Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Sab Apr 29, 2017 9:48 pm

Nelle scuole in cui sono stato è tendenza far svolgere 3 valutazioni per 2 ore di lezione di Filosofia a settimana (di norma 2 scritti e 1 orale o 2 orali e 1 scritto ma la sostanza non cambia) tuttavia mi chiedo: con un numero di valutazioni così contenuto come è possibile che si sedimenti qualcosa, che entri cioè nel bagaglio dello studente? Valutazioni più frequenti non si tradurrebbero necessariamente in un apprendimento più sedimentato?

Cosa pensate sull'argomento?
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2414
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Sab Apr 29, 2017 10:02 pm

argomento complesso, complicato e interessante, rispondero' con calma ora sono stanco
Tornare in alto Andare in basso
Online
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57231
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 2:54 am

precario_acciaio. ha scritto:
Nelle scuole in cui sono stato è tendenza far svolgere 3 valutazioni per 2 ore di lezione di Filosofia a settimana (di norma 2 scritti e 1 orale o 2 orali e 1 scritto ma la sostanza non cambia) tuttavia mi chiedo: con un numero di valutazioni così contenuto come è possibile che si sedimenti qualcosa, che entri cioè nel bagaglio dello studente? Valutazioni più frequenti non si tradurrebbero necessariamente in un apprendimento più sedimentato?

Cosa pensate sull'argomento?

1) Se dedichi ancora più tempo alle verifiche, quando spieghi?
2) Le valutazioni più frequenti sarebbero su un porzione ancora più limitata del programma (a meno di non fare più verifiche sullo stesso argomento, cosa che a volte faccio) e incrementerebbero la tendenza a studiare solo per l'interrogazione o la verifica e a dimenticare tutto subito dopo.
3) Anche se a parole le chiedono, quando provo a fissarle ci sono sempre altre verifiche di altre materie e mi chiedono di aspettare qualche settimana: il risultato è che riesco a fare normalmente solo le verifiche minime richieste o poco più.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 10:08 am

Comunque al di la di tutte le fuffoconsiderazioni, non è la verifica a far sedimentare gli apprendimenti ma lo studio; basterebbe studiare anche senza la necessità di fare verifiche e gli apprendimenti sedimenterebbero lo stesso; basterebbe essere interessati a quello che si fa a scuola.

Se fai tante verifiche su argomenti diversi ne risulterebbe che per ogni argomento chiedi due fesserie, che studierebbero rapidamente e non porterebbero all'apprendimento.

E' la tecnica universitaria del 3+2; io diedi 29 esami in 5 anni nella prima laurea, nella seconda chi faceva il percorso completo ne doveva dare forse 45; secondo te si impara più ora o più prima ?
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3498
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 10:19 am

ha ragione dec, troppe verifiche = poche spiegazioni = poca sedimentazione
poche verifiche = scarsa motivazione allo studio continuo = poca sedimentazione
ci vuole una via di mezzo, con il docente che abbia il polso della classe e sappia gestire la situazione.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 10:22 am

avidodinformazioni ha scritto:
Comunque al di la di tutte le fuffoconsiderazioni, non è la verifica a far sedimentare gli apprendimenti ma lo studio; basterebbe studiare anche senza la necessità di fare verifiche e gli apprendimenti sedimenterebbero lo stesso; basterebbe essere interessati a quello che si fa a scuola.

Se fai tante verifiche su argomenti diversi ne risulterebbe che per ogni argomento chiedi due fesserie, che studierebbero rapidamente e non porterebbero all'apprendimento.

E' la tecnica universitaria del 3+2; io diedi 29 esami in 5 anni nella prima laurea, nella seconda chi faceva il percorso completo ne doveva dare forse 45; secondo te si impara più ora o più prima ?

E' chiaro, ma noi non possiamo dare per presupposto l'interesse; se ci fosse interesse basterebbe una verifica all'anno o nessuna e gli apprendimenti sarebbero ugualmente sedimentati; a 16 anni feci un corso di 6 ore sul fitness (che allora mi interessava moltissimo) e ne ricordo ancora i contenuti, ma non possiamo prendere questa situazione ideale come media nella scuola (ed è sempre stato così).

Dato ciò: ritieni che un numero maggiore di verifiche, a parità di scarso interesse, non aumenti la probabilità che l'apprendimento venga sedimentato?

@Dec
1) Due verifiche in più toglierebbero solo due ore di spiegazione.
2) Qui dissento: io verifico sempre tutto il programma, da settembre in poi, nessuna frazione del programma.



Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 10:25 am

precario_acciaio. ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Comunque al di la di tutte le fuffoconsiderazioni, non è la verifica a far sedimentare gli apprendimenti ma lo studio; basterebbe studiare anche senza la necessità di fare verifiche e gli apprendimenti sedimenterebbero lo stesso; basterebbe essere interessati a quello che si fa a scuola.

Se fai tante verifiche su argomenti diversi ne risulterebbe che per ogni argomento chiedi due fesserie, che studierebbero rapidamente e non porterebbero all'apprendimento.

E' la tecnica universitaria del 3+2; io diedi 29 esami in 5 anni nella prima laurea, nella seconda chi faceva il percorso completo ne doveva dare forse 45; secondo te si impara più ora o più prima ?

E' chiaro, ma noi non possiamo dare per presupposto l'interesse; se ci fosse interesse basterebbe una verifica all'anno o nessuna e gli apprendimenti sarebbero ugualmente sedimentati; a 16 anni feci un corso di 6 ore sul fitness (che allora mi interessava moltissimo) e ne ricordo ancora i contenuti, ma non possiamo prendere questa situazione ideale come media nella scuola (ed è sempre stato così).

Dato ciò: ritieni che un numero maggiore di verifiche, a parità di scarso interesse, non aumenti la probabilità che l'apprendimento venga sedimentato?
Non se sono più semplici, e comunque devi coordinarti con i colleghi; se fate tutti così li stroncate.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1551
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 11:18 am

avidodinformazioni ha scritto:

E' la tecnica universitaria del 3+2; io diedi 29 esami in 5 anni nella prima laurea, nella seconda chi faceva il percorso completo ne doveva dare forse 45; secondo te si impara più ora o più prima ?

Ma infatti questa tecnica viene utilizzata per abbassare il numero di studenti fuoricorso, visto che le università vengono valutate (e soprattutto finanziate) in base a parametri di questo tipo.

Tutti sanno però che in questo si abbassa anche il livello degli apprendimenti, perché viene a mancare quella visione d'insieme e quella riflessione sui contenuti senza la quale questi si volitizzano subito dopo aver sostenuto gli esami.

Credo poi che quello della sedimentazione dei contenuti sia uno dei più problemi maggiormente trascurati nella scuola italiana.
Spesso ci lamentiamo dei 4 che diventano 6 ma ci dimentichiamo di chi ha ottenuto meritatamente una valutazione positiva, ma che poi dimentica tutto dopo poco tempo. Purtroppo questo capita anche a studenti bravi ed è alimentato dal carattere encicopledico dei contenuti consigliati nella Indicazioni Nazionali in cui si fa sempre più fatica a capire cosa è essenziale e cosa invece funge da contorno.
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2414
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 1:24 pm

precario_acciaio. ha scritto:
di norma 2 scritti e 1 orale o 2 orali e 1 scritto la sostanza non cambia
??? come la sostanza non cambia??? lo scritto se ben preparato e ben corretto e' una prova oggettiva o quasi io (con le mie materie) sono in grado di valutare con precisione totale ad esempio se un compito vale 6,25 = 6+ esatto o 6,40 => registrato 6e1/2 (=6,50) con arrotondamento ovviamente a favore studente

all'orale per me anche con le migliori griglie al mondo (per me quelle del Luzzatti di Mestre Ve) il voto e' sempre molto/troppo? soggettivo

per il resto per ogni scelta ci sono pro/contro

sedimentare non so se e' il verbo migliore anche se rende l'idea di strutturare in modo giusto e stabile

io per prendere le misure della classe e far studiare attribuisco molta importanza alle esercitazioni

non metto ovviamente il punteggio dei singoli esercizi p dal quale ottengo il punteggio totale P come somma (dal quale si ottiene il voto V = f(P) con una o piu' funzioni) pero' indico con gli evidenziatori colorati le varie situazioni

verde = giusto

arancione = sbagliato

azzurro = impreciso = sbagliato pero' non si perde punteggio

(160)
Tornare in alto Andare in basso
Online
seasparrow



Messaggi : 2414
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.   Dom Apr 30, 2017 1:46 pm

seasparrow ha scritto:
arancione = sbagliato
non uso il rosso per varie ragioni personali
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Frequenza e sedimentazione degli apprendimenti.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Richiesta abilitazione - Problematiche degli Onicotecnici
» Il Dio degli Eserciti...
» il simbolo degli atei
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» PORDENONE - OSPEDALE SANTA MARIA DEGLI ANGELI - Scheda

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: