Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» Rissa a scuola
Oggi alle 11:55 pm Da Masaniello

» Milano via libera contratti TD
Oggi alle 11:54 pm Da mordekayn

» ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ
Oggi alle 11:52 pm Da Masaniello

» Urgente convocazione multipla
Oggi alle 11:50 pm Da fradacla

» Compatibilità contratti privata-pubblica
Oggi alle 11:48 pm Da fradacla

» Comportamenti inadeguati del DS
Oggi alle 11:41 pm Da fradacla

» Programmazione per U.d.A o compiti di realtà
Oggi alle 11:41 pm Da seasparrow

» Manuale per prova preselettiva concorso ds
Oggi alle 11:32 pm Da mara88

» Pubblicato regolamento
Oggi alle 11:25 pm Da mara88

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19842
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Gio Feb 02, 2017 3:02 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2017/02/01/tinder-per-oranghi-scimmia-sceglie-partner-su-tablet_f9273ca1-42a8-4b1a-b4de-4647b3218a1e.html

"A una femmina di orangutan, Samboja, verranno mostrate su un tablet foto di maschi coi quali potrebbe accoppiarsi"

Se Samboja è una nativa digitale per "risvegliarla" bisogna ricorrere all'uso delle nuove tecnologie.

Due domande:

1) Che genere di foto gli proporranno ?

2) Dove andremo a finire ?

Esageriamo

3) Il tizio a cui è venuto in mente quanti anni ha ?
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
Francesca4



Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 2:06 pm

Davide ha scritto:
Francesca4 ha scritto:


Non appartengo alla schiera di coloro i quali vogliono accogliere tutti, mi limiterei a quelli regolari: ossia in possesso di un permesso di soggiorno se migranti economici o che abbiano ottenuto il riconoscimento dello status di rifugiato se profughi. Come sempre sono per il rispetto della normativa vigente, senza se e senza ma, e soprattutto senza indugiare in facili buonismi, né alimentare giudizi intrisi di razzismo.
Chi ha le carte in regola ha il diritto di essere incluso nella comunità accogliente, diversamente dovrebbe scattarel'espulsione.
Naturalmente anche il meccanismo di espulsione è molto complesso poiché in base al diritto internazionale non si può imporre ad uno Stato di riprendersi i suoi stessi cittadini a meno che lo stesso non aderisca ad un trattato internazionale col quale si vincoli a farlo, questo è il motivo della necessità di procedere per accordi internazionali. Tutto ciò senza considerare il fatto che la situazione si complica se lo Stato da cui si fugge è in guerra, per la mancanza di un legittimo interlocutore con cui intessere rapporti di collaborazione ai fini del rimpatrio.

francesca il problema è quello di chi accogliere. I lavoratori onesti stranieri sono ben accetti, pure la Lega Nord di salvini, almeno a parole, dice che i lavoratori onesti stranieri sono ben accetti. Il problema è che far entrare tutti a pioggia si sta dimostrando NON positivo, giusto per non sbilanciarmi. Poi se va bene così, io tra 50 anni non ci sarò più, ma qualcun'altro (figli e nipoti) sì... Ma è un problema che non ci tocca visto che non ci saremo più. Noi.

Infatti Davide, l'accoglienza indiscriminata finirebbe paradossalmente per non giovare nemmeno a loro, ma i flussi migratori, da sempre esistiti nella storia dell'umanità, vanno gestiti in base a regole chiare e condivise per cui è legittimo integrare l'immigrazione regolare esattamente come è doveroso procedere ai rimpatri per quella irregolare. Finalmente l'Europa si è svegliata e sta procedendo a trovare soluzioni che controllino la rotta del mediterraneo come ha già fatto con la rotta balcanica.Proprio oggi L'Italia ha portato il piano di gestione dell'emergenza al vertice europeo di Malta. Occorrono soluzioni internazionali e condivise.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2401
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 2:45 pm

Ma che palle ogni cosa deve sempre finire a immigrati.
E rendiamoli tutti cittadini italiani, così dopo saremo tutti uguali, stessi diritti stessi doveri e nessuno potrà più prendere voti facendo il razzista.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3177
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 3:07 pm

Quindi pensate che un Gentiloni che risolve i flussi migratori sia credibile.
Babbo natale va su una slitta o su un carro?
Esatto.rendiamo i profughi di fibre guerre cittadini.
Uguali a noi davanti alla legge
Così anche io come loro avrò diritto di pelandrare in albergo a spese dello stato. .
Il razzismo al contrario è deleterio come quello classico
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 4:45 pm

Masaniello ha scritto:
Ha ragione ushikawa. Quando metà della popolazione mondiale si sarà estinta per i rapimenti alieni ed avvelenata dalle scie chimiche, i superstiti potranno vivere senza lavorare

hai una idea di quanto capitalizzi Apple?
hai una idea di cosa sia il Gold Standard?
hai una idea di come funzioni la finanza?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3177
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 4:58 pm

Se mi ospiti a casa tua per un anno a fare una mazza sarebbe la prova decisiva che hai ragione tu...
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8552
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 5:54 pm

ushikawa ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Ha ragione ushikawa. Quando metà della popolazione mondiale si sarà estinta per i rapimenti alieni ed avvelenata dalle scie chimiche, i superstiti potranno vivere senza lavorare

hai una idea di quanto capitalizzi Apple?
hai una idea di cosa sia il Gold Standard?
hai una idea di come funzioni la finanza?

E questo cosa c'entra con il reddito di cittadinanza o con altre forme di sussidio gratuito per tutti?

E soprattutto: tu pensi che i flussi finanziari di cui parli rimarrebbero tali e quali ad adesso, in un'ipotetica situazione in cui quasi nessuno lavorasse più, e quindi i rapporti economici di base in tutta la società muterebbero radicalmente?
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 6:55 pm

guarda che io sono contrario al reddito di cittadinanza e al sussidio gratuito...
... resta il problema di cosa fare quando il lavoro umano sarà necessario in misura molto minore di adesso, al netto dei riassorbimenti nei settori produttivi più avanzati, di cosa fare dell'enorme quantità di capitali più o meno virtuali che girano nell'economia globale, di come garantire una sussistenza dignitosa a 4-5-6 miliardi di persone...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19842
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 7:21 pm

ushikawa ha scritto:
guarda che io sono contrario al reddito di cittadinanza e al sussidio gratuito...
... resta il problema di cosa fare quando il lavoro umano sarà necessario in misura molto minore di adesso, al netto dei riassorbimenti nei settori produttivi più avanzati, di cosa fare dell'enorme quantità di capitali più o meno virtuali che girano nell'economia globale, di come garantire una sussistenza dignitosa a 4-5-6 miliardi di persone...
L'economia si occupa di produrre risorse scarse e di allocarle in maniera ottimale, quindi non di soldi; la finanza si occupa di massimizzare i profitti monetari, quindi non di beni.

Non dico che siano slegate, ma che il legame non è così stretto come sembra.

Se l'automazione ultraspinta rende disponibili più beni per l'uomo non può che essere meglio, tranne eventualmente nel breve periodo quando gli scossoni potrebbero "ingolfare il motore economico".

Il problema è che da che mondo è mondo la donna ha sempre sputtanato tutti gli avanzamenti economici che l'uomo ha realizzato: in estrema sintesi, se l'uomo trova il modo di raddoppiare il pane la donna triplica i figli.

Lo so, le invenzioni non le fanno solo gli uomini ed i figli non li fanno solo le donne, però ......
Tornare in alto Andare in basso
Online
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 7:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ushikawa ha scritto:
guarda che io sono contrario al reddito di cittadinanza e al sussidio gratuito...
... resta il problema di cosa fare quando il lavoro umano sarà necessario in misura molto minore di adesso, al netto dei riassorbimenti nei settori produttivi più avanzati, di cosa fare dell'enorme quantità di capitali più o meno virtuali che girano nell'economia globale, di come garantire una sussistenza dignitosa a 4-5-6 miliardi di persone...
L'economia si occupa di produrre risorse scarse e di allocarle in maniera ottimale, quindi non di soldi; la finanza si occupa di massimizzare i profitti monetari, quindi non di beni.

Non dico che siano slegate, ma che il legame non è così stretto come sembra.

Se l'automazione ultraspinta rende disponibili più beni per l'uomo non può che essere meglio, tranne eventualmente nel breve periodo quando gli scossoni potrebbero "ingolfare il motore economico".

Il problema è che da che mondo è mondo la donna ha sempre sputtanato tutti gli avanzamenti economici che l'uomo ha realizzato: in estrema sintesi, se l'uomo trova il modo di raddoppiare il pane la donna triplica i figli.

Lo so, le invenzioni non le fanno solo gli uomini ed i figli non li fanno solo le donne, però ......

Sicche' sarebbe colpa delle donne?

Simpatico codesto malthusianesimo misogino.

Non e' che lo spirito inquieto e mugugnante del compianto Felipe ti ha invasato, con il valido Masaniello a fare da medium?

Certi impliciti kilotonici di un altro thread mi fanno ipotizzare vieppiu' questa tremenda possessione.

Saresti da esorcizzare con il Manifesto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8552
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:10 pm

...e oltretutto non è vero.

In tutti i paesi ricchi (e in particolare nei paesi che hanno avuto una crescita economica brusca in tempi brevi) la natalità è diminuita di colpo e non ha mai più invertito la tendenza, né quando la floridità è continuata, né quando ci sono stati momenti di crisi...

I paesi industrializzati dell'Europa e del Nordamerica, oggi, sono strapieni di anziani con un solo figlio.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Davide

avatar

Messaggi : 3740
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:14 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Davide ha scritto:
Avido conosci la profezia del tuo concittadino torinese Rol riguarda l'immigrazione in Italia?
No; a dire il vero non sapevo neanche chi fosse Rol; ora ho spulciato (non letto) la pagina di santa wiki e ne so qualcosa in più.

Continuo però a non sapere nulla della profezia.

Per curiosità. Nel 1991 disse che nel 2020 in Italia ci sarebbe stata una popolazione del 40% di bianchi e del 60% di neri. Dato l'anno in cui fu proferita questa profezia appare molto singolare, visto che nel 1991 non si parlava minimamente di immigrazione di massa.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8552
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:25 pm

Cioè, ragazzi, siamo seri, c'è veramente qualcuno che CREDE ai poteri paranormali di Rol??????

Quanto al fatto che nel 1991 non si parlasse di immigrazione di massa, questa canzone di Francesco De Gregori è del 1987:

Citazione :
"Dalla periferia del mondo a quella di una città,
la vita non è una caramella, e il Nero lo sa.
Dimmi dove si va a dormire, dimmi dove si va a finire, dimmi dove si va,

il Nero che scarpe nere che c'ha!


Dalla periferia del mondo, il Nero nero nerò,
fu scaricato non ancora giorno da un vecchio furgone Ford.
Si stropiccia gli occhi, balla e cammina, canta sotto il cielo di Latina, grande città del Nord,
il Nero che ritmo, che rock e che roll!


Dalla periferia del mondo a quella di una città,
la vita non è una scampagnata e il Nero lo sa,
preso a calci dalla polizia, incatenato a un treno da un foglio di via poi usato per un falò,
il Nero, te lo ricordi il Nero, quando arrivò?..."

Nel giro di un anno o due i "neri" erano diventati numerosissimi, allora pure De Gregori ha i poteri paranormali?


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Ven Feb 03, 2017 8:28 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:26 pm

Di Rol non dico nulla: sono un fervente sostenitore del cicap e non ho altro da aggiungere.

Per quanto riguarda "previsioni" non di tipo sovrannaturale ma legati alla profonda professionalità della persona ricordo che rimasi scosso dalla conferenza di padre alex zanotelli quando ero alle medie in cui disse che i poveri non ci avrebbero lasciato dormire e avrebbero preteso il pagamento di tutte le vessazioni subite nel colonialismo, imperialismo, neocolonialismo ecc... purtroppo è giunto il momento, ma la nostra nazione deve comunque saper gestire la cosa tutelando i propri diritti conciliandoli con la tutela dei diritti umani.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8552
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:29 pm

precario_acciaio. ha scritto:
Di Rol non dico nulla: sono un fervente sostenitore del cicap e non ho altro da aggiungere.

Citofonare Mariano Tomatis, insomma  : - )
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19842
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:40 pm

balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Lo so, le invenzioni non le fanno solo gli uomini ed i figli non li fanno solo le donne, però ......

Sicche' sarebbe colpa delle donne?

Simpatico codesto malthusianesimo misogino.

Non e' che lo spirito inquieto e mugugnante del compianto Felipe ti ha invasato, con il valido Masaniello a fare da medium?

Certi impliciti kilotonici di un altro thread  mi fanno ipotizzare vieppiu' questa tremenda possessione.

Saresti da esorcizzare con il Manifesto.
Le invenzioni non le fanno solo gli uomini, l'ho detto e lo ripeto, tuttavia per ragioni culturali (gli uomini sono favoriti nello studio e nel raggiungimento di posizioni di rilievo) gli uomini sono i più prolifici di invenzioni.
Le donne non sono più stupide degli uomini, ma a capo dei team di ricerca, delle aziende innovative e delle imprese "di peso" giusto o sbagliato troviamo prevalentemente uomini (dite che non è vero e la mia risposta sarà "dunque la parità è raggiunta non rompete più le scatole").

Sul versante figli, non potete ribattere che nei paesi avanzati se ne fanno pochi (che non c'entra nulla con quello che ho detto), se volete, se lo ritenete corretto, potete/dovete ribattere, che nelle coppie chi frantuma le balle alla controparte per fare qualche figlio in più è l'uomo e non la donna, o quantomeno se le frantumano alla pari.

Per la mia esperienza le donne fanno un maggior pressing.

Tutto questo non è misoginia; lo sarebbe dire che gli uomini sono più intelligenti (falso) più operosi (falsissimo) vittime indifese degli abusi femminili (falsissimissimo).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Davide

avatar

Messaggi : 3740
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:41 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Cioè, ragazzi, siamo seri, c'è veramente qualcuno che CREDE ai poteri paranormali di Rol??????

Quanto al fatto che nel 1991 non si parlasse di immigrazione di massa, questa canzone di Francesco De Gregori è del 1987:

Citazione :
"Dalla periferia del mondo a quella di una città,
la vita non è una caramella, e il Nero lo sa.
Dimmi dove si va a dormire, dimmi dove si va a finire, dimmi dove si va,

il Nero che scarpe nere che c'ha!


Dalla periferia del mondo, il Nero nero nerò,
fu scaricato non ancora giorno da un vecchio furgone Ford.
Si stropiccia gli occhi, balla e cammina, canta sotto il cielo di Latina, grande città del Nord,
il Nero che ritmo, che rock e che roll!


Dalla periferia del mondo a quella di una città,
la vita non è una scampagnata e il Nero lo sa,
preso a calci dalla polizia, incatenato a un treno da un foglio di via poi usato per un falò,
il Nero, te lo ricordi il Nero, quando arrivò?..."

Nel giro di un anno o due i "neri" erano diventati numerosissimi, allora pure De Gregori ha i poteri paranormali?

Non hai letto bene. La profezia (alla quale nessuno ha detto di credere o non credere) parla di cifre del 60% quindi un'invasione non semplice immigrazione, cosa ovviamente già presente. In secondo luogo, la citazione è scritta per curiosità, come scritto sopra. Infine, in senso lato, ogni persona può credere in ciò che vuole, anche nella pioggia, non c'è bisogno e soprattutto non sei tu a essere chiamata a fare polemica su ciò a cui un altro crede. Spero tu non faccia lo stesso con i tuoi alunni.


Ultima modifica di Davide il Ven Feb 03, 2017 8:47 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19842
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:46 pm

Se gli stranieri fossero il 60% significherebbe che il debito pubblico procapite si dimezzerebbe.

Tra l'altro il 40% indigeno non potrebbe mai sostenere il 60% alieno e ne dovremmo dedurre che gli stranieri sarebbero perfettamente autosufficienti.

Sarebbe splendido.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8552
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:50 pm

Citazione :
ogni persona può credere in ciò che vuole, anche nella pioggia, non c'è bisogno e soprattutto non sei tu a essere chiamata a fare polemica su ciò a cui un altro crede. Spero tu non faccia lo stesso con i tuoi alunni.

Non capisco cosa ci sia di strano nel credere nella pioggia, visto che la pioggia esiste.

Se qualche mio alunno se ne esce con la convinzione che la Terra sia piatta, che i vaccini causino l'autismo, che l'evoluzione biologica non sia mai avvenuta, che esista il complotto delle scie chimiche, o che Rol avesse davvero i poteri paranormali... gliela faccio eccome, una bella ripassata di buon senso, di logica e di pensiero critico.

Fa parte del mio dovere di insegnante, e in particolare di insegnante di materie scientifiche, non è certo questione di "rispettare qualsiasi cosa in cui un altro crede".

Se un tuo studente crede profondamente nelle tesi negazionistiche sullo sterminio nazista, tu lasci correre senza fare nessuna osservazione critica, perché "bisogna sempre rispettare qualsiasi cosa a cui un altro crede"?
Tornare in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:53 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Cioè, ragazzi, siamo seri, c'è veramente qualcuno che CREDE ai poteri paranormali di Rol??????

Quanto al fatto che nel 1991 non si parlasse di immigrazione di massa, questa canzone di Francesco De Gregori è del 1987:

Citazione :
"Dalla periferia del mondo a quella di una città,
la vita non è una caramella, e il Nero lo sa.
Dimmi dove si va a dormire, dimmi dove si va a finire, dimmi dove si va,

il Nero che scarpe nere che c'ha!


Dalla periferia del mondo, il Nero nero nerò,
fu scaricato non ancora giorno da un vecchio furgone Ford.
Si stropiccia gli occhi, balla e cammina, canta sotto il cielo di Latina, grande città del Nord,
il Nero che ritmo, che rock e che roll!


Dalla periferia del mondo a quella di una città,
la vita non è una scampagnata e il Nero lo sa,
preso a calci dalla polizia, incatenato a un treno da un foglio di via poi usato per un falò,
il Nero, te lo ricordi il Nero, quando arrivò?..."

Nel giro di un anno o due i "neri" erano diventati numerosissimi, allora pure De Gregori ha i poteri paranormali?
Ancor più "paranormale" fu Pasolini nella poesia "Profezia" (1964):

"...Sbarcheranno a Crotone o a Palmi,
a milioni, vestiti di stracci
asiatici, e di camicie americane..."

Da (ri)leggere.
Tornare in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 3740
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 8:59 pm

Stai sviando il discorso e soprattutto non scomodare i morti dell'Olocausto visto che si citava una semplice profezia, mi pare di pessimo gusto l'ampliamento che hai fatto.

Tu hai detto: "Cioè, ragazzi, siamo seri, c'è veramente qualcuno che CREDE ai poteri paranormali di Rol??????"
E io ti dico: "Lascia che ognuno creda in ciò che vuole poichè è libero di farlo. Non servi tu che sotto l'egida dell'insegnante devi mettere il becco nella libertà altrui. E comunque ripeto, non scomodare cose "altre", si citava una profezia di un fenomeno sociale. il tuo giudizio di valore non deriva dal fatto di insegnare, ma è legato a te in quanto persona che ama polemizzare.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8552
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 9:20 pm

Se io ritengo che qualcuno abbia affermato una cosa FALSA, lo dico eccome, e cerco di argomentare sul perché è falsa. Non c'entra niente il "rispettare il fatto che qualcuno creda in qualcosa".

Se uno crede che la terra sia piatta, non c'è niente da rispettare in questa sua convinzione.

E' giusto rispettare la persona, quello sì, ma non vedo perché mai si debba rispettare l'IDEA che la Terra sia piatta, e considerarla un'idea accettabile come tutte le altre, visto che è evidentemente falsa.

Giro anche a te la stessa domanda (alla quale ovviamente non mi è stato risposto): tu rispetti le idee dei negazionisti, degli antisemiti e dei razzisti, come normalissime idee che hanno la stessa dignità di tutte le altre, visto che "ognuno ha il diritto di credere ciò che vuole" e "nessuno ha il diritto di polemizzare su qualcosa in cui un altro crede"?

Bene, io considero il credere a Rol una cosa tanto assurda quanto credere nel negazionismo.
E quindi, reagisco di conseguenza.

E non parlo certo come insegnante, ma come persona.
La stessa reazione l'avrei con chiunque.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Francesca4



Messaggi : 3509
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 9:47 pm

[quote="avidodinformazioni"]
Le invenzioni non le fanno solo gli uomini, l'ho detto e lo ripeto, tuttavia per ragioni culturali (gli uomini sono favoriti nello studio e nel raggiungimento di posizioni di rilievo) gli uomini sono i più prolifici di invenzioni.
Le donne non sono più stupide degli uomini, ma a capo dei team di ricerca, delle aziende innovative e delle imprese "di peso" giusto o sbagliato troviamo prevalentemente uomini (dite che non è vero e la mia risposta sarà "dunque la parità è raggiunta non rompete più le scatole").

Sul versante figli, non potete ribattere che nei paesi avanzati se ne fanno pochi (che non c'entra nulla con quello che ho detto), se volete, se lo ritenete corretto, potete/dovete ribattere, che nelle coppie chi frantuma le balle alla controparte per fare qualche figlio in più è l'uomo e non la donna, o quantomeno se le frantumano alla pari.

Per la mia esperienza le donne fanno un maggior pressing.

Tutto questo non è misoginia; lo sarebbe dire che gli uomini sono più intelligenti (falso) più operosi (falsissimo) vittime indifese degli abusi femminili (falsissimissimo).[/quote

Non sono d'accordo.
Il fatto che la parità non sia stata ancora raggiunta è un dato incontestabile, provato dalla circostanza che nei ruoli apicali troviamo in larga parte ancora uomini, ma le ragioni sono di ordine oltre che culturale anche sociale ed economico: non si investe abbastanza sulle donne, non si scommette sulle loro competenze perché si pensa che non possano dedicare al lavoro le stesse energie degli uomini e siano "distratte " dalla maternità che le renderebbe meno affidabili. Il pregiudizio è questo ed è perfettamente inutile girarci intorno.
Quanto al pressing delle donne per mettere al mondo figli, si tratta di prospettive troppo soggettive per poter ne fare un discorso generale: la mia esperienza per il secondo figlio è esattamente opposta alla tua, ma ringrazio il cielo ogni giorno per aver dato ascolto a mio marito.
Il tuo atteggiamento è intriso di misoginia, sintomo di un rapporto quantomeno conflittuale con il mondo femminile.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19842
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Ven Feb 03, 2017 10:03 pm

Francesca4 ha scritto:

Non sono d'accordo.
Il fatto che la parità non sia stata ancora raggiunta è un dato incontestabile, provato dalla circostanza che nei ruoli apicali troviamo in larga parte ancora uomini, ma le ragioni sono di ordine oltre che culturale anche sociale ed economico: non si investe abbastanza sulle donne, non si scommette sulle loro competenze perché si pensa che non possano dedicare al lavoro le stesse energie degli uomini e siano "distratte " dalla maternità che le renderebbe meno affidabili. Il pregiudizio è questo ed è perfettamente inutile girarci intorno.
Quanto al pressing delle donne per mettere al mondo figli, si tratta di prospettive troppo soggettive per poter ne fare un discorso generale: la mia esperienza per il secondo figlio è esattamente opposta alla tua, ma ringrazio il cielo ogni giorno per aver dato ascolto a mio marito.
Il tuo atteggiamento è intriso di misoginia, sintomo di un rapporto quantomeno conflittuale con il mondo femminile.
Dunque confermi che con una semplificazione forte ma non insensata "il pane lo raddoppiano gli uomini".
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3177
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Sab Feb 04, 2017 12:17 am

Ancora con sta storia che le donne sono svantaggiate nello studio..vi chiedo un esempio concreto,uno solo.
Nel frattempo attendiamo gli esiti della campagna di Trenitalia che vuole promuovere, o supplicare, un ingresso massiccio di donne nei ruoli tecnici delle ferrovie.
Dovranno deportarle, Ste donne, se vogliono che studino macchine ed elettrotecnica. .
Tornando alla profezia del 1991, erano gli anni dello sbarco massiccio degli Albanesi.
Ma la situazione non ERA drammatica come oggi
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari   Sab Feb 04, 2017 7:17 am

Masaniello, con te è inutile discutere.
Tornare in alto Andare in basso
 
La sessualità nei nativi digitali e relativi corollari
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» impronte digitali per carta d'identità
» L'onicofagia e i relativi trattamenti
» Amore, sesso e tenerezza
» Religione e libertà sessuale
» Condizionatore di rete per sorgenti digitali e PC

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: