Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 insegnati di lingue della "vecchia scuola"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
AlessandroCanazza



Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 02.08.15

MessaggioTitolo: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Sab Mar 18, 2017 1:40 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutti,
negli ultimi vent'anni le tecniche didattiche e i libri di testo sono molto migliorati. Sopratutto nell'insegnamento delle lingue, dove sono stati abbandonati tutti i vecchi metodi basati su un pesante studio della grammatica.
Però mi chiedo come mai un insegnate della "vecchia scuola" insegnasse in quel modo. Vista la sua padronanza della materia non poteva non capire che una didattica basata sulla grammatica non avrebbe portato lontano. E allora perchè insistere? Per comodità? Per consuetudine? Per resistenza al cambiamento? Perchè non sapeva quali altri metodi esistessero?
Grazie.

Alessandro
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 9:57 pm

Ma perché non fare più verifiche, dichiaratamente di tipo diverso?

Ossia alcune solo di esercizi brevi, alcune solo di traduzione, e alcune solo di composizione, invece di mettere tutto insieme nella stessa verifica e stare a discutere all'infinito se in quella singola verifica c'è stata "troppa traduzione e troppo pochi quesiti brevi" piuttosto che il contrario????
Tornare in alto Andare in basso
Online
Laura70

avatar

Messaggi : 3312
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:00 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma perché non fare più verifiche, dichiaratamente di tipo diverso?

Ossia alcune solo di esercizi brevi, alcune solo di traduzione, e alcune solo di composizione, invece di mettere tutto insieme nella stessa verifica e stare a discutere all'infinito se in quella singola verifica c'è stata "troppa traduzione e troppo pochi quesiti brevi" piuttosto che il contrario????

penso che facciamo tutti così:
verifica di comprensione del testo, di produzione scritta, di grammatica, di ascolto proprio per testare le diverse abilità
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:03 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma perché non fare più verifiche, dichiaratamente di tipo diverso?

Ossia alcune solo di esercizi brevi, alcune solo di traduzione, e alcune solo di composizione, invece di mettere tutto insieme nella stessa verifica e stare a discutere all'infinito se in quella singola verifica c'è stata "troppa traduzione e troppo pochi quesiti brevi" piuttosto che il contrario????

generalmente si tende a variare e a mettere più cose nella stessa verifica altrimenti quella di comprensione risulterebbe troppo facile, quella di traduzione troppo difficile, ecc.

cmq, dipende da quante verifiche si fanno, da quanti argomenti si mettono, ecc.

in teoria lo stesso argomento andrebbe chiesto in tutte le abilità (ascolto, produzione, ecc.)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:07 pm

Laura70 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ma perché non fare più verifiche, dichiaratamente di tipo diverso?

Ossia alcune solo di esercizi brevi, alcune solo di traduzione, e alcune solo di composizione, invece di mettere tutto insieme nella stessa verifica e stare a discutere all'infinito se in quella singola verifica c'è stata "troppa traduzione e troppo pochi quesiti brevi" piuttosto che il contrario????

penso che facciamo tutti così:
verifica di comprensione del testo, di produzione scritta, di grammatica, di ascolto proprio per testare le diverse abilità

tutti no perchè ho varie amiche che insegnano lingue e non fanno così.

io faccio come mi capita: a volte solo grammatica, ecc.; altre volte metto insieme l' ascolto, la comprensione, la grammatica, la produzione (breve, ovviamente), ecc.

insomma, voglio accertarmi che abbiano acquisito tutti gli argomenti nelle varie abilità
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:16 pm

Ma Rita76, tu insegni lingue? Di solito invece non si mettono più cose nella stessa verifica. Per lo meno io e molto colleghi facciamo così e la stessa cosa era caldeggiata durante la tfa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:21 pm

Hoffnung2 ha scritto:
Ma Rita76, tu insegni lingue? Di solito invece non si mettono più cose nella stessa verifica. Per lo meno io e molto colleghi facciamo così e la stessa cosa era caldeggiata durante la  tfa.

è molto facile e conveniente tastare una sola abilità in una verifica; infatti mi sembra molto strano che al TFA vi abbiano detto una cosa del genere.

che lo facciate in molti ci credo ma proprio per il motivo sopra citato: meno lavoro e meno fatica per il docente ma allo stesso tempo più pesantezza per gli studenti che hanno il diritto/dovere di essere valutati in tutto nello stesso argomento.

nelle guide degli insegnanti sono come dico io e nelle guide un fondo di verità c' è... che poi ognuno le adatti a modo proprio, a seconda delle varie classi, è un altro discorso.

cmq resto della mia opinione: e, cioè, che lo stesso argomento deve essere valutato in tutto e per tutto
Tornare in alto Andare in basso
Laura70

avatar

Messaggi : 3312
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:25 pm

cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:27 pm

Hoffnung2 ha scritto:
Ma Rita76, tu insegni lingue? Di solito invece non si mettono più cose nella stessa verifica. Per lo meno io e molto colleghi facciamo così e la stessa cosa era caldeggiata duirante la  tfa.

ma, scusa, se tu a febbraio fai un argomento e ci metti esercizi di solo ascolto, a marzo fai un altro argomento e ci metti solo comprensione, ad aprile fai un terzo argomento e metti solo grammatica, ecc. come fai a sapere se hanno acquisito l' argomento di aprile nell' abilità di ascolto visto che la verifica l' hai fatta a febbraio?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:32 pm

Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:42 pm

rita 76 ha scritto:
che lo facciate in molti ci credo ma proprio per il motivo sopra citato: meno lavoro e meno fatica per il docente

Tu stai dicendo veramente fesserie abnormi, anche se si parla di materie diverse....

Ma cosa c'entrerebbe la fatica del docente con il fatto di differenziare le verifiche volta per volta in stili diversi?

Anzi, semmai è il contrario, tu sostieni che tutte le verifiche debbano avere lo stesso identico schema (ossia, una certa percentuale di quesiti, una certa percentuale di traduzione e una certa percentuale di composizione autonoma), in maniera che il docente si limiti a copincollare lo stesso schema ogni volta, cambiando solo i contenuti di testo, e valutando ogni volta con gli stessi criteri e le stesse griglie... invece di sbattersi a preparare verifiche DISTINTE, ogni volta di tipo diverso, e a calibrare la valutazione ogni volta in modo diverso!

Lascia perdere le argomentazioni su "quello che vi hanno detto al tfa", o su "quello che vi hanno detto alla ssis", perché quelli sono veramente gli ULTIMI criteri da tenere in mente e da assecondare.

La responsabilità di come strutturare la verifica e di come valutarla è TUTTA esclusivamente e individualmente del docente, non ci sono istruzioni o indottrinamenti che tengano.

Ma che cavolo vuol dire che le verifiche devono essere tutte dello stesso tipo "perché altrimenti una risulterebbe troppo facile e un'altra troppo difficile"? E allora? Anche se fosse? Ma veramente non sei in grado di calibrare il peso delle valutazioni proprio a seconda delle diverse difficoltà delle singole verifiche?

Guarda che non sei mica obbligata a fare la media aritmetica e a farle pesare tutte allo stesso modo, davvero non lo sapevi? Se pensi che una certa verifica sia meno significativa di un'altra, sei liberissima di fara pesare DI MENO nel calcolo della media finale!

Io insegno fisica, e metto i voti sia sulle verifiche fatte in classe, sia sulle relazioni di laboratorio che vengono scritte a casa. Ma col cavolo che assegno lo stesso peso al voto di un compito in classe e a quello di un lavoro fatto a casa! Non sono mica obbligata! Lo so benissimo che la relazione fatta a casa è "più facile", nel senso che possono farla in gruppo, possono copiarla da qualcun altro, possono farsi aiutare dai genitori o da qualcuno che dà ripetizioni private... e infatti NON faccio la media aritmetica, tengo conto del voto della relazione, ma non con la stessa importanza di quello del compito in classe o dell'interrogazione!

Perché mai non possa farlo anche tu, non lo capisco proprio!

Perchè hai paura che i genitori si lamentino?
Perché hai paura che i colleghi ti guardino male?
Ma cazzarola, CRESCI un po' e impara a fregartene!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Laura70

avatar

Messaggi : 3312
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:47 pm

rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

ma per quello usi la verifica di grammatica.
In una verifica di comprensione valuti anche altri aspetti, l'uso della grammatica è solo uno, valuti il lessico. Come costruiscono le frasi, le mettono insieme, se esprimono opinioni personali.
L'ascolto non c'entra con l'aspetto grammaticale

lo stesso in una verifica di comprensione
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:49 pm

io non ho paura di nessuno; io faccio così perchè valuto lo stesso argomento sotto tanti aspetti.
nessuno mi ha mai detto come devo fare le verifiche; io le faccio come reputo più opportuno.

resto dell' idea che facendo diversamente non ci si accerta di tutto. io non faccio tutte le verifiche uguali; a volte metto qualcosa di più di un' abilità e meno di un' altra nella stessa verifica e questo perchè lo decido io e non perchè ho paura dei genitori o dei colleghi che tra l' altro non capiscono niente.

resta il fatto che chiedendo un' unica abilità non si riesce a monitorare tutto.

per quanto riguarda la media aritmetica non la faccio neanch' io in quanto vado a considerare mille fattori in sede di valutazione finale

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:52 pm

Laura70 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

ma per quello usi la verifica di grammatica.
In una verifica di comprensione valuti anche altri aspetti, l'uso della grammatica è solo uno, valuti il lessico. Come costruiscono le frasi, le mettono insieme, se esprimono opinioni personali.
L'ascolto non c'entra con l'aspetto grammaticale

lo stesso in una verifica di comprensione

allora mi spiego meglio: per la stessa unità quante verifiche fai??? una di comprensione, una di produzione, ecc.? così facendo ne dovresti fare una marea...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:54 pm

rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

Ma perché, se tu fai il Present Perfect dai una verifica SOLO su quello?

Non ci metti dentro anche tutte le altre coniugazioni verbali che erano stati già fatte prima?

E se dopo un altro mese hai spiegato anche il Present Perfect Continuous, fai una verifica SOLO su quello, e il "vecchio" Present Perfect non ce lo metti, perché appunto è VECCHIO, cioè è roba fatta un mese prima, e quindi hanno il diritto di essersela dimenticata?

Ma non dovrebbe essere esattamente il contrario?
Ossia, che ce li metti tutti e due, PROPRIO perché devono dimostrare la capacità di distinguerli l'uno dall'altro?

Da questo punto di vista, mi sembra che l'acquisizione delle lingue straniere debba essere ancora più sequenziale e più cumulativa di quella della matematica, quindi dove sta il problema? Via via che fai un argomento in più, lo AGGIUNGI a quelli vecchi e chiedi tutto, non è che chiedi solo l'ultimo.

Se io, in un compito di matematica sullo studio di funzioni, becco un errore gravissimo sulla scomposizione di polinomi (che SERVE per studiare le funzioni), lo considero un errore grave e lo valuto regolarmente come tale, non è che non lo conto come errore "perché è un argomento vecchio"!

Mi pare che allo stesso modo, in grammatica inglese, studiare il present perfect non serva solo a dimostrare di saper usare il present perfect e sapere che si chiama così... ma serva soprattutto a distinguerlo da altri tempi verbali e capire di volta in volta quale ci vuole!

Più se ne sono studiati, e più se ne possono mettere nel compito perché ci si aspetta che i ragazzi li riconoscano TUTTI, mica solo l'ultimo in ordine di apparzione studiato nell'ultimo mese!


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer Mar 22, 2017 11:02 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:55 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

Ma perché, se tu fai il Present Perfect dai una verifica SOLO su quello?

Non ci metti dentro anche tutte le altre coniugazioni verbali che erano stati già fatte prima?

E se dopo un altro mese hai spiegato anche il Present Perfect Continuous, fai una verifica SOLO su quello, e il "vecchio" Present Perfect non ce lo metti, perché appunto è VECCHIO, cioè è roba fatta un mese prima, e quindi hanno il diritto di essersela dimenticata?

Ma non dovrebbe essere esattamente il contrario?
Ossia, che ce li metti tutti e due, PROPRIO perché devono dimostrare la capacità di distinguerli l'uno dall'altro?

Da questo punto di vista, mi sembra che l'acquisizione delle lingue straniere debba essere ancora più sequenziale e più cumulativa di quella della matematica, quindi dove sta il problema? Via via che fai un argomento in più, lo AGGIUNGI a quelli vecchi e chiedi tutto, non è che chiedi solo l'ultimo!

ovvio che ci metto tutto il resto ma uno degli argomenti principali di quella verifica che dovrei tastare potrebbe essere il Present Perfect
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 10:58 pm

Laura70 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

ma per quello usi la verifica di grammatica.
In una verifica di comprensione valuti anche altri aspetti, l'uso della grammatica è solo uno, valuti il lessico. Come costruiscono le frasi, le mettono insieme, se esprimono opinioni personali.
L'ascolto non c'entra con l'aspetto grammaticale

lo stesso in una verifica di comprensione

non è detto che l' ascolto non c' entri con l' aspetto grammaticale: tu puoi anche fare ascoltare un dialogo sul Present Perfect in cui i ragazzi debbano riconoscere i participi passati presenti nel dialogo (prima si parlava di modifica delle verifiche).

non è neanche detto che il lessico vada tastato in esercizi appositi di lessico; tu lo puoi tastare anche nella comprensione, nella produzione, ecc.

ogni abilità non è chiusa in sè ma è aperta alle altre
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 11:35 pm

rita 76 ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
Ma Rita76, tu insegni lingue? Di solito invece non si mettono più cose nella stessa verifica. Per lo meno io e molto colleghi facciamo così e la stessa cosa era caldeggiata duirante la  tfa.

ma, scusa, se tu a febbraio fai un argomento e ci metti esercizi di solo ascolto, a marzo fai un altro argomento e ci metti solo comprensione, ad aprile fai un terzo argomento e metti solo grammatica, ecc. come fai a sapere se hanno acquisito l' argomento di aprile nell' abilità di ascolto visto che la verifica l' hai fatta a febbraio?
La lingua si costruisce verticalmente e non esistono compartimenti stagni. Ovviamente la verifica di ascolto sarà centrata MAGGIORMENTE sull'argomento X, quella di grammatica sull'argomento Y e via dicendo. Tra l'altro per la seconda lingua sono previste solo 2 scritti a quadrimestre. Personalmente imposto il lavoro su 3/4 verifiche, 2 scritti, 1 esercitazione pratica (verbi o dialogo), 1 di ascolto e 1orale.
Mi levi la curiosità: che materia insegni?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 11:39 pm

Hoffnung2 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
Ma Rita76, tu insegni lingue? Di solito invece non si mettono più cose nella stessa verifica. Per lo meno io e molto colleghi facciamo così e la stessa cosa era caldeggiata duirante la  tfa.

ma, scusa, se tu a febbraio fai un argomento e ci metti esercizi di solo ascolto, a marzo fai un altro argomento e ci metti solo comprensione, ad aprile fai un terzo argomento e metti solo grammatica, ecc. come fai a sapere se hanno acquisito l' argomento di aprile nell' abilità di ascolto visto che la verifica l' hai fatta a febbraio?
La lingua si costruisce verticalmente e non esistono compartimenti stagni. Ovviamente la verifica di ascolto sarà centrata MAGGIORMENTE sull'argomento X, quella di grammatica sull'argomento Y e via dicendo. Tra l'altro per la seconda lingua sono previste solo 2 scritti a quadrimestre. Personalmente imposto il lavoro su 3/4 verifiche, 2 scritti, 1 esercitazione pratica (verbi o dialogo), 1 di ascolto e 1orale.
Mi levi la curiosità: che materia insegni?

Insegno una lingua.

Cmq capisco che ognuno si regola a modo proprio.

Io stessa mi regolo diversamente da una verifica all' altra a seconda di quanto svolto, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1685
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 11:49 pm

rita 76 ha scritto:

Insegno una lingua.


Mistero...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Mer Mar 22, 2017 11:50 pm

Hoffnung2 ha scritto:
rita 76 ha scritto:

Insegno una lingua.


Mistero...

insegno inglese
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3529
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Gio Mar 23, 2017 6:30 am

Rita76 a suo modo è una rivoluzionaria: rifiuta totalmente il principio di non contraddizione.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Gio Mar 23, 2017 7:32 am

Ma io affermo quello che secondo me si dovrebbe fare; ovvio che poi nella pratica mi regolo a seconda della situazione che ho davanti! :-P
Tornare in alto Andare in basso
Laura70

avatar

Messaggi : 3312
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Gio Mar 23, 2017 8:44 am

rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

ma per quello usi la verifica di grammatica.
In una verifica di comprensione valuti anche altri aspetti, l'uso della grammatica è solo uno, valuti il lessico. Come costruiscono le frasi, le mettono insieme, se esprimono opinioni personali.
L'ascolto non c'entra con l'aspetto grammaticale

lo stesso in una verifica di comprensione

allora mi spiego meglio: per la stessa unità quante verifiche fai??? una di comprensione, una di produzione, ecc.? così facendo ne dovresti fare una marea...

veramente ho pensato io la stessa cosa di te e poi dici che fai fare non so quante produzioni scritte. Praticamente correggi tutti i pomeriggi?

In una verifica di comprensione come faranno a breve le seconde vedrò se hanno compreso l'uso di must/mustn't dal punto di vista grammaticale, ma ci sono anche verbi al passato, imperativo e altro e naturalmente devono dimostrare di comprendere il testo e di saper rispondere alle domande.
Che altro tipo di abilità faresti fare insieme? io ora faccio fare solo quello così riescono a concentrarsi meglio.

lo stesso per il testo di comprensione delle terze che è abbastanza lungo e non lascia tempo per altro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Gio Mar 23, 2017 9:18 am

Laura70 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Laura70 ha scritto:
cosa intendi per stesso argomento?

per quanto riguarda mettere più cose insieme nella stessa verifica, dipende anche dalla classe. A volte si può mettere anche due abilità nella stessa verifica, a volte no. Nelle terze non metto mai più cose nella stessa verifica.
O fanno solo produzione o solo comprensione. Non è certo più facile per me correggere una lettera o un brano con 10 domande come all'esame...

se, per esempio, fai il Present Perfect e metti diverse tipologie di esercizi ti rendi conto se hanno acquisito determinate regole. mi spiego meglio: se dai una verifica di produzione col Present Perfect, non è detto che loro te lo usino con le varie preposizioni (for, since, ecc.). quindi, come fai ad accertarti che abbiano appreso la distinzione tra uno e l' altro?

ma per quello usi la verifica di grammatica.
In una verifica di comprensione valuti anche altri aspetti, l'uso della grammatica è solo uno, valuti il lessico. Come costruiscono le frasi, le mettono insieme, se esprimono opinioni personali.
L'ascolto non c'entra con l'aspetto grammaticale

lo stesso in una verifica di comprensione

allora mi spiego meglio: per la stessa unità quante verifiche fai??? una di comprensione, una di produzione, ecc.? così facendo ne dovresti fare una marea...

veramente ho pensato io la stessa cosa di te e poi dici che fai fare non so quante produzioni scritte. Praticamente correggi tutti i pomeriggi?

In una verifica di comprensione come faranno a breve le seconde vedrò se hanno compreso l'uso di must/mustn't dal punto di vista grammaticale, ma ci sono anche verbi al passato, imperativo e altro e naturalmente devono dimostrare di comprendere il testo e di saper rispondere alle domande.
Che altro tipo di abilità faresti fare insieme? io ora faccio fare solo quello così riescono a concentrarsi meglio.

lo stesso per il testo di comprensione delle terze che è abbastanza lungo e non lascia tempo per altro.

No, io le produzioni le faccio fare IN CLASSE e le correggo MENTRE le fanno girando tra i banchi.

E' un lavoraccio per me ma loro imparano tanto perché se hanno dubbi mi chiedono  se sbagliano li correggo lì stesso e poi sbagliano di meno. Infine le faccio ricopiare corrette

Ogni volta che faccio questo lavoro esco distrutta ma SODDISDATTA!!!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: insegnati di lingue della "vecchia scuola"   Gio Mar 23, 2017 9:28 am

Io una cosa ho capito da questo forum: che siete tutti pronti a puntare il dito senza conoscere le persone e le situazioni. E non vado oltre...
Tornare in alto Andare in basso
 
insegnati di lingue della "vecchia scuola"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 6Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)
» Alzheimer, parlare 2 lingue fa bene

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: