Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Discipline umanistiche e scientifiche

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 2:17 pm

http://www.orizzontescuola.it/separazione-tra-discipline-umanistiche-e-scientifiche-e-frutto-di-pregiudizio/

Uno dei pregiudizi più diffusi nel mondo della scuola è la separazione tra discipline umanistiche e scientifiche.
Volendo essere pedanti e rivangare il passato, non è stato Benedetto Croce a definire una precisa gerarchia ?

L’istituzione che ha tra i suoi compiti principali quello di sollecitare e accrescere nelle giovani generazioni il senso critico non può restare inerte di fronte a tale stereotipo né – fatto ancora più grave- alimentarlo.
Se lo stereotipo consiste nella separazione netta allora concordo, se consiste nel rilevare le differenze non vedo cosa ci sia di sbagliato: discipline scientifiche ed umanistiche sono molto diverse, le prime vedono la pluralità di opinioni come un fatto transitorio, tutte le opinioni dovranno convergere verso l'unica verità assoluta, le seconde affondano le radici stabilmente e traggono linfa vitale proprio dalla diversità delle opinioni, non tutte ugualmente degne, sia chiaro, ma certamente non separabili in verità ed errore.

Da docente di Lettere , proverò a dare il mio modesto contributo atto a smontare un inutile quanto dannoso luogo comune, nell’auspicio di avviare un proficuo dibattito con i colleghi delle “ materie scientifiche”.
Presente !

Non è forse attività scientifica lo scrivere bene in italiano? Non è forse la scrittura, oltre che l’esprimersi oralmente, un’operazione assolutamente scientifica? La concordanza di soggetti e predicati, dei sostantivi con gli aggettivi, la consecutio temporum , la corretta costruzione di una frase e uno scorrevole periodare, l’uso intelligente della punteggiatura, qualcuno potrebbe pensare che non siano procedimenti scientifici ?
Io ! Intendiamoci, non li  considero attività inutili, dannose, non le considero neanche brutte, ineleganti, nè le considero sbagliate, ma la scienza che c'entra ?
Non tutto quello che è buono e giusto a questo mondo è scienza; la grammatica è cosa buona e giusta e non è scienza. Scienza è un'attività umana volta alla conoscenza della realtà, al suo utilizzo economico (sfociando nella tecnologia), alla previsione del futuro, alla modificazione in senso favorevole del futuro; la scienza si basa su ipotesi, osservazioni, esperimenti, analisi di dati e confronto tra pari; quali di queste cose vedi nella grammatica ?
La grammatica è una convenzione, lingue diverse hanno grammatiche diverse, la stessa lingua nel tempo cambia la sua grammatica, quindi quale "verità" può esserci dietro ? Quali esperimenti grammaticali puoi concepire ?


Sgombriamo il campo anche da un altro pregiudizio, quello secondo cui la poesia e la letteratura siano appannaggio di letterati e poeti “puri”, una sorta di individui che vivrebbero al di fuori della realtà , beati nella loro “torre d’avorio”. Forse potrebbe aiutare a farci ricredere il fatto che il più duraturo Impero che la storia umana ricordi, quello cinese, sia sopravvissuto attraverso i millenni proprio grazie ai mandarini, i funzionari “letterati”.
"Eclettico" non è una parola nuova, indica persone che hanno più capacità; pensare che un poeta non possa interessarsi di scienza ed uno fisico non possa scrivere una poesia è dimostrazione di grande ingenuità.
Appoggio incondizionatamente la tua affermazione.


......

La scuola italiana non può trasmettere negli studenti l’idea di un sapere a compartimenti stagni, ma deve semmai impegnare le proprie energie a sfatare un luogo comune che forse proprio nelle scuole è nato e continua a imperversare. Il sapere è unico , indissolubilmente scientifico e umanistico.
Il sapere può essere raggruppato ed inserito in un unico contenitore, ma non è unico, almeno non nella mia accezione di unicità/unità. Io e mia moglie siamo legati, spesso quando interagisci con me finisci con l'interagire con lei, formiamo una coppia ma non siamo unici, abbiamo le nostre individualità.
Ci sono legami, a volte stretti, tra diverse discipline, anche tra alcune discipline umanistiche e scientifiche, vedi la filosofia e la fisica, vedi la religione e le scienze naturali, vedi la storia e le varie tecnologie, ma da qui a dire che sono un'unica cosa ce ne passa.
Una moneta è unica sebbene abbia due facce, ma siamo molto lontani dal dualismo scienza-umanismo, ed ho spiegato all'inizio il perchè.

Vuoi un esempio concreto ? Cos'è un uomo (essere umano, quindi anche donna) ? Tu tenterai di inserire nella tua definizione diverse caratteristiche di tipo morale, comportamentale, valoriale; vorrei che lo facessi (magari non mi leggi neanche) e vorrei discuterne con te, ma sono ragionevolmente sicuro che alla fine costruiresti un contenitore nel quale o sei dentro o sei fuori.
Sono altrettanto quasi sicuro che dal tuo contenitore rimarrebbero fuori alcuni esseri viventi che indubbiamente consideriamo uomini, vuoi perchè gravemente malate vuoi per comportamenti gravemente antisociali, e sono quasi sicuro che rientrerebbero altri esseri viventi che uomini non sono, come scimpanzè o neanderthal.
Gli scienziati dal canto loro proporrebbero una definizione sostanzialmente genetica, che non sarebbe sovrapponibile alla tua e che avrebbe i contorni sfumati e di tipo probabilistico.

No, il sapere non è una medaglia a due facce ma una collana di perle, legate ed ognuna con la propria individualità.



Giuseppe Scafuro
Docente di Lettere – ISIS “Nobile- Amundsen” , Lauro (AV) Cosa aspettate a cambiare nome ?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2411
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 2:36 pm

Fosse per me tutte le discipline andrebbero insegnate con "spirito scientifico", cioè secondo un metodo rigoroso, con ampio consenso nel settore, etc.
Lo spirito scientifico non è più in contraddizione con quello umanistico, ma in un certo senso lo incorpora.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 3:18 pm

Concordo sostanzialmente con Avido.

Aggiungo alcune considerazioni più generali, anche se il discorso meriterebbe ampio approfondimento
1) Per quanto concerne la Storia (cioè l'insieme degli eventi culturali, scientifici, tecnici, politici, economici e sociali) non è annoverabile tra le scienze in quanto manca di un fondamentale requisito e cioè non ha capacità predittiva sul mondo (intendendo con questa parola sia l'insieme degli eventi fisici che simbolici). Coloro che hanno cercato di individuare Leggi Storiche (Comte, Condorcet, Platone, Vico, Marx...) hanno utilizzato un metodo non scientifico, con risultati non riproducibili e non intersoggettivi. E' un dato di fatto però che la Storia utilizza i risultati della Scienza (Glaciologia, Geologia, Chimica ecc...) ma non per questo diventa Scienza in se stessa.
2) Più sfumato è invece a mio avviso lo statuto di branche "tecniche" del sapere, come, appunto, la grammatica, la metrica, la sintassi ecc... E' vero che, come afferma avido, buona parte di tali discipline è convenzionale e normativa (e quindi essenzialmente non predittiva), tuttavia bisogna riconoscere che sono intersoggettive, nel senso che le regole individuate da esse sono oggettive. Queste discipline quindi, pur non essendo Scienze, sono a mio avviso a metà strada tra Umanesimo e Scienza.
3) Per quanto concerne la Filosofia e discipline derivate nel diciannovesimo secolo mi sono già espresso in precedenza: non possono avere nessuna relazione con le Scienze non essendo nè predittive, nè intersoggettive.

Fatte queste considerazioni e tornando all'articolo, penso che non esista nessuna competizione tra i due ambiti ma che comunque essi restino totalmente separati pur, ovviamente, con dei nodi comuni che derivano dal fatto che la Scienza stessa ha una genesi storica (anche la Scienza è comunque figlia del proprio tempo); tuttavia i risultati intersoggettivamente controllabili e con una capacità predittiva sul mondo (come la gravitazione universale) assumono un differente statuto perchè perdono il loro carattere esclusivamente Storico e assumono quello Scientifico.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3529
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 3:57 pm

Leggetevi Pirsig
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1558
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 4:10 pm

Il problema è che per taluni "scientifico" è sinonimo di "misurabile".

E quindi si pretende di misurare tutto e di poter fare analisi o addirittura predizioni a partire da questi numeri.

Basti pensare ai danni causati da chi considera "oggettivi" i risultati di discipline come la bibliometria e la docimologia, per non parlare di certe "misurazioni" senza capo né coda operate in ambito psicologico...
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 4:55 pm

Boh... lo spirito generale mi sembra condivisibile, ma ho l'idea che la lettera sia stata scritta da qualcuno che pensa che la matematica voglia dire saper fare di conto, come dimostra il citare a supporto della tesi Eliot - impiegato di banca (scienza?! - per la cronaca lo fu solo per 8 anni).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 5:26 pm

comp_xt ha scritto:
Il problema è che per taluni  "scientifico" è  sinonimo di "misurabile".

E quindi si pretende di misurare tutto e di poter fare analisi o addirittura predizioni a partire da questi numeri.

Basti pensare ai danni causati da chi considera "oggettivi" i risultati di discipline come la bibliometria e la docimologia, per non parlare di certe "misurazioni" senza capo né coda operate in ambito psicologico...

Scientifico è a tutti gli effetti oggettivo, misurabile, intersoggettivo, riproducibile e con capacità predittive, altrimenti non è Scienza, ma Filosofia...
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1558
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 7:42 pm

precario_acciaio. ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Il problema è che per taluni  "scientifico" è  sinonimo di "misurabile".

E quindi si pretende di misurare tutto e di poter fare analisi o addirittura predizioni a partire da questi numeri.

Basti pensare ai danni causati da chi considera "oggettivi" i risultati di discipline come la bibliometria e la docimologia, per non parlare di certe "misurazioni" senza capo né coda operate in ambito psicologico...

Scientifico è a tutti gli effetti oggettivo, misurabile, intersoggettivo, riproducibile e con capacità predittive, altrimenti non è Scienza, ma Filosofia...

Appunto.
Qualcuno pensa che il fatto di poter effettuare delle "misurazioni" (che poi in molti casi non sono nemmeno tali) sia sufficiente a garantire una capacità predittiva.

Per fare un esempio, gli esiti delle prove Invalsi danno semplicemente informazioni sul numero di risposte corrette ottenute in quel particolare test, preparato in maniera soggettiva (e non oggettiva, come qualcuno pretenderebbe) dai tecnici dell'Istituto, secondo la loro personale visione della disciplina.
Per l'Invalsi invece questa è una misura assoluta delle competenze matematiche degli studenti italiani di quella determinata fascia d'età e a partire da essa vorrebbero persino dedurre delle leggi generali che governano il fenomeno a partire dalle quali predire l'evoluzione del sistema scolastico.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:10 pm

comp_xt ha scritto:
Il problema è che per taluni  "scientifico" è  sinonimo di "misurabile".

E quindi si pretende di misurare tutto e di poter fare analisi o addirittura predizioni a partire da questi numeri.

Basti pensare ai danni causati da chi considera "oggettivi" i risultati di discipline come la bibliometria e la docimologia, per non parlare di certe "misurazioni" senza capo né coda operate in ambito psicologico...
Espliciterei meglio la frase: Il problema è che per taluni  "scientifico" è  sinonimo di "stimabile".

La docimologia ad esempio associa numeri a prestazioni, riesce perfino a farlo in maniera riproducibile (se fatta bene), ma la misura si affida al confronto con campioni stabili ed universalmente condivisi, oltre che coerenti gli uni con gli altri; la docimologia decide ad cazzum che una determinata prestazione elementare ottenga un punteggio e che i punteggi vadano elaborati secondo determinate formule; perviene a rappresentazioni multidimensionali della conoscenza (vettoriali o matriciali potremmo dire) e poi ne calcola sempre ad cazzum la norma.

La scienza non fa così.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:12 pm

A proposito di " misurabile"...
A cavallo tra elementari e medie imprese maschietti imparano presto il "metodo scientifico "....
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:21 pm

Masaniello ha scritto:
A proposito di " misurabile"...
A cavallo tra elementari e medie imprese maschietti imparano presto il "metodo scientifico "....
le femmine lo imparano prima, solo che

1) si concentrano sui numeri ordinali al femminile: prima, seconda, terza
2) essendo notoriamente meno brave in matematica raramente vanno oltre la quarta e mai oltre la settima.

I maschi neri imparano a contare meglio dei maschi bianchi e la cosa incomprensibile è perchè i cinesi alla fine diventino i migliori matematici del mondo, quando sappiamo benissimo che .....

Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:36 pm

Dipende quanto è grande la chiesa..se è piccola, basta un Organo piccolo per fare un gran concerto..
Se è una Cattedrale, il diametro delle canne conta. .
In oriente forse hanno delle chiesette. .delle Cappelle piccole. ..si..cioè. ..
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:49 pm

STOP
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:55 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Sono altrettanto quasi sicuro che dal tuo contenitore rimarrebbero fuori alcuni esseri viventi che indubbiamente consideriamo uomini, vuoi perchè gravemente malate vuoi per comportamenti gravemente antisociali, e sono quasi sicuro che rientrerebbero altri esseri viventi che uomini non sono, come scimpanzè o neanderthal.


I neandertal erano uomini anche loro, eccome.
E anche parecchio intelligenti, anche se diversi da noi.

Per quanto riguarda gli altri esempi, mi sa che confondi il concetto di "essere umano" con il contetto di "persona", che non è affatto detto che debbano essere sinonimi.

Io sono sicurissima che che un appartenente alla specie dei neandertal fosse una persona, e incidentalmente fosse anche un umano.

Sono fortemente propensa a pensare che uno scimpanzé sia una persona, anche se non è un umano (ma pure un elefante, un delfino e probabilmente anche un gatto, perché no?).

Sono fortemente propensa a pensare che un embrione di poche settimane non sia (ancora) una persona, anche se è indubbiamente "umano".

E così via, volta per volta...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 9:57 pm

Non è vero che tutte le grammatiche sono diverse. Esistono elementi comuni e tratti del linguaggio uguali in tutte le grammatiche. Rileggiamo Chomsky
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mar Feb 21, 2017 6:51 pm

Se qualcuno esprimesse il dubbio che "uomo" (per come gli scienziati lo hanno definito) non goda di tutte le proprietà che gli hanno attribuito, gli si può rispondere che ciò non può essere, perché in tal caso, per definizione, non sarebbe "uomo".

Alcuni pensano di dover tentare un paragone con le discipline scientifiche perché sentono continuamente parlare dell'importanza della cultura tecnica e della maggiore importanza delle discipline scientifiche.
Nello stesso modo altri si danno un gran da fare a parlare di microbi, leggi universali e branchie.
I rimanenti, tra cui mi annovero, credono che le discipline sportive abbiano una maggiore sportività.

Io sarei anche d'accordo con il discorso che fai, circa il fatto che il sapere non è unico anche se può essere inserito in un unico contenitore. Mi è anche piaciuta la metafora delle perle legate una ad una. Però, mentre ne riconosco l'ovvietà (scienza è diverso da non-scienza), me ne sfugge l'utilità. Per meglio dire, mi sfugge il motivo per cui la cosa ti disturba.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mar Feb 21, 2017 7:00 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Sono altrettanto quasi sicuro che dal tuo contenitore rimarrebbero fuori alcuni esseri viventi che indubbiamente consideriamo uomini, vuoi perchè gravemente malate vuoi per comportamenti gravemente antisociali, e sono quasi sicuro che rientrerebbero altri esseri viventi che uomini non sono, come scimpanzè o neanderthal.


I neandertal erano uomini anche loro, eccome.
E anche parecchio intelligenti, anche se diversi da noi.

Per quanto riguarda gli altri esempi, mi sa che confondi il concetto di "essere umano" con il contetto di "persona", che non è affatto detto che debbano essere sinonimi.

Io sono sicurissima che che un appartenente alla specie dei neandertal fosse una persona, e incidentalmente fosse anche un umano.

Sono fortemente propensa a pensare che uno scimpanzé sia una persona, anche se non è un umano (ma pure un elefante, un delfino e probabilmente anche un gatto, perché no?).

Sono fortemente propensa a pensare che un embrione di poche settimane non sia (ancora) una persona, anche se è indubbiamente "umano".

E così via, volta per volta...

Come definisci "persona" ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mar Feb 21, 2017 7:55 pm

nakamura ha scritto:
Se qualcuno esprimesse il dubbio che "uomo" (per come gli scienziati lo hanno definito) non goda di tutte le proprietà che gli hanno attribuito, gli si può rispondere che ciò non può essere, perché in tal caso, per definizione, non sarebbe "uomo".

Alcuni pensano di dover tentare un paragone con le discipline scientifiche perché sentono continuamente parlare dell'importanza della cultura tecnica e della maggiore importanza delle discipline scientifiche.
Nello stesso modo altri si danno un gran da fare a parlare di microbi, leggi universali e branchie.
I rimanenti, tra cui mi annovero, credono che le discipline sportive abbiano una maggiore sportività.

Io sarei anche d'accordo con il discorso che fai, circa il fatto che il sapere non è unico anche se può essere inserito in un unico contenitore. Mi è anche piaciuta la metafora delle perle legate una ad una. Però, mentre ne riconosco l'ovvietà (scienza è diverso da non-scienza), me ne sfugge l'utilità. Per meglio dire, mi sfugge il motivo per cui la cosa ti disturba.
E' l'autore della lettera originale che chiede un confronto, io mi sono reso disponibile su queste "pagine"; in effetti lui non ha proposto "pagine" alternative.

Dopo mangiato forse aggiungo qualcosa sull' "uomo"
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3529
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mar Feb 21, 2017 8:02 pm

che perdigiorno
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mar Feb 21, 2017 9:04 pm

nakamura ha scritto:
Se qualcuno esprimesse il dubbio che "uomo" (per come gli scienziati lo hanno definito) non goda di tutte le proprietà che gli hanno attribuito, gli si può rispondere che ciò non può essere, perché in tal caso, per definizione, non sarebbe "uomo".
A quale definizione ti riferisci ?

Io non ne conosco nessuna e mi viene difficile immaginarne una perfetta.

Potrebbe centrarsi sulle doti intellettuali ? Il più intelligente degli scimpanzè è certamente più intelligente (e di molto) del più problematico degli handicappati mentali, dunque una tale definizione metterebbe dentro lo scimpanzè o lascerebbe fuori quello che noi tenderemmo a considerare uomo.

Potrebbe centrarsi sulle doti morali ? Il cane più generoso ed amorevole è moralmente più vicino ala maggior parte dell'umanità di quanto non lo sia il delinquente più immorale, quindi anche questa definizione fallirebbe.

Potremmo tentare una definizione "per discendenza": è uomo chi è figlio di uomini; per vedere se io sono un uomo bisogna vedere se lo erano mio padre e mia madre, ma anche per loro ci sarebbe da indagare, e dopo un po' di lavoro arriveremmo .... ad un pesce ... ed oltre.

Gli scienziati tenterebbero l'approccio genetico; individuando un gruppo più o meno ampio di geni caratteristici degli uomini e anticaratteristici di tutti gli altri animali, a cominciare dallo scimpanzè, si potrebbe ottenere qualcosa di buono, ma sono convinto che non tutti gli uomini (che considereremmo tali) hanno un genoma perfetto; certamente estendendo al passato tale indagine perverremmo ad esseri viventi con genoma quasi completamente umano, ma non interamente, sui quali ci metteremmo a discutere se fossero o no uomini; per qualcuno saremmo tutti d'accordo per il sì e per altri non arriveremmo ad una decisione.

In ogni caso umanisti e scienziati direbbero cose diverse sullo stesso argomento, dimostrando di non aderire ad uno stesso unicum culturale.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mar Feb 21, 2017 9:04 pm

ushikawa ha scritto:
che perdigiorno
anche perdisera
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 3:45 pm

In ogni caso, gli scimpanzé sono...


- intelligenti quasi come noi:

http://www.nytimes.com/2007/04/18/health/18iht-snchimps.1.5336285.html

- simpatici e spiritosi quasi come noi:

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-1362051/How-chimpanzees-just-like-humans-They-laugh-jokes-bond-funny.html

- e str*nzi quasi come noi:

http://www.repubblica.it/ambiente/2017/02/10/news/la_rivolta_degli_scimpanze_contro_il_tiranno_saddam_raro_caso_di_omicidio_e_cannibalismo_fra_primati-158005626/

Non vedo perché non debbano meritare la qualifica di PERSONE.
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 4:32 pm

E' chiaro che se ti chiami paniscus non sei esattamente super partes ;-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 4:37 pm

i bonobo NON SONO scimpanzé!    : - )
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 4:40 pm

E chi l'ha mai affermato? Non ti rita76izzare! : )

Ma magari troglodytes ti sarebbe stato bene come nick! : P
Tornare in alto Andare in basso
 
Discipline umanistiche e scientifiche
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Verità scientifiche nel Corano
» Le trovate scientifiche più strane??
» Critica delle fonti scientifiche
» metodo sperimentale VS fede!
» Legge di Murphy ha una sua validità scientifica ?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: