Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Consiglio su problema con docente di sostegno.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Scuola70



Messaggi : 856
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Sab Mar 11, 2017 12:22 pm

Promemoria primo messaggio :

In una delle classi in cui insegno e che coordino (una seconda media) c'è un ragazzino con disturbo oppositivo-provocatorio associato a lieve ritardo cognitivo, è seguito per 9 ore settimanali da un'insegnante di sostegno (piuttosto anziana e di ruolo da tempo nell'Istituto) che ha il brutto difetto di farlo uscire spesso dall'aula per farlo seguire meglio: il pretesto per l'allontanamento è la vivacità della classe che, pur essendo in effetti piuttosto caotica, non è neanche così problematica. Ora, il ragazzo ultimamente non vuole più uscire e si ostina a restare in classe. A gennaio la famiglia ha protestato con me dicendo che l'alunno non combinava nulla poiché si sentiva poco integrato e il DS, però, durante i consigli di febbraio (scrutini) ha dato sostanzialmente ragione alla collega, dicendo che se per lei il ragazzo era più seguito fuori allora l'allontanamento era pienamente giustificato da motivi didattici. Io, constatando dallo stato dei quaderni, che l'alunno effettivamente non faceva niente, in genere ho sempre deciso di farlo stare in classe controllando che cosa stesse combinando e nell'arco di un mese la situazione è cambiata. Ieri, però, il DS mi ha convocato comunicandomi che la docente si era lamentata con lui del fatto che io le impedivo di portare il ragazzo fuori dall'aula, ha detto che non avrei dovuto intromettermi nelle sue scelte pedagogiche: io ho risposto dicendo che l'alunno lavorava meglio e poi ho anche affermato che portare l'alunno diversamente abile fuori dall'aula è contro l'integrazione. Ora, come mi posso regolare? Non ho avuto tempo di parlare con la collega visto che ieri il mio orario non coincideva con il suo, tuttavia mi sembrerebbe assolutamente sbagliato assecondare la sua volontà di emarginare il ragazzo a detrimento oltretutto della didattica!
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:03 pm

Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Immagino che se tu avessi un figlio /a che frequenta una classe in cui c è un compagno che urla o si alza continuamente, e al ritorno a casa ti dicesse "oggi non abbiamo fatto nulla come al solito perché x disturba tutti e la maestra deve stare appresso a lui" saresti contenta. ..
Se leggi gli altri miei interventi ti renderai conto che non stiamo parlando di questo. Qui si parla di mandarla fuori a prescindere, anche quando non è agitata. Altra cosa, in classe siamo in due.
son tre anni che ho in classe un ragazzino con grossissimi problemi comportamentali certificati...
detto per chiarezza: se aspetti il momento di vederlo esplodere per mandarlo fuori...significa che in quel momento ha già fatto danni (rotto oggetti, pestato qualcuno).
abbiam raggiunto un compromesso che ti consiglio caldamente: il suo banco è esattamente davanti alla porta.
proprio lì...a portata di uscita rapida. rapidisssssssima.

concordo con TUTTO quello che stai dicendo di quest' intervento e di quelli precedenti.
io non capisco come si faccia a non capire certe cose...

forse il solo modo per fare capire ai colleghi di sostegno quanto accade con certi ragazzi in classe è scambiarsi i ruoli: i docenti di sostegno rimangono in classe a fare lezione con tutti (compresi gli iperattivi, ecc.) e i docenti curricolari escono con il ragazzo certificato.

basterebbe anche una sola ora per fare cambiare idea...

i colleghi di sostegno dovrebbero rimanere in classe ma bisogna adattarsi alle varie situazioni
Suppongo che i miei post in cui dicevo di essere sempre stata su materia ti siano...ops sfuggiti...ma...ops...non ho mai cacciato nessuno...ops...
Ah, e ho sostituito più volte il collega di materia nella mia stessa classe, quindi la situazione che prospettavi si è già avverata.
Ergo, di che parliamo?

sì, non ho letto tutto
e allora la prossima volta prima di sparare sentenze...taci

io ho parlato riguardo a quello che hai detto negli interventi che ho letto.

se hai insegnato sulla classe e continui a ribadire certe cose deduco che non hai avuto casi iperattivi, ecc. gravi oppure che della classe non ti interessa abbastanza e ti interessa solo del tuo alunno certificato.

è vero che ognuno pensa al proprio orticello ma se permetti il tuo è un orticello vero e proprio; il nostro (quello di chi ha la classe) è un orto molto più grande e questo è un dato di fatto.
Figurati, ho avuto alunni che in classe facevano di tutto, ma ho sempre lasciato piena autonomia al collega di sostegno...che vedeva se era il caso di uscire o di aspettare che la crisi passasse.
A volte però mi chiedo se tu scriva per fomentare le polemiche più che perché tu sia realmente convinta di quel che asserisci

non sono convinta... sono CONVINTISSIMA!!!

io ho dei ragazzi iperattivi e sono ben felice se la collega di sostegno se ne occupa con me.

se posso tenere il ragazzo in classe iperattivo senza che si creino problemi agli altri ben venga, altrimenti sarei ben contenta se la collega uscisse col ragazzo iperattivo oltre che con quello certificato.

Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:04 pm

tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
TittiTitti76 ha scritto:
Ora si che stiamo parlando e ragionando insieme!!! ^_^
questo traguardo che ti accetta io direi che è già un risultato. Quindi vuol dire che si può progredire! Non bisogna aspettarsi miracoli, ma mirare al passetto successivo; il prossimo passetto da fare è stare un pochino con qualche compagno di classe: prima 2-3 minuti, poi un pò di più, ma da farlo nell'arco di un mese!!! non da un giorno all'altro.
Prima con uno o due soggetti opportunamente pacati e maturi da poter relazionarsi con lei...vedrai che gli altri seguiranno a ruota, capendo che non c'è da aver paura, e che anche lei è una ragazza come tutte e che può essere bello passare del tempo con lei....
p.s. dimentica la didattica per ora
Siamo già uscite con piccoli gruppi, a volte con profitto, altre meno.
Ciò che volevo mettere in evidenza è che trovo molto scorretto, da parte di alcuni colleghi, il voler prevaricare sul sostegno, quando quest'ultimo dev'essere perfettamente libero di gestirsi le proprie ore come ritiene opportuno, esattamente al pari degli altri.
e invece qui dissento...
se tu collega di sostegno continui a dirmi che il tuo compito è quello di gestire il TUO alunno come meglio credi...io collega di materia ti risponderò (e lo farò pure male mi sa), che anche io ho diritto a gestire la mia materia a favore della MIA Classe.


e lo dico a te serenamente...avendo fatto anni su sostegno...eh...
Scusa, tellina, ma ovviamente dissento anch'io.
Abbiamo sempre ribadito che il collega di sostegno è sulla classe e infatti io aiuto anche il resto dei compagni, a volte sostenendo qualche collega in difficoltà nella gestione. Se io posso aiutare e sostenere gli altri, anche gli altri possono fare altrettanto con la sottoscritta, o no?
Non dovrebbe essere un lavoro di squadra il nostro, o siamo alle solite in cui ognuno si cura esclusivamente del proprio orticello?

il lavoro è di squadra solo sulla carta...
penso proprio che sia giunto il momento di ammettere il limite di una legge che assegna un docente di sostegno alla classe...solo in virtù della presenza di un alunno certificato.
io vorrei un docente di sostegno per classe, a prescindere, quello sì che mi permetterebbe di lavorare in team e di sostenere tutta la classe.
se il tuo alunno è grave...molto grave...il resto della classe passerà per forza in secondo piano.
esattamente come mi capita di fare quando son da sola in una classe di 30 persone...con un certificato gravissimo.
per fortuna si tratta di una sola ora...ma io in quell'ora...non sono insegnante di classe....son solo sua, al suo fianco, pronta a bloccarlo se parte in picchiata, pronta a stimolarlo se decide di fermarsi, pronta a chiacchierare e a farlo chiacchierare con il vicino di banco se sono entrambi disponibili...
Certo che in questo forum siete proprio il massimo della coerenza...in un altro post in cui sostenevo le stesse cose, benché da un altro punto di vista, mi davi perfino ragione...
comunque...no, se davvero si vuole il lavoro di squadra si può attuare tranquillamente, io aiuto te con la classe e tu aiuti me con l'alunna difficile, che, ricordo a te come agli altri, è alunna tua tanto quanto mia.
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 8997
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:06 pm

1) fidati titti...al terzo calcio nelle parti basse...al primo spintone al collega sbattuto per terra mentre cerca di staccarlo di dosso alla ragazzina compagna di banco...alla prima presa rapida alla gola della compagna...
scoprirai che in certi casi il banco vicino all'uscita è il male minore.
per tutti.
mica è da solo...è semplicemente sempre il primo della fila, i compagni variano....cambian posti...lui no.
però cambia compagni (anche e soprattutto per il loro bene porelli)
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:06 pm

Marechiaro ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
TittiTitti76 ha scritto:
Ora si che stiamo parlando e ragionando insieme!!! ^_^
questo traguardo che ti accetta io direi che è già un risultato. Quindi vuol dire che si può progredire! Non bisogna aspettarsi miracoli, ma mirare al passetto successivo; il prossimo passetto da fare è stare un pochino con qualche compagno di classe: prima 2-3 minuti, poi un pò di più, ma da farlo nell'arco di un mese!!! non da un giorno all'altro.
Prima con uno o due soggetti opportunamente pacati e maturi da poter relazionarsi con lei...vedrai che gli altri seguiranno a ruota, capendo che non c'è da aver paura, e che anche lei è una ragazza come tutte e che può essere bello passare del tempo con lei....
p.s. dimentica la didattica per ora
Siamo già uscite con piccoli gruppi, a volte con profitto, altre meno.
Ciò che volevo mettere in evidenza è che trovo molto scorretto, da parte di alcuni colleghi, il voler prevaricare sul sostegno, quando quest'ultimo dev'essere perfettamente libero di gestirsi le proprie ore come ritiene opportuno, esattamente al pari degli altri.
e invece qui dissento...
se tu collega di sostegno continui a dirmi che il tuo compito è quello di gestire il TUO alunno come meglio credi...io collega di materia ti risponderò (e lo farò pure male mi sa), che anche io ho diritto a gestire la mia materia a favore della MIA Classe.


e lo dico a te serenamente...avendo fatto anni su sostegno...eh...
Scusa, tellina, ma ovviamente dissento anch'io.
Abbiamo sempre ribadito che il collega di sostegno è sulla classe e infatti io aiuto anche il resto dei compagni, a volte sostenendo qualche collega in difficoltà nella gestione. Se io posso aiutare e sostenere gli altri, anche gli altri possono fare altrettanto con la sottoscritta, o no?
Non dovrebbe essere un lavoro di squadra il nostro, o siamo alle solite in cui ognuno si cura esclusivamente del proprio orticello?

il lavoro è di squadra solo sulla carta...
penso proprio che sia giunto il momento di ammettere il limite di una legge che assegna un docente di sostegno alla classe...solo in virtù della presenza di un alunno certificato.
io vorrei un docente di sostegno per classe, a prescindere, quello sì che mi permetterebbe di lavorare in team e di sostenere tutta la classe.
se il tuo alunno è grave...molto grave...il resto della classe passerà per forza in secondo piano.
esattamente come mi capita di fare quando son da sola in una classe di 30 persone...con un certificato gravissimo.
per fortuna si tratta di una sola ora...ma io in quell'ora...non sono insegnante di classe....son solo sua, al suo fianco, pronta a bloccarlo se parte in picchiata, pronta a stimolarlo se decide di fermarsi, pronta a chiacchierare e a farlo chiacchierare con il vicino di banco se sono entrambi disponibili...
Certo che in questo forum siete proprio il massimo della coerenza...in un altro post in cui sostenevo le stesse cose, benché da un altro punto di vista, mi davi perfino ragione...
comunque...no, se davvero si vuole il lavoro di squadra si può attuare tranquillamente, io aiuto te con la classe e tu aiuti me con l'alunna difficile, che, ricordo a te come agli altri, è alunna tua tanto quanto mia.

certo... ma dipende dalle varie situazioni...

non è che tutti i casi sono uguali e, quindi, non tutti i casi vanno gestiti allo stesso modo!
Tornare in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:07 pm

rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
rita 76 ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Immagino che se tu avessi un figlio /a che frequenta una classe in cui c è un compagno che urla o si alza continuamente, e al ritorno a casa ti dicesse "oggi non abbiamo fatto nulla come al solito perché x disturba tutti e la maestra deve stare appresso a lui" saresti contenta. ..
Se leggi gli altri miei interventi ti renderai conto che non stiamo parlando di questo. Qui si parla di mandarla fuori a prescindere, anche quando non è agitata. Altra cosa, in classe siamo in due.
son tre anni che ho in classe un ragazzino con grossissimi problemi comportamentali certificati...
detto per chiarezza: se aspetti il momento di vederlo esplodere per mandarlo fuori...significa che in quel momento ha già fatto danni (rotto oggetti, pestato qualcuno).
abbiam raggiunto un compromesso che ti consiglio caldamente: il suo banco è esattamente davanti alla porta.
proprio lì...a portata di uscita rapida. rapidisssssssima.

concordo con TUTTO quello che stai dicendo di quest' intervento e di quelli precedenti.
io non capisco come si faccia a non capire certe cose...

forse il solo modo per fare capire ai colleghi di sostegno quanto accade con certi ragazzi in classe è scambiarsi i ruoli: i docenti di sostegno rimangono in classe a fare lezione con tutti (compresi gli iperattivi, ecc.) e i docenti curricolari escono con il ragazzo certificato.

basterebbe anche una sola ora per fare cambiare idea...

i colleghi di sostegno dovrebbero rimanere in classe ma bisogna adattarsi alle varie situazioni
Suppongo che i miei post in cui dicevo di essere sempre stata su materia ti siano...ops sfuggiti...ma...ops...non ho mai cacciato nessuno...ops...
Ah, e ho sostituito più volte il collega di materia nella mia stessa classe, quindi la situazione che prospettavi si è già avverata.
Ergo, di che parliamo?

sì, non ho letto tutto
e allora la prossima volta prima di sparare sentenze...taci

io ho parlato riguardo a quello che hai detto negli interventi che ho letto.

se hai insegnato sulla classe e continui a ribadire certe cose deduco che non hai avuto casi iperattivi, ecc. gravi oppure che della classe non ti interessa abbastanza e ti interessa solo del tuo alunno certificato.

è vero che ognuno pensa al proprio orticello ma se permetti il tuo è un orticello vero e proprio; il nostro (quello di chi ha la classe) è un orto molto più grande e questo è un dato di fatto.
Figurati, ho avuto alunni che in classe facevano di tutto, ma ho sempre lasciato piena autonomia al collega di sostegno...che vedeva se era il caso di uscire o di aspettare che la crisi passasse.
A volte però mi chiedo se tu scriva per fomentare le polemiche più che perché tu sia realmente convinta di quel che asserisci

non sono convinta... sono CONVINTISSIMA!!!

io ho dei ragazzi iperattivi e sono ben felice se la collega di sostegno se ne occupa con me.

se posso tenere il ragazzo in classe iperattivo senza che si creino problemi agli altri ben venga, altrimenti sarei ben contenta se la collega uscisse col ragazzo iperattivo oltre che con quello certificato.

Nessun problema per me, da che ho iniziato questa mia avventura sul sostegno ho sempre aiutato volentieri i colleghi di materia: gli alunni della classe sono anche alunni miei.
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:09 pm

tellina ha scritto:
1) fidati titti...al terzo calcio nelle parti basse...al primo spintone al collega sbattuto per terra mentre cerca di staccarlo di dosso alla ragazzina compagna di banco...alla prima presa rapida alla gola della compagna...
scoprirai che in certi casi il banco vicino all'uscita è il male minore.
per tutti.
mica è da solo...è semplicemente sempre il primo della fila, i compagni variano....cambian posti...lui no.
però cambia compagni (anche e soprattutto per il loro bene porelli)
eh ma se fa queste cose c'è da stare attenti mica poco? se succede qualcosa a qualche compagno chi ne risponde?
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 8997
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:10 pm

Marechiaro ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
tellina ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
TittiTitti76 ha scritto:
Ora si che stiamo parlando e ragionando insieme!!! ^_^
questo traguardo che ti accetta io direi che è già un risultato. Quindi vuol dire che si può progredire! Non bisogna aspettarsi miracoli, ma mirare al passetto successivo; il prossimo passetto da fare è stare un pochino con qualche compagno di classe: prima 2-3 minuti, poi un pò di più, ma da farlo nell'arco di un mese!!! non da un giorno all'altro.
Prima con uno o due soggetti opportunamente pacati e maturi da poter relazionarsi con lei...vedrai che gli altri seguiranno a ruota, capendo che non c'è da aver paura, e che anche lei è una ragazza come tutte e che può essere bello passare del tempo con lei....
p.s. dimentica la didattica per ora
Siamo già uscite con piccoli gruppi, a volte con profitto, altre meno.
Ciò che volevo mettere in evidenza è che trovo molto scorretto, da parte di alcuni colleghi, il voler prevaricare sul sostegno, quando quest'ultimo dev'essere perfettamente libero di gestirsi le proprie ore come ritiene opportuno, esattamente al pari degli altri.
e invece qui dissento...
se tu collega di sostegno continui a dirmi che il tuo compito è quello di gestire il TUO alunno come meglio credi...io collega di materia ti risponderò (e lo farò pure male mi sa), che anche io ho diritto a gestire la mia materia a favore della MIA Classe.


e lo dico a te serenamente...avendo fatto anni su sostegno...eh...
Scusa, tellina, ma ovviamente dissento anch'io.
Abbiamo sempre ribadito che il collega di sostegno è sulla classe e infatti io aiuto anche il resto dei compagni, a volte sostenendo qualche collega in difficoltà nella gestione. Se io posso aiutare e sostenere gli altri, anche gli altri possono fare altrettanto con la sottoscritta, o no?
Non dovrebbe essere un lavoro di squadra il nostro, o siamo alle solite in cui ognuno si cura esclusivamente del proprio orticello?

il lavoro è di squadra solo sulla carta...
penso proprio che sia giunto il momento di ammettere il limite di una legge che assegna un docente di sostegno alla classe...solo in virtù della presenza di un alunno certificato.
io vorrei un docente di sostegno per classe, a prescindere, quello sì che mi permetterebbe di lavorare in team e di sostenere tutta la classe.
se il tuo alunno è grave...molto grave...il resto della classe passerà per forza in secondo piano.
esattamente come mi capita di fare quando son da sola in una classe di 30 persone...con un certificato gravissimo.
per fortuna si tratta di una sola ora...ma io in quell'ora...non sono insegnante di classe....son solo sua, al suo fianco, pronta a bloccarlo se parte in picchiata, pronta a stimolarlo se decide di fermarsi, pronta a chiacchierare e a farlo chiacchierare con il vicino di banco se sono entrambi disponibili...
Certo che in questo forum siete proprio il massimo della coerenza...in un altro post in cui sostenevo le stesse cose, benché da un altro punto di vista, mi davi perfino ragione...
comunque...no, se davvero si vuole il lavoro di squadra si può attuare tranquillamente, io aiuto te con la classe e tu aiuti me con l'alunna difficile, che, ricordo a te come agli altri, è alunna tua tanto quanto mia.
non reputo la coerenza assoluta un bene intoccabile e superiore.
mi piace ragionare e sapere di poter cambiare idea a seconda di come mi vien posta la tua idea, riferita al tal caso o all'altro.

parlando di casi gravi (e tale ho inteso quello di cui parli...se ho sbagliato specifica meglio ma questa è l'impressione che mi hai dato), il docente di sostegno aiuta la classe (mica me), favorendo l'integrazione (la sopportazione a volte), dell'alunno grave.
è palese come una cosa sia diretta conseguenza dell'altra: senza la presenza di quell'alunno grave la classe non necessiterebbe di quell'aiuto...


Tornare in alto Andare in basso
Online
Cozza

avatar

Messaggi : 8997
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:14 pm

TittiTitti76 ha scritto:
tellina ha scritto:
1) fidati titti...al terzo calcio nelle parti basse...al primo spintone al collega sbattuto per terra mentre cerca di staccarlo di dosso alla ragazzina compagna di banco...alla prima presa rapida alla gola della compagna...
scoprirai che in certi casi il banco vicino all'uscita è il male minore.
per tutti.
mica è da solo...è semplicemente sempre il primo della fila, i compagni variano....cambian posti...lui no.
però cambia compagni (anche e soprattutto per il loro bene porelli)
eh ma se fa queste cose c'è da stare attenti mica poco? se succede qualcosa a qualche compagno chi ne risponde?

famo a capirsi titti...che ti leggo da anni e so di parlare con una collega non alla sua prima esperienza...
il mio alunno fa cose simili almeno una volta al giorno.
non alla settimana...a volte potrei dire che ne fa una simile all'ora...
e noi sono anni che compiliamo denunce all'assicurazione, rassicuriamo i genitori dei compagni, cerchaimo di rassenerare lui anche allontanandolo dalla classe, ovvio. l'ultima volta al pronto soccorso ci è finita, per fortuna, solo la collega di sostegno che s'è presa una scarica di botte.
chi ne risponde? io che son presente, la scuola, gli psicologi che evidentemente non stanno azzeccando la giusta cura...tutti ne rispondono...
il ragazzino ha la peggio perché a scuola non ci vuol più stare...e i suoi compagni hanno imparato comunque tanto in questi anni a livello umano -non sono ironica ma serissima- (un filino di didattica in meno di altri però...anche questo va ammesso).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:16 pm

tellina ha scritto:
marechiaro..ma pure tu eh...gliel'hai servita così...su di un piatto d'argento...
cribbio.
Ti riferisci alla stupidaggine di sconcertatoqualcosa?
Mah, io sono soltanto onesta. Se avessi voluto parlare di riposo avrei parlato di riposo, e respirare non è riposo, è sopravvivere.
La mia alunna non è né violenta né manesca, ma è comunque pesante perché anche se mi ha accettata, resta sempre molto oppositiva e molto provocatoria, anche se fortunatamente il tutto rimane a livello verbale. Ma psicologicamente ti distrugge, fidati.
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 8997
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:18 pm

no no ci credo...ma se già non è violenta....c'è da baciarsi i gomiti.
certo è che anche la violenza verbale magari anche nei confronti dei compagni...alla lunga leverà il respiro anche a loro.
(te però sei masochista a parlar qui dentro e in questo argomento di "necessità di respiro" ahhahahaahha, giuro...io e sicuramente tanti altri ti avevamo ocapito...ma suonava troppo comodo come piatto d'argento oh yeah...mi son dovuta pure trattenere...ma sconcertato mi ha anticipata)
Tornare in alto Andare in basso
Online
TittiTitti76

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:20 pm

Ho capito ho capito ^_^ un caso così lo ha un mio collega e ogni giorno si vede il sangue. E' talmente quotidiana la cosa che poi ho preso a farci delle battute e ci ridiamo su, pur non dimenticando la serietà della cosa...
p.s. marechiaro ma ci mancherebbe!! tu il respiro lo devi prendere e come! ritagliatelo se ci riesci e non preoccuparti di quello che pensa la gente, che si è sempre bravi a guardare agli altri.


Ultima modifica di TittiTitti76 il Dom Mar 12, 2017 8:23 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 8997
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:21 pm

na certo che alla fine ci si può anche ridere...
per sdrammatizzare, per sopravvivere...per alleggerire il momento...
ma il problema rimane comunque grave...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Marechiaro



Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 22.09.15

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:25 pm

tellina ha scritto:
no no ci credo...ma se già non è violenta....c'è da baciarsi i gomiti.
certo è che anche la violenza verbale magari anche nei confronti dei compagni...alla lunga leverà il respiro anche a loro.
(te però sei masochista a parlar qui dentro e in questo argomento di "necessità di respiro" ahhahahaahha, giuro...io e sicuramente tanti altri ti avevamo ocapito...ma suonava troppo comodo come piatto d'argento oh yeah...mi son dovuta pure trattenere...ma sconcertato mi ha anticipata)
Ma se sconcertatoqualcosa me l'avesse girata a mo' di battuta anche la mia risposta sarebbe stata diversa. A leggere i suoi post precedenti invece osservo un bel po' di astio nei confronti dei docenti di sostegno, magari ha avuto qualche collega che non faceva davvero un cacchio e quindi ora proietta la sua disistima su tutti. Atteggiamento poco maturo direi, ma contento lui...
Tornare in alto Andare in basso
TittiTitti76

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 02.12.12

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:33 pm

Ma i doc di sostegno che non fanno un pazzo ci sono e come! innanzitutto bisogna essere figli della gallina bianca, perchè se sei figlio della gallina bianca, ti scegli l'alunno H facilmente gestibile e stai calma e rilassata per tutto il ciclo di studi. Non solo! sei brava, sei l'eccellenza, perchè guarda come lo mandi avanti bene il tuo alunno! sei la migliore perchè le altre colleghe non lo sanno fare quello che fai tu...
:-P
Tornare in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 3740
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:36 pm

Scuola70 ha scritto:
E' proprio così, comunque un argomento molto convincente potrebbe essere il fatto che il disturbo oppositivo del ragazzo è aggravato dall'allontanamento dalla classe, di conseguenza è come se la docente mettesse in atto un intervento controproducente che fa aggravare il problema e porta l'alunno a rifiutare il sostegno in sé e il ruolo educativo dell'adulto. Ciò che la collega ritiene curativo è invece controproducente, anche se si ostina (forse per non ammettere l'errore....) nella sua strada.

Sinceramente invece che fomentare queste differenze tra docenti, io sarei per la loro conciliazione. Lascia che la DOCENTE, non una qualunque, la docente di sostegno attui nelle sue ore la didattica che secondo lei è la migliore.
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 8997
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Consiglio su problema con docente di sostegno.   Dom Mar 12, 2017 8:42 pm

No no titti
Il vero tocco di genio l'ho visto con collega di sos imboscato e alunno gravissimo. 
Oh però va detto: non facevano nulla entrambi ma il ragazzino dava molti meno problemi a tutti... (sempre fuori ma posteggiato qua e là, nessun tentativo non dico di didattica ma nemmeno di socializzazione con adulti. ..).
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Consiglio su problema con docente di sostegno.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Il nostro problema sono le fiabe...tipo cenerentola...
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» problema dell ateismo nella comunità
» Risolto finalmente il problema nido!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: