano disponibili anche i posti di potenziamento e, quindi, anche alcuni di noi ci sono finiti dentro. poi, si sono liberati dei posti dalla fase A della mobilità ma di questi posti che sono rimasti liberi dalla fase A alcuni erano sulle classi ed altri erano sul potenziamento. E questi posti sono andati alle fasi B, C e D della mobilità. Quindi, anche alcuni che erano già di ruolo e sono finiti in fase B della mobilità sono finiti sul potenziamento anche se su scuola. Non so se mi sono spiegata, è un po difficile, in effetti

infatti,una volta hai aperto una discussione di una tua amica che in fase A, se non ricordo male, era finita sul potenziamento e si chiedeva cosa avesse sbagliato e se ti ricordi io ti ho risposto che non aveva sbagliato proprio nulla perchè tutto dipendeva dalla scelta delle scuole

ti ho detto tutto questo solo per dirti che il problema di nomina non riguarda quelli della fase c ma quelli del potenziamento indipendentemente dalla loro fase di immissione in ruolo e di domanda di mobilità; quindi, se manca un collega di potenziamento non si può nominare mentre se manca uno curricolare si può benissimo nominare purchè la supplenza si protragga per oltre dieci giorni, come dice la legge 107
Ok però  quindi.. che il potenziatore non sia sostituibile. .. Ci sta anche.
In pratica viene detto in maniera diretta che il potenziamento è  utile ma non indispensabile.

esattamente; proprio così. credo sia un problema di economicità/risparmio e, siccome il potenziatore non ha le classi, si può benissimo stare senza di lui perché è un "di più" tanto che fino a due anni fa non c' era e si è, cmq, andati avanti ugualmente
Tornare in alto Andare in basso
Online
Galadriel



Messaggi : 782
Data d'iscrizione : 27.08.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 10:12 pm

Rita, preciso: la provenienza geografica è del tutto ininfluente. Tra l'altro non mi pare di averne parlato proprio. Ho avuto colleghi di ogni parte e ovunque ho trovato gente non brava, di più. Come lavativi, diciamo. Milanesi o calabresi allo stesso modo.
Non credevo si fossero intese le affermazioni in questo senso: per me la provenienzs è ininfluente.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 10:25 pm

Galadriel ha scritto:
Rita, preciso: la provenienza geografica è del tutto ininfluente. Tra l'altro non mi pare di averne parlato proprio. Ho avuto colleghi di ogni parte e ovunque ho trovato gente non brava, di più. Come lavativi, diciamo. Milanesi o calabresi allo stesso modo.
Non credevo si fossero intese le affermazioni in questo senso: per me la provenienzs è ininfluente.

il problema di mandare certificati continui avviene soprattutto da parte degli insegnanti del sud che lavorano al nord e questo è risaputo.

il discorso della bravura, è a parte: ci sono gli insegnanti bravi al sud come al nord e lo stesso dicasi per quelli non bravi.

ci sono vari articoli nelle varie home page che trattano di docenti che dal sud non vogliono spostarsi al nord. ed è questo di cui si stava parlando; poi siamo andati oltre come succede spesso, parlando di bravura ma in teoria il discorso iniziale era un altro: ci sono docenti che dal sud NON VOGLIONO salire al nord pur avendo fatto domanda. ed in alcuni casi, cioè quando si ha a che fare, con i potenziamenti non si può nominare. questo causa un certo disagio alle scuole che, magari, sbagliano la loro parte, ma in questo caso la colpa è ESCLUSIVAMENTE del docente che manda certificati in continuazione, bravo o non bravo che sia.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sconcertato_1



Messaggi : 551
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 10:32 pm

ushikawa ha scritto:
Galadriel ha scritto:
Vero anche questo.
Ma nel caso specifico, non credo di sbagliare. Soprattutto quando le malattie sono come dire... previste. Forse uno sa che l'8 dicembre mangerà tanto e prevede che il 9 e il 10 starà poco bene, possibile.
Comunque, mi interessa il giusto disquisire dei perché e per come.
Non sono affatto favorevole a mettere limiti al sacrosanto diritto alla malattia. Ci sono casi seri e gravi e meno male che ancora possiamo ammalarci senza perdere il lavoro (già abbiamo le trattenute e se sto male, che debba anche rimetterci è assurdo).
Forse ci vorrebbero più controlli? Non so dire.
So quel che sento e vedo, poi se sarò smentita, tanto meglio.
Ripeto: trovo che la modalità con cui sono state fatte le stabilizzazioni, mobilità nazionale in primis (ma anche svuotamento delle Gae a prescindere), non sia corretta. Non penso sia facile partire e farsi centinaia o migliaia di km. Sul piano umano comprensione. Ma quando una persona si presenta (il 30 novembre) dicendo "vorrei vedere voi" (tra quei voi c'erano altri in situazione analoga...) e "io il 23 non scendo, i prezzi sono folli, se il DS non mi capirà farò altrimenti" e "come, il 9 e 10 dicembre non c'è ponte? e io dovrei venire?", e poi guarda caso non viene... Ma per me chiusa. D'ora in poi se gli studenti non avranno il docente, fatti loro. Io faccio il mio e bon.
Scusate lo sfogo, il topic era allettante per me in questo momento di rabbia ma sfogo resta e dunque assai poco interessante nel generale schema delle cose ;-) Grazie per la comprensione, ad ogni modo.

Io personalmente ho caldeggiato presso la preside la necessità di prendere provvedimenti più duri nei confronti del docente deportato-assenteista.
Ci sono decine di modi alternativi e più corretti per evitare o differire la deportazione. Che si usi quell'unico sistema illegale che consente di mantenere il posto "su", la casa e la famiglia "giù", il lavoro non svolto e lo stipendio intero a me sembra inaccettabile e non provo alcuna solidarietà né tentazione di omertà nei confronti di un collega scorretto.
Tra l'altro questi sono casi che, su se compiuti da una minoranza numerosa, possono provocare per tutti la diminuzione dei diritti in fatto di malattia. Quindi è anche per difendere il mio diritto ad ammalarmi che devo agire contro gli abusi.

Standing ovation
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 747
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 10:43 pm

angie ha scritto:
boston ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Il problema è la distanza, e su questo credo che i docenti attaccati alle proprie città abbiano tutte le ragioni del mondo.
La soluzione però non può essere l'ammutinamento o il falso.

Renzi ha regalato cattedre a gente che non sarebbe mai entrata in ruolo e i docenti "attaccati alle proprie città" sapevano perfettamente che avrebbero dovuto traslocare, quindi no NESSUNA RAGIONE. È  un anno che non parliamo d'altro. Vale ancora la pena commentare? Se a Canicattì ci sono 0  cattedre e a Sondrio 20 schiodi il tuo culone siculo e ti trasferisci, altrimenti niente ruolo. Cosa che non tutti hanno fatto adducendo i motivi più fantasiosi. E intanto hanno acchiappato il posto fisso e gli paghiamo lo stipendio. Niente di nuovo.

In teoria tutto è semplice, spesso nella pratica è un'altra cosa.

Teoria.. pratica.. ma cosa c'entra?????? Si parla di aver accettato un posto di lavoro eventualmente lontano da casa. Se non ci si sentiva in grado si declinavanti l'offerta. PUNTO.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 747
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mar Dic 13, 2016 10:53 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Tutta la faccenda ha troppe cose che non tornano. Potrebbe essere anche una bufala... qualcuno ha controllato?
Si tratta di certificati medici per una degenza di tre mesi? Quale grave malattia certificano?

come si fa a controllare? bisognerebbe essere lì, sul posto, per sapere la verità e forse neanche in questo modo la si verrebbe a sapere perché spesso quello che si dice in giro non corrisponde a vero

Una falsa malattia può essere smascherata, ad esempio, dalla visita fiscale.
A me negli ultimi quattro anni hanno mandato la visita fiscale quasi sempre, anche se mi davo malato solo per 1 o 2 giorni. Naturalmente il medico fiscale mi ha trovato a casa ammalato perchè era vero, ma se io fossi stato un assenteista imbroglione mi avrebbero sanzionato.

Il medico fiscale controlla solo che tu sia a casa, non ti visita, non smaschera alcuna malattia fittizia, non dissente dalla diagnosi che ti è stata fatta dal tuo medico curante. E molte malattie posso essere certificate anche se inesistenti. È qui lo schifo
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 5150
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mer Dic 14, 2016 5:20 am

boston ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Tutta la faccenda ha troppe cose che non tornano. Potrebbe essere anche una bufala... qualcuno ha controllato?
Si tratta di certificati medici per una degenza di tre mesi? Quale grave malattia certificano?

come si fa a controllare? bisognerebbe essere lì, sul posto, per sapere la verità e forse neanche in questo modo la si verrebbe a sapere perché spesso quello che si dice in giro non corrisponde a vero

Una falsa malattia può essere smascherata, ad esempio, dalla visita fiscale.
A me negli ultimi quattro anni hanno mandato la visita fiscale quasi sempre, anche se mi davo malato solo per 1 o 2 giorni. Naturalmente il medico fiscale mi ha trovato a casa ammalato perchè era vero, ma se io fossi stato un assenteista imbroglione mi avrebbero sanzionato.

Il medico fiscale controlla solo che tu sia a casa, non ti visita, non smaschera alcuna malattia fittizia, non dissente dalla diagnosi che ti è stata fatta dal tuo medico curante. E molte malattie posso essere certificate anche se inesistenti. È qui lo schifo

esatto; ecco perché bisognerebbe mandare le visite fiscali frequentemente anche nell' arco dello stesso periodo. chissà, magari, in questo modo queste 'assenze per malattia' si ridurrebbero un po visto che ci sono pure quelli che se ne escono tranquillamente. il problema pare sia che le visite fiscali costano ed è per questo motivo che non sono così frequenti come dovrebbero
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 2754
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mer Dic 14, 2016 6:46 am

che ci vuole... basta scrivere "depressione ansiosa causata dalla notizia del trasferimento"... et voilà
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2178
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mer Dic 14, 2016 7:36 am

boston ha scritto:

Il medico fiscale controlla solo che tu sia a casa, non ti visita, non smaschera alcuna malattia fittizia, non dissente dalla diagnosi che ti è stata fatta dal tuo medico curante. E molte malattie posso essere certificate anche se inesistenti. È qui lo schifo

Veramente nel mio caso una volta mi ha anche dato un consiglio professionale, dissentendo dalla diagnosi del medico curante, che aveva attribuito uno svenimento a un calo di pressione, e mi ha consigliato di fare un ECG holter (che poi ho fatto).

Io mi sento con la coscienza a posto quando ho fatto il MIO dovere, quando di salute la competenza è dei medici e spetta a loro fare il proprio dovere con correttezza. Mica bisogna scaricare sui docenti le responsabilità di un'altra categoria professionale.
Tornare in alto Andare in basso
tellina

avatar

Messaggi : 8279
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mer Dic 14, 2016 3:32 pm

boston ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Tutta la faccenda ha troppe cose che non tornano. Potrebbe essere anche una bufala... qualcuno ha controllato?
Si tratta di certificati medici per una degenza di tre mesi? Quale grave malattia certificano?

come si fa a controllare? bisognerebbe essere lì, sul posto, per sapere la verità e forse neanche in questo modo la si verrebbe a sapere perché spesso quello che si dice in giro non corrisponde a vero

Una falsa malattia può essere smascherata, ad esempio, dalla visita fiscale.
A me negli ultimi quattro anni hanno mandato la visita fiscale quasi sempre, anche se mi davo malato solo per 1 o 2 giorni. Naturalmente il medico fiscale mi ha trovato a casa ammalato perchè era vero, ma se io fossi stato un assenteista imbroglione mi avrebbero sanzionato.

Il medico fiscale controlla solo che tu sia a casa, non ti visita, non smaschera alcuna malattia fittizia, non dissente dalla diagnosi che ti è stata fatta dal tuo medico curante. E molte malattie posso essere certificate anche se inesistenti. È qui lo schifo
veramente le due volte in cui è venuto il medico fiscale da me mentre ero in malattia...mi ha visitato.
anni diversi, scuole diverse, medici diversi, patologie diverse...ma mi hanno visitato entrambi.
la prima volta ero a casa per un colpo della strega...mi ha fatto sdraiare e piegare la gamba e altro che non ricordo...
la seconda volta ero in malattia per totale afasia...e la gola me l'ha guardata con la lucettina...(e voleva anche aggiungere giorni di malattia a quelli che mi aveva dato il mio medico)
Tornare in alto Andare in basso
Online
boston



Messaggi : 747
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Mer Dic 14, 2016 5:13 pm

@tellina: cmq non ci vuole tanto a farsi prescrivere tot giorni per patologie non evidenti quali dismenorrea, depressione ecc ecc. Quel che dico è che c'è un sacco di gente che ci marcia. Io ho fatto 5 gg di assenza in 13 anni pensa quanto sono pirla e onesta. O forse solo SANAAAAA!!
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina

avatar

Messaggi : 617
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Gio Dic 22, 2016 7:57 pm

boston ha scritto:
@tellina: cmq non ci vuole tanto a farsi prescrivere tot giorni per patologie non evidenti quali dismenorrea, depressione ecc ecc. Quel che dico è che c'è un sacco di gente che ci marcia. Io ho fatto 5 gg di assenza in 13 anni pensa quanto sono pirla e onesta. O forse solo SANAAAAA!!

Rallegratene : )

Io in questo anno scolastico ho fatto più malattia degli ultimi 5 messi insieme. Siamo umani, vivi e le cose ahimè cambiano. Metti in conto anche che non si ringiovanisce...

Concordo assolutamente sullo smascherare i falsi, ma non è competenza dei colleghi ma dei medici. Questa china rischia di diventare pesantemente pericolosa nella tutela della patologia. Visto che le prospettive lavorative viaggiano ben oltre i 65 anni io propenderei per la prudenza, sia mai gli venga in mente di togliere altri emulumenti ai malati, abbreviar eil periodo in cui si è pagati... robetta così.

Medici facciano i medici.
Tornare in alto Andare in basso
Dubia



Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Ven Dic 23, 2016 1:09 am

Riferisco voci: pare che in alcune province la visita fiscale si riduca alla verifica della presenza a casa (al citofono), senza alcuna visita effettiva. Credo ciò sia dovuto al numero delle richieste di controllo. L'assenza del "potenziatore" può essere relativamente irrilevante se il docente è in compresenza in orario curricolare. Se svolge attività pomeridiana e non può essere sostituito, invece, le scuole vengono messe in grave difficoltà. Il potenziamento mi pare una grande presa per i fondelli, anche perché le risorse sono state attribuite in maniera scriteriata, per assorbire il precariato, facendo passare la misura come innovazione didattica. Servono docenti di matematica, che scarseggiano (almeno alle medie), invece veniamo sommersi da docenti di arte o musica che si fa fatica ad impegnare per 18 ore. In quest'ultimo caso, se si assentano, non se ne accorge nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
Dubia



Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Ven Dic 23, 2016 1:09 am

Riferisco voci: pare che in alcune province la visita fiscale si riduca alla verifica della presenza a casa (al citofono), senza alcuna visita effettiva. Credo ciò sia dovuto al numero delle richieste di controllo. L'assenza del "potenziatore" può essere relativamente irrilevante se il docente è in compresenza in orario curricolare. Se svolge attività pomeridiana e non può essere sostituito, invece, le scuole vengono messe in grave difficoltà. Il potenziamento mi pare una grande presa per i fondelli, anche perché le risorse sono state attribuite in maniera scriteriata, per assorbire il precariato, facendo passare la misura come innovazione didattica. Servono docenti di matematica, che scarseggiano (almeno alle medie), invece veniamo sommersi da docenti di arte o musica che si fa fatica ad impegnare per 18 ore. In quest'ultimo caso, se si assentano, non se ne accorge nessuno.
Tornare in alto Andare in basso
francesco3



Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 12.08.12
Località : Piemonte

MessaggioOggetto: Re: insegnanti sempre assenti (malati)   Ven Dic 23, 2016 9:03 am

rita 76 ha scritto:
sarò 'fortunata' io ma in tutte le scuole in cui ho insegnato non si è mai arrivati a questo livello. sicuramente ci sono stati insegnanti (anche del nord) che hanno lavorato poco e magari anche male da quanto si sapeva  ma a scuola sono sempre venuti.

e come ho avuto colleghi che hanno lavorato poco ho avuto anche colleghi provenienti dal sud che hanno lavorato tantissimo e forse anche più del dovuto.

insomma, io queste situazioni di cui ho sentito tanto parlare, non le ho mai vissute personalmente. non so se è perché sono alle medie e queste cose succedono soprattutto alle elementari; boh, in ogni caso il problema non mi è mai toccato personalmente.

che poi, si sa che ci sia gente che va a scuola con l' influenza (dico per dire) e gente che sta a casa per un semplice mal di testa; ma questo è diverso. il fatto di mandare in continuazione certificati non è ammissibile.



Hai mai conosciuto persone sofferenti di emicrania o cefalea a grappolo intrattabile?
Tornare in alto Andare in basso
 
insegnanti sempre assenti (malati)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» L'allievo supera sempre il maestro
» e continuerò per sempre a dire grazie alla vita
» la testa va sempre lì
» lo amo sempre di più
» Sempre a proposito di scienziati e studiosi atei o meno

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: