Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 bonus cultura diciottenni rivenduti online

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Lun Gen 02, 2017 12:28 pm

http://bari.repubblica.it/cronaca/2016/12/30/news/bari_furbetti_bonus_cultura_500_euro_libri_a_meta_prezzo_nel_mercato_virtuale-155101698/

Al di là degli aspetti di rilevanza penale, di cui sarà la magistratura a interessarsi, credo che quanto accaduto sia la dimostrazione del fallimento di un certo modo di concepire la "cultura".

Non basta un bonus da far spendere liberamente per fare cultura, serve piuttosto una Stato che la pruomuova realmente, rispettando innanzi tutto la Scuola, che è il motore e il prerequisito di qualsiasi iniziativa culturale.

Dinnanzi a una scuola che deve promuovere tutti o quasi in nome del "successo formativo garantito", trasformata in un progettificio permanente e nel quale l'ultima cosa che conta è che gli studenti ricevano un'istruzione, è chiaro che sempre più ragazzi risponderanno: "Il bonus non mi serve, tanto io non leggo".

Un discorso simile vale in realtà anche per il bonus docenti che, dietro l'apparente libertà di scegliere come spenderlo, manifesta il processo totalitario di orientarne la spesa verso l'acquisto di tecnologie informatiche o verso corsi di aggiornamento relativi ad una precisa ideologia pedagogica (e coloro che li frequenteranno verranno premiati nella "chiamata diretta").
Anche in questo caso la cultura è assente, calpestata dall'idea di formare l'insegnante "nuovo", che si oppone ovviamente al docente della vecchia scuola trasmissiva.
L'unica differenza è che gran parte dei docenti italiani hanno comunque avuto la fortuna di frequentare una scuola non ancora degradata da certa ideologia psico-pedagogica, e quindi hanno ancora gli strumenti culturali per resistere.
Per quanto tempo ancora?
Nel giro di qualche lustro coloro che hanno frequentato la nuova scuola e la nuova università saranno in cattedra.
Avranno gli strumenti per reagire o, per meglio dire, noi docenti di oggi, glieli stiamo fornendo?



Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1730
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Lun Gen 02, 2017 1:08 pm

sulla procedura e' chiaramente specificato che non sono rivendibili? perche' se non e' vietato allora l'attivita' e' legale

per il resto sono d'accordo su tutte le problematiche sopra spiegate

l'operazione e' puramente un tentativo di voto di scambio
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Lun Gen 02, 2017 1:15 pm

seasparrow ha scritto:
sulla procedura e' chiaramente specificato che non sono rivendibili? perche' se non e' vietato allora l'attivita' e' legale

per il resto sono d'accordo su tutte le problematiche sopra spiegate

l'operazione e' puramente un tentativo di voto di scambio  

Non sono in grado di rispondere alla tua domanda perché non mi sono addentrato negli aspetti giuridici della questione. Se è reato, lo stabilirà la magistratura. Dal mio punto di vista di docente gli aspetti rilevanti sono altri.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1599
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Lun Gen 02, 2017 1:19 pm

Ma quale magistratura! È uno spreco assurdo di soldi pubblici..ormai ci sono più cittadini indagati in Italia che non..anzi,se non sei indagato non sei nessuno..
Siamo un popolo marcio e corrotto nel DNA. Rassegniamoci
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2178
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 11:16 am

Facciamo l'esempio limitandoci, per semplicità, ai soli libri.
Se il diciottenne/docente usa i suoi 500€ per comprare libri, e poi se li rivende usati, probabilmente non riesce a recuperare nemmeno il 50%.
Perchè? Perchè i libri sono un oggetto di scarso interesse nell'era di cellulari, tablet, internet. Fra qualche anno probabilmente non sarà tabù affermare che sono obsoleti.
Tuttavia le case editrici sono aziende ancora di una certa importanza, e di libri se ne stampano sempre moltissimi. L'impressione che ho è che se ne stampano troppi. E non se ne vendono abbastanza.
Il bonus di 500€ (non so quanto volontariamente) incentiva questo tipo di consumo. Nel senso che "regala" alle case editrici qualche milioncino di euro di vendite che altrimenti non avrebbero mai realizzato. Di facciata serve per "promuovere la cultura" ma in realtà serve per vendere prodotti che altrimenti non comprerebbe nessuno.
Di queste operazioni di bonus chi ci guadagna veramente è chi VENDE gli oggetti, non la cultura. Perchè leggere un libro in più o in meno non incrementa significativamente la cultura, a meno che non ci sia già un interesse culturale preesistente. E' investire massicciamente a lungo termine sulla scuola che migliorerebbe il livello culturale degli italiani, non questa mancetta alle case editrici... è un bluff...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 2:31 pm

comp_xt ha scritto:

Un discorso simile vale in realtà anche per il bonus docenti che, dietro l'apparente libertà  di scegliere come spenderlo, manifesta il processo totalitario di orientarne la spesa verso l'acquisto di tecnologie informatiche o verso corsi di aggiornamento relativi ad una precisa ideologia pedagogica (e coloro che li frequenteranno verranno premiati nella "chiamata diretta").
Anche in questo caso la cultura è assente, calpestata dall'idea di formare l'insegnante "nuovo", che si oppone ovviamente al docente della vecchia scuola trasmissiva.
L'unica differenza è che gran parte dei docenti italiani hanno comunque avuto la fortuna di frequentare una scuola non ancora degradata da certa ideologia psico-pedagogica, e quindi hanno ancora gli strumenti culturali per resistere.
Per quanto tempo ancora?
Nel giro di qualche lustro coloro che hanno frequentato la nuova scuola e la nuova università saranno in cattedra.
Avranno gli strumenti per reagire o, per meglio dire, noi docenti di oggi, glieli stiamo fornendo?





Ma per favore! Non ci atteggiamo a eroi che proprio non è il caso: ma hai fatto un giretto nella sezione riforme alla voce bonus? Hai fatto quattro chiacchiere in sala docenti con i tuoi colleghi moschettieri? Non li hai visti accanirsi sul codice spid?
I docenti stanno adoperando il bonus per comprare i computer a parenti fino all'ottavo grado e libri per i regali di Natale. Magari ci fosse l'indicazione autoritaria del MIUR che obbligasse a investire realmente in formazione e aggiornamento! Il bonus è un vergognoso e odioso contentino benedetto dai sindacati per ammansire gli insegnanti e corromperli ancora più di quanto già non siano...
Noi docenti non stiamo fornendo proprio nulla. I ragazzini che hanno avuto il pc coi soldi del bonus di mamma insegnante di inglese, ora spendono il loro con la stessa disinvoltura, noi dovremmo almeno avere la decenza di starci zitti invece di salire in cattedra
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 3:12 pm

Considero il bonus insegnanti una compensazione (minima) del mancato adeguamento dello stipendio; pertanto non intendo spenderlo in corsi di aggiornamento utili solo a chi li tiene. Se la formazione è obbligatoria, me la deve fornire gratuitamente la scuola. Resto comunque convinta che la cosiddetta "formazione" tolga molto tempo alla preparazione delle lezioni e ad altre attività connesse all'insegnamento vero. Preferisco spendere in mostre, concerti e libri di mio gradimento (non quelli scolastici, ché quelli me li devono fornire gratis i rappresentanti!). Non sta scritto da nessuna parte che il bonus debba avere un'immediata ricaduta didattica. Può anche servire semplicemente al mio benessere spirituale (che, in realtà, una ricaduta didattica ce l'ha, eccome!) e al mio personale arricchimento culturale. Probabilmente, se non ci fosse il bonus, non rinuncerei ugualmente a mostre, concerti e libri, ma dovrei rinunciare a qualcos'altro.

Quanto al bonus studenti, perché i ragazzi che frequentano un alberghiero non possono comprarsi un forno ventilato e quelli che frequentano un industriale non possono acquistare un tester? Non sono strumenti validi per la loro formazione? Se poi il governo vuole essere preso per i fondelli, non si lamentasse...
Tornare in alto Andare in basso
Online
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 3:30 pm

lucetta10 ha scritto:


Ma per favore! Non ci atteggiamo a eroi che proprio non è il caso: ma hai fatto un giretto nella sezione riforme alla voce bonus? Hai fatto quattro chiacchiere in sala docenti con i tuoi colleghi moschettieri? Non li hai visti accanirsi sul codice spid?
I docenti stanno adoperando il bonus per comprare i computer a parenti fino all'ottavo grado e libri per i regali di Natale. Magari ci fosse l'indicazione autoritaria del MIUR che obbligasse a investire realmente in formazione e aggiornamento! Il bonus è un vergognoso e odioso contentino benedetto dai sindacati per ammansire gli insegnanti e corromperli ancora più di quanto già non siano...
Noi docenti non stiamo fornendo proprio nulla. I ragazzini che hanno avuto il pc coi soldi del bonus di mamma insegnante di inglese, ora spendono il loro con la stessa disinvoltura, noi dovremmo almeno avere la decenza di starci zitti invece di salire in cattedra

Adesso che ti sei sfogata ti invito a respirare e a rileggere quello che ho scritto.

Quando ho chiesto: "Avranno gli strumenti per reagire o, per meglio dire, noi docenti di oggi, glieli stiamo fornendo?" - è evidente che stavo ponendo una domanda retorica, non ho infatti mai nascosto la cronica tendenza al conformismo del corpo docente italiano.

Ciò non toglie che il bonus abbia una valenza ideologica perché serve a portare avanti l'idea della scuola digitale o della formazione rivolta sempre agli stessi argomenti: dsa e bes, cooperative learning, didattica digitale e balle varie.
Corsi di aggiornamento sulle discipline di insegnamento, sia in chiave didattica che in chiave contenutistica, ne ho visti ben pochi.
E allora francamente non so sia peggio usare il bonus per comprare il PC nuovo al proprio figlio o conformarsi al Nuovo Verbo Didattico sorbendosi l'ennesimo insulso corso di fuffodidattica.
Quello che è certo è che la cultura non si valorizza con questi bonus.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2146
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 3:35 pm

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:


Ma per favore! Non ci atteggiamo a eroi che proprio non è il caso: ma hai fatto un giretto nella sezione riforme alla voce bonus? Hai fatto quattro chiacchiere in sala docenti con i tuoi colleghi moschettieri? Non li hai visti accanirsi sul codice spid?
I docenti stanno adoperando il bonus per comprare i computer a parenti fino all'ottavo grado e libri per i regali di Natale. Magari ci fosse l'indicazione autoritaria del MIUR che obbligasse a investire realmente in formazione e aggiornamento! Il bonus è un vergognoso e odioso contentino benedetto dai sindacati per ammansire gli insegnanti e corromperli ancora più di quanto già non siano...
Noi docenti non stiamo fornendo proprio nulla. I ragazzini che hanno avuto il pc coi soldi del bonus di mamma insegnante di inglese, ora spendono il loro con la stessa disinvoltura, noi dovremmo almeno avere la decenza di starci zitti invece di salire in cattedra

Adesso che ti sei sfogata ti invito a respirare e a rileggere quello che ho scritto.

Quando ho chiesto: "Avranno gli strumenti per reagire o, per meglio dire, noi docenti di oggi, glieli stiamo fornendo?" - è evidente che stavo ponendo una domanda retorica, non ho infatti mai nascosto la cronica tendenza al conformismo del corpo docente italiano.

Ciò non toglie che il bonus abbia una valenza ideologica perché serve a portare avanti l'idea della scuola digitale o della formazione rivolta sempre agli stessi argomenti: dsa e bes, cooperative learning, didattica digitale e balle varie.
Corsi di aggiornamento sulle discipline di insegnamento, sia in chiave didattica che in chiave contenutistica, ne ho visti ben pochi.
E allora francamente non so sia peggio usare il bonus per comprare il PC nuovo al proprio figlio o conformarsi al Nuovo Verbo Didattico sorbendosi l'ennesimo insulso corso di fuffodidattica.
Quello che è certo è che la cultura non si valorizza con questi bonus.


Non conosco una e dico una sola persona che abbia speso il bonus in corsi. I corsi gratuiti a scuola esistono e si seguono quelli. Cosa ti importa se si valorizzi o meno la cultura con questi bonus? Io lo uso a scopo ricreativo, per spese che avrei fatto comunque ma che ora mi risultano gratuite. Questo mi basta.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 4:48 pm

comp_xt ha scritto:


Un discorso simile vale in realtà anche per il bonus docenti che, dietro l'apparente libertà  di scegliere come spenderlo, manifesta il processo totalitario di orientarne la spesa verso l'acquisto di tecnologie informatiche o verso corsi di aggiornamento relativi ad una precisa ideologia pedagogica (e coloro che li frequenteranno verranno premiati nella "chiamata diretta").
Anche in questo caso la cultura è assente, calpestata dall'idea di formare l'insegnante "nuovo", che si oppone ovviamente al docente della vecchia scuola trasmissiva.




... quindi, tra chi ritiene che l'aggiornamento nemmeno sia necessario per un insegnante e chi ritiene il bonus uno strumento ricreativo, potrei, di grazia, conoscere il senso di una fanfaronata come questa che leggo qui?
Vi sentite imbrigliati in una cultura totalitaria? A me pare semmai che qui si vada anche troppo in ordine sparso, e addirittura salta fuori qualcuno che chiama "libertà di insegnamento" l'approssimazione e l'estemporaneità.

Ma dove sono sti docenti della scuola trasmissiva? i viene da ridere... A furia di cercare il marcio fuori da noi non riusciamo a capire che la cultura trasmissiva è stata smantellata dagli insegnanti, non dai burocrati: facciamocene una ragione e smettiamola di incolpare chiunque ci capiti a tiro pur di salvarci dal solo sospetto di qualche responsabilità
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:04 pm

Non ho mai detto che l'aggiornamento non sia necessario; ho detto che non lo è il tipo di aggiornamento che ci viene imposto. Io imparo molto di più andando a tentativi con i miei alunni e riflettendo su quello che di volta in volta funziona o facendomi spiegare da qualche collega "anziana" come si fa a gestire certe classi (a volte rubo il mestiere osservando, anche se tra un po' l'"anziana" sarò io).
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:30 pm

ludmilla72 ha scritto:
Non ho mai detto che l'aggiornamento non sia necessario; ho detto che non lo è il tipo di aggiornamento che ci viene imposto. Io imparo molto di più andando a tentativi con i miei alunni e riflettendo su quello che di volta in volta funziona o facendomi spiegare da qualche collega "anziana" come si fa a gestire certe classi (a volte rubo il mestiere osservando, anche se tra un po' l'"anziana" sarò io).


Appunto: quello di cui parli non è aggiornamento e l'insegnante non è l'artigiano che va a bottega a farsi insegnare Dante o la trigonometria dall'anziano. Con gli alunni si può tentare la modalità di interrogare, ma certo non ci si può aggiornare sui contenuti disciplinari... e poi stiamo a sospirare sulla scuola trasmissiva!

Ma veramente pensate che in giro non ci siano corsi in cui spendere decentemente e più che decentemente i soldi? Ma veramente scherziamo! Quelli che rifilano a noi, forniti gratis da praticanti e traffichini non sono la norma né possono essere misura del mondo. Non esiste nessun autoritarismo per chi si sa (e vuole) guardare intorno. Se poi si pensa che, piuttosto che cercare fuori dall'aula, per la propria formazione di insegnante sia meglio chiudersi a doppia mandata in classe e che bastino le indicazioni degli interna corpora, certo la formazione non serve


Ultima modifica di lucetta10 il Mar Gen 03, 2017 5:34 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:31 pm

lucetta10 ha scritto:


... quindi, tra chi ritiene che l'aggiornamento nemmeno sia necessario per un insegnante e chi ritiene il bonus uno strumento ricreativo, potrei, di grazia, conoscere il senso di una fanfaronata come questa che leggo qui?
Vi sentite imbrigliati in una cultura totalitaria? A me pare semmai che qui si vada anche troppo in ordine sparso, e addirittura salta fuori qualcuno che chiama "libertà di insegnamento" l'approssimazione e l'estemporaneità.

Ma dove sono sti docenti della scuola trasmissiva? i viene da ridere... A furia di cercare il marcio fuori da noi non riusciamo a capire che la cultura trasmissiva è stata smantellata dagli insegnanti, non dai burocrati: facciamocene una ragione e smettiamola di incolpare chiunque ci capiti a tiro pur di salvarci dal solo sospetto di qualche responsabilità

Guarda, se vuoi negare l'evidenza fai pure.

Per quel che mi riguarda sarebbe sufficiente leggersi le note, le circolari e i decreti del Miur

La "didattica per competenze", con annessi e connessi, non è un'invenzione dei docenti.

Il rav non è un'invenzione dei docenti.

Cosa viene valutato nel rav?

Basterebbe riflettere su questo anziché liquidare come "fanfaronate" le opinioni altrui.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:35 pm

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:


... quindi, tra chi ritiene che l'aggiornamento nemmeno sia necessario per un insegnante e chi ritiene il bonus uno strumento ricreativo, potrei, di grazia, conoscere il senso di una fanfaronata come questa che leggo qui?
Vi sentite imbrigliati in una cultura totalitaria? A me pare semmai che qui si vada anche troppo in ordine sparso, e addirittura salta fuori qualcuno che chiama "libertà di insegnamento" l'approssimazione e l'estemporaneità.

Ma dove sono sti docenti della scuola trasmissiva? i viene da ridere... A furia di cercare il marcio fuori da noi non riusciamo a capire che la cultura trasmissiva è stata smantellata dagli insegnanti, non dai burocrati: facciamocene una ragione e smettiamola di incolpare chiunque ci capiti a tiro pur di salvarci dal solo sospetto di qualche responsabilità

Guarda, se vuoi negare l'evidenza fai pure.

Per quel che mi riguarda sarebbe sufficiente leggersi le note, le circolari e i decreti del Miur

La "didattica per competenze", con annessi e connessi, non è un'invenzione dei docenti.

Il rav non è un'invenzione dei docenti.

Cosa viene valutato nel rav?

Basterebbe riflettere su questo anziché liquidare come "fanfaronate" le opinioni altrui.


no, certo: l'hanno formulata gli ufo e sono sempre loro che vengono in classe a imporcela. E noi che urliamo nooooooo noooooooo. Comunque aspetto chiarimenti in merito ad altro... l'autoritarismo che imporrebbe la direzione in cui spendere il bonus, la fanfaronata era quella: rimaniamo sul pezzo: cosa ti ha imposto di fare il MIUr con i 500 euro?


Ultima modifica di lucetta10 il Mar Gen 03, 2017 5:37 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:37 pm

lucetta10 ha scritto:
ma certo non ci si può aggiornare sulla geografia astronomica...

E perché no?

La mediocrità del docente che non sente il bisogno di coltivare e approfondire la conoscenza della disciplina che insegna e una di quelle cose che maggiormente si nota.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:37 pm

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
ma certo non ci si può aggiornare sulla geografia astronomica...

E perché no?

La mediocrità del docente che non sente il bisogno di coltivare e approfondire la conoscenza della disciplina che insegna e una di quelle cose che maggiormente si nota.

appunto quello che dicevo: leggi meglio. Il tuo sistema di citazioni è scorretto

lucetta10 ha scritto:
Con gli alunni si può tentare la modalità di interrogare, ma certo non ci si può aggiornare sulla geografia astronomica... e poi stiamo a sospirare sulla scuola trasmissiva!"]
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2146
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:50 pm

lucetta10 ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
Non ho mai detto che l'aggiornamento non sia necessario; ho detto che non lo è il tipo di aggiornamento che ci viene imposto. Io imparo molto di più andando a tentativi con i miei alunni e riflettendo su quello che di volta in volta funziona o facendomi spiegare da qualche collega "anziana" come si fa a gestire certe classi (a volte rubo il mestiere osservando, anche se tra un po' l'"anziana" sarò io).


Appunto: quello di cui parli non è aggiornamento e l'insegnante non è l'artigiano che va a bottega a farsi insegnare Dante o la trigonometria dall'anziano. Con gli alunni si può tentare la modalità di interrogare, ma certo non ci si può aggiornare sui contenuti disciplinari... e poi stiamo a sospirare sulla scuola trasmissiva!

Ma veramente pensate che in giro non ci siano corsi in cui spendere decentemente e più che decentemente i soldi? Ma veramente scherziamo! Quelli che rifilano a noi, forniti gratis da praticanti e traffichini non sono la norma né possono essere misura del mondo. Non esiste nessun autoritarismo per chi si sa (e vuole) guardare intorno. Se poi si pensa che, piuttosto che cercare fuori dall'aula, per la propria formazione di insegnante sia meglio chiudersi a doppia mandata in classe e che bastino le indicazioni degli interna corpora, certo la formazione non serve

Non ci si aggiorna sui contenuti disciplinari facendo "corsi". L'unico aggiornamento possibile è lo studio. Iscrivendosi a corsi di laurea e sostenendo gli esami, forse un po' ci si aggiorna. Io faccio così da anni, senza i 500 euro che mi servono per i romanzetti.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:51 pm

chicca70 ha scritto:

Non ci si aggiorna sui contenuti disciplinari facendo "corsi". L'unico aggiornamento possibile è lo studio. Iscrivendosi a corsi di laurea e sostenendo gli esami, forse un po' ci si aggiorna. Io faccio così da anni, senza i 500 euro che mi servono per i romanzetti.


dovremmo suggerirlo anche ai nostri studenti.
Detto questo, mi confermi che i romanzetti non ti sono stati imposti da una qualche autorità? perché pare invece che col bonus sia in atto un "processo totalitario di orientarne la spesa verso l'acquisto di tecnologie informatiche o verso corsi di aggiornamento relativi ad una precisa ideologia pedagogica"


Ultima modifica di lucetta10 il Mar Gen 03, 2017 5:53 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7806
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:52 pm

Credo che alla base del fraintendimento ci sia il pregiudizio (grave, e anche parecchio offensivo) secondo cui le discipline umanistiche sarebbero pervarse da un continuo fremito di vitalità creativa che le rivoluziona ogni giorno... mentre le scienze esatte costituirebbero un corpus fisso e immutabile consolidato da tempo immemorabile, e in fondo la matematica è sempre la stessa dal tempo di Pitagora, o il sistema solare è sempre lo stesso dai tempi di Galileo, quindi non c'è niente da aggiornarsi, perché l'insegnante bravo "sa già tutto" quello che c'è da sapere.

Ma complimenti a tale dimostrazione di enciclopedismo e di apertura mentale, eh.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:54 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Credo che alla base del fraintendimento ci sia il pregiudizio (grave, e anche parecchio offensivo) secondo cui le discipline umanistiche sarebbero pervarse da un continuo fremito di vitalità creativa che le rivoluziona ogni giorno... mentre le scienze esatte costituirebbero un corpus fisso e immutabile consolidato da tempo immemorabile, e in fondo la matematica è sempre la stessa dal tempo di Pitagora, o il sistema solare è sempre lo stesso dai tempi di Galileo, quindi non c'è niente da aggiornarsi, perché l'insegnante bravo "sa già tutto" quello che c'è da sapere.

Ma complimenti a tale dimostrazione di enciclopedismo e di apertura mentale, eh.


e chi avrebbe affermato sta roba? qui i sostiene che l'aggiornamento sia inutile tout court, che lo si possa sostituire con la chiacchierata con il collega anziano e con il tentativo in classe con cartello e pierino
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:55 pm

lucetta10 ha scritto:


no, certo: l'hanno formulata gli ufo e sono sempre loro che vengono in classe a imporcela. E noi che urliamo nooooooo noooooooo. Comunque aspetto chiarimenti in merito ad altro... l'autoritarismo che imporrebbe la direzione in cui spendere il bonus, la fanfaronata era quella: rimaniamo sul pezzo: cosa ti ha imposto di fare il MIUr con i 500 euro?

Infatti non può imporcela nessuno e io personalmente stronco sul nascere qualsiasi tentativo in merito.
Lo sanno anche i sassi però che gran parte dei docenti si adegua per paura delle ritorsioni del DS.

L'indirizzamento sul come spendere il bonus invece esiste eccome, perché i corsi proposti sono quasi tutti riconducibili ad una ben precisa ideologia psico-pedagogica.

Nel caso non te ne fossi accorta, ti faccio notare che la legge 107 prevede che il DS scelga i docenti in base alle proprie competenze certificate.
E siccome anche i sassi sanno quali sono le competenze apprezzate (corsi su dsa e bes, corsi per la didattica per competenze, ecdl,master in cooperative learning e cazzate varie), il cerchio si chiude.

Il problema sai qual è?

Che gran parte dei docenti non conosce la 107 perché ancora non sono stati toccati da essa.

Ma se costoro diventeranno soprannumerari o, per i casi della vita, si troveranno dinnanzi all'esigenza di trasferirsi, finiranno per fare la seguente riflessione: "Cazzo! Sarebbe stato meglio se avessi utilizzato i 500€ per frequentare un corso di didattica bes per arricchire il mio curriculum in funzione della chiamata diretta anziché averli usati per regalare un PC nuovo a mio figlio o per acquistare l'ennesimo inutile tablet".


Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 5:57 pm

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:


no, certo: l'hanno formulata gli ufo e sono sempre loro che vengono in classe a imporcela. E noi che urliamo nooooooo noooooooo. Comunque aspetto chiarimenti in merito ad altro... l'autoritarismo che imporrebbe la direzione in cui spendere il bonus, la fanfaronata era quella: rimaniamo sul pezzo: cosa ti ha imposto di fare il MIUr con i 500 euro?

Infatti non può imporcela nessuno e io personalmente stronco sul nascere qualsiasi tentativo in merito.
Lo sanno anche i sassi però che gran parte dei docenti si adegua per paura delle ritorsioni del DS.

L'indirizzamento sul come spendere il bonus invece esiste eccome, perché i corsi proposti sono quasi tutti riconducibili ad una ben precisa ideologia psico-pedagogica.

Nel caso non te ne fossi accorta, ti faccio notare che la legge 107 prevede che il DS scelga i docenti in base alle proprie competenze certificate.
E siccome anche i sassi sanno quali sono le competenze apprezzate (corsi su dsa e bes, corsi per la didattica per competenze, ecdl,master in cooperative learning e cazzate varie), il cerchio si chiude.

Il problema sai qual è?

Che gran parte dei docenti non conosce la 107 perché ancora non sono stati toccati da essa.

Ma se costoro diventeranno soprannumerari o, per i casi della vita, si troveranno dinnanzi all'esigenza di trasferirsi, finiranno per fare la seguente riflessione: "Cazzo! Sarebbe stato meglio se avessi utilizzato i 500€ per frequentare un corso di didattica bes per arricchire il mio curriculum in funzione della chiamata diretta anziché averli usati per regalare un PC nuovo a mio figlio o per acquistare l'ennesimo inutile tablet".



niente, prendo atti che tu non vuoi discutere sul merito ma fare comizi: ad maiora
rimane il fatto che ad oggi lo 0,01% degli insegnante sta spendendo il bonus in corsi, quelli che piacciono a te e quelli che piacciono ai DS, quindi stai costruendo una polemica su premesse assolutamente false
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 6:08 pm

lucetta10 ha scritto:

niente, prendo atti che tu non vuoi discutere sul merito ma fare comizi: ad maiora
rimane il fatto che ad oggi lo 0,01% degli insegnante sta spendendo il bonus in corsi, quelli che piacciono a te e quelli che piacciono ai DS, quindi stai costruendo una polemica su premesse assolutamente false

Forse perché per adesso solo lo 0,01 dei docenti è stato interessato alla chiamata diretta?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6009
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 6:12 pm

comp_xt ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

niente, prendo atti che tu non vuoi discutere sul merito ma fare comizi: ad maiora
rimane il fatto che ad oggi lo 0,01% degli insegnante sta spendendo il bonus in corsi, quelli che piacciono a te e quelli che piacciono ai DS, quindi stai costruendo una polemica su premesse assolutamente false

Forse perché per adesso solo lo 0,01 dei docenti è stato interessato alla chiamata diretta?


Quindi ora siamo passati a sostenere che quello 0,01% è composto da insegnanti interessati dalla chiamata diretta? E su cosa fondiamo cotanta consapevolezza?
Ma per favore! Sono avvezza al razionalismo, permettimi una certa diffidenza verso certi sistemi costruiti sulle proprie personali e indimostrabili premesse
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7806
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: bonus cultura diciottenni rivenduti online   Mar Gen 03, 2017 6:13 pm

lucetta10 ha scritto:
e chi avrebbe affermato sta roba? qui i sostiene che l'aggiornamento sia inutile tout court, che lo si possa sostituire con la chiacchierata con il collega anziano e con il tentativo in classe con cartello e pierino
Si è affermato che l'insegnante di matematica può essere bravissimo anche se non legge nulla (e quindi non si aggiorna), mentre quello di lettere no. Giuro che non l'ho capita
Tornare in alto Andare in basso
 
bonus cultura diciottenni rivenduti online
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Moduli per ispettorato online??
» Cultura e religione
» shop online lcn
» Bonus bebè regione lombardia
» VENETO - TREVISO - SALUTE E CULTURA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: