Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 basta BEStie

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Onestà



Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 25.09.16

MessaggioTitolo: basta BEStie   Dom Feb 12, 2017 4:23 pm

Oramai siamo ala frutta
Siamo costretti a tenerci in classe ogni sorta di elemento: svogliati, maleducati, ignorante, arroganti e presuntuosi…e vittime (quei poveri ragazzi che vorrebbero imparare qualcosa nei tempi accettabili ma non è a loro consentito)
Ora gli alunni ti dicono pure in faccia che non gliene frega niente della tua materia e di quello che pensi e che sei.
La scuola cosa fa per darsi un minimo di dignità?
Si inventa l’ennesima sigla onnicomprensiva dove ci confluiscono dentro tutti quanti i fancazzisti di ‘sto paese.
Questo vale per la maggioranza di quelli dichiarati per non parlare
poi (apriti cielo!!)
della stragrande maggioranza degli altri, non dichiarati sia per negligenza degli insegnanti (timorosi di mettere in discussione tutta la baracca )
sia dei genitori i quali (bravi a sfornare figli ma pessimi a educare!) si oppongono.
E se non bastasse
e per rincarare la dose
il ministero toglie uno dei pochi deterrenti (la bocciatura o l'insufficienza in pagella anche con promozione) perché la situazione, non dico “possa cambiare” ma almeno possa essere contenuta e non degeneri oltremodo.

Invece di pensare a percorsi diversificati per livelli e/o semplificati (non ci sarebbe nulla di male) appiattisce tutto abbassando gli standard:
et voilà! TUTTI BRAVI!
La percentuale degli studenti italiani bravi è aumentata: Evviva!!
(e vai con i luoghi comuni:
siamo migliori nel mondo per creatività logica e intelletto. Siamo ricercati nel modo. Non vedono l'ora di accoglierci nelle università e nelle aziende nel mondo...E altre cazzate varie!)

E' vero che viviamo in un epoca difficile
è vero che l'occidente è oramai al declino (E ci credo visto l'andazzo generale anche nel nostro piccolo!!)
è vero che non possiamo pretendere un sistema alla cinese dove se non studi e ti comporti in un certo modo ti cacciano (beati loro!) ecc. ecc.
MA MI CHIEDO
perché ancora illudersi di voler salvare migliaia di irrecuperabile degni di riformatorio e/o percorso riabilitativo e rovinarne la maggioranza del resto delle classi?
Non sarebbe ora di ripensare la scuola come luogo di educazione (con la E maiuscolo) entro il quale se non sei in grado di starci è meglio che tu sia spostato in un ambiente più idoneo (comunità di recupero) al tuo essere disturbato e disagiato in quel dato momento della tua vita?
Magari potrebbero essere veramente recuperati.

Continueremo ancora per molto far finta di niente
per salvaguardare la nostra quiete e il nostro status quo?
Dovremo subire ancora per molto l'inefficienza dei Dirigenti scolastici e di tutto lo staff a loro seguito che danno sempre colpa agli insegnanti con paroloni tipo:
- cerchi nuove strategie;
- metta in atto un programma di recupero con contenuti essenziali (ex obiettivi minimi);
- venga incontro alle loro esigenze (cioè non fargli fare nulla e mettergli la sufficienza in pagella!!),
- e bla e bla e bla, bla,bla

Dai su
smettiamola di prenderci in giro!

P.S.

I HAVE A DREAM
- Competizione tra le scuole;
- offerte formative realizzabili (non solo sulla carta o nella mente malata di qualche povero illuso!);
- Organi di controllo e di qualità indipendenti ed estranei alla scuola (non come ora!);
- somministrazione a cadenza periodica ravvicinata degli invalsi con sorveglianza in classe da parte di militari in borghese;
- Riformulazione dei programmi per materia con obbligo di esecuzione visto che l'autonomia è servita a ben poco ed è stata gestita male e a ribasso;
- Esami di fine percorso con componenti di commissioni ESCLUSIVAMENTE estranei alla scuola e al territorio.
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 3012
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Lun Feb 13, 2017 11:00 am

Onestà:>

a seguire la mia risposta

>Oramai siamo ala frutta

alla :-)

>siamo costretti a tenerci in classe ogni sorta di elemento:
svogliati, maleducati, ignorante, arroganti e presuntuosi… e vittime
(quei poveri ragazzi che vorrebbero imparare qualcosa nei tempi accettabili ma non e' a loro consentito)

ignoranti con la i
e' perfettamente vero
d'altra parte quando all'inizio di febbraio nella scuola dove sono
e' stato fatto un CdC straordinario per uno che compie atti allucinanti in classe
i miei colleghi si sono divertiti a parlare dieci minuti della vita
se risultava opprtuno dare UNO O DUE O TRE giorni di sospensione
io sono stato L'UNICO a riufiutarmi di votare queste ridicole proposte
e domandare di passare il problema al livello superiore pre minimo trenta giorni (5 settimane piene)

>Ora gli alunni ti dicono pure in faccia che non gliene frega niente della tua materia e di quello che pensi e che sei

questo e' il meno ... pensa a quando ti minacciano fisicamente

La scuola cosa fa per darsi un minimo di dignità?

NULLA pero' i colleghi per quello che capisco io sono complici silenziosi

probabilmente hanno paura per le auto parccheggiate nel cortile della scuola

a un mio amico, in provincia di Milano, che non si piegava a regalare sei politici

gli hanno spaccato i finestrini, tagliato le gomme e rigato tutta la carrozzeria

Si inventa l'ennesima sigla onnicomprensiva dove ci confluiscono dentro tutti quanti i fancazzisti di 'sto paese


>e vai con i luoghi comuni:
siamo migliori nel mondo per creativita' logica e intelletto. Siamo ricercati nel modo
Non vedono l'ora di accoglierci nelle universita' e nelle aziende nel mondo...E altre cazzate varie!

per un piccolo numero di studenti e' vero

>MA MI CHIEDO
perche' ancora illudersi di voler salvare migliaia di  irrecuperabile degni di riformatorio
e/o percorso riabilitativo e rovinarne la maggioranza del resto delle classi?

per ragioni sociopolitiche

>Non sarebbe ora di ripensare la scuola come luogo
entro il quale se non sei in grado di starci e' meglio che tu sia spostato in un ambiente piu' idoneo
(comunita' di recupero) al tuo essere disturbato e disagiato in quel dato momento della tua vita?
Magari potrebbero essere veramente recuperati

per me si pero' vale quanto sopradetto

>Continueremo ancora per molto far finta di niente
per salvaguardare la nostra quiete e il nostro status quo?
Dovremo subire ancora per molto l'inefficienza dei Dirigenti scolastici e di tutto lo staff a loro seguito che danno sempre colpa agli insegnanti con paroloni tipo:
- cerchi nuove strategie;
- metta in atto un programma di recupero con contenuti essenziali (ex obiettivi minimi);
- venga incontro alle loro esigenze (cioè non fargli fare nulla e mettergli la sufficienza in pagella!!),
- e bla e bla e bla, bla,bla

>Esami di fine percorso con componenti di commissioni ESCLUSIVAMENTE estranei alla scuola e al territorio

no => esami puramente oggettivi svolti al PC
che e' l'unica entita' riconosciuta ad operare in modalita' giusta matematica al giorno d'oggi
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4972
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Lun Feb 13, 2017 12:03 pm

nella mia classe con 7 bes i colleghi stanno abbassando di molto il livello. Inoltre tra: programmare verifiche, rallentare il programma par rispiegare allo sfinimento lo stesso banale concetto, sezionare al minimo i contenuti, tre di quelli bravi hanno deciso di cambiare scuola (secondo me su pressione delle famiglie un po' stufe della situazione), gli altri si stanno abituando al ribasso.
il rischio grosso e' che presto si arriverà a classi differenziate poichè arriveranno sempre più certificazioni e, inevitabilmente, la qualità si abbasserà. se poi ci mettiamo i tagli sul sostegno che hanno intenzione di fare...
Torna in alto Andare in basso
vanny74



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 18.11.15

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Lun Feb 13, 2017 12:52 pm

Soluzione a tutti i problemi della scuola: abrogazione di tutte le riforme posteriori al 1928
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Lun Feb 13, 2017 2:27 pm

vanny74 ha scritto:
Soluzione a tutti i problemi della scuola: abrogazione di tutte le riforme posteriori al 1928
Ho una soluzione migliore, sebbene vada contro i miei interessi: prendere i bambini, mettergli nello zaino i soldi che costerebbero al sistema nazionale e spedirli in corea del sud. Sono sicurissimo che se li prenderebbero
Torna in alto Andare in basso
raganella

avatar

Messaggi : 2272
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Mar Feb 14, 2017 5:33 pm

I militari in borghese li abbiamo
https://youtu.be/dtUQmBBzTWA
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1277
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Mer Feb 15, 2017 7:12 pm

E' questo il risultato di una politica per la quale contano solo i numeri delle promozioni: perchè non attestiamo la sola frequenza e per la qualità...rimandiamo al mittente?
Torna in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Mer Feb 15, 2017 8:11 pm

avidodinformazioni ha scritto:
vanny74 ha scritto:
Soluzione a tutti i problemi della scuola: abrogazione di tutte le riforme posteriori al 1928
Ho una soluzione migliore, sebbene vada contro i miei interessi: prendere i bambini, mettergli nello zaino i soldi che costerebbero al sistema nazionale e spedirli in corea del sud. Sono sicurissimo che se li prenderebbero
Forse volevi dire Corea del Nord, dove i soldi sarebbero risparmiati, gli atteggiamenti maleducati curati con carcere e torture e, forse, i nostri farebbero di tutto per tornare in Italia, con atteggiamenti più educati e civili. In effetti, nel momento che si sono cancellati tutti i ruoli nella scuola: il docente era il capo della classe, i ragazzi erano coscienti del suo ruolo, le famiglie NON entravano nel merito del suo lavoro didattico, mentre era loro compito esclusivo educare i propri pargoli ad accettare coscienziosamente il Prof. con la P maiuscola, siamo arrivati verso una situazione dove è sempre più difficile "tenere" una classe, fare il ns. dovere di educatori delle menti giovani, non essere immersi in carte e cartacce inutili per il ns. lavoro, sentirci ogni giorno sbeffeggiati, derisi, e fare l'unica cosa che NON dovremmo fare: non esagero nel dire di essere diventati dei semplici "baby sitter a ore".
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Mer Feb 15, 2017 8:53 pm

Se ricordo bene è in corea del SUD che i ragazzi studiano tanto; immagino che il motore di tutto questo sia la povertà diffusa ed il desiderio di riscatto sociale, non la violenza alla quale sono sottoposti; quindi i soldi non li prenderebbero i ragazzi ma il governo; sarebbero sufficienti a coprire gli extracosti e garantirebbero (al governo) un giusto guadagno.

Ovviamente i nostri ragazzi farebbero vita coreana e questo sarebbe un gran bene per loro.

La Corea del Nord è troppo anche per me.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1079
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Gio Feb 16, 2017 12:42 am

Secondo me non è tanto una questione di BES quanto  di considerazione sociale del ruolo del docente. Diciamoci la verità non sono soltanto i bulletti a scuola a disprezzare gli insegnanti,loro lo fanno con i loro sistemi,ma è tutta la società italiana che ha relegato da tempo all'ultimo posto la scuola e chi vi lavora. Basta guardare le buste paga di un docente per capire quanto venga considerato nella nostra società, un riscatto della professione docente passa innazitutto da un adeguamento del salario, che significa dare al docente un certo status, queste cose seppur indirettamente arrivano agli studenti. Poi chiaramente serve una scuola che non parli sempre e solo di diritti degli studenti ma accanto ad essi metta i doveri, punendo in modo esemplare chi trasgredisce le regole. Invece certi pedagogisti sembrano abbiano bannato dal loro vocabolario il termine punizione, punire serve ad educare, non è un atto a fin di male.
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1277
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Gio Feb 16, 2017 10:01 pm

Dulcis in fundo un articolo pubblicato su Orizzontescuola del 15 febbraio, che invito a leggere qui:
http://www.orizzontescuola.it/bocciature-fino-a-56-milioni-di-risparmio-ogni-10-in-meno-ecco-i-calcoli-del-governo-nel-2007-644-classi-1400-docenti-e-425-ata/
ma che accompagno con il titolo che apre l'articolo stesso, ampiamente chiarificatore del contenuto: "Bocciature, fino a 56 milioni di risparmio ogni 10% in meno", titolo che i DS sembrano avere ben compreso a giudicare dalla insistenza con cui pretendono le promozioni. Osservo sommessamente che rispetto al debito pubblico dello Stato Italiano rappresentano una inezia e rispetto alla trasmissione della cultura "chiffon de papier".
Torna in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 731
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Sab Feb 18, 2017 7:21 pm

Il problema credo sia semplice, una scuola pubblica di qualità per tutti costa, tutti vorremmo una scuola di qualità, ma tutti vorremmo pagare meno tasse possibili.
La situazione intermedia creatasi è la seguente:
1)I figli dei ricchi (non il borghese con i soldi, ma i ricchi) mandano tranquillamente i loro figli alla scuola privata, credo che questo sia ormai un dato assodato, e loro hanno risolto il problema;
2)I figli dei benestanti (medio-alta borghesia) mandano i figli al liceo (se il figlio è una zucca vuoto vai con le ripetizioni a manetta) dove la situazione è ancora accettabile;
3)La massa si orienta verso i tecnici ed i professionali dove confluisce di tutto: disagio sociale, disagio familiare, disagio esistenziale, disagio intellettivo/emotivo non certificato, bes, dsa, stranieri e disabili....
Che poi, tra l'altro, credo avesse ragione un mio vecchio dirigente di un professionale che affermava "se li bocciamo pure noi, se li mandiamo via pure noi, a questi ragazzi resta la strada..."
E' un problema molto grosso che andrebbe analizzato con un'ottica davvero omnicomprensiva: dal ruolo della scuola, oramai ULTIMA ed UNICA agenzia formativa presente sul territorio; dal ruolo dei genitori, a molti dei quali bisognerebbe spiegare che dopo la notte di "passione" del concepimento c'è ancora MOLTO da sudare per i figli; dal ruolo dello Stato come attore economico che dovrebbe fare qualcosina in più per la di creazione di posti di lavoro; all'idea di Italia del domani (Cina d'Europa?); dal ridare un "senso" all'istruzione tecnica e professionale creando davvero un ponte con il mercato del lavoro (e se non c'è prevedendo delle forme dirette di aiuto all'imprenditorialità dei giovani, anche DURANTE il percorso scolastico)....
Insomma il tema è epocale e necessiterebbe di interventi altrettanto epocali MA, come dicevo sopra, alle elites non interessa (loro i figli li mandano alla scuola privata); alla classe media, oramai parcellizzata, sembra più conveniente cercare di salvarsi il proprio (di figlio); alle masse....be le masse, attualmente non contano una megacippa, pertanto, come hanno fatto già in passato, si accontenteranno se il figlio lo prendono all'euronics con i voucher, e se non è quello, che vadano in Germania come hanno fatto i nonni...il problema pertanto resterà lì, tale e quale.
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1277
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: basta BEStie   Lun Feb 20, 2017 7:02 am

Il problema è complesso, ma nasce dallo screditamento sistematico dei docenti tutti (N.B. volutamente ho usato la parola "docenti" e non "classe docente", perchè quest'ultima non esiste più). Il signor B. diceva che eravamo fortunati se in un periodo di crisi conservavamo il nostro posto di lavoro, come se la crescita culturale e civica della Nazione non passasse attraverso l''unico ente formatore rimasto. Il signor R. (che aveva promesso di ritirarsi dopo la sconfitta del 4 dicembre ma vuole ora ricandidarsi alla guida di un partito che ha contribuito a distruggere con la sua arroganza) con la obbligatorietà dell'aggiornamento dei docenti ha esplicitamente fatto passare l'idea della arretratezza della classe docente (il sottoscritto è già passato "sponte sua" attraverso 48 ore di aggiornamento in un contesto europeo e non nella solita trita e ritrita "didattica e valutazione per (in)competenze"). I genitori, least but not last, accettano di mal grado l'idea che i propri figli vengano considerati "svogliati" e PRETENDONO la loro promozione ricorrendo al DS, quando va bene, o alle vie legali. Taccio volutamente dell'INVALSI, il "grande fratello" della scuola italiana che sembra ignorare le mille e più differenze esistenti tra le scuole. Devo continuare?
Torna in alto Andare in basso
 
basta BEStie
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La testa dice basta ma il cuore non vuole :-(
» basta progesterone basta leucorrea?
» alla fine arriva mamma?
» e che cavolo ora basta, mi hanno fatta innervosire
» la mia esperienza: basta con la vergogna!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: