Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Criteri valutazione verifiche matematica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Danilo83



Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 24.05.11

MessaggioOggetto: Criteri valutazione verifiche matematica   Ven Gen 06, 2017 8:09 pm

Ciao, da un mese insegno matematica in un professionale (è la mia seconda esperienza, dopo il breve incarico dell'anno scorso). Ho molti dubbi e perplessità riguardo al valore in termini di punteggio da attribuire ad ogni signolo errore. So che sembrerà una domanda banale, ma perdo molto tempo per correggere le verifiche, cambiando spesso il peso di un errore di un certo esercizio, specie se, man mano che scorro le prove, mi accorgo che lo stesso è stato sbagliato da molti. Voi come vi regolate? Ad esempio:

1) Errore di segno in una equazione/disequazione (si dimentica di cambiare di segno portando un termine da un membro all'altro, oppure non cambia il segno di uno dei termini quando toglie la parentesi col segno meno davanti, oppure, non cambia il verso della disequazione moltiplicando per -1. Non lo considero un errore grave e tolgo il 10/20% del valore dell'esercizio.
2) Nello svolgimento di una disequazione di secondo grado, trova le soluzioni dell'equazione associata e lì si ferma. Esercizio incompleto, tolgo il 50%.
3) Errore grave nel calcolo del m.c.m, del tipo m.c.m. tra (x+2) e 2 che fa (x+2), e, peggio, quando si divide (x+2) per 2 si ottiene x. Nel caso di una disequazione fratta, tolgo subito il 30-40% del totale e poi valuto il resto.
Come valutare un esercizio nel caso in cui due errori simili portano a due situazioni opposte, una in cui l'esercizio si semplifica enormemente, e l'altra in cui diviene addirittura irrisolvibile (magari viene fuori un'equazione di terzo grado non risolvibile con gli strumenti a disposizione degli alunni)?
So che una schematizzazione degli errori sarebbe semplicistica e poco esaustiva, ma è giusto per avere un'idea se i criteri che sto pian piano acquisendo sono ragionevoli. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Massimo Borsero



Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 25.04.12

MessaggioOggetto: Re: Criteri valutazione verifiche matematica   Ven Gen 06, 2017 8:40 pm

Poni una questione cruciale e non di semplice soluzione.

Non c'è una regola generale, perché se gli errori in matematica sono oggettivi, nel senso che trasgrediscono norme universalmente stabilite, la loro interpretazione è assolutamente soggettiva (proprio come quando si corregge un tema di italiano). Anzi, lo stesso errore può nascondere processi mentali radicalmente differenti, e in alcuni casi anche corretti.

Pertanto, siccome tu sei in classe e tu sai cosa hai sottolineato, il peso degli errori dipende solo da te. Ricorda solo di essere molto chiaro con gli studenti su cosa valuterai cosa, e poi attieniti a quello che hai detto.

Se vuoi affrontare la questione dell'errore del punto di vista scientifico, ti consiglio di leggere il più bel libro di didattica della matematica di sempre IMHO, che a me ha cambiato il modo di lavorare in meglio:

https://www.amazon.it/Difficolt%C3%A0-matematica-Osservare-interpretare-intervenire/dp/8847005833/ref=sr_1_fkmr0_1?s=books&ie=UTF8&qid=1483731573&sr=1-1-fkmr0&keywords=zan+errore
Tornare in alto Andare in basso
AndreaOdi



Messaggi : 528
Data d'iscrizione : 31.07.12

MessaggioOggetto: Re: Criteri valutazione verifiche matematica   Ven Gen 06, 2017 8:54 pm

Non è facile dare una risposta, inoltre tieni presente che i valori che indichi, 20%, 50% etc non hanno pieno significato fino a che non stabilisci quale sia il voto minimo e massimo.
Assegnando un voto finale dal 2 al 10, il 50% vuol dire 6.
Dallo 0 al 10, il 50% vuol dire 5.

Io bene o male faccio un ragionamento simile al tuo ma elimino il problema di dover stabilire tutte queste percentuali suddividendo la soluzione in varie parti, ognuna con il suo punteggio.

Ad esempio, la disequazione fratta non "perde il 50%" se si sbaglia il denominatore.

La disequazione fratta è valutata così:

A) Calcoli correttamente il denominatore comune ed i relativi numeratori;
B) Calcoli correttamente i segni di numeratore e denominatore (oppure, a seconda di come la si affronta, scompone correttamente in fattori numeratore e denominatore, calcolando poi il segno di tutti i fattori);
C) Applica correttamente la regola dei segni;
D) Conclude correttamente, indicando gli intervalli della soluzione in modo coerente (intervalli chiusi, aperti, limitati etc)
E) Correttezza dei calcoli: esempio se sbagli una moltiplicazione, ti perdi un segno etc. E' una sorta di "penalità" non grave, per errori da poco o sviste.

Ad ogni voce assegno un punteggio. Se l'hai risolta correttamente, ti prendi il corrispondente valore, altrimenti non lo prendi.
E' chiaro che se al punto (A) lo studente sbaglia tutto, semplificando cose a caso e giungendo ad una disequazione elementare (magari "buttando via" il denominatore e semplificando x^2 con x o cose simili), viene assegnato un punteggio pari a 0 non solo per il punto (A) ma anche per alcuni o tutti i successivi.


La somma di tutte le voci e di tutti gli esercizi fa 10, di solito parto da 1.

Sembra complicato e lungo, ma in realtà non lo è.
Faccio questo conto su un foglio di calcolo per ogni studente. Il tutto è automatizzato su excel, in modo che io non mi possa mai sbagliare a fare i conti ed in modo che sia oggettivo e chiaro a tutti il modo in cui le prove sono valutate. Poi stampo queste griglie e le consegno insieme alle verifiche.
Inoltre, in tale modo è immediato cambiare i pesi o il voto minimo, se fossero andati "tutti male".
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 154
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: Criteri valutazione verifiche matematica   Sab Gen 07, 2017 10:33 am

Danilo83 ha scritto:
1) Errore di segno in una equazione/disequazione (si dimentica di cambiare di segno portando un termine da un membro all'altro, oppure non cambia il segno di uno dei termini quando toglie la parentesi col segno meno davanti, oppure, non cambia il verso della disequazione moltiplicando per -1. Non lo considero un errore grave e tolgo il 10/20% del valore dell'esercizio.
io lo considero un errore abbastanza grave perchè impego molto tempo a sottolineare la differenza nelle soluzioni tra equazioni e disequazioni e alle altre differenze di calcolo; davanti ad x=2 e x>2 nel primo caso chiamo 2 soluzione, nel secondo chiamo 2 estremo (dell'intervallo delle soluzioni); io tolgo il 50% del peso dell'esercizio

Danilo83 ha scritto:
2) Nello svolgimento di una disequazione di secondo grado, trova le soluzioni dell'equazione associata e lì si ferma. Esercizio incompleto, tolgo il 50%.
anche questo per me è grave: dalla seconda verifica sulle disequazioni in poi, il commento è NON RISOLTO e il valore è 0

Danilo83 ha scritto:
3) Errore grave nel calcolo del m.c.m, del tipo m.c.m. tra (x+2) e 2 che fa (x+2), e, peggio, quando si divide (x+2) per 2 si ottiene x. Nel caso di una disequazione fratta, tolgo subito il 30-40% del totale e poi valuto il resto.
se si semplifica a muzzo tolgo almeno la metà

Danilo83 ha scritto:
Come valutare un esercizio nel caso in cui due errori simili portano a due situazioni opposte
valuto lo svolgimento, quale che sia, anche condizionato dagli errori: basta che sia plausibile e penalizzo di un quarto, circa; ma valuto 0 se il procedimento è campato per aria anche in caso di errori che portano a poliniomi di grado 3 o più; preferisco che l'alunno si accorga del fatto che abbia trovato qualcosa di "nuovo" o "incongruente"...

Danilo83 ha scritto:
è giusto per avere un'idea se i criteri che sto pian piano acquisendo sono ragionevoli. Grazie
io sono stata molto aiutata dal confronto con i colleghi di dipartimento: in sala prof a volte ho allungato il foglio della verifica e chiesto di valutare sia l'errore che la mia valutazione; sarò stata fortunata, ma nella quasi totalità dei casi la mia valutazione era sovrapponibile a quella della collega di turno
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1636
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: Criteri valutazione verifiche matematica   Sab Gen 07, 2017 3:08 pm

Danilo83 ha scritto:
Ciao, da un mese insegno matematica (...) non lo considero un errore grave (...)
la prima caratteristica di una verifica deve essere la correggibilita' per correzioni svelte e a prova di contestazione

io ho abbastanza esperienza di informatica con stile di verifica con molti esercizi da poco punteggio (di norma 2)

cosa vuol dire grave o non? si e' troppo sul soggettivo

non so se puo' aiutarti

io conto il numero degli risultati giusti/sbagliati e poi faccio una proporzione sul punteggio possibile

uso tre colori (tipo evidenziatori pero' sul bianco non sul testo, bensi' vicino al testo)

verde chiaro = giusto

arancione chiaro = sbagliato e toglie punteggio

azzurro chiaro = sbagliato pero' non toglie punteggio

tutti i calcoli li svolgo su un foglio a parte per non rischiare di pasticciare gli originali

poi uso i codici En e In errore e imprecisione vicino metto il codice per non ripetere la spiegazione tutte le volte

esempio

(...)

E7 : funzione logica (and or not xor) sbagliata

E8 : scambio maiuscola/min sbagliato

(...)

I1 : scambio maiuscola/min non preciso (esempio: a al posto di A in esadecimale)

I2 : data verifica sbagliata (sbagliano anche questa)

la risposta sbagliata la valuto come assente

poi sommo tutti i punti p per dare P

una volta che ho la visione per la classe di Pmin e Pmax decido V = f(P) usualmente due segmenti di retta uno per andare da uno a sei e uno per i voti piu' che suf

il livello di punteggio suf e' comunicato prima usualmente dopo una esercitazione specifica tipo precompito che li aiuta molto e serve anche a me per orizzontarmi sul livello classe

(quota = 773)
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1636
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: Criteri valutazione verifiche matematica   Sab Gen 07, 2017 3:41 pm

Danilo83 ha scritto:
Ciao, da un mese insegno matematica (...) Grazie
portali se puoi anche in lab di informatica per collegare la matematica al foglio di calcolo (tipo proprietario o libero) e a

https://www.geogebra.org/
Tornare in alto Andare in basso
 
Criteri valutazione verifiche matematica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» VERIFICHE dei conti correnti
» Matematica & humor
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» Valutazione spermiogramma di mio marito
» La valutazione della riserva ovarica

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: