Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perché un esame di maturità senza terza prova?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
Titti76



Messaggi : 482
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioTitolo: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Dom Gen 15, 2017 7:52 pm

Promemoria primo messaggio :

Ma che tristezza!! Ma davvero si vuol far fare sempre meno a questi ragazzi?
Io sono decisamente contraria.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis

avatar

Messaggi : 18893
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 5:23 pm

Una provocazione........
io credo che ci stiano già facendo un pensierino...chi vivrà vedrà
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20218
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 5:34 pm

Filosofo80 ha scritto:
...a questo punto porterei alle estreme conseguenze il ragionamento: ABOLIAMO L'ESAME DI MATURITA'!!!  Perchè stressare quei poveri fanciulli anche a fine giugno e inizi di luglio se tanto devono essere promossi comunque? Questi poveri fanciulli devono gioare alla playstation o con l'ultimo cellulare... inoltre lo Stato risparmierebbe pure i compensi dei commissari...!!!!  


P.S: Naturalmente è una provocazione  ;-)
Perchè ci vuole una riforma costituzionale; più facile sterilizzarla.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4290
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 6:03 pm

giovanna onnis ha scritto:
Nessuno ricorda gli esami di Stato con ministro dell'istruzione  Berlinguer che con la legge 425/1997 aveva tolto la possibilità della non ammissione all'esame, quindi tutti gli studenti del quinto anno avevano il diritto di sostenere l'esame anche se avevano insufficienze anche gravi in tutte le materie?
Nel 1997 Luigi Berlinguer, allora ministro della Pubblica istruzione, sbarcava al Meeting di Comunione e Liberazione. Oggi, ai tempi della Buona scuola di Renzi, l’inventore della autonomia scolastica e del concetto di scuola paritaria, colui che sdoganò la possibilità che le scuole private ricevessero finanziamenti e agevolazioni, torna sempre al Meeting di Rimini. Quest'anno lo ha fatto più agguerrito che mai, difendendo a spada tratta le misure da lui adottate quando era a capo di Viale Trastevere: “Il dibattito scuole pubbliche/scuole private non mi interessa più perché a me interessa una scuola che è sempre pubblica, perché deve allevare creature (anche gli animali sono creature di Dio). Questo stanco ritornello scuola pubblica o privata è vecchio come il cucco, non esiste più”. Musica per le orecchie degli epigoni di Don Luigi Giussani che quasi 20 anni fa – chi l’avrebbe detto? – videro una risposta positiva a molte delle loro richieste sulle scuole private proprio da parte di un ex comunista con un cognome pesantissimo. “Le sue due leggi sulla autonomia e la parità rimangono il punto di riferimento sulla scuola insuperato”, gli riconosce Giorgio Vittadini, uno dei leader storici di Cl e anima del Meeting.
Oggi il PD di Renzi (perché Renzi c'è ancora...), sulla scuola, è quasi del tutto assimilato al credo di Berlinguer.
Eppure quell’articolo della Costituzione che dice che Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato lo rigira a modo suo: “No – ribatte Berlinguer – dice che non si possono pretendere oneri per lo Stato ma se lo stato decide di prendere iniziative nessuno glielo può impedire e su questo si è pronunciata anche la Corte costituzionale”. Come dire il PD è di sinistra ma se decide di fare cose di destra nessuno può impedirglielo.


Ultima modifica di giobbe il Gio Gen 19, 2017 6:07 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Filosofo80

avatar

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 6:07 pm

...No comment
Tornare in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 482
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 6:24 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Filosofo80 ha scritto:
Concordo con Giobbe e paniscus_2.0: un alunno potrà scegliere deliberatamente di NON studiare più matematica (per esempio) al 5 anno e prendere il suo bel 10 in una materia (senza offesa per i colleghi) come ed.fisica, arte e  musica.
Siamo sicuri che così facendo facciamo il loro bene?
Per me sarebbe stato meglio fare il contrario: quasi quasi sarei per l'abolizione del voto di consiglio
Un onorevole compromesso potrebbe essere quello di mantenere il voto di consiglio solo per promuovere o bocciare a maggioranza nei casi dubbi, ma non per modificare i voti nelle singole materie, lasciando appunto che continui a figurare ufficialmente il voto insufficiente in tutte le pagelle, anche in caso di promozione. Ma non solo per l'ammissione agli esami finali, anche per tutti gli anni precedenti.

Io sono bella stufa di ritrovarmi sistematicamente tutti gli anni con ragazzi che vanno male proprio nelle materie fondamentali di indirizzo, che hanno insufficienze tutto l'anno, si prendono ogni anno l'esame a settembre, poi durante l'estate non ripassano nulla (o magari iniziano a ripassare solo il 20 di agosto), che si presentano all'esame in condizioni penose, riescono a peggiorare la situazione anche rispetto a giugno, e che però vengono promossi lo stesso per voto di consiglio "perchè non lo si può mica bocciare per solo due materie" (anche se sono matematica e fisica allo scientifico, e se la stessa farsa si è ripetuta tutti gli anni, quindi il ragazzo, su quelle materie, non sa veramente NULLA, in assoluto, non ha lacune solo sul programma dell'anno in corso) o perché "se veramente avevamo intenzione di bocciarlo, dovevamo prenderci la responsabilità di bocciarlo subito a giugno" (quando poi questi stessi colleghi che fanno appello a tale argomentazione, sono gli stessi che anche a giugno hanno votato a maggioranza per alzargli i voti altrove, perchè altrimenti di materie ne aveva anche tre).

E siccome per votare a maggioranza per promuoverli bisogna fare finta che abbiano la sufficienza, allora i 3 e i 4 diventano 6 (nonostante i verbali dell'esame dicano esplicitamente che le prove facevano schifo e che il ragazzo non abbia dimostrato il benché minimo segno di recupero). Bene, che li si promuova pure, ma che almeno ci sia scritto sulla pagella che avevano 3 e 4, e che siano quei numeri a fare media per il calcolo dei crediti, e non quelli finti.

E almeno non ci si ritroverebbe più, in caso di cambio di insegnante o di commissario d'esame esterno, con gente che casca dal pero chiedendo "ma come è possibile che questo sia stato fatto arrivare in quinta"? Ci sarebbe scritto, sui documenti, come ha fatto ad arrivarci e di chi è la responsabilità...

paniscus CONCORDO al 100%
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3614
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 6:27 pm

resta il fatto che un alunno con tutti 5 e due 9 (educazione fisica e condotta) ha la media del 6.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Titti76



Messaggi : 482
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 6:37 pm

ushikawa ha scritto:
resta il fatto che un alunno con tutti 5 e due 9 (educazione fisica e condotta) ha la media del 6.

e resta il fatto che il cdc può ammetterlo all'esame, non deve!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5669
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 7:01 pm

Titti76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
resta il fatto che un alunno con tutti 5 e due 9 (educazione fisica e condotta) ha la media del 6.

e resta il fatto che il cdc può ammetterlo all'esame, non deve!

Aridagli. Se la media del 6 basta per l'ammissione, significa che deve essere ammesso, non c'è alcuna discrezionalità.
Tornare in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 937
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 7:19 pm

il potere del cdc è completamente annullato!
Tornare in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 937
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 7:21 pm

questa è l'anticamera dell'abolizione dell'esame di maturità e del valore del titolo di studio
Tornare in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 937
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 7:32 pm

e dell'esposizione all'orale delle tue esperienze di scuola lavoro ne vogliamo parlare? altra cagata....soprattutto per i licei, vorrò vedere che racconteranno: " sono stato 2 settimane nel museo tal de tali a fare il palo in una stanza, sono stato 2 settimane ( x finta ) nello studio di papà, ho fatto la settimana da matricola all'università....( che non si capisce come mai è ritenuta alternanza scuola lavoro!!!!) mi hanno messo per 2 settimane a fare le fotocopie (quindi ci spiegheranno tutto di come si fa un fronte retro) ma dai , stiamo diventando ridicoli! VIVA L'ITALIA DELL'IGNORANZA DI STATO
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8743
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 8:03 pm

mac67 ha scritto:
Titti76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
resta il fatto che un alunno con tutti 5 e due 9 (educazione fisica e condotta) ha la media del 6.

e resta il fatto che il cdc può ammetterlo all'esame, non deve!

Aridagli. Se la media del 6 basta per l'ammissione, significa che deve essere ammesso, non c'è alcuna discrezionalità.

Ma veramente nel testo (che oltretutto non è stato ancora approvato in via definitiva) c'è scritto che si DEVE ammettere per forza chiunque abbia la media del 6, indipendentemente da quante materie insufficienti abbia?

A quanto ho capito, l'idea è che si PUO' ammettere anche qualcuno che abbia qualche materia insufficiente, basta che la media sia sopra al 6, ma in tutti i casi dubbi si vota a maggioranza lo stesso.

Prima che ci fosse la normativa della Gelmini era già così, eppure nei casi dubbi si votava a maggioranza e il consiglio di classe aveva sovranità in merito, non è che fosse obbligatoria l'ammissione...
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3614
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 8:34 pm

ma anche ammettendo che si "può" ammettere e non si "deve" ammettere, l'esito è che i consigli di classe saranno costretti ad ammettere la gente con 5,50 di media, pena pressioni ancora più pesanti del dirigente e minaccia di ricorsi da parte dei genitori.
Già adesso l'autonomia dei consigli di classe è piuttosto compressa. Figuriamoci con questa norma che va nella direzione del tutti promossi nessuna rogna.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 5669
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 8:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Titti76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
resta il fatto che un alunno con tutti 5 e due 9 (educazione fisica e condotta) ha la media del 6.

e resta il fatto che il cdc può ammetterlo all'esame, non deve!

Aridagli. Se la media del 6 basta per l'ammissione, significa che deve essere ammesso, non c'è alcuna discrezionalità.

Ma veramente nel testo (che oltretutto non è stato ancora approvato in via definitiva) c'è scritto che si DEVE ammettere per forza chiunque abbia la media del 6, indipendentemente da quante materie insufficienti abbia?

A quanto ho capito, l'idea è che si PUO' ammettere anche qualcuno che abbia qualche materia insufficiente, basta che la media sia sopra al 6, ma in tutti i casi dubbi si vota a maggioranza lo stesso.

Prima che ci fosse la normativa della Gelmini era già così, eppure nei casi dubbi si votava a maggioranza e il consiglio di classe aveva sovranità in merito, non è che fosse obbligatoria l'ammissione...

Lasciamo perdere i resoconti "giornalistici" scritti con i piedi. Stiamo a quello che scriveranno nella legge. Si scrivono sempre le condizioni sufficienti per l'ammissione. Scriveranno qualcosa come

Opzione 1: "Sono ammessi all'Esame di Stato gli alunni che riportano una media non inferiore a 6. Al calcolo della media concorrono i voti in tutte le discipline e la condotta".

e non

Opzione 2: "Se l'alunno ha una media dei voti uguale o superiore a 6, il consiglio di classe può valutare se ammetterlo all'Esame o meno".

Già mi immagino la valanga di ricorsi al TAR degli alunni con media del 6 ma non ammessi all'Esame, mentre altri alunni, magari della stessa classe, magari con la stessa media, vengono ammessi. O cdc impazziti che non ammettono all'esame alunni con la media del 9.
Tornare in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 10:22 pm

ushikawa ha scritto:
resta il fatto che un alunno con tutti 5 e due 9 (educazione fisica e condotta) ha la media del 6.

Se "deve" essere ammesso e non "può", sono sicura che molte paritarie della mia zona chiuderanno.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8743
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Gio Gen 19, 2017 10:31 pm

Casomai fosse vero, io non ci troverei niente di male se chiudessero le scuole private paritarie, almeno quelle della categoria che finora si era assicurata una clientela assicurando di promuovere tutti.

Una volta che sono chiuse, poi le scuole pubbliche vere potranno comunque fare quello che meglio credono, avendo meno concorrenza sleale.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8743
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Ven Gen 20, 2017 12:42 pm

donadoni ha scritto:
e dell'esposizione all'orale delle tue esperienze di scuola lavoro ne vogliamo parlare? altra cagata....soprattutto per i licei, vorrò vedere che racconteranno: " sono stato 2 settimane nel museo tal de tali a fare il palo in una stanza, sono stato 2 settimane ( x finta ) nello studio di papà, ho fatto la settimana da matricola all'università....( che non si capisce come mai è ritenuta alternanza scuola lavoro!!!!) mi hanno messo per 2 settimane a fare le fotocopie (quindi ci spiegheranno tutto di come si fa un fronte retro) ma dai , stiamo diventando ridicoli! VIVA L'ITALIA DELL'IGNORANZA DI STATO

Ma la volete sapere quale è l'ultima frontiera dell'alternanza scuola lavoro per i licei (che non hanno materie strettamente "professionalizzanti" che possano trovare appiglio in qualche azienda, studio professionale o uffici vari)?

Mi sono resa conto che va di moda il mettersi d'accordo con altre scuole (elementari e medie) per far fare ai ragazzi del liceo attività di "tutoraggio allo studio" per i bambini più piccoli che vanno maluccio a scuola e hanno bisogno di recupero.

E se a svolgere quell'attività ci vanno anche quei ragazzi del liceo che a loro volta vanno maluccio a scuola, va bene lo stesso?

Boh.

E' inutile che cerchiamo la risposta al di fuori: la risposta è dentro di noi, e però è quella sbagliata.

Parola di QUELO.
Tornare in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 482
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Ven Gen 20, 2017 11:37 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
donadoni ha scritto:
e dell'esposizione all'orale delle tue esperienze di scuola lavoro ne vogliamo parlare? altra cagata....soprattutto per i licei, vorrò vedere che racconteranno: " sono stato 2 settimane nel museo tal de tali a fare il palo in una stanza, sono stato 2 settimane ( x finta ) nello studio di papà, ho fatto la settimana da matricola all'università....( che non si capisce come mai è ritenuta alternanza scuola lavoro!!!!) mi hanno messo per 2 settimane a fare le fotocopie (quindi ci spiegheranno tutto di come si fa un fronte retro) ma dai , stiamo diventando ridicoli! VIVA L'ITALIA DELL'IGNORANZA DI STATO

Ma la volete sapere quale è l'ultima frontiera dell'alternanza scuola lavoro per i licei (che non hanno materie strettamente "professionalizzanti" che possano trovare appiglio in qualche azienda, studio professionale o uffici vari)?

Mi sono resa conto che va di moda il mettersi d'accordo con altre scuole (elementari e medie) per far fare ai ragazzi del liceo attività di "tutoraggio allo studio" per i bambini più piccoli che vanno maluccio a scuola e hanno bisogno di recupero.

E se a svolgere quell'attività ci vanno anche quei ragazzi del liceo che a loro volta vanno maluccio a scuola, va bene lo stesso?

Boh.

E' inutile che cerchiamo la risposta al di fuori: la risposta è dentro di noi, e però è quella sbagliata.

Parola di QUELO.

Da noi sotto Natale hanno mandato i ragazzi nei negozi di giocattoli e nelle librerie a far pacchetti!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Perché un esame di maturità senza terza prova?   Sab Gen 21, 2017 9:40 am

paniscus_2.0 ha scritto:

Mi sono resa conto che va di moda il mettersi d'accordo con altre scuole (elementari e medie) per far fare ai ragazzi del liceo attività di "tutoraggio allo studio" per i bambini più piccoli che vanno maluccio a scuola e hanno bisogno di recupero.
I ragazzi delle Scienze Umane, ex Pedagogico, avevano due anni di stage obbligatorio che hanno sempre espletato in questo modo con materne ed elementari, e il livello, in questo tipo di liceo, a volte può essere anche molto basso. Per fortuna le maestre sono sagge. Dopo aver guardato le pagelle degli studenti decidevano quale attività potenziare con gli stagisti, alla peggio li mettevano ad organizzare i corsi di educazione fisica che, mi pare di aver capito, è obbligatoria, ma alle maestre non piace molto.
Tornare in alto Andare in basso
 
Perché un esame di maturità senza terza prova?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
 Argomenti simili
-
» Terza prova semipermanente
» piede con il mignolo senza unghia
» martedì terza IUI
» un mondo senza religioni
» Tanti aggiornamenti ma sono senza internet :(

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: