Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

  Presunti DSA senza certifcazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
mercadante



Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 08.09.14

MessaggioOggetto: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 9:19 am

Se In classe ho un caso di alunno che risulta oggettivamente in difficoltà, ma che non è certifcato dall'asl né come dsa, né come disabile, come devo comportarmi nella valutazione? Posso somministrargli le stese verifche semplificate che do ai DSA?
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2141
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 10:53 am

Non puoi. Se l'alunno ti appare in difficoltà non per propria colpa, cioè se si impegna davvero molto e non riesce (evento raro) , puoi provare a contattare la famiglia perché inizino un percorso diagnostico.
Tornare in alto Andare in basso
mercadante



Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 08.09.14

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 11:33 am

Sembra si impegni e non riesca non per propria colpa. Uno degli altri professori del cdc ha già suggerito ai genitori di iniziare l'iter per farlo certificare e richiedere il sostegno ma ancora la famiglia non ha presentato nessun documento alla scuola. In questo caso la legge prevede che si utilizzino strumenti compensativi o dispensativi?
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2141
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 12:24 pm

mercadante ha scritto:
Sembra si impegni e non riesca non per propria colpa. Uno degli altri professori del cdc ha già suggerito ai genitori di iniziare l'iter per farlo certificare e richiedere il sostegno ma ancora la famiglia non ha presentato nessun documento alla scuola. In questo caso la legge prevede che si utilizzino strumenti compensativi o dispensativi?

Finché non c'è una diagnosi scritta, non si può fare nulla. Al massimo essere un minimo più benevoli, informalmente, durante le interrogazioni. Se i genitori non vogliono farlo certificare, dispiace per il ragazzo, ma la scuola non può farci nulla.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 12:35 pm

Vi ricordo che la personalizzazione della didattica è legge dalla buona Moratti, svariati lustri fa, e che ogni alunno dovrebbe poter beneficiare di un percorso che tenga conto del livello di partenza e delle capacità individuali, anche se non ce lo dice il medico.
Ora pare che senza certificazione non si possa più fare nulla e che tutto ebba passare attraverso il "protocollo DSA"!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 1592
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 12:52 pm

Diploma garantito per tutti insomma..
Grazie a lucetta per la precisazione.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 17927
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 1:00 pm

Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 1:09 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 1:14 pm

mercadante ha scritto:
Sembra si impegni e non riesca non per propria colpa. Uno degli altri professori del cdc ha già suggerito ai genitori di iniziare l'iter per farlo certificare e richiedere il sostegno ma ancora la famiglia non ha presentato nessun documento alla scuola. In questo caso la legge prevede che si utilizzino strumenti compensativi o dispensativi?


se si chiede il sostegno non stiamo parlando di un dsa
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 17927
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 1:30 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!
Infatti ho scritto l'ultima frase
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 1:52 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!
Infatti ho scritto l'ultima frase

si, ma il problema è ritenerla una cosa ufficiosa, da fare sottobanco, mentre la norma pare che sia ormai considerata il pdp. Invece può essere ufficialissima e corretta, basta scriverlo in programmazione
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 17927
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 2:01 pm

non "pare che sia", "è".

Hai citato la Moratti ? La Moratti è antecedente alla legge 170 ed ancor più alla direttiva BES; la Moratti è stata superata da questi provvedimenti.

La Moratti (ma era proprio lei ?) suggeriva (con semplici dichiarazioni di principio) una didattica personalizzata, le normative successive impongono didattiche e modalità di verifica personalizzate.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 2:09 pm

avidodinformazioni ha scritto:
non "pare che sia", "è".

Hai citato la Moratti ? La Moratti è antecedente alla legge 170 ed ancor più alla direttiva BES; la Moratti è stata superata da questi provvedimenti.

La Moratti (ma era proprio lei ?) suggeriva (con semplici dichiarazioni di principio) una didattica personalizzata, le normative successive impongono didattiche e modalità di verifica personalizzate.

La Moratti è ancora in vigore, e vale per tutti gli alunni: i superdotati per esempio, e quelli che non rientrano nella direttiva bes.
Il problema è che ormai gli insegnanti credono di non poter fare nulla senza la copertina del pdp (salvo poi compilarlo sciattamente col copincolla) e che TUTTi rientrino nella normativa bes.
E si fanno pasticci: qui per esempio non si capisce se si stia parlando di caso di sostegno, nel qual caso non si capisce che senso abbia un compito da DSA, e quale DSA? e questa sarebbe personalizzazione? A me pare omologazione
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 17927
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 2:26 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
non "pare che sia", "è".

Hai citato la Moratti ? La Moratti è antecedente alla legge 170 ed ancor più alla direttiva BES; la Moratti è stata superata da questi provvedimenti.

La Moratti (ma era proprio lei ?) suggeriva (con semplici dichiarazioni di principio) una didattica personalizzata, le normative successive impongono didattiche e modalità di verifica personalizzate.

La Moratti è ancora in vigore, e vale per tutti gli alunni: i superdotati per esempio, e quelli che non rientrano nella direttiva bes.
Il problema è che ormai gli insegnanti credono di non poter fare nulla senza la copertina del pdp (salvo poi compilarlo sciattamente col copincolla) e che TUTTi rientrino nella normativa bes.
E si fanno pasticci: qui per esempio non si capisce se si stia parlando di caso di sostegno, nel qual caso non si capisce che senso abbia un compito da DSA, e quale DSA? e questa sarebbe personalizzazione? A me pare omologazione
Concordo
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7795
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 3:13 pm

lucetta10 ha scritto:

Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva?

Se si facevano le stesse cose anche prima dei bes, vuol dire che i bes sono inutili.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 3:31 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva?

Se si facevano le stesse cose anche prima dei bes, vuol dire che i bes sono inutili.

No, il problema sta nel fatto che i docenti ormai vedono bes ovunque e credono di poter personalizzare la didattica solo con un pdp e credono di poterla personalizzare solo con strumenti compensativi e dispensativi: più realisti del re
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 5079
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 3:33 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!

Esperienza personale: alunna muta per tutto il terzo anno. Non solo con me. Scrutinio: discussione accesa su che cosa fare. Insisto su un punto: se intendiamo portarla avanti, pdp, perché poi voglio vedere come si fa all'Esame di fronte a una che non apre bocca. I commissari esterni si chiederanno come mai l'abbiamo portata fino all'esame, per di più senza mettere nero su bianco che qusta alunna ha delle difficoltà particolari che richiedono un percorso didattico particolare.

Il PDP è il famoso "ferro dietro la porta", oltre che una giusta procedura: rendere ufficiale quello che prima veniva fatto sotto traccia, alla "volemose bbene".
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 3:48 pm

mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!

Esperienza personale: alunna muta per tutto il terzo anno. Non solo con me. Scrutinio: discussione accesa su che cosa fare. Insisto su un punto: se intendiamo portarla avanti, pdp, perché poi voglio vedere come si fa all'Esame di fronte a una che non apre bocca. I commissari esterni si chiederanno come mai l'abbiamo portata fino all'esame, per di più senza mettere nero su bianco che qusta alunna ha delle difficoltà particolari che richiedono un percorso didattico particolare.

Il PDP è il famoso "ferro dietro la porta", oltre che una giusta procedura: rendere ufficiale quello che prima veniva fatto sotto traccia, alla "volemose bbene".


E invece col pdp come si fa l'esame a una che non apre bocca? Sul pdp si dispensa dal colloquio?
In questo caso il pdp è un appello alla clemenza della corte.
Quando diamo il quesito in più o facciamo la domanda più difficile alla fascia alta, ci facciamo tutti questi problemi? Non si tratta anche in quel caso di una personalizzazione?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9070
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 3:57 pm

la famiglia non ha presentato certificazione perchè non desidera prendere in considerazione la faccenda?

la famiglia non ha presentato certificazione perchè i tempi di presa in carico sono lunghi?

Nel primo caso, visto che la famiglia non chiede nulla di diverso per la figlia, quello che voi potete e dovete fare è ufficializzare che il consiglio di classe si è reso conto del problema,  che porrà  attenzione e cura particolare nei confronti delle sue difficoltà ma che non proporrà  alcun intervento diverso rispetto alla classe perchè la famiglia ha chiesto di non farlo.    E' una sottigliezza ma bisogna avere cura che la famiglia non vi accusi di aver offerto meno opportunità alla ragazza, di averla messa in imbarazzo coi compagni.........

lo so, lo so,  tutta una serie di cavolate ma così è.  Inoltre, il pdp dovrebbe essere un progetto nel quale anche la famiglia si impegna a mettere in atto una serie di supporti particolari   e se non vuole farlo, il pdp non ha senso.

Nel secondo caso, se stanno muovendosi ma ci vuole tempo, attivatevi come se fosse dsa, lavorate con la famiglia, fate il pdp, fate quello che ritenete vada fatto e quando avrete la documentazione rivredrete il tutto alla luce delle nuove indicazioni.  Se ci sarà qualcosa da cambiare lo cambierete.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 5079
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 4:07 pm

lucetta10 ha scritto:
mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!

Esperienza personale: alunna muta per tutto il terzo anno. Non solo con me. Scrutinio: discussione accesa su che cosa fare. Insisto su un punto: se intendiamo portarla avanti, pdp, perché poi voglio vedere come si fa all'Esame di fronte a una che non apre bocca. I commissari esterni si chiederanno come mai l'abbiamo portata fino all'esame, per di più senza mettere nero su bianco che qusta alunna ha delle difficoltà particolari che richiedono un percorso didattico particolare.

Il PDP è il famoso "ferro dietro la porta", oltre che una giusta procedura: rendere ufficiale quello che prima veniva fatto sotto traccia, alla "volemose bbene".


E invece col pdp come si fa l'esame a una che non apre bocca? Sul pdp si dispensa dal colloquio?
In questo caso il pdp è un appello alla clemenza della corte.
Quando diamo il quesito in più o facciamo la domanda più difficile alla fascia alta, ci facciamo tutti questi problemi? Non si tratta anche in quel caso di una personalizzazione?
Quel pdp ha consentito alla ragazza di prendere fiducia, all'esame non ha fatto scena muta ed è stata dignitosa.

Il punto non è che il pdp "salva" l'alunno: salva i docenti, che possono mostrare alla luce del sole di avere lavorato in un certo modo, anziché dovere dire in commissione "sapete, abbiamo fatto così e cosà, ma mica potevamo scriverlo".
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6003
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 4:12 pm

mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!

Esperienza personale: alunna muta per tutto il terzo anno. Non solo con me. Scrutinio: discussione accesa su che cosa fare. Insisto su un punto: se intendiamo portarla avanti, pdp, perché poi voglio vedere come si fa all'Esame di fronte a una che non apre bocca. I commissari esterni si chiederanno come mai l'abbiamo portata fino all'esame, per di più senza mettere nero su bianco che qusta alunna ha delle difficoltà particolari che richiedono un percorso didattico particolare.

Il PDP è il famoso "ferro dietro la porta", oltre che una giusta procedura: rendere ufficiale quello che prima veniva fatto sotto traccia, alla "volemose bbene".


E invece col pdp come si fa l'esame a una che non apre bocca? Sul pdp si dispensa dal colloquio?
In questo caso il pdp è un appello alla clemenza della corte.
Quando diamo il quesito in più o facciamo la domanda più difficile alla fascia alta, ci facciamo tutti questi problemi? Non si tratta anche in quel caso di una personalizzazione?
Quel pdp ha consentito alla ragazza di prendere fiducia, all'esame non ha fatto scena muta ed è stata dignitosa.

Il punto non è che il pdp "salva" l'alunno: salva i docenti, che possono mostrare alla luce del sole di avere lavorato in un certo modo, anziché dovere dire in commissione "sapete, abbiamo fatto così e cosà, ma mica potevamo scriverlo".

e programmazioni e relazioni finali che le scriviamo a fare?
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 2754
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 4:12 pm

Comunque, Mercadante, tu puoi e devi fare quello che ritieni giusto. Non è necessario un pdp per provare qualche sistema per favorire l'apprendimento (personalizzazione). Sarebbe opportuno, comunque, discuterne con i colleghi in sede di consiglio di classe.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9070
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mar Gen 10, 2017 4:41 pm

mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
mac67 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ricordo a tutti che i DSA sono decisi dai medici e che i BES sono decisi dal consiglio di classe; ricordo anche che entrambe le categorie "godono" delle stesse facilitazioni: quelle inserita dal cdc nel PDP.

La risposta ufficiale è quindi una sola: fai convocare un cdc straordinario, convoca anche la famiglia e proponi il riconoscimento di un BES e conseguente stesura del PDP.

C'è anche una risposta ufficiosa: fai che cazzo vuoi, chi vuoi che ti dica nulla ?


Ma perché? Ma prima dei bes come si faceva? Ma lo vedete che sono i docenti a essere fissati con la medicalizzazione e l'etichettatura?
Se un alunno ha difficoltà in una materia si predispone un piano di recupero o si usano obiettivi minimi, si fa quel che si deve con normali mezzi a disposizione, che non sono necessariamente strumenti compensativi e men che meno dispensativi. Ora non si possono somministrare prove per livelli differenziati senza etichettare Pierino col pdp?
Non capisco perché ci sia questa ossessione per la carta, la certificazione: perché dobbiamo trattare tutti da DSA o far passare tutto dal sigillo del pdp?
Questo, si è promozione garantita: PDP per tutti!

Esperienza personale: alunna muta per tutto il terzo anno. Non solo con me. Scrutinio: discussione accesa su che cosa fare. Insisto su un punto: se intendiamo portarla avanti, pdp, perché poi voglio vedere come si fa all'Esame di fronte a una che non apre bocca. I commissari esterni si chiederanno come mai l'abbiamo portata fino all'esame, per di più senza mettere nero su bianco che qusta alunna ha delle difficoltà particolari che richiedono un percorso didattico particolare.

Il PDP è il famoso "ferro dietro la porta", oltre che una giusta procedura: rendere ufficiale quello che prima veniva fatto sotto traccia, alla "volemose bbene".


E invece col pdp come si fa l'esame a una che non apre bocca? Sul pdp si dispensa dal colloquio?
In questo caso il pdp è un appello alla clemenza della corte.
Quando diamo il quesito in più o facciamo la domanda più difficile alla fascia alta, ci facciamo tutti questi problemi? Non si tratta anche in quel caso di una personalizzazione?
Quel pdp ha consentito alla ragazza di prendere fiducia, all'esame non ha fatto scena muta ed è stata dignitosa.

Il punto non è che il pdp "salva" l'alunno: salva i docenti, che possono mostrare alla luce del sole di avere lavorato in un certo modo, anziché dovere dire in commissione "sapete, abbiamo fatto così e cosà, ma mica potevamo scriverlo".


che bello leggerlo!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
aku



Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 27.06.13
Località : veneto

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Gio Gen 12, 2017 3:23 pm

"Il pdp salva i docenti": vero, alle mie colleghe di sezione parallela è stato contestato dai genitori di un alunno BES, il fatto che il bambino avesse compiti differenti da quelli dei compagni (pare che genitori di altri alunni della classe glielo abbiano fatto notare ficcanasando in ciò che non li riguarda). Quando le maestre hanno fatto notare che questo aspetto era dettagliato e spiegato nel pdp VISIONATO E FIRMATO dagli stessi genitori..la questione si è chiusa. Ma se non ci fosse stato il pdp?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7795
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Presunti DSA senza certifcazione   Mer Feb 08, 2017 9:31 pm

Scusate se riporto su un thread vecchiotto, ma ci sarebbe un'osservazione importante da aggiungere.

A quanto ho capito, ultimamente sta andando di moda l'interpretazione secondo cui si possa tranquillamente fare un PDP anche senza il consenso dei genitori, purchè il consiglio di classe ritenga che ci siano elementi sufficienti per dichiarare una situazione di BES.

E non parlo nemmeno di casi umani drammatici, di ragazzi che vivono in uno stato di marginalità sociale tale che con i genitori "non si possa nemmeno parlare", oppure con cui "si è provato a parlare ma si è trovato un muro", o roba del genere...

...no, manco per il cavolo, sto parlando di banalissimi casi di ragazzi in difficoltà per i motivi più svariati, ma non patologici e non socialmente a rischio, in cui si arriva al punto di dichiarare che debbano essere considerati BES a tutti i costi solo perché hanno risultati insufficienti.

In altri termini, si sta diffondendo l'usanza di stilare PDP a raffica SENZA consultare affatto le famiglie.

E questo succede soprattutto con ragazzi di origine straniera, il che a mio avviso contiene anche una certa dose di discriminazione e di paternalismo odioso. Ossia, si pensa che sia inutile coinvolgere le famiglie in maniera formale, perché tanto sono boveri-beduini-con-l'anello-al-naso-che-non-capiscono, e noi intanto facciamo il PDP lo stesso perché tanto al ragazzo gli facciamo un favore rendendogli il percorso più facile, e la famiglia non penserà certo a protestare.

Vorrei capire che razza di valore hanno questi PDP, e che obbligo c'è a rispettarli...
Tornare in alto Andare in basso
 
Presunti DSA senza certifcazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» un mondo senza religioni
» Tanti aggiornamenti ma sono senza internet :(
» vorrei preparare io i biscotti senza uovo e glutine per la bambina..
» ciclo senza ovulazione?
» torta leggera senza burro e senza uova al cioccolato

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: