Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Lamentele al dirigente (con eventi distorti)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
MissMarple



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 26.11.14

MessaggioOggetto: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Ven Mar 10, 2017 5:13 pm

Promemoria primo messaggio :

Un gruppo di mamme (non mi è stato detto né quante né chi) si é formalmente lamentato davanti al dirigente perché io non lascio andare in bagno i ragazzi, tanto da procurargli dolore. La verità, che ho ribadito al DS e alle mamme rappresentanti, é che io lavoro quasi sempre in ore in cui non sarebbe possibile, per decisione del Consiglio, andare in bagno (prima e ultima ora, ora immediatamente successiva all'intervallo). Nelle restanti ore non pongo un divieto assoluto, mi limito a chiedere se davvero non riescono a resistere, se la risposta é no (capita) lascio andare naturalmente, ma a volte ammettono di poter resistere e in quel caso invito ad andare in un secondo momento. Mi sento...umiliata. Probabilmente é eccessivo, ma io in quella classe lavoro davvero bene, sto dando tutta me stessa e i risultati sono notevoli. E invece si vanno a lamentare per una ca**ata del genero. Capita anche a voi?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
precario_acciaio.



Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 9:58 am

Concordo con Chicca70; bere molto e avere un "ricambio" di urina frequente è fondamentale per la salute; sono cose che purtroppo si capiscono a proprie spese quando si accudisce una persona con problemi di questo tipo; io di certo non imporrò a qualcuno di non bere e andare in bagno.

Diverso invece è il caso del mangiare: non c'è nessun motivo per mangiare in classe ed è dimostrazione di maleducazione; c'è l'intervallo per questa ragione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17197
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 11:09 am

precario_acciaio. ha scritto:
Concordo con Chicca70; bere molto e avere un "ricambio" di urina frequente è fondamentale per la salute; sono cose che purtroppo si capiscono a proprie spese quando si accudisce una persona con problemi di questo tipo; io di certo non imporrò a qualcuno di non bere e andare in bagno.

Diverso invece è il caso del mangiare: non c'è nessun motivo per mangiare in classe ed è dimostrazione di maleducazione; c'è l'intervallo per questa ragione.
frequente quanto ?

Sono il primo a lasciare che i ragazzi vadano in bagno quando ne hanno voglia, ma non mi venite a dire che è "fondamentale".

Da Torino a Reggio Calabria ci sono 14 ore di automobile o 14 ore di treno; quanti ricambi è fondamentale fare ?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 1:55 pm

Da Torino a Reggio Calabria c è un aereo che ci mette meno di due ore....
Tornare in alto Andare in basso
Online
MissMarple



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 26.11.14

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 2:18 pm

L'idea del semaforo é molto valida, sulla carta.
Ma poniamo si verifichi questa situazione: seconda media, seconda ora di italiano, mentre il professore spiega Boccaccio Giulio si alza e sposta il semaforo sul rosso per andare in bagno. Poco dopo rientra, e appena ritirato il semaforo sul verde Simona si alza, lo sposta sul rosso ed esce. Tornata Simona esce Salim, poi Carlo, Valerie, Yasmine...secondo te la lezione non sarebbe disturbata? Mi é capitato più di una volta, lascio andare un ragazzo e subito dopo me lo chiede un secondo, poi un terzo...in un'occasione ho chiesto quanti dovessero andare in bagno: 12 su 20. 12 tredicenni che dopo 55 minuti dall'intervallo dovevano assolutamente riandare. In quel caso, che si fa?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1131
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 4:30 pm

MissMarple ha scritto:
L'idea del semaforo é molto valida, sulla carta.
Ma poniamo si verifichi questa situazione: seconda media, seconda ora di italiano, mentre il professore spiega Boccaccio Giulio si alza e sposta il semaforo sul rosso per andare in bagno. Poco dopo rientra, e appena ritirato il semaforo sul verde Simona si alza, lo sposta sul rosso ed esce. Tornata Simona esce Salim, poi Carlo, Valerie, Yasmine...secondo te la lezione non sarebbe disturbata? Mi é capitato più di una volta, lascio andare un ragazzo e subito dopo me lo chiede un secondo, poi un terzo...in un'occasione ho chiesto quanti dovessero andare in bagno: 12 su 20. 12 tredicenni che dopo 55 minuti dall'intervallo  dovevano assolutamente riandare. In quel caso, che si fa?

Infatti non è un problema di semaforo.
Il caso che tu citi è spesso la norma. Che si fa?
L'unica cosa certa, con buona pace di Ire, è che non tutti hanno la reale necessità di andare in bagno.
Io non posso entrare nelle loro vesciche e non ho alcuna intenzione di iniziare discussioni surreali del tipo:

"Tu non hai alcuna esigenza fisiologica da espletare, vuoi solo farti una passeggiata"
"Non è vero, io non ce la faccio più a resistere".

Per cui che escano pure, per pisciare o per far finta di pisciare.

La civiltà di un popolo però si vede anche dalla correttezza dei rapporti interpersonali.

La scuola non può porsi come obiettivo quello di educare il popolo.
Tornare in alto Andare in basso
MissMarple



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 26.11.14

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 5:01 pm

Ma tu riesci a far lezione con un via vai continuo di ragazzi che escono?
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4401
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 5:28 pm

comp_xt ha scritto:
MissMarple ha scritto:
L'idea del semaforo é molto valida, sulla carta.
Ma poniamo si verifichi questa situazione: seconda media, seconda ora di italiano, mentre il professore spiega Boccaccio Giulio si alza e sposta il semaforo sul rosso per andare in bagno. Poco dopo rientra, e appena ritirato il semaforo sul verde Simona si alza, lo sposta sul rosso ed esce. Tornata Simona esce Salim, poi Carlo, Valerie, Yasmine...secondo te la lezione non sarebbe disturbata? Mi é capitato più di una volta, lascio andare un ragazzo e subito dopo me lo chiede un secondo, poi un terzo...in un'occasione ho chiesto quanti dovessero andare in bagno: 12 su 20. 12 tredicenni che dopo 55 minuti dall'intervallo  dovevano assolutamente riandare. In quel caso, che si fa?

Infatti non è un problema di semaforo.
Il caso che tu citi è spesso la norma. Che si fa?
L'unica cosa certa, con buona pace di Ire, è che non tutti hanno la reale necessità di andare in bagno.
Io non posso entrare nelle loro vesciche e non ho alcuna intenzione di iniziare discussioni surreali del tipo:

"Tu non hai alcuna esigenza fisiologica da espletare, vuoi solo farti una passeggiata"
"Non è vero, io non ce la faccio più a resistere".

Per cui che escano pure, per pisciare o per far finta di pisciare.

La civiltà di un popolo però si vede anche dalla correttezza dei rapporti interpersonali.

La scuola non può porsi come obiettivo quello di educare il popolo.

Concordo: pure io li lascio uscire tranquillamente purché non esagerino e purché non escano quando spiego o quando leggiamo qualcosa; se escono quando copiano, durante i lavori di gruppo, ecc. per me non è un problema.

Tra l'altro c' è gente che veramente necessita di andare in bagno ogni due o tre ore anche in contesti extrascolastici.

È vero che questi sono la minoranza (2 o 3 su 10) ma ci sono e non è giusto che paghino per quelli che vanno a fare le passeggiate.

Come dice giustamente Ushikawa, si vede dalle facce se hanno veramente bisogno oppure no.

E se anche così non fosse, pazienza... magari dopo le passeggiate si mettono tranquilli e seguono pure meglio.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1959
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 5:30 pm

A parte le necessità fisiologiche vere,, due o tre all'ora, io non ho un via vai. Ho notato che i problemi si concentrano con alcuni colleghi. Quindi probabilmente i ragazzi chiedono più spesso di uscire se si stanno annoiando, se il docente non spiega oppure è troppo aderente al libro di testo. Se l'attività è intensa, esce chi ha davvero bisogno.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17197
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 5:33 pm

Masaniello ha scritto:
Da Torino a Reggio Calabria c è un aereo che ci mette meno di due ore....
c'era
http://www.repubblica.it/economia/finanza/2017/03/08/news/alitalia_tagliati_tutti_i_voli_su_reggio_calabria-160082101/
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 17197
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 5:35 pm

MissMarple ha scritto:
L'idea del semaforo é molto valida, sulla carta.
Ma poniamo si verifichi questa situazione: seconda media, seconda ora di italiano, mentre il professore spiega Boccaccio Giulio si alza e sposta il semaforo sul rosso per andare in bagno. Poco dopo rientra, e appena ritirato il semaforo sul verde Simona si alza, lo sposta sul rosso ed esce. Tornata Simona esce Salim, poi Carlo, Valerie, Yasmine...secondo te la lezione non sarebbe disturbata? Mi é capitato più di una volta, lascio andare un ragazzo e subito dopo me lo chiede un secondo, poi un terzo...in un'occasione ho chiesto quanti dovessero andare in bagno: 12 su 20. 12 tredicenni che dopo 55 minuti dall'intervallo  dovevano assolutamente riandare. In quel caso, che si fa?
Gli fai un'ecografia e vedi chi deve andare veramente oppure no, oppure non fai andare nessuno e se qualcuno deve andare davvero poi sono tutti cavoli tuoi, oppure mandi tutti e te ne freghi.

Io scelgo sempre l'ultima.
Tornare in alto Andare in basso
rita 76

avatar

Messaggi : 4401
Data d'iscrizione : 04.07.11
Località : Casa mia

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 5:49 pm

chicca70 ha scritto:
A parte le necessità fisiologiche vere,, due o tre all'ora,  io non ho un via vai.  Ho notato che i problemi si concentrano con alcuni colleghi. Quindi probabilmente i ragazzi chiedono più spesso di uscire se si stanno annoiando, se il docente non spiega oppure è troppo aderente al libro di testo. Se l'attività è intensa, esce chi ha davvero bisogno.

Concordo: di solito quelli che chiedono di andare frequentemente in bagno sono sempre gli stessi e lo fanno perché si annoiano.

Purtroppo alle medie può capitare di avere quelli che non hanno voglia di seguire e trovano la scusa del bagno per fare le passeggiate.. questi sono quelli che non fanno niente in nessuna materia,  hanno (quasi).tutte le discipline insufficienti, si iscrivono ai professionali e vengono puntualmente bocciati
Tornare in alto Andare in basso
precario_acciaio.



Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 26.08.16

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 6:26 pm

avidodinformazioni ha scritto:
precario_acciaio. ha scritto:
Concordo con Chicca70; bere molto e avere un "ricambio" di urina frequente è fondamentale per la salute; sono cose che purtroppo si capiscono a proprie spese quando si accudisce una persona con problemi di questo tipo; io di certo non imporrò a qualcuno di non bere e andare in bagno.

Diverso invece è il caso del mangiare: non c'è nessun motivo per mangiare in classe ed è dimostrazione di maleducazione; c'è l'intervallo per questa ragione.
frequente quanto ?

Sono il primo a lasciare che i ragazzi vadano in bagno quando ne hanno voglia, ma non mi venite a dire che è "fondamentale".

Da Torino a Reggio Calabria ci sono 14 ore di automobile o 14 ore di treno; quanti ricambi è fondamentale fare ?

Bevi di più e vai più in bagno e tra circa 25 anni mi ringrazierai.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8872
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 6:33 pm

MissMarple ha scritto:
L'idea del semaforo é molto valida, sulla carta.
Ma poniamo si verifichi questa situazione: seconda media, seconda ora di italiano, mentre il professore spiega Boccaccio Giulio si alza e sposta il semaforo sul rosso per andare in bagno. Poco dopo rientra, e appena ritirato il semaforo sul verde Simona si alza, lo sposta sul rosso ed esce. Tornata Simona esce Salim, poi Carlo, Valerie, Yasmine...secondo te la lezione non sarebbe disturbata? Mi é capitato più di una volta, lascio andare un ragazzo e subito dopo me lo chiede un secondo, poi un terzo...in un'occasione ho chiesto quanti dovessero andare in bagno: 12 su 20. 12 tredicenni che dopo 55 minuti dall'intervallo  dovevano assolutamente riandare. In quel caso, che si fa?

Se c'è quel viavai generalmente c'è un problema diverso da qualche parte. Forse solo l'esigenza che diventa contagiosa (a dire la verità capita anche a noi adulti di essere tutti in gruppo e non avere bisogno del bagno poi vedere qualcuno che ci va e ricordarci che sì, forse ci dobbiamo andare anche noi).

Il semaforo non risolve certo questo tipo di problema ma almeno le interruzioni sono meno invadenti.

O si vieta il bagno.. ma torniamo al discorso di partenza : - )
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa

avatar

Messaggi : 2543
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioOggetto: Re: Lamentele al dirigente (con eventi distorti)   Mar Mar 14, 2017 7:35 pm

Se vanno in bagno con frequenza eccessiva non può essere un problema fisiologico.
E' un problema di educazione.
Tornare in alto Andare in basso
 
Lamentele al dirigente (con eventi distorti)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
 Argomenti simili
-
» Relazione al dirigente bambino turbolento
» LA CASTA
» Il libro di Genesi e l'origine dell'uomo
» Sugli eventi dell'11 settembre 2001
» 25 GENNAIO 2015 MILANO SPAZIO CANTONI VIA GIOVANNI CANTONI 7

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: