Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
condor2000



Messaggi : 1044
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Mar 30, 2017 11:23 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/renzi-riparte-dalla-scuola-indicatemi-un-punto-positivo-e-uno-negativo-della-buona-scuola/
Ci risiamo. Si prepara a rientrare al posto di Gentiloni (ma deve vincere le elezioni, quando ci saranno). Naturalmente noi ci fidiamo totalmente della sua richiesta!!!
Il punto positivo e quello negativo saranno i "suoi punti di vista". Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
MaurG



Messaggi : 1627
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 02, 2017 9:01 am

Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015.
Tanti miei colleghi che erano nelle GAE me lo han detto chiaramente che senza quel piano straordinario di assunzioni non sarebbero mai entrati TUTTI in ruolo nel 2015/16. Avrebbero ancora aspettato (poco o tanto).
E, aggiungo io, senza quelle assunzioni (unite ai numerosi pensionamenti di questo e dei prossimi anni) il governo non avrebbe mai potuto iniziare a pensare a noi del TFA (e concorso) perchè ci sarebbe ancora stato un esercito di persone con più diritti di noi.
Poi naturalmente non varrà dappertutto, ci saranno regioni dove le GAE sono più piene di prima, dove non va in pensione nessuno, ecc ecc ecc...
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31329
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 02, 2017 9:08 am

Senza i 25.000 posti promessi per molte cdc l'utilizzo della nuova GM non avverrà mai, a causa del forte numero di presenti ancora in GE e GM.
Quindi i 25.000 sono la chiave di volta di tutto il reclutamento prossimo venturo.
Tornare in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 11314
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 02, 2017 9:36 am

gugu ha scritto:
Senza i 25.000 posti promessi per molte cdc l'utilizzo della nuova GM non avverrà mai, a causa del forte numero di presenti ancora in GE e GM.
Quindi i 25.000 sono la chiave di volta di tutto il reclutamento prossimo venturo.
Questa è una chiave di lettura molto interessante.
Proprio perché mi pare che la politica scolastica si stia basando moooooooolto sulla promessa di interventi, piuttosto che di fatti.
Con questo annuncio un po' di persone si sono tranquillizzate (mi riferisco agli abilitati in seconda fascia) al di là del fatto che la proposta sia in sé sostenibile in base ai posti realmente presenti (o assenti, nel caso i 25.000 posti si rivelino meno della metà).
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31329
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 02, 2017 9:43 am

Beh l'annuncio deve trovare concretezza la prossima settimana (CISL e UIL hanno già scritto che senza quei posti le trattative per la mobilità diventeranno ancora più difficili, quindi potrebbero far saltare il banco senza firmare il contratto), se i posti saranno meno di 25.000 il Miur si troverà in una situazione poco invidiabile (e in modo indiretto anche Renzi si ritroverà nella stessa situazione, visto che l'aumento del fondo era sua promessa nella legge di bilancio). Ad alcuni può sembrare una sciocchezza ma "l'affaire scuola", come ricordati da molti, è in grado di far naufragare governi e leader di partito, soprattutto quando si rimangiano la parola data. Al MEF trovano subito i soldi laddove "l'indicazione" venga fornita a livello politico. Ripeto, il silenzio tombale caduto in questi giorni qualcosa vorrà dire (nel bene o nel male).
Tornare in alto Andare in basso
caminante

avatar

Messaggi : 2490
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 02, 2017 11:00 pm

Mary T ha scritto:
Non conosce limiti e non sa cosa sia la vergogna né la dignità.

Concordo.
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3315
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 27

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 05, 2017 1:23 pm

Il giudizio in merito alla Buona Scuola è totalmente negativo. Ha portato ad un caos pazzesco e non è servito neppure a raccattare consenso in un mondo che è sempre stato contiguo alla cosidetta sinistra.

Non ha affatto scalfito il problema della cosidetta "supplentite" .
Gli stessi incarichi triennali son diventati una barzelletta, vista la concessione in deroga delle assegnazioni provvisorie (anche ad un mese da inizio della scuola), le procedure di conciliazione e le sentenze dei tribunali che hanno spostato anche in corso d'anno le sedi del personale docente causa errori dell'algoritmo. (per gli ata le regole son rimaste immutate).

Vi allego la situazione di un comprensivo di Milano dove lavoro. Ad oggi abbiamo stipulato ben 172 contratti a tempo determinato (172 righe=172 contratti), ben oltre l'organico del personale della scuola per un costo superiore ai 140k euro. Quindi che non ci prendessero per il CULO, sanno benissimo che razza di PUTTANATA han combinato. Lo sa bene IL MEF che è restio a dare tutti i TI che vuol dare il MIUR  nel 17-18 visto che le supplenze diminuiscono in modo marginale.
https://ibb.co/datDtv

A questi vanno aggiunti anche i numerosi contratti di ruolo, che non passano da "noipa".

Per uscire da questo immane casino non sarà facile, sicuramente avremo ulteriori ricadute anche nel prossimo anno scolastico.
Questi sono i risultati della superficialità nel fare delle riforme senza conoscere realmente il mondo della scuola e col solo fine di cercare voti e consenso.


Stiamo andando nella direzione sbagliata. La scuola è sempre più autonoma ma non vengono dati i mezzi operativi per attuare la cosidetta autonomia.
Recentemente hanno modificato (dal primo marzo) tutte le procedure per i decreti del personale da inviare a RTS in massima parte senza più visto di legittimità della ragioneria.
Viene ribadito la totale RESPONSABILITA' contabile e amministrativa del Dirigente, senza però dare a quest'ultimo nè un ufficio legale interno alla scuola, nè strutture amministrative (penso alle segreterie) con personale formato e pagato per gestire le complesse pratiche in capo alle scuole sulle cui spalle sempre più vengono accentrate e scaricate ogni genere di pratiche (a breve dovremo anche controllare i contributi pensionisti del personale, secondo i parameci)
E' la ricetta per il disastro perfetto, considerando il mondo dei miracoli della scuola con personale che sovente tende  a profittare delle normative per non venire a lavorare in attesa di ottenere il posticino sotto casa al sud.


L'unica ora è di rimediare al rimediabile cercando quanto più possibile di avviare l'anno prossimo SENZA ULTERIORI RITARDI (penso alle immissioni dei vincitori di concorso e ai supplenti di cui le scuole cmq avranno sempre bisogno), perchè non è CIVILE dar dei contratti "fino all'arrivo dell'avente diritto" oltre che essere deleterio per la stabilità del personale e la qualità della didattica.
Ad aprile già il MIUR dovrebbe avere le idee chiare del da farsi per non trasformare il 17-18 nel completo disastro che è stato il 16-17 con le scuole subissate di assenze dei titolari deportati e con i supplenti che a breve verranno reclutati in strada senza alcun titolo.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20595
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 05, 2017 2:31 pm

mordekayn ha scritto:
Questi sono i risultati della superficialità nel fare delle riforme senza conoscere realmente il mondo della scuola e col solo fine di cercare voti e consenso.
Fine, ripetiamolo ancora, non raggiunto.
Tornare in alto Andare in basso
Filosofo80

avatar

Messaggi : 1058
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 05, 2017 2:53 pm

avido purtroppo è tutta colpa degli insegnanti che non hanno voluto capire la bellezza di questa riforma... perchè non fai "mea culpa"? ;-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20595
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 05, 2017 3:59 pm

Filosofo80 ha scritto:
avido purtroppo è tutta colpa degli insegnanti che non hanno voluto capire la bellezza di questa riforma... perchè non fai "mea culpa"?  ;-)
perchè non so il latino
Tornare in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 1058
Data d'iscrizione : 21.04.16
Località : toscana

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 05, 2017 4:11 pm

punto 1 positivo: fa talmente schifo che tutti si sono politicamente ribellati, si è visto il 4 dicembre
punto 2 negativo: praticamente tutta la 107 è una schifezza
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3315
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 27

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 05, 2017 8:04 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mordekayn ha scritto:
Questi sono i risultati della superficialità nel fare delle riforme senza conoscere realmente il mondo della scuola e col solo fine di cercare voti e consenso.
Fine, ripetiamolo ancora, non raggiunto.

Quando non ascolti nessuno, non studi, non approfondisci e fai le riforme solo col fine di far riforme questi sono i risultati.
Oltre 170 contratti a istituto comprensivo e più di 140k eur di stipendi (visto oggi in noipa -> operatore-> monitoraggio contratti e andamento spesa, SOLO per pagare i contratti BREVI e SALTUARI.
Per molto meno in passato gli autori di un simile troiaio li avrebbero buttati in manicomio legandoli in un letto di contenzione. Chissà Padoan che penserà quando deve pagare tutti questi supplenti dopo aver dato l'ok ad assumere 100k docenti in ruolo. (+circa 10k ata) ^_^. Infatti per l'anno prossimo ci sono delle resistenze ad assumere i docenti che vuole assumere il miur.

Docenti da Firenze, spostati in uno degli ambiti milanesi salvo poi un mese dopo dargli assegnazione provvisoria sempre a Firenze..ma dai, la scuola è una cosa seria, da non lasciare nelle mani luride di un gruppo di pazzi esaltati.
Questi manco son capaci di disegnare un cerchio col bicchiere.
Quest'anno non so come abbiamo fatto partire l'anno scolastico con tutte le puttanate che han combinato.

Questo agosto la chiamata diretta se la facesse la signora Fedeli...se ne ha voglia.
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4870
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 11:26 am

MaurG ha scritto:
Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015.
Tanti miei colleghi che erano nelle GAE me lo han detto chiaramente che senza quel piano straordinario di assunzioni non sarebbero mai entrati TUTTI in ruolo nel 2015/16. Avrebbero ancora aspettato (poco o tanto).
E, aggiungo io, senza quelle assunzioni (unite ai numerosi pensionamenti di questo e dei prossimi anni) il governo non avrebbe mai potuto iniziare a pensare a noi del TFA (e concorso) perchè ci sarebbe ancora stato un esercito di persone con più diritti di noi.
Poi naturalmente non varrà dappertutto, ci saranno regioni dove le GAE sono più piene di prima, dove non va in pensione nessuno, ecc ecc ecc...
se Renzi non mi avesse assunta oggi il giudice mi avrebbe riconosciuto un'indennità pari ad un anno di lavoro. Invece la Corte Costituzionale prima e la Cassazione poi hanno affermato che la 107 mi ha ben risarcito. non solo: il diritto al risarcimento lo avrei maturato per la seconda volta, la terza ecc.... ogni 4 anni. quindi io ci ho rimesso un sacco di soldi, due estati di inferno e ho perso la sede dove ho lavorarto per anni, scavalcata da gente in fase b con la metà del mio servizio. magari non l'avesse fatto. Anzi, scommetto che il Ministero mi avrebbe assunta al più presto ugualmente e con le vecchie regole. Certo, se uno invece lavorava dal salumiere o faceva la ragioniera part-time e si e' ritrovata con un contratto statale.....ma questo mi sembra più uno scandalo che un punto positivo. quindi dal mio punto di vista la legge 107 non ha NULLA di positivo, nemmeno le assunzioni.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4306
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 4:04 pm

"Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015."
Acclarato che questo è l'unico punto positivo riconosciuto da tutti ma siamo proprio sicuri che questo sia positivo? Per me, no.
- Perché non puoi immettere in ruolo 100.000 docenti dalle GaE subito dopo la conclusione di un concorso massacrante, quello del 2012, sicuramente il più selettivo tra i concorsi nella scuola fino ad allora svolti. La media nazionale era di 1 posto ogni 33 partecipanti!!! Laddove hanno partecipato quasi il 70% di quelli già inclusi nelle GaE. Chi ha vinto il concorso (non gli idonei) ha ricevuto una fottitura storica e proverbiale.
- Perché per immettere in ruolo tanti docenti si sono inventati il potenziamento, che tanta confusione ha portato nelle scuole.
- Perché nella scuola devono esserci i docenti che servono per non creare subito soprannumerarietà e far sì che chi è entrato per il rotto della cuffia diventi più titolare del vincitore di concorso o del docente di ruolo ante 2014-15 ovvero di quelli che hanno fatto una lunga trafila prima di essere assunti.
Tornare in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 1044
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 6:27 pm

giobbe ha scritto:
"Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015."
Acclarato che questo è l'unico punto positivo riconosciuto da tutti ma siamo proprio sicuri che questo sia positivo? Per me, no.
- Perché non puoi immettere in ruolo 100.000 docenti dalle GaE subito dopo la conclusione di un concorso massacrante, quello del 2012, sicuramente il più selettivo tra i concorsi nella scuola fino ad allora svolti. La media nazionale era di 1 posto ogni 33 partecipanti!!! Laddove hanno partecipato quasi il 70% di quelli già inclusi nelle GaE. Chi ha vinto il concorso (non gli idonei) ha ricevuto una fottitura storica e proverbiale.
- Perché per immettere in ruolo tanti docenti si sono inventati il potenziamento, che tanta confusione ha portato nelle scuole.
- Perché nella scuola devono esserci i docenti che servono per non creare subito soprannumerarietà e far sì che chi è entrato per il rotto della cuffia diventi più titolare del vincitore di concorso o del docente di ruolo ante 2014-15 ovvero di quelli che hanno fatto una lunga trafila prima di essere assunti.
Ti sei scordato il concorso "fuffa e farsa" dell'anno scorso, laddove i 100.000 includono migliaia di vincitori senza cattedra coperti da supplenze (che non comprendono inoltre le fasi ancora da concludere tra rinvii, bocciature abnormi e integrazioni successive di partecipanti), con posti inventati, inesistenti e coperti a seguito della 107, con correzioni ed errori che l'hanno peggiorata. E ancora oggi ci sentiamo dire come essa ha migliorata la ns. scuola pubblica. Una ipocrisia e una convinzione di facciata che solo i ns. politici sono in grado di manifestare, perfettamente in sintonia con la loro incapacità nell'affrontare i veri problemi della amministrazione scolastica.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 5812
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 6:28 pm

Indubbiamente punto positivo per chi è stato assunto con ZERO  o ZERO,... servizio.
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4870
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 6:30 pm

royalstefano ha scritto:
Indubbiamente punto positivo per chi è stato assunto con ZERO  o ZERO,... servizio.
esatto. Ha risolto il problema del precariato vero. Per carità!
Tornare in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1627
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 6:36 pm

carla75 ha scritto:
MaurG ha scritto:
Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015.
Tanti miei colleghi che erano nelle GAE me lo han detto chiaramente che senza quel piano straordinario di assunzioni non sarebbero mai entrati TUTTI in ruolo nel 2015/16. Avrebbero ancora aspettato (poco o tanto).
E, aggiungo io, senza quelle assunzioni (unite ai numerosi pensionamenti di questo e dei prossimi anni) il governo non avrebbe mai potuto iniziare a pensare a noi del TFA (e concorso) perchè ci sarebbe ancora stato un esercito di persone con più diritti di noi.
Poi naturalmente non varrà dappertutto, ci saranno regioni dove le GAE sono più piene di prima, dove non va in pensione nessuno, ecc ecc ecc...
se Renzi non mi avesse assunta oggi il giudice mi avrebbe riconosciuto un'indennità pari ad un anno di lavoro. Invece la Corte Costituzionale prima e la Cassazione poi hanno affermato che la 107 mi ha ben risarcito. non solo: il diritto al risarcimento lo avrei maturato per la seconda volta, la terza ecc.... ogni 4 anni. quindi io ci ho rimesso un sacco di soldi, due estati di inferno e ho perso la sede dove ho lavorarto per anni, scavalcata da gente in fase b con la metà del mio servizio. magari non l'avesse fatto. Anzi, scommetto che il Ministero mi avrebbe assunta al più presto ugualmente e con le vecchie regole. Certo, se uno invece lavorava dal salumiere o faceva la ragioniera part-time e si e' ritrovata con un contratto statale.....ma questo mi sembra più uno scandalo che un punto positivo. quindi dal mio punto di vista la legge 107 non ha NULLA di positivo, nemmeno le assunzioni.

Ma guarda i miei colleghi che sono stati assunti dalle GAE non facevano nè l'uno nè l'altro lavoro. Insegnavano già da anni e sono passati in ruolo. Poi sono sempre più convinto che mettendo insieme tutti i nostri pareri vengono rappresentati mondi completamente diversi.
Per alcuni le gae si svuotano, per altri si riempiono. Per alcuni sono stati assunti i salumieri, per altri dei docenti precari. Qualcuno è precario da decenni, altri lo sono stati per pochi anni, qualcuno lavora di fronte a casa altri a migliaia di chilometri. Non so che dire, forse la soluzione ideale per tutti non ci sarà mai...
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4306
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 7:52 pm

Il governo ha dovuto mettere una pezza alla sentenza della CE. Pr immettere migliaia di docenti in ruolo si sono inventati il potenziamento. La cosa più onesta era quella di dire ai docenti inseriti nelle GaE e GM: voi nascete come insegnanti di potenziamento e potrete passare sul curriculare solo su domanda e in presenza di posti disponibili (vedi turn over), altrimenti rimanete nelle graduatorie e aspettate secondo il vecchio meccanismo.
In questo modo tutelavano chi nella scuola c'era entrato col contagocce e attraverso sacrifici e nello stesso tempo stabilizzavano i precari non più disposti ad attendere oltre.
Invece hanno messo tutti sullo stesso piano ovvero come se avessero tutti avuto le stesse occasioni.
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3434
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 8:28 pm

Punto unico, ha assunto molte persone, alcune molte delle quali senza esperienza e in cdc super sature...

Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31329
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 8:52 pm

giobbe ha scritto:
"Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015."
Acclarato che questo è l'unico punto positivo riconosciuto da tutti ma siamo proprio sicuri che questo sia positivo? Per me, no.
- Perché non puoi immettere in ruolo 100.000 docenti dalle GaE subito dopo la conclusione di un concorso massacrante, quello del 2012, sicuramente il più selettivo tra i concorsi nella scuola fino ad allora svolti. La media nazionale era di 1 posto ogni 33 partecipanti!!! Laddove hanno partecipato quasi il 70% di quelli già inclusi nelle GaE. Chi ha vinto il concorso (non gli idonei) ha ricevuto una fottitura storica e proverbiale.
- Perché per immettere in ruolo tanti docenti si sono inventati il potenziamento, che tanta confusione ha portato nelle scuole.
- Perché nella scuola devono esserci i docenti che servono per non creare subito soprannumerarietà e far sì che chi è entrato per il rotto della cuffia diventi più titolare del vincitore di concorso o del docente di ruolo ante 2014-15 ovvero di quelli che hanno fatto una lunga trafila prima di essere assunti.


Alcune tue affermazioni sui docenti precari (quasi tutte) sono terrificanti. Mi pare ti sia già stato fatto notare ma, evidentemente avendo tanto tempo libero, non riesci a cambiare discorso.
Tu con quale concorso iperselettivo sei entrato nella scuola? I corsi abilitanti degli anni 70 o uno dei concorsi riservati degli anni 80 (che, per inciso, di selettivo non avevano assolutamente nulla)?
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4870
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 06, 2017 8:59 pm

MaurG ha scritto:
carla75 ha scritto:
MaurG ha scritto:
Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015.
Tanti miei colleghi che erano nelle GAE me lo han detto chiaramente che senza quel piano straordinario di assunzioni non sarebbero mai entrati TUTTI in ruolo nel 2015/16. Avrebbero ancora aspettato (poco o tanto).
E, aggiungo io, senza quelle assunzioni (unite ai numerosi pensionamenti di questo e dei prossimi anni) il governo non avrebbe mai potuto iniziare a pensare a noi del TFA (e concorso) perchè ci sarebbe ancora stato un esercito di persone con più diritti di noi.
Poi naturalmente non varrà dappertutto, ci saranno regioni dove le GAE sono più piene di prima, dove non va in pensione nessuno, ecc ecc ecc...
se Renzi non mi avesse assunta oggi il giudice mi avrebbe riconosciuto un'indennità pari ad un anno di lavoro. Invece la Corte Costituzionale prima e la Cassazione poi hanno affermato che la 107 mi ha ben risarcito. non solo: il diritto al risarcimento lo avrei maturato per la seconda volta, la terza ecc.... ogni 4 anni. quindi io ci ho rimesso un sacco di soldi, due estati di inferno e ho perso la sede dove ho lavorarto per anni, scavalcata da gente in fase b con la metà del mio servizio. magari non l'avesse fatto. Anzi, scommetto che il Ministero mi avrebbe assunta al più presto ugualmente e con le vecchie regole. Certo, se uno invece lavorava dal salumiere o faceva la ragioniera part-time e si e' ritrovata con un contratto statale.....ma questo mi sembra più uno scandalo che un punto positivo. quindi dal mio punto di vista la legge 107 non ha NULLA di positivo, nemmeno le assunzioni.

Ma guarda i miei colleghi che sono stati assunti dalle GAE non facevano nè l'uno nè l'altro lavoro. Insegnavano già da anni e sono passati in ruolo. Poi sono sempre più convinto che mettendo insieme tutti i nostri pareri vengono rappresentati mondi completamente diversi.
Per alcuni le gae si svuotano, per altri si riempiono. Per alcuni sono stati assunti i salumieri, per altri dei docenti precari. Qualcuno è precario da decenni, altri lo sono stati per pochi anni, qualcuno lavora di fronte a casa altri a migliaia di chilometri. Non so che dire, forse la soluzione ideale per tutti non ci sarà mai...
i tuoi colleghi iperprecari sarebbero entrati in ruolo ugualmente per via della sentenza europea. I giudici avrebbero potuto stabilire due soluzioni: o il risarcimento o l'assunzione. Con la prima il governo cmq ci avrebbe assunto, pena l'azione risarcitoria ogni 36 mesi. La 107 ha fatto un'accozzaglia di assunzioni con diritti affievoliti a favore dei ds.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4306
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Ven Apr 07, 2017 12:36 pm

gugu ha scritto:
giobbe ha scritto:
"Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015."
Acclarato che questo è l'unico punto positivo riconosciuto da tutti ma siamo proprio sicuri che questo sia positivo? Per me, no.
- Perché non puoi immettere in ruolo 100.000 docenti dalle GaE subito dopo la conclusione di un concorso massacrante, quello del 2012, sicuramente il più selettivo tra i concorsi nella scuola fino ad allora svolti. La media nazionale era di 1 posto ogni 33 partecipanti!!! Laddove hanno partecipato quasi il 70% di quelli già inclusi nelle GaE. Chi ha vinto il concorso (non gli idonei) ha ricevuto una fottitura storica e proverbiale.
- Perché per immettere in ruolo tanti docenti si sono inventati il potenziamento, che tanta confusione ha portato nelle scuole.
- Perché nella scuola devono esserci i docenti che servono per non creare subito soprannumerarietà e far sì che chi è entrato per il rotto della cuffia diventi più titolare del vincitore di concorso o del docente di ruolo ante 2014-15 ovvero di quelli che hanno fatto una lunga trafila prima di essere assunti.


Alcune tue affermazioni sui docenti precari (quasi tutte) sono terrificanti. Mi pare ti sia già stato fatto notare ma, evidentemente avendo tanto tempo libero, non riesci a cambiare discorso.
Tu con quale concorso iperselettivo sei entrato nella scuola? I corsi abilitanti degli anni 70 o uno dei concorsi riservati degli anni 80 (che, per inciso, di selettivo non avevano assolutamente nulla)?
Anche io ho capito che a te piacciono le "infornate". Io sono entrato nel 1971, dopo aver fatto la prima abilitazione della storia della scuola, quella del 1969. Abilitazione che corrisponde ad un concorso di oggi perché fu un VERO E PROPRIO CONCORSO: due prove scritte, un orale e una lezione simulata. Erano i tempi in cui nessuna sapeva cose fosse un'abilitazione e molti di quelli NON abilitati (già a tempo indeterminato nella scuola) la snobbarono. Il risultato fu che gli abilitati tolsero la cattedra ai non abilitati, che comunque rimasero a disposizione nella scuola. Da lì in poi nacquero i famosi CORSI abilitanti riservati e non, ma sempre corsi facilitati con un solo esamino finale. Insomma incominciarono le sanatorie. Proprio come oggi, con l'immissione in massa di 100.000 docenti, grazie alla 107. Ma i vari governi non dicevano sempre che gli insegnanti erano troppi?...Almeno così dicevano fino al giorno prima. Diventare insegnanti non deve essere una lotteria dove c'è chi spende soldi per una vita per vincere alla fine 100 euro e chi, alla prima giocata da 1 euro, vince 100.000 euro.
Quello che ho detto, lo ribadisco e lo firmo.
Guarda che il mio pensiero è privo di qualsiasi interesse personale, anche di tipo freudiano, perché sono in pensione. Non so il tuo...
Tornare in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1627
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Ven Apr 07, 2017 9:12 pm

carla75 ha scritto:
MaurG ha scritto:
carla75 ha scritto:
MaurG ha scritto:
Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015.
Tanti miei colleghi che erano nelle GAE me lo han detto chiaramente che senza quel piano straordinario di assunzioni non sarebbero mai entrati TUTTI in ruolo nel 2015/16. Avrebbero ancora aspettato (poco o tanto).
E, aggiungo io, senza quelle assunzioni (unite ai numerosi pensionamenti di questo e dei prossimi anni) il governo non avrebbe mai potuto iniziare a pensare a noi del TFA (e concorso) perchè ci sarebbe ancora stato un esercito di persone con più diritti di noi.
Poi naturalmente non varrà dappertutto, ci saranno regioni dove le GAE sono più piene di prima, dove non va in pensione nessuno, ecc ecc ecc...
se Renzi non mi avesse assunta oggi il giudice mi avrebbe riconosciuto un'indennità pari ad un anno di lavoro. Invece la Corte Costituzionale prima e la Cassazione poi hanno affermato che la 107 mi ha ben risarcito. non solo: il diritto al risarcimento lo avrei maturato per la seconda volta, la terza ecc.... ogni 4 anni. quindi io ci ho rimesso un sacco di soldi, due estati di inferno e ho perso la sede dove ho lavorarto per anni, scavalcata da gente in fase b con la metà del mio servizio. magari non l'avesse fatto. Anzi, scommetto che il Ministero mi avrebbe assunta al più presto ugualmente e con le vecchie regole. Certo, se uno invece lavorava dal salumiere o faceva la ragioniera part-time e si e' ritrovata con un contratto statale.....ma questo mi sembra più uno scandalo che un punto positivo. quindi dal mio punto di vista la legge 107 non ha NULLA di positivo, nemmeno le assunzioni.

Ma guarda i miei colleghi che sono stati assunti dalle GAE non facevano nè l'uno nè l'altro lavoro. Insegnavano già da anni e sono passati in ruolo. Poi sono sempre più convinto che mettendo insieme tutti i nostri pareri vengono rappresentati mondi completamente diversi.
Per alcuni le gae si svuotano, per altri si riempiono. Per alcuni sono stati assunti i salumieri, per altri dei docenti precari. Qualcuno è precario da decenni, altri lo sono stati per pochi anni, qualcuno lavora di fronte a casa altri a migliaia di chilometri. Non so che dire, forse la soluzione ideale per tutti non ci sarà mai...
i tuoi colleghi iperprecari sarebbero entrati in ruolo ugualmente per via della sentenza europea. I giudici avrebbero potuto stabilire due soluzioni: o il risarcimento o l'assunzione.  Con la prima il governo cmq ci avrebbe assunto, pena l'azione risarcitoria ogni 36 mesi. La 107 ha fatto un'accozzaglia di assunzioni con diritti affievoliti a favore dei ds.

Ma sai a volte si pagano anche gli errori del passato. La colpa non è mai interamente degli ultimi. Forse fino a un po' di tempo fa si dava un po' troppo? Forse tanti in passato (magari ancora oggi...) sono stati un pochino illusi dal posto facile o scontato? Forse ne mandavano avanti dieci quando ne sarebbero bastati tre? Non so...
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4870
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Ven Apr 07, 2017 11:33 pm

No no. Ne mandavano avanti 3 quando ne servivano dieci. Come? Facendo lavorare i precari sui posti vacanti e disponibili. Poi la Corte europea ha detto che questi andavano assunti. E renzi che ha fatto? Ha assunto 100.000. Chi, prima delle assunzioni di renzi, si era mai illuso di entrare in ruolo con due supplenzine fatte in 10 anni?
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4306
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Sab Apr 08, 2017 12:41 pm

carla75 ha scritto:
No no. Ne mandavano  avanti 3 quando ne servivano dieci. Come? Facendo lavorare i precari sui posti vacanti e disponibili. Poi la Corte europea ha detto che questi andavano assunti. E renzi che ha fatto? Ha assunto 100.000. Chi, prima delle assunzioni di renzi, si era mai illuso di entrare in ruolo con due supplenzine fatte in 10 anni?
Due casi:
1. Docenti che stagionavano nelle GaE con pocchissimi punti e senza alcun servizio pregresso. Immessi in ruolo!
2. Docenti non inclusi nelle GaE ma che avevano partecipato al concorso del 2012 risultando SOLO idonei. Molti di questi  docenti neolaureati, giovanissimi, senza alcuna esperienza di insegnamento. Qua bisogna dire che ci sono state commissioni che hanno "scremato" di molto e altre, come in Campania, che sono state di manica molto larga. Vale a dire che su 1000 persone giunte all'orale 999 sono risultate idonee. Anche queste TUTTI immesse in ruolo, grazie a Renzi. Poi ci sono stati i ricorsi e si è scoperto che per essere ammessi agli orali bastava prendere 30 invece di 35 ai test...e vai!
Eppure tutti sapevano e "credevano" che solo i vincitori sarebbero entrati in ruolo. Ma l'Italia è fatta così...
Tornare in alto Andare in basso
 
Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» argomenti per un dibattito Ateo-Religioso, dal punto di vista storico.
» Radiato dalla Magistratura il giudice Luigi Tosti.
» vediamo di fare il punto della situazione
» Religione nella scuola materna
» passaggio dalla culla al lettino

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: