Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 PDP dopo il 31 marzo classe V liceo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Riccardo66



Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 12.04.12

MessaggioTitolo: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Gio Apr 20, 2017 5:26 pm

Scusate scrivo nuovamente qui quanto già scritto in altra sezione poiché forse è la sezione più idonea.

sono coordinatore di una classe V di un Liceo Scientifico. Il giorno 5 Aprile si presentano i genitori di un alunno per consegnarmi la documentazione (fra l'altro di uno psicologo privato) relativa a disturbi specifici dell'apprendimento del proprio figlio. La richiesta è, ovviamente, che la scuola predisponga il relativo PDP.
Io sapevo che, per le classi terminali, il 31 marzo fosse il termine ultimo per presentare tale richiesta.
Oggi vengo chiamato dal dirigente e dal referente per i BES e i DSA che mi dicono che mi devo attivare velocemente per la stesura del PDP poiché alcune certificazioni (fra l'altro di una ASL) sono antecedenti il 31 marzo.
Poiché domani abbiamo un c.d.c. straordinario proprio per l'eventuale compilazione del PDP, vorrei avere le idee chiare e capire se fa testo la data di presentazione della richiesta, ovvero il 5 Aprile, oppure la data di presunte certificazioni che comunque la scuola non ha mai avuto?
Grazie in anticipo
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10198
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Gio Apr 20, 2017 5:58 pm

fa testo la data di presentazione alla scuola.


Si apre il capitolo del perchè non sia stato fatto un pdp a questo ragazzo in osservanza di quanto disposto dalla circolare del 2013 sugli alunni in attesa di diagnosi, ma questo è un altro discorso.
Che però credo sia quello che fa mettere in moto il dirigente
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 10198
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Gio Apr 20, 2017 6:04 pm

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2012/08/18/12A09058/sg;jsessionid=-n0AVD3JBGCMusPxLqSkkA__.ntc-as2-guri2b
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Riccardo66



Messaggi : 48
Data d'iscrizione : 12.04.12

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Gio Apr 20, 2017 6:14 pm

Grazie
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10198
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 2:48 pm

come è andata?
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
gugu

avatar

Messaggi : 32806
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 2:56 pm

Ire ha scritto:
fa testo la data di presentazione alla scuola.


Si apre il capitolo del perchè non sia stato fatto un pdp a questo ragazzo in osservanza di quanto disposto dalla circolare del 2013 sugli alunni in attesa di diagnosi, ma questo è un altro discorso.
Che però credo sia quello che fa mettere in moto il dirigente


Visto che tu sei grande esperta, mi sfugge completamente il significato di questa circolare in caso non sia la scuola a chiedere alla famiglia di rivolgersi alle strutture predisposte per aver riscontrato problematiche.
Dunque, io genitore di un figlio che non studia nulla decido, nella speranza di farlo promuovere, di iniziare una serie di visite (esclusivamente in strutture private) per vedere se è dislessico, discalculico, ecc. poche settimane prima degli scrutini finali.
Nel frattempo, senza sapere nulla, la scuola dovrebbe attivare un PDP (su quali basi?) per poi stralciarlo quando, magari proprio il giorno prima degli scrutini, verrà reso noto che lo studente, oltre a non studiare, non presenta nessuna problematica?
Il caso sarà pure estremo ma pare descrivere esattamente quello che tu volevi far passare col richiamo alla circolare.
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10198
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 3:53 pm

Nella mia discreta esperienza ti posso assicurare che è abbastanza difficile che una famiglia che se ne frega talmente tanto del figliolo da non rendersi conto che arrivati a fine febbraio il ragazzo non ha mai studiato, si dia la pena di cercare una diagnosi per la promozione. Se ne frega e basta.

Più verosimilmente il ragazzo studia ma non riesce a "rendere"

pIù verosimilmente sono anche due anni che la famiglia attende la possibilità di accedere ai servizi asl
perchè non ha soldi per recarsi presso un professionista privato.

Ma..... anche se il ragazzo non studiasse... come puoi dire che non ha nessuna problematica?

Un ragazzo che non studia HA un problema, di qualsivoglia natura, e la scuola, prima di darlo perso, deve considerare il suo bisogno speciale e provare a vedere se con misure attente a lui sia possibile superare l'enpasse.

Solo dopo fatto questo si può alzare le mani e arrendersi.



Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Big MEC



Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 16.01.13

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 4:48 pm

Quindi se l'alunno/a non studia perché pensa prima allo sport o alla musica (quando va bene), oppure alla play, al/la ragazzo/a, ai concorsi di bellezza (ne ho una così), io devo considerarlo BES e stilargli un PDP? Interessante...


Ultima modifica di Big MEC il Sab Apr 22, 2017 4:49 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Online
Big MEC



Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 16.01.13

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 4:49 pm

Ah! A livello normativo, diagnosi privata = carta straccia.
Torna in alto Andare in basso
Online
gugu

avatar

Messaggi : 32806
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 4:53 pm

Ire ha scritto:


Ma..... anche se il ragazzo non studiasse... come puoi dire che non ha nessuna problematica?

Un ragazzo che non studia HA un problema, di qualsivoglia natura,  



Quindi ogni individuo può non fare qualcosa, ma facendo collimare il non voler fare con "una problematica", il medesimo ha diritto a poter fare diversamente dagli altri.
Quindi io posso fare a meno di tenermi in forma e non allenarmi.
Mangio 20 merendine al pomeriggio, guardo 10 ore di televisione e, avendo chiaramente un problema, chiederò di avere delle compensazioni e delle dispense per poter essere un ottimo giocatore di calcio. Non fa una piega.

Comunque non hai MINIMAMENTE risposto alla mia domanda, sviando come sempre i nodi cruciali.
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10198
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 5:09 pm

Big MEC ha scritto:
Quindi se l'alunno/a non studia perché pensa prima allo sport o alla musica (quando va bene), oppure alla play, al/la ragazzo/a, ai concorsi di bellezza (ne ho una così), io devo considerarlo BES e stilargli un PDP? Interessante...

Dici di no, MEC?

Non pensi che la scuola abbia anche il compito di far capire ai ragazzi che lo studio è importante? E' evidente che le misure di pdp per questo tipo di ragazzo non saranno quelle di esentarlo dalla lettura ad alta voce ma perchè, per un momento, non concedergli la possibilità di far pace con la fatica dell'apprendimento e avere, magari, la possibilità di decidere come su cosa e quando essere interrogato? O magari di fare la parte del lavoro che comprende i fondamentali e lasciare per un attimo il resto? Forse non gli interessa davvero, forse invece capisce che ce la può fare e che la cosa è anche gratificante.

E forse si supera, magari pure non rendendosene conto, il suo problema con la scuola dovuto chissà..... forse anche allo scarso interesse che la famiglia ha nei suoi confronti. Sai mai cosa passa nella testa dei ragazzi.

Non vi costa troppa fatica, non avete la sfera di cristallo per individuare il vero motivo del rifiuto e la raccomadazione per voi è quella.

Magari non serve. E allora amen.... ma se servisse?

Non sarebbe un bel poter dire quel famoso "non uno di meno"?
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 10198
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 5:19 pm

Big MEC ha scritto:
Ah! A livello normativo, diagnosi privata = carta straccia.

Non è vero: diagnosi privata da centro accreditato garantisce certificazione valida

diagnosi privata in quelle regioni che hanno optato per la validazione asl garantisce comunque certificazione valida.

Volevi forse dire diagnosi senza certificazione = carta straccia a livello normativo?

Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
gugu

avatar

Messaggi : 32806
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 5:20 pm

Ire ha scritto:
decidere come su cosa e quando essere interrogato?


Ma perché non decidere direttamente qualche diploma vuole facendo domanda in segreteria?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 5:36 pm

gugu ha scritto:
Dunque, io genitore di un figlio che non studia nulla decido, nella speranza di farlo promuovere, di iniziare una serie di visite (esclusivamente in strutture private) per vedere se è dislessico, discalculico, ecc. poche settimane prima degli scrutini finali.
Nel frattempo, senza sapere nulla, la scuola dovrebbe attivare un PDP (su quali basi?) per poi stralciarlo quando, magari proprio il giorno prima degli scrutini, verrà reso noto che lo studente, oltre a non studiare, non presenta nessuna problematica?
Il caso sarà pure estremo ma pare descrivere esattamente quello che tu volevi far passare col richiamo alla circolare.


Oltretutto, a quanto si è capito, la scuola non avrebbe mai potuto in alcun modo prendere dei provvedimenti provvisori "in attesa della diagnosi", perché si tratta di uno di quei casi in cui la scuola NON NE SAPEVA NIENTE, che ci fosse un percorso di diagnosi in corso. La famiglia ha semplicemente fatto sottoporre il ragazzo ai test all'insaputa degli insegnanti, senza fare nulla per comunicare alla scuola che ci fossero degli accertamenti in corso, e senza nemmeno aver mai accennato al sospetto di dsa in nessuna occasione di colloquiio scuola-famiglia. Cosa avrebbe dovuto fare, la scuola, indovinare per chiaroveggenza che da qualche parte ci fosse qualcuno che "aspettava una diagnosi" e anticiparla immediatamente con un PDP mai richiesto da nessuno e mai sembrato necessario prima?

E che la nostra Ire ci creda o no, questi casi sono molto più comuni di quanto si pensi. I casi di certificazione consegnata all'ultimissimo momento, quando ormai la programmazione è già conclusa, l'andamento dei voti è già abbastanza definito (non del tutto, ma in buona parte sì) e il margine di recupero è minimo, sono quasi tutti disonesti, non raccontiamoci balle. La storiella della diagnosi che arriva all'ultimissimo momento "perché le liste d'attesa della asl sono troppo lunghe e la povera famiglia bisognosa non poteva permettersi lo specialista privato", in casi del genere, è veramente patetica. 

A parte il fatto che poi, nel caso specifico, la certificazione l'ha fatta un privato, quindi non è questo il caso;

ma comunque, se la famiglia avesse agito in buona fede (perché sinceramente preoccupata che il figlio potesse essere affetto da qualche disturbo autentico, e non solo per fargli sfangare la promozione a qualsiasi costo), e se ci fosse stato davvero un percorso diagnostico delicato e difficile che stava andando avanti da mesi o da anni ...che motivo avrebbe avuto di fare tutto di nascosto dalla scuola, invece di parlarne con trasparenza e farlo presente subito fin dall'inizio?

Se la cosa fosse stata NOTA, ci sarebbe stata, appunto, la possibilità di attivare degli aiuti personalizzati anche prima, e forse l'andamento scolastico del ragazzo avrebbe potuto beneficiarne prima, facendolo arrivare all'esame con basi più solide.

Invece no, la famiglia ha preferito stare zitta e giocare la mossa del jolly a sorpresa, nella speranza di mettere la scuola "di fronte al fatto compiuto" e costringerla a improvvisare degli strumenti compensativi che in realtà non sono affatto "strumenti", ma solo delle scorciatoie gratuite e prive qualsiasi fondamento didattico, che ovviamente non potranno avere nessun effetto sull'apprendimento effettivo del ragazzo, ma solo quello di garantirgli le sufficienze gonfiate all'ammissione, e di rendergli l'esame più facile.

E c'è anche chi ha il coraggio di difendere una modalità del genere?

Roba da chiodi.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 5:47 pm

Ire ha scritto:
Ma..... anche se il ragazzo non studiasse... come puoi dire che non ha nessuna problematica?

Un ragazzo che non studia HA un problema, di qualsivoglia natura, 


E perché mai?

Pensi davvero che la voglia di studiare sia talmente connaturata all'essenza intrinseca di qualsiasi essere umano, da considerare "problematico" qualcuno che non ce l'ha?

Il mondo è pieno di gente che non ha voglia di studiare, che lo ammette serenamente, e che vive felice lo stesso.

E' solo negli ultimi anni che è stato deciso dall'alto, e senza il minimo fondamento obiettivo, che chi non ha voglia di studiare sia un deviante ad altissimo rischio sociale, oppure un povero sofferente sfortunatissimo che vorrebbe disperatamente farsi venire la voglia di studiare ma purtroppo non ce la fa, e soffre atrocemente per quello, e quindi va preso per la manina, aiutato e coccolato perché non soffra più.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 32806
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 6:17 pm

paniscus_2.0 ha scritto:


Oltretutto, a quanto si è capito, la scuola non avrebbe mai potuto in alcun modo prendere dei provvedimenti provvisori "in attesa della diagnosi", perché si tratta di uno di quei casi in cui la scuola NON NE SAPEVA NIENTE, che ci fosse un percorso di diagnosi in corso.


Ma se anche la famiglia dice alla scuola che volontariamente (ossia senza che la scuola ravvisi alcuna necessità) vuole portare il figlio dallo specialista perché bisognerebbe mettere in atto, al buio, delle strategie prima che una diagnosi effettivamente arrivi?
Perché deve essere concessa per mesi la calcolatrice se poi esce che non è discalculico? E tutti gli altri studenti che non avranno potuto usarla?
Se io vado a fare le analisi per sapere se sono diabetico inizio a prendere l'insulina prima delle analisi o aspetto il referto e il medico mi darà un piano medico da seguire DOPO il risultato?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Sab Apr 22, 2017 6:51 pm

Ire ha scritto:
Big MEC ha scritto:
Quindi se l'alunno/a non studia perché pensa prima allo sport o alla musica (quando va bene), oppure alla play, al/la ragazzo/a, ai concorsi di bellezza (ne ho una così), io devo considerarlo BES e stilargli un PDP? Interessante...

Dici di no, MEC?

Non pensi che la scuola abbia anche il compito di far capire ai ragazzi che lo studio è importante?  

Geniale: per far capire al ragazzo che lo studio è importante, gli si dice: "sei autorizzato a studiare DI MENO degli altri, e stai tranquillo, perché anche se studi la metà o il 10% di quello che studiano gli altri, ti promuoviamo lo stesso".

Io mi chiedo se possa esistere davvero gente che crede sinceramente a una buffonata del genere, o se è solo una strategia deliberata per ottenere il proprio tornaconto (e il tornaconto del fronte ideologico che si rappresenta) prendendo in giro l'interlocutore...
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5012
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Dom Apr 23, 2017 5:27 pm

quindi se i ragazzi non capiscono che lo studio è importante la colpa è nostra?
un ragazzo che non studia, o studia ma non riesce ,ha dei problemi. in alcuni casi sono problemi cognitivi che non consentono l'acquisizione del titolo ma la frequenza scolastica, in altri problemi di altra natura che, sebbene supportati da una didattica personalizzata, che ormai si attua nel 90% dei casi, non consentono al ragazzo di raggiungere da soglia minima per la promozione. in questo caso la legge scolastica prevede la bocciatura. non mi pare sia stata abolita, (se non dagli stessi insegnanti, dirigenti e tribunali (che abusano del loro potere quando emettono sentenze che entrano nella discrezionalità tecnica dei cdc)).
d'altra parte e' sfuggito a molti, ma adesso si fa una grande attenzione a questo, che all'atto dell'iscrizione le famiglie firmano un patto di corresponsabilità. La scuola adotta una didattica personalizzata, ma è la famiglia che ha il dovere di educare la prole e fare in modo che il ragazzo studi a casa. se il ragazzo non studia la colpa e' della famiglia. ma questo veramente sfugge ai genitori?
Torna in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Lun Apr 24, 2017 2:30 pm

carla75 ha scritto:
La scuola adotta una didattica personalizzata, ma è la famiglia che ha il dovere di educare la prole e fare in modo che il ragazzo studi a casa. se il ragazzo non studia la colpa e' della famiglia. ma questo veramente sfugge ai genitori?  
Purtoppo sfugge anche a tanti nostri colleghi, che sono talmente presi da un mix devastante di delirio di onnipotenza e senso di colpa autoflagellante... che insistono a volersi prendere carico di qualsiasi problema personale, familiare, sanitario, psicologico, economico e sociale dell'alunno, a pensare davvero di avere le qualifiche per farlo, e a stracciarsi le vesti se non ci riescono.
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5012
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: PDP dopo il 31 marzo classe V liceo   Lun Apr 24, 2017 2:58 pm

per questo dicevo che e' meglio a questo punto una certificazione esterna. prova a farti un giro sui forum dedicati alla dislessia. molti ragazzi all'università si bloccano proprio sull'idoneità linguistica. perchè questo? perchè non e' vero che i ragazzi con dsa apprendono l'inglese orale alle superiori. facciamo finta che è così. l'Italia è il paese della finzione.
pensiamo al caso di cui sopra. cosa otterrà questo ragazzo da tale certificazione? maggiori possibilità di apprendimento, o semplicemente una facilitazione all'esame?
Torna in alto Andare in basso
Online
 
PDP dopo il 31 marzo classe V liceo
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» normativa bocciature
» sto cambiando
» REPORT su Rai 3 il 28 marzo 2010
» 8 marzo 2012 volevo fosse un una data da ricordare
» Ciclo dopo iperstimolazione...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: