Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» Utilizzazione
Ieri alle 11:40 pm Da psicopompo

» Aumenti nel cedolino
Ieri alle 11:37 pm Da arrubiu

» UTILIZZAZIONE da sostegno a materia /sostegno stesso comune
Ieri alle 11:31 pm Da arrubiu

» L'impossibilità di bocciare
Ieri alle 10:48 pm Da giobbe

» membro interno e permessi
Ieri alle 10:42 pm Da charman

» Attribuzione della lode
Ieri alle 10:21 pm Da gugu

» USR Campania: novità?
Ieri alle 10:02 pm Da Luis_sal

» domanda di ottimizzazione COE
Ieri alle 9:54 pm Da emy83

» Come avverrà la scelta dell'istituto in cui accedere al terzo anno di FIT?
Ieri alle 9:50 pm Da *Gian*

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Insegnamento e partita IVA (minimi)

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sevaz



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 29.04.16
Località : Milano

MessaggioTitolo: Insegnamento e partita IVA (minimi)   Ven Feb 24, 2017 3:29 pm

Salve a tutti. Mi scuso se l'argomento è stato affrontato più volte, ma non riesco a trovare una risposta chiara.
Attualmente lavoro come correttore di bozze con partita iva (regime dei minimi). Se dovessero chiamarmi per una supplenza (o quando -se- sarò immessa in ruolo in quanto vincitrice del concorso docenti 2016), devo chiudere la partita va o posso continuare come libera professionista, visto che si tratta di un lavoro inerente alle materie di insegnamento e che sono priva di orari prestabiliti?
Grazie mille.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 14373
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Insegnamento e partita IVA (minimi)   Ven Feb 24, 2017 4:02 pm

Allora, la partita iva come "libero professionista" è compatibile con l'insegnamento, sia di ruolo che non di ruolo. L'incompatibilità è data per altri tipi di attività: http://www.orizzontescuola.it/guida/attivit-e-cariche-incompatibili-personale-docente-ed-ata-della-scuola/
Per quanto riguarda chi è di ruolo bisogna chiedere il "permesso" al dirigente e (in genere) non ci sono problemi. Si trovano tanti fac simile, bisogna semplicemente dichiarare l'attività e dire che non ostacolerà il lavoro a scuola, in tutte le sue declinazioni.
Non è necessario che il lavoro sia attinente all'insegnamento e non è questione di orario. L'importante è che tu garantisca che la cosa non influisce nel tuo lavoro di insegnante.

Per quanto invece riguarda le supplenze non so se valga lo stesso discorso (ovvero il chiedere il "permesso" al dirigente). Non so neanche dirti se tale permesso vada chiesto solo in presenza di cattedra superiore al part time o se invece vada chiesto sempre.
Torna in alto Andare in basso
Sevaz



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 29.04.16
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Insegnamento e partita IVA (minimi)   Ven Feb 24, 2017 4:36 pm

Grazie mille per la risposta Arrubiu, e per il link molto utile.
Torna in alto Andare in basso
 
Insegnamento e partita IVA (minimi)
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Insegnamento e partita IVA (minimi)
» pronti per vedere la partita ............fotza italia
» dubbio sull' insegnamento di certe materie a scuola
» obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata
» Compatibilità tra dottorato di ricerca e insegnamento a Scuola

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Ferie, assenze, permessi, stipendi, cedolini, disoccupazione-
Andare verso: