Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 GIORNO DELLA MEMORIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: GIORNO DELLA MEMORIA   Ven Feb 03, 2017 12:53 am

Promemoria primo messaggio :

3 FEBBRAIO, 1998
Un aereo militare pilotato da due militari americani in vena di spericolatezza, in disprezzo ad ogni regolamento di volo, trancia con la deriva il cavo portante della funivia del Cermis, val di Fiamme.
La cabina precipita al suolo, il carrello soprastante agisce come un maglio spappolando tutti gli occupanti,20civili innocenti.
L America guidata dal democratico e liberale Clinton fa finta di nulla,tende ad insabbiare le indagini,riporta in patria i due piloti assassini, simula un processo militare che si conclude nel 1999 con l assoluzione dei due responsabili,proprio nell anno in cui sempre il democratico liberale Clinton fa bombardare Belgrado per decine di giorni, causando centinaia di morti tra civili, donne e bambini.
Un risarcimento simbolico ai parenti delle vittime ed in regalo la Baraldini chiudono una vicenda di una gravità senza precedenti..
Ma nulla e nessuno di questo evento,né di molti altri,a scuola mai parla.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 04, 2017 3:07 pm

Io non ho nessun problema ad ammettere di essermi sentita molto più male visitando il cimitero di guerra di Sarajevo, che in qualsiasi luogo di memoria delle vittime del fascismo, del nazismo, o di varie stragi delle due guerre mondiali.

Perché trovarsi in mezzo a centinaia o migliaia di lapidi bianche abbaglianti tutte uguali, con anni di nascita UGUALI al mio o molto prossimi al mio, e date di morte intorno ai 25 anni... e pensare che quei ragazzi, negli anni settanta avevano fatto una vita molto simile alla mia, e negli anni ottanta si erano esaltati nell'orgoglio delle olimpiadi d'inverno che anch'io guardavo in televisione, in cui la loro città ci aveva fatto la figura di una delle più civili d'Europa, e che adesso avrebbero potuto essere normali quarantenni o cinquantenni con famiglia, come me o come i miei amici, fa un male dannato, altro che se fa male, direttamente, per coinvolgimento della propria memoria personale.


Ma non si può umanamente pretendere che tutte le memorie di tutte le stragi e di tutte le ingiustizie dell'intera storia del pianeta facciano lo stesso effetto a ogni generazione, solo per senso del dovere inculcato dall'istituzione. La sensibilità che ho personalmente io per il ricordo delle vittime del fascismo e del nazismo deriva solo dal fatto di aver avuto la testimonianza diretta dei miei nonni, che all'epoca c'erano e quelle cose le hanno vissute, non certo da obblighi morali scolastici. Chi non ha mai avuto modo di conoscere persone che "c'erano" NON PUO' avere la stessa percezione nostra, non ci si può fare niente.

Facciamocene una ragione... il fatto che a un tredicenne di oggi il nazismo appaia tanto lontano quanto la guerra dei trent'anni, è INEVITABILE, non è una questione di insensibilità o di perdita dei valori. Certo, le cosiddette "giornate della memoria" servono apposta, ossia a non far perdere questo ricordo, ma comunque è assolutamente inevitabile che esso, ai ragazzi di oggi, appaia artificioso e poco spontaneo. E francamente non credo che lo si ravvivi veramente, a forza di film crudi, o a forza di di obblighi morali a mostrarsi compunti e tristi.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Feb 04, 2017 9:39 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2443
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 04, 2017 8:15 pm

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Gorla
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 866
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 04, 2017 8:18 pm

Ma alla fine non è sbagliato proprio il fatto di "obbligare" a provare determinati sentimenti di compassione? Un sentimento non può essere imposto, altrimenti diventa costrizione, condizionamento.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 04, 2017 8:36 pm

seasparrow ha scritto:
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Gorla

E' esattamente quello che è successo negli ultimi 20 anni, non dico tutti i giorni ma almeno una volta al mese, in Siria, in Afghanistan o in Iraq. Una missione militare di "quelli buoni" che teoricamente doveva colpire un obiettivo bellico, invece colpisce accidentalmente una scuola, un ospedale, un mercato, o una festa di nozze, ma passa tutto in cavalleria perché "è stata una fatalità" e perchè "le intenzioni erano altre".
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 04, 2017 8:44 pm

Scuola70 ha scritto:
Ma alla fine non è sbagliato proprio il fatto di "obbligare" a provare determinati sentimenti di compassione? Un sentimento non può essere imposto, altrimenti diventa costrizione, condizionamento.

Guarda, detto con franchezza, il mio problema non sta tanto nelle pressioni per far provare sentimenti di compassione, ma nelle pressioni COLPEVOLIZZANTI, ossia nelle pressioni per far sentire i ragazzi di oggi a disagio per "quanto sono stati fortunati" da non aver dovuto subire le stesse persecuzioni e gli stessi abusi, o comunque per far pesare anche su di loro un senso collettivo di corresponsabilità per le peggiori atrocità accadute quando non erano nati nemmeno i loro nonni. Davanti a un messaggio del genere, io capisco perfettamente che scoppi una reazione di rifiuto e di avversione...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 04, 2017 8:49 pm

Ormai il rifiuto e l avversione sono stati superati.in volenterosi e diligenti liceali , ieri,ho visto solo noia e perplessita
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Lun Feb 06, 2017 8:40 pm

Trovo molto giuste le osservazioni di paniscus_2.0.
Sul valore del ricordo e di una memoria collettiva si è interrogata a lungo la filosofia della storia. Ma questo è un discorso che si colloca molto a monte rispetto alla discussione sull'opportunità di una giornata commemorativa.

Se mettiamo in file due o tre ovvietà:

- il Giorno della Memoria è stato istituito soltanto nel 2000 (si commemora da pochi anni);
- serve a ricordare lo sterminio sistematico di ebrei ed altre categorie di persone che non avevano commesso alcun reato;
- a questo sterminio sistematico prese parte ufficialmente (con tanto di leggi e campi di concentramento) anche l'Italia;
- è la cosa peggiore che sia capitata all'Italia, da quando esiste;

apparirà evidente che la "forzatura" dell'istituzionalizzazione non è immotivata.

La legge non ci chiede di colpevolizzare i giovani o commemorare in modo da provocare noia o perplessità.

Dice di ricordare "affinché simili eventi non possano mai più accadere". Che non sia facile lo so bene, ma lo considero molto importante.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Lun Feb 06, 2017 9:18 pm

Ok.scegliamo un giorno all'altro anno in un preciso momento del percorso scolastico. Ad esempio terza superiore.
E poi BASTA.
non è possibile martellare gli studenti tutti gli anni cercando di comuoverli sulle stesse cose.
Non è umano.
Torniamo al caso di panisvus.
Ci si commuove vedendo il cimitero di Sarajevo. Un brivido ci percorre visitando il tunnel, o l ex palazzo del governo, o la zona di Markale teatro di due stragi,o il viale Tito.
La visita ci segna,si sedimenta dentro di noi,per sempre.
Ma se ogni anno,per otto anni consecutivi si visita Sarajevo, l a pietà, l interesse scemano, trasformandosi in noia e rifiuto. Il cervello è programmato per quello.
Per i ragazzi il rito della giornata della memoria, ripetuto ogni anno uguale,in sostanza ha rotto le palle
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Lun Feb 06, 2017 9:22 pm

nakamura ha scritto:

Se mettiamo in file due o tre ovvietà:

- il Giorno della Memoria è stato istituito soltanto nel 2000 (si commemora da pochi anni);
- serve a ricordare lo sterminio sistematico di ebrei ed altre categorie di persone che non avevano commesso alcun reato;
- a questo sterminio sistematico prese parte ufficialmente (con tanto di leggi e campi di concentramento) anche l'Italia;
- è la cosa peggiore che sia capitata all'Italia, da quando esiste;

Sei sicuro che, dal punto di vista delle responsabilità italiane, sia peggiore anche rispetto alla scelta interventista nella prima guerra mondiale, che causò un milione di morti italiani, tra caduti in guerra e vittime civili, e non so quanti altri milioni di morti e disgrazie umane per cause indirette collaterali? Eppure i caduti della prima guerra mondiale vengono tuttora ricordati come eroi patriottici (come se fossero stati tutti volontari entusiasti di andare a farsi ammazzare per una causa ideale), e non come vittime di un meccanismo spietato che li ha macinati CONTRO la loro volontà, più o meno allo stesso modo delle vittime del nazismo.

Io personalmente non penso che il contadino di Tramarecchia o di Scurcola Marsicana precettato per obbligo nel 1916 per realizzare una sovranità territoriale italiana su regioni lontanissime di cui non aveva capito niente, e poi morto in una trincea dell'europa centrale... fosse meno "vittima" del civile deportato nei lager 25 anni dopo.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Lun Feb 06, 2017 10:53 pm

Chi se ne frega di qualche decina di migliaia di villani morti sull Isonzo. L olocausto è un business fiorente,il filone va sfruttato finché è florido.
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Mar Feb 07, 2017 10:18 am

paniscus_2.0 ha scritto:


Sei sicuro che, dal punto di vista delle responsabilità italiane, sia peggiore anche rispetto alla scelta interventista nella prima guerra mondiale, che causò un milione di morti italiani, tra caduti in guerra e vittime civili, e non so quanti altri milioni di morti e disgrazie umane per cause indirette collaterali? Eppure i caduti della prima guerra mondiale vengono tuttora ricordati come eroi patriottici (come se fossero stati tutti volontari entusiasti di andare a farsi ammazzare per una causa ideale), e non come vittime di un meccanismo spietato che li ha macinati CONTRO la loro volontà, più o meno allo stesso modo delle vittime del nazismo.

Io personalmente non penso che il contadino di Tramarecchia o di Scurcola Marsicana precettato per obbligo nel 1916 per realizzare una sovranità territoriale italiana su regioni lontanissime di cui non aveva capito niente, e poi morto in una trincea dell'europa centrale... fosse meno "vittima" del civile deportato nei lager 25 anni dopo.

C'è senz'altro del giusto in ciò che dici.
Però vedo, tra i due episodi, una differenza notevole legata alle motivazioni.
Potrà essere stata retorica da quattro soldi, chiunque ne conviene, è stata una carneficina condotta da un pazzo, chiunque ne conviene, ma fu un guerra intrapresa nella convinzione che fosse importante conquistare quei territori e ridurre le ambizioni austriache (che fino a pochi anni prima deteneva il potere su parte dell'Italia). Insomma, due parti in lotta in una guerra che vede Austria e Germania all'origine del conflitto e che costò all'Italia più di un milione di vittime.

Il secondo "però" mi appare ancora più indiscutibile. Quei fatti furono assurdi e tragici (per gli italiani, se volessimo giocare al piccolo nazionalista che conta i morti, anche più tragici della seconda guerra mondiale), chiunque ne conviene, MA esiste, da molto tempo, una data per commemorarli. Il 4 novembre.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8587
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Mer Feb 08, 2017 2:29 pm

nakamura ha scritto:
Il secondo "però" mi appare ancora più indiscutibile. Quei fatti furono assurdi e tragici (per gli italiani, se volessimo giocare al piccolo nazionalista che conta i morti, anche più tragici della seconda guerra mondiale), chiunque ne conviene, MA esiste, da molto tempo, una data per commemorarli. Il 4 novembre.

...e io ho già detto chiaramente per quale motivo quella celebrazione non mi convince affatto e non condivido nemmeno quella: perché i caduti di quegli eventi non vengono affatto ricordati come VITTIME, quali sono, bensì come eroi che avrebbero volontariamente sacrificato la propria vita per fare il bene della patria, il che è una bufala di dimensioni cosmiche. La celebrazione del 4 novembre, a quanto mi consta, non ha MAI implicato un'assunzione di responsabilità da parte dello stato italiano su quanto fosse stato assurdo e inqualificabile mandare a morire tutta quella gente, ma al contrario, è nata apposta per assumere toni di glorificazione della vittoria e di lode al valore dei combattenti italiani, come se fossero stati tutti consenzienti e come se tutti avessero condiviso il motivo per cui si andava a fare la guerra...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Mer Feb 08, 2017 3:05 pm

Con la stessa logica ho sempre contestato chi considera "tutti i tedeschi" nella seconda guerra mondiale dei cattivi invasati nazisti che godevano a sparare agli ebrei.
La realtà è che o tu sparavi a loro,o il tuo comandante sparava a te.
Gli ordini erano chiaro e perentori.
Discorso diverso per le ss, che erano effettivamente costituite da pazzi invasati sedici
Ma non la Wehrmacht.
Sparare alle spalle dei soldati tedeschi ,come facevano i partigiani vestiti da civili era un atto di codardia.
Andando più nel dettaglio,nemmeno tutti i generali tedeschi approvavano gli orrori del fuhrer. Ad esempio Rommel, figura maestosa,affascinante che mai si macchio ' di crimini di guerra.
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Mer Feb 08, 2017 4:13 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
nakamura ha scritto:
Il secondo "però" mi appare ancora più indiscutibile. Quei fatti furono assurdi e tragici (per gli italiani, se volessimo giocare al piccolo nazionalista che conta i morti, anche più tragici della seconda guerra mondiale), chiunque ne conviene, MA esiste, da molto tempo, una data per commemorarli. Il 4 novembre.

...e io ho già detto chiaramente per quale motivo quella celebrazione non mi convince affatto e non condivido nemmeno quella: perché i caduti di quegli eventi non vengono affatto ricordati come VITTIME, quali sono, bensì come eroi che avrebbero volontariamente sacrificato la propria vita per fare il bene della patria, il che è una bufala di dimensioni cosmiche. La celebrazione del 4 novembre, a quanto mi consta, non ha MAI implicato un'assunzione di responsabilità da parte dello stato italiano su quanto fosse stato assurdo e inqualificabile mandare a morire tutta quella gente, ma al contrario, è nata apposta per assumere toni di glorificazione della vittoria e di lode al valore dei combattenti italiani, come se fossero stati tutti consenzienti e come se tutti avessero condiviso il motivo per cui si andava a fare la guerra...

Ho detto di non capire le polemiche sul giorno della memoria perché secondo me ci sono motivi validi per ricordare quei fatti (hanno una loro indiscutibile specificità e ci riguardano da vicino).

Tu mi hai chiesto perché non si fosse scelto di ricordare i drammatici fatti della GG, come a voler mettere in contrapposizione (ammesso che se ne senta la necessità) la shoah e la GG. Ti ho detto (per quanto si stia semplificando) di essere d'accordo sull'interpretazione della GG e che esiste una commemorazione ufficiale, dal 1919, per ricordare la fine della GG.

Ora mi dici che la celebrazione, in memoria della fine della GG, ha una motivazione che non è abbastanza chiara e io sono d'accordo con te: la motivazione potrebbe essere più chiara.


Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Mer Feb 08, 2017 4:56 pm

Nakamura, quante volte ti devono raccontare una storia perché tu te la
ricordi? Per quanti anni di seguito bisogna martellare i ragazzi perché siano consci della olocausto?
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Mer Feb 08, 2017 5:34 pm

Nessuno chiede di martellare i ragazzi.

Però comprendo ciò che dici perché, mentre non c'era stato nessun bisogno di promemoria per la giornata della memoria, mi è appena arrivata una nota ministeriale (che è stata girata ai docenti dal preside, ed assume quindi la funzione di promemoria ufficiale) che mi invita al ricordo della giornata del ricordo.

Evidentemente della giornata della memoria si è parlato a sufficienza.
Tornare in alto Andare in basso
alessia giulia



Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Ven Feb 24, 2017 8:47 pm

gli alunni ogni anno vedono un film più o meno strappalacrime e cominciano molto presto. la maestra di mia figlia, in seconda elementare, ha fatto vedere "il bambino col pigiama a righe". mia figlia era assente, ma, se fosse stata a scuola, io avrei sicuramente protestato.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Ven Feb 24, 2017 10:10 pm

Seconda elementare????
Robe da pazzi...questi sono peggio dei nazisti stessi
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9017
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Ven Feb 24, 2017 10:24 pm

Seconda elementare?!  Ossignuuuuurrrr 
Qui si rischia l'effetto assuefazione...
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1384
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 25, 2017 10:53 am

Masaniello ha scritto:
Con la stessa logica ho sempre contestato chi considera "tutti i tedeschi" nella seconda guerra mondiale dei cattivi invasati nazisti  che godevano a sparare agli ebrei.
La realtà è che o tu sparavi a loro,o il tuo comandante sparava a te.
Gli ordini erano chiaro e perentori.
Discorso diverso per le ss, che erano effettivamente costituite da pazzi invasati sedici
Ma non la Wehrmacht.
Sparare alle spalle dei soldati tedeschi ,come facevano i partigiani vestiti da civili era un atto di codardia.
Andando più nel dettaglio,nemmeno tutti i generali tedeschi approvavano gli orrori del fuhrer.  Ad esempio Rommel, figura maestosa,affascinante che mai si macchio ' di crimini di guerra.

Certo che lo scomparso camerata C80 sarebbe orgoglioso di te.Eppure bisticciavate sempre.D' altra parte nemmeno i gerarchi si sopportavano fra loro.

La casta militare tedesca era fatta da biechi furfanti che spianarono la stada al baffetto, altro che figure maestose.
Gli eccidi della Wermacht sono numerosi e documentati .
Questa di dare del codardo ai partigiani e' grandiosa e degna del tuo degno compare.Achtung Banditen!

Felipetus ne ultra trabiccolum.
Baloccati dunque con i modellini degli Sukas e lascia stare le ricostruzioni storiche.


Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 25, 2017 1:18 pm

Balanzone, nel 1944 tre delinquenti partigiani entrarono nella cascina di mio nonno paterno,e davanti a mio padre piccolo e mia nonna, mitra alla mano,gli imposero di dargli il vitellino.
Mio nonno con il forcone si oppose,rischio 'la vita e per fortuna se me andarono.
Nelle valli del canavese erano note le scorribande di sta gentaglia, avvezza a furti e rapine.
Hai ALTRO DA AGGIUNGERE?
Che fossero dei codardi lo urlano centinaia di vittime innocenti,da Stazzema a via Rasella,uccise dalle rappresaglie tedesche dopo che i "coraggiosi combattenti, " COLPIVANO E SCAPPAVANO, non presentandosi poi per rispondere dei loro atti e scaricandone le conseguenze sui civili.
Per curiosità, del periodo dopo l 8 settembre hai esperienze dirette o hai solo letto i libri della ANPI ?
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1384
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 25, 2017 1:40 pm

Masaniello ha scritto:
Balanzone, nel 1944 tre delinquenti partigiani entrarono nella cascina di mio nonno paterno,e davanti a mio padre piccolo e mia nonna, mitra alla mano,gli imposero di dargli il vitellino.
Mio nonno con il forcone si oppose,rischio 'la vita e per fortuna se me andarono.
Nelle valli del canavese erano note le scorribande di sta gentaglia, avvezza a furti e rapine.
Hai ALTRO DA AGGIUNGERE?
Che fossero dei codardi lo urlano centinaia di vittime innocenti,da Stazzema a via Rasella,uccise dalle rappresaglie tedesche dopo che i "coraggiosi combattenti, " COLPIVANO E SCAPPAVANO, non presentandosi poi per rispondere dei loro atti e scaricandone le conseguenze sui civili.
Per curiosità, del periodo dopo l 8 settembre hai esperienze dirette o hai solo letto i libri della ANPI ?

Le tue sciocchezze fascistoidi, indegne di un insegnante, non meriterebbero risposta.
Siccome volevano il vitellozzo, tu mi sei diventato un fascio?

Fossero stati dei soldaten tedeschen ( i vitellozzi piacciono a tutti) , col cavolo  che se ne sarebbero andati alla vista di un forcone. Tu non saresti nato, o meglio: oggi ci sarebbe  forse un mezzo Masaniello ( direbbe  forse la meta' delle cazzate che dici tu? Mah?).

Rileggiti e vergognati.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 25, 2017 1:53 pm

Ok. Solo riviste ANPI . comunicazione chiusa
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2443
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Sab Feb 25, 2017 11:14 pm

milioni di morti fatti dal nazifascismo: morti di serie A

milioni di morti fatti dal comunismo: morti di serie Z

con l'occasione ad esempio

eccidio di Katyn

http://www.corriere.it/esteri/10_aprile_10/eccidio-Katyn-vittime-stalin_f8dce62a-4480-11df-a179-00144f02aabe.shtml
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1384
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: GIORNO DELLA MEMORIA   Dom Feb 26, 2017 12:40 am

Masaniello ha scritto:
Ok. Solo riviste ANPI  . comunicazione chiusa

Se anche fosse ,sarebbe sempre meglio delle porcherie nostalgiche e negazioniste
di cui ti sarai nutrito per anni, a parte le memorie nonnesche.Comunque stai allegro, caro camerata, che' sono arrivati i rinforzi, come quando gli ascari diedero manforte alle eroiche camicie nere che , accerchiate nell' oasi di Giarabub,resistevano indomite alle preponderanti forze dei .perfidi albionici
Tornare in alto Andare in basso
 
GIORNO DELLA MEMORIA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Giornata della memoria
» Il giorno piu bello della nostra vita!!!
» informazioni pratiche su costi e procedure della PMA (magari a qualcuno servono)
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: