Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Dom Apr 16, 2017 10:04 pm

Promemoria primo messaggio :

Spezzo una discussione molto interessante iniziata in "Diventare ingegneri ecc..".

Vi chiedo di tornare brufolosi, spaesati e pieni di entusiasmo e di rivivere i vostri 13 anni; in base a cosa faceste la scelta della scuola superiore? I miei motivi furono:

1) Vicinanza della scuola da casa mia: ciò mi avrebbe permesso di evitare di essere accompagnato a scuola dai miei genitori ma di andarci da solo.
2) Presenza di ragazze (ma questa fu una delusione perchè per 5 anni non mi badarono di striscio).
3) Materie che mi piacevano, almeno da quel pochissimo che ne sapevo (si sta parlando di un socio psico pedagogico).
4) Assenza di bulletti (scuola quasi esclusivamente femminile).
5) Campetto da calcio e palestra interna (che delusione però quando vidi gli orridi attrezzi anni '50 e non le panche con i dischi di ghisa!).
6) Nulla osta dei miei genitori (che non era poco).
7) Incoraggiamrnto dei miei docenti delle medie, che mi sconsigliarono all'unisono di fare il classico (che fiducia avevano in me!) come in origine pensai.

Tutto sommato scelsi la cosa giusta.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Sim_P



Messaggi : 823
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 12:20 pm

chicca70 ha scritto:
Simone_P ha scritto:
precario_acciaio. ha scritto:
Io vi insegno. Scienze applicate ritengo non abbia ancora trovato il suo profilo... corre il rischio di essere l'indirizzo di chi viene bocciato al tradizionale ma sulla carta è a mio avviso un indirizzo davvero "nuovo" e che va valorizzato maggiormente.

a mio modesto avviso potrebbe essere sulla carta la scuola migliore, ci sarebbero ancora da migliorare un po' l'utenza .

La tua affermazione è contraddittoria in quanto la qualità dell'utenza è almeno il 90% della qualità di una scuola.

non è contraddittoria, perchè l'utenza la fa la natura antropologica del paese in cui ci troviamo e i relativi parametri di giudizio.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 1:05 pm

E come si farebbe a "migliorare l'utenza", visto che l'unica preoccupazione delle scuole è accaparrarsi più iscrizioni possibile, attirando e intortando gli alunni con la rassicurazione che si tratti di un ambiente piacevole, divertente e senza alcun rischio di stress e di contrarietà di alcun genere?

Gli unici modi possibili per migliorare l'utenza sarebbero questi:

- imporre dei test di accesso molto severi (oppure, anche se non sono "molto severi", imporre comunque dei test di accesso obbligatori, perché tanto è quello che fa impressione all'utenza, NON il fatto che siano davvero severi o no);

- presentare esplicitamente la scuola, agli open day e alle manifestazioni di orientamento, come una scuola impegnativa ed esigente in cui i lavativi e i superficiali non sono ben accetti in partenza;

- adottare sistematicamente criteri di valutazione molto rigidi, e quindi bocciare senza troppe storie chi non ci arriva, o comunque dare onestamente voti veri anche nella fascia di sufficienza modesta, riservando i voti altissimi solo alle eccellenze vere.

E quale scuola sarebbe disposta a fare così?
Tornare in alto Andare in basso
Sim_P



Messaggi : 823
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 1:10 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E come si farebbe a "migliorare l'utenza", visto che l'unica preoccupazione delle scuole è accaparrarsi più iscrizioni possibile, attirando e intortando gli alunni con la rassicurazione che si tratti di un ambiente piacevole, divertente e senza alcun rischio di stress e di contrarietà di alcun genere?

Gli unici modi possibili per migliorare l'utenza sarebbero questi:

- imporre dei test di accesso molto severi (oppure, anche se non sono "molto severi", imporre comunque dei test di accesso obbligatori, perché tanto è quello che fa impressione all'utenza, NON il fatto che siano davvero severi o no);

- presentare esplicitamente la scuola, agli open day e alle manifestazioni di orientamento, come una scuola impegnativa ed esigente in cui i lavativi e i superficiali non sono ben accetti in partenza;

- adottare sistematicamente criteri di valutazione molto rigidi, e quindi bocciare senza troppe storie chi non ci arriva, o comunque dare onestamente voti veri anche nella fascia di sufficienza modesta, riservando i voti altissimi solo alle eccellenze vere.

E quale scuola sarebbe disposta a fare così?

appunto
Tornare in alto Andare in basso
ludmilla72



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 21.08.10
Età : 44
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 1:28 pm

Leggendo tutti i commenti mi convinco sempre più che la scuola alla fine la fanno gli insegnanti. Se un insegnante di matematica "tosto" finisce al Liceo Classico, anche se le ore sono poche e gli alunni non sono esattamente motivati per quella materia, riuscirà ad ottenere buoni risultati; e così accadrà per un docente di Lettere in un Istituto Tecnico!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 2:34 pm

chicca70 ha scritto:
@melia ha scritto:
chicca70 ha scritto:

La mia generazione non appartiene agli anni Cinquanta ma più della metà dei miei compagni di liceo si è successivamente laureata in materie scientifiche: matematica, medicina (soprattutto), ingegneria. Al contrario solo due laureate in lettere.
D'accordo, ma era pur sempre il Liceo Classico pre-riforma. Mi pare che con la riforma si sia un po' "smollacciato", come quasi tutti le scuole superiori.

Esistono licei classici e licei classici. Io vedo mio figlio che da due anni ha pressoché interrotto ogni attività extrascolastica e studia dalle 14 ad ora di cena e talvolta anche dopo. Le richieste sono molto superiori a quelle del liceo classico di provincia in cui ho insegnato qualche anno fa, e non soltanto per quanto riguarda le materie umanistiche.
E ne vale la pena ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 2:39 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Non l'ho consultato ad ampio spettro. La scelta era tra classico e scientifico. Questa duplice opzione era già chiara anni prima, quando gli dicevo che i bambini che vanno bene in matematica poi si iscrivono allo scientifico, quelli che vanno bene in italiano al classico.

E quindi gli hai fatto credere che tutte le altre scuole, indiscriminatamente, sono fatte solo per raccogliere i poveracci che vanno male in quasi tutte le materie, e con cui i bambini bravi non devono avere nemmeno a che fare?

Boh, io non mi sarei MAI sognata di dare a un bambino una rappresentazione così distorta e fumettistica della realtà...
Cosa c'è di fumettistico in quest'affermazione ? Certo ci sono eccezioni sia sui ragazzi che sulle scuole, ma la regola è senza dubbio quella.

Non si accarezzano i leoni perchè ti mangiano la mano; può anche essere che un leone abbia già mangiato e si faccia accarezzare impunemente; non escludo che possano esistere leoni vegetariani, ma la regola è che non si accarezzano i leoni e faresti bene a rispettarla.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 2:42 pm

ludmilla72 ha scritto:
Leggendo tutti i commenti mi convinco sempre più che la scuola alla fine la fanno gli insegnanti. Se un insegnante di matematica "tosto" finisce al Liceo Classico, anche se le ore sono poche e gli alunni non sono esattamente motivati per quella materia, riuscirà ad ottenere buoni risultati; e così accadrà per un docente di Lettere in un Istituto Tecnico!
Secondo me hai azzeccato la prima e non la seconda, perchè hai sbagliato la premessa; anche secondo me è l'utenza che decide la qualità della scuola.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 2:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Non si accarezzano i leoni perchè ti mangiano la mano; può anche essere che un leone abbia già mangiato e si faccia accarezzare impunemente; non escludo che possano esistere leoni vegetariani, ma la regola è che non si accarezzano i leoni e faresti bene a rispettarla.

Io avrei il sogno di accarezzare un tilacino, ma purtroppo non si può : - (
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 2:55 pm

avidodinformazioni ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
Leggendo tutti i commenti mi convinco sempre più che la scuola alla fine la fanno gli insegnanti. Se un insegnante di matematica "tosto" finisce al Liceo Classico, anche se le ore sono poche e gli alunni non sono esattamente motivati per quella materia, riuscirà ad ottenere buoni risultati; e così accadrà per un docente di Lettere in un Istituto Tecnico!
Secondo me hai azzeccato la prima e non la seconda, perchè hai sbagliato la premessa; anche secondo me è l'utenza che decide la qualità della scuola.
Secondo me l'insegnante di matematica "tosto", che si ostinasse a fare il tosto anche al liceo classico, ossia a PRETENDERE livelli decenti di apprendimento anche da alunni poco motivati e con poche ore a disposizione...

...verrebbe stroncato senza pietà non solo dalle famiglie degli studenti, ma anche dai dirigenti, e dalla quasi totalità dei colleghi, che lo metterebbero in croce per il fatto di essere l'unico ad avere tutte queste insufficienze in una classe tanto brava, in cui in italiano, in latino, in greco, in storia, in filosofia e in arte non esiste NESSUNA insufficienza, e anzi fioccano una quantità spropositata di voti altissimi.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:00 pm

avidodinformazioni ha scritto:
chicca70 ha scritto:
@melia ha scritto:
chicca70 ha scritto:

La mia generazione non appartiene agli anni Cinquanta ma più della metà dei miei compagni di liceo si è successivamente laureata in materie scientifiche: matematica, medicina (soprattutto), ingegneria. Al contrario solo due laureate in lettere.
D'accordo, ma era pur sempre il Liceo Classico pre-riforma. Mi pare che con la riforma si sia un po' "smollacciato", come quasi tutti le scuole superiori.

Esistono licei classici e licei classici. Io vedo mio figlio che da due anni ha pressoché interrotto ogni attività extrascolastica e studia dalle 14 ad ora di cena e talvolta anche dopo. Le richieste sono molto superiori a quelle del liceo classico di provincia in cui ho insegnato qualche anno fa, e non soltanto per quanto riguarda le materie umanistiche.
E ne vale la pena ?

Credo proprio di sì, sia perché questa è l'età in cui si apprende meglio, sia perché chi è abituato a lavorare e a darsi da fare ne beneficia per tutta la vita. Ciò che non si studia a 15 anni non può essere recuperato a 30.
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9029
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:04 pm

Come ho scelto alla fine delle medie? 
Ho scelto a caso. Non avevo le idee chiare. Con i miei andai a vedere alcune scuole di moda... All'epoca Eran posti assurdi,  da delirio, mi trascinarono   via veloce (ma io avevo trascinato lì loro che continuavano  a ripetermi : liceoliceoliceo). 
Sono quindi andata al classico,  era sottocasa, comodo, mi piaceva scrivere, leggevo un sacco. .. 
Un anno da incubo finito con una bocciatura. Ho continuato ad andar bene, anche molto bene,  in italiano e nelle altre materie di contorno... Ma greco e latino Eran due robe che proprio non riuscivo a studiare, per noia, per richiesta di tempo e concentrazione che non avevo e anche a causa di una forma di blocco mentale che me le faceva vedere come "inutili". 
L'ambiente molto "bene" non mi ha aiutato... Ero una derelitta,  economicamente e socialmente distante anni luce da tutti i compagni, quelli raccontavano dei fine settimana a Cortina o all'estero... Io manco partivo d'estate e rimanevo a Milano... 
Passato lo scandalo famigliare (mai nessun parente era stato bocciato,  oh yeah son soddisfazioni) mi sono iscritta al liceo artistico (l'obbligo famigliare era: almeno che sia liceo!  e uno. . . Lo avevo già tentato), era l'unico dove avrei avuto matematica solo nei primi due anni. Per una discalculica come me...  Manna dal cielo. 
All'epoca era un liceo particolare, almeno sulla carta credo sia molto più completo ora, magari più da infarinata generale e preparazione meno specifica ma a vantaggio di una cultura più a tutto tondo che io di fatto non ho mai ricevuto.
Tornare in alto Andare in basso
Sim_P



Messaggi : 823
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:04 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

Secondo me l'insegnante di matematica "tosto", che si ostinasse a fare il tosto anche al liceo classico, ossia a PRETENDERE livelli decenti di apprendimento anche da alunni poco motivati e con poche ore a disposizione...

...verrebbe stroncato senza pietà non solo dalle famiglie degli studenti, ma anche dai dirigenti, e dalla quasi totalità dei colleghi, che lo metterebbero in croce per il fatto di essere l'unico ad avere tutte queste insufficienze in una classe tanto brava, in cui in italiano, in latino, in greco, in storia, in filosofia e in arte non esiste NESSUNA insufficienza, e anzi fioccano una quantità spropositata di voti altissimi.

esattamente (non succede solo per il classico, eh..)
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:15 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ludmilla72 ha scritto:
Leggendo tutti i commenti mi convinco sempre più che la scuola alla fine la fanno gli insegnanti. Se un insegnante di matematica "tosto" finisce al Liceo Classico, anche se le ore sono poche e gli alunni non sono esattamente motivati per quella materia, riuscirà ad ottenere buoni risultati; e così accadrà per un docente di Lettere in un Istituto Tecnico!
Secondo me hai azzeccato la prima e non la seconda, perchè hai sbagliato la premessa; anche secondo me è l'utenza che decide la qualità della scuola.
Secondo me l'insegnante di matematica "tosto", che si ostinasse a fare il tosto anche al liceo classico, ossia a PRETENDERE livelli decenti di apprendimento anche da alunni poco motivati e con poche ore a disposizione...
.
...verrebbe stroncato senza pietà non solo dalle famiglie degli studenti, ma anche dai dirigenti, e dalla quasi totalità dei colleghi, che lo metterebbero in croce per il fatto di essere l'unico ad avere tutte queste insufficienze in una classe tanto brava, in cui in italiano, in latino, in greco, in storia, in filosofia e in arte non esiste NESSUNA insufficienza, e anzi fioccano una quantità spropositata di voti altissimi.

Non è proprio così. Questo accadeva quando insegnavo nel classico di provincia con una sola sezione che si voleva a tutti i costi preservare. Nel liceo di mio figlio fioccano 3 e 4 senza che nessuno si scomponga, proprio perché le famiglie che iscrivono i figli in quella scuola vogliono un ambiente serio e veramente formativo. Il risvolto negativo è una strenua competizione tra gli studenti, che mette in crisi alcuni ragazzini più fragili caratterialmente.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:29 pm

chicca70 ha scritto:
Non è proprio così.  Questo accadeva quando insegnavo nel classico di provincia con una sola sezione che si voleva a tutti i costi preservare.  Nel liceo di mio figlio fioccano 3 e 4 senza che nessuno si scomponga, proprio perché le famiglie che iscrivono i figli in quella scuola vogliono un ambiente serio e veramente formativo. Il risvolto negativo è una strenua competizione tra gli studenti, che mette in crisi alcuni ragazzini più fragili caratterialmente.

Io ho fatto esami di maturità da esterna, pochissimo tempo fa, in uno dei licei classici storici considerati più prestigiosi della mia città, che è SOLO liceo classico e che non ha mai ceduto alla tentazione di aprire anche sezioni di linguistico, di artistico o di scienze umane, e nemmeno di aprire sezioni sperimentali con potenziamento di materie varie, per non perdere iscrizioni.

Di gente ammessa a maggioranza dopo aver avuto per tutti gli anni 4 in matematica e tra il 4 e il 5 a fisica, ne ho vista eccome... in qualche caso con sceneggiate davvero imbarazzanti anche all'esame.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:46 pm

chicca70 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
chicca70 ha scritto:
@melia ha scritto:
chicca70 ha scritto:

La mia generazione non appartiene agli anni Cinquanta ma più della metà dei miei compagni di liceo si è successivamente laureata in materie scientifiche: matematica, medicina (soprattutto), ingegneria. Al contrario solo due laureate in lettere.
D'accordo, ma era pur sempre il Liceo Classico pre-riforma. Mi pare che con la riforma si sia un po' "smollacciato", come quasi tutti le scuole superiori.

Esistono licei classici e licei classici. Io vedo mio figlio che da due anni ha pressoché interrotto ogni attività extrascolastica e studia dalle 14 ad ora di cena e talvolta anche dopo. Le richieste sono molto superiori a quelle del liceo classico di provincia in cui ho insegnato qualche anno fa, e non soltanto per quanto riguarda le materie umanistiche.
E ne vale la pena ?

Credo proprio di sì, sia perché questa è l'età in cui si apprende meglio, sia perché chi è abituato a lavorare e a darsi da fare ne beneficia per tutta la vita. Ciò che non si studia a 15 anni non può essere recuperato a 30.
Si ma a tutto c'è un limite; nelle prime due ore di studio si impara cosa dicesse Kant, nell'ora successiva si impara a confrontarlo con Hegel e nella quarta ora quanti siano stati i sui amori giovanili; non pensi che in relazione agli amori giovanili sia più importante che i ragazzi pensino ai propri ? Serve tempo anche per quello.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 3:55 pm

chicca70 ha scritto:
Rappresentazione banalizzata sì, distorta no, tanto che lui stesso ha potuto verificarla. Alla fine delle medie, i suoi compagni di classe usciti con 9 o con 10 si sono iscritti TUTTI ad un liceo classico o scientifico.

E tu, quando tuo figlio era all'inizio delle elementari, sapevi già con certezza che sarebbe uscito dalle medie con 9 o 10?

Ripeto, a me sembra il classico caso di profezia che si autoavvera... oppure, di situazione in cui è facilissimo dire che "ho fatto bene io a decidere nel modo giusto" perchè si sapeva le condizioni di riuscita c'erano già e he non ci sarebbe stato nessun pericolo di conflitto.

E' facile dire "quanto sono stata brava a convincere mio figlio a fare la scuola che volevo io", se il ragazzo era già interessato a quella scuola e non aveva nulla in contrario, né aveva alcuna altra idea su scuole che gli piacessero di più...

Mi sembra molto più interessante l'atteggiamento di una mia conoscente che ha due gemelli, tutti e due in terza media allo stesso anno, uno ha voluto fare il liceo classico e l'altro l'alberghiero, e la famiglia ha accettato entrambe le scelte senza fare una piega...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 4:31 pm

avidodinformazioni ha scritto:
chicca70 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
chicca70 ha scritto:
@melia ha scritto:
chicca70 ha scritto:

La mia generazione non appartiene agli anni Cinquanta ma più della metà dei miei compagni di liceo si è successivamente laureata in materie scientifiche: matematica, medicina (soprattutto), ingegneria. Al contrario solo due laureate in lettere.
D'accordo, ma era pur sempre il Liceo Classico pre-riforma. Mi pare che con la riforma si sia un po' "smollacciato", come quasi tutti le scuole superiori.

Esistono licei classici e licei classici. Io vedo mio figlio che da due anni ha pressoché interrotto ogni attività extrascolastica e studia dalle 14 ad ora di cena e talvolta anche dopo. Le richieste sono molto superiori a quelle del liceo classico di provincia in cui ho insegnato qualche anno fa, e non soltanto per quanto riguarda le materie umanistiche.
E ne vale la pena ?

Credo proprio di sì, sia perché questa è l'età in cui si apprende meglio, sia perché chi è abituato a lavorare e a darsi da fare ne beneficia per tutta la vita. Ciò che non si studia a 15 anni non può essere recuperato a 30.
Si ma a tutto c'è un limite; nelle prime due ore di studio si impara cosa dicesse Kant, nell'ora successiva si impara a confrontarlo con Hegel e nella quarta ora quanti siano stati i sui amori giovanili; non pensi che in relazione agli amori giovanili sia più importante che i ragazzi pensino ai propri ? Serve tempo anche per quello.

Mi dispiace ma hai scelto un filosofo asessuato che mai ebbe relazioni amorose e quindi il confronto con lo spumeggiante Hegel finirebbe immediatamente.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 4:40 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Rappresentazione banalizzata sì, distorta no, tanto che lui stesso ha potuto verificarla. Alla fine delle medie, i suoi compagni di classe usciti con 9 o con 10 si sono iscritti TUTTI ad un liceo classico o scientifico.

E tu, quando tuo figlio era all'inizio delle elementari, sapevi già con certezza che sarebbe uscito dalle medie con 9 o 10?

Ripeto, a me sembra il classico caso di profezia che si autoavvera... oppure, di situazione in cui è facilissimo dire che "ho fatto bene io a decidere nel modo giusto" perchè si sapeva le condizioni di riuscita c'erano già e he non ci sarebbe stato nessun pericolo di conflitto.

E' facile dire "quanto sono stata brava a convincere mio figlio a fare la scuola che volevo io", se il ragazzo era già interessato a quella scuola e non aveva nulla in contrario, né aveva alcuna altra idea su scuole che gli piacessero di più...

Mi sembra molto più interessante l'atteggiamento di una mia conoscente che ha due gemelli, tutti e due in terza media allo stesso anno, uno ha voluto fare il liceo classico e l'altro l'alberghiero, e la famiglia ha accettato entrambe le scelte senza fare una piega...

All'inizio delle elementari no, ma alla fine delle elementari ed all'inizio delle medie sapevo che i presupposti c'erano. Ho lavorato molto affinché ci fossero.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 4:47 pm

Certo che non li fanno più gli adolescenti di una volta.
Una mamma come chicca70 avrebbe scatenato in me il desiderio irrefrenabile di iscrivermi all'IPSIA, indirizzo manutentori meccanici. La mia è stata più furba, si è accontentata di farmi notare che per il liceo scientifico senza latino avrei dovuto prendere due pulmann invece di uno, alzandomi venti minuti prima. E così mi sono fatto anche il latino :-D
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 4:56 pm

geo&geo ha scritto:
Certo che non li fanno più gli adolescenti di una volta.
Una mamma come chicca70 avrebbe scatenato in me il desiderio irrefrenabile di iscrivermi all'IPSIA, indirizzo manutentori meccanici. La mia è stata più furba, si è accontentata di farmi notare che per il liceo scientifico senza latino avrei dovuto prendere due pulmann invece di uno, alzandomi venti minuti prima. E così mi sono fatto anche il latino :-D

Se anche tu avessi avuto il desiderio irrefrenabile, i tuoi te l'avrebbero lasciato fare? Un bambino di 13 anni non può decidere del proprio futuro nel lungo periodo, devono intervenire i genitori, o con il convincimento sotterraneo durante gli anni (io con mio figlio), o con il convincimento esplicito (tua madre con te) o, se nulla conta, con l'obbligo.
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9029
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 5:15 pm

boh...io ve lo dico serenamente...quando leggo di mamme come chicca70 son felice per lei e per le sue certezze.
ma 'nkia chicca...te come lavoro fai la Madre, come secondo lavoro l'insegnante e probabilmente a scuola ti rilassi pure eh...(mentre fai un ottimo lavoro, sia chiaro)
attenzione...non sto dicendo tu stia sbagliando...ma che sia stancante...sì, mi permetto di immaginarlo stancante come atteggiamento.
che i ragazzini a 13 anni non sempre siano in grado di scegliere lo sottoscrivo.

non lo erano una volta (non lo eravamo noi, mediamente più autonomi dei nostri alunni attuali), non lo sono molti, moltissimi, dei nostri tredicenni...che i genitori diano una mano nella scelta ci sta...ma più che i genitori ora mi piace vedere gli open day fatti da alunni delle classi successive, son loro i veri aiuti, stanno già vivendo in quelle realtà, chi meglio di loro può spiegare ad un alunno che sta per finire la terza media, che scuola troverà lì o là o ancora altrove...?!
purtroppo è anche vero l'atteggiamento miope o illuso o troppo ottimista o anche al contrario eh...troppo negativo, di molti genitori che tutto sommato vedono nel figlio potenzialità in realtà inesistenti e in quel caso...poveri figli...
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 5:29 pm

Alla fine della terza media subivo molto il fascino dei "peggiori della classe". Io andavo bene a scuola, ma prendevo sempre le parti dei miei compagni contro - in particolare - la prof di italiano (che mi chiamava infatti il sindacalista: "il sindacalista è d'accordo o ha qualcosa da obiettare sulla nota al suo amico Palla che non ha fatto i compiti per casa?").
Insomma: se i miei genitori (insegnanti che, per principio, davano sempre ragione ai miei professori), avessero voluto impormi il liceo e vietarmi di andare nelle scuole in cui andavano i miei amici meno bravi, avrei piantato delle grane incredibili e avrei rinfacciato loro questo sopruso fino allo sfinimento (loro).
Fortunatamente, loro lo sapevano bene. Mi piaceva la matematica, avevo in camera un mini laboratorio di chimica puzzolente, ... guardavo Quark! E VOLEVO andare allo scientifico. Che poi mi ha molto deluso, ma questa è un'altra storia.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 5:49 pm

Ma infatti la mia obiezione contro le affermazioni assolutistiche di chicca non è affatto quella della "difesa del povero bimbo vittima, contro le imposizioni assolutiste della mamma troppo severa", ma è esattamente il contrario...

...ovvero che ci vuole poco, pochissimo, a farsi belli di quanto si è stati bravi a imporre al figlio la propria volontà, quando comunque si era già capito che il figlio era già predisposto alla stessa scelta e non aveva niente da obiettare.

Chicca, fattene una ragione: non sei stata tu ad essere così forte e determinata da riuscire a imporre a tuo figlio, da zero, una decisione che era tutta farina del tuo sacco e che lui avebbe dovuto subire per obbligo anche se fosse stato strenuamente contrario...

...ma hai semplicemente avuto la fortuna di trovare terreno già fertile in un figlio che era già d'accordo sulla linea generale, e al quale la stessa scelta andava bene comunque, e non aveva nessun'altra proposta alternativa alla quale teneva di più.

Quindi è andata bene a tutti, e siete tutti felici, e va bene così; ma di qui a pensare che sia stato tutto merito tuo, e che tuo figlio abbia solo avuto la fortuna di subire le sagge decisioni di genitori illuminati, c'è un po' di differenza.
Tornare in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 1677
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 5:52 pm

chicca70 ha scritto:
@melia ha scritto:
chicca70 ha scritto:

La mia generazione non appartiene agli anni Cinquanta ma più della metà dei miei compagni di liceo si è successivamente laureata in materie scientifiche: matematica, medicina (soprattutto), ingegneria. Al contrario solo due laureate in lettere.
D'accordo, ma era pur sempre il Liceo Classico pre-riforma. Mi pare che con la riforma si sia un po' "smollacciato", come quasi tutti le scuole superiori.

Esistono licei classici e licei classici. Io vedo mio figlio che da due anni ha pressoché interrotto ogni attività extrascolastica e studia dalle 14 ad ora di cena e talvolta anche dopo. Le richieste sono molto superiori a quelle del liceo classico di provincia in cui ho insegnato qualche anno fa, e non soltanto per quanto riguarda le materie umanistiche.

Non volevo sminuire il liceo classico, tranquilla. Probabilmente tuo figlio ci tiene alla scuola e vuole essere sempre preparato, ciò non toglie che anche studenti molto meno preparati di lui arriveranno al diploma. Questo intendevo con "smollacciatura" del classico.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?   Mar Apr 18, 2017 6:00 pm

geo&geo ha scritto:

Insomma: se i miei genitori (insegnanti che, per principio, davano sempre ragione ai miei professori), avessero voluto impormi il liceo e vietarmi di andare nelle scuole in cui andavano i miei amici meno bravi, avrei piantato delle grane incredibili e avrei rinfacciato loro questo sopruso fino allo sfinimento (loro).
Fortunatamente, loro lo sapevano bene. Mi piaceva la matematica, avevo in camera un mini laboratorio di chimica puzzolente, ... guardavo Quark! E VOLEVO andare allo scientifico. Che poi mi ha molto deluso, ma questa è un'altra storia.

Avresti piantato delle grane e poi? Avresti fatto quello che volevi? Penso che un genitore che si lascia prendere per sfinimento su questioni così importanti non tenga davvero al bene del figlio. Si arriva ad un momento in cui occorre porre uno stop: non si contratta sul futuro di un bambino, qualsiasi cosa pensi il bambino stesso. Se un tredicenne volesse andare a convivere con la fidanzatina e piantasse delle grane in questo senso, lo lasceresti fare? Io no. Finché è minorenne, fa quello che dico io, con il convincimento o con l'obbligo.
Nel tuo caso hai potuto fare quello che volevi perché sostanzialmente coincideva con la volontà dei tuoi, anche mio figlio crede di aver deciso.
Tornare in alto Andare in basso
 
Quali criteri adottasti per il liceo/tecnico/professionale?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 5Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Informazioni su vari centri (Spagna e Praga)
» Le attrezzature Quali ci vogliono?
» articolo interessante ...su quali alterazioni ungueali è possibile ricostruire ...
» quali pannolini prendere?????
» Quali sono i vostri film preferiti

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: