Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
condor2000



Messaggi : 1193
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Mar 30, 2017 11:23 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/renzi-riparte-dalla-scuola-indicatemi-un-punto-positivo-e-uno-negativo-della-buona-scuola/
Ci risiamo. Si prepara a rientrare al posto di Gentiloni (ma deve vincere le elezioni, quando ci saranno). Naturalmente noi ci fidiamo totalmente della sua richiesta!!!
Il punto positivo e quello negativo saranno i "suoi punti di vista". Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Sab Apr 08, 2017 1:06 pm

giobbe ha scritto:
Eppure tutti sapevano e "credevano" che solo i vincitori sarebbero entrati in ruolo. Ma l'Italia è fatta così...
Se un insegnante non sa di abitare in Italia non so cosa possa insegnare ai suoi allievi.

Io non avrei mai partecipato al concorso 2012 se avessi creduto che solo 2 vincitori in Piemonte avrebbero preso il ruolo su A038, dove c'era posto per una trentina di persone nel triennio.

Al contrario, ero convinto che la regola assurda sarebbe saltata ed eccomi qui.

Tanto va la gatta al lardo che ne mangia mezzo chilo
Torna in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1735
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 1:33 pm

avidodinformazioni ha scritto:
giobbe ha scritto:
Eppure tutti sapevano e "credevano" che solo i vincitori sarebbero entrati in ruolo. Ma l'Italia è fatta così...
Se un insegnante non sa di abitare in Italia non so cosa possa insegnare ai suoi allievi.

Io non avrei mai partecipato al concorso 2012 se avessi creduto che solo 2 vincitori in Piemonte avrebbero preso il ruolo su A038, dove c'era posto per una trentina di persone nel triennio.

Al contrario, ero convinto che la regola assurda sarebbe saltata ed eccomi qui.

Tanto va la gatta al lardo che ne mangia mezzo chilo

Molto spesso si fanno discussioni e considerazioni inutili/fantasiose. Alcune delle più curiose: l'abilitazione non serve a niente, chi ha fatto il concorso ed è idoneo non ha nessun diritto, il prossimo concorso sarà aperto a tutti, il TFA fa schifo, ecc ecc ecc
Ci si dimentica di fare l'unica cosa veramente utile: cogliere le opportunità che vengono offerte OGGI non domani (e nemmeno ieri).
Perchè l'Italia funziona così, perchè prima o poi i titoli acquisiti si spendono, perchè avere un titolo più degli altri dà la precedenza, ecc ecc ecc
Previsione: fra qualche tempo tanti cominceranno a scrivere che tutto sommato era meglio il TFA. Ci scommetto!
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4719
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 6:11 pm

MaurG ha scritto:
Molto spesso si fanno discussioni e considerazioni inutili/fantasiose. Alcune delle più curiose: chi ha fatto il concorso ed è idoneo non ha nessun diritto
Lo diceva il bando di concorso, non le considerazioni inutili e fantasiose di qualcuno. C'era chi ci credeva nelle regole stabilite dal bando ed ha studiato tanto per arrivare nei posti utili e chi si è presentato in modo avventuroso sperando almeno di essere idoneo, perché dopo...non si sa mai. E così è stato.
MaurG ha scritto:
Ci si dimentica di fare l'unica cosa veramente utile: cogliere le opportunità che vengono offerte OGGI non domani.
Cogliere le opportunità che si presentano è pacifico e legittimo. E' una considerazione scontata.
MaurG ha scritto:
Perchè l'Italia funziona così, perchè prima o poi i titoli acquisiti si spendono, perchè avere un titolo più degli altri dà la precedenza, ecc ecc ecc
Ecco, l'errore sta tutto in questa tua ultima considerazione. L'Italia purtroppo non funziona così.
Se la legge 107 ha reso felice 100.000 docenti ne ha penalizzati altri 700.000. E' ovvio che 100.000 nuovi docenti beatificano la legge 107 ma gli altri 700.000 hanno dovuto pagare lo scotto di questa legge! A parte le 100.000 immissioni in ruolo (l'unica cosa che il governo recitava e recita come un mantra per coprire le nefandezze della legge 107) gli altri 700.000 docenti hanno perso moltissimo di quel poco di dignità che avevano. Come possono dire che la legge 107 è una buona legge, solo perché devono essere solidali con i 100.000? Vai a dire ad un operaio, con famiglia, che guadagna 1.300 euro al mese, di rinunciare a parte dei suoi pochi diritti e dei suoi pochi soldi per permettere l'occupazione degli altri disoccupati. Con la prospettiva che questi disoccupati un domani li potranno pure fare fuori (vedi il potenziamento...).
Entrare nella scuola con qualsiasi mezzo messo a disposizione dalla legislazione vigente, soprattutto attraverso i ricorsi, anche questo è legittimo. Tutto questo comporta però che molti prima entrano con riserva nelle graduatorie, poi vengono depennati non prima di essersi prese le supplenze non dovute, che a loro volte saranno revocate portando, così, un caos nelle scuole e la preclusione delle supplenze agli aventi diritto.

Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 32850
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 6:35 pm

Ma la pensione fa così male?
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4719
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 6:49 pm

gugu ha scritto:
Ma la pensione fa così male?
Non è la prima volta che mi rispondi con questo tono. Ho notato che sei uno specializzato in come si può vivere nella scuola seguendo il motto: il fine giustifica i mezzi.
«Nelle azioni di tutti gli uomini, e massime de’ Principi ... si guarda al fine ... I mezzi saranno sempre iudicati onorevoli e da ciascuno lodati», specialmente dagli aspiranti insegnanti, che ti seguono proprio per questo.
Se i miei interventi ti danno fastidio puoi benissimo non leggerli o, quanto meno, non replicarli in questa forma che ti contraddistingue...
Torna in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1735
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 7:30 pm

giobbe ha scritto:
MaurG ha scritto:
Molto spesso si fanno discussioni e considerazioni inutili/fantasiose. Alcune delle più curiose: chi ha fatto il concorso ed è idoneo non ha nessun diritto
Lo diceva il bando di concorso, non le considerazioni inutili e fantasiose di qualcuno. C'era chi ci credeva nelle regole stabilite dal bando ed ha studiato tanto per arrivare nei posti utili e chi si è presentato in modo avventuroso sperando almeno di essere idoneo, perché dopo...non si sa mai. E così è stato.
MaurG ha scritto:
Ci si dimentica di fare l'unica cosa veramente utile: cogliere le opportunità che vengono offerte OGGI non domani.
Cogliere le opportunità che si presentano è pacifico e legittimo. E' una considerazione scontata.
MaurG ha scritto:
Perchè l'Italia funziona così, perchè prima o poi i titoli acquisiti si spendono, perchè avere un titolo più degli altri dà la precedenza, ecc ecc ecc
Ecco, l'errore sta tutto in questa tua ultima considerazione. L'Italia purtroppo non funziona così.
Se la legge 107 ha reso felice 100.000 docenti ne ha penalizzati altri 700.000. E' ovvio che 100.000 nuovi docenti beatificano la legge 107 ma gli altri 700.000 hanno dovuto pagare lo scotto di questa legge! A parte le 100.000 immissioni in ruolo (l'unica cosa che il governo recitava e recita come un mantra per coprire le nefandezze della legge 107) gli altri 700.000 docenti hanno perso moltissimo di quel poco di dignità che avevano. Come possono dire che la legge 107 è una buona legge, solo perché devono essere solidali con i 100.000? Vai a dire ad un operaio, con famiglia, che guadagna 1.300 euro al mese, di rinunciare a parte dei suoi pochi diritti e dei suoi pochi soldi per permettere l'occupazione degli altri disoccupati. Con la prospettiva che questi disoccupati un domani li potranno pure fare fuori (vedi il potenziamento...).
Entrare nella scuola con qualsiasi mezzo messo a disposizione dalla legislazione vigente, soprattutto attraverso i ricorsi, anche questo è legittimo. Tutto questo comporta però che molti prima entrano con riserva nelle graduatorie, poi vengono depennati non prima di essersi prese le supplenze non dovute, che a loro volte saranno revocate portando, così, un caos nelle scuole e la preclusione delle supplenze agli aventi diritto.


C'è anche chi ha studiato ma non avendo il dottorato (5 punti) e tanti anni di servizio era già fuori in partenza, pur con punteggi alti nelle prove.
Sul fatto che cogliere le opportunità sia scontato nutro forti dubbi. Tanti, da sempre, hanno criticato il TFA e l'abilitazione. Sono convinto che quando si metterà in moto il FIT inizieranno a criticarlo rimpiangendo il TFA. Cogliere le opportunità per me significa fare quello che la legge prevede, non quello che dovrebbe prevedere in un mondo immaginario. Per poi non dover dire se avessi fatto...
Sulla 107 come tutte le altre riforme della scuola, non ci si metterà mai d'accordo. La si accetta e si va avanti, dal mio punto di vista...
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5012
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 8:08 pm

Io non la condivido, ma ho deciso di sfruttarla. Quest'anno mi è stato chiesto di fare orientamento per la mia scuola. Ho risposto sorridendo che io non ho nessuna scuola ma un ambito. Quindi per me non fa nessuna differenza che un ragazzo si iscriva nella scuola x o g. Stessa cosa per la formazione: il ds ha organizzato un corso di aggiornamento sul ptof, non.obbligatorio. io ho già fatto formazione per conto mio e non andrò. E così mi sono comportata quando mi hanno chiesto di fare progetti, il coordinamento ecc.... la 107 è un'arma a doppio taglio per tutti. Se il docente capita nella scuola in cui non vuole stare ti fa il minimo sindacale per tre anni e te lo tieni.
Torna in alto Andare in basso
Online
precario21



Messaggi : 1127
Data d'iscrizione : 21.08.15

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Dom Apr 09, 2017 8:39 pm

L'errore maggiore di Renzi é stato quello di chiedere a tutti di fare una domanda nazionale. Le assunzioni per il potenziamento potevano essere fatte da gae e da graduatoria del concorso come è stato sempre fatto, visto che i professori con cui hanno fatto il potenziamento (A017, A019, A048, musica, ed. fisica, inhlese) erano presenti in tutte le provincie italiane. Che senso ha avuto mandare un professore di inglese del sud a Milano e lasciare nelle gae di Milano chi non ha presentato domanda? Alla fine hanno lasciato in piedi anche le gae del nord. Sono incompetenti al massimo. Chi spende soldi pubblici lo deve fare con razionalità
Torna in alto Andare in basso
Enoc



Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 31.01.12

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Lun Apr 10, 2017 11:32 am

Giudizio sulla buona scuola? ma non c'era già stato il 4 dicembre?
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Lun Apr 10, 2017 11:37 am

Enoc ha scritto:
Giudizio sulla buona scuola? ma non c'era già stato il 4 dicembre?
No, quello era il giudizio sul Job act, questione molto più importante della buona scuola.
Torna in alto Andare in basso
Filosofo80

avatar

Messaggi : 1147
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Lun Apr 10, 2017 4:06 pm

il 4 dicembre gli italiani (invece di entrare nel merito) hanno interpretato il referendum come una risposta da dare alla seguente domanda: "approvate voi il governo Renzi e le sue riforme?"

Sicuramente il job act era una questione importantissima, ma a mio modesto parere la legge 107 ha influito nel giudizio complessivo che si è rivelato fortemente negativo
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 12, 2017 2:03 pm

giobbe ha scritto:
"Il punto positivo, legato esclusivamente o meno alla riforma, sono state le assunzioni del 2015."
Acclarato che questo è l'unico punto positivo riconosciuto da tutti ma siamo proprio sicuri che questo sia positivo? Per me, no.
- Perché non puoi immettere in ruolo 100.000 docenti dalle GaE subito dopo la conclusione di un concorso massacrante, quello del 2012, sicuramente il più selettivo tra i concorsi nella scuola fino ad allora svolti. La media nazionale era di 1 posto ogni 33 partecipanti!!! Laddove hanno partecipato quasi il 70% di quelli già inclusi nelle GaE. Chi ha vinto il concorso (non gli idonei) ha ricevuto una fottitura storica e proverbiale.
- Perché per immettere in ruolo tanti docenti si sono inventati il potenziamento, che tanta confusione ha portato nelle scuole.
- Perché nella scuola devono esserci i docenti che servono per non creare subito soprannumerarietà e far sì che chi è entrato per il rotto della cuffia diventi più titolare del vincitore di concorso o del docente di ruolo ante 2014-15 ovvero di quelli che hanno fatto una lunga trafila prima di essere assunti.

Non si assumuno docenti tutti in una vola se non si è in grado di gestirne le conseguenze. 200k docenti in mobilità han creato un macello biblico che al nord (penso alla Lombardia, ma anche al Veneto e al Piemonte) ha avuto i contorni di uno tsunami. Anzi  quest'anno il sistema scuola ha  fatto miracoli, visto che gestire lo spostamento di 1/4 del personale di ruolo è davvero complicato.
Poi la ciliegina sulla torta è stata che il MEF si è trovato a pagare un botto di supplenze nonostante tutte le assunzioni. (ovvio quando sposti donne di 40-50 anni a 1k km di distanza con i diritti degli "statali").

Poi son dei cazzoni in toto..dalla buffonata della chiamata diretta (fatta anche a settembre con 24 ore di tempo ah,ah,ah), agli incarichi triennali che sono stati in buona parte nullificati con le assegnazioni provvisorie (e in attesa di ottenerla i deportati si son messi a presentare la qualunque, dai congedi biennali, alle malattie) e così via.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 12, 2017 2:16 pm

carla75 ha scritto:
Io non la condivido, ma ho deciso di sfruttarla. Quest'anno mi è stato chiesto di fare orientamento per la mia scuola. Ho risposto sorridendo che io non ho nessuna scuola ma un ambito. Quindi per me non fa nessuna differenza che un ragazzo si iscriva nella scuola x o g.  Stessa cosa per la formazione: il ds ha organizzato un corso di aggiornamento sul ptof, non.obbligatorio. io ho già fatto formazione per conto mio e non andrò. E così mi sono comportata quando mi hanno chiesto di fare progetti, il coordinamento ecc.... la 107 è un'arma a doppio taglio per tutti. Se il docente capita nella scuola in cui non vuole stare ti fa il minimo sindacale per tre anni e te lo tieni.

Peggio..c'è chi per tre anni (qualora quest'anno non dovesse ottenere il posto al sud con la mobilità in deroga nell'istituto e non più su ambito) non si farà proprio vedere e non ci vuole di certo Nostradamus per prevederlo. Non a caso in alcune scuole è comune il fenomeno degli ambiti intasati da titolari (penso al posto comune della primaria) e poi nelle scuole lavorano persone chiamate con le messe a disposizione, visto che le graduatorie sono esaurite, parte dei nuovi titolari permanentemente assenti con  l'impellenza e necessità  quotidiane di dover garantire ogni giorno il servizio scolastico. Insomma i regali di Renzi (con la presa per il culo colossale del finalmente le scuole del nord hanno il personale docente di cui aveva bisogno..ma chi cazzo glielo ha chiesto?!) si son rivelati mediamente un bidone colossale.
La scuola è una macchina di notevolissima complessità, che funziona con delle regole stratificate negli anni.
Non è che arriva un pirla esaltato che evidentemente non conosce nulla della scuola e a colpi di fiducia pensa in modo arrogante di fare la sua rivoluzione, facendo poi raccogliere i cocci a chi è rimasto dopo le sue dimissioni.

Ora ci son le vacanzine di pasqua e so già che passerò il primo giorno di rientro a mandar visite fiscali per i prolungatori di vacanza, come se servissero a qualcosa. ^_^
L'anno prossimo giù a nominare mate, sostegno magari con avente diritto etc,etc..e allora a che razzo è servita la 107 se ci son più assenze di prima, se l'organico è un disastro di posti vacanti come prima e se le rotture di scatole son peggio di prima?

A si..abbiamo dato il posto a chi era nelle gae senza concorso con diploma magistrale preso 20 anni prima e che magari il giorno prima lavorava in lavanderia. Ok, allora alzo le mani.


Ultima modifica di mordekayn il Mer Apr 12, 2017 2:28 pm, modificato 3 volte
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 12, 2017 2:25 pm

Filosofo80 ha scritto:
il 4 dicembre gli italiani (invece di entrare nel merito) hanno interpretato il referendum come una risposta da dare alla seguente domanda: "approvate voi il governo Renzi e le sue riforme?"

...e c'è da aggiungere chiaramente che questa non è stata un'interpretazione indebita e arbitraria del popolo ignorante che non aveva nemmeno capito cosa fosse il referendum, ma è stata una scelta deliberata di Renzi, che ha deciso di sua volontà di presentare il referendum così.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer Apr 12, 2017 2:41 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 12, 2017 2:40 pm

La riforma costituzionale era una porcata, dato che trasformava il senato in un collegio di sindaci e consiglieri del partito democratico dando loro prerogative delicate che è bene che i sindaci non abbiano.
Poi beninteso, io avrei votato contro a prescindere anche solo per buttare giù Renzi visto lo scempio che ha combinato con la legge 107.
Torna in alto Andare in basso
Filosofo80

avatar

Messaggi : 1147
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Apr 12, 2017 4:45 pm

paniscus_2.0 sono d'accordo, purtroppo queste sconfitte capitano spesso a chi si crede uomo della provvidenza e fa della prepotenza, arroganza e presunzione la sua ragione d'essere. L'unico problema è che sta ritornando....
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 3060
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Gio Apr 27, 2017 3:06 pm

condor2000 ha scritto:
(...) il punto positivo e quello negativo

grazie si fa per dire ovviamente

http://www.orizzontescuola.it/grazie-renzi-da-parte-di-109-docenti-lettera/
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1118
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Sab Mag 13, 2017 12:15 am

Filosofo80 ha scritto:
il 4 dicembre gli italiani (invece di entrare nel merito) hanno interpretato il referendum come una risposta da dare alla seguente domanda: "approvate voi il governo Renzi e le sue riforme?"

Sicuramente il job act era una questione importantissima, ma a mio modesto parere la legge 107 ha influito nel giudizio complessivo che si è rivelato fortemente negativo
Tutto ha influito : jobs act,scuola,sanità,sottomissione alla UE
Adesso lo hanno rieletto ed io sono contento  sai perchè? Al di fuori del PD Renzi sta sulle balle a tutti.
Con un segretario diverso potevano sperare di intortare qualcuno,ma con Renzi terranno solo i supporters.
Questo è già un fatto positivo.
Torna in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 539
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Lun Mag 15, 2017 3:59 pm

La situazione su come si diventerà insegnanti di sostegno specializzati è oggettivamente negativissima! Specie all'infanzia e alla primaria.

E anche la situazione dei disabili in generale va rivista...
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”   Mer Mag 17, 2017 4:18 pm

Uno dei problemi più pressanti è la scarsità di personale docente di sostegno.
Poi QUANDO e SE ci saranno docente specializzati di sostegno il MIUR dovrà anche interrogarsi sul da farsi per il docenti  di altre classi di concorso che da anni non lavorano sulla loro classe di concorso ma fanno  il sostegno sui disabili pur senza averne titolo.

Insomma proprio per evitare lo schifo bis della 107 è bene che il legislatore tenga presente la situazione prima di fare fantomatiche riforme belle sulla carta ma disastrose nella realtà.
Torna in alto Andare in basso
 
Renzi riparte dalla scuola. “Indicatemi un punto positivo e uno negativo della Buona Scuola”
Torna in alto 
Pagina 3 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» E'POSSIBILE USCIRE DALLA CLASSE CON IL BAMBINO ASSEGNATO PIU' ALTRI BAMBINI PROBLEMATICI DELLA CLASSE SENZA SOSTEGNO?
» Domanda non inserita dalla scuola
» Ora buca fuori dalla scuola
» AIUTO URGENTE ISTANZE ON LINE
» da infanzia a primaria col solo diploma magistrale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: