Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» per esperti: malattia
Oggi alle 8:22 am Da pietro68

» BUONO CON CARTA DEL DOCENTE
Oggi alle 7:58 am Da Candy

» Nuovo inserimento graduatoria ATA
Oggi alle 7:53 am Da minniemouse

» perdente posto
Oggi alle 1:53 am Da Dec

» GAE e GM info
Oggi alle 1:46 am Da Dec

» vinto ricorso per classe 023
Oggi alle 1:42 am Da Dec

» Nuova domanda Naspi
Oggi alle 1:38 am Da Dec

» acquisizione crediti per la graduatoria
Oggi alle 1:34 am Da Dec

» Messa a disposizione esami di stato
Oggi alle 1:30 am Da Dec

Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 alunno minorenne cacciato da scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
cinzia68



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 06.09.12

MessaggioOggetto: alunno minorenne cacciato da scuola   Lun Feb 13, 2017 12:53 pm

Promemoria primo messaggio :

buongiorno a tutti. Oggi mio nipote di 12 anni è stato cacciato da scuola. Mi spiego meglio. Il ragazzo non segue l'ora di religione fin dallo scorso anno. In prima media, non essendo la materia in questione nè alla prima nè all'ultima ora, veniva indirizzato in un'altra classe a non fare nulla anche perchè gli dicevano di non portarsi lo zaino. Quest'anno la materia in questione è alla prima ora e la madre, su indicazione della scuola, portava il figlio per le 9.30. Oggi per una serie di circostanze l'alunno si è presentato alle 8.30 e ha chiesto dove poteva sedersi per aspettare l'inizio dell'ora successiva. Il bidello ha chiamato il vicepreside che ha messo il ragazzino fuori dall'edificio dicendo che non poteva stare all'interno delle mura scolastiche in quanto i bidelli avrebbero dovuto vigilare su di lui. E' stato un caso che il ragazzo avesse il cellulare con il quale ha chiamato la madre raccontandole l'accaduto. Il genitore ha contattato la scuola e ha parlato con il vice il quale le ha detto che tanto fuori dall'edificio che poteva accadere? che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:29 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Rita, non sto dicendo che "non è obbligata", ma proprio che NON E' LEGITTIMO farlo.

Se la scuola modifica il modulo ministeriale, commette un abuso!

Se poi una singola scuola, in base alle proprie risorse di autonomia, decide di attivare un servizio di babysitteraggio senza impegno per chi non segue religione, può pure farlo, ma deve essere chiaro che si tratta di un servizio IN PIU' organizzato facoltativamente da quella scuola, non di un diritto riconosciuto a tutti per legge...

secondo me non c' entra il "babysitteraggio"; secondo me la scuola modifica il modulo del MIUR in base alle esigenze del territorio.

voglio dire che in base a quanti ragazzi vogliono entrare dopo o uscire prima la scuola si regola di conseguenza facendo un orario che accontenti più famiglie possibili di modo da non perdere iscrizioni.

infatti, la scelta di avvalersi o meno della religione cattolica e nel secondo caso con la conseguenze scelta delle varie opzioni possibili (attività didattiche e formative, ecc.) viene fatta al momento dell' iscrizione che avviene a metà anno.

quindi, la scuola ha tutto il tempo (praticamente ha mesi) per organizzarsi di modo da avere un numero alto di iscrizioni.

se poi non è legale, è un altro discorso!!!
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:34 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Oltretutto, non è vero che l'entrata posticipata e l'uscita anticipata sono una questione di organizzazione interna della scuola, ma esattamente il contrario, sono questioni che riguardano esclusivamente le famiglie. La famiglia sa che un certo giorno della settimana il figlio deve entrare alla seconda ora, o deve uscire un'ora prima, per tutto l'anno, quello è il suo orario, e la scuola non c'entra più niente.

Semmai l'unico caso in cui una componente delle gestione della cosa può ricadere sulla scuola starebbe nelle uscite-e-rientri, nel caso che l'ora di religione sia a metà mattinata, ma anche in questo caso non vedo grossi problemi: alle superiori i ragazzi possono tranquillamente uscire e rientrare, purché i genitori abbiano firmato la scelta per l'uscita; alle elementari e medie questa opzione è prevista SOLO se c'è qualcuno a riprenderseli e riportarli dopo un'ora (e quindi non la sceglierà quasi mai nessuno).

Se ai genitori non sta bene, che NON scelgano l'opzione di "uscita da scuola", ma chiedano l'attività alternativa o lo studio assistito, come è loro diritto.

le famiglie sanno che il tal giorno i figli entrano dopo o escono prima soltanto DOPO che la scuola ha fatto l' orario e, cioè, con l' anno in vigore e non mesi prima. Ovviamente non è neanche possibile che la famiglia chieda alla scuola di entrare dopo il lunedì perchè così la domenica possono rientrare tardi,ecc.

insomma: la scuola fornisce le varie opzioni alla famiglia la quale le sceglie e DEVE ASPETTARE per sapere quale giorno il figlio entra dopo o esce prima.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:36 pm

rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Rita, non sto dicendo che "non è obbligata", ma proprio che NON E' LEGITTIMO farlo.

Se la scuola modifica il modulo ministeriale, commette un abuso!

Se poi una singola scuola, in base alle proprie risorse di autonomia, decide di attivare un servizio di babysitteraggio senza impegno per chi non segue religione, può pure farlo, ma deve essere chiaro che si tratta di un servizio IN PIU' organizzato facoltativamente da quella scuola, non di un diritto riconosciuto a tutti per legge...

secondo me non c' entra il "babysitteraggio"; secondo me la scuola modifica il modulo del MIUR in base alle esigenze del territorio.

E lo capisci che sto proprio dicendo che la scuola NON LO PUO' FARE e che se lo fa commette un abuso??????

Se poi, OLTRE al modulo regolare, vuole presentare anche un progetto di offerta didattica in più, lo può fare...

...ma NON PUO' modificare il modulo ministeriale!
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:37 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Rita, non sto dicendo che "non è obbligata", ma proprio che NON E' LEGITTIMO farlo.

Se la scuola modifica il modulo ministeriale, commette un abuso!

Se poi una singola scuola, in base alle proprie risorse di autonomia, decide di attivare un servizio di babysitteraggio senza impegno per chi non segue religione, può pure farlo, ma deve essere chiaro che si tratta di un servizio IN PIU' organizzato facoltativamente da quella scuola, non di un diritto riconosciuto a tutti per legge...

secondo me non c' entra il "babysitteraggio"; secondo me la scuola modifica il modulo del MIUR in base alle esigenze del territorio.

E lo capisci che sto proprio dicendo che la scuola NON LO PUO' FARE e che se lo fa commette un abuso??????

Se poi, OLTRE al modulo regolare, vuole presentare anche un progetto di offerta didattica in più, lo può fare...

...ma NON PUO' modificare il modulo ministeriale!

io so solo che lo fanno QUASI TUTTE!!! praticamente tantissime scuole modificano i moduli ministeriali

cmq mi cercherò la normativa anche su questo.

è che ci sono MILIARDI di cose da sapere e mi chiedo come sia possibile sapere tutto!!!
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:45 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Rita, non sto dicendo che "non è obbligata", ma proprio che NON E' LEGITTIMO farlo.

Se la scuola modifica il modulo ministeriale, commette un abuso!

Se poi una singola scuola, in base alle proprie risorse di autonomia, decide di attivare un servizio di babysitteraggio senza impegno per chi non segue religione, può pure farlo, ma deve essere chiaro che si tratta di un servizio IN PIU' organizzato facoltativamente da quella scuola, non di un diritto riconosciuto a tutti per legge...

secondo me non c' entra il "babysitteraggio"; secondo me la scuola modifica il modulo del MIUR in base alle esigenze del territorio.

E lo capisci che sto proprio dicendo che la scuola NON LO PUO' FARE e che se lo fa commette un abuso??????

Se poi, OLTRE al modulo regolare, vuole presentare anche un progetto di offerta didattica in più, lo può fare...

...ma NON PUO' modificare il modulo ministeriale!

cmq, per quello che avevo letto tempo fa perchè ora mi sono arenata per motivi vari, l' autonomia serve a soddisfare le esigenze del territorio non andando contro la normativa ministeriale.

in questo caso, le scuole, modificando la circolare del miur  ed aggiungendo l' opzione dell' entrata posticipata e dell' uscita anticipata, AGGIUNGEREBBERO qualcosa che cmq non è contrario alla normativa e lo farebbero per soddisfare l' utenza. quindi, 'potrebbe' anche andare bene, secondo me.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:49 pm

rita 76 ha scritto:
infatti, la scelta di avvalersi o meno della religione cattolica e nel secondo caso con la conseguenze scelta delle varie opzioni possibili (attività didattiche e formative, ecc.) viene fatta al momento dell' iscrizione che avviene a metà anno.


Guarda che ti sbagli anche su questo.

La scelta se seguire religione o no la si fa al momento della preiscrizione, che avviene a metà dell'anno precedente, ma la scelta di COSA FARE INVECE DELL'ORA DI RELIGIONE la si può fare anche dopo, ad anno scolastico già iniziato.

Anzi, questo è stato proprio uno dei punti più contestati delle riforme recenti, perché in passato i due moduli si presentavano tutti e due insieme fin dall'inizio, così la scuola aveva modo di farsi i conti anticipati di quali fossero le esigenze di programmazione...  mentre adesso si presenta in anticipo solo quello sulla scelta di religione (SI' o NO), e poi quello sulle opzioni alternative per chi ha scelto di non fare religione si presenta dopo.

Per cui succede che:

- un sacco di scuole traccheggiano ed evitano di programmare l'attività alternativa in anticipo, con la scusa che "ancora non sanno quante saranno le richieste" (il che è comunque irregolare), e quindi, di fronte alle famiglie che chiedono informazioni, rispondono che boh, ancora non si sa niente, vi faremo sapere a settembre;

- un sacco di famiglie che sarebbero critiche contro l'insegnamento confessionale nelle scuole pubbliche e che sono indecise sul da farsi, chiedono: "Ma che cosa gli fanno fare se non fa religione?" e si sentono dire, boh, non si sa, vedremo dopo... e allora finiscono con l'iscrivere il figlio a religione comunque, perché NON HANNO MODO di sapere che cosa altro gli facciano fare in alternativa, e hanno paura che finisca abbandonato in corridoio con la bidella;

-anche ad anno scolastico già iniziato, a quelle famiglie che comunque si sono ostinate a non scegliere religione, la scuola presenta alle famiglie dei moduli MODIFICATI illegalmente, in cui non c'è l'attività alternativa o non c'è lo studio assistito, e qualcuno se li beve.

Tutto sistematicamente illegale.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:56 pm

rita 76 ha scritto:

cmq, per quello che avevo letto tempo fa perchè ora mi sono arenata per motivi vari, l' autonomia serve a soddisfare le esigenze del territorio non andando contro la normativa ministeriale.

in questo caso, le scuole, modificando la circolare del miur  ed aggiungendo l' opzione dell' entrata posticipata e dell' uscita anticipata, AGGIUNGEREBBERO qualcosa che cmq non è contrario alla normativa e lo farebbero per soddisfare l' utenza. quindi, 'potrebbe' anche andare bene, secondo me.


Scusa, ma stai prendendo in giro, o veramente non capisci??????

Non c'è nessun bisogno di AGGIUNGERE le opzioni di "uscita in anticipo" o di "entrata posticipata", e tantomeno di aggiungerle "per venire incontro alle esigenze del territorio"...

...perché queste non sono opzioni autonome in più, ma sono GIA' COMPRESE nell'opzione di "non frequenza della scuola", che sta GIA' sul modulo ministeriale, e che deve essere già obbligatoriamente presentata a tutti come una delle scelte possibili per tutti!

Che bisogno ci sarebbe di aggiungere un doppione inutile?????

E che c'entra il "territorio"?

Il concetto di "non frequenza della scuola" vuol dire esattamente quello: che in quell'ora il ragazzo non ha nessun obbligo di stare a scuola, e che anzi non potrebbe starci nemmeno se volesse! Ovvero, che se è alla prima ora non si presenta proprio ed entra alla seconda, che se è all'ultima ora esce prima, e che se invece è a metà mattinata deve uscire e rientrare.

Alle superiori non c'è problema nel farli uscire e rientrare, alle medie probabilmente sì, quindi normalmente quello che succede è che le famiglie, prima di comunicare la scelta, ASPETTANO che sia conosciuto l'orario definitivo (scegliendo l'uscita se si tratta della prima o ultima ora, e lo studio libero a scuola se invece è a metà mattinata)... ma comunque la dichiarazione di NON voler iscrivere il figlio a religione l'hanno già fatta, e non possono cambiare quella!


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mar Feb 14, 2017 10:01 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 9:58 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
infatti, la scelta di avvalersi o meno della religione cattolica e nel secondo caso con la conseguenze scelta delle varie opzioni possibili (attività didattiche e formative, ecc.) viene fatta al momento dell' iscrizione che avviene a metà anno.


Guarda che ti sbagli anche su questo.

La scelta se seguire religione o no la si fa al momento della preiscrizione, che avviene a metà dell'anno precedente, ma la scelta di COSA FARE INVECE DELL'ORA DI RELIGIONE la si può fare anche dopo, ad anno scolastico già iniziato.

Anzi, questo è stato proprio uno dei punti più contestati delle riforme recenti, perché in passato i due moduli si presentavano tutti e due insieme fin dall'inizio, così la scuola aveva modo di farsi i conti anticipati di quali fossero le esigenze di programmazione...  mentre adesso si presenta in anticipo solo quello sulla scelta di religione (SI' o NO), e poi quello sulle opzioni alternative per chi ha scelto di non fare religione si presenta dopo.

Per cui succede che:

- un sacco di scuole traccheggiano ed evitano di programmare l'attività alternativa in anticipo, con la scusa che "ancora non sanno quante saranno le richieste" (il che è comunque irregolare), e quindi, di fronte alle famiglie che chiedono informazioni, rispondono che boh, ancora non si sa niente, vi faremo sapere a settembre;

- un sacco di famiglie che sarebbero critiche contro l'insegnamento confessionale nelle scuole pubbliche e che sono indecise sul da farsi, chiedono: "Ma che cosa gli fanno fare se non fa religione?" e si sentono dire, boh, non si sa, vedremo dopo... e allora finiscono con l'iscrivere il figlio a religione comunque, perché NON HANNO MODO di sapere che cosa altro gli facciano fare in alternativa, e hanno paura che finisca abbandonato in corridoio con la bidella;

-anche ad anno scolastico già iniziato, a quelle famiglie che comunque si sono ostinate a non scegliere religione, la scuola presenta alle famiglie dei moduli MODIFICATI illegalmente, in cui non c'è l'attività alternativa o non c'è lo studio assistito, e qualcuno se li beve.

Tutto sistematicamente illegale.

https://www.uaar.it/uaar/documenti/non-avvalersi-ora-religione/

"I moduli

Devono essere consegnati ai genitori e agli studenti insieme ai moduli per l’iscrizione
; se la scuola non provvedesse a consegnarli possono essere richiesti in qualunque momento, anche all’inizio dell’anno scolastico o ad anno scolastico già iniziato."

se la si fa dopo è illegale ma dovrebbe essere fatta prima secondo la normativa e io mi riferisco sempre a questa
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:05 pm

rita 76 ha scritto:
Devono essere consegnati ai genitori e agli studenti insieme ai moduli per l’iscrizione; se la scuola non provvedesse a consegnarli possono essere richiesti in qualunque momento, anche all’inizio dell’anno scolastico o ad anno scolastico già iniziato."

se la si fa dopo è illegale ma dovrebbe essere fatta prima secondo la normativa e io mi riferisco sempre a questa

Purtroppo questo passaggio si riferisce a quando c'erano ancora i moduli cartacei (ossia, si sapeva che la segreteria ce li aveva, e si poteva piantare una grana se non te li davano subito), ma da quando c'è l'iscrizione esclusivamente online è molto più complicato...


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mar Feb 14, 2017 10:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:05 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:

cmq, per quello che avevo letto tempo fa perchè ora mi sono arenata per motivi vari, l' autonomia serve a soddisfare le esigenze del territorio non andando contro la normativa ministeriale.

in questo caso, le scuole, modificando la circolare del miur  ed aggiungendo l' opzione dell' entrata posticipata e dell' uscita anticipata, AGGIUNGEREBBERO qualcosa che cmq non è contrario alla normativa e lo farebbero per soddisfare l' utenza. quindi, 'potrebbe' anche andare bene, secondo me.


Scusa, ma stai prendendo in giro, o veramente non capisci??????

Non c'è nessun bisogno di AGGIUNGERE le opzioni di "uscita in anticipo" o di "entrata posticipata", e tantomeno di aggiungerle "per venire incontro alle esigenze del territorio"...

...perché queste non sono opzioni autonome in più, ma sono GIA' COMPRESE nell'opzione di "non frequenza della scuola", che sta GIA' sul modulo ministeriale, e che deve essere già obbligatoriamente presentata a tutti come una delle scelte possibili per tutti!

Che bisogno ci sarebbe di aggiungere un doppione inutile?????

E che c'entra il "territorio"?

Il concetto di "non frequenza della scuola" vuol dire esattamente quello: che in quell'ora il ragazzo non ha nessun obbligo di stare a scuola, e che anzi non potrebbe starci nemmeno se volesse! Ovvero, che se è alla prima ora non si presenta proprio ed entra alla seconda, che se è all'ultima ora esce prima, e che se invece è a metà mattinata deve uscire e rientrare.

Alle superiori non c'è problema nel farli uscire e rientrare, alle medie probabilmente sì, quindi normalmente quello che succede è che le famiglie, prima di comunicare la scelta, ASPETTANO che sia conosciuto l'orario definitivo (scegliendo l'uscita se si tratta della prima o ultima ora, e lo studio libero a scuola se invece è a metà mattinata)... ma comunque la dichiarazione di NON voler iscrivere il figlio a religione l'hanno già fatta, e non possono cambiare quella!

sei tu che non capisci l' autonomia

https://archivio.pubblica.istruzione.it/argomenti/autonomia/documenti/regolamento.htm

1. Le istituzioni scolastiche sono espressioni di autonomia funzionale e provvedono alla definizione e alla realizzazione dell'offerta formativa, nel rispetto delle funzioni delegate alla Regioni e dei compiti e funzioni trasferiti agli enti locali, ai sensi degli articoli 138 e 139 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112. A tal fine interagiscono tra loro e con gli enti locali promuovendo il raccordo e la sintesi tra le esigenze e le potenzialità individuali e gli obiettivi nazionali del sistema di istruzione.

2. L'autonomia delle istituzioni scolastiche è garanzia di libertà di insegnamento e di pluralismo culturale e si sostanzia nella progettazione e nella realizzazione di interventi di educazione, formazione e istruzione mirati allo sviluppo della persona umana, adeguati ai diversi contesti, alla domanda delle famiglie e alle caratteristiche specifiche dei soggetti coinvolti, al fine di garantire loro il successo formativo, coerentemente con le finalità e gli obiettivi generali del sistema di istruzione e con l'esigenza di migliorare l'efficacia del processo di insegnamento e di apprendimento.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:08 pm

Scusa, ma secondo te il concetto di "non frequenza della scuola in quell'ora" è qualcosa che dipende dall'autonomia o dai rapporti col territorio? 

Lo capisci o no che c'è una legge nazionale che non può essere scavalcata?
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:09 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Devono essere consegnati ai genitori e agli studenti insieme ai moduli per l’iscrizione; se la scuola non provvedesse a consegnarli possono essere richiesti in qualunque momento, anche all’inizio dell’anno scolastico o ad anno scolastico già iniziato."

se la si fa dopo è illegale ma dovrebbe essere fatta prima secondo la normativa e io mi riferisco sempre a questa

Purtroppo questo passaggio si riferisce a quando c'erano ancora i moduli cartacei (ossia, si sapeva che la segreteria ce li aveva, e si poteva piantare una grana se non te li davano subito), ma da quando c'è l'iscrizione esclusivamente online è molto più complicato...

a maggior ragione si dovrebbe fare insieme; non mi risulta che con l' iscrizione on line, nel caso di non fare religione, si possa scegliere cosa fare dopo e cioè a settembre.

quando si fa on line, si dovrebbe fare tutto a metà anno
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:11 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, ma secondo te il concetto di "non frequenza della scuola in quell'ora" è qualcosa che dipende dall'autonomia o dai rapporti col territorio? 

Lo capisci o no che c'è una legge nazionale che non può essere scavalcata?

nessuna scuola obbliga la famiglia a fare frequentare i figli PER FORZA; semplicemente chiede se vuole uscire prima o entrare dopo

nessuna scuola scavalca  la legge nazionale; semplicemente offre qualche scelta IN PIU' per organizzarsi meglio.

cmq, se rimani della tua idea io non posso farci niente. io rimango della mia

Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:15 pm

come siano le iscrizioni on line non lo so ma ciò non toglie che la scuola possa chiedere del cartaceo IN PIU' per sapere se i figli vogliono entrare prima o dopo.

e, cmq, le iscrizioni on line sono arrivate DOPO l' autonomia. quindi, nel frattempo, la scuola poteva avere dei 'propri' moduli per le iscrizioni
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:18 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, ma secondo te il concetto di "non frequenza della scuola in quell'ora" è qualcosa che dipende dall'autonomia o dai rapporti col territorio? 

Lo capisci o no che c'è una legge nazionale che non può essere scavalcata?

io non so cosa tu intendi per "autonomia scolastica" ma ti assicuro che è un concetto molto più complesso di quanto non sembri ed io, quest' estate, qualcosa, anzi di più, l' avevo letta!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:35 pm

rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, ma secondo te il concetto di "non frequenza della scuola in quell'ora" è qualcosa che dipende dall'autonomia o dai rapporti col territorio? 

Lo capisci o no che c'è una legge nazionale che non può essere scavalcata?

nessuna scuola obbliga la famiglia a fare frequentare i figli PER FORZA; semplicemente chiede se vuole uscire prima o entrare dopo

nessuna scuola scavalca  la legge nazionale; semplicemente offre qualche scelta IN PIU' per organizzarsi meglio.

cmq, se rimani della tua idea io non posso farci niente. io rimango della mia



Ma che c'entrano le IDEE???

Non è un'opinione personale, è una definizione prevista dalla legge nazionale!

"Non frequenza della scuola" vuol dire una cosa precisa, ovvero che in quell'ora l'alunno a scuola non ci deve stare!!!!

Che bisogno ci sarebbbe di infiocchettarla modificando le singole parole?

Perché pensi che la possibilità di "entrare alla seconda ora" sia una cosa originale IN PIU' che si inventano le singole scuole in nome dell'autonomia?

Non ti accorgi che è GIA' compresa nella scelta di "non frequenza della scuola"?
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 10:42 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Scusa, ma secondo te il concetto di "non frequenza della scuola in quell'ora" è qualcosa che dipende dall'autonomia o dai rapporti col territorio? 

Lo capisci o no che c'è una legge nazionale che non può essere scavalcata?

nessuna scuola obbliga la famiglia a fare frequentare i figli PER FORZA; semplicemente chiede se vuole uscire prima o entrare dopo

nessuna scuola scavalca  la legge nazionale; semplicemente offre qualche scelta IN PIU' per organizzarsi meglio.

cmq, se rimani della tua idea io non posso farci niente. io rimango della mia



Ma che c'entrano le IDEE???

Non è un'opinione personale, è una definizione prevista dalla legge nazionale!

"Non frequenza della scuola" vuol dire una cosa precisa, ovvero che in quell'ora l'alunno a scuola non ci deve stare!!!!

Che bisogno ci sarebbbe di infiocchettarla modificando le singole parole?

Perché pensi che la possibilità di "entrare alla seconda ora" sia una cosa originale IN PIU' che si inventano le singole scuole in nome dell'autonomia?

Non ti accorgi che è GIA' compresa nella scelta di "non frequenza della scuola"?

no, non è una cosa originale in più; è in più il fatto di inserirla nei moduli.

infatti, sapendo, a priori, QUANTI alunni scelgono quest' opzione, le scuole possono organizzarsi meglio con la formazione delle classi e dell' orario che comprende la religione e l' alternativa alla religione

per "idea" intendo se la scuola ha fatto bene o male ad inserire le opzioni di entrata posticipata ed uscita anticipata.

in altre parole: secondo te la scuola ha operato in maniera inadeguata; secondo me, invece, in virtù dell' AUTONOMIA, la scuola ha operato in maniera adeguata in quanto ha cercato di conciliare la normativa (anzi, "gli obiettivi nazionali") con le esigenze del territorio. e, questo, secondo la legge dell' autonomia n 275 dell' 8 marzo 1999

questo intendevo
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:06 pm

Il modulo ministeriale sulle opzioni di alternativa alla religione è NAZIONALE e NON FA PARTE delle questioni relative all'autonomia, perché l'insegnamento di religione e delle relative attività alternative è soggetto a una legge dello stato (che è anche legata a un concordato con la chiesa cattolica) che non c'entra niente con l'autonomia delle singole scuole.

Se non vuoi crederci, fai pure, io mi sarei anche rotta di sentir ripetere a martello che "è solo questione di opinioni personali" e che "bisogna rispettare le idee di tutti".

PRIMA bisogna rispettare la legge, e POI eventualmente le idee...
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:09 pm

cmq, secondo me, se proprio non è possibile fare l' orario in modo tale che il ragazzo esca prima o che entri dopo, la scuola (media) può decidere di mettere le ore di religione ALL' INTERNO dell' orario giornaliero e chi non vuole fare religione si può fare venire a prendere dai genitori all' inizio dell' ora di religione e farsi riaccompagnare da loro alla fine dell' ora per fare le altre discipline.

in questo modo la famiglia viene accontentata e la scuola agisce in maniera legale, non obbligando il ragazzo a fare religione e/o a stare a scuola quando non dovrebbe.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:10 pm

Oltretutto la scuola NON PUO' fare l'orario in modo da mettere religione sempre alla prima ora o sempre all'ultima per tutte le classi, e non può nemmeno utilizzare il numero di iscritti o non iscritti a religione per formare le classi iniziali, quindi non capisco di che piffero tu stia parlando.
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:11 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Il modulo ministeriale sulle opzioni di alternativa alla religione è NAZIONALE e NON FA PARTE delle questioni relative all'autonomia, perché l'insegnamento di religione e delle relative attività alternative è soggetto a una legge dello stato (che è anche legata a un concordato con la chiesa cattolica) che non c'entra niente con l'autonomia delle singole scuole.

Se non vuoi crederci, fai pure, io mi sarei anche rotta di sentir ripetere a martello che "è solo questione di opinioni personali" e che "bisogna rispettare le idee di tutti".

PRIMA bisogna rispettare la legge, e POI eventualmente le idee...

il punto è proprio questo: le scuole sono obbligate ad utilizzare il modulo ministeriale con l' autonomia?

tu dici di no, ma c' è anche una normativa sull' autonomia...
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:12 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Oltretutto la scuola NON PUO' fare l'orario in modo da mettere religione sempre alla prima ora o sempre all'ultima per tutte le classi, e non può nemmeno utilizzare il numero di iscritti o non iscritti a religione per formare le classi iniziali, quindi non capisco di che piffero tu stia parlando.

e perchè non può? dove è scritto?

è questione di praticità
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4400
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:13 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Il modulo ministeriale sulle opzioni di alternativa alla religione è NAZIONALE e NON FA PARTE delle questioni relative all'autonomia, perché l'insegnamento di religione e delle relative attività alternative è soggetto a una legge dello stato (che è anche legata a un concordato con la chiesa cattolica) che non c'entra niente con l'autonomia delle singole scuole.

Se non vuoi crederci, fai pure, io mi sarei anche rotta di sentir ripetere a martello che "è solo questione di opinioni personali" e che "bisogna rispettare le idee di tutti".

PRIMA bisogna rispettare la legge, e POI eventualmente le idee...

curiosità: secondo te in cosa potrebbero agire le scuole in autonomia???
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:14 pm

rita 76 ha scritto:
cmq, secondo me, se proprio non è possibile fare l' orario in modo tale che il ragazzo esca prima o che entri dopo, la scuola (media) può decidere di mettere le ore di religione ALL' INTERNO dell' orario giornaliero e chi non vuole fare religione si può fare venire a prendere dai genitori all' inizio dell' ora di religione e farsi riaccompagnare da loro alla fine dell' ora per fare le altre discipline.

in questo modo la famiglia viene accontentata e la scuola agisce in maniera legale, non obbligando il ragazzo a fare religione e/o a stare a scuola quando non dovrebbe.
Guarda che questa possibilità esiste già, non lo sapevi?

Però è facoltativa.


Il problema sorge quando la famiglia è obbligata a fare così, perché la scuola non offre né l'attività alternativa né lo studio assistito, e quindi pretende che chiunque non voglia far seguire religione al figlio venga a prenderselo e riportarlo a metà mattinata: ci arrivi anche tu a capire che sia un abuso gravissimo, o pensi davvero che sia un legittimo diritto delle scuole dell'autonomia?

Ci arrivi anche tu o no, a capire che l'insegnamento della religione cattolica è CONFESSIONALE e che quindi non può essere imposto a nessuno, e che non è accettabile ricattare i genitori (magari non credenti, o credenti di altre fedi) dicendo loro che o il figlio accetta di fare religione cattolica, o devono venire personalmente a riprenderlo e riportarlo dopo un'ora, interrompendo il lavoro, o pagando la baby sitter che lo faccia al posto loro?

Forse per te è talmente normale pensare che religione la facciano quasi tutti (tanto, che male fa?), che proprio non ti sei mai posta il problema di principio...


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mar Feb 14, 2017 11:22 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 7319
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: alunno minorenne cacciato da scuola   Mar Feb 14, 2017 11:16 pm

rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Il modulo ministeriale sulle opzioni di alternativa alla religione è NAZIONALE e NON FA PARTE delle questioni relative all'autonomia, perché l'insegnamento di religione e delle relative attività alternative è soggetto a una legge dello stato (che è anche legata a un concordato con la chiesa cattolica) che non c'entra niente con l'autonomia delle singole scuole.

Se non vuoi crederci, fai pure, io mi sarei anche rotta di sentir ripetere a martello che "è solo questione di opinioni personali" e che "bisogna rispettare le idee di tutti".

PRIMA bisogna rispettare la legge, e POI eventualmente le idee...

curiosità: secondo te in cosa potrebbero agire le scuole in autonomia???

L'insegnamento della religione e le relative opzioni alternative sono regolare da una normativa nazionale e NON HANNO NIENTE A CHE FARE con l'autonomia. Se non ci vuoi credere, fai pure, a me non importa proprio niente di sbracciarmi a convincerti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
alunno minorenne cacciato da scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» SEM-Scuola Estetica Moderna (To)
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: