Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Viaggi d’istruzione di una giornata

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
daniele00



Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 31.10.16

MessaggioTitolo: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 2:51 pm

Salve volevo sapere un docente è obbligato ad accettare di accompagnare gli studenti in un viaggio d'istruzione di una giornata?
Inoltre visto che il viaggio dura dalla mattina alla sera e sono molte più ore di lavoro,spetta qualche retribuzione al docente che accetta? Il giorno dopo spetta una giornata di riposo o no?
Vi ringrazio per i chiarimenti
Tornare in alto Andare in basso
raganella

avatar

Messaggi : 2147
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 2:59 pm

No
No
No
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2401
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 3:20 pm

se poi ci aggiungi che le responsabilità aumentano e le garanzie latitano (a livello sempre di responsabilità civili e penali) cominci a capire perchè sia sempre più difficile trovare accompagnatori.
Tornare in alto Andare in basso
daniele00



Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 31.10.16

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 4:21 pm

Ok quindi in pratica non conviene visto che ti tocca fare 12 ore non stop di lavoro con molte più responsabilità.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2401
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 6:13 pm

Esatto, non conviene. Dal punto di vista della dignità e dei diritti del lavoratore poi, è un modo per mortificare l'intera categoria (a mio avviso).
Solo che ti diranno che "lo fai per i ragazzi" oppure, peggio ancora, che "il buon docente si valuta anche da queste cose" (cioè da quanto straordinario gratis e sottopagato accetta di fare di buon grado assumendosene di tasca sua tutte le responsabilità). Benvenuto nella scuola del MERITO.

Se la risposta precedente ti chiariva perchè così pochi accettano, questa ti chiarisce perchè, sebbene pochi, ce ne siano ancora che accompagnano. Quelli sono i "docenti meritevoli"!
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3164
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 6:19 pm

Non la farei così drammatica...
Se hai classi tranquille, o maggiorenni, una gita DIDATTICA ,E RIPETO DIDATTICA ad un museo o un azienda è comunque formativa. Non possiamo nemmeno privare i ragazzi di tutto.
Le gite di più giorni, invece,in posti del cazxo come Barcellona discoteca fumo e sbronza evitare come la peste.andrebbero abolite
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2401
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Ven Mar 03, 2017 6:35 pm

Tutte le gite sono didattiche, sulla carta.
E in tutte le gite, anche quelle con le classi più tranquille e interessate, c'è sempre la voglia di divertirsi da parte dei ragazzi. E' fisiologico.
Le gite sarebbero ottime iniziative se ci fossero i soldi per farle come si deve. Con un team di accompagnatori, non solo docenti, ma guardiani in grado di fare turni; non classi intere, ma piccoli gruppi, magari dei migliori.
Il problema è che si vogliono fare a costo zero, sulla pelle dei docenti che nemmeno si rendono conto a quali responsabilità vanno incontro.
Dovrebbero essere invece a costo zero per le famiglie (che invece pagano belle somme per il viaggio "d'istruzione" alla faccia dell'istruzione pubblica gratuita), a intero carico dello stato, comprese le assicurazioni e le paghe extra per gli accompagnatori. Sono costi che lo stato ha rinunciato da tempo a sostenere, sia perchè troppo onerosi per una finanza che ormai ha come unico obiettivo risparmiare , sempre risparmiare e fortissimamente risparmiare; e sia perchè ci si è resi conto che si continuano a fare in tutte le scuole "all'italiana" cioè a spese degli utenti e dei lavoratori e "senza maggiori oneri per la finanza pubblica"
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 11:03 am

Paolo Santaniello ha scritto:
Tutte le gite sono didattiche, sulla carta.
E in tutte le gite, anche quelle con le classi più tranquille e interessate, c'è sempre la voglia di divertirsi da parte dei ragazzi. E' fisiologico.
Le gite sarebbero ottime iniziative se ci fossero i soldi per farle come si deve. Con un team di accompagnatori, non solo docenti, ma guardiani in grado di fare turni; non classi intere, ma piccoli gruppi, magari dei migliori.
Il problema è che si vogliono fare a costo zero, sulla pelle dei docenti che nemmeno si rendono conto a quali responsabilità vanno incontro.
Dovrebbero essere invece a costo zero per le famiglie (che invece pagano belle somme per il viaggio "d'istruzione" alla faccia dell'istruzione pubblica gratuita), a intero carico dello stato, comprese le assicurazioni e le paghe extra per gli accompagnatori. Sono costi che lo stato ha rinunciato da tempo a sostenere, sia perchè troppo onerosi per una finanza che ormai ha come unico obiettivo risparmiare , sempre risparmiare e fortissimamente risparmiare; e sia perchè ci si è resi conto che si continuano a fare in tutte le scuole "all'italiana" cioè a spese degli utenti e dei lavoratori e "senza maggiori oneri per la finanza pubblica"

Le gite a carico dello stato? Ma in quale paese della cuccagna? Da che mondo e mondo le gite sono sempre state pagate dalle famiglie, semmai ai docenti veniva riconosciuto, mi pare, un obolo che poi e' stato abolito.

Io posso capire che qualche collega approfitti delle gite per evadere dalla sua infelicita' familiare o che sia troppo povero per viaggiare a sue spese.In questi casi il gioco, forse, potrebbe valere a candela.Normalmente si tratta di autolesionismo puro.Te li raccomando poi i provocatori che parlano di prof che hanno pure pagato per accompagnare gli alunni in gita, considerandolo un comportamento apprezzabile e meritevole di essere preso ad esempio.

Bando ai ricatti morali di madriteresedicalcutta e superprof! Le gite se le facciano da soli o con le famiglie.Per illustrare i capolavori del passato o i trabiccoli di Masaniello bastano i libri di testo.Inoltre adesso ci sono pure le lim.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3164
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 11:54 am

I veri rischi esistono nelle "libere uscite" e nei pernottamenti.
Accompagnare una mattina una classe in fila a visitare la azienda elettrica, o ad assistere ad un processo è cosa ben diversa che portarli nei soliti posti del cazzo a farli sballare.
e bel più istruttiva
Tornare in alto Andare in basso
Online
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 12:25 pm

Masaniello ha scritto:
I veri rischi esistono nelle "libere uscite" e nei pernottamenti.
Accompagnare una mattina una classe in fila a visitare la azienda elettrica, o ad assistere ad un processo è cosa ben diversa che portarli nei soliti posti del cazzo a farli sballare.
e bel più istruttiva

Ah, un processo ti sembra istruttivo?

Eh gia', di gogne mediatiche in Italia ce ne sono ancora troppo poche.Bisogna portare i pargoli ad ammirare l' Italica giustizia in tutta la sua magnificenza.

Peccato che non siamo in Cina, dopo portano le scolaresche alle esecuzioni capitali.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3164
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 12:42 pm

Alle superiori eravamo andati a visitare la Corte dei Conti. Mica il processo Pacciani e i peli di fiha di Vanni.
Disattiva la modalità "distorci il significato delle parole"
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2401
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 1:05 pm

Se la scuola è uguale per tutti, è gratuita per tutti.
Se la gita è attività didattica allora è scuola, quindi deve essere gratuita per gli alunni.
Se così non è perchè lo stato non se lo può permettere, allora è una attività didattica che solo i più ricchi si possono permettere, e quindi non più uguale per tutti.
O, più verosimilmente, non è didattica affatto. Perchè se pago, scelgo e quindi scelgo di svagarmi.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 1:31 pm

Masaniello ha scritto:
Alle superiori eravamo andati a visitare la Corte dei Conti. Mica il processo Pacciani e i peli di fiha di Vanni.
Disattiva la modalità "distorci il significato delle parole"

Caro camerata, io non distorco un bel niente.Hai scritto tu di processi ,senza ulteriori specificazioni.

Mi sembri il caballero, le cui parole venivano sempre distorte dai comunisti cattivi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 3:33 pm

Comunque, la risposta totale globale è sempre la stessa: NESSUNO può essere obbligato ad accompagnare le classi in gita se non vuole, e se non dà spontaneamente la disponibilità.

Proprio in base a questo, al momento della programmazione delle gite in consiglio di classe, chi è DECISO a dire di no deve dirlo subito e farlo mettere a verbale subito. Altrimenti può capitare che tutti diano parere favorevole alla gita anche se nessuno vuole accompagnarla davvero, specialmente se la gita si fa sei mesi dopo la programmazione, e non si trova più nessuno disposto ad accompagnarla anche se sei mesi prima erano tutti favorevoli (tanto pensavano che non toccasse a loro).

E quello è l'UNICO caso in cui il preside può davvero fare un ordine di servizio d'autorità.

Se già nel mese di novembre è chiaro che nessuno è disposto ad accompagnare la classe in gita, la gita non si programma affatto, punto e basta...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2401
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Sab Mar 04, 2017 8:47 pm

dici che nessuno può essere obbligato? Beh si... io mi posso permettere di rifiutare, perchè sono entrato in ruolo diversi anni fa e non ho interesse a mostrarmi meritevoli.
Ma per le nuove leve, per chi vuole il trasferimento, per chi vuole sopravvivere in un ambiente fortemente meritocratico, entrare nella logica del "merito" non sarà più tanto facoltativo in futuro.
Per meglio dire, avrai sempre la libertà di rifiutare... ma il prezzo da pagare sarà sempre più alto
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Dom Mar 05, 2017 2:06 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Comunque, la risposta totale globale è sempre la stessa: NESSUNO può essere obbligato ad accompagnare le classi in gita se non vuole, e se non dà spontaneamente la disponibilità.

Proprio in base a questo, al momento della programmazione delle gite in consiglio di classe, chi è DECISO a dire di no deve dirlo subito e farlo mettere a verbale subito. Altrimenti può capitare che tutti diano parere favorevole alla gita anche se nessuno vuole accompagnarla davvero, specialmente se la gita si fa sei mesi dopo la programmazione, e non si trova più nessuno disposto ad accompagnarla anche se sei mesi prima erano tutti favorevoli (tanto pensavano che non toccasse a loro).

E quello è l'UNICO caso in cui il preside può davvero fare un ordine di servizio d'autorità.

Se già nel mese di novembre è chiaro che nessuno è disposto ad accompagnare la classe in gita, la gita non si programma affatto, punto e basta...

" E' quello l' unico caso in cui un preside puo' davvero fare l un ordine di servizio.."

Non sono d' accordo.Secondo me un viaggio distruzione non puo' costituire un obbligo di servizio in ogni caso.Mettere le mani avanti puo' essere opportuno, ma non e' obbligatorio. In teoria un docente puo' essere disponibile a settembre e non piu' disponibile a marzo.In sei mesi possono cambiare molte cose nella vita di una persona.Finora gli obblighi di servizio sono espessamente elencati nel contratto.Il prossimo potrebbe aumentarli o definirli in termini talmente vaghi da facilitare gli arbitri dirigenziali.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Viaggi d’istruzione di una giornata   Dom Mar 05, 2017 2:26 pm

Una cosa è la sopravvenuta impossibilità pratica (e imprevedibile), per motivi di salute o problemi personali seri, di un docente che mesi prima si era dichiarato disponibile.

Un'altra è che il docente non si sia minimamente preoccupato di dichiarare le proprie intenzioni personali sulla gita, cioè la disponibilità o l'indisponibilità, e però la programmazione della gita l'ha approvata, semplicemente perché non gli costava niente dire di sì (anzi, perché ha pensato che sarebbe stato impopolare opporsi), e perché tanto pensava che qualcun altro si sarebbe trovato di sicuro.

Se uno è contrario ad accompagnare la gita lo dichiara subito, fin dall'inizio, senza nemmeno dover specificare la motivazione (che ci siano ragioni familiari serie, o semplicemente perché non gli va, non è affatto obbligato a dirlo).  Io l'ho fatto più volte, e l'ho fatto mettere a verbale.

Poi, per carità, se qualcuno si compiace di accompagnare più gite possibili e di non farsene mai mancare una, perché la cosa GLI PIACE e la considera una soddisfazione per sé, che faccia pure, io non ho nulla in contrario.

Quelli che non sopporto sono quelli che si compiacciono di accompagnare le gite tutti gli anni, che sono sempre in prima fila nell'organizzazione delle gite, che appunto non se ne fanno mancare una... e che poi tutti gli anni si sfogano su quanto è faticoso, quanto è angosciante, quanto è un sacrificio terribile, e "non è giusto che tocchi sempre a me", e "non è giusto che ci sia qualcuno che non le fa mai", e che "bisognerebbe fare un po' per uno".

Se le consideri un sacrificio che ti fa stare male, basta che tu dica di no.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Viaggi d’istruzione di una giornata
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Giornata Formativa Gratuita con la Nails Corporation
» E' arrivata la giornata NO!!!
» Presentata alla Camera la terza giornata nazionale dello sbattezzo
» Ma che bella giornata ieri!! Ikea...Shopping e................
» DA OGGI E' ATTIVA LA CONVENZIONE CON TUI VIAGGI

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: