Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 abusi di correzione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 5:52 am

http://www.avvocatirandogurrieri.it/Abuso-mezzi-correzione-docente-processato-e-condannato-Quando-scatta-il-reato-cosa-e-utile-sapere.htm

Effettivamente quest' insegnante ha esagerato.

Ma come gli viene in testa di far scrivere frasi simili? Ma non si rende conto della gravità?
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 841
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 9:54 am

Tanto piu' che qualche anno fa una prof sicula e' stata condannata a un anno per aver fatto esattamente la stessa cosa.
In quel caso si trattava di punire un pargolo che aveva impedito a un suo compagno l' ingresso nel bagno dei maschi sostenendo che in quanto femminuccia doveva andare in quello delle femmine.
Bisogna controllarsi e tenere a freno la lingua.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 9:56 am

È vero: l' autocontrollo è fondamentale sempre e con tutti!
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4926
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 4:33 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Tanto piu' che qualche anno fa una prof sicula e' stata condannata a un anno per aver fatto esattamente la stessa cosa.

E' sempre quella. Che non ha detto nulla di che, ma ha fatto scrivere 100 volte all'alunno "sono deficiente".
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 730
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 8:31 pm

Ha fatto scrivere 100 volte "sono deficiente", giusto? Beh, ha fatto un errore terribile, perché doveva farglielo scrivere............1000 volte!
Nessuna pietà verso i bulli, nessuna ci dev'essere, lo so che la legge parla di abusi di correzione, ma io credo che sui prepotenti vada fatta provare la stessa sofferenza che infliggono agli altri. Meglio che il bullo soffra piuttosto che spinga alla depressione e al suicidio la vittima.
I prepotenti infatti comprendono solo il linguaggio della forza, ed è necessario parlare lo stesso linguaggio con loro per educarli, è lo stesso principio enunciato dallo scrittore Machiavelli quando affermava il valore relativo della bontà e diceva che "chi volesse sempre far la parte di buono, convien che perisca in mezzo a quelli che buoni non sono....". Applicato all'insegnante il principio suona: "Il docente che voglia far sempre la parte di buono, convine che perisca in mezzo ai bulli che buoni non sono....".
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 841
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 10:37 pm

Scuola70 ha scritto:
Ha fatto scrivere 100 volte "sono deficiente", giusto? Beh, ha fatto un errore terribile, perché doveva farglielo scrivere............1000 volte!
Nessuna pietà verso i bulli, nessuna ci dev'essere, lo so che la legge parla di abusi di correzione, ma io credo che sui prepotenti vada fatta provare la stessa sofferenza che infliggono agli altri. Meglio che il bullo soffra piuttosto che spinga alla depressione e al suicidio la vittima.
I prepotenti infatti comprendono solo il linguaggio della forza, ed è necessario parlare lo stesso linguaggio con loro per educarli, è lo stesso principio enunciato dallo scrittore Machiavelli quando affermava il valore relativo della bontà e diceva che "chi volesse sempre far la parte di buono, convien che perisca in mezzo a quelli che buoni non sono....". Applicato all'insegnante il principio suona: "Il docente che voglia far sempre la parte di buono, convine che perisca in mezzo ai bulli che buoni non sono....".




Bastava usare la parola " bullo" al posto della parola  " deficiente" e tutto quel casino
non sarebbe successo. Non si possono insultare gli alunni, nemmeno quando se lo meritano; questa e' l' interpretazione prevalente della giurisprudenza.Non si tratta di essere buoni e non c' e' bisogno di scomodare il segretario fiorentino.Al limite si deve essere buoni con le proprie tasche , affinche'  non si svuotino per pagare avvocati e risarcimenti.
Il bullo lo si ammorbidisce mandandolo a casa tutte le volte che compie simili prodezze.Ovviamente non succede quasi mai , dato che molti insegnanti hanno paura della propria ombra.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17162
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 11:13 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
Ha fatto scrivere 100 volte "sono deficiente", giusto? Beh, ha fatto un errore terribile, perché doveva farglielo scrivere............1000 volte!
Nessuna pietà verso i bulli, nessuna ci dev'essere, lo so che la legge parla di abusi di correzione, ma io credo che sui prepotenti vada fatta provare la stessa sofferenza che infliggono agli altri. Meglio che il bullo soffra piuttosto che spinga alla depressione e al suicidio la vittima.
I prepotenti infatti comprendono solo il linguaggio della forza, ed è necessario parlare lo stesso linguaggio con loro per educarli, è lo stesso principio enunciato dallo scrittore Machiavelli quando affermava il valore relativo della bontà e diceva che "chi volesse sempre far la parte di buono, convien che perisca in mezzo a quelli che buoni non sono....". Applicato all'insegnante il principio suona: "Il docente che voglia far sempre la parte di buono, convine che perisca in mezzo ai bulli che buoni non sono....".




Bastava usare la parola " bullo" al posto della parola  " deficiente" e tutto quel casino
non sarebbe successo.
Non si possono insultare gli alunni, nemmeno quando se lo meritano; questa e' l' interpretazione prevalente della giurisprudenza.Non si tratta di essere buoni e non c' e' bisogno di scomodare il segretario fiorentino.Al limite si deve essere buoni con le proprie tasche , affinche'  non si svuotino per pagare avvocati e risarcimenti.
Il bullo lo si ammorbidisce mandandolo a casa tutte le volte che compie simili prodezze.Ovviamente non succede quasi mai , dato che molti insegnanti hanno paura della propria ombra.
Non credo che potesse bastare; so che se chiami "puttana" una puttana passi i guai, quindi credo che anche bullo non sia da usare.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 841
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 11:41 pm

avidodinformazioni ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
Scuola70 ha scritto:
Ha fatto scrivere 100 volte "sono deficiente", giusto? Beh, ha fatto un errore terribile, perché doveva farglielo scrivere............1000 volte!
Nessuna pietà verso i bulli, nessuna ci dev'essere, lo so che la legge parla di abusi di correzione, ma io credo che sui prepotenti vada fatta provare la stessa sofferenza che infliggono agli altri. Meglio che il bullo soffra piuttosto che spinga alla depressione e al suicidio la vittima.
I prepotenti infatti comprendono solo il linguaggio della forza, ed è necessario parlare lo stesso linguaggio con loro per educarli, è lo stesso principio enunciato dallo scrittore Machiavelli quando affermava il valore relativo della bontà e diceva che "chi volesse sempre far la parte di buono, convien che perisca in mezzo a quelli che buoni non sono....". Applicato all'insegnante il principio suona: "Il docente che voglia far sempre la parte di buono, convine che perisca in mezzo ai bulli che buoni non sono....".








Bastava usare la parola " bullo" al posto della parola  " deficiente" e tutto quel casino
non sarebbe successo.
Non si possono insultare gli alunni, nemmeno quando se lo meritano; questa e' l' interpretazione prevalente della giurisprudenza.Non si tratta di essere buoni e non c' e' bisogno di scomodare il segretario fiorentino.Al limite si deve essere buoni con le proprie tasche , affinche'  non si svuotino per pagare avvocati e risarcimenti.
Il bullo lo si ammorbidisce mandandolo a casa tutte le volte che compie simili prodezze.Ovviamente non succede quasi mai , dato che molti insegnanti hanno paura della propria ombra.
Non credo che potesse bastare; so che se chiami "puttana" una puttana passi i guai, quindi credo che anche bullo non sia da usare.

Si' , pero' non credo che si sarebbe scomodata la magistratura nei suoi tre gradi di giudizio.

Comunque , per essere piu' sicura, poteva far scrivere 100 volte la frase " non faro' piu' il bullo".Certo, lo psicologame avrebbe avuto sempre da quistionare, ma pazienza.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17162
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Mer Feb 01, 2017 11:52 pm

Sì, penso che così sarebbe stata irreprensibile.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 6:54 am

psicolo-game è un gioco in cui devi salvare gli studenti dalla scuola?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8866
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 9:50 am

chissà se serve come mezzo educativo
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
balanzoneXXI



Messaggi : 841
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 10:02 am

ushikawa ha scritto:
psicolo-game è un gioco in cui devi salvare gli studenti dalla scuola?


No, e' la canea psicopedagogica che si attiva in queste circostanze..

Tornare in alto Andare in basso
tellina

avatar

Messaggi : 8082
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 6:53 pm

Ire ha scritto:
chissà se serve come mezzo educativo
me lo son sempre chiesta....soprattutto quando, poche volte ma ci son state, mi son ritrovata in stile "maestra ottocentesca" a far scrivere 100, 200 volte frasette tipo: a scuola devo comportarmi in maniera educata, a scuola non posso correre tra i banchi, durante le lezioni non posso giocare a palla in classe ecc...
me lo son chiesta davvero: ma servirà?
tutte e ribadisco tutte le volte in cui ho scelto questa strada ho sempre posto l'alunno davanti ad una scelta: ok hai fatto la caxxata...ora cosa preferisci? una nota sul diario o la cosa rimane tra noi e scrivi sul foglio che io poi mi appenderò in casa la tal frasetta per tot volte?
ecco che mi son risposta ire: serve? sì.
serve a me...come vendetta immediata ad un comportamento intollerabile che evidentemente mi ha fracassato i maroni, serve per stemperare la mia sete di sangue, serve ad una matura presa di coscienza con tanto di libera decisione: scegli tu cosa fare, che pena pensi di meritarti? nota o frasetta?
in un caso il ragazzino ha preferito la nota.
sapeva benissimo che a casa comunque manco si sarebbero accorti di quella nota.
mi ha fatto una tristezza infinita...e i compagni, seppur ragazzini di seconda media, hanno capito la gravità non tanto della scelta ma della situazione famigliare.
è calato il silenzio...assordante.
non ho ancora ben capito come...ma quel ragazzino da quel momento si è comportato comunque molto ma molto ma molto meglio.
mah....miracoli che a volte accadono così...quasi senza un perché...
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 730
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 7:01 pm

Io credo (è un'ipotesi) che quel ragazzino si è poi comportato meglio perché dentro di sé si è sentito in colpa a scegliere la nota come castigo, visto che sapeva che a casa non gli avrebbero detto nulla: di conseguenza si è sentito a disagio anche per il solo fatto di scegliere, e quindi per non fare di nuovo i conti con se stesso ed essere chiamato di nuovo a scegliere ha preferito comportarsi bene! Ciò dimostra la mia tesi secondo cui è giusto far provare disagio a chi sbaglia, la pedagogia attuale invece vuole evitare qualsiasi disagio come la peste.
Tornare in alto Andare in basso
tellina

avatar

Messaggi : 8082
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 7:16 pm

su questo concordo in pieno scuola70...
"ma non ti vergogni!!!????" è una frase che uso spesso...
mi piace anche il concetto di esposizione al pubblico ludibrio.
viviamo in una società civile a stretto contatto gli uni con gli altri...
già in classe stiamo pigiati come sardine.
se non riusciamo ad instillare nei nostri alunni un minimo pudore, un pizzico di vergogna, una buona dose di amor proprio frutto dell'essere orgogliosi dei propri progressi...passare poi il concetto di rispetto dell'altro diventa ancora più difficile.
come ti smerxizzo io...nessuno mai.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 7:21 pm

concordo anch' io con voi.

purtroppo alcuni prima rispondono male davanti alla classe e poi si scusano privatamente perchè non hanno il coraggio di farlo davanti a tutti. e allora, il male sì ed il bene no???

è giusto che anche loro si sentano 'in torto' e/o in colpa davanti ai compagni davanti ai quali devono scusarsi prima e dimostrare di cambiare atteggiamento poi
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8866
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 7:55 pm

tellina ha scritto:
Ire ha scritto:
chissà se serve come mezzo educativo
me lo son sempre chiesta....soprattutto quando, poche volte ma ci son state, mi son ritrovata in stile "maestra ottocentesca" a far scrivere 100, 200 volte frasette tipo: a scuola devo comportarmi in maniera educata, a scuola non posso correre tra i banchi, durante le lezioni non posso giocare a palla in classe ecc...
me lo son chiesta davvero: ma servirà?
tutte e ribadisco tutte le volte in cui ho scelto questa strada ho sempre posto l'alunno davanti ad una scelta: ok hai fatto la caxxata...ora cosa preferisci? una nota sul diario o la cosa rimane tra noi e scrivi sul foglio che io poi mi appenderò in casa la tal frasetta per tot volte?
ecco che mi son risposta ire: serve? sì.
serve a me...come vendetta immediata ad un comportamento intollerabile che evidentemente mi ha fracassato i maroni, serve per stemperare la mia sete di sangue, serve ad una matura presa di coscienza con tanto di libera decisione: scegli tu cosa fare, che pena pensi di meritarti? nota o frasetta?
in un caso il ragazzino ha preferito la nota.
sapeva benissimo che a casa comunque manco si sarebbero accorti di quella nota.
mi ha fatto una tristezza infinita...e i compagni, seppur ragazzini di seconda media, hanno capito la gravità non tanto della scelta ma della situazione famigliare.
è calato il silenzio...assordante.
non ho ancora ben capito come...ma quel ragazzino da quel momento si è comportato comunque molto ma molto ma molto meglio.
mah....miracoli che a volte accadono così...quasi senza un perché...


direi che ciò che racconti è tutta una storia diversa.

Mi potresti obbiettare che in effetti non sappiamo se questo esemplare di docente che si è beccato la condanna abbia inflitto la sua punizione allo stesso intelligente modo in cui l'hai assegnata tu. E' vero, ma anche se l'avesse fatto ha scelto decisamente una parola sbagliata. Molto sbagliata, inaccettabile e giustamente condannata.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
luna7



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 8:07 pm

Quest insegnante è stata molto ingenua.
Prima ancora di entrare in classe, nella nostra società,un docente deve sapere che la maggior parte dei genitori prenderà le difese del figlio, a prescindere.
Figuriamoci poi in un caso come questo, dove effettivamente la famiglia ha ragione.
Tutte queste denunce poi, a mio parere hanno creato in generale, un clima di ipocrisia e falsità, per cui i docenti soprassiedono a tanti comportamenti per non incappare in grane ecc....solo che poi finita la scuola superiore ...che ne sarà di questi soggetti ???
Ah già la laurea in Romania. ..a h no a Tirana....ma spero non in Medicina. ...
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina

avatar

Messaggi : 8082
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 8:37 pm

Ingenua o completamente esasperata.
Ad un mio collega è "partito dalla finestra" un astuccio (strappato di mano per la centesimi volta al ragazzino che lo usava per lanci lunghi ad un compagno), a me "è scappata di mano" una matita finita direttamente nel cestino (usata per tenere il ritmo su cranio altrui) ...
A questa collega è partito un "deficiente" di troppo... Chissà dopo quante ore passate a trattenersi...
Tornare in alto Andare in basso
luna7



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 9:06 pm

Si , siamo umani tutti e tutti sbagliamo per esasperazione, me compresa, però. ..... i nervi saldi dovrebbero essere d obbligo nella nostra professione. Io ho lavorato infanzia e primaria....credo che i miei neuroni siano moooooolto allenati alla pazienza con i piccoli esseri umani ....con quelli grandi ...un Po meno
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 4926
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 9:07 pm

tellina ha scritto:
Ingenua o completamente esasperata.
Ad un mio collega è  "partito dalla finestra"  un astuccio (strappato di mano per la centesimi volta al ragazzino che lo usava per lanci lunghi ad un compagno),  a me "è  scappata di mano"  una matita finita direttamente nel cestino (usata per tenere il ritmo  su cranio altrui) ...
A questa collega è  partito un "deficiente"  di troppo... Chissà dopo quante ore passate a trattenersi...

La sua colpa è avere studiato e sapere che "deficiente" significa che gli manca qualcosa, in questo la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Se un "deficiente" vale 3 mesi di carcere, mi chiedo quanti anni per uno schiaffo e quante generazioni per una ferita guaribile in un mese.
Tornare in alto Andare in basso
tellina

avatar

Messaggi : 8082
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 9:12 pm

Eh Mac... Io ricordo sempre a tutti anche di non usare il termine "maleducato", genitori offesi dal docente che contestava il loro ruolo/sistema educativo.. . Han vinto la causa.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 9:18 pm

Io prima non credevo a queste cose. Ora mi sto rendendo conto che c' è tanta gente che non sa quello che dice e quello che fa
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4926
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 10:09 pm

tellina ha scritto:
Eh Mac... Io ricordo sempre a tutti anche di non usare il termine "maleducato",  genitori offesi dal docente che contestava il loro ruolo/sistema educativo.. . Han vinto la causa.

Eh già. Breve elenco dei termini (forse) permessi:

Villano (e se il giudice è figlio di contadini?)
Cafone (vedi sopra)
Scostumato (no, poi intendono qualcosa tipo nudista, roba sessuale, insomma)
Screanzato
Zotico

Forse con "bricconcello" ce la caviamo con una settimana di lavori socialmente utili.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 841
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: abusi di correzione    Gio Feb 02, 2017 10:12 pm

Ire ha scritto:
tellina ha scritto:
Ire ha scritto:
chissà se serve come mezzo educativo
me lo son sempre chiesta....soprattutto quando, poche volte ma ci son state, mi son ritrovata in stile "maestra ottocentesca" a far scrivere 100, 200 volte frasette tipo: a scuola devo comportarmi in maniera educata, a scuola non posso correre tra i banchi, durante le lezioni non posso giocare a palla in classe ecc...
me lo son chiesta davvero: ma servirà?
tutte e ribadisco tutte le volte in cui ho scelto questa strada ho sempre posto l'alunno davanti ad una scelta: ok hai fatto la caxxata...ora cosa preferisci? una nota sul diario o la cosa rimane tra noi e scrivi sul foglio che io poi mi appenderò in casa la tal frasetta per tot volte?
ecco che mi son risposta ire: serve? sì.
serve a me...come vendetta immediata ad un comportamento intollerabile che evidentemente mi ha fracassato i maroni, serve per stemperare la mia sete di sangue, serve ad una matura presa di coscienza con tanto di libera decisione: scegli tu cosa fare, che pena pensi di meritarti? nota o frasetta?


in un caso il ragazzino ha preferito la nota.
sapeva benissimo che a casa comunque manco si sarebbero accorti di quella nota.
mi ha fatto una tristezza infinita...e i compagni, seppur ragazzini di seconda media, hanno capito la gravità non tanto della scelta ma della situazione famigliare.
è calato il silenzio...assordante.
non ho ancora ben capito come...ma quel ragazzino da quel momento si è comportato comunque molto ma molto ma molto meglio.
mah....miracoli che a volte accadono così...quasi senza un perché...


direi che ciò che racconti è tutta una storia diversa.

Mi potresti obbiettare che in effetti non sappiamo se questo esemplare di docente che si è beccato la condanna abbia inflitto la sua punizione allo stesso intelligente modo in cui l'hai assegnata tu.  E' vero, ma anche se l'avesse fatto ha scelto decisamente una parola sbagliata.  Molto sbagliata, inaccettabile e giustamente condannata.

Eh, gia' , giustamente condannata con un anno di galera. Fatte le debite proporzioni , quale pena dovrebbe essere riservata ai veri furfanti? L' impalamento?

Mi sa che il tuo madreteresadicalcuttismo e' limitato ai bulli, non applicandosi alle loro vittime e meno che mai ai lavoratori della scuola.
Tornare in alto Andare in basso
 
abusi di correzione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» [Articolo] Il bambino "troppo" amato - Processo a mamma e nonni
» Ti stupro per gioco... gioco stuprando...
» [articolo] matrimoni e coppie miste «Molte accettano gli abusi pur di non perdere i figli»
» legge salva ruby
» Vescovo Ratisbona: 'abusi nel coro diretto dal fratello del Papa'

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: