Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Rendere pubblica discussione Consiglio di classe

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Paul Klee



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 01.07.16

MessaggioTitolo: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Lun Apr 10, 2017 6:56 pm

Promemoria primo messaggio :

Gentilissime Lalla, Giovanna e Gentilissimi Tutti,
durante il penultimo consiglio di classe ristretto ai docenti, prima degli scrutini e relativamente alla classe prima di una scuola secondaria di primo grado, gli insegnanti hanno discusso (senza verbalizzarlo e quindi informalmente) di uno studente con svariati problemi al quale, anche applicando PDP temporanei, verifiche facilitate e personalizzate, riconoscendo BES, non è stato possibile assegnare valutazioni neanche parzialmente sufficienti. Durante la discussione, informalmente, tutti i docenti tranne uno si sono confrontati sull'inutilità della promozione dello studente in questione anche se tutti sanno che è il consiglio di classe in sede di scrutinio che definirà la promozione o no dell'alunno. Il docente contrario alla discussione ha contattato privatamente la famiglia dell'allievo a cui ha riferito che il consiglio di classe ha intenzione di fermarlo, di conseguenza la famiglia ha richiesto un confronto tra docenti e psicologi. Sapreste darmi riferimenti normativi riguardanti il fatto e, sebbene io abbia un mio personale parere a riguardo, una vostra procedura dettata da esperienza e professionalità? Vi ringrazio dell'attenzione
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 9:33 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Scusate, ma è possibile chiarire una cosa semplice?

La famiglia ha richiesto l'incontro, a che titolo?
In maniera informale a voce, o l'ha richiesto con un documento scritto protocollato?

In entrambi i casi, la famiglia ha fatto esplicito riferimento al fatto di voler richiedere quell'incontro proprio A SEGUITO delle informazioni avute dal vostro collega? Ha spiegato anche in che modo le ha avute, oppure no?

Se l'ha fatto, prima ancora di fissare l'incontro o meno, quello che dovrebbe fare il DS è di richiedere chiarimenti più dettagliati su quali informazioni ritengano di aver avuto, e di come abbiano fatto ad averle. Se la famiglia conferma tutto, e insiste a dire candidamente che un insegnante li ha contattati per telefono a titolo personale e non a nome del consiglio di classe, riferendo cose non deliberate dal consiglio e non scritte sui verbali... beh, un DS vero dovrebbe mettere a confronto la famiglia e il presunto "delatore", e cercare di chiarire se uno dei due, o entrambi, dicono balle o no. 



Se ci sono evidenze che la delazione (che a questo punto non è nemmeno una delazione, ma un meschino pettegolezzo da bar, privo di fondamenti) sia avvenuta davvero, un bel richiamo disciplinare formale al simpaticone ci sta tutto.

Se invece la famiglia corregge il tiro e dice che no, non è proprio così vero, siamo stati fraintesi, noi volevamo solo dire che l'insegnante ci aveva fatto capire che la situazione era preoccupante, ma non è vero che ha accusato i colleghi, noi mica pensavamo di aver scatenato un equivoco così spiacevole... allora una bella ripassata alla famiglia e un'ingiunzione decisa a non riprovarci più, ci sta ancora meglio.

A prescindere da quello che potrebbe o meno dire la famiglia messa sotto torchio dal ds come suggerisci tu...

fammi capire

si sa benissimo (paul ha detto che è successo) che la stronzata l'ha fatta un docente e tu suggerisci di cazziare la famiglia?


Bel modo di risolvere i problemi.

Poi andate a lamentarvi che l'opinione pubblica vi bistratta!
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 10:15 pm

Ire ha scritto:
vorrei capire, lucetta, cosa penseresti di fare.

Non ascolti la famiglia che ha chiesto un colloquio dopo che, consiglio di classe volente o nolente, qualcuno  ha riferito qualcosa che effettivamente è stato detto.

Non doveva essere così ma così è stato,  quindi?

sanzioni il delatore?  non ho idea se sia sanzionabile ma anche se lo fosse questo non risolverebbe il problema con la famiglia.    

Un problema si è creato e dal mio punto di vista i problemi vanno risolti. Il modo migliore per risolvere i problemi è ascoltare le ragioni di tutti e cercare insieme la soluzione migliore.  Forse così facendo si riesce anche a far accettare l'idea della bocciatura facendola diventare risorsa e cominciando a collaborare per il bene del ragazzo.  Magari no.  Ma sicuramente no se si chiude la porta in faccia.



va da sè che ora si debba parlare con la famiglia come si parla sempre alle famiglie che chiedono un colloquio. va da sé che il collega vada sanzionato, esiste un codice di comportamento del dipendente pubblico che non è stato rispettato, e le conseguenze, come si vede sono gravi.
che i problemi vadano risolti mi pare una banalità, che si debba concordare insieme una soluzione assolutamente no. Qui non siamo in presenza di un "problema" e lo si vuole far diventare tale per fare pressioni. La decisione per una eventuale bocciatura rimane nelle meni del cdc, qualunque cosa dica la famiglia... salvo che non si voglia paventare... alludere... dire e non dire... cercare busillis
Quando ci sarà una decisione da comunicare, che ad aprile è IMPOSSIBILE salvo far arrivare i fanti da sbarco a scuola e portare via tutti in ceppi, OVVIAMENTE si comunicherà al ragazzo, che nel frattempo immagino sia a conoscenza di una media insufficiente, che sarà stata comunicata in sede di colloqui individuali sul profitto, in sede di riunioni, in sede di consegna del voto su registro elettronico... e potrebbe da solo fare due più due, nei tempi opportuni.
Non si possono avere botte piena e moglie ubriaca. Recita il peana dei diritti degli alunni: si può recuperare FINO ALL'ULTIMO GIORNO. Corollario: non c'è preparazione alla bocciatura da aprile dal momento che il recupero miracoloso dell'ultima ora dell'ultimo giorno potrebbe riuscire.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 10:19 pm

Ire ha scritto:
Per quanto attiene alla possibilità di bocciare qualcuno se si sono commesse irregolarità...

io sarei dell'opinione che valutando bene il peso e la gravità dell'irregolarità commessa fosse comunque possibile bocciare il ragazzo se  risultasse che l'irregolarità non fosse stata la causa del mancato raggiungimento degli obbiettivi (la mancanza di una firma su un verbale di cacca non è la causa)

ma di bocciare anche chi, ad esempio, non avesse  applicato le misure di pdp, cosa che sì potrebbe essere stata la causa dell'insuccesso.


Comunque, Paul, questo non ha nulla a che vedere con te che hai spiegato bene come sia la situazione sulla quale non ho alcun motivo di dubitare.



e certo... sempre sto pdp e il terrore sottaciuto che non lo si sia applicato. il collega ha premesso che il pdp è stato applicato: rimane solo la firma di cacca,c he è poi quella che si cerca sempre, non neghiamolo
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 10:28 pm

Ire ha scritto:

ma di bocciare anche chi, ad esempio, non avesse  applicato le misure di pdp, cosa che sì potrebbe essere stata la causa dell'insuccesso.




gravissimo non applicare misure che si sono tra l'altro progettate e sottoscritte! Fate carne di porco del prof inadempiente, lo dico senza ironia.
Ma dopo pii, potresti spiegarmi per quale motivo, quale che sia il motivo dell'insuccesso, visto che comunque di fronte a un insuccesso ci si troverebbe, non si dovrebbe bocciare anche in questo caso per dare la possibilità di ottenere un pieno successo? Perché le famiglie premono invece per promuovere di fronte a un insuccesso e non per dare la possibilità ai figli di raggiungere realmente gli obiettivi?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 10:30 pm

Veramente, a livello formale, non si sa ancora se la stronzata l'abbia fatta il docente o no. Si sa solo che la famiglia ha riferito che il docente abbia detto una certa cosa, ma non sappiamo nemmeno se sia vero, o se sia una libera interpretazione della famiglia stessa.

Ho detto chiaramente che se fosse vero che il docente ha fatto la stronzata, deve essere sanzionato a livello formale.

Ma ho detto anche che se la famiglia, messa a confronto con l'insegnante, e richiesta di documentare in maniera ragionevole quello che dice, NON ha il coraggio di prendersi la responsabilità di farlo, e corregge il tiro e dice che no, non è andata proprio così, ma forse siamo stati fraintesi, e quant'altro, magari la cazziata alla famiglia ci sta lo stesso.

Cosa c'entri l'essere bistratatti dall'opinione pubblica, proprio non lo capisco.

Io non parlo di opinione pubblica, di media, di luoghi comuni collettivi di leggende metropolitane su facebook: parlo di casi in cui una singola persona, o un singolo gruppo di persone, possono trovarsi a fronteggiare accuse false o interpretazioni sbagliate che le danneggiano, tutto lì.

Che poi TU personalmente pensi che tutti gli insegnanti in blocco si meritino di essere bistrattati dall'opinione pubblica in blocco... francamente, è una cosa che non mi tange, e che è fuori tema in questa discussione.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 10:51 pm

lucetta10 ha scritto:
e certo... sempre sto pdp e il terrore sottaciuto che non lo si sia applicato. il collega ha premesso che il pdp è stato applicato: rimane solo la firma di cacca,c he è poi quella che si cerca sempre, non neghiamolo


Però sul discorso della "firmetta di cacca", che sicuramente è un argomento utilizzato a piene mani per tentare ricorsi, ci sarebbe anche da specificare che la sovranità del consiglio di classe sulla VALUTAZIONE dello studente continua a valere esattamente come prima.

Contrariamente a ciò che pensa un sacco di gente (probabilmente NON tu, ma un sacco di gente disinformata sì), l'accoglimento del ricorso sulla base dell'identificazione di un difetto di forma non implica immediatamente l'annullamento della bocciatura e la sua trasformazione automatica in promozione.

Il riconoscmento del difetto di forma implica solo l'annullamento dell'atto formale che ha deliberato la bocciatura e l'ingiunzione di ripeterlo, tutto lì. Non implica l'obbligo di deliberare conclusioni opposte a quelle di prima.

Quindi, si riconvoca il consiglio di classe e si ridiscute la stessa situazione didattica che lo stesso alunno aveva qualche mese prima. Ma non è che il tribunale decida se il ragazzo debba essere promosso o no: è sempre il consiglio di classe a farlo.

Se il vizio di forma sta proprio in una scorrettezza nella valutazione (ossia, non aver tenuto conto di risultati positivi che avrebbero potuto innalzare la valutazione dell'alunno, o avergli negato la possibilità di tentare un recupero, o non aver applicato correttamente un pdp, o roba del genere...) allora l'accoglimento del ricorso può ANCHE portare in automatico anche alla promozione.

Ma se il vizio di forma consiste solo nella "irregolarità formale di una firmetta di cacca", come è quasi sempre, mentre tutti i voti sono regolari e tutte le comunicazioni alla famiglia sono state regolari... allora perché mai dovrebbe garantire la promozione?

- si individua la firmetta di cacca sul verbale del consiglio di classe;
- si invalida il verbale a causa della firmetta di cacca;
- si riconvoca il consiglio di classe per ridiscutere il caso;
- il consiglio di classe riscrive il verbale correggendo la firmetta di cacca, ma conferma che i voti sono quelli, che le insufficienze sono quelle, e che tutti sono d'accordo sulla bocciatura, che NON è stata influenzata dalla firmetta di cacca;
- la seduta viene aggiornata, il vizio di forma viene corretto, ma si riconferma la bocciatura.

Dove sta il problema?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 11:16 pm

Utopia. Mi vedo i prof riconvocati per il consiglio di classe dopo l accoglimento di un ricorso per vizio di forma a riconfermare la bocciatura..
In quale film? Già li sento in sala insegnanti terrorizzarsi a vicenda con quella parola... R I C O R S O O O O
Tornare in alto Andare in basso
Dubia



Messaggi : 98
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 11:34 pm

D.L.vo n. 297 del 1994 (Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione)
Art. 494 - Sospensione dall'insegnamento o dall'ufficio fino a un mese
1. La sospensione dall'insegnamento o dall'ufficio consiste nel divieto di esercitare la funzione docente o direttiva, con la perdita del trattamento economico ordinario, salvo quanto disposto dall'articolo 497. La sospensione dall'insegnamento o dall'ufficio fino a un mese viene inflitta:
[...] b) per violazione del segreto d'ufficio inerente ad atti o attività non soggetti a pubblicità.
Mi pare che la normativa successiva non abbia modificato questo articolo se non nelle modalità di applicazione.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mar Apr 11, 2017 11:38 pm

Masaniello ha scritto:
Utopia. Mi vedo i prof riconvocati per il consiglio di classe dopo l accoglimento di un ricorso per vizio di forma a riconfermare la bocciatura..
In quale film? Già li sento in sala insegnanti terrorizzarsi a vicenda con quella parola... R I C O R S O O O O

Perché, se riconfermassero la bocciatura, motivando correttamente la decisione, cosa rischierebbero?
Tornare in alto Andare in basso
Dubia



Messaggi : 98
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mer Apr 12, 2017 12:13 am

Il problema principale credo sia la mancata verbalizzazione di quanto detto in CdC. Non si dovrebbero fare chiacchiere. Quanto si dice in CdC va verbalizzato e le famiglie interessate devono essere puntualmente informate dal coordinatore della classe. Sebbene non si tratti di uno scrutinio, è doveroso verbalizzare e, quindi, informare la famiglia che, nonostante le "strategie" didattiche utilizzate, nonostante la regolare applicazione da parte dei docenti di quanto previsto nel PDP, l'alunno X non ha ancora raggiunto gli obiettivi prefissati. Questo non vuol dire che l'alunno sarà bocciato. Normale monitoraggio, non si può aspettare maggio. Sarebbe anche opportuno precisare quali sono le discipline in cui le lacune sono maggiori, al fine di consentire un eventuale (seppur improbabile) recupero. Solo così si possono evitare contestazioni. Se l'informazione è vaga, dà facilmente adito al contenzioso. Non avendo verbalizzato nulla, non si può comunicare nulla alla famiglia. Mi pare grave la condotta del docente che ha diffuso le informazioni, ma ancora più grave mi pare la condotta omissiva del CdC che avrebbe dovuto farsi carico del problema invece di discuterlo informalmente. Non è necessario verbalizzare che il CdC ritiene che l'alunno vada fermato. Invece è necessario verbalizzare le difficoltà che si sono riscontrate in relazione ai livelli di apprendimento dell'alunno.
Tornare in alto Andare in basso
Paul Klee



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 01.07.16

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mer Apr 12, 2017 7:14 am

Gentili colleghi e colleghe,
Innanzitutto permettetemi di ringraziarvi: i vostri interventi tanti partecipati e accesi rimettono in sesto un ottimismo e una fiducia nel nostro lavoro che stavo pian piano perdendo; grazie per la vostra passione e i vostri pareri. Rispondo punto per punto a tutti e sicuramente dimenticherò qualcosa.
DUMBIA: grazie del riferimento normativo anche se il cdc non ha avuto nessun comportamento omissivo. Lo affermo con rammarico ma tant'è: siamo così abituati a considerare l'importanza dei formalismi che la nostra categoria è specializzata nell'evitare falle simili. Ciò che doveva essere fatto è stato fatto soprattutto in relazione al benessere psicofisico del ragazzo e alla chiarezza nei confronti della famiglia. Ciò che abbiamo discusso, dopo esserci confrontati e aver preparato la comunicazione di necessario recupero alla famiglia, è stato semplicemente un'informale chiacchierata sul futuro del ragazzo; e non si creda che abbiamo fatto banchetti trionfalistici su quella prospettiva anzi, eravamo tutti molto tristi. Tutti noi sappiamo che può succedere, al contrario di quanto si pensi all'esterno delle aule in cui si consumano le nostre passioni professionali.
IRE, come sopra, non c'è nessuna omissione né errata procedura, famiglia scuola e psico sono stati quotidianamente aggiornati ufficiosamente, oralmente, ufficialmente e verbalmente (cioè attraverso verbali), è palese che la famiglia sia stata contattata dal docente poichè la famiglia stessa ha riferito le dinamiche argomentative del cdc. Non ci sono dubbi che tizio abbia alzato il telefono, ciò che manca sono le prove materiali.
PANISCUS, il mio problema non è la famiglia, per una volta, ma il comportamento di una persona che ognuno di noi potrebbe avere accanto al cdc e che potrebbe rovinare la professionalità di tutti in un attimo.
Per nonmiricordochì, il DS è informato il docente è sotto osservazione per precedenti "comportamenti originali", ma non me la sento di andare al lamentarmi senza avere riferimenti normativi o, mettiamola così, buone pratiche professionali di cui vi ho chiesto conto. Grazie ancora e scusate gli errori di una battitura frettolosa al telefono.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Rendere pubblica discussione Consiglio di classe   Mer Apr 12, 2017 7:27 am

Masaniello ha scritto:
Utopia. Mi vedo i prof riconvocati per il consiglio di classe dopo l accoglimento di un ricorso per vizio di forma a riconfermare la bocciatura..
In quale film?

Io l'ho visto fare. Non è capitato personalmente a me, ma in un'altra classe della scuola dove insegnavo, com colleghi che conoscevo bene. Riconvocato il consiglio di classe, ripetuto lo scrutinio, riesaminate tutte le motivazioni della bocciatura, concluso che non avevano niente di anomalo e che valevano ancora, corretto il pretestuoso vizio di forma che era stata l'unica motivazione del ricorso, bocciatura confermata e caso chiuso. La famiglia delusa si limitò a far cambiare scuola al figliolo, ma non ci fu nessun altro strascico formale per la scuola.

In uno dei dei pochissimi casi di ricorso capitati personalmente a me in una mia classe, invece, non si arrivò nemmeno a riconvocare il consiglio, perché le motivazioni della contestazione furono giudicate inammissibili già nella fase preliminare di analisi dei dati. Ossia, quello che la famiglia, con relativo avvocato, aveva INDICATO come possibile vizio di forma, in realtà non c'era e i documenti erano tutti in regola.
Tornare in alto Andare in basso
 
Rendere pubblica discussione Consiglio di classe
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» ho bisogno di un consiglio
» consiglio gel base

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: