Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Femminicidio e dintorni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 17561
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 5:33 pm

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/01/29/fermato-presunto-omicida-professore_bf0dcb6b-f930-4f6f-aa9d-01bd18e4b04c.html

"L'uomo avrebbe agito perché geloso del docente, che frequentava la sua ex moglie."

Il reato di femminicidio ha la sua ragione di esistere considerando che l'omicida agisce per affermare un diritto di proprietà sulla donna; non è più grave perchè la vittima è femmina, ma perchè il movente è il sentimento di proprietà sulla femmina.

Anche in quest caso c'è un assassinio ed anche in questo caso il movente è la proprietà sulla femmina, dunque ? Femminicidio ?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 6:04 pm

Tranquilli...la madama ha perso un passero, ma nello stormo ne troverà subito un altro
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 2627
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 6:12 pm

che vita triste quella di masaniello
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8953
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 6:57 pm

demente si può dire o è offensivo?


Scusatemi, ma quando è troppo è troppo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 17561
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:05 pm

Non eludete la domanda, non è (solo) una provocazione; io sono convinto che il femminicidio meriti una regolamentazione specifica, ma non mi sembra che quella proposta sia rispettosa dei principi di uguaglianza tra i sessi. Deve essere punito più del solito chiunque (anche femmina) compia un qualsiasi reato (non solo uccisione) che sottintenda un presunto possesso.
Se il sequestro di persona è punito, il sequestro di una donna o di un bambino per dominarlo dovrebbe esserlo di più; l'uccisione di un marito (ce ne sono stati) andrebbe punito come quello di una moglie; quello dell'amante della moglie tanto quanto quello della moglie stessa, idem per l'amante del marito ecc.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8953
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:10 pm

Avido, il femminicidio così come è inteso è agito da una persona legata alla vittima da relazioni affettive (in atto o passate) che inducono l'omicida a sentirsi il padrone della vita della vittima.

molto molto molto sinteticamente

Penso che alle stesse condizioni il femminicidio potrebbe essere commesso da una donna nei confronti di un uomo

Quello che hai descritto tu non è questo tipo di delitto
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 5859
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:17 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Non eludete la domanda, non è (solo) una provocazione; io sono convinto che il femminicidio meriti una regolamentazione specifica, ma non mi sembra che quella proposta sia rispettosa dei principi di uguaglianza tra i sessi. Deve essere punito più del solito chiunque (anche femmina) compia un qualsiasi reato (non solo uccisione) che sottintenda un presunto possesso.
Se il sequestro di persona è punito, il sequestro di una donna o di un bambino per dominarlo dovrebbe esserlo di più; l'uccisione di un marito (ce ne sono stati) andrebbe punito come quello di una moglie; quello dell'amante della moglie tanto quanto quello della moglie stessa, idem per l'amante del marito ecc.


Veramente è l'esatto contrario di quello che dici.
L'aggravante di un omicidio commesso ai danni di una donna nel contesto su cui ci intendiamo, come l'aggravante per omofobia e quella per razzismo, vanno a colpire di più proprio perché nel reato è insita ANCHE una violazione del sacrosanto principio di uguaglianza. Chi compie questi reati pensa di poter legittimamente abusare di una donna o di un omosessuale perché si ritiene superiore alla vittima, e l'aggravante alla pena riafferma invece il principio e sanziona anche per quello.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7591
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:31 pm

Ok, ma quello che si stava ipotizzando è che ANCHE il caso di un uomo che ammazza un altro uomo perché pensa che questo abbia commesso un oltraggio contro di lui rubandogli la donna che a suo parere gli apparteneva, sottintende una forma di "concezione di possesso" e di "violazione del principio di uguaglianza".

Non sarà il caso di chiamarlo direttamente femminicidio, ma ammetterai che l'implicazione di possesso, e anche quella di inferiorità della donna (che non è considerata libera di decidere da sola, ma l'unica possibilità considerata concepibile è quella di regolarsi i conti tra maschi, su chi deve possederla), esistono comunque, e che quindi l'osservazione non è del tutto campata per aria.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:31 pm

Delle violenze delle donne sugli uomini, assai comuni, non frega nulla a nessuno perché i mass media per ovvi motivo li snobbano
Le cause del femminicidio sono in primis quella mentalità tipica del maschio italico che basa la sua esistenza su una donna, quasi una sostituta della figura materna,diventando di conseguenza geloso e possessivo.
La disperazione del maschio italico nel cercare una DONNA è nota, e una volta trovata si tramuta in gelosia e possessivita .poi un bel giorno di accorge di aver costruito la casa sulle sponde del Tanaro ,la casa crolla e lo sfigato perde la testa.
In secundis, la squilibrio numerico demografico a netto favore dei maschi in Italia,per il quale sono stato deriso da alcuni utenti ma è l unico che spiega la facilità con cui una donna in Italia trova così facilmente un nuovo partner
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5859
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:39 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ok, ma quello che si stava ipotizzando è che ANCHE il caso di un uomo che ammazza un altro uomo perché pensa che questo abbia commesso un oltraggio contro di lui rubandogli la donna che a suo parere gli apparteneva, sottintende una forma di "concezione di possesso" e di "violazione del principio di uguaglianza".

Non sarà il caso di chiamarlo direttamente femminicidio, ma ammetterai che l'implicazione di possesso, e anche quella di inferiorità della donna (che non è considerata libera di decidere da sola, ma l'unica possibilità considerata concepibile è quella di regolarsi i conti tra maschi, su chi deve possederla), esistono comunque, e che quindi l'osservazione non è del tutto campata per aria.


Ma si discute di un principio generale, se vada o meno salvaguardato, o piuttosto si cerca di squalificato attraverso singoli casi particolari che ne potrebbero inclinare la validità generale? Ovvio che la fattispecie dei singoli reati vengono stabilite incasellando in fattispecie generali, questo sempre, mica i reati nascono con l'etichettatura. Se c'è affinità tra reati lo decide il giudice, che spesso infatti applica aggravanti di fattispecie diverse per affinità.
Non sarà campata in aria ma non toglie nulla alla validità del principio generale: reati uguali commessi contro soggetti diversi vanno differenziati per le ragioni che ho detto. Uccidere brutalmente una donna perché è donna, un omosessuale perché è omosessuale, un ebreo perché è ebreo non è la stessa cosa che uccidere un quisque de populo con cui si è discusso al bar
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5859
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:41 pm

Masaniello ha scritto:
Delle violenze delle donne sugli uomini, assai comuni, non frega nulla a nessuno perché i mass media per ovvi motivo li snobbano  
Le cause del femminicidio sono in primis quella mentalità tipica del maschio italico che basa la sua esistenza su una donna, quasi una sostituta della figura materna,diventando di conseguenza geloso e possessivo.
La disperazione del maschio italico nel cercare una DONNA è nota, e una volta trovata si tramuta in gelosia e possessivita .poi un bel giorno di accorge di aver costruito la casa sulle sponde del Tanaro ,la casa crolla e lo sfigato perde la testa.
In secundis, la squilibrio numerico demografico a netto favore dei maschi in Italia,per il quale sono stato deriso da alcuni utenti ma è l unico che spiega la facilità con cui una donna in Italia trova così facilmente un nuovo partner


Ti hanno deriso? e chi è stato? Cattivoni e sicuramente femmine... tanto stanno dappertutto, no? Suggerisco di affidare a ogni donna due partner per non deprimere il povero maschio italico che si costruisce la palafitta in zona disastro idrogeologico
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7591
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 7:44 pm

Ancora con questa storia dello squilibrio numerico?

Sono MESI che ti si chiede di citare qualche fonte quantitativa e affidabile, e tu eviti accuratamente!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17561
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 8:16 pm

lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Non eludete la domanda, non è (solo) una provocazione; io sono convinto che il femminicidio meriti una regolamentazione specifica, ma non mi sembra che quella proposta sia rispettosa dei principi di uguaglianza tra i sessi. Deve essere punito più del solito chiunque (anche femmina) compia un qualsiasi reato (non solo uccisione) che sottintenda un presunto possesso.
Se il sequestro di persona è punito, il sequestro di una donna o di un bambino per dominarlo dovrebbe esserlo di più; l'uccisione di un marito (ce ne sono stati) andrebbe punito come quello di una moglie; quello dell'amante della moglie tanto quanto quello della moglie stessa, idem per l'amante del marito ecc.


Veramente è l'esatto contrario di quello che dici.
L'aggravante di un omicidio commesso ai danni di una donna nel contesto su cui ci intendiamo, come l'aggravante per omofobia e quella per razzismo, vanno a colpire di più proprio perché nel reato è insita ANCHE una violazione del sacrosanto principio di uguaglianza. Chi compie questi reati pensa di poter legittimamente abusare di una donna o di un omosessuale perché si ritiene superiore alla vittima, e l'aggravante alla pena riafferma invece il principio e sanziona anche per quello.
Falso, chi uccide si sente quasi sempre superiore all'ucciso e non c'entra nulla il sesso; il femminicidio è una questione di proprietà.

Se uccido per gelosia è femminicidio, se uccido perchè mi sono stancato di lei e ne voglio un'altra (senza troppe  rotture di scatole) non è femminicidio, come non lo è se è perchè mi ha rubato il parcheggio..
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5859
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:29 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Non eludete la domanda, non è (solo) una provocazione; io sono convinto che il femminicidio meriti una regolamentazione specifica, ma non mi sembra che quella proposta sia rispettosa dei principi di uguaglianza tra i sessi. Deve essere punito più del solito chiunque (anche femmina) compia un qualsiasi reato (non solo uccisione) che sottintenda un presunto possesso.
Se il sequestro di persona è punito, il sequestro di una donna o di un bambino per dominarlo dovrebbe esserlo di più; l'uccisione di un marito (ce ne sono stati) andrebbe punito come quello di una moglie; quello dell'amante della moglie tanto quanto quello della moglie stessa, idem per l'amante del marito ecc.


Veramente è l'esatto contrario di quello che dici.
L'aggravante di un omicidio commesso ai danni di una donna nel contesto su cui ci intendiamo, come l'aggravante per omofobia e quella per razzismo, vanno a colpire di più proprio perché nel reato è insita ANCHE una violazione del sacrosanto principio di uguaglianza. Chi compie questi reati pensa di poter legittimamente abusare di una donna o di un omosessuale perché si ritiene superiore alla vittima, e l'aggravante alla pena riafferma invece il principio e sanziona anche per quello.
Falso, chi uccide si sente quasi sempre superiore all'ucciso e non c'entra nulla il sesso; il femminicidio è una questione di proprietà.

Se uccido per gelosia è femminicidio, se uccido perchè mi sono stancato di lei e ne voglio un'altra (senza troppe  rotture di scatole) non è femminicidio, come non lo è se è perchè mi ha rubato il parcheggio..

Falso in base a cosa? Questa, perdonami, è psicologia da fuffodidatti.
Sei apodittico: "quasi sempre" cosa? Se uccido nonna per l'eredità o, se uccido il capufficio che mi taglieggia o il bruto che mi brutalizza no... quali sono questi "quasi sempre" (visto che devono essere quasi tutti)? Mica siamo predatori nella giungla, e spesso gli assassini fanno meschini agguati nella notte come i sorci, altro che baldanza da superiorità!
Se uccido perché ne voglio un'altra e voglio rottamare la prima, mi pare evidente che non ho un'alta considerazione né dell'una né dell'altra, intese come genere femminile, che considero alla stregua della macchina e del parcheggio


Ultima modifica di lucetta10 il Dom Gen 29, 2017 9:32 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:31 pm

I dati dei censimenti, li ho portati.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 2627
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:34 pm

in generale penso che chi uccide una persona sia un assassino.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7591
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:38 pm

Masaniello ha scritto:
I dati dei censimenti, li ho portati.
Ah, quelli? Non ti ricordi che ti abbiamo dimostrato in massa che quei dati smentivano la tua opinione, ossia che le presunte differenze significative che sostieni tu NON C'ERANO?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:42 pm

Come volevasi dimostrare, chi non la pensa come te è un coglione, frustrato ecc.il concetto moderno di rispetto e libertà di pensiero.
Anni di ammiccanti flash mob e campagne contro la violenza sulle donne paiono solo annoiare i ragazzi e non sortire effetti.
Logica direbbe che occorre cambiare medicina, se questa non funziona.
Io partirei dalla EDUCAZIONE ALLA AFFETTIVITÀ nelle scuole, non indiscriminata ma focalizzata su casi specifici.
Imporre al ragazzo di rispettare la ragazza non funziona?
Insegniamo ai ragazzi, non io,personale qualificato, a vivere le storie in maniera equilibrata inserendolole tra i tanti interessi della vita. Mi riferisco a quelle coppie adolescenti sempre appiccicate,ne vedo tre o quattro in ogni scuola, incapaci di prendersi ognuno uno spazio per sé, vittime uno della altro,incapaci di ritagliarsi interessi senza la presenza del partner.
In una mia classe una coppia 16 Enni hanno costretto la prof di inglese a salti mortali per farsi mettere insieme in famiglia in soggiorno studio di un anno settimana. Vivono a scuola come la cozza con lo scoglio, penso che vadano anche al cesso insieme,sarebbe la morte per loro andare a farsi una settimana di vacanza studio senza vedersi.
In piena adolescenza.
Su queste situazioni si dovrebbe agire a fine preventivo,psicologi e famiglia. Cosa succede a queste coppie se uno se ne va?l altro impazzisce.
La prevenzione,questa sconosciuta in Italia, i nostri tutti i campi
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:43 pm

Le differenze ci sono.non 1:3 come pensavo,ma fosse anche 1:1,5 o 1:1;3 sono significative.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7591
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 9:51 pm

Masaniello ha scritto:
Le differenze ci sono.non 1:3 come pensavo,ma fosse anche 1:1,5 o 1:1;3 sono significative.


Ma NON ESISTONO nemmeno quelle, la vuoi capire???????

1,5 vorrebbe dire che su 100 persone ci sono 60 maschi per ogni 40 femmine, e questo è FALSO!

1,3 vorrebbe dire che su 100 persone ci sono circa 57 maschi per ogni 43 femmine, e anche questo è FALSO!

Adesso viene fuori addirittura che tu fossi convinto che ci fosse un rapporto 1 a 3, ossia 75 maschi per ogni 25 femmine, e ti sembrava una cosa plausibile perfino quella??

Ma come ragioni???????
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 10:00 pm

Se ricordi, la forbice è più ampia nella fascia giovanile. Poi si attenua e si inverte sugli over. . Per gli anziani è risaputo che ci sono più donne che uomini
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4971
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 10:14 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Le differenze ci sono.non 1:3 come pensavo,ma fosse anche 1:1,5 o 1:1;3 sono significative.


Ma NON ESISTONO nemmeno quelle, la vuoi capire???????

1,5 vorrebbe dire che su 100 persone ci sono 60 maschi per ogni 40 femmine, e questo è FALSO!

1,3 vorrebbe dire che su 100 persone ci sono circa 57 maschi per ogni 43 femmine, e anche questo è FALSO!

Adesso viene fuori addirittura che tu fossi convinto che ci fosse un rapporto 1 a 3, ossia 75 maschi per ogni 25 femmine, e ti sembrava una cosa plausibile perfino quella??

Ma come ragioni???????

Realtà alternativa.

Ripeti con me: realtà alternativa, realtà alternativa, ...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7591
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Dom Gen 29, 2017 10:15 pm

Masaniello ha scritto:
Se ricordi, la forbice è più ampia nella fascia giovanile.
Si, ma molto meno di quello che sostieni tu!
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1285
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Femminicidio e dintorni   Lun Gen 30, 2017 8:31 am

Ho proposto una soluzione. Occorrerebbe riflettere
Tornare in alto Andare in basso
 
Femminicidio e dintorni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» invito per milanesi e dintorni
» UDINE e DINTORNI
» Per le milanesi e dintorni
» Dintorni Cap 2: Il coccige.
» Dintorni Cap 1. Evoluzione e perdità dei peli.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: