Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Discipline umanistiche e scientifiche

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Discipline umanistiche e scientifiche   Lun Feb 20, 2017 2:17 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/separazione-tra-discipline-umanistiche-e-scientifiche-e-frutto-di-pregiudizio/

Uno dei pregiudizi più diffusi nel mondo della scuola è la separazione tra discipline umanistiche e scientifiche.
Volendo essere pedanti e rivangare il passato, non è stato Benedetto Croce a definire una precisa gerarchia ?

L’istituzione che ha tra i suoi compiti principali quello di sollecitare e accrescere nelle giovani generazioni il senso critico non può restare inerte di fronte a tale stereotipo né – fatto ancora più grave- alimentarlo.
Se lo stereotipo consiste nella separazione netta allora concordo, se consiste nel rilevare le differenze non vedo cosa ci sia di sbagliato: discipline scientifiche ed umanistiche sono molto diverse, le prime vedono la pluralità di opinioni come un fatto transitorio, tutte le opinioni dovranno convergere verso l'unica verità assoluta, le seconde affondano le radici stabilmente e traggono linfa vitale proprio dalla diversità delle opinioni, non tutte ugualmente degne, sia chiaro, ma certamente non separabili in verità ed errore.

Da docente di Lettere , proverò a dare il mio modesto contributo atto a smontare un inutile quanto dannoso luogo comune, nell’auspicio di avviare un proficuo dibattito con i colleghi delle “ materie scientifiche”.
Presente !

Non è forse attività scientifica lo scrivere bene in italiano? Non è forse la scrittura, oltre che l’esprimersi oralmente, un’operazione assolutamente scientifica? La concordanza di soggetti e predicati, dei sostantivi con gli aggettivi, la consecutio temporum , la corretta costruzione di una frase e uno scorrevole periodare, l’uso intelligente della punteggiatura, qualcuno potrebbe pensare che non siano procedimenti scientifici ?
Io ! Intendiamoci, non li  considero attività inutili, dannose, non le considero neanche brutte, ineleganti, nè le considero sbagliate, ma la scienza che c'entra ?
Non tutto quello che è buono e giusto a questo mondo è scienza; la grammatica è cosa buona e giusta e non è scienza. Scienza è un'attività umana volta alla conoscenza della realtà, al suo utilizzo economico (sfociando nella tecnologia), alla previsione del futuro, alla modificazione in senso favorevole del futuro; la scienza si basa su ipotesi, osservazioni, esperimenti, analisi di dati e confronto tra pari; quali di queste cose vedi nella grammatica ?
La grammatica è una convenzione, lingue diverse hanno grammatiche diverse, la stessa lingua nel tempo cambia la sua grammatica, quindi quale "verità" può esserci dietro ? Quali esperimenti grammaticali puoi concepire ?


Sgombriamo il campo anche da un altro pregiudizio, quello secondo cui la poesia e la letteratura siano appannaggio di letterati e poeti “puri”, una sorta di individui che vivrebbero al di fuori della realtà , beati nella loro “torre d’avorio”. Forse potrebbe aiutare a farci ricredere il fatto che il più duraturo Impero che la storia umana ricordi, quello cinese, sia sopravvissuto attraverso i millenni proprio grazie ai mandarini, i funzionari “letterati”.
"Eclettico" non è una parola nuova, indica persone che hanno più capacità; pensare che un poeta non possa interessarsi di scienza ed uno fisico non possa scrivere una poesia è dimostrazione di grande ingenuità.
Appoggio incondizionatamente la tua affermazione.


......

La scuola italiana non può trasmettere negli studenti l’idea di un sapere a compartimenti stagni, ma deve semmai impegnare le proprie energie a sfatare un luogo comune che forse proprio nelle scuole è nato e continua a imperversare. Il sapere è unico , indissolubilmente scientifico e umanistico.
Il sapere può essere raggruppato ed inserito in un unico contenitore, ma non è unico, almeno non nella mia accezione di unicità/unità. Io e mia moglie siamo legati, spesso quando interagisci con me finisci con l'interagire con lei, formiamo una coppia ma non siamo unici, abbiamo le nostre individualità.
Ci sono legami, a volte stretti, tra diverse discipline, anche tra alcune discipline umanistiche e scientifiche, vedi la filosofia e la fisica, vedi la religione e le scienze naturali, vedi la storia e le varie tecnologie, ma da qui a dire che sono un'unica cosa ce ne passa.
Una moneta è unica sebbene abbia due facce, ma siamo molto lontani dal dualismo scienza-umanismo, ed ho spiegato all'inizio il perchè.

Vuoi un esempio concreto ? Cos'è un uomo (essere umano, quindi anche donna) ? Tu tenterai di inserire nella tua definizione diverse caratteristiche di tipo morale, comportamentale, valoriale; vorrei che lo facessi (magari non mi leggi neanche) e vorrei discuterne con te, ma sono ragionevolmente sicuro che alla fine costruiresti un contenitore nel quale o sei dentro o sei fuori.
Sono altrettanto quasi sicuro che dal tuo contenitore rimarrebbero fuori alcuni esseri viventi che indubbiamente consideriamo uomini, vuoi perchè gravemente malate vuoi per comportamenti gravemente antisociali, e sono quasi sicuro che rientrerebbero altri esseri viventi che uomini non sono, come scimpanzè o neanderthal.
Gli scienziati dal canto loro proporrebbero una definizione sostanzialmente genetica, che non sarebbe sovrapponibile alla tua e che avrebbe i contorni sfumati e di tipo probabilistico.

No, il sapere non è una medaglia a due facce ma una collana di perle, legate ed ognuna con la propria individualità.



Giuseppe Scafuro
Docente di Lettere – ISIS “Nobile- Amundsen” , Lauro (AV) Cosa aspettate a cambiare nome ?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 5:14 pm

Comunque, secondo me, almeno tutte le cosiddette "grandi scimmie non umane" (bonobo, scimpanzé, oranghi e gorilla) hanno pieno titolo per essere definite PERSONE.

Poi ci metterei, volta per volta, gradualmente, una serie di altri animali che hanno dimostrato di possedere un certo grado di autocoscienza, di empatia, di "teoria della mente" (ossia, non solo riconoscere se stessi, ma anche essere capaci di immedesimarsi nel punto di vista di qualcun altro), e di capacità di pianificazione a lungo termine (ossia, controllo volontario dei comportamenti, non dettati solo dall'istinto istantaneo).

Lo scimpanzé (intendo quelli liberi in natura, non solo quelli allevati negli zoo o istruiti dagli umani) non solo usa degli attrezzi costruiti artificialmente, ma se li prepara in anticipo e se li trasporta da un luogo all'altro perché sa che avrà bisogno di usarli dopo. Questo mi sembra un esempio chiaro di una certa capacità di "astrazione" mentale, anche se certo non arrivano a scrivere trattati di filosofia o a dimostrare teoremi matematici.

Sono sicura che gli elefanti, i delfini e diverse altre specie di scimmie (non strettamente antropomorfe) riescano a fare cose simili.

Da lì in poi, è tutto da valutare caso per caso.

Se un giorno si dimostrerà che ci riescono anche i criceti, BENE, che si dichiarino persone anche loro, non vedo dove stia il problema.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer Feb 22, 2017 6:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 5:30 pm

Ivanhoe73 ha scritto:
E chi l'ha mai affermato? Non ti rita76izzare! : )


Poi  ti lamenti se dico che sei maleducato perché lo sei tanto, anzi... TROPPO... e maleducato è anche poco.

Tu PROVOCHI e attacchi liberamente senza che gli altri ti abbiano fatto nulla.

Se continui chiedo l' intervento dei moderatori
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 5:54 pm

E chiedilo, chi te lo impedisce?

Certo che il vezzo di "chiedere l'intervento dei moderatori" (anzi, di minacciare qualcun altro con l'argomentazione del "guarda che chiedo l'intervento dei moderatori!") in un forum in cui si presume che si esprimano tutte persone adulte e intelligenti in grado di cavarsela da sole in una discussione alla pari, si qualifica da solo per quello che è.

I moderatori dovrebbero essere già perfettamente in grado di capire da soli quando è il caso di intervenire, ossia per bloccare spam commerciali, trollate esplicite, violazioni della legge, divulgazione di dati personali altrui, volgarità gratuite o interventi fuori tema che si sono prolungati troppo.

Non è che stiano lì per accontentare qualsiasi richiesta di qualcuno che si lamenta perché è stato detto qualcosa che non gli piace, al livello del bambino delle elementari che chiama la maestra perché il compagno di classe gli ha detto "puzza".
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 6:12 pm

Certo che se lui o chiunque altro continua ed i moderatori non intervengono, me la vedrò da sola SENZA l' educazione che ho avuto finora
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 6:30 pm

Guarda che se non ti si dà ragione e ti si fanno notare le incongruenze non è maleducazione.

Accusare qualcuno di essere maleducato potrebbe, invece, essere ingiuria:

http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_3287.asp
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Mer Feb 22, 2017 7:09 pm

anch' io , quì sul forum, sono stata accusata di essere maleducata ed anche polemica.

eppure sono cose che mai nessuno, nè nel lavoro, nè fuori, mi aveva mai detto...

c' è sempre una prima volta nella vita...
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Gio Feb 23, 2017 7:20 pm

avidodinformazioni ha scritto:
nakamura ha scritto:
Se qualcuno esprimesse il dubbio che "uomo" (per come gli scienziati lo hanno definito) non goda di tutte le proprietà che gli hanno attribuito, gli si può rispondere che ciò non può essere, perché in tal caso, per definizione, non sarebbe "uomo".
A quale definizione ti riferisci ?

Io non ne conosco nessuna e mi viene difficile immaginarne una perfetta.
...

Mi riferivo alla definizione scientifica di "uomo". A qualsiasi definizione scientifica possa piacerti.
Se qualcuno dice che "uomo" non ha le proprietà che gli hanno attribuito per formulare la sua definizione (e ritiene che ci sia qualcosa da aggiungere o da togliere) gli si dovrebbe rispondere che ciò non può essere, perché in tal caso, per definizione, non sarebbe "uomo".
Ci sarebbe da trovar un altro nome, certo, ma ci troveremmo di fronte ad una stupida questione di vocabolario, un problema di tassonomia.

Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57329
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 2:19 am

rita 76 ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
E chi l'ha mai affermato? Non ti rita76izzare! : )


Poi  ti lamenti se dico che sei maleducato perché lo sei tanto, anzi... TROPPO... e maleducato è anche poco.

Tu PROVOCHI e attacchi liberamente senza che gli altri ti abbiano fatto nulla.

Se continui chiedo l' intervento dei moderatori

Cercate di smetterla tutti e due. Sono due giorni che non entro nel forum e non ho ancora letto tutto, ma già due giorni fa avevo detto una serie di botta e risposta tra voi due e anche chiuso un topic per questo motivo. Le discussioni capitano, ma non è accettabile farne un fatto personale e continuarle in altri topic o in altre sezioni del forum, perché così mancate di rispetto non l'uno all'altro, ma a tutti coloro che leggono e che non sono interessati alle vostre reciproche punzecchiature. Lalla in casi simili suggeriva di scambiarvi le mail, così potete continuare a litigare liberamente senza dare fastidio a nessun altro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 12:33 pm

Litigare? Fatto personale?
I miei interventi nascono da affermazioni inesatte, ma perentorie, da parte dell'altro fumantino utente.
Il forum è frequentato da tanti colleghi, magari inesperti, che cercano informazioni; se pensi che un forumista non debba intervenire per apportare il suo contributo e correggere eventuali errori, basta dirlo.
Se pensi che non si possa usare l'ironia, in generale ma soprattutto davanti a chi mostra di non cogliere quanto viene detto, basta dirlo.
Ovviamente questo atteggiamento dovrà valere erga omnes.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57329
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 6:27 pm

I forumisti possono intervenire per apportare il loro contributo e correggere eventuali errori, anzi quando lo fanno lo apprezzo moltissimo.
L'ironia si può usare, ma se vedi che l'altra persona non sta al gioco e se la prende credo sia un fatto di buon senso evitare, come penso faresti nella vita reale.
In questo topic rita 76 non stava nemmeno scrivendo e tu mentre parlavi con paniscus l'hai tirata in ballo come esempio di una che se la prende per niente suscitando la sua reazione e la minaccia di risponderti in modo poco educato. E, come ti ho detto, non è l'unico topic in cui ci sono stati dei battibecchi tra voi due, che si trascinano a lungo e ogni volta tirate in ballo quello che è successo in altri topic. Penso che dobbiate contenervi entrambi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 6:33 pm

Io vorrei semplicemente essere rispettata.

Non attacco e non ctitico e non voglio essere attaccata o criticata invano.  

Se sbaglio (io cercherò di informarmi bene prima di scrivere) me lo si dice con calma.
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 7:26 pm

@rita 76
Non sei stata criticata invano; c'erano fondatissimi motivi.

@Dec
Non decidere tu le motivazioni per le quali l'ho tirata in ballo, grazie :-)
L'ho fatto in quanto esempio di persona che critica gli altri su cose che non hanno detto, pur di difendere il proprio punto; l'ho fatto con paniscus che, per quanto ho potuto leggere ed apprezzare, è persona dotata di ironia ed ha già avuto modo di interagire con rita 76.

Se poi qualcuno fa il refresh continuo della mia pagina per vedere se ho scritto messaggi da poter criticare, potrei anche sentirmi lusingato :-)
[vedi, ad esempio, http://www.orizzontescuolaforum.net/t136524p25-i-presidi-hanno-il-potere-di-chiamare#1565326 in cui va a ripescare un mio messaggio di 8 giorni prima]

Capisco che un moderatore inviti alla moderazione ma, fatta in questo modo, è un po' semplicistica.
Se ritieni che io abbia commesso infrazioni al regolamento del forum, insultato o altri comportamenti sanzionabili: sanziona!

Per favore, però, non suggerirmi come usare il buon senso e l'ironia, in particolar modo nella vita reale. Accetto solo cattivi maestri :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 9:39 pm

Ivanhoe73 ha scritto:
@rita 76
Non sei stata criticata invano; c'erano fondatissimi motivi.

Anch'io trovo ASSURDE  affermazioni o lamentele di alcuni utenti. In questi casi non intervengo per criticare o, cmq, lo faccio molto raramente rispetto a quello che penso oltre al fatto che non vado mai sul pesante. Quando succede è perché gli altri lo sono stati con me anche se non lo vogliono ammettere .
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 11:00 pm

Ivanhoe73 ha scritto:
@rita 76
Non sei stata criticata invano; c'erano fondatissimi motivi.

@Dec
Non decidere tu le motivazioni per le quali l'ho tirata in ballo, grazie :-)
L'ho fatto in quanto esempio di persona che critica gli altri su cose che non hanno detto, pur di difendere il proprio punto; l'ho fatto con paniscus che, per quanto ho potuto leggere ed apprezzare, è persona dotata di ironia ed ha già avuto modo di interagire con rita 76.


tu continui ad attaccare; lo fai spesso con me.

fai finta che io non esisto: non nominarmi, non criticarmi, non leggermi. Risparmia a te il tempo e a me la seccatura di leggere tuoi giudizi su di me che, secondo me, non mi appartengono e, se mi permetti, io mi conosco molto di più di quanto mi conosci tu.

ripeto: fai finta che io non esisto!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 11:31 pm

rita 76 ha scritto:
fai finta che io non esisto:

ripeto: fai finta che io non esisto!!!


Ma tu davvero insegni materie umanistiche, e in particolare LINGUE?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 11:35 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
fai finta che io non esisto:

ripeto: fai finta che io non esisto!!!


Ma tu davvero insegni materie umanistiche, e in particolare LINGUE?

Senti, io non ho voglia di essere criticata in continuazione, ok?

Tu perché ti intrometti e metti in dubbio certe verità?

Con lui io non riesco ad interagire e quindi o non mi critica o accetta pure le mie critiche.

Se uno non accetta le mie critiche io non accetto le sue.

Questo discorso vale per tutti
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Ven Feb 24, 2017 11:40 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
fai finta che io non esisto:

ripeto: fai finta che io non esisto!!!


Ma tu davvero insegni materie umanistiche, e in particolare LINGUE?

A volte anch'io mi chiedo se tu insegni veramente matematica perché gli altri dicono una cosa e tu ne capisci un' altra.

Eppure io non mi intrometto mai e non ti faccio mai notare che l' altro utente sta dicendo tutt' altro rispetto a quello che capisci tu.

Anche in questo caso i moderatori e tutti vedono che non sono io ad attaccare e ad intromettermi in cose che non mi riguardano
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 867
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 6:26 pm

L'uomo è diverso e più evoluto delle altre specie per il semplice fatto che parla e non emette meri versi: il linguaggio esprime la razionalità e la capacità di definire le cose, di chiedersene la ragione e di classificarle. L'animale, anche il più intelligente, si chiede di fronte ad un oggetto: "E' utile o inutile" oppure "E' piacevole o è doloroso", se con quell'oggetto non può ricavare alcun beneficio e gli è indifferente lo lascia stare, non si preoccupa di definirlo, di classificarlo, di chiedersene la ragione.
Allo stesso modo l'animale si preoccupa solo di conservarsi in vita o di collaborare con i suoi simili per la difesa dai pericoli e per il bene comune, ma non si preoccupa di domandarsi l'origine della vita, il suo senso, non specula sul principio primo del mondo, su Dio o sull'Essere che dir si voglia.
Inoltre l'animale non è per nulla libero, si muove in branco, è per molti aspetti determinato ad agire da stimoli ambientali a cui risponde in modo molto automatico, e più le specie sono primitive meno sono libere: un cane non può rifiutarsi di seguire il capobranco né aspirerà a diventarlo, semplicemente è mosso da condizionamenti ambientali.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 6:39 pm

Certo che di animali non sai proprio nulla, eh.

E non parlo di familiarità personale col cane o col gatto di casa, eh: parlo proprio di nozioni scientifiche di biologia, di etologia e di evoluzione.

Da parte di uno che si appella in continuazione al razionalismo scientifico a tutti i costi, mi pare proprio una figura da peracottaro.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 7:26 pm

Confondere e mettere sullo stesso livello il rapporto tra uomo e cane con quello,patologico, tra uomo e gatto è folle.
Il gatto ti cerca se ha fame.non gliene può fregate nulla dell uomo. È un animale infestante peggio dei colombi,che figlia peggio dei conigli. Un tempo almeno li mettevano in pentola per sfamarsi....
Per caso esistono gatti per ciechi? Gatti da tartufo, gatti da soccorso,gatti poliziotto? No
Chi ama i gatti per me è piuttosto disorientato..
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 8:00 pm

Masaniello ha scritto:
Per caso esistono gatti per ciechi? Gatti da tartufo, gatti da soccorso,gatti poliziotto? No
Chi ama i gatti per me è piuttosto disorientato..
Anche chi ama i cani SOLO per la loro utilità pratica, cioè concepisce il rapporto col cane allo stesso modo del rapporto con l'automobile o con lo smartphone, a mio avviso non ha capito niente nemmeno dei cani.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 867
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 8:29 pm

In realtà Paniscus si ama soltanto per avere un tornaconto che può non essere materiale, ma anche emotivo, ma sempre di tornaconto si tratta, si vuole stare meglio NOI.L'amore è solo egoismo mascherato che purtroppo limita o addirittura distrugge la libertà, infatti ci sono persone che non possono fare a meno appunto dei cani o dei gatti. Amiamo ciò che ci dà soddisfazione, rifuggiamo da quello che ci fa male, ma in realtà viviamo solo di illusioni che non ci danno mai la felicità e l'unico risultato è solo la DIPENDENZA da ciò che amiamo, che finisce per avere il terribile potere di farci soffrire se intervengono vari fattori.
Infatti per la filosofia buddhista è proprio l'attaccamento (a persone, a cose, ecc.) la fonte dell'infelicità umana.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 8:33 pm

Scuola70 ha scritto:
Infatti per la filosofia buddhista è proprio l'attaccamento (a persone, a cose, ecc.) la fonte dell'infelicità umana.

Non so se parli solo a titolo di esempio o se tu segua davvero la filosofia buddista... ma in tal caso, da come ti esprimi qui, non mi sembra che sia stata molto efficace nel liberarti dall'infelicità e farti vivere meglio.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Feb 25, 2017 8:59 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 867
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 8:40 pm

Parlo almeno in parte a titolo di esempio anche se sono affascinato da quella filosofia, tuttavia, al di là di questo, puoi darmi torto? In fondo ciò che esprimo non è piacevole, ma ritengo che sia vero, l'uomo è sempre alla ricerca di una felicità che non arriva mai e finisce soltanto per essere meno libero con diversi tipi di condizionamenti. E poi, chi l'ha detto che chi è più felice è anche più vicino ad una maggiore consapevolezza della relatà delle cose? "Auget scientiam, auget etiam dolorem" dicevano i latini........
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Discipline umanistiche e scientifiche   Sab Feb 25, 2017 8:59 pm

E in ogni caso, in origine non si stava parlando dello slancio emotivo che si può provare o no ad "amare gli animali", ma della concezione che tu hai espresso sugli animali stessi, descritti come automi ottusi privi di qualsiasi caratteristica individuale e di qualsiasi forma di consapevolezza (oltretutto, come se "gli animali" in blocco fossero tutti uguali, dallo scimpanzé al fringuello, all'elefante, al lombrico, alla tartaruga, al gatto, alla trota, al tardigrado), mentre l'uomo-re-del-creato è assolutamente l'unico diverso da tutti gli altri.

Questa non è un'opinione filosofica, è proprio IGNORANZA grossolana in campo scientifico.

Prova a leggerti qualcosa di Frans de Waal o di Jared Diamond (che non sono animalisti fricchettoni ma scienziati con i controattributi) e se ne riparla...
Tornare in alto Andare in basso
 
Discipline umanistiche e scientifiche
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Verità scientifiche nel Corano
» Le trovate scientifiche più strane??
» Critica delle fonti scientifiche
» metodo sperimentale VS fede!
» Legge di Murphy ha una sua validità scientifica ?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: