Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 collega furibonda con me: chi ha ragione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
seasparrow



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Mer Apr 12, 2017 2:52 pm

Promemoria primo messaggio :

salve

in molti anni che insegno questa e' la prima volta che mi succede

sono sulla porta di una classe sulla quale sto per entrare per iniziare la lezione (con tre studenti fuori)

e una collega (di inglese) molto carina e molto giovane passa (la classe lei non la ha neanche)

con la quale STAVO in ottimi rapporti che sembrano finiti per sempre

io in base a come e' vestita azzardo:

"che bella camicetta che hai, e' anche un poco trasparente" (parole precise, non una di meno non una di piu')

la verita' e' che traspariva in perfetta evidenza

grazie a una scollatura MOLTO GENEROSA circa il 30/100 del reggiseno azzurro in pizzo tipo questo

https://it.intimissimi.com/product/top-bra-in-pizzo-lycra-lace/167251.uts

si e' messa a urlare che queste cose non si dicono e non dovro' mai piu' rivolgerle la parola

gli studenti fuori hanno dato ragione a me,
hanno detto che e' stato un normale complimento e nulla piu'
e la collega ad urlare cosi' e' fuori di testa

chi ha ragione?

(non so neanche se sia anche lei qua sul forum)
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 8:37 am

avidodinformazioni ha scritto:
La questione che "non si va a scuola con le tette di fuori (o quasi)" è un'altra.

Ma vogliamo ridimensionare questa bufala? Se la collega di seasparrow aveva un top di pizzo come quello mostrato in figura, con una camicetta sopra, allora NON aveva affatto le tette di fuori, punto. In quell'immagine le tette sono ben coperte dalla parte scura dell'indumento, e sotto al pizzo non si vedono, perché la parte di pizzo non copre le tette, ma la zona sovrastante della scollatura, quella delle clavicole, e la copre fin a un'altezza notevole. Quindi, se si vuole proprio essere pignoli, anche di quella zona si vedeva DI MENO rispetto a una normale scollatura senza pizzo sotto. Se sopra c'era una camicetta, per quanto scollata, vuol dire che complessivamente non si vedeva quasi niente nemmeno della parte alta della scollatura, quella che normalmente si lascia quasi sempre visibile perché ci si mettono catenine e pendenti, senza che nessuno abbia niente da ridire.

Se poi il problema sta nel pizzo stesso e non nella visibilità della pelle nuda (ossia, il fatto che lo sterno e le clavicole siano visibili con uno strato di pizzo sopra e non direttamente nudi è considerato più sconcio della nudità stessa), allora veramente non c'è altro da dire, se non che bisogna essere proprio morbosi per fissarsi su una questione del genere...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 9:00 am

ushikawa ha scritto:
rita 76 ha scritto:

E il tuo ds di allora permetteva alla professoressa di scienze di indossare a scuola la minigonna??? No comment!!!

Da quando i DS decidono come devono vestirsi i docenti?

non si tratta che debbano decidere come gli insegnanti si devono vestire; si tratta di stoppare quei docenti che si vestono in maniera indecorosa.

non tutti hanno il senso del pudore; c' è anche chi non ce l' ha
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 9:59 am

ushikawa ha scritto:
come se tutte le donne che si mettono in tiro fossero donne in caccia.
Certo che no, io spiego ai miei allievi che le donne si "agghindano" (per lo più) non per sedurre i maschi ma per "competere" le une con le altre.

Chi di noi maschi ha mai dedicato uno sguardo alle unghie di una donna ? Eppure loro ci passano le ore sopra.
Tornare in alto Andare in basso
Online
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:14 am

avidodinformazioni ha scritto:
Ma se dimostro che i calli alle mani mi sono venuti per colpa sua posso chiedere i danni alla scuola ?

Ma lei e' un gentleman!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:20 am

balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ma se dimostro che i calli alle mani mi sono venuti per colpa sua posso chiedere i danni alla scuola ?

Ma lei e' un gentleman!
Chi è senza peccato alzi la mano !
Tornare in alto Andare in basso
Online
circo



Messaggi : 3374
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:28 am

rita 76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
rita 76 ha scritto:

E il tuo ds di allora permetteva alla professoressa di scienze di indossare a scuola la minigonna??? No comment!!!

Da quando i DS decidono come devono vestirsi i docenti?

non si tratta che debbano decidere come gli insegnanti si devono vestire; si tratta di stoppare quei docenti che si vestono in maniera indecorosa.

non tutti hanno il senso del pudore; c' è anche chi non ce l' ha

Secondo me i docenti dovrebbero essere puliti, vestiti in maniera decorosa e non volgare (sia maschi che femmine).
Come non mi piaccioni i pantaloni a vita bassa per gli uomini così non mi piacciono i leggins o le scollature per le donne.
Nel mio unico anno alle superiori un alunno 18 in una assemblea studentesca sperando nel mio cameratismo maschile ha fatto apprezzamenti fuori luogo su una professoressa giovane e bella che aveva solitamente un vestiario consono e io l'ho zittito.
Nell'anno del TFa nella scuola in cui facevo tirocinio alcune professoresse (40-50enni) si vestivano come le loro figlie che andavano in discoteca. I ragazzi 18 quando passavano facevano apprezzamenti anche sonori (sembrava un film anni 70-80) e non erano per nulla infastidite.

Insomma ci vuole un dress-code adeguato al ruolo e al luogo dove si è.

Anche io nei miei ricordi da studente ricordo una giovane supplente che veniva vestita in modo succinto e tutti i professori mosconi maschi che le ronzavano attorno, ma anche una supplente che si presentò in classe stile dark (inizi anni 90) con il cheewing gum in bocca e con un linguaggio colorito...

Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3374
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:29 am

avidodinformazioni ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ma se dimostro che i calli alle mani mi sono venuti per colpa sua posso chiedere i danni alla scuola ?

Ma lei e' un gentleman!
Chi è senza peccato alzi la mano !

Battute fuori luogo.
Cancelliamo?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:42 am

Mi pare un finalino degno del tenore della discussione... Meritava di essere trattata da troia... Complimenti
Il tenero e ingenuo gaffeur ha avuto la sua rassicurazione. E poi ci si chiede come siano stati possibili in questo paese 20 anni di berlusconismo? Non vi ricorda tanti episodi di quel radioso periodo della storia patria? La culona... dovrebbe sposare un uomo ricco... che ricordi! Non erano anche quelle solo gaffe, e chi se ne frega se il contesto non era acconcio? E chi si indignava non era isterico, esagerato, ma suvvia...? Piaceva tanto perché era tanto uguale al maschio medio italiano!


Ultima modifica di lucetta10 il Ven Apr 14, 2017 11:46 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:52 am

circo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
rita 76 ha scritto:

E il tuo ds di allora permetteva alla professoressa di scienze di indossare a scuola la minigonna??? No comment!!!

Da quando i DS decidono come devono vestirsi i docenti?

non si tratta che debbano decidere come gli insegnanti si devono vestire; si tratta di stoppare quei docenti che si vestono in maniera indecorosa.

non tutti hanno il senso del pudore; c' è anche chi non ce l' ha

Secondo me i docenti dovrebbero essere puliti, vestiti in maniera decorosa e non volgare (sia maschi che femmine).
Come non mi piaccioni i pantaloni a vita bassa per gli uomini così non mi piacciono i leggins o le scollature per le donne.
Nel mio unico anno alle superiori un alunno 18 in una assemblea studentesca sperando nel mio cameratismo maschile ha fatto apprezzamenti fuori luogo su una professoressa giovane e bella che aveva solitamente un vestiario consono e io l'ho zittito.
Nell'anno del TFa nella scuola in cui facevo tirocinio alcune professoresse (40-50enni) si vestivano come le loro figlie che andavano in discoteca. I ragazzi 18 quando passavano facevano apprezzamenti anche sonori (sembrava un film anni 70-80) e non erano per nulla infastidite.

Insomma ci vuole un dress-code adeguato al ruolo e al luogo dove si è.

Anche io nei miei ricordi da studente ricordo una giovane supplente che veniva vestita in modo succinto e tutti i professori mosconi maschi che le ronzavano attorno, ma anche una supplente che si presentò in classe stile dark (inizi anni 90) con il cheewing gum in bocca e con un linguaggio colorito...


sul discorso dell' abbigliamento ho due ricordi negativi:

1) una collega alcuni anni fa, ancor prima che cambiassi provincia e quand' ero ancora nella mia provincia attuale, si vestiva in maniera veramente indecorosa: minigonne estremamente mini/corte con scollature eccessive. io mi chiedevo come mai nessuno la richiamasse (ds e vicaria); poi ho scoperto che era amica della vicaria che era una persona correttissima oltre ad altre cose con altre persone che insegnavano in quella scuola che ora non sto a raccontare. finalmente, agli esami di terza media la presidente (esterna) l' ha richiamata per il suo abbigliamento ed io ho pensato: "era ora"

2) un' insegnante, tra l' altro figlia di una ds in un' altra regione, vestiva a scuola in maniera inappropriata: dopo essere stata richiamata dai colleghi è stata richiamata dalla vicaria e poi dalla ds la quale le ha detto che, continuando in quel modo, avrebbe ricevuto una sanzione disciplinare per tal motivo. a tal punto la collega in questione ha immediatamente smesso di indossare abiti non consoni all' ambiente lavorativo. (io ho saputo il fatto da una mia amica che insegna ancora in questa scuola e che non avendomi fatto il nome non sapeva che io la conoscessi). poi ho rivisto questa collega alle convocazioni dell' usp della mia provincia dove sono andata per caso perchè io avevo già cambiato provincia e le mie dovevano ancora farle. Bene, anzi... male: la collega era vestita in maniera spudorata tanto che ho pensato: "ma non si vergogna???"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 11:57 am

circo ha scritto:
rita 76 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
rita 76 ha scritto:

E il tuo ds di allora permetteva alla professoressa di scienze di indossare a scuola la minigonna??? No comment!!!

Da quando i DS decidono come devono vestirsi i docenti?

non si tratta che debbano decidere come gli insegnanti si devono vestire; si tratta di stoppare quei docenti che si vestono in maniera indecorosa.

non tutti hanno il senso del pudore; c' è anche chi non ce l' ha

Secondo me i docenti dovrebbero essere puliti, vestiti in maniera decorosa e non volgare (sia maschi che femmine).
Come non mi piaccioni i pantaloni a vita bassa per gli uomini così non mi piacciono i leggins o le scollature per le donne.
Nel mio unico anno alle superiori un alunno 18 in una assemblea studentesca sperando nel mio cameratismo maschile ha fatto apprezzamenti fuori luogo su una professoressa giovane e bella che aveva solitamente un vestiario consono e io l'ho zittito.
Nell'anno del TFa nella scuola in cui facevo tirocinio alcune professoresse (40-50enni) si vestivano come le loro figlie che andavano in discoteca. I ragazzi 18 quando passavano facevano apprezzamenti anche sonori (sembrava un film anni 70-80) e non erano per nulla infastidite.

Insomma ci vuole un dress-code adeguato al ruolo e al luogo dove si è.

Anche io nei miei ricordi da studente ricordo una giovane supplente che veniva vestita in modo succinto e tutti i professori mosconi maschi che le ronzavano attorno, ma anche una supplente che si presentò in classe stile dark (inizi anni 90) con il cheewing gum in bocca e con un linguaggio colorito...


per quanto riguarda il linguaggio colorito ricordo lo scorso anno una collega che ha detto agli alunni cose molto pesanti che non avrebbe dovuto.

io ho pensato: "lei si può permettere tutto perchè è di ruolo ed è tra quelli che 'comandano' nella scuola ed io che sono in anno di prova devo stare attentissima!"

purtroppo, in questo mondo, ad alcuni viene concesso tutto e ad altri non viene concesso nulla... insomma, due pesi e due misure
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:03 pm

lucetta10 ha scritto:
Mi pare un finalino degno del tenore della discussione... Meritava di essere trattata da troia... Complimenti
Il tenero e ingenuo gaffeur ha avuto la sua rassicurazione. E poi ci si chiede come siano stati possibili in questo paese 20 anni di berlusconismo? Non vi ricorda tanti episodi di quel radioso periodo della storia patria? La culona... dovrebbe sposare un uomo ricco... che ricordi! Non erano anche quelle solo gaffe, e chi se ne frega se il contesto non era acconcio? E chi si indignava non era isterico, esagerato, ma suvvia...? Piaceva tanto perché era tanto uguale al maschio medio italiano!
Tu sei vecchia, sei rimasta al vecchio femminismo 68ino: mi vesto come voglio ma diffido gli uomini dal guardarmi e soprattutto li diffido dal farsi opinioni su di me che non gradisco; quali opinioni gradisco lo devono capire guardandomi, ma senza guardarmi.

Le donne hanno gli stessi diritti degli uomini di fare avances, ma se non è l'uomo a farle significa che è un insicuro; se le fa la donna e l'uomo rifiuta allora l'uomo è un immaturo che non sa dare alle cose il giusto valore.

L'uomo più desiderato è quello di carattere, ma se mostra carattere è un egoista se non un misogino.

Erano meglio le lucciole a Roma .....
Tornare in alto Andare in basso
Online
enricat



Messaggi : 2015
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:08 pm


propongo di mettere i dirigenti, rigorosamente solo uomini, a misurare la lunghezza delle gonne di studentesse e professoresse, rigorosamente solo donne, all'ingresso della scuola.

Qui non si tratta solo di dresscode, che siamo d'accordo tutti/e in un ambiente scolastico vada rispettato, qui si tratta di un controllo ossessivo sui corpi delle donne, che sono costantemente osservati, giudicati. Troppo coperte, troppo scoperte, troppo troie, troppo suore.
Il corpo delle donne è sempe oggetto di pubblico giudizio e gli uomini credono di poter dire di tutto.
"che camicetta trasparente" il prof si permette di dirlo alla collega perchè considera quel corpo un oggetto esposto che lui si sente in diritto di giudicare.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:18 pm

enricat ha scritto:
Qui non si tratta solo di dresscode, che siamo d'accordo tutti/e in un ambiente scolastico vada rispettato, qui si tratta di un controllo ossessivo sui corpi delle donne, che sono costantemente osservati, giudicati. Troppo coperte, troppo scoperte, troppo troie, troppo suore.
Il corpo delle donne è sempe oggetto di pubblico giudizio e gli uomini credono di poter dire di tutto.
"che camicetta trasparente" il prof si permette di dirlo alla collega perchè considera quel corpo un oggetto esposto che lui si sente in diritto di giudicare.
Ma tu chi ti credi di essere per dire a me dove devo guardare !

E chi ti credi di essere per dire a me che giudizio posso dare ?

Io ho la stessa libertà che hai tu sul mio corpo, ed il mio corpo comprende occhi e cervello.

Ti dirò di più, tu hai tutto il diritto di mettere in mostra le tue cosce, i tuoi seni e qualsiasi cosa ti caratterizzi; lo stesso diritto ce l'ho io, anche riguardo alle mie idee ed i miei pensieri, quindi se voglio esternarti un mio pensiero (quanto sei gnocca !) lo faccio.
Tornare in alto Andare in basso
Online
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:34 pm

avidodinformazioni ha scritto:
enricat ha scritto:
io leggo che seasparrow ha 57 anni e la collega viene da lui definita molto giovane.
Ora so che dire alla collega che ha una camicetta trasparente memorizzando il tipo di reggiseno da questa indossato è molestia in ogni caso, ma ragionando sulla differenza d'età mi chiedo come possa passare per la testa di un cinquantasettenne che una giovane donna possa gradire i suoi "complimenti".
Lo so che sarebbe stato brutto a qualsiasi età, ma non concepisco proprio il diritto che si arrognano gli uomini di indugiare sui nostri corpi con sguardi bavosi e "apprezzamenti". E' come se il corpo della donna fosse sempre un corpo pubblico, di servizio. Questo al corpo dell'uomo non succede, almeno non succede con la frequenza e la pervasività con cui succede alle donne.
Si chiamano puttane ed il mondo ne è pieno !

Ci sono quelle che vogliono un figlio, quelle che vogliono i soldi, quelle che vogliono la cittadinanza, quelle che vogliono la casa, le ninfomani, quelle che vogliono fargliela pagare al marito.

Ci sono gli uomini che più invecchiano e più diventano gnocchi, quelli dotati di fascino magnetico, quelli che hanno carisma, quelli romantici.

Pensa che ci sono anche le persone che si innamorano del cervello dell'altro ed il cervello a 57 anni è migliore di quanto non fosse a 25.

E sti cazzi !

Mi sembri un tantinello misogino.Forse qualche sciagurata ti ha fatto o ti sta facendo soffrire? Alla legione straniera un ingegnere puo' servire ? Magari la Grande Berta potrebbe farti una raccomandazione.Anche politicamente mi sembra un ambiente adatto a te : cola' i manigoldi li conciano per le feste senza tanti complimenti e le battute da caserma ( tipo: " vestirsi da troia" o l' elegante riferimento
alle mani callose) vengono apprezzate.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 2015
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:37 pm

avidodinformazioni ha scritto:
enricat ha scritto:
Qui non si tratta solo di dresscode, che siamo d'accordo tutti/e in un ambiente scolastico vada rispettato, qui si tratta di un controllo ossessivo sui corpi delle donne, che sono costantemente osservati, giudicati. Troppo coperte, troppo scoperte, troppo troie, troppo suore.
Il corpo delle donne è sempe oggetto di pubblico giudizio e gli uomini credono di poter dire di tutto.
"che camicetta trasparente" il prof si permette di dirlo alla collega perchè considera quel corpo un oggetto esposto che lui si sente in diritto di giudicare.
Ma tu chi ti credi di essere per dire a me dove devo guardare !

E chi ti credi di essere per dire a me che giudizio posso dare ?

Io ho la stessa libertà che hai tu sul mio corpo, ed il mio corpo comprende occhi e cervello.

Ti dirò di più, tu hai tutto il diritto di mettere in mostra le tue cosce, i tuoi seni e qualsiasi cosa ti caratterizzi; lo stesso diritto ce l'ho io, anche riguardo alle mie idee ed i miei pensieri, quindi se voglio esternarti un mio pensiero (quanto sei gnocca !) lo faccio.

Certo che hai il diritto di vestirti come ti pare, hai il diritto di pensare quello che ti pare, ma non hai il diritto di manifestare questi tuoi pensieri se limitano la mia libertà, se mi creano una condizione di imbarazzo, se esprimono giudizi di valore sulla mia persona.
IO ho la libertà di andare in giro per strada senza gente che mi fischia, che urla "troia" dal finestrino ( mi è successo veramente), che fa "apprezzamenti", e naturlamente ho il diritto di non essere molestata sul luogo di lavoro, di non essere continuo oggetto di "battute" e "complimenti". Così come ho il diritto di rispondere in malo modo se mi vengono riservate attenzioni che non gradisco, sensa diventare io l'imputata. Pensa quello che ti pare, ma tienitelo per te. Io lo faccio. Provateci anche voi che sentite l'irrefrenabile bisogno di esprimere la vostra mascolinità, soprattutto quando iniziate ad avere una certa età.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:43 pm

balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
enricat ha scritto:
io leggo che seasparrow ha 57 anni e la collega viene da lui definita molto giovane.
Ora so che dire alla collega che ha una camicetta trasparente memorizzando il tipo di reggiseno da questa indossato è molestia in ogni caso, ma ragionando sulla differenza d'età mi chiedo come possa passare per la testa di un cinquantasettenne che una giovane donna possa gradire i suoi "complimenti".
Lo so che sarebbe stato brutto a qualsiasi età, ma non concepisco proprio il diritto che si arrognano gli uomini di indugiare sui nostri corpi con sguardi bavosi e "apprezzamenti". E' come se il corpo della donna fosse sempre un corpo pubblico, di servizio. Questo al corpo dell'uomo non succede, almeno non succede con la frequenza e la pervasività con cui succede alle donne.
Si chiamano puttane ed il mondo ne è pieno !

Ci sono quelle che vogliono un figlio, quelle che vogliono i soldi, quelle che vogliono la cittadinanza, quelle che vogliono la casa, le ninfomani, quelle che vogliono fargliela pagare al marito.

Ci sono gli uomini che più invecchiano e più diventano gnocchi, quelli dotati di fascino magnetico, quelli che hanno carisma, quelli romantici.

Pensa che ci sono anche le persone che si innamorano del cervello dell'altro ed il cervello a 57 anni è migliore di quanto non fosse a 25.

E sti cazzi !

Mi sembri un tantinello misogino.Forse qualche sciagurata ti ha fatto o ti sta facendo soffrire? Alla legione straniera un ingegnere puo' servire ? Magari la Grande Berta potrebbe farti una raccomandazione.Anche politicamente mi sembra un ambiente adatto a te : cola' i manigoldi li conciano per le feste senza tanti complimenti e le battute da caserma ( tipo: " vestirsi da troia" o l' elegante riferimento
alle mani callose) vengono apprezzate.
Ho sofferto in passato, all'età di 22 anni; attualmente sono molto felicemente coniugato.

Non credo comunque che la mia (presunta) misoginia sia dovuta ai miei trascorsi giovanili.

Secondo te le categorie antropologiche che ho descritto non esistono ?

Come le definisci quelle che "Ci sono quelle che vogliono un figlio, quelle che vogliono i soldi, quelle che vogliono la cittadinanza, quelle che vogliono la casa, le ninfomani, quelle che vogliono fargliela pagare al marito." ?
Ti prego, amplia il mio vocabolario
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:44 pm

In oltre vorrei farti notare che sono stati usati termini come "vecchio bavoso" che per me non sono dissimili da quelli che ho usato io.
Tornare in alto Andare in basso
Online
enricat



Messaggi : 2015
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:45 pm

balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
enricat ha scritto:
io leggo che seasparrow ha 57 anni e la collega viene da lui definita molto giovane.
Ora so che dire alla collega che ha una camicetta trasparente memorizzando il tipo di reggiseno da questa indossato è molestia in ogni caso, ma ragionando sulla differenza d'età mi chiedo come possa passare per la testa di un cinquantasettenne che una giovane donna possa gradire i suoi "complimenti".
Lo so che sarebbe stato brutto a qualsiasi età, ma non concepisco proprio il diritto che si arrognano gli uomini di indugiare sui nostri corpi con sguardi bavosi e "apprezzamenti". E' come se il corpo della donna fosse sempre un corpo pubblico, di servizio. Questo al corpo dell'uomo non succede, almeno non succede con la frequenza e la pervasività con cui succede alle donne.
Si chiamano puttane ed il mondo ne è pieno !

Ci sono quelle che vogliono un figlio, quelle che vogliono i soldi, quelle che vogliono la cittadinanza, quelle che vogliono la casa, le ninfomani, quelle che vogliono fargliela pagare al marito.

Ci sono gli uomini che più invecchiano e più diventano gnocchi, quelli dotati di fascino magnetico, quelli che hanno carisma, quelli romantici.

Pensa che ci sono anche le persone che si innamorano del cervello dell'altro ed il cervello a 57 anni è migliore di quanto non fosse a 25.

E sti cazzi !

Mi sembri un tantinello misogino.Forse qualche sciagurata ti ha fatto o ti sta facendo soffrire? Alla legione straniera un ingegnere puo' servire ? Magari la Grande Berta potrebbe farti una raccomandazione.Anche politicamente mi sembra un ambiente adatto a te : cola' i manigoldi li conciano per le feste senza tanti complimenti e le battute da caserma ( tipo: " vestirsi da troia" o l' elegante riferimento
alle mani callose) vengono apprezzate.

Puttana è qualsiasi donna che vive la propria la propria sessualità liberamente.
Puttana non è quella donna che puoi molestare tanto è una puttana.
Puttana è un termine che non ha corrispettivo maschile, perchè nessun uomo è giudicato male per la propria libertà sessuale.
Riappropriamoci di questo termine.
Siamo tutte puttane.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:52 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Mi pare un finalino degno del tenore della discussione... Meritava di essere trattata da troia... Complimenti
Il tenero e ingenuo gaffeur ha avuto la sua rassicurazione. E poi ci si chiede come siano stati possibili in questo paese 20 anni di berlusconismo? Non vi ricorda tanti episodi di quel radioso periodo della storia patria? La culona... dovrebbe sposare un uomo ricco... che ricordi! Non erano anche quelle solo gaffe, e chi se ne frega se il contesto non era acconcio? E chi si indignava non era isterico, esagerato, ma suvvia...? Piaceva tanto perché era tanto uguale al maschio medio italiano!
Tu sei vecchia, sei rimasta al vecchio femminismo 68ino: mi vesto come voglio ma diffido gli uomini dal guardarmi e soprattutto li diffido dal farsi opinioni su di me che non gradisco; quali opinioni gradisco lo devono capire guardandomi, ma senza guardarmi.

Le donne hanno gli stessi diritti degli uomini di fare avances, ma se non è l'uomo a farle significa che è un insicuro; se le fa la donna e l'uomo rifiuta allora l'uomo è un immaturo che non sa dare alle cose il giusto valore.

L'uomo più desiderato è quello di carattere, ma se mostra carattere è un egoista se non un misogino.

Erano meglio le lucciole a Roma .....

Guarda, sono nata nel 1976, il '68 lo ha sfiorato perfino mia madre, direi di essere a riparo da ogni sospetto!
La verità è che il problema sta nella tua generazione e più nella parte maschile che non in quella femminile. Vi siete cagati sotto per la rivoluzione sessuale: troppa ansia da prestazione. Adesso vi siete ridotti a un dongiovannismo da macchietta, quello di Brancati e degli anni '50 e di Berlusconi, della "libertà di seduzione" anche sul posto di lavoro.
Diciamocelo, francamente patetico


Ultima modifica di lucetta10 il Ven Apr 14, 2017 12:58 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:53 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ti prego, amplia il mio vocabolario

...magari in privato però.
Direi che ci siamo sorbiti un numero sufficiente di episodi della tua educazione sentimentale per questa volta...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3164
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:54 pm

Io me ne fregherei delle opinioni da madre badessa repressa sessualmente che leggo su questo post.
W la gnocca, che non è mai abbastanza..e se le patonze ci fanno la grazia di mostrare la mercanzia ben venga guardarle.
e se c'è la danno pure, castigo divino a tutte!,,,,
;))))
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:57 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Anche politicamente mi sembra un ambiente adatto a te : cola' i manigoldi li conciano per le feste senza tanti complimenti e le battute da caserma ( tipo: " vestirsi da troia" o l' elegante riferimento
alle mani callose) vengono apprezzate.

Non sopravvalutare la classe docente! Sono finiti gli anni del maestro Perboni e della maestra dalla penna rossa!
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 12:57 pm

Masaniello ha scritto:
Io me ne fregherei delle opinioni da madre badessa repressa sessualmente che leggo su questo post.
W la gnocca, che non è mai abbastanza..e se le patonze ci fanno la grazia di mostrare la mercanzia ben venga guardarle.
e se c'è la danno pure, castigo divino a tutte!,,,,
;))))


appunto...
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1359
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 1:20 pm

avidodinformazioni ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
enricat ha scritto:
io leggo che seasparrow ha 57 anni e la collega viene da lui definita molto giovane.
Ora so che dire alla collega che ha una camicetta trasparente memorizzando il tipo di reggiseno da questa indossato è molestia in ogni caso, ma ragionando sulla differenza d'età mi chiedo come possa passare per la testa di un cinquantasettenne che una giovane donna possa gradire i suoi "complimenti".
Lo so che sarebbe stato brutto a qualsiasi età, ma non concepisco proprio il diritto che si arrognano gli uomini di indugiare sui nostri corpi con sguardi bavosi e "apprezzamenti". E' come se il corpo della donna fosse sempre un corpo pubblico, di servizio. Questo al corpo dell'uomo non succede, almeno non succede con la frequenza e la pervasività con cui succede alle donne.
Si chiamano puttane ed il mondo ne è pieno !

Ci sono quelle che vogliono un figlio, quelle che vogliono i soldi, quelle che vogliono la cittadinanza, quelle che vogliono la casa, le ninfomani, quelle che vogliono fargliela pagare al marito.

Ci sono gli uomini che più invecchiano e più diventano gnocchi, quelli dotati di fascino magnetico, quelli che hanno carisma, quelli romantici.

Pensa che ci sono anche le persone che si innamorano del cervello dell'altro ed il cervello a 57 anni è migliore di quanto non fosse a 25.

E sti cazzi !

Mi sembri un tantinello misogino.Forse qualche sciagurata ti ha fatto o ti sta facendo soffrire? Alla legione straniera un ingegnere puo' servire ? Magari la Grande Berta potrebbe farti una raccomandazione.Anche politicamente mi sembra un ambiente adatto a te : cola' i manigoldi li conciano per le feste senza tanti complimenti e le battute da caserma ( tipo: " vestirsi da troia" o l' elegante riferimento
alle mani callose) vengono apprezzate.
Ho sofferto in passato, all'età di 22 anni; attualmente sono molto felicemente coniugato.

Non credo comunque che la mia (presunta) misoginia sia dovuta ai miei trascorsi giovanili.

Secondo te le categorie antropologiche che ho descritto non esistono ?

Come le definisci quelle che "Ci sono quelle che vogliono un figlio, quelle che vogliono i soldi, quelle che vogliono la cittadinanza, quelle che vogliono la casa, le ninfomani, quelle che vogliono fargliela pagare al marito." ?
Ti prego, amplia il mio vocabolario

Esistono gli arrampicatori / opportunisti di ambo i sessi .Ognuno usa le doti che ha per raggiungere il suo obiettivo, eventualmente a scapito del prossimo.Qualcuno di noi si concentra sugli arramponi (come diceva il mitico Pierpaolo) di sesso femminile.La tua misoginia traspare dai termini che usi..Ma dico, ancora stiamo a parlare di " ninfomani"? Il tuo vocabolario va svecchiato piuttosto che ampliato.
Anche se avevi 22 anni la ferita brucia ancora., a quanto pare.
Tornare in alto Andare in basso
Massimo Borsero



Messaggi : 965
Data d'iscrizione : 25.04.12

MessaggioTitolo: Re: collega furibonda con me: chi ha ragione?   Ven Apr 14, 2017 1:37 pm

Ma veramente servono 9 pagine di thread?

E' EVIDENTE che il comportamento di apostrofare una collega sul luogo di lavoro è gravemente inappropriato. Punto. Non è un'opinione, è un fatto.

Ciò si colloca nel generale andazzo per cui il corpo di una donna è una specie di luogo pubblico su cui tutti si possono sentire in dovere di commentare, che è una cosa francamente rivoltante. Lo fanno i nostri studenti, cerchiamo almeno di non farlo noi (salvo poi lamentarci di quando loro sono maleducati e rozzi mente noi...).

Comunque tutto questo è specchio di questo fenomeno più generale, IMHO:

https://www.vice.com/it/article/cose-il-bomberismo-pagine-facebook-italiane
Tornare in alto Andare in basso
 
collega furibonda con me: chi ha ragione?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 9 di 10Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» oggi la mia collega....
» Della fede e della ragione.
» I buddisti hanno ragione?
» l'ho detto alla mia collega
» Ridimensionare l'arroganza ecclesiastica

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: