Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Etta88



Messaggi : 68
Data d'iscrizione : 11.12.15

MessaggioTitolo: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mar Mar 21, 2017 9:42 pm

Promemoria primo messaggio :

Scuola media. Una ragazzina di un'altra classe entra nella mia in cui c'è un momento di caos, acqua a terra gettata dal ragazzino disabile, lei scivola, io le dico di uscire perché non è la sua classe, lei mi lancia un gessetto in faccia, colpendomi sulla guancia. A questo punto sbotto "ma sei scema?"

Chiaramente non avrei dovuto, queste parole non andrebbero mai usate per nessun motivo, ma credete che siano episodi che non dovrebbero ma POSSONO capitare, o dovrei rifletterci su seriamente?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 9802
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 11:35 am

rita 76 ha scritto:
avvocatodeldiavolo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Il problema è che gli alunni (e di conseguenza anche i genitori) ci considerano 'perfetti' e non tollerano determinazione reazioni.

Se ci considerano così perfetti, allora non dovrebbero neppure ficcare il naso in quello che facciamo

Vero... ma loro ci considerano 'perfetti' quando conviene a loro :-(

Qualche docente ama farsi considerare perfetto.. ed è poi conseguenza normale che da lui si pretenda la perfezione.

Quando non si chiede scusa per un errore
quando si pensa che ammettere di non sapere una cosa sia vergognoso e ci si arrampica sugli specchi...

quando non ci si pone come esseri umani....

capita anche che qualcuno ci creda
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 2:54 pm

lucetta10 ha scritto:
AndreaOdi ha scritto:
Lucetta, a chi ti riferisci con "missionari/lavoratori" e cosa intendi?

si raccomanda distacco perché trattasi di lavoro e non missione, ma a me francamente pare che solo un sano spirito di missione e ferreo autocontrollo ascetico possa mettere al riparo la ragazzina da un sonoro vaffa in questa circostanza
La domanda iniziale sottendeva un dubbio: "perchè ho avuto una reazione forte ? Sarò sotto stress ? Devo preoccuparmi per le mie future reazioni magari anche a fatti meno gravi ? Mi ritroverò sui giornali come docente/mostro che picchia gli alunni ?"

La mia risposta era olistica (adoro questa parola) ed era: "fottitene dei tuoi alunni, fottitene dei tuoi insuccessi formativi ed educativi e vedrai che il burnout non ti avrà" ovviamente detto in maniera più dolce.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 2:57 pm

balanzoneXXI ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
A me qualche volta è arrivata la palletta di carta. In una scuola in cui mi trovavo per un paio di mesi di supplenza, anzi, i ragazzi avevano la "simpatica" abitudine di lanciarsi aerei di carta dopo aver dato loro fuoco. Fantasia partenopea!

Col tempo ho imparato a stare molto attenta a quello che dico. Ogni giorno in classe faccio largo uso di "per favore", "grazie", "prego", "saresti così gentile da...", così quado sbrocco mi si nota di più.

Quando il colpo è involontario, accenno ad un rimprovero, raccolgo la palletta e faccio canestro nel cestino; quando è volontario... fulmino con lo sguardo il reprobo e gli esprimo la mia profonda delusione per il suo comportamento dopo tutto quello che faccio per lui. Siccome non c'è niente di falso in quello che dico (spiegazioni ripetute fino alla nausea, possibilità reiterate di recuperare brutti voti, momenti di disponibilità in tutte le ore di buco, aiuto per compilare moduli e per scrivere richieste, prestito a fondo perduto di penne ed altri oggetti di cancelleria), il tizio si vergogna come un ladro ed i compagni gli danno addosso (so' soddisfazioni pure queste!).

Un prof "anziano" (ormai in pensione) mi ha insegnato che, quando con gli alunni hai costruito un buon rapporto, ti potresti permettere di dir loro qualunque cosa.

Si vergogna come un ladro, certo, come no? :-)
Si vergogna come un ladro ! Solo che i ladri raramente si vergognano.
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 866
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 3:05 pm

Ti potresti permettere di dir loro qualsiasi cosa se hai costruito un buon rapporto? Bel ragionamento, allora meglio non essere in buoni rapporti con nessuno, visto che potrebbero sempre insultarti impunemente, o no?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 3:12 pm

Scuola70 ha scritto:
Ti potresti permettere di dir loro qualsiasi cosa se hai costruito un buon rapporto? Bel ragionamento, allora meglio non essere in buoni rapporti con nessuno, visto che potrebbero sempre insultarti impunemente, o no?

Il problema è che la gente in generale  (alunni e genitori compresi) non nota e non apprezza il positivo  (buoni rapporti e l' interesse per il successo formativo nel caso degli alunni) ma nota e mette in risalto il negativo  (reazioni eccessive, ecc.)

Inoltre tante persone non si rendono conto che spesso sono loro stesse a provocare e a condurre all' esasperazione  (alunni compresi)
Tornare in alto Andare in basso
docente63



Messaggi : 927
Data d'iscrizione : 11.06.13

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 3:20 pm

Etta88.... esiste un (sanissimo) istinto di sopravvivenza! E cmq forse a me sarebbe "scappato" ben altro.
Troppe rose e fiori... e 'sti adolescenti non hanno più il senso del limite.
Dormi sonni tranquilli.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 3:42 pm

Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
avvocatodeldiavolo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Il problema è che gli alunni (e di conseguenza anche i genitori) ci considerano 'perfetti' e non tollerano determinazione reazioni.

Se ci considerano così perfetti, allora non dovrebbero neppure ficcare il naso in quello che facciamo

Vero... ma loro ci considerano 'perfetti' quando conviene a loro :-(

Qualche docente ama farsi considerare perfetto.. ed è poi conseguenza normale che da lui si pretenda la perfezione.

Quando non si chiede scusa per un errore
quando si pensa che ammettere di non sapere una cosa sia vergognoso
e ci si arrampica sugli specchi...

quando non ci si pone come esseri umani....

capita anche che qualcuno ci creda

Il sogno di tanti studenti e (ahimè) di troppi genitori che non perdono l'occasione per colpire il docente appena il malcapitato mostra il fianco.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9802
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 7:08 pm

sconcertato_1 ha scritto:
Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
avvocatodeldiavolo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Il problema è che gli alunni (e di conseguenza anche i genitori) ci considerano 'perfetti' e non tollerano determinazione reazioni.

Se ci considerano così perfetti, allora non dovrebbero neppure ficcare il naso in quello che facciamo

Vero... ma loro ci considerano 'perfetti' quando conviene a loro :-(

Qualche docente ama farsi considerare perfetto.. ed è poi conseguenza normale che da lui si pretenda la perfezione.

Quando non si chiede scusa per un errore
quando si pensa che ammettere di non sapere una cosa sia vergognoso
e ci si arrampica sugli specchi...

quando non ci si pone come esseri umani....

capita anche che qualcuno ci creda

Il sogno di tanti studenti e (ahimè) di troppi genitori che non perdono l'occasione per colpire il docente appena il malcapitato mostra il fianco.


cvd

Pensa a come ha mostrato il fianco in questo caso Etta88!

Pensa a come risolve ora la situazione:

Io non sbaglio mai, ha sbagliato la bimba

Se non sbagli mai.......... non ti puoi permettere di chiamare scema una bambina

Mi scuso, non dovevo, sono stata aggredita e ho reagito senza controllarmi.

Succede, non peroccuparti. La bimba non doveva tirare il gessetto e tu sei un essere umano.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 7:26 pm

Alla scuola media sono "bimbe"...
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 8:19 pm

Ire ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
avvocatodeldiavolo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Il problema è che gli alunni (e di conseguenza anche i genitori) ci considerano 'perfetti' e non tollerano determinazione reazioni.

Se ci considerano così perfetti, allora non dovrebbero neppure ficcare il naso in quello che facciamo

Vero... ma loro ci considerano 'perfetti' quando conviene a loro :-(

Qualche docente ama farsi considerare perfetto.. ed è poi conseguenza normale che da lui si pretenda la perfezione.

Quando non si chiede scusa per un errore
quando si pensa che ammettere di non sapere una cosa sia vergognoso
e ci si arrampica sugli specchi...

quando non ci si pone come esseri umani....

capita anche che qualcuno ci creda

Il sogno di tanti studenti e (ahimè) di troppi genitori che non perdono l'occasione per colpire il docente appena il malcapitato mostra il fianco.


cvd

Pensa a come ha mostrato il fianco in questo caso Etta88!

Pensa a come risolve ora la situazione:

Io non sbaglio mai, ha sbagliato la bimba

Se non sbagli mai.......... non ti puoi permettere di chiamare scema una bambina

Mi scuso, non dovevo, sono stata aggredita e ho reagito senza controllarmi.

Succede, non peroccuparti. La bimba non doveva tirare il gessetto e tu sei un essere umano.

Se ti riferisci al caso specifico, È evidente a tutti che bisogna tenere la calma sempre, anche se spesso risulta difficile quando le provocazioni sono continue o arrivano da più fronti. Tuttavia capita a tutti di avere una giornata no,  con meno pazienza e si rischia di regire male andando fuori le righe. Siamo umani anche se spesso si trovano genitori che non accettano questa giustificazione e sono supportati da giudici che danno loro ragione. È quindi altrettanto "umano" se uno cerca di non trovarsi in situazioni ancor più spiacevoli.

Il tuo precedente intervento, tuttavia, non sembrava riferirsi al caso specifico e parlavi di "ammettere di non sapere una cosa". Insomma non in linea con il tema iniziale.

Fermo restando che io sono tra quelli che ammettono di aver detto un qualcosa di non corretto dopo la spiegazione, ma questo deve accadere raramente per non minare la propria credibilità e la propria autorità nei confronti dei ragazzi.

Capita sovente di trovarsi di fronte a genitori, durante i colloqui, che credono di poter dare sempre suggerimenti e consigli per svolgere il nostro lavoro al meglio.

In italia abbiamo milioni di genitori che si sentono insegnanti pronti a darci i più disparati consigli o fantasiose direttive, così come ci sono milioni di allenatori durante i campionati del mondo di calcio.

La differenza sta solo nel luogo dove ci si dieltta a discutere, nel bar sport quando si tratta di calcio, durante i colloqui (o nei forum) quando si tratta di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 9:03 pm

Penso che possa capitare a tutti di perdere la pazienza, ma a volte è più difficile restare impassibili rispetto ad atteggiamenti di sfida aperta e maleducazione.
Una volta entrando in una prima ho invitato un ragazzo di sedici anni, già doppiamente ripetente, a tornare con la sedia al suo posto e  smetterla di creare scompiglio nella classe. L'alunno mi ha risposto che non  l'avrebbe fatto, incurante della nota disciplinare che avevo minacciato d'infliggergli.
Mentre stavo procedendo è entrata una collaboratrice della DS che, vedendomi alterata,lo ha giustamente redarguito con maniere estremamente forti chiudendo la situazione con un invito  ad andare a lavorare invece di disturbare quelli che intendevano fare lezione. Sono rimasta stupita difronte alla reazione del ragazzo che, come un agnellino,ha immediatamente raggiunto il suo posto e,dopo un tentativo di reazione verbale, si è convinto a ricomporsi.
A volte perdere la pazienza e reagire,anche superando i limiti,può essere salutare per ristabilire l'ordine.
Mi dispiace solo di non essere capace di assumere atteggiamenti aggressivi perché mi rendo conto di quanto siano risolutivi in certe situazioni. Ma non sono in grado di cambiare la mia natura pur essendo pienamente consapevole che questo potrebbe essere un limite.
Tornare in alto Andare in basso
luna7



Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 10:22 pm

Bisognerebbe essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è arrabiarsi recitando ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 10:35 pm

luna7 ha scritto:
Bisognerebbe  essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è  arrabiarsi recitando ...

e secondo me c' è gente che è capace di fare anche questo!!!
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Mer Mar 22, 2017 11:42 pm

Masaniello ha scritto:

Tenerissima l ingenuità della collega che pensa che i suoi alunni rimpriverati "si veegognino come ladri"..

Non si vergognano del rimprovero dell'insegnante; si vergognano per aver fatto la figura degli ingrati davanti a tutta la classe, in particolare se questo genera il rimprovero del tizio o dei tizi che loro considerano leader (ce n'è uno - o più di uno - in ogni classe).
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 6:31 am

luna7 ha scritto:
Bisognerebbe  essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è  arrabiarsi recitando ...
a volte si fa anche questo
Tornare in alto Andare in basso
Online
luna7



Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 8:43 am

rita 76 ha scritto:
luna7 ha scritto:
Bisognerebbe  essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è  arrabiarsi recitando ...

e secondo me c' è gente che è capace di fare anche questo!!!

Scusa Rita non ho capito il tuo commento
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9802
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 8:45 am

sconcertato_1 ha scritto:
Ire ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
avvocatodeldiavolo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Il problema è che gli alunni (e di conseguenza anche i genitori) ci considerano 'perfetti' e non tollerano determinazione reazioni.

Se ci considerano così perfetti, allora non dovrebbero neppure ficcare il naso in quello che facciamo

Vero... ma loro ci considerano 'perfetti' quando conviene a loro :-(

Qualche docente ama farsi considerare perfetto.. ed è poi conseguenza normale che da lui si pretenda la perfezione.

Quando non si chiede scusa per un errore
quando si pensa che ammettere di non sapere una cosa sia vergognoso
e ci si arrampica sugli specchi...

quando non ci si pone come esseri umani....

capita anche che qualcuno ci creda

Il sogno di tanti studenti e (ahimè) di troppi genitori che non perdono l'occasione per colpire il docente appena il malcapitato mostra il fianco.


cvd

Pensa a come ha mostrato il fianco in questo caso Etta88!

Pensa a come risolve ora la situazione:

Io non sbaglio mai, ha sbagliato la bimba

Se non sbagli mai.......... non ti puoi permettere di chiamare scema una bambina

Mi scuso, non dovevo, sono stata aggredita e ho reagito senza controllarmi.

Succede, non peroccuparti. La bimba non doveva tirare il gessetto e tu sei un essere umano.

Se ti riferisci al caso specifico, È evidente a tutti che bisogna tenere la calma sempre, anche se spesso risulta difficile quando le provocazioni sono continue o arrivano da più fronti. Tuttavia capita a tutti di avere una giornata no,  con meno pazienza e si rischia di regire male andando fuori le righe. Siamo umani anche se spesso si trovano genitori che non accettano questa giustificazione e sono supportati da giudici che danno loro ragione. È quindi altrettanto "umano" se uno cerca di non trovarsi in situazioni ancor più spiacevoli.

Il tuo precedente intervento, tuttavia, non sembrava riferirsi al caso specifico e parlavi di "ammettere di non sapere una cosa". Insomma non in linea con il tema iniziale.

Fermo restando che io sono tra quelli che ammettono di aver detto un qualcosa di non corretto dopo la spiegazione, ma questo deve accadere raramente per non minare la propria credibilità e la propria autorità nei confronti dei ragazzi.

Capita sovente di trovarsi di fronte a genitori, durante i colloqui, che credono di poter dare sempre suggerimenti e consigli per svolgere il nostro lavoro al meglio.

In italia abbiamo milioni di genitori che si sentono insegnanti pronti a darci i più disparati consigli o fantasiose direttive, così come ci sono milioni di allenatori durante i campionati del mondo di calcio.

La differenza sta solo nel luogo dove ci si dieltta a discutere, nel bar sport quando si tratta di calcio, durante i colloqui (o nei forum) quando si tratta di insegnamento.

Non ti viene mai il sospetto che i rapporti così avvelenati con le famiglie siano dovuti a questo atteggiamento?

Hai mai conosciuto una persona perfetta? Una persona che sa davvero tutto?

Checchè tu ne dica questa persona non esiste.

Nemmeno il più imbecille di genitore crede all'esistenza di tale divinità sulla terra per cui chiunque rimane indispettito da chi glielo voglia fare credere.

E se glielo si vuole fare credere ....... bisogna poi essere coerenti... altrimenti arrivano le denunce. E onestamente non so se sia più scemo chi denuncia o chi invece si ponga in atteggiamento ingannevole (io so tutto, io non sbaglio, quello che dico io è sempre giusto...........)

Noi genitori e voi docenti siamo solo esseri umani. Se porgiamo il fianco entrambi magari poi si smette di colpire e si comprende che tutti si fa quello che si può.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 9802
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 8:49 am

luna7 ha scritto:
Bisognerebbe  essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è  arrabiarsi recitando ...

Non credo che Etta si sia arrabbiata. Ha avuto una reazione istintiva ad un attacco.

Ogni bravo educatore si arrabbia solo per finta, con sempre nella testa che chi ha davanti sta imparando, sta facendo tentativi.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
luna7



Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 9:06 am

Ire ha scritto:
luna7 ha scritto:
Bisognerebbe  essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è  arrabiarsi recitando ...

Non credo che Etta si sia arrabbiata. Ha avuto una reazione istintiva ad un attacco.

Ogni bravo educatore si arrabbia solo per finta, con sempre nella testa che chi ha davanti sta imparando, sta facendo tentativi.

Sono d accordo con te. Non mi riferivo alla testimonianza di Etta, parlavo in generale.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 9:55 am

Mi date l idea di essere seguaci di una setta nella quale un santone (il Miur, il ds. .) Vi ha condizionati e terrorizzati a tal punto da sfibrare ed annullare quegli istinti essenziali dell essere vivente,come quello della difesa e della sopravvivenza. Oltre alla dignità di esseri umani .
Prendersi un gessetto in faccia, tirato consapevolmente, o un pugno o che altro e NON REAGIRE MA SORRIDERE per me è sintomo di una patologia psichiatrica.
Un docente del genere è alterato tanto quale ,all opposto,quello che sbotta incontrollato in classe per stupidaggini. .
Entrambi sono da curare..
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9802
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 10:32 am

qualcuno ha parlato di sorridere?

qualcuno ha detto che non sia normale e giusto reagire?

Arrabbiarsi solo per finta non significa reagire con un sorriso... significa sapere che possiamo e dobbiamo reagire,che vanno presi provvedimenti anche in modo duro ma che non è affatto il caso di non dormici su. Significa sapere che dopo la reazione il discorso è chiuso e si va avanti sereni.


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
luna7



Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 11:05 am

Masaniello ha scritto:
Mi date l idea di essere seguaci di una setta nella quale un santone  (il Miur,  il ds. .) Vi ha condizionati e terrorizzati a tal punto da sfibrare ed annullare quegli istinti essenziali dell essere vivente,come quello della difesa e della sopravvivenza. Oltre alla dignità di esseri umani  .
Prendersi un gessetto in faccia, tirato consapevolmente, o un pugno o che altro e  NON REAGIRE MA SORRIDERE per me è sintomo di una patologia psichiatrica.
Un docente del genere è alterato tanto quale ,all opposto,quello che sbotta incontrollato in classe per stupidaggini. .
Entrambi sono da curare..

Arrabiarsi e prendere provvedimenti sono due cose distinte.
Si può prendere un provvedimento anche duro verso uno studente senza essere arrabiati, ma consapevoli del nostro e suo ruolo.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5578
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 12:08 pm

luna7 ha scritto:
Bisognerebbe  essere capaci di fingere di perdere la pazienza. ....ciò è  arrabiarsi recitando ...

Infatti. Dopo 2-3 anni, ci sono arrivato anch'io. Ora mantengo il controllo (devo anche dire che non ho classi particolarmente problematiche) e do in escandescenze solo quando decido che è utile farlo.

Devo candidarmi all'Oscar.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 6:26 pm

Grazie a luna7 e mac67 per i preziosi consigli.
In effetti ci avevo pensato ma temo di non essere credibile perché il mio reale stato d'animo traspare dagli atteggiamenti che assumo...non me la cavo bene in recitazione.
Ad ogni modo ci proverò.
Tornare in alto Andare in basso
arcano



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 29.08.16

MessaggioTitolo: Re: Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?   Gio Mar 23, 2017 6:52 pm

L'episodio descritto mi pare ingigantito oltre la sua reale dimensione.
Penso che qualsiasi studente al primo anno di giurisprudenza sappia distinguere un'umanissima reazione da un'ingiuria premeditata.
Per il resto, ho imparato a controllarmi in classe. Questo soprattutto da quando mi sono accorto che, non tanto raramente, gli alunni si "divertono" a provocare le reazioni degli insegnanti, specie quando a queste non seguono provvedimenti disciplinari sostanziali. Dunque davanti ad un comportamento inadeguato resto calmo, così non si diverte nessuno, e mi attivo per richiedere i dovuti provvedimenti, così ci si diverte ancora meno.
Tornare in alto Andare in basso
 
Perdere la pazienza. Può capitare o è grave?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» E' più grave un problema maschile o femminile?
» Perdere la fede, ritrovarla, capire che e' una trappola, scappare.
» Esito spermiogramma: grave oligospermia + media astenoteratospermia.
» Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità
» La pazienza di aspettare.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: