Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Consiglio: regali di natale ai propri alunni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
AutoreMessaggio
Juventino77



Messaggi : 23
Data d'iscrizione : 24.04.16

MessaggioOggetto: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Sab Dic 17, 2016 1:46 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve, chiedo scusa se posto questo topic qui ma non so dove metterlo perciò se i moderatori lo ritengono opportuno possono spostarlo dove lo ritengono utile dentro al forum, io insegno storia in classe seconda primaria e per tanto volevo chiedervi se si possono fare regali ai propri alunni o se c' è qualche legge che lo vieta, in quanto non vorrei essere frainteso ne dai miei alunni ne dai loro genitori ne dalla preside ne dalle colleghe ne dalle collaboratrici scolastiche ne da nessun altro,  e cosa mi consigliate di regalare loro e se voi lo avete fatto
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 49035
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Mer Dic 21, 2016 2:40 pm

Io invece penso che il confronto tra colleghi sia indispensabile (anche su questioni didattiche, non solo disciplinari), anche se non sono successi episodi particolarmente gravi. Naturalmente chi ha più scuole o tante classi è più comprensibile che non riesca ad avere il tempo per parlare con tutti, ma per gli altri non trovo giustificazioni: cosa vuol dire che non vogliono altri problemi? Se si parla di una loro classe, è un problema anche loro.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Mer Dic 21, 2016 2:48 pm

Dec ha scritto:
Io invece penso che il confronto tra colleghi sia indispensabile (anche su questioni didattiche, non solo disciplinari), anche se non sono successi episodi particolarmente gravi. Naturalmente chi ha più scuole o tante classi è più comprensibile che non riesca ad avere il tempo per parlare con tutti, ma per gli altri non trovo giustificazioni: cosa vuol dire che non vogliono altri problemi? Se si parla di una loro classe, è un problema anche loro.

io concordo con te al 100% ma secondo me sono TANTI i colleghi che la pensano diversamente
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17922
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Mer Dic 21, 2016 7:14 pm

Dec ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Leggere nel registro di classe note del tipo "La classe con il suo comportamento impedisce il regolare svolgimento della lezione" lo trovo molto discutibile e potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio a seconda di come la nota venga letta

Però sappiamo che queste situazioni esistono e che nella grande maggioranza dei casi non dipendono dall'insegnante; poi se qualcuno le vuole leggere così la colpa è negli occhi (e nella malafede) di chi legge e non nel fatto che l'insegnante ha scritto una cosa vera sul registro di classe. Teoricamente sono d'accordo con voi sul fatto che le note dovrebbero essere sempre individuali e non di classe, ma qui siamo arrivati subito alla conseguenza che sia meglio per l'insegnante nascondere la realtà per non essere accusato di essere lui che non sa tenere la classe. E questa omertà dettata dalla paura e che diventa impotenza mi sembra molto peggio che mettere una nota di classe.
Chiaramente non intendevo parlare di omertà o di paura del giudizio da parte deell'insegnante, ma di note che per me sono proprio inutili e non hanno nessun valore educativo.
Mi sono capitate nella mia carriera classi molto casiniste, ma al loro interno era possibile fare distinzioni e nel "casino" non erano mai coinvolti tutti gli studenti, sarà per questo motivo che trovo le note generalizzate a tutta la classe non realistiche al 100% e non valide dal punto di vista educativo
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17922
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Mer Dic 21, 2016 7:38 pm

Dec ha scritto:
........
Io ho grande stima di Giovanna, ma nella vita scolastica non sopporto la categoria degli insegnanti che "si vanta" di non mettere mai le note, come se fosse un merito e non invece nella maggior parte dei casi una forma di ipocrisia. Poi si arriva allo scrutinio e si vede che le note sono sempre di quei due-tre che invece le mettono, quando è evidente che i ragazzi sono gli stessi e che in linea di massima avranno gli stessi comportamenti con tutti. La nota disciplinare è uno degli strumenti a disposizione dell'insegnante e non vedo cosa ci sia di male ad usarla e perché sia considerato un merito non metterle. Sarebbe come se un insegnante si rifiutasse di mettere i voti. Se non le metti mai per principio, perché sei contrario all'uso di questo strumento, per me sei tu che vieni meno ai tuoi doveri e non chi le mette.
............
Anche io Dec ho enorme stima nei tuoi confronti e vorrei chiarire che con la mia affermazione "Ti parla una che in 30 anni di servizio non ha mai utilizzato la nota se non in rarissimi casi che posso contare con le dita" non volevo "vantarmi" (di cosa poi?), ma ho solo descritto il mio modo di essere come insegnante senza sottolineare che questo è meglio o peggio....ognuno agisce come ritiene opportuno e io semplicemente reputo le note nel registro di classe inutili perchè il più delle volte si fermano nel registro senza ulteriori conseguenze.
Ho visto studenti che facevano gare per chi totalizzava più note come una sorta din "raccolta-punti".
Ho visto colleghi, in sede di scrutinio, proporre il 9 in condotta per alunni ai quali avevano loro stessi messo numerose note.
Mi sono sentita "sola" in consigli di classe dove mi lamentavo del comportamento degli studenti chiedendo verbalizzazione del mio intervento, mentre nessuno dei colleghi evidenziava i miei stessi problemi. Solo a CDC concluso mi si diceva che avevo ragione, ma non lo dicevano perchè non volevano che risultasse in verbale, del resto io ero nuova nella scuola e dovevo abituarmi all'ambiente......ti dirò che io all'ambiente non mi sono mai abituata, ma nel mio piccolo ho fatto in modo che fosse l'ambiente, cioè gli studenti delle mie classi, ad abituarsi a me e alle mie richieste.
Questo non significa che è megliore il mio modo di essere o che io meriti di più, non l'ho mai detto e mai pensato, ci mancherebbe altro. Ognuno di noi usa le sue stratege, ma se tra queste non compare la sanzione "nota nel registro di classe" non mi pare giusto considerare ipocrita l'insegnante che fa questa scelta.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6967
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Mer Dic 21, 2016 8:24 pm

E comunque: la famigerata "nota di classe" può avere eccome un senso nell'influenzare certe decisioni del consiglio di classe che riguarderebbero comunque la classe intera, e che non possono essere differenziate individuamente.

Ad esempio: la classe che si è beccata parecchie note disciplinari di gruppo perchè la MAGGIORANZA della classe, anche se non tutti, aveva collettivamente agito in maniera da rendere impossibili le lezioni e da dimostrare assoluta mancanza di rispetto per le regole, troverà qualche insegnante masochista disposto ad accompagnarla in gita? Io penserei di no. Il fatto che Giovannino fosse innocente perché assente, che Paoletta fosse innocente perché interrogata, o che Pasqualotto fosse innocente perché in quel momento era in bagno, non cambia la situazione: non si può decidere che quei tre vadano in gita mentre il resto della classe no... o ci si porta tutta la classe o niente.

Se la maggioranza della classe ha dato prova, più volte, di essere intemperante e inaffidabile, può pure dispiacere per quei tre o quattro che prendono le distanze dai cialtroni e si comportano meglio, ma se c'è da prendere una decisione collettiva sul far partecipare o no la CLASSE INTERA a un'iniziativa non obbligatoria e potenzialmente rischiosa, si valuta la media del comportamento della classe intera, non dei singoli. Non mi sembra una cosa tanto sconcertante...
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 6:13 am

io ho messo una "nota di classe" proprio ieri ed io sono una che ne mette molto raramente tanto che ne avrò messe due o tre in tanti anni di insegnamento.

la classe è particolarmente vivace ed i genitori ne sono consapevoli tanto che, a detta loro, pare alle elementari fossero peggio.

nella nota ho comunicato i motivi specifici, (e, cioè, non mi sono limitata a comunicare il generale disturbo) di modo che i genitori sappiano a cosa mirare nel cambiamento da me richiesto.

chissà, magari riuscirò ad ottenere qualcosa...
Tornare in alto Andare in basso
rita 76



Messaggi : 3964
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 6:32 am

qualche volta, lo scorso anno ed alcuni anni fa, mi è capitato di mettere una "nota di classe di MERITO".

dunque, lo scorso anno era una nota di MERITO didattica in cui ho comunicato i progressi effettuati dal gruppo classe e ringraziato i genitori per la collaborazione; alcuni anni fa era una nota di MERITO comportamentale visto che si trattava di una classe particolarmente turbolenta, di cui tutti si lamentavano al punto che, per questo motivo, ero sola nel cdc.

in entrambi i casi i ragazzi sono rimasti, ovviamente, soddisfatti di quanto ricevuto.

sinceramente penso anche queste siano efficaci ed è giusto che i ragazzi si prendano le soddisfazioni che meritano e che ai genitori vengano comunicati anche gli aspetti ed i risultati POSITIVI di qualunque genere essi siano
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8686
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 9:22 am

giovanna onnis ha scritto:


Sono del parere che il docente che scrive una nota a carico di tutta la classe commetta un errore. Leggere nel registro di classe note del tipo "La classe con il suo comportamento impedisce il regolare svolgimento della lezione" lo trovo molto discutibile e potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio a seconda di come la nota venga letta


Mi ero chiesta cosa significasse questo "potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio"
e, per comprendere meglio a seguito di ciò che hai scritto a dec e che sembra smentire questa affermazione,  ti chiedo, giovanna:   a doppio taglio in che senso?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giobbe



Messaggi : 3731
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 10:26 am

Juventino77 ha scritto:
Appunto , ho considerato anche le critiche di cui non mi interessa nulla e ho ben valutato la serenità dell' ambiente e per questi che chiedo il vostro consiglio sui regali.
Non ti interessa nulla e di nessuno, ormai hai deciso che vuoi fare un regalino individuale ai tuoi alunni e questo è quanto basta.
Chiedere ai forumisti che ragalino fare è l'ultimo dei tuoi problemi, ci riesci benissimo da solo.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3731
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 10:33 am

Juventino77 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
a parte che sono dell' idea che gli alunni, come tutti, oggi sono dalla tua parte e domani possono essere dall' altra parte, concordo con Tellina quando afferma: "Meglio evitare"; se lo facessi potresti suscitare polemiche da parte dei colleghi e, magari, anche da parte degli stessi genitori.

capisco il tuo pensiero ma io non lo farei per i motivi che ho appena detto

Ribadisco che: 1) Di polemiche e critiche non mi interessa nulla
2) Ho deciso di fare loro dei regali
Aspetto dei vostri consigli come titolo di libri , giochi di storia istruttivi,....
Il fatto di fare regalini ai propri alunni a Natale va molto di moda tra le maestrine...
Ai miei tempi stigmatizzavo il comportamento dei docenti che avevano (e molti chiedevano) regalini a fine anno scolastico. Oggi stigmatizzo altrettanto il comportamento di quelli che li vogliono fare ai propri alunni. Come stigmatizzo, ancora di più, il comportamento di quei due-tre ruffiani che trovi immancabilmente in ogni scuola, che organizzano i regali per il DS e per qualcun altro a loro simpatico.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 3731
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 10:41 am

Ire ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:


Sono del parere che il docente che scrive una nota a carico di tutta la classe commetta un errore. Leggere nel registro di classe note del tipo "La classe con il suo comportamento impedisce il regolare svolgimento della lezione" lo trovo molto discutibile e potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio a seconda di come la nota venga letta


Mi ero chiesta cosa significasse questo "potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio"
e, per comprendere meglio a seguito di ciò che hai scritto a dec e che sembra smentire questa affermazione,  ti chiedo, giovanna:   a doppio taglio in che senso?
Primo taglio. Se metti la nota solo ad alcuni alunni vuol dire che danno fastidio quegli alunni!
Secondo taglio. Se metti la nota a tutta la classe ti diranno che non sai gestire la classe.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8686
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 11:28 am

giobbe ha scritto:
Ire ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:


Sono del parere che il docente che scrive una nota a carico di tutta la classe commetta un errore. Leggere nel registro di classe note del tipo "La classe con il suo comportamento impedisce il regolare svolgimento della lezione" lo trovo molto discutibile e potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio a seconda di come la nota venga letta


Mi ero chiesta cosa significasse questo "potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio"
e, per comprendere meglio a seguito di ciò che hai scritto a dec e che sembra smentire questa affermazione,  ti chiedo, giovanna:   a doppio taglio in che senso?
Primo taglio. Se metti la nota solo ad alcuni alunni vuol dire che danno fastidio quegli alunni!
Secondo taglio. Se metti la nota a tutta la classe ti diranno che non sai gestire la classe.
Lo dovrebbe dire giovanna, cosa intendeva, ma anche io l'avevo letta un po' nel modo in cui l'hai letto tu, giobbe.

E per questo non mi tornava il discorso con quanto affermato prima da lei stessa



Citazione :
Chiaramente non intendevo parlare di omertà o di paura del giudizio da parte deell'insegnante, ma di note che per me sono proprio inutili e non hanno nessun valore educativo.


In fin dei conti torna giusto quello che diceva dec sulla propria perplessità verso chi evita di assegnare note un po' a protezione di se stesso.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
giobbe



Messaggi : 3731
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 12:27 pm

Ire ha scritto:

Citazione :
Chiaramente non intendevo parlare di omertà o di paura del giudizio da parte deell'insegnante, ma di note che per me sono proprio inutili e non hanno nessun valore educativo.
In fin dei conti torna giusto quello che diceva dec sulla propria perplessità verso chi evita di assegnare note un po' a protezione di se stesso.
I motivi per cui non si mettono più note sono due:
1. la nota molto spesso si ritorce come giudizio sulle capacità dell'insegnante, più note metti e più sei incapace;
2. le note, nel 99,99% dei casi, non sono seguite da nessun tipo di provvedimento nei confronti dell'alunno. Nel metterle, quindi, si corre il rischio di perdere ulteriore credibilità agli occhi della classe.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 49035
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 8:43 pm

giovanna onnis ha scritto:
Dec ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Leggere nel registro di classe note del tipo "La classe con il suo comportamento impedisce il regolare svolgimento della lezione" lo trovo molto discutibile e potrebbe essere per il docente un'arma a doppio taglio a seconda di come la nota venga letta

Però sappiamo che queste situazioni esistono e che nella grande maggioranza dei casi non dipendono dall'insegnante; poi se qualcuno le vuole leggere così la colpa è negli occhi (e nella malafede) di chi legge e non nel fatto che l'insegnante ha scritto una cosa vera sul registro di classe. Teoricamente sono d'accordo con voi sul fatto che le note dovrebbero essere sempre individuali e non di classe, ma qui siamo arrivati subito alla conseguenza che sia meglio per l'insegnante nascondere la realtà per non essere accusato di essere lui che non sa tenere la classe. E questa omertà dettata dalla paura e che diventa impotenza mi sembra molto peggio che mettere una nota di classe.
Chiaramente non intendevo parlare di omertà  o di paura del giudizio da parte deell'insegnante, ma di note che per me sono proprio inutili e non hanno nessun valore educativo.
Mi sono capitate nella mia carriera classi molto casiniste, ma al loro interno era possibile fare distinzioni e nel "casino" non erano mai coinvolti tutti gli studenti, sarà per questo motivo che trovo le note generalizzate a tutta la classe non realistiche al 100% e non valide dal punto di vista educativo

Non c'è dubbio che si possano sempre fare delle distinzioni e che la nota generalizzata nasca più dalla frustrazione e quindi da una reazione soprattutto emotiva che da una valutazione razionale. Tuttavia credo che in alcuni casi possa avere un senso e che, se proprio non si riesce ad individuare il o i responsabili, sia sempre preferibile a nessun intervento. Non penserei mai male di un collega che mette una nota di classe, anzi scatterebbe in me subito la solidarietà. Chiaramente non può essere l'unica strategia e, se poi il collega stesso rifiutasse di prendersi le sue responsabilità e di chiarire le circostanze, la mia stima per lui diminuirebbe, perché significherebbe appunto che era stato solo uno sfogo senza tenere conto delle conseguenze. Anch'io sono scattato per quella frase che ha quotato Ire, perciò mi farebbe piacere se volessi chiarire cosa intendevi dire.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 49035
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Gio Dic 22, 2016 8:56 pm

giovanna onnis ha scritto:
Dec ha scritto:
........
Io ho grande stima di Giovanna, ma nella vita scolastica non sopporto la categoria degli insegnanti che "si vanta" di non mettere mai le note, come se fosse un merito e non invece nella maggior parte dei casi una forma di ipocrisia. Poi si arriva allo scrutinio e si vede che le note sono sempre di quei due-tre che invece le mettono, quando è evidente che i ragazzi sono gli stessi e che in linea di massima avranno gli stessi comportamenti con tutti. La nota disciplinare è uno degli strumenti a disposizione dell'insegnante e non vedo cosa ci sia di male ad usarla e perché sia considerato un merito non metterle. Sarebbe come se un insegnante si rifiutasse di mettere i voti. Se non le metti mai per principio, perché sei contrario all'uso di questo strumento, per me sei tu che vieni meno ai tuoi doveri e non chi le mette.
............
Anche io Dec ho enorme stima nei tuoi confronti e vorrei chiarire che con la mia affermazione "Ti parla una che in 30 anni di servizio non ha mai utilizzato la nota se non in rarissimi casi che posso contare con le dita" non volevo "vantarmi" (di cosa poi?), ma ho solo descritto il mio modo di essere come insegnante senza sottolineare che questo è meglio o peggio....ognuno agisce come ritiene opportuno e io semplicemente reputo le note nel registro di classe inutili perchè il più delle volte si fermano nel registro senza ulteriori conseguenze.
Ho visto studenti che facevano gare per chi totalizzava più note come una sorta din "raccolta-punti".
Ho visto colleghi, in sede di scrutinio, proporre il 9 in condotta per alunni ai quali avevano loro stessi messo numerose note.
Mi sono sentita "sola" in consigli di classe dove mi lamentavo del comportamento degli studenti chiedendo verbalizzazione del mio intervento, mentre nessuno dei colleghi evidenziava i miei stessi problemi. Solo a CDC concluso mi si diceva che avevo ragione, ma non lo dicevano perchè non volevano che risultasse in verbale, del resto io ero nuova nella scuola e dovevo abituarmi all'ambiente......ti dirò che io all'ambiente non mi sono mai abituata, ma nel mio piccolo ho fatto in modo che fosse l'ambiente, cioè gli studenti delle mie classi,  ad abituarsi a me e alle mie richieste.
Questo non significa che è megliore il mio modo di essere o che io meriti di più, non l'ho mai detto e mai pensato, ci mancherebbe altro. Ognuno di noi usa le sue stratege, ma se tra queste non compare la sanzione "nota nel registro di classe" non mi pare giusto considerare ipocrita l'insegnante che fa questa scelta.

Ok, la parola ipocrisia è un po' troppo forte e naturalmente non era riferita a te, visto che ti conosco solo virtualmente, ma ad alcuni colleghi che ho avuto e che mi sono tornati in mente mentre scrivevo. L'atteggiamento dei ragazzi che fanno a gara per le note lo conosco ("per fortuna" i miei si sono sempre arrabbiati, almeno sul momento), ma credo che sia più che altro un atteggiamento per mostrarsi dei "duri" e poi mi auguro sempre che dietro di loro ci siano dei genitori che reagiscono in modo diverso; se non ci sono, effettivamente le note potrebbero non servire a niente, se non a dare l'esempio ai compagni. Tuttavia io credo che, se c'è un regolamento di istituto, ad un certo comportamento debba scattare la sanzione (e la prima sanzione è la nota disciplinare), altrimenti siamo noi i primi a non rispettare le regole e a non dare un esempio positivo. Naturalmente con buon senso e tenendo conto delle situazioni, non come mero atto burocratico. Ti dirò, anch'io ho proposto 9 o perfino 10 in condotta (beh, 10 solo in caso di note di classe) ad alunni a cui avevo messo una nota; a distanza di mesi si può valutare in modo diverso, più equilibrato: a volte ci si rende conto di avere un po' esagerato, a volte si ha una conoscenza più approfondita del ragazzo e del contesto, a volte c'è stato un effettivo miglioramento, magari stimolato proprio da quella nota. La nota non è certo un chiudere la porta: dal momento successivo si ricomincia a lavorare con quell'alunno e si cerca di ricostruire il rapporto e il dialogo educativo. Però ciò non toglie che la nota in quel momento potesse avere un senso. Poi, come dicevo, in sede di scrutinio si fa un altro lavoro, che dovrebbe coinvolgere tutto il consiglio di classe, compreso il docente che ha messo la nota e che non deve essere inchiodato a quello che ha scritto mesi prima.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Ven Dic 23, 2016 11:14 am

Dec ha scritto:
Tuttavia io credo che, se c'è un regolamento di istituto, ad un certo comportamento debba scattare la sanzione (e la prima sanzione è la nota disciplinare), altrimenti siamo noi i primi a non rispettare le regole e a non dare un esempio positivo.

Mah... io a scuola e anche qui sul forum vedo docenti che (magari in nome della libertà di insegnamento) se ne fregano allegramente delle indicazioni ministeriali, dei traguardi delle competenze, delle linee guida per gli alunni stranieri, delle raccomandazioni del parlamento europeo ecc ecc. Mi ritengo quindi autorizzato (in nome della libertà di opinione) a non mettere note sul registro, tanto meno quelle di classe, che ritengo completamente inutili.
Condivido però abbastanza l'idea di Ire che occorra smuovere "i buoni" perché resistano attivamente ai "cattivi".
Tornare in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Ven Dic 23, 2016 11:19 am

Io eviterei...
Tornare in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 4276
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioOggetto: Re: Consiglio: regali di natale ai propri alunni    Ven Dic 23, 2016 11:25 am

L'ALTRO POLO ha scritto:
Io eviterei...

O, comunque, avrei evitato
Tornare in alto Andare in basso
 
Consiglio: regali di natale ai propri alunni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 Argomenti simili
-
» consiglio per regalo di battesimo
» regali di natale riciclati
» Fantasiosi regali di natale
» consiglio su regalino
» riconoscere i propri limiti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: