Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
condor2000



Messaggi : 975
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Mer Mar 29, 2017 10:44 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.repubblica.it/scuola/2017/03/29/news/la_scuola_italiana_migliore_d_europa_riduce_il_gap_tra_i_ricchie_poveri-161691034/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

Nonostante tutto e tutti contro di noi docenti. Da evidenziare i commenti ironici allegati. Siamo una categoria che lavora con passione e perseveranza e con uno stipendio da fame ma questo, grazie a chi ci ha governato negli ultimi anni, che sia destra o di sinistra, non ha alcun valore di fronte ad una opinione pubblica di m..da sobillata spesso da pseudo studiosi vedi:
http://www.orizzontescuola.it/basta-assunzioni-tagliare-spesa-pubblica-ci-vogliono-solo-docenti-di-qualita-e-meglio-pagati-a-dirlo-stefano-parisi/

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Mer Mar 29, 2017 10:26 pm

Sì sono d'accordo che la scuola continui a fare promozione sociale (bene), sono d'accordo che il livellamento ci sia e sia verso il basso (male), concordo anche che il livellamento verso il basso dei ceti abbienti sia prevalentemente dovuto a disinteresse verso la cultura (non figli di ricchi ma figli di papà).

Comunque mi rimane l'amaro in bocca per le tante eccellenze povere mal coltivate ed anche per le tante eccellenze ricche che la società (non la scuola) spinge verso l'omologazione.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6245
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Mer Mar 29, 2017 10:31 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Sì sono d'accordo che la scuola continui a fare promozione sociale (bene), sono d'accordo che il livellamento ci sia e sia verso il basso (male), concordo anche che il livellamento verso il basso dei ceti abbienti sia prevalentemente dovuto a disinteresse verso la cultura (non figli di ricchi ma figli di papà).

Comunque mi rimane l'amaro in bocca per le tante eccellenze povere mal coltivate ed anche per le tante eccellenze ricche che la società (non la scuola) spinge verso l'omologazione.


... e a quello, ovviamente, tendiamo tutti.
Ma ora, dire che la scuola pubblica in Italia non abbia migliorato, e pure molto, la situazione degli svantaggiati, mi pare francamente insopportabile
Tornare in alto Andare in basso
cinziara



Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 29.01.12

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Gio Mar 30, 2017 6:58 am

lucetta10 ha scritto:


E secondo te i nostri ricchi italiani con l'azienda in Slovenia e la moglie al botulino pagherebbero per mandare i loro figli in queste scuole iperselezionate? O non pagano piuttosto per mandarli dalle suorine dove possano prendersi il titolo senza sforzi?
Se altrove i ricchi si orientano verso scuole di eccellenza con docenti strapagati e da noi verso diplomifici con insegnanti a partita IVA senza abilitazione (e fuggono anche dalla scuola pubblica), un motivo ci sarà?
Quando arrivano da noi, se non altro, ce ne freghiamo del figlio del commendatore...
Ora è esattamente come dici tu.
Se la qualità della nostra scuola pubblica continuerà ad abbassarsi, sarò facile profeta nell'affermare che tra pochi anni la situazione sarà ribaltata.
Poco tempo, meno di quanto si creda.
Ci saranno scuole private di qualità, in cui le famiglie che potranno permetterselo manderanno i loro figli. Le scuole pubbliche saranno frequentate solo per un facile diploma. Mi immagino casa potrà accadere se verrà tolto il valore legale al titolo di studio.
La cosa è già in embrione, avverrà a macchia di leopardo, a partire dalle grandi città.
Anche l'istruzione sarà un servizio soggetto alle leggi del mercato, alla faccia della nostra Costituzione.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2408
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Gio Mar 30, 2017 7:50 am

E' già in parte così, e la direzione presa è decisamente quella del "mercato".
Lo stato già non dà più alle scuole soldi sufficienti per sostenersi, per cui le scuole sono obbligate a chiedere contributi "volontari" alle famiglie oppure a finanziarsi attraverso sponsor privati (aziende con cui poi fare alternanza scuola lavoro) oppure attraverso pon e progetti che però subordinano l'adesione a requisiti che la scuola deve rispettare.
Da qui alla privatizzazione il passo è breve. Togli alla scuola pubblica i soldi, e diventerà serva di chi la può finanziare, alle SUE condizioni.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6245
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Gio Mar 30, 2017 9:27 am

Non vedo da nessuna parte gli embrioni di queste profezie di sventura e se come voi le vedessi francamente mi rimboccherei le maniche.
La scuola privata in Italia continua ad avere un livello generalmente inferiore (quando non infimo) rispetto alla pubblica. La pubblica tra mille difficoltà conserva invece un livello generalmente buono (quando non ottimo e sempre almeno decente).
Non vedo richiesta di private di eccellenza per chi si potrebbe permettere una retta ma sempre più nun c'ha voglia.
Mi pare ben più concreto il rischio che la qualità si abbassi per un abbassamento del livello degli insegnanti, per colpa dell'abbassamento del livello dell'Università e per la diffusione di tanta approssimazuone e tanta fuffa pedagogica e che ha tanti ultras tra i colleghi. Le aziende non mi paiono molto interessate all'articolo al di là di quattro praticanti gratis r un PON non si nega a nessuno
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Gio Mar 30, 2017 2:47 pm

Le scuole private fin ora hanno avuto vita facile offrendo agli insegnanti punteggi da spendere poi nelle graduatorie statali; se questo meccanismo scomparisse ......
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Gio Mar 30, 2017 5:01 pm

Lo studio Ocse pur promuovendo la scuola italiana individuerebbe nelle scuole superiori il nodo nevralgico poiché dopo le medie, nelle quali le opportunità di apprendimento sarebbero spalmate su tutti, chi è più bravo andrebbe al liceo o all'università, mentre chi non lo è rischierebbe di uscire dal sistema, scegliendo percorsi deboli  ed entrando a rimpinguare l'esercito dei neet,esclusi dalla scuola e dal lavoro.
L'unica possibilità che avrebbero coloro che provengono da condizioni economiche e sociali disagiate sarebbe quella di non accontentarsi di galleggiare per strappare la promozione , ma di aspirare a risultati realmente eccellenti. In questo caso riuscirebbero a cavarsela anche se non sono figli di laureati, ma in tutti gli altri sarebbero condannati alla permanenza dello svantaggio sociale.
Concordo sullo studio, perché nonostante le difficoltà dovute al gap  economico e culturale,la scuola resta uno dei pochi strumenti di ascesa sociale e promozione delle aspirazioni personali.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Gio Mar 30, 2017 5:55 pm

Francesca4 ha scritto:
Lo studio Ocse pur promuovendo la scuola italiana individuerebbe nelle scuole superiori il nodo nevralgico poiché dopo le medie, nelle quali le opportunità di apprendimento sarebbero spalmate su tutti, chi è più bravo andrebbe al liceo o all'università, mentre chi non lo è rischierebbe di uscire dal sistema, scegliendo percorsi deboli  ed entrando a rimpinguare l'esercito dei neet,esclusi dalla scuola e dal lavoro.
L'unica possibilità che avrebbero coloro che provengono da condizioni economiche e sociali disagiate sarebbe quella di non accontentarsi di galleggiare per strappare la promozione , ma di aspirare a risultati realmente eccellenti. In questo caso riuscirebbero a cavarsela anche se non sono figli di laureati, ma in tutti gli altri sarebbero condannati alla permanenza dello svantaggio sociale.
Concordo sullo studio, perché nonostante le difficoltà dovute al gap  economico e culturale,la scuola resta uno dei pochi strumenti di ascesa sociale e promozione delle aspirazioni personali.
E chi ci dovrebbe andare ? Chi è meno bravo ?
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Ven Mar 31, 2017 6:51 am

lucetta10 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Comunque, anche senza conoscere i dati, il titolo mi sembra assurdo.

Se insegno a un ricco e a un povero le stesse identiche cose (ad esempio leggere, scrivere e fare di conto) non avrò affatto ridotto il gap, ma l'avrò aumentato.

Per ridurre il gap andrebbe garantito il dettato costituzionale per cui i meritevoli e i capaci, anche se privi di mezzi, possano davvero raggiungere i gradi più alti degli studi; e che poi, sempre secondo costituzione, ogni cittadino abbia la possibilità di svolgere un lavoro commisurato alle proprie possibilità e alla propria scelta e abbia "diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro"

e veramente la scuola pubblica non contribuisce, con tutti i suoi limiti, a fare questo?
Mah... mi pare un giudizio un po' troppo severo. Certo, per i miracoli su vasta scala bisogna rivolgersi altrove

Lo fa sempre meno e lo fa sempre peggio.
Vulgata vuole che la lettera dei '600 fosse il rigurgito a favore di una scuola e di un linguaggio nuovamente classisti e contro le diavolerie della didattica inclusiva, contro il donmilanismo ecc.; la realtà è che quella lettera è il grido di dolore persino ovvio sulla situazione penosa della scuola pubblica italiana, che sembra promuovere un livellamento verso il basso delle competenze di tutti, ricchi e poveri.
Chi è classista, quello che in periferia sorvola sulla consecutio temporum o quello che nello stesso contesto vi insiste di più?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Ven Mar 31, 2017 2:36 pm

http://www.orizzontescuola.it/fga-troppo-entusiasmo-per-lo-studio-ocse-sullequita-della-scuola/

il divario di apprendimento a 15 anni sulla base della famiglia d’origine era in Italia superiore a quello di molti paesi, fra cui Francia, Finlandia, Corea. E questo divario è cresciuto comunque molto nei 12 anni successivi. Terzo e più importante: di per sé il divario – piccolo o grande – non dice molto sull’efficacia della scuola. Anche se i nostri studenti avevano risultati simili fra loro, la verità è che il livello medio delle loro competenze a 15 anni nel 2000 era (e resta) fra i più bassi dei paesi avanzati, come confermano tutte le indagini da allora a oggi. Insomma, era equità “al ribasso”.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Ven Mar 31, 2017 5:57 pm

I dati OCSE che tanto fanno esultare la Fedeli, Renzi e Puglisi, e a cui si riferiscono titolo e link iniziale di questo thread si riferiscono ai 15enni del 2000 (PISA 2000), confrontati con i dati sugli adulti, dopo 12 anni (PIAAC 2012).
Nel 2000 era ministro dell’istruzione Tullio De Mauro, la scuola primaria si chiamava ancora scuola elementare, era appena partita l'autonomia scolastica, finiva il governo D'Alema e partiva il governo Amato, la spesa si faceva in lire, negli USA veniva eletto per la prima volta George Bush junior, in Russia veniva eletto Putin, la centrale di Chernobyl doveva ancora essere definitivamente spenta, io ero al liceo...
Sembra un secolo fa (a parte Putin che è ancora lì). Qui i dati

Per quanto riguarda i dati recenti (PISA 2015), la differenza nei risultati tra uno studente con svantaggio socio-culturale ed uno senza (cioè con almeno un genitore laureato e più di cento libri in casa) è di 38 punti (media OCSE) e di 30 punti (Italia).
Abbiamo un divario minore della media OCSE, ma non siamo certo "i migliori di Europa". Ci superano Spagna, Lettonia, Russia, Islanda; siamo in compagnia di Danimarca, Portogallo, Grecia, Romania, Cipro, Moldavia...

In compenso (sarà contento Masaniello) abbiamo un divario molto ampio sui risultati tra maschi e femmine, sia per scienze che per matematica (a favore dei maschi), ed il divario sulla lettura (a favore delle ragazze) si sta sempre più riducendo. Male come noi la Finlandia, l'Algeria, gli Emirati Arabi Uniti, il Chile e poco altro.
Come si faccia a pensare che tutto questo sia una questione di genetica o di libere scelte, resta per me un mistero.


Ultima modifica di geo&geo il Sab Apr 01, 2017 9:43 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Ven Mar 31, 2017 6:51 pm

geo&geo ha scritto:
Qui i dati
Meraviglioso come si possa passare come un eclatante successo quello che probabilmente è (questi dati non lo dimostrano ma lo suggeriscono) un disastro.

Questi dati dicono che in Italia la scuola livella, ma non dicono se livella verso l'alto o verso il basso.

Questi dati dicono che livella quasi nella media degli altri paesi, poco di più e questo poco, essendo comunque un di più può essere sbandierato.

Questi dati dicono che più di noi livella la Grecia, forse dovremmo ispirarci a loro ?

Questi dati suggeriscono che paesi come la Grecia e l'Italia livellino verso il basso, mentre paesi come Korea e Germania livellino verso l'alto.

Questi dati dicono che il paese perfetto (la Germania) mantiene il livellamento (al livello fisiologico) anche dopo la fine della scuola, noi no.

Questi dati NON offrono un parametro di riferimento solido, ovvero l'obiettivo più alto raggiungibile a livello teorico, ovvero il MASSIMO LITERACY SCORE E MASSIMO NUMERACY SCORE TRA TUTTI I PAESI.

Se sapessimo che i migliori 15enni del mondo sono i coreani ricchi, che fanno 300, scoprendo che i koreani poveri fanno 200 (30% in meno), che i 15enni ricchi italiani fanno 100 ed i 15enni poveri Italiani fanno 90 (10 % in meno) dovremmo ammettere che l'Italia fa pena e che allinea tutti al ribasso.

La matematica è un'opinione
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Ven Mar 31, 2017 9:06 pm

bene, i ricchi si sono incafoniti e ora sono come i cafoni veri! Hip hip hurrà!
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3257
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Ven Mar 31, 2017 10:21 pm

Bello il "correva l anno" di geo sul 2000.
Aggiungo che volava ancora quella meraviglia di Concorde che arrivava a new York un ora prima di essere partito da Londr,fino al disastro di luglio a Gonesse.. Le ragazze portavano jeans a vita bassa ed era fantastico. Per strada non esistevano ancora dossi e rotonde, le amministrazioni rubavano meno e quindi l asfalto era molto meglio di ora.
In agosto avviene il più grave disastro sottomarino in tempo di pace, con l esplosione e l affondamento del sottomarino russo Kursk.in novembre un trenino a funicolare che trasportava sciatori prende fuoco in una galleria sotto la montagna a Kaprun, in Tirolo. Muoiono in 155..
Si potevano visitare le Twin Tower, e sugli aerei si potevano vedere talvolta i piloti in cabina in quanto la porta non era blindata e talvolta era tenuta aperta durante il volo...
Non esistevano bes e dsa. Chi non ce la faceva o non aveva voglia si toglieva dalle palle.
Infine si poteva ancora ammirare il mare dal finestrino del treno per buona parte del Ponente ligure. .
Aaah. .che ricordi...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19916
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri   Sab Apr 01, 2017 1:46 am

Il mio bimbo aveva 4 anni e diceva "papà sa fare tutto !"

Se il mondo non fosse sovraffollato ....

Sono vecchio, mi serve un nipotino !
Tornare in alto Andare in basso
 
La scuola italiana migliore d'Europa riduce il gap tra ricchi e poveri
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Perché la scuola italiana fa così schifo?
» centri per ovodonazione in europa
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: