Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Babbo Natale e affini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9 ... 14  Seguente
AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 12:21 am

Promemoria primo messaggio :

Mi è capitato di seguire un thread lungo e articolato, in un forum ad argomento genitoriale, in cui la quasi totalità dei partecipanti sosteneva che i loro figli avessero creduto sinceramente a Babbo Natale fino a 10 o 11 anni, e che anche a quell'età, una volta sopraggiunti i ragionevoli dubbi, abbiano fatto di tutto per prolungare la sceneggiata il più possibile prima di ammettere l'evidenza.

Qualcuno sosteneva addirittura che il figlio non si fosse mai minimamente posto alcun dubbio fino a quell'età, e quindi di aver dovuto provvedere a un disvelamento unilaterale (con sommo strazio sentimentale DEL GENITORE e non del figlio), solo per paura che in prima o in seconda media qualcuno lo prendesse in giro... e di aver ricevuto reazioni sconcertate e deluse, perché veramente il ragazzino non se l'aspettava proprio. Come se fino a quel momento avesse dato per scontato che ci credessero tutti, e non avesse mai nemmeno sentito parlare dell'esistenza di qualcuno che lo mette in dubbio. In qualche caso si parlava addirittura di ragazzini che fino a quell'età avevano creduto pure al topolino dei denti, o roba del genere!

Ma secondo voi è plausibile?

Ai tempi miei, non ricordo che ci fosse più nessuno che ci credesse dopo la prima o la seconda elementare.

Tra i 6 e i 7 anni, a  quei pochi che non l'avevano ancora capito da soli in famiglia, la verità gliela spiegava qualche compagno di scuola più scafato... poi andavano tranquillamente a chiedere ai genitori se le cose stavano davvero così o no, e i genitori, non appena constatato che il figlio aveva davvero dei dubbi ragionevoli, ammettevano l'evidenza senza troppi drammi.

Magari qualcuno continuava a reggere il gioco perchè aveva i fratelli più piccoli (e quindi perché a sua volta "si sentiva grande" a partecipare alla recita insieme agli adulti, proprio per distinguersi dai piccoli), ma non mi pare di aver mai conosciuto nessuno che ci credesse davvero a 10 anni.

Mia figlia (adesso dodicenne) ha ammesso di non averci MAI creduto nemmeno all'asilo, ma di aver passato un periodo a far finta di crederci solo perché le dispiaceva di dare una delusione ai nonni ammettendo di aver capito tutto!

L'altro figlio, che adesso ha nove anni (e che è scettico debunker nell'anima da quando è nato) già da un paio d'anni riferisce che in classe se ne parla liberamente e che "qualcuno dice che ci crede e qualcuno no". Quindi, q*zzarola, vuol dire che... già dalla seconda elementare, anche quelli che sono ancora affezionati all'idea, quantomeno lo sanno, che la cosa è dubbia e che c'è un sacco di gente che non ci crede!

Ma sul serio, secondo voi è possibile che arrivare a credere a Babbo Natale fino a 11 anni sia diventata la norma? Parlando di ragazzini che in maggioranza hanno pure lo smartphone con collegamento a internet e che navigano liberamente sui siti web di tutto il mondo senza il minimo controllo adulto?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 5:31 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Rita, ma che q*zz c'entra il VOTO????????

Ma leggi o no?

Invece di rimproverare gli altri "perché non riecscono a leggere tra le righe", prova prima a leggere le righe VERE che ci sono in chiaro!

Allora, io non risponderò più senza aver letto tutto.

Ma tu non puoi attaccare in maniera offensiva su un' opinione/domanda soggettiva tipo quella che ti ho fatto su come avresti reagito a sei anni.

Ti porto un esempio che NON C' ENTRA NIENTE con quest' argomento ma che fa capire come io reagisco diversamente da te in alcune situazioni.

Un giorno parlavo con una mia amica , professoressa di matematica, della città di
Merano e delle due lingue che si parlano lì (italiano e tedesco).

Lei ha affermato che Merano NON si trova in Italia , ne in Germania e ne in Austria ma che si trova in Alto Adige.  Praticamente lei sosteneva e lo ha ribadito più volte che l' alto Adige sia una nazione a sé. Ma io mica l' ho offesa definendola un' ignorante? Mi sono limitata a fare finta di darle ragione perché lei era convinta di averne ed io non avevo voglia di insistere più di tanto e di litigare.

Ti ho portato quest' esempio in cui io di fronte ad una verità OGGETTIVA (e cioè che Merano sia in Italia indipendentemente dalla lingua parlata), non l' ho offesa.

Ora , ti sto iniziando a conoscere e so che non lo fai con cattiveria ma te lo dico per spiegarti la mia reazione di fronte a certe parole da te (o da chiunque altro) dette/scritte anche nel caso in cui tu avessi ragione (e non sempre se ne ha, parlo in generale). Tutto qui.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 5:40 pm

Una che sostiene l'idea (perfettamente ragionevole) che la zona di Bolzano sia una comunità a sé, ben diversa sia dall'Italia che dall'Austria, ma che, per sostenere questa  idea, continua a usare come se niente fosse l'espressione "Alto Adige" invece che "Sud Tirolo", che è l'unica espressione rivendicata fieramente da chi afferma tale identità... mi sembra quantomeno un pochino in confusione. Ma che anche tu non avessi capito il senso del suo discorso, e ti fossi impuntata a pensare che lei credesse davvero che quella provincia fosse una repubblica indipendente (e quindi ti ostinassi a correggerla sulla geografia politica formale invece di capire cosa intendesse), un po' bizzarro lo è davvero.

Quanto al fatto fatto che "tu reagisca diversamente da me" nelle discussioni, fattene una ragione, ma non me ne può fregare di meno. Non è obbligatorio reagire tutti allo stesso modo, quindi tu continua a reagire come pare a te e io faccio altrettanto, e non vedo il problema.

Ma piantala di farmi la morale su quello che dovrei o non dovrei fare io, o quanto dovrei prendere esempio da te, perché proprio non attacca.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 5:48 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Una che sostiene l'idea (perfettamente ragionevole) che la zona di Bolzano sia una comunità a sé, ben diversa sia dall'Italia che dall'Austria, ma che, per sostenere questa  idea, continua a usare come se niente fosse l'espressione "Alto Adige" invece che "Sud Tirolo", che è l'unica espressione rivendicata fieramente da chi afferma tale identità... mi sembra quantomeno un pochino in confusione. Ma che anche tu non avessi capito il senso del suo discorso, e ti fossi impuntata a pensare che lei credesse davvero che quella provincia fosse una repubblica indipendente (e quindi ti ostinassi a correggerla sulla geografia politica formale invece di capire cosa intendesse), un po' bizzarro lo è davvero.

Quanto al fatto fatto che "tu reagisca diversamente da me" nelle discussioni, fattene una ragione, ma non me ne può fregare di meno. Non è obbligatorio reagire tutti allo stesso modo, quindi tu continua a reagire come pare a te e io faccio altrettanto, e non vedo il problema.

Ma piantala di farmi la morale su quello che dovrei o non dovrei fare io, o quanto
dovrei prendere esempio da te, perché proprio non attacca.

certo che ognuno reagisce a modo suo ma sempre nel rispetto degli altri.

E cmq la mia era solo un' osservazione , non una morale

in ogni caso lei pensa che l' alto adige o, meglio, il sud tirolo sia una nazione e non una comunità. Io prima ho utilizzato la parola "stato" e non comunità.

Stavolta sei stata tu a non capire e io non te ne faccio una colpa perché può capitare a tutti
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 6:13 pm

geo&geo ha scritto:
Questa discussione sui genitori che intervengono attivamente e con sollecitudine perché i loro bambini credano a babbo natale mi  ha ricordato la prefazione di Mary Poppins (che è la lettura serale di questo mese, qui da noi)

"Ringrazio il destino che nessuno, quando ero bambina, si sia preoccupato di alimentare la mia immaginazione, che non era né disprezzata né incoraggiata, ma accettata come un dato di fatto, come la tosse convulsa o la luce del giorno".
...
"Nella nostra vita familiare, erano i loro [dei genitori, ndr] modi che andavano rispettati, non i nostri. Era chiaro che loro avevano la loro vita, indaffarata, misteriosa, importante. E questo, lo capisco ora, ci lasciava liberi a noi stessi. Non c'è peso più grande per un bambino dei genitori che vogliano vivere la sua vita: quando invece si contentano semplicemente di starsene in disparte e lasciano che il bambino costruisca il suo mondo, è una benedizione."
...
" Mi ricordo come, per un lungo periodo della mia infanzia, fui assorta nell'esperienza di essere un uccello. Assorta, ma non perduta poiché sapevo perfettamente di essere nello stesso tempo una bambina. Decisa, indaffarata, tenace, intrecciavo il nido e preparavo tutto per le uova come se la vita di tutta la natura dipendesse dal mio zelo. "Lei non può venire, sta facendo le uova," dicevano i fratelli andando a tavola. E mia madre, completamente immersa nel suo ruolo di madre di famiglia distratta, districava le mie membra intrecciate e mi trascinava fuori dal nido: "Come ti ho detto centomila volte, non devi fare le uova quando ti chiamo a tavola". Non disse: "Sei pazza. Temo per il tuo futuro. Bisognerà farti vedere da uno psicanalista." Semplicemente: "Non all'ora dei pasti. "

(dalla prefazione di Mary Poppins, di P. Travers)

Quante verità in queste poche righe: vere pillole di saggezza!
La libertà di crescere di chi si ama dovrebbe essere limitata solo da poche, chiare e semplici regole da rispettare.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2408
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 7:37 pm

Bambini non date retta a questi stolti, a portare i regali è SUPERMAN! Non babbo natale!
Superman è l'unico in grado di visitare tutte le case di tutti i bambini del mondo in una sola notte!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 7:39 pm

Io propongo gli ufi, come al solito!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 7:40 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Bambini non date retta a questi stolti, a portare i regali è SUPERMAN! Non babbo natale!
Superman è l'unico in grado di visitare tutte le case di tutti i bambini del mondo in una sola notte!

se è un "uomo super" e si chiama "superman" c' è un perché!!!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6245
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 9:54 pm

I miei figli, che sono ancora piccoli e in età da crederci, non hanno mai creduto a Babbo Natale, banalmente perché nessun adulto gli ha mai detto che esistesse, e perché sui regali c'è il cartellino "da nonna a pippo" "da mamma a carlello". Quando era all'ultimo anno di nido, mia figlia rimase molto inquietata dalla notizia che di notte un signore anziano si sarebbe intrufolato in casa nostra a lasciarci dei regali: è stata immediatamente tranquillizzata. Ora guarda con compiaciuta tenerezza ai suoi coetanei (e anche più grandi) che ancora scrivono letterine speranzosi e creduloni.
Per questo faccio fatica anche io a credere che dei bambini accolgano TUTTI SERENAMENTE l'idea che mentre dormono qualcuno entri nelle loro stanze, mentre di giorno le mamme li terrorizzano per non accettare caramelle dal nonnetto ai giardinetti. Di sicuro oggi le mamme si impegnano molto, ci tengono a fare dei loro figli dei teneri creduloni, li conforta la loro prolungata ingenuità... e probabilmente i bambini lo percepiscono
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 9:56 pm

Quando i bimbi in età da babbo natale vanno ai giardini,sono con il genitore.quindi non hanno paura della caramella dello sconosciuto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:04 pm

Diciamolo meglio: siccome quando vanno ai giardinetti sono sempre coi genitori, non è che "non hanno paura" delle caramelle degli sconosciuti, ma semplicemente non le considerano proprio, non hanno nemmeno idea che potrebbero esistere, non ci credono davvero.

Quindi, siccome anche quando sono in casa ad aspettare babbo natale sono coi genitori, facciamo due più due e tiriamo la conclusione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:40 pm

Babbo Natale derubricato a "signore anziano che di notte s'intrufola nelle case" nun se pò sentì !

Fareste passare Cenerentola per una zoccola arrivista.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:42 pm

A che livelli si arriva!

lo dico io che si tende a trasformare il bello in brutto, il buono in cattivo, ecc. Insomma: il positivo in negativo
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:48 pm

rita 76 ha scritto:
A che livelli si arriva!

lo dico io che si tende a trasformare il bello in brutto, il buono in cattivo, ecc. Insomma: il positivo in negativo
Mio figlio da bimbetto vedendo una foto di Padre Pio esclamò "Bin Laden!".
Ma lui era piccolo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
rita 76 ha scritto:
A che livelli si arriva!

lo dico io che si tende a trasformare il bello in brutto, il buono in cattivo, ecc. Insomma: il positivo in negativo
Mio figlio da bimbetto vedendo una foto di Padre Pio esclamò "Bin Laden!".
Ma lui era piccolo.

i bambini e i ragazzini posso capirli; gli adulti NO!!!

In tanti casi gli adulti dovrebbe avere una maturità che in realtà non hanno!!!
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:51 pm

Oggi ho portato la comitiva dei bimbi a fare un'escursione in montagna, solo loro ed io, senza genitori. Mi hanno raccontato che la mamma si è molto arrabbiata con l'altra mamma per aver spiattellato la verità su Babbo Natale.
"Mamma ha detto che quando si smette di credere a Babbo Natale si smette di essere bambini".
Traduzione: "Io vorrei che i miei figli restassero piccoli per sempre e non accetto che crescano".
Per la verità, la sera della vigilia alla mamma è scappata una frase ben peggiore, che mi ha detto nell'orecchio: "Adesso non potrò più dirgli di essere buoni perché se no Babbo Natale non viene". Che brutto ricatto! Poi ha aggiunto che dall'anno prossimo, visto che ora sanno la verità, i bambini dovranno pensare anche loro a mettere i soldini da parte per fare un regalo ai genitori. Messa così, sembra un'imposizione, per non dire una punizione.

Io ai bambini ho detto che, al di là delle favole, conta l'amore vero che c'è in una famiglia, del quale i regali non sono che la manifestazione esteriore. Mi sono sembrati quasi sollevati nel sentirsi dire la verità.

P.S. Io non ricordo la letterina a Babbo Natale, ma quella ai genitori sì, con le rituali promesse di essere più buona e di non farli più arrabbiare. E ricordo anche che era accompagnata dai "lavoretti per mamma e papà" che a me non riuscivano MAI, perché alcuni erano veramente complicatissimi (ho ancora una sedia a dondolo fatta con le mollette per stendere i panni), per cui la maestra doveva sempre metterci mano e la cosa era frustrante.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 10:55 pm

ludmilla72 ha scritto:
"Mamma ha detto che quando si smette di credere a Babbo Natale si smette di essere bambini"
Aspettassero di vedere la carta di un preservativo nel lettone e di scoprire che non è papà che ha l'amante, poi vedono; a mia moglie stava venendo una sincope .... non prima di capire che non c'entravo nulla; dopo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ludmilla72



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:00 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
"Mamma ha detto che quando si smette di credere a Babbo Natale si smette di essere bambini"
Aspettassero di vedere la carta di un preservativo nel lettone e di scoprire che non è papà che ha l'amante, poi vedono; a mia moglie stava venendo una sincope .... non prima di capire che non c'entravo nulla; dopo.

Ahahahah! Si può consolare pensando che, salvo incidenti, non diventerà nonna troppo presto!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:11 pm

rita 76 ha scritto:
A che livelli si arriva!

lo dico io che si tende a trasformare il bello in brutto, il buono in cattivo, ecc. Insomma: il positivo in negativo

Mamma mia che profondità di pensiero...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:13 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
A che livelli si arriva!

lo dico io che si tende a trasformare il bello in brutto, il buono in cattivo, ecc. Insomma: il positivo in negativo

Mamma mia che profondità di pensiero...

Tanti non hanno capito neanche questo! Quindi, profondità di pensiero pari a zero...
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:16 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Bambini non date retta a questi stolti, a portare i regali è SUPERMAN! Non babbo natale!
Superman è l'unico in grado di visitare tutte le case di tutti i bambini del mondo in una sola notte!
Allora forse è meglio raccontare ai bambini dell' "esistenza" di babbo natale, altrimenti ti tocca spiegargli la relatività o parlargli dei tachioni!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:25 pm

ludmilla72 ha scritto:
Oggi ho portato la comitiva dei bimbi a fare un'escursione in montagna, solo loro ed io, senza genitori. Mi hanno raccontato che la mamma si è molto arrabbiata con l'altra mamma per aver spiattellato la verità su Babbo Natale.
"Mamma ha detto che quando si smette di credere a Babbo Natale si smette di essere bambini".
Traduzione: "Io vorrei che i miei figli restassero piccoli per sempre e non accetto che crescano".
Per la verità, la sera della vigilia alla mamma è scappata una frase ben peggiore, che mi ha detto nell'orecchio: "Adesso non potrò più dirgli di essere buoni perché se no Babbo Natale non viene". Che brutto ricatto! Poi ha aggiunto che dall'anno prossimo, visto che ora sanno la verità, i bambini dovranno pensare anche loro a mettere i soldini da parte per fare un regalo ai genitori. Messa così, sembra un'imposizione, per non dire una punizione.

E io che credevo sinceramente che si trattasse di residuati pedagogici di 40 anni fa "che adesso per fortuna non usano più".

Eh già, perché quando ho provato a esporre le motivazioni per cui NON CONDIVIDO questa pantomima e non la considero né educativa né gradevole (ma semmai larvatamente angosciante e colpevolizzante), sono stata massacrata di giudizi denigratori, e accusata di essere la cinica materialista che "vuole togliere ai bambini la magia dell'infanzia".

Poi, da parte delle mamme tanto appassionate all'idea che i loro figli credano a Babbo Natale perché è tanto magico, tanto incantevole e tanto coccoloso, vengono fuori queste perle.

Per esempio, una madre che fino al giorno prima dichiarava di tenerci tanto a tenere i propri figli nell'alveo protetto della favola incantata... e che il giorno dopo, solo per l'incazzatura di essere stata delusa da un'altra persona adulta, non si fa scrupolo di sfogare sui suoi stessi figli la rabbia per tale offesa, e che quindi ha colto la palla al balzo per scaricare su di loro le conseguenze, umiliandoli e colpevolizzandoli.

Non so a voi, ma a me viene da vomitare.

Ma che se lo tengano stretto loro, 'sto mitico Babbo Natale, con tutta la loro ipocrisia!
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:50 pm

ludmilla72 ha scritto:
Oggi ho portato la comitiva dei bimbi a fare un'escursione in montagna, solo loro ed io, senza genitori. Mi hanno raccontato che la mamma si è molto arrabbiata con l'altra mamma per aver spiattellato la verità su Babbo Natale.
"Mamma ha detto che quando si smette di credere a Babbo Natale si smette di essere bambini".
Traduzione: "Io vorrei che i miei figli restassero piccoli per sempre e non accetto che crescano".
Per la verità, la sera della vigilia alla mamma è scappata una frase ben peggiore, che mi ha detto nell'orecchio: "Adesso non potrò più dirgli di essere buoni perché se no Babbo Natale non viene". Che brutto ricatto! Poi ha aggiunto che dall'anno prossimo, visto che ora sanno la verità, i bambini dovranno pensare anche loro a mettere i soldini da parte per fare un regalo ai genitori. Messa così, sembra un'imposizione, per non dire una punizione.


Sono disgustata. Ma che razza di madri!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mar Dic 27, 2016 11:52 pm

avidodinformazioni ha scritto:
rita 76 ha scritto:
A che livelli si arriva!

lo dico io che si tende a trasformare il bello in brutto, il buono in cattivo, ecc. Insomma: il positivo in negativo
Mio figlio da bimbetto vedendo una foto di Padre Pio esclamò "Bin Laden!".
Ma lui era piccolo.

Mia figlia, a circa 3 o 4 anni, la prima volta che vide un crocifisso di legno a grandezza quasi naturale, non ebbe la più pallida idea che si trattasse di una scena di sofferenza e di tortura, ma rimase colpita dalla posizione dei piedi che sembravano tesi sulle punte, dalle braccia tese, e dalla quasi totale nudità tranne una copertura sommaria che assomigliava a delle mutande... e quindi lo prese per un atleta in costume da piscina, in procinto di fare un tuffo.

E di conseguenza chiese: "Ma quel ragazzo ZOMPA?"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mer Dic 28, 2016 8:24 am

paniscus_2.0 ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
Oggi ho portato la comitiva dei bimbi a fare un'escursione in montagna, solo loro ed io, senza genitori. Mi hanno raccontato che la mamma si è molto arrabbiata con l'altra mamma per aver spiattellato la verità su Babbo Natale.
"Mamma ha detto che quando si smette di credere a Babbo Natale si smette di essere bambini".
Traduzione: "Io vorrei che i miei figli restassero piccoli per sempre e non accetto che crescano".
Per la verità, la sera della vigilia alla mamma è scappata una frase ben peggiore, che mi ha detto nell'orecchio: "Adesso non potrò più dirgli di essere buoni perché se no Babbo Natale non viene". Che brutto ricatto! Poi ha aggiunto che dall'anno prossimo, visto che ora sanno la verità, i bambini dovranno pensare anche loro a mettere i soldini da parte per fare un regalo ai genitori. Messa così, sembra un'imposizione, per non dire una punizione.


Eh già, perché quando ho provato a esporre le motivazioni per cui NON CONDIVIDO questa pantomima e non la considero né educativa né gradevole (ma semmai larvatamente angosciante e colpevolizzante), sono stata massacrata di giudizi denigratori, e accusata di essere la cinica materialista che "vuole togliere ai bambini la magia dell'infanzia".



thread tipo questo su Babbbo Natale sono molto SOGGETTIVI al contrario di quelli di didattica vera e propria che risultano molto più OGGETTIVI.

mi spiego meglio: sul fatto che durante la verifica i ragazzi non debbano copiare siamo quasi tutti d' accordo ma sull' esistenza di Babbo Natale ognuno la pensa a modo suo ed è proprio in thread come questo o come quello che ho aperto io sul fatto di cantare canzoni religiose nell' ambito scolastico che è più facile attaccarsi l' uno con l' altro.

poi, ovviamente, c' è anche (casi rari, per fortuna) chi si trova in minoranza anche in ambito didattico sostenendo, per esempio, che la verifica dei ragazzi certificati debba essere preparata SOLO dal docente curricolare senza la collaborazione del docente di sostegno.

il thread sulla dislessia è stato abbastanza costruttivo e queste situazioni spiacevoli non sono avvenute per due motivi:
1) perché, come ho detto prima, era abbastanza oggettivo
2) perché alcuni forumisti rompiballe (e qualcuno di loro ha ripreso a scrivere e, quindi, anche a rompere) non hanno scritto.
in codesto thread, nonostante qualcuno divergesse dalle opinioni della maggioranza sulle funzioni delle mappe concettuali, si è potuti andare avanti perché chi la pensava diversamente dalla maggioranza ha mantenuto un comportamento corretto non denigrando, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Babbo Natale e affini   Mer Dic 28, 2016 10:26 am

Rita, dopo aver provato a fartelo capire in maniera indiretta con tutte le metafore e le allusioni contorte possibili (e non sono certo l'unica che ci ha provato, ma tu nemmeno te ne sei accorta), visto che non è servito a niente, mi permetto di dirtelo in modo esplicito: potresti per favore piantarla di disseminare il forum di banalità zuccherose e moralistiche, del tutto VUOTE di qualsiasi significato, che non aggiungono nulla alla discussione (neanche in negativo), e degne solo di chiacchiere superficiali da signoramia, tipiche della bancarella al mercato e della fila noiosa all'ufficio postale?
Tornare in alto Andare in basso
 
Babbo Natale e affini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 14Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9 ... 14  Seguente
 Argomenti simili
-
» Babbo natale vs gesù
» mi spiegante come si fa.........babbo natale???
» Babbo Natale è una credenza religiosa?
» metodo sperimentale VS fede!
» La non-religiosità è indotta o naturale?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: