Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Mappa durante la verifica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
hypernova

avatar

Messaggi : 473
Data d'iscrizione : 26.05.14

MessaggioTitolo: Mappa durante la verifica    Mer Mar 01, 2017 8:25 pm

Promemoria primo messaggio :

Alcuni colleghi fanno tenere la mappa concettuale agli alunni DSA, durante le verifiche. Io non lo faccio fare perché sarebbe come copiare, voi cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 12:42 pm

Ire ha scritto:
ho come l'impressione che stiate cercando di svicolare un po'

la domanda era: si lasciano le mappe nelle verifiche?
la risposta è:  sì

E invece la risposta è: si lasciano se è previsto nel PDP.

Se ci sono state delle buone ragioni per ritenere che non fosse opportuno inserire nel PDP questo punto, non c'è nessun obbligo di lasciarle usare.

Ovviamente le buone ragioni devono essere messe in chiaro e motivate, non è legittimo dire che "non vogliamo fargli usare le mappe perchè siamo contrari per principio e abbiamo paura che ne approfitti per copiare".

Ma se ci sono dei casi particolari in cui si ritiene veramente che a quello specifico studente le mappe non servano (anche solo per osservazione concreta di dati di fatto, ad esempio si è rilevato ripetutamente che quando ha provato a usare le mappe ha ottenuto risultati peggiori di prima), si è liberissimi di NON metterle nel pdp e quindi NON concederle durante la verifica.

Se poi il motivo del tuo disaccordo è solo che "c'è una prassi consolidata" di includerle in tutti i pdp e di farle usare a tutti i dsa... beh, ma non eri proprio tu quella che si indignava come una furia per il malcostume di stilare dei pdp standardizzati e quasi identici per tutti?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 12:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
E dire che la didattica per competenze risolverebbe tutto.

E la didattica per scenari?

E la didattica per storyboard?

E la didattica per smartphone?

E il cooperative learning?

E la flipped classroom?

Dilettante...
Tutta fuffa, la didattica per competenze è invece cosa seria.

La competenza consiste nel saper integrare conoscenze, abilità e capacità personali per risolvere problemi di vita quotidiana o lavorativa; per inciso la stragrande maggioranza delle "competenze" proposte dai docenti sono in realtà abilità.

Qual è lo scopo della scuola ? Accompagnare i ragazzi verso la vita e verso il lavoro.

Se un DSA con l'uso delle mappe è in grado di sbrigarsela nella vita e nel lavoro non c'è motivo per penalizzarlo impedendogli di usarle; io guido con gli occhiali, perchè mi si dovrebbe impedire di guidare se gli occhiali mi consentono di andare dove voglio senza avere incidenti ?

Le competenze però richiedono apprendimenti solidi, profondi, quindi, contrariamente a quel che si dice, sono faticosissime da raggiungere, in primis per i DSA che hanno mille problemi.

La didattica per competenze consentirebbe di lasciare ai DSA tutti gli strumenti compensativi che desiderano per poi valutare se gli sono utili a raggiungere il fine ultimo o se servono solo per "sfangare l'interrogazione".

Secondo me sarebbe una strage (non solo tra i DSA) e per questo io non l'attuerò mai, però sarebbe risolutiva.

C'è un motivo per cui in fisica si va peggio che in matematica no ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 12:49 pm

carla75 ha scritto:
quello che vuole dire avido e' che fino a quando, anche per storia ci si limiterà a chiedere in che anno e' nata Roma, allora e' ovvio che un dsa effettuerà un mero lavoro di copiato che non accerta nulla. Ma se invece si chiede all'alunno di ragionare, anche in maniera semplice, su un evento storico, dimostrando capacità logico-deduttive, allora cambia la musica e con la mappa non ci fai nulla. se un ragazzo qualsiasi non ha capacità logico deduttive non e' dsa o bes, ha un ritardo o non ha studiato.  
Esatto
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4796
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 12:51 pm

io però non capisco per quale motivo un ragazzo possa utilizzare le mappe all'esame di Stato. Mi spiego: all'esame lo studente perde il suo status e diventa candidato. Il candidato per legge deve dimostrare, per ottenere giusto titolo, conoscenze, capacità e competenze. A questo punto l'uso della mappa non mi consente di certificare le conoscenze...
mi piacerebbe sapere inoltre come si muoverà il Ministero rispetto alle competenze linguistiche che saranno richieste in quinta. posto che le mie colleghe di inglese mi hanno detto che anche la listening è molto difficile. vorrei capire infine, come ci si muoverà rispetto alle prime due prove, aperte e immodificabili secondo quanto leggiamo dalle circolari, visto che la terza prova (l'unica strutturata) verrà abolita.

Mi pare proprio un esame di Stato volto all'inclusione. Hanno tirato la pietra e poi.....
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 12:55 pm

Diciamo che la didattica per competenze si applica facilmente alle materie tecniche, con un po' di fatica a quelle scientifiche e con grande difficoltà a quelle umanistiche,

La didattica per competenze costringe il docente a chiedersi: "a che cazzo serve la mia materia ?"

Il docente di elettronica risponderà: "a progettare alimentatori switching" e proporrà come "compito autentico" (indagatore di raggiungimento di competenza) la progettazione ed il cablaggio di un tale alimentatore; a tutti gli studenti (non solo ai DSA) consentirà l'uso di mappe ed anche di sfruguliare internet, ma questo non significa che li promuoverà tutti, anzi !

Il docente di matematica dovrà faticare un po' ad inventarsi la sua prova.

Il docente di filosofia ..... capirà che la sua materia è tanto bella ma non serve ad un cazzo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 12:59 pm

carla75 ha scritto:
io però non capisco per quale motivo un ragazzo possa utilizzare le mappe all'esame di Stato. Mi spiego: all'esame lo studente perde il suo status e diventa candidato. Il candidato per legge deve dimostrare, per ottenere giusto titolo, conoscenze, capacità e competenze. A questo punto l'uso della mappa non mi consente di certificare le conoscenze...
mi piacerebbe sapere inoltre come si muoverà il Ministero rispetto alle competenze linguistiche che saranno richieste in quinta. posto che le mie colleghe di inglese mi hanno detto che anche la listening è molto difficile. vorrei capire infine, come ci si muoverà rispetto alle prime due prove, aperte e immodificabili secondo quanto leggiamo dalle circolari, visto che la terza prova (l'unica strutturata) verrà abolita.

Mi pare proprio un esame di Stato volto all'inclusione. Hanno tirato la pietra e poi.....
E' specchio dell'italianità.

DSA=Disturbo Specifico dell' Apprendimento.

All'esame di stato non c'è niente da apprendere, bisogna dimostrare di aver appreso; se il DSA ha solo problemi ad apprendere allora all'esame di stato non avrà alcun problema, ma non è così.

Però un diploma non lo si nega a nessuno, quindi ....
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 1:33 pm

carla75 ha scritto:
io però non capisco per quale motivo un ragazzo possa utilizzare le mappe all'esame di Stato. Mi spiego: all'esame lo studente perde il suo status e diventa candidato. Il candidato per legge deve dimostrare, per ottenere giusto titolo, conoscenze, capacità e competenze. A questo punto l'uso della mappa non mi consente di certificare le conoscenze...

Ma, infatti... in TUTTE le scuole in cui sono stata non si è MAI permesso di utilizzare le mappe agli esami di stato e alle verifiche.

Il problema di operare in tal senso non si è MAI posto e non si è MAI presa in considerazione questa possibilità neanche se la mappa è stata preparata dagli studenti stessi ed approvata dai docenti e se ciò è stato scritto nei PDP
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 3:27 pm

rita 76 ha scritto:
carla75 ha scritto:
io però non capisco per quale motivo un ragazzo possa utilizzare le mappe all'esame di Stato. Mi spiego: all'esame lo studente perde il suo status e diventa candidato. Il candidato per legge deve dimostrare, per ottenere giusto titolo, conoscenze, capacità e competenze. A questo punto l'uso della mappa non mi consente di certificare le conoscenze...

Ma, infatti... in TUTTE le scuole in cui sono stata non si è MAI permesso di utilizzare le mappe agli esami di stato e alle verifiche.

Boh... per me è esattamente il contrario, non ho mai visto una scuola dove NON lo si permettesse.

Anzi, viene dato praticamente come certezza assoluta che lo studente abbia diritto di utilizzare agli esami tutti gli strumenti di aiuto che era già abituato a usare prima (tranne le eventuali riduzioni di lunghezza del compito scritto, che deve essere uguale per tutti), purché preventivamente revisionati e controfirmati dai suoi insegnanti. Ho visto gente arrivare alla maturità portandosi dietro dei faldoni da cinque chili con centinaia di pagine di schemi, formulari e fotocopie varie...

(anche se personalmente ho le stesse identiche perplessità di Carla sull'argomento, ossia che agli esami di stato il ragazzo non è più lì in veste di "studente che deve essere aiutato nel suo percorso di apprendimento", ma di persona che il percorso di apprendimento l'ha già concluso, e deve solo dimostrare cosa ha appreso).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 5:59 pm

Citazione :
Anzi, viene dato praticamente come certezza assoluta che lo studente abbia diritto di utilizzare agli esami tutti gli strumenti di aiuto che era già abituato a usare prima (tranne le eventuali riduzioni di lunghezza del compito scritto, che deve essere uguale per tutti), purché preventivamente revisionati e controfirmati dai suoi insegnanti. Ho visto gente arrivare alla maturità portandosi dietro dei faldoni da cinque chili con centinaia di pagine di schemi, formulari e fotocopie varie.
..


Che gli insegnanti abbiano perplessità non lo commento
che un insegnante dica "viene dato come certezza assoluta....."
è inaccettabile.

Questa certezza è data dalla legge dello Stato che voi servite e la dovete applicare senza se e senza ma
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 6:09 pm

carla75 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus
sono gli specialisti che diagnosticano il dsa  -- il dsa per definizione ha problemi di memoria e gli insegnanti concedono le mappe.

Non spetta a loro decidere se sia vero o no.

No, tu stai parlando di tutt'altro: ovvero, TU HAI DETTO che se un ragazzo non ha nessuna certificazione ma gli insegnanti si rendono conto ugualmente che abbia un problema di memoria, allora devono fargli il bes a causa del suo problema di memoria (considerandolo come una cosa certa) e dargli ugualmente tutte le mappe che si darebbero a un ragazzo con dsa. Altrimenti dimostrano di essere gravemente negligenti e non professionali.

Non hai chiarito, e continui a non chiarire, come dovrebbero fare gli insegnanti a sapere con certezza che il ragazzo abbia effettivamente un problema di memoria, visto che la certificazione del professionista abilitato non c'è, e visto che gli insegnanti non possono fare le diagnosi.

Al massimo posso capire la seguente situazione: gli insegnanti SOSPETTANO che il ragazzo possa avere un problema di memoria, convocano la famiglia e consigliano alla famiglia di sottoporlo a controlli. Tu invece dici che nel frattempo dovrebbero comunque precipitarsi a fargli il bes e a dargli comunque tutti gli stessi strumenti adeguati ai dsa, prima ancora di sapere se il dsa c'è davvero, e magari anche prima ancora di consultare la famiglia, perché tanto gli insegnanti "lo sanno già" che il problema di memoria c'è di sicuro????

rileggi e ti accorgerai che rispondevo a rita che diceva che ci sono ragazzi con problemi di memoria (significa che ha capito che hanno problemi di memoria...)

ho come l'impressione che stiate cercando di svicolare un po'


la domanda era: si lasciano le mappe nelle verifiche?
la risposta è:  sì


c'e' una legge che lo impone?
gli strumenti, e quali strumenti si concordano.
se e' previsto nel pdp si, sennò no. non tutti i dsa ad esempio hanno una memoria deficitaria.
infatti molti dsa si laureano e all'università le mappe non le possono usare.
faccio presente che un deficit di memoria e' strutturale, non evolve. non e' che  a luglio il ragazzo non ricorda nulla e all'esame porta le mappe e a novembre va a fare i parziali di 200 pagine.

concordo!!!
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 6:41 pm

carla75 ha scritto:
il mio collega di fisica ai ragazzi dsa fa usare anche il libro. Molti prendono ugualmente 3. Un compito fatto sulle conoscenze si può copiare, uno fatto sul ragionamento no. a meno che l'alunno non abbia l'intelligenza di saper utilizzare gli strumenti a disposizione e di dedurre da solo quale è l'informazione utile al suo problema. e' questo differenzia i veri dislessici da quelli finti. ovviamente non lo contesta nessuno. mica un genitore può contestare che il figlio non ci arriva....  

geniale: dall'anno prossimo lo farò anch'io! in tutte le classi, in tutti gli indirizzi, visto che poi, tranne che allo scientifico, matematica non sarà più materia dell'esame di stato. anzi, posso iniziare già da ora per le classi dalle quarte in giù!

un nuovo motto per i compiti in classe: open books, closed mouths
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 6:42 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Anzi, viene dato praticamente come certezza assoluta che lo studente abbia diritto di utilizzare agli esami tutti gli strumenti di aiuto che era già abituato a usare prima (tranne le eventuali riduzioni di lunghezza del compito scritto, che deve essere uguale per tutti), purché preventivamente revisionati e controfirmati dai suoi insegnanti. Ho visto gente arrivare alla maturità portandosi dietro dei faldoni da cinque chili con centinaia di pagine di schemi, formulari e fotocopie varie.
..


Che gli insegnanti abbiano perplessità non lo commento
che un insegnante dica "viene dato come certezza assoluta....."
è inaccettabile.

Questa certezza è data dalla legge dello Stato che voi servite e la dovete applicare senza se e senza ma
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 6:42 pm

rita 76 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus
sono gli specialisti che diagnosticano il dsa  -- il dsa per definizione ha problemi di memoria e gli insegnanti concedono le mappe.

Non spetta a loro decidere se sia vero o no.

No, tu stai parlando di tutt'altro: ovvero, TU HAI DETTO che se un ragazzo non ha nessuna certificazione ma gli insegnanti si rendono conto ugualmente che abbia un problema di memoria, allora devono fargli il bes a causa del suo problema di memoria (considerandolo come una cosa certa) e dargli ugualmente tutte le mappe che si darebbero a un ragazzo con dsa. Altrimenti dimostrano di essere gravemente negligenti e non professionali.

Non hai chiarito, e continui a non chiarire, come dovrebbero fare gli insegnanti a sapere con certezza che il ragazzo abbia effettivamente un problema di memoria, visto che la certificazione del professionista abilitato non c'è, e visto che gli insegnanti non possono fare le diagnosi.

Al massimo posso capire la seguente situazione: gli insegnanti SOSPETTANO che il ragazzo possa avere un problema di memoria, convocano la famiglia e consigliano alla famiglia di sottoporlo a controlli. Tu invece dici che nel frattempo dovrebbero comunque precipitarsi a fargli il bes e a dargli comunque tutti gli stessi strumenti adeguati ai dsa, prima ancora di sapere se il dsa c'è davvero, e magari anche prima ancora di consultare la famiglia, perché tanto gli insegnanti "lo sanno già" che il problema di memoria c'è di sicuro????

rileggi e ti accorgerai che rispondevo a rita che diceva che ci sono ragazzi con problemi di memoria (significa che ha capito che hanno problemi di memoria...)

ho come l'impressione che stiate cercando di svicolare un po'


la domanda era: si lasciano le mappe nelle verifiche?
la risposta è:  sì


c'e' una legge che lo impone?
gli strumenti, e quali strumenti si concordano.
se e' previsto nel pdp si, sennò no. non tutti i dsa ad esempio hanno una memoria deficitaria.
infatti molti dsa si laureano e all'università le mappe non le possono usare.
faccio presente che un deficit di memoria e' strutturale, non evolve. non e' che  a luglio il ragazzo non ricorda nulla e all'esame porta le mappe e a novembre va a fare i parziali di 200 pagine.

concordo!!!


E' vero che ogni dsa è diverso dall'altro, così come ciascuno di noi è diverso dall'altro quindi ci sta anche che qualcuno non voglia o non abbia necessità di usare le mappe.

Qui finisce però quanto c'è di condivisibile nel tuo discorso.

All'università le mappe le possono usare.
Non solo, tanti docenti universitari, illuminati, permettono a chiunque di tenersi tutte le mappe, i libri e quello che desidera sapendo bene che se non hai studiato in un'ora di esame non tiri fuori un ragno dal buco.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 6:58 pm

Ire ha scritto:
Citazione :
Anzi, viene dato praticamente come certezza assoluta che lo studente abbia diritto di utilizzare agli esami tutti gli strumenti di aiuto che era già abituato a usare prima (tranne le eventuali riduzioni di lunghezza del compito scritto, che deve essere uguale per tutti), purché preventivamente revisionati e controfirmati dai suoi insegnanti. Ho visto gente arrivare alla maturità portandosi dietro dei faldoni da cinque chili con centinaia di pagine di schemi, formulari e fotocopie varie.
..


Che gli insegnanti abbiano perplessità  non lo commento
che un insegnante dica "viene dato come certezza assoluta....."
è inaccettabile.

Questa certezza è data dalla legge dello Stato che voi servite e la dovete applicare senza se e senza ma

Guarda che non sono stata io a dire che esistono scuole dove non si fanno portare i materiali di ausilio agli esami, e che addirittura siano talmente tante che un insegnante può anche averne girate parecchie senza aver mai visto portare tali materiali agli esami. Io ho detto chiaramente che nelle scuole che conosco io SI FANNO PORTARE, e sono anche rimasta stupita del fatto che esistessero scuole dove non lo si fa. Quindi non capisco perché tu te la prenda con me. Prenditela con quelle scuole, se esistono davvero.

NON HO DETTO che io non seguo la legge o che cerco di sabotarla.

Ho solo detto che su alcuni punti di tale normativa, tra cui appunto la confusione (velleitaria) tra "aiuto all'apprendimento" e "aiuto agli esami", personalmente ho delle perplessità e non li condivido.

Non ho detto che non li applico, ho detto che personalmente non mi piacciono e non li condivido, ma se c'è da applicarli li applico senza problemi.

Adesso il fatto di non essere personalmente d'accordo su una normativa (ma adeguarsi ad applicarla lo stesso) è peccato mortale inaccettabile? Non basta applicarla regolarmente, è pure obbligatorio crederci nel profondo, e fare giuramento di condivisione incondizionata? Adesso c'è pure la dittatura sui pensieri e sulle opinioni personali?

Ah, aggiungo: con il clima di rivendicazioni accanite, di diffide, ricorsi, lettere degli avvocati e minacce di denunce che c'è in questo ambito, da parte delle famiglie dei ragazzi con dsa, dei professionisti che le seguono, per non parlare delle associazioni che tu dovresti conoscere bene... mi pare veramente improbabile che ci siano scuole intere (o addirittura province intere) in cui da anni si viola clamorosamente la legge, e che nessuno se ne sia mai accorto o abbia mai protestato.

Quindi, i casi sono due: o in quelle province i genitori dei ragazzi con dsa sono tutti sprovveduti, boccaloni e rinunciatari (mentre quelli rivendicativi stanno tutti nelle scuole dove lavoriamo noialtri), oppure potrebbe essere vero che non c'è un obbligo così assoluto come dici tu.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:03 pm

Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus
sono gli specialisti che diagnosticano il dsa  -- il dsa per definizione ha problemi di memoria e gli insegnanti concedono le mappe.

Non spetta a loro decidere se sia vero o no.

No, tu stai parlando di tutt'altro: ovvero, TU HAI DETTO che se un ragazzo non ha nessuna certificazione ma gli insegnanti si rendono conto ugualmente che abbia un problema di memoria, allora devono fargli il bes a causa del suo problema di memoria (considerandolo come una cosa certa) e dargli ugualmente tutte le mappe che si darebbero a un ragazzo con dsa. Altrimenti dimostrano di essere gravemente negligenti e non professionali.

Non hai chiarito, e continui a non chiarire, come dovrebbero fare gli insegnanti a sapere con certezza che il ragazzo abbia effettivamente un problema di memoria, visto che la certificazione del professionista abilitato non c'è, e visto che gli insegnanti non possono fare le diagnosi.

Al massimo posso capire la seguente situazione: gli insegnanti SOSPETTANO che il ragazzo possa avere un problema di memoria, convocano la famiglia e consigliano alla famiglia di sottoporlo a controlli. Tu invece dici che nel frattempo dovrebbero comunque precipitarsi a fargli il bes e a dargli comunque tutti gli stessi strumenti adeguati ai dsa, prima ancora di sapere se il dsa c'è davvero, e magari anche prima ancora di consultare la famiglia, perché tanto gli insegnanti "lo sanno già" che il problema di memoria c'è di sicuro????

rileggi e ti accorgerai che rispondevo a rita che diceva che ci sono ragazzi con problemi di memoria (significa che ha capito che hanno problemi di memoria...)

ho come l'impressione che stiate cercando di svicolare un po'


la domanda era: si lasciano le mappe nelle verifiche?
la risposta è:  sì


c'e' una legge che lo impone?
gli strumenti, e quali strumenti si concordano.
se e' previsto nel pdp si, sennò no. non tutti i dsa ad esempio hanno una memoria deficitaria.
infatti molti dsa si laureano e all'università le mappe non le possono usare.
faccio presente che un deficit di memoria e' strutturale, non evolve. non e' che  a luglio il ragazzo non ricorda nulla e all'esame porta le mappe e a novembre va a fare i parziali di 200 pagine.

concordo!!!


E' vero che ogni dsa è diverso dall'altro, così come ciascuno di noi è diverso dall'altro quindi ci sta anche che qualcuno non voglia o non abbia necessità di usare le mappe.

Qui finisce però quanto c'è di condivisibile nel tuo discorso.

All'università le mappe le possono usare.  
Non solo,  tanti docenti universitari, illuminati,  permettono a chiunque di tenersi tutte le mappe, i libri e quello che desidera  sapendo bene che se non hai studiato in un'ora di esame non tiri fuori un ragno dal buco.

non ho tirato fuori io il discorso dell' università

io mi sono limitata a concordare sul fatto che non tutti i DSA "hanno una memoria deficitaria"
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4796
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:05 pm

cha ha scritto:
carla75 ha scritto:
il mio collega di fisica ai ragazzi dsa fa usare anche il libro. Molti prendono ugualmente 3. Un compito fatto sulle conoscenze si può copiare, uno fatto sul ragionamento no. a meno che l'alunno non abbia l'intelligenza di saper utilizzare gli strumenti a disposizione e di dedurre da solo quale è l'informazione utile al suo problema. e' questo differenzia i veri dislessici da quelli finti. ovviamente non lo contesta nessuno. mica un genitore può contestare che il figlio non ci arriva....  

geniale: dall'anno prossimo lo farò anch'io! in tutte le classi, in tutti gli indirizzi, visto che poi, tranne che allo scientifico, matematica non sarà più materia dell'esame di stato. anzi, posso iniziare già da ora per le classi dalle quarte in giù!

un nuovo motto per i compiti in classe: open books, closed mouths
prova a fare un esercizio di fisica che non hai mai fatto partendo dalle formule del libro e dalla spiegazione teorica. se hai logica lo fai. senno' no.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:10 pm

svista, chiedo scusa a carla


Ultima modifica di Ire il Lun Mar 06, 2017 7:24 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:12 pm

carla75 ha scritto:
cha ha scritto:
carla75 ha scritto:
il mio collega di fisica ai ragazzi dsa fa usare anche il libro. Molti prendono ugualmente 3. Un compito fatto sulle conoscenze si può copiare, uno fatto sul ragionamento no. a meno che l'alunno non abbia l'intelligenza di saper utilizzare gli strumenti a disposizione e di dedurre da solo quale è l'informazione utile al suo problema. e' questo differenzia i veri dislessici da quelli finti. ovviamente non lo contesta nessuno. mica un genitore può contestare che il figlio non ci arriva....  

geniale: dall'anno prossimo lo farò anch'io! in tutte le classi, in tutti gli indirizzi, visto che poi, tranne che allo scientifico, matematica non sarà più materia dell'esame di stato. anzi, posso iniziare già da ora per le classi dalle quarte in giù!

un nuovo motto per i compiti in classe: open books, closed mouths
prova a fare un esercizio di fisica che non hai mai fatto partendo dalle formule del libro e dalla spiegazione teorica. se hai logica lo fai. senno' no.

lo stesso discorso vale per la produzione scritta e per la comprensione con rielaborazione personale: le parole chiave, le mappe concettuali ed i libri non bastano per produrre un testo, ecc.


Ultima modifica di rita 76 il Lun Mar 06, 2017 7:14 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4796
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:13 pm

Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus
sono gli specialisti che diagnosticano il dsa  -- il dsa per definizione ha problemi di memoria e gli insegnanti concedono le mappe.

Non spetta a loro decidere se sia vero o no.

No, tu stai parlando di tutt'altro: ovvero, TU HAI DETTO che se un ragazzo non ha nessuna certificazione ma gli insegnanti si rendono conto ugualmente che abbia un problema di memoria, allora devono fargli il bes a causa del suo problema di memoria (considerandolo come una cosa certa) e dargli ugualmente tutte le mappe che si darebbero a un ragazzo con dsa. Altrimenti dimostrano di essere gravemente negligenti e non professionali.

Non hai chiarito, e continui a non chiarire, come dovrebbero fare gli insegnanti a sapere con certezza che il ragazzo abbia effettivamente un problema di memoria, visto che la certificazione del professionista abilitato non c'è, e visto che gli insegnanti non possono fare le diagnosi.

Al massimo posso capire la seguente situazione: gli insegnanti SOSPETTANO che il ragazzo possa avere un problema di memoria, convocano la famiglia e consigliano alla famiglia di sottoporlo a controlli. Tu invece dici che nel frattempo dovrebbero comunque precipitarsi a fargli il bes e a dargli comunque tutti gli stessi strumenti adeguati ai dsa, prima ancora di sapere se il dsa c'è davvero, e magari anche prima ancora di consultare la famiglia, perché tanto gli insegnanti "lo sanno già" che il problema di memoria c'è di sicuro????

rileggi e ti accorgerai che rispondevo a rita che diceva che ci sono ragazzi con problemi di memoria (significa che ha capito che hanno problemi di memoria...)

ho come l'impressione che stiate cercando di svicolare un po'


la domanda era: si lasciano le mappe nelle verifiche?
la risposta è:  sì


c'e' una legge che lo impone?
gli strumenti, e quali strumenti si concordano.
se e' previsto nel pdp si, sennò no. non tutti i dsa ad esempio hanno una memoria deficitaria.
infatti molti dsa si laureano e all'università le mappe non le possono usare.
faccio presente che un deficit di memoria e' strutturale, non evolve. non e' che  a luglio il ragazzo non ricorda nulla e all'esame porta le mappe e a novembre va a fare i parziali di 200 pagine.

concordo!!!


E' vero che ogni dsa è diverso dall'altro, così come ciascuno di noi è diverso dall'altro quindi ci sta anche che qualcuno non voglia o non abbia necessità di usare le mappe.

Qui finisce però quanto c'è di condivisibile nel tuo discorso.

All'università le mappe le possono usare.  
Non solo,  tanti docenti universitari, illuminati,  permettono a chiunque di tenersi tutte le mappe, i libri e quello che desidera  sapendo bene che se non hai studiato in un'ora di esame non tiri fuori un ragno dal buco.
non mi pare che gli strumenti dispensativi e compensativi, quali le mappe concettuali, della legge 170 riguardino anche l'università. e quelli che tu chiami docenti illuminati io li chiamo scorretti, per non dire altro. un laureato in medicina l'anatomia la deve sapere, perchè non può far aspettare il paziente sotto anestesia perchè non si ricorda dove sta la milza. le conoscenze tanto ormai screditate alle superiori, grazie alla legge 170 legge, all'università sono imprescindibili. a questo punto qualsiasi titolo che fa fede pubblica e' carta straccia. e fanno bene in Olanda dove hanno stralciato tutte le norme sui Dsa, rendendosi conto che si stava toccando evidentemente il fondo.
Tornare in alto Andare in basso
nakamura



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 08.04.15

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:19 pm

avidodinformazioni ha scritto:

...

La didattica per competenze consentirebbe di lasciare ai DSA tutti gli strumenti compensativi che desiderano per poi valutare se gli sono utili a raggiungere il fine ultimo o se servono solo per "sfangare l'interrogazione".
Secondo me sarebbe una strage (non solo tra i DSA) e per questo io non l'attuerò mai, però sarebbe risolutiva.

...

Però è proprio qui che sta il busillis.

Pensa che le prove orali per i prof che stanno concludendo il concorso (non per i bambini con dsa) consistono nel preparare una lezione su un argomento che viene comunicato con 24 ore di anticipo.



Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:19 pm

Carla, ti chiedo scusa, ho visto male non sei stata tu a dire che non hai tirato fuori il discorso.
modifico
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:21 pm

nakamura ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

...

La didattica per competenze consentirebbe di lasciare ai DSA tutti gli strumenti compensativi che desiderano per poi valutare se gli sono utili a raggiungere il fine ultimo o se servono solo per "sfangare l'interrogazione".
Secondo me sarebbe una strage (non solo tra i DSA) e per questo io non l'attuerò mai, però sarebbe risolutiva.

...

Però è proprio qui che sta il busillis.

Pensa che le prove orali per i prof che stanno concludendo il concorso (non per i bambini con dsa) consistono nel preparare una lezione su un argomento che viene comunicato con 24 ore di anticipo.


questo è successo anche al concorso del 2012
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:23 pm

Citazione :
non mi pare che gli strumenti dispensativi e compensativi, quali le mappe concettuali, della legge 170 riguardino anche l'università. e quelli che tu chiami docenti illuminati io li chiamo scorretti, per non dire altro. un laureato in medicina l'anatomia la deve sapere, perchè non può far aspettare il paziente sotto anestesia perchè non si ricorda dove sta la milza. le conoscenze tanto ormai screditate alle superiori, grazie alla legge 170 legge, all'università sono imprescindibili. a questo punto qualsiasi titolo che fa fede pubblica e' carta straccia. e fanno bene in Olanda dove hanno stralciato tutte le norme sui Dsa, rendendosi conto che si stava toccando evidentemente il fondo.

Informati Carla perchè sulla nostra università hai informazioni sbagliate.

In quanto all'Olanda... per ora le cose da noi stanno così, e il fondo lo stiamo toccando quando sentiamo che un docente dice che i dsa non hanno problemi di memoria.
Per il resto... si vedrà
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75

avatar

Messaggi : 4796
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:41 pm

Allora mi citi la fonte normativa in cui si impone alle università la concessione delle mappe concettuali? se non c'e' vuol dire che le Università le concedono in autonomia e non sulla base di un precetto normativo come avviene alle superiori, tanto che non e' previsto un pdp. e io, da cittadina lo trovo inaccettabile: se un diploma non si nega a nessuno per l'alta formazione le cose sono diverse. un dottore le cose le deve sapere.

facciamo un'altra precisazione: la collega non ha sbagliato del tutto nel dire che i dsa non hanno problemi di memoria, perchè e' in parte vero. il deficit di memoria può essere correlato alla dislessia, ma non e' la regola. ci sono dsa che hanno una memoria perfettamente nella norma e per loro le mappe non servono e non dovrebbero essere concesse.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Mappa durante la verifica    Lun Mar 06, 2017 7:45 pm

carla75 ha scritto:
Allora mi citi la fonte normativa in cui si impone alle università la concessione delle mappe concettuali? se non c'e' vuol dire che le Università le concedono in autonomia e non sulla base di un precetto normativo come avviene alle superiori, tanto che non e' previsto un pdp.

lo stesso discorso, a mio avviso, vale per le mappe da utilizzare durante le verifiche: nella normativa è specificato che dovrebbero essere utilizzate ma non è specificato che ciò dovrebbe accadere durante le verifiche.

anche in questo caso si tratta di una decisione presa in autonomia dalle singole scuole o reti di scuole
Tornare in alto Andare in basso
 
Mappa durante la verifica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 8Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» ..durante la preparazione per ovo..
» Mappa cromosomica e...
» FAQ: durante la stimolazione
» Ma la cioccolata durante l'allattamento?
» Andare in malattia durante l'espletamento del protocollo ICSI

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: