Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» per esperti: malattia
Oggi alle 8:22 am Da pietro68

» BUONO CON CARTA DEL DOCENTE
Oggi alle 7:58 am Da Candy

» Nuovo inserimento graduatoria ATA
Oggi alle 7:53 am Da minniemouse

» perdente posto
Oggi alle 1:53 am Da Dec

» GAE e GM info
Oggi alle 1:46 am Da Dec

» vinto ricorso per classe 023
Oggi alle 1:42 am Da Dec

» Nuova domanda Naspi
Oggi alle 1:38 am Da Dec

» acquisizione crediti per la graduatoria
Oggi alle 1:34 am Da Dec

» Messa a disposizione esami di stato
Oggi alle 1:30 am Da Dec

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 problemi didattici in presenza di inversione etnica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
seasparrow



Messaggi : 1564
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Sab Feb 11, 2017 10:38 pm

Promemoria primo messaggio :

come la penso io?

a questi cercare di insegnare l'italiano e' una cattiveria inutile sarebbe molto piu' onesto insegnare a questi inglese come prima lingua

e se le bambine non possono studiare musica per ragioni religiose bisogna rispettare le idee di questa gente

io non avrei lasciato che questa area di Mestre venisse di fatto invasa pero' ora che la situazione e' questa o li si rispedisce a casa oppure li si tiene cosi' come sono

da notare che sono ben integrati e quindi lavorano e quindi tutto il lavoro che hanno e' portato via a tutti gli italiani senza lavoro

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/troppi-stranieri-classe-scuola-mette-quote-italiani-1351730.html

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/16/veneto-preside-massimo-40-studenti-stranieri-per-classe-ok-dalla-regione/3319950/

http://m.nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2017/02/03/news/mestre-tetto-per-gli-stranieri-nelle-scuole-la-proposta-cgil-mediatori-linguistici-1.14813294
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 17161
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 2:13 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Io penso che gli esseri umani debbano avere tutti gli stessi diritti, e la stessa dignità.
Chi vuole dividere l'umanità in quelli che hanno più diritti e quelli che ne hanno meno non mi convince. Per me non ha senso che alcuni esseri umani debbano avere meno diritti di altri solo perchè hanno avuto la sfortuna di nascere nel posto sbagliato.
Rimane il fatto che i diritti non si esercitano verso chiunque ma verso chi è titolare del dovere corrispondente.

Io ho il diritto a farmi curare negli ospedali italiani non in quelli americani, ad un ruandese riconosco il diritto di pretendere dal Ruanda di essere curato in un ospedale ruandese; non sono disposto a fare una vita da morto di fame per finanziare il diritto di tutti gli esseri umani ad essere curati in Italia.

I diritti si conquistano col sangue, i ruandesi probabilmente sono morti male o sono morti in pochi, non so.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17161
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 2:17 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Non è vero che non pone limiti temporali.
L'articolo 36 parla chiaro. Il lavoratore deve poter mantenere se stesso e famiglia, quindi non può aspettare 100 anni.

Ivanhoe73 ha scritto:
la Costituzione garantisce agli stranieri non tutti i diritti fondamentali ma soltanto i "diritti inviolabili della personalità".
In questo senso, il diritto al lavoro degli stranieri non è costituzionalmente garantito.

Non sono d'accordo. Secondo me il diritto al lavoro è uno dei più importanti in assoluto e quindi è garantito costituzionalmente a tutti. Del resto sarebbe assurdo ospitare stranieri, considerarli regolari solo se lavorano, e poi non dargli il diritto al lavoro.
Non ho capito, vuoi dargli il diritto al lavoro o vuoi dargli il lavoro ?

Vuoi dargli il diritto a cercarsi un lavoro e se lo trovano a tenerselo e non farglielo portare via solo perchè sono stranieri o vuoi assumerli ?

Nel primo caso sono con te, nel secondo no.

Nel primo caso sono per conferirgli un'automatico diritto alla residenza ed un successivo semiautomatico diritto alla cittadinanza.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2085
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 2:29 pm

Si, anche io sarei per la "cittadinanza semiautomatica" agli stranieri residenti e/o nati in Italia, l'idea di Dossetti era quella...
poi per quanto riguarda cercare e trovare il lavoro, semplicemente lo facciano nello stesso modo in cui lo fanno gli italiani!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17161
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 3:26 pm

Cazzo ! Un'automatico con l'apostrofo !
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 3:28 pm

Oltretutto la cittadinanza semiautomatica per gli stranieri di seconda generazione c'è già.

TUTTI i ragazzi che conosco, di origine straniera, che siano nati in Italia e che siano già maggiorenni, al compimento dei 18 anni hanno ottenuto la cittadinanza senza nessuna difficoltà (a meno che non abbiano fatto complicate alternanze di residenza tra più paesi diversi... ma quelli che sono sempre vissuti in Italia e hanno fatto tutto il percorso scolastico in Italia non hanno nessun problema).

Un paio di mesi fa, alla vigilia del referendum costituzionale, una mia alunna dalla pelle scurissima e dal nome francese, con famiglia originaria del Senegal, è arrivata in classe commossa fino alle lacrime mostrando non solo la carta di identità italiana, ma anche il certificato elettorale, ed è stata festeggiata con un applauso liberatorio da tutti i suoi compagni...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 1077
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 5:57 pm

Per ora gli africani se ne stanno a fare un cazzo in alberghi e agriturismi, mantenuti e nutriti
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3084
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 6:19 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Oltretutto la cittadinanza semiautomatica per gli stranieri di seconda generazione c'è già.

TUTTI i ragazzi che conosco, di origine straniera, che siano nati in Italia e che siano già maggiorenni, al compimento dei 18 anni hanno ottenuto la cittadinanza senza nessuna difficoltà (a meno che non abbiano fatto complicate alternanze di residenza tra più paesi diversi... ma quelli che sono sempre vissuti in Italia e hanno fatto tutto il percorso scolastico in Italia non hanno nessun problema).

Un paio di mesi fa, alla vigilia del referendum costituzionale, una mia alunna dalla pelle scurissima e dal nome francese, con famiglia originaria del Senegal, è arrivata in classe commossa fino alle lacrime mostrando non solo la carta di identità italiana, ma anche il certificato elettorale, ed è stata festeggiata con un applauso liberatorio da tutti i suoi compagni...

Salve paniscus, la data fatidica del compimento dei 18 anni per il riconoscimento della cittadinanza ai minori figli di stranieri con permesso di soggiorno a me pare troppo limitativa ed andrebbe certamente superata. Il 13 ottobre 2015 è stato approvato dalla sola camera dei deputati il disegno di legge che permetterebbe a questi ragazzi, nati in Italia o che ci siano arrivati prima del compimento del dodicesimo anno d'età, di diventare cittadini italiani da subito, a condizione che abbiano concluso almeno un ciclo scolastico quinquennale nel nostro Paese. E' stato ribattezzato ius culturae, e realizzerebbe un giusto correttivo della regola della cittadinanza basata sul requisito dei 18 anni.Purtroppo tale disegno si è arenato in Senato ed è rimasto lettera morta.
Mi piacerebbe fare parte di uno Stato che legasse all'integrazione culturale ed al senso di appartenenza alla comunità,gli elementi su cui fondare il riconoscimento dello status di cittadino, perché è indubitabile che questi ragazzi, vivendo in Italia, soffrano questa ingiusta limitazione rispetto a quei loro coetanei che hanno avuto solo la fortuna di avere almeno uno dei due genitori nato in Italia.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 6:51 pm

Masaniello ha scritto:
Per ora gli africani se ne stanno a fare un cazzo in alberghi e agriturismi, mantenuti e nutriti

Abbiamo capito che hai un'ossessione personale su questo punto, ma cerca di accettare l'idea che sia un problema solo tuo e non "degli africani" in generale.

Io parlavo di una ragazza nata in Italia, con genitori arrivati in Italia 20 anni fa, che lavorano in regola da sempre.
Tornare in alto Andare in basso
Online
@melia

avatar

Messaggi : 1164
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 8:23 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

TUTTI i ragazzi che conosco, di origine straniera, che siano nati in Italia e che siano già maggiorenni, al compimento dei 18 anni hanno ottenuto la cittadinanza senza nessuna difficoltà.
Questo soprattutto perché sia il paese di origine dei genitori che l'Italia permettono la doppia cittadinanza. Quindi prendere la cittadinanza italiana non obbliga a rinunciare a quella precedente.
Un discorso diverso va fatto per la Cina, che non permette la doppia cittadinanza. Se trovi qualche maggiorenne straniero di seconda generazione senza la cittadinanza italiana, nella maggior parte dei casi si tratta di un cinese, che non se la sente di tagliare completamente con le radici della propria famiglia.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Lun Feb 13, 2017 9:07 pm

Ok, può essere, ma anche in quel caso si tratta di una scelta individuale, non perché l'Italia non gliela offre...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2085
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mar Feb 14, 2017 12:05 pm

Masaniello ha scritto:
Per ora gli africani se ne stanno a fare un cazzo in alberghi e agriturismi, mantenuti e nutriti

Tu preferisci quando se ne stanno a fare un cazzo, o quando rubano il lavoro agli italiani?
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1564
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 3:05 pm

http://www.gildavenezia.it/scuola-piu-stranieri-che-italiani-in-ottocento-classi-in-veneto/
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 3:27 pm

Guardando ieri la tv appare questa pubblicità:

https://m.youtube.com/watch?v=TuG5PNRRHMU

Pazzesco, mi ricorda come questo stato spenda tutti questi soldi per trasportare clandestini e sistemarli in hotel mentre gli italiani navigano nella povertà e nella miseria. Tutto ciò accade dietro l'angolo di casa nostra.

Abbiamo bambini, figli di italiani, a cui viene negato un futuro mentre insegnanti in questo forum, gente pagata con i soldi di altri italiani, applaudono allo sperpero di denaro pubblico e voltando le spalle a quegli stessi italiani che hanno pagano, con le tasse, i loro stipendi.

Ma se vi piace tanto aiutare gli africani, perché non andate in africa  a farvi assumere? Perché non vi licenziate invece di chiedere i soldi agli italiani?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 4:11 pm

seasparrow ha scritto:
http://www.gildavenezia.it/scuola-piu-stranieri-che-italiani-in-ottocento-classi-in-veneto/

Ci voleva un bengalese per dirci che in una classe di soli stranieri un bimbo non impara nulla e resta indietro.

Quando lo dicevo io ............

Che paese di caxxa.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17161
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 4:34 pm

sconcertato_1 ha scritto:
seasparrow ha scritto:
http://www.gildavenezia.it/scuola-piu-stranieri-che-italiani-in-ottocento-classi-in-veneto/

Ci voleva un bengalese per dirci che in una classe di soli stranieri un bimbo non impara nulla e resta indietro.

Quando lo dicevo io ............

Che paese di caxxa.
Soluzione ? Deportare i bimbi stranieri nelle zone dove ci sono scuole non intasate ? Deportare i bimbi italiani in scuole intasate ? Non fare iscrivere a scuola i bimbi stranieri ?

Nei primi due casi come si gestisce il trasporto ? Scuolabus a carico dello stato ? A carico delle famiglie ? Cazzi loro basta che arrivino a scuola ? Cazzi loro e se non vanno a scuola è meglio ? Bucando i gommoni così non arrivano in Italia ?

Che ci sia qualcosa che non va lo sanno tutti, sono le soluzioni che scarseggiano.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 5:49 pm

sconcertato_1 ha scritto:
seasparrow ha scritto:
http://www.gildavenezia.it/scuola-piu-stranieri-che-italiani-in-ottocento-classi-in-veneto/

Ci voleva un bengalese per dirci che in una classe di soli stranieri un bimbo non impara nulla e resta indietro.

Interessante la contrapposizione tra "gli stranieri" e "il bimbo", come gli srtanieri non fossero bimbi anche loro, e come se l'unico a dover imparare qualcosa (e di cui abbiamo il dovere di preoccuparci se "resta indietro") fosse il bambino italiano. Mi pare evidente che in una classe formata in maniera poco equilibrata rimangono indietro TUTTI, mica solo gli italiani.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 5:51 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Nei primi due casi come si gestisce il trasporto ? Scuolabus a carico dello stato ? A carico delle famiglie ? Cazzi loro basta che arrivino a scuola ? Cazzi loro e se non vanno a scuola è meglio ? Bucando i gommoni così non arrivano in Italia ?

Oltretutto si sta parlando di bambini che per la maggior parte ci sono nati, in Italia.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 1077
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 6:26 pm

Ci mancherebbe. Integrazione, inclusione,diritti.
Salvo poi spostare immediatamente il proprio figlio quando in una classe di soli stranieri ci capita,appunto,NOSTRO figlio..
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 6:45 pm

Masaniello ha scritto:
Ci mancherebbe. Integrazione, inclusione,diritti.
Salvo poi spostare immediatamente il proprio figlio quando in una classe di soli stranieri ci capita,appunto,NOSTRO figlio..

Di chi stai parlando? Del bengalese dell'articolo?

Cosa c'entro io?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 17161
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 7:24 pm

Masaniello ha scritto:
Ci mancherebbe. Integrazione, inclusione,diritti.
Salvo poi spostare immediatamente il proprio figlio quando in una classe di soli stranieri ci capita,appunto,NOSTRO figlio..
Questo è umano, si stava discutendo di cosa debba fare lo stato, non di cosa debbano fare i singoli cittadini.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 7:30 pm

avidodinformazioni ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
seasparrow ha scritto:
http://www.gildavenezia.it/scuola-piu-stranieri-che-italiani-in-ottocento-classi-in-veneto/

Ci voleva un bengalese per dirci che in una classe di soli stranieri un bimbo non impara nulla e resta indietro.

Quando lo dicevo io ............

Che paese di caxxa.
Soluzione ? Deportare i bimbi stranieri nelle zone dove ci sono scuole non intasate ? Deportare i bimbi italiani in scuole intasate ? Non fare iscrivere a scuola i bimbi stranieri ?

Nei primi due casi come si gestisce il trasporto ? Scuolabus a carico dello stato ? A carico delle famiglie ? Cazzi loro basta che arrivino a scuola ? Cazzi loro e se non vanno a scuola è meglio ? Bucando i gommoni così non arrivano in Italia ?

Che ci sia qualcosa che non va lo sanno tutti, sono le soluzioni che scarseggiano.

A parte il fatto che le soluzioni le dovrebbero trovare quelli che sono pagati 20.000 euro al mese per risolvere i problemi, cmq non ci vuole molto a capire che basta non andarli a prendere e soprattutto basta osservare cosa fanno gli altri paesi.

L'immigrazione sta diventando un problema solo in italia mentre negli altri paesi no, ovvero molto meno.

http://frontex.europa.eu/news/arrival-of-migrants-in-february-surge-in-italy-drop-in-greece-8F7H77

Cosa fa la spagna che non ha di questi problemi pur avendo un tratto marino che la separa dall'africa molto più corto del nostro?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 7:32 pm

E anche se "è umano", come ci si permette di dare per scontato che l'interlocutore lo abbia fatto, o che lo farebbe di sicuro? Mio figlio è già in una classe a maggioranza di stranieri, ma non mi sono mai sognata di fargli cambiare scuola...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 1077
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 7:34 pm

Il VIMINALE ha una previsione di 250.000 nuovi immigrati per il 2017.
MAI COSÌ TANTI. UN INVASIONE IN PIENA REGOLA.COSTI FOLLI.
ma per l interesse delle coop e delle ong il servizio taxi continua.e gli italiani distratti sul referendum, sulle cazzate della raggi, sul calcio.
Tutti insieme allegramente verso il suicidio di massa.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 516
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 7:35 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
seasparrow ha scritto:
http://www.gildavenezia.it/scuola-piu-stranieri-che-italiani-in-ottocento-classi-in-veneto/

Ci voleva un bengalese per dirci che in una classe di soli stranieri un bimbo non impara nulla e resta indietro.

Interessante la contrapposizione tra "gli stranieri" e "il bimbo", come gli srtanieri non fossero bimbi anche loro, e come se l'unico a dover imparare qualcosa (e di cui abbiamo il dovere di preoccuparci se "resta indietro") fosse il bambino italiano. Mi pare evidente che in una classe formata in maniera poco equilibrata rimangono indietro TUTTI, mica solo gli italiani.

Prima lo hai bollato come finto problema, ora che lo dice il bengalese ti pare "evidente".

Il fatto che tutti restano indietro è senz'altro un problema, ma il fatto che mio figlio resta indietro, anche se a te non te ne frega un caxxo, per me è un GROSSO problema.

Basta risolvere il problema alla radice.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: problemi didattici in presenza di inversione etnica    Mer Mar 15, 2017 7:40 pm

sconcertato_1 ha scritto:

A parte il fatto che le soluzioni le dovrebbero trovare quelli che sono pagati 20.000 euro al mese per risolvere i problemi, cmq non ci vuole molto a capire che basta non andarli a prendere e soprattutto basta osservare cosa fanno gli altri paesi.


E' possibile spiegare cosa c'entrino gli sbarchi di massa recentissimi (dei quali non si fa altro che recriminare che siano quasi tutti giovani maschi scapoli e non famiglie con bambini)... con la popolazione di fascia di età INFANTILE che si iscrive a scuola, e che è composta in maggioranza di bambini nati qui, da genitori che sono arrivati in Italia molti anni fa, con famiglie regolari al completo, e che da molti anni lavorano in Italia?

Inoltre: se anche si trattasse di famiglie che sono arrivate in Italia in maniera irregolare, qualcuno ha davvero il coraggio di dire che si dovrebbero negare i diritti fondamentali di assistenza, di sanità e di istruzione a un bambino... e cioè che il bambino deve pagare per le storie personali dei genitori, o che il bambino di origine straniera vale di meno e ha meno diritti personali di quello autoctono?
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
problemi didattici in presenza di inversione etnica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» La mia presenza discontinua...
» Problemi con la mia amica
» problemi con la sorella
» Problemi con smalto semipermanente Layla
» Iniziano i primi problemi della gravidanza gemellare!!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: