Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 L'arroganza di avere un'opinione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: L'arroganza di avere un'opinione   Sab Mag 06, 2017 11:45 pm

http://www.orizzontescuola.it/vaccini-manifestazione-firenze-liberta-vaccinale/

"Difendono il medico Roberto Gava radiato dall’albo per la sua posizione sui vaccini"

Tutti gli stupidi del mondo sono accomunati dall'essere convinti di essere intelligenti, è loro opinione esserlo, ma non è un'opinione rispettabile perchè è l'opinione di persone stupide.

La questione però non è così semplice, se il principio che ho enunciato lo è, molto meno semplice è stabilire chi sia stupido, per poterne disprezzare l'opinione; gli stupidi si trincerano proprio dietro questa difficoltà, invocano il diritto al rispetto associandolo al principio garantistico secondo cui l'onere della prova (che sono imbecilli) spetta agli intelligenti.

Finchè si rimane in ambito umanistico (filosofico) questa tattica funziona egregiamente, ma quando si entra in ambito scientifico per fortuna il Re appare in tutta la sua nudità (e poi qualcuno sostiene che la scienza non sia superiore).

Qualsiasi bambino ha maggiori probabilità di sopravvivenza vaccinandosi che non vaccinandosi, questo è scientificamente provato e quindi è scientificamente provato che chi non vaccina un bambino ne mette a rempentaglio la vita; se lo fa senza odio allora lo fa con stupidità e le sue opinioni non valgono nulla, meritano tutto il disprezzo che merita gli stupidi quando dicono "siamo intelligenti".

Noi docenti quando insegniamo che siamo tutti uguali, che siamo tutti degni, che siamo tutti rispettabili, che tutte le opinioni sono rispettabili, non facciamo che alimentare questo equivoco.

Forse dovremmo modificare il nostro insegnamento in: non siamo tutti uguali, non siamo tutti degni, non siamo tutti rispettabili, le opinioni non sono tutte rispettabili; semmai spesso è difficile decidere quando siamo autorizzati a disprezzare, discriminare e censurare; spesso ma non sempre.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3188
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 9:35 am

A me sta bene che dei genitori minchioni decidano di non vaccinare i propri figli.
Ma creiamo scuole per non vaccinati,quartieri per non vaccinati,perché la tua minchionaggine non deve coinvolgere me.mi pare di leggere Manzoni e le varie teorie di don ferrante sulla origine della peste. Rinunciare al vaccino è tornare al medioevo e alla sua mortalità elevatissima.
I fan di stoqqua, fan di Di Bella e degli stregoni voodoo creino dei loro ghetti e vivano li. Io i loro batteri e virus non li voglio
Tornare in alto Andare in basso
Online
Scuola70



Messaggi : 859
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 9:56 am

@Avidodinformazioni: Io NON ho mai detto in classe che siamo tutti uguali, tutti degni di rispetto, e che tutte le opinioni siano rispettabili, per due motivi: A) Io per primo non lo credo affatto, non credo che la cosa abbia un fondamento logico, quindi sarei ipocrita a insegnarlo; B) Autorizzerei allora anche a sostenere le idee più deleterie, poiché SE tutte le idee sono degne allo stesso modo, allora è possibile sostenere tutto, sarebbe diseducativo.
Io anzi insegno proprio il contrario quando mi capita, dico chiaramente che non tutte le persone sono egualmente degne, che c'è chi con le proprie azioni distrugge la propria intelligenza e umanità, e che ci sono opinioni orribili e pessime.
Tornare in alto Andare in basso
Online
comp_xt



Messaggi : 1551
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 12:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/vaccini-manifestazione-firenze-liberta-vaccinale/

"Difendono il medico Roberto Gava radiato dall’albo per la sua posizione sui vaccini"

Tutti gli stupidi del mondo sono accomunati dall'essere convinti di essere intelligenti, è loro opinione esserlo, ma non è un'opinione rispettabile perchè è l'opinione di persone stupide.

La questione però non è così semplice, se il principio che ho enunciato lo è, molto meno semplice è stabilire chi sia stupido, per poterne disprezzare l'opinione; gli stupidi si trincerano proprio dietro questa difficoltà, invocano il diritto al rispetto associandolo al principio garantistico secondo cui l'onere della prova (che sono imbecilli) spetta agli intelligenti.

Finchè si rimane in ambito umanistico (filosofico) questa tattica funziona egregiamente, ma quando si entra in ambito scientifico per fortuna il Re appare in tutta la sua nudità (e poi qualcuno sostiene che la scienza non sia superiore).

Qualsiasi bambino ha maggiori probabilità di sopravvivenza vaccinandosi che non vaccinandosi, questo è scientificamente provato e quindi è scientificamente provato che chi non vaccina un bambino ne mette a rempentaglio la vita; se lo fa senza odio allora lo fa con stupidità e le sue opinioni non valgono nulla, meritano tutto il disprezzo che merita gli stupidi quando dicono "siamo intelligenti".

Noi docenti quando insegniamo che siamo tutti uguali, che siamo tutti degni, che siamo tutti rispettabili, che tutte le opinioni sono rispettabili, non facciamo che alimentare questo equivoco.

Forse dovremmo modificare il nostro insegnamento in: non siamo tutti uguali, non siamo tutti degni, non siamo tutti rispettabili, le opinioni non sono tutte rispettabili; semmai spesso è difficile decidere quando siamo autorizzati a disprezzare, discriminare e censurare; spesso ma non sempre.

La questione può essere vista da punti di vista diversi.

Per la collettività le vaccinazioni di massa sono preferibili perché hanno portato alla quasi scomparsa di malattie un tempo letali.
Supponiamo però che la somministrazione di un determinato vaccino abbia degli effetti collaterali gravi, statisticamente poco rilevanti ma comunque riconducibili ad esso.
È ovvio che nessuno auspica che il proprio figlio ricada in questa casistica.
L'unico discorso razionale che va fatto è pertanto il seguente: la vaccinazione, come tutte le pratiche mediche, non è esente da rischi,tuttavia il rischio che si corre facendo una vaccinazione di massa è inferiore a quello che si corre non facendola.

Il resto sono estremismi.
È estremismo scagliarsi contro le vaccinazioni di massa per alcune malattie ma è estremismo anche scagliarsi a priori contro qualsiasi opinione difforme dalla visione maggioritaria.
Il medico ungherese Ignác Semmelweis ad esempio venne trattato da ciarlatano per aver congetturato che l'elevato numero di morti per parto fosse dovuto al fatto che chi assisteva la partotiente non si lavava le mani.
Una banalità oggi, ma allora non si capiva la relazione esistente fra il non lavarsi le mani e la febbre puerperale. Quella di Semmelweis era, al tempo, un'opinione antiscientifica, tanto è vero che il medico che la formulò venne trattato da ciarlatano e finì i suoi giorni in manicomio.

Ora, lungi da me asserire che qualsiasi opinione abbia diritto di cittadinanza, ancor più se formulata da persone che non hanno fatto studi nel settore in cui pretendono di pontificare.
Non cadiamo però nell'errore opposto di credere che il sapere scientifico oggi raggiunto sia un qualcosa di acquisito e di immutabile,
La scienza non procede solo per mero accumulo di conoscenze ma anche attraverso la rivisitazione o la nuova formulazione di paradigmi.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3498
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 12:53 pm

La differenza rispetto all'esempio fatto è che è già stato provato scientificamente che la vaccinazione funziona se è di massa e che i rischi della vaccinazione sono infinitamente minori di quelli della non vaccinazione.

E' come una banale operazione di appendicectomia: i rischi ci sono, ma sono minimi e molto inferiori a quelli di lasciare tutto com'è, se c'è una appendicite. Nel frattempo la ricerca scientifica ha fatto progressi e riduce praticamente a zero la mortalità o il rischio di conseguenze per un'operazione del genere.

I vaccinati, a causa del cosiddetto "effetto gregge", con la loro protezione coprono anche quelli che per motivi seri non hanno potuto vaccinarsi (es. intolleranza ad alcune sostanze contenute nei vaccini, sostanze che però si stanno progressivamente eliminando per arrivare a dei vaccini sempre più puri)

I contrari alla vaccinazione hanno un approccio irrazionale e, diciamolo, anche un po' egoistico: non sia mai che mio figlio corra il rischio minimo di una reazione allergica ad alcune sostanze proteiche contenute nei vaccini, non sia mai che mio figlio assuma i metalli contenuti in esso, non sia mai che diventi affetto da autismo (la correlazione tra vaccini e autismo è una panzana che ancora circola tra i creduli sapienti del web). Qualcuno ci mette anche delle ridicole considerazioni sui business dei vaccini, come se un medicinale, a differenza di qualunque altro prodotto, non implicasse del business.

Gli anti-vaccino non si rendono conto che rifiutare le vaccinazioni al figlio comporta un rischio reale per il proprio figlio (e fin qui in definitiva chi se ne frega, se la sono cercata) ma, soprattutto, un rischio per la collettività:  è come se una città fortificata avesse una breccia nelle mura, che la rendesse esposta alle razzie dei nemici.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 1:20 pm

comp_xt ha scritto:
Per la collettività le vaccinazioni di massa sono preferibili perché hanno portato alla quasi scomparsa di malattie un tempo letali.
Supponiamo però che la somministrazione di un determinato vaccino abbia degli effetti collaterali gravi, statisticamente poco rilevanti ma comunque riconducibili ad esso.
È ovvio che nessuno auspica che il proprio figlio ricada in questa casistica.
E' l'approccio dell'evasore fiscale: posso:

1) pagarmi il medico se mi ammalo
2) contribuire alla creazione di un sistema sanitario nazionale, gratuito nella sua fruizione
3) evadere le tasse e godere delle prestazioni del sistema sanitario senza spendere un centesimo.

Nel caso dei vaccini posso (rispettivamente)

1) rischiare di prendere la malattia
2) vaccinarmi come tutti
3) far vaccinare tutti gli altri e godere (gratis dal punto di vista dei rischi) del fatto che la malattia non può più circolare.

In entrambi i casi la 3 è delinquenziale ed ai delinquenti auguro (inutilmente purtroppo) tutto il male possibile.

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 1:26 pm

ushikawa ha scritto:
Gli anti-vaccino non si rendono conto che rifiutare le vaccinazioni al figlio comporta un rischio reale per il proprio figlio (e fin qui in definitiva chi se ne frega, se la sono cercata) ma, soprattutto, un rischio per la collettività:  è come se una città fortificata avesse una breccia nelle mura, che la rendesse esposta alle razzie dei nemici.
Non esageriamo, coloro che si vaccinano sono comunque protetti; sono i 4 gatti che non possono vaccinarsi ad essere esposti.

La questione è più che altro di "furbizia"; io odio i furbi, l'idea che una persona possa essere "immunizzata" senza correre i rischi che io ho corso per immunizzarmi e che sia immunizzata proprio grazie a me ed ai miei rischi, mi fa incazzare.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1367
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 1:31 pm

Il bombardamento di informazioni , il declino dell' istruzione formale, l' angoscia per l' eccessiva lentezza del progresso scientifico dopo le aspettative esagerate di qualche decennio fa ( dovute a ignoranza ), la natura realmente infida del potere provocano un grave disorientamento nelle masse ,che non sanno piu' a che santo votarsi ( a parte gli individui piu' ruspanti che si votano a padre Pio et similia).Ovvio che gli allevatori e venditori di bufale sguazzino in questo marasma.
Finche' si parla di terra piatta e men in black ci si può ridere sopra(ricordiamo gli esilaranti post della collega sicula su Ufo e Biglino), ma in casi come quello del " metodo" Hamer o dei vaccino contro il papilloma virus la faccenda diventa molto grave.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Scuola70



Messaggi : 859
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 2:15 pm

@Avidodinformazioni: Uhmm, l'opzione 3 per i vaccini sarà pure "delinquenziale" ma alla fine è quella che in casi estremi favorisce in assoluto il bene dell'individuo che è favorito senza rimetterci nulla, bene individuale e bene sociale non sempre coincidono e a volte c'è conflitto tra loro. Io in tutta sincerità se so con certezza che un vaccino abbia effetti collaterali gravi (superiori alla patologia) preferirei che tutti gli altri si vaccinassero tranne io e mio figlio, non mi farei certo vaccinare rischiando di ammalarmi seriamente o far ammalare mio figlio, è da stupidi. Perché ad esempio se fosse davvero dimostrato per evitare il morbillo dovrei prendermi l'autismo?
Tornare in alto Andare in basso
Online
comp_xt



Messaggi : 1551
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 2:20 pm

Scuola70 ha scritto:
@Avidodinformazioni: Uhmm, l'opzione 3 per i vaccini sarà pure "delinquenziale" ma alla fine è quella che in casi estremi favorisce in assoluto il bene dell'individuo che è favorito senza rimetterci nulla

Favorisce il bene dell'individuo solo nel caso in cui questi è l'unico a fare quella scelta.
Se però sono in tanti a scegliere di non fare il vaccino, si evita il rischio effetti collaterali ma diventa molto più alto quello di contrarre la malattia.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 3:41 pm

Scuola70 ha scritto:
@Avidodinformazioni: Uhmm, l'opzione 3 per i vaccini sarà pure "delinquenziale" ma alla fine è quella che in casi estremi favorisce in assoluto il bene dell'individuo che è favorito senza rimetterci nulla, bene individuale e bene sociale non sempre coincidono e a volte c'è conflitto tra loro. Io in tutta sincerità se so con certezza che un vaccino abbia effetti collaterali gravi (superiori alla patologia) preferirei che tutti gli altri si vaccinassero tranne io e mio figlio, non mi farei certo vaccinare rischiando di ammalarmi seriamente o far ammalare mio figlio, è da stupidi. Perché ad esempio se fosse davvero dimostrato per evitare il morbillo dovrei prendermi l'autismo?
Ovviamente in quello che dici c'è ragionevolezza; è lo stesso ragionamento degli evasori: "anche senza i miei soldi lo stato funziona lo stesso ed io posso comprarmi la macchina più grossa".

Per questo dico che non ha alcun senso sprecare tempo a scuola per sostenere i valori civici, bisogna solo raddoppiare l'organico della Guardia di Finanza ed incularsi gli evasori, oltre che rifiutare il diritto allo studio (in comunità) a chi non è vaccinato.

Chi non è vaccinato godrà delle amorevoli cure dei genitori in un'autofinanziata educazione parentale.
Tornare in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 883
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 4:21 pm

sono d'accordo con avido, chi non è vaccinato non entra nella scuola statale, ti dirò di più se succede qualcosa al bambino, dopo la contrazione ad esempio del morbillo( una complicanza è la neurite ottica con gravissima compromissione della vista.), si deve pagare tutte le cure di tasca sua e niente pensioni di invalidità o accompagnamento!
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3188
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 5:21 pm

Veramente l ho detto io:"creiamo scuole per non vaccinati"
Tornare in alto Andare in basso
Online
Scuola70



Messaggi : 859
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 6:53 pm

Non solo, io appunto da piccolo non ho avuto il morbillo e potrei quindi contrarlo da un mio alunno non vaccinato, quindi anche io come adulto sono a rischio, considerando che da adulto questo morbillo è più serio ed è dimostrato. Anche gli adulti sono quindi a rischio, ma ci si focalizza solo sui bambini.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2402
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 8:58 pm

tutte le opinioni hanno diritto di essere espresse e il dovere di farsi mettere in discussione!
Poi dopo averci ragionato su si capisce facilmente quali opinioni sono valide e quali no.
Se invece le opinioni sono viste come dogmi e non come argomenti di discussione, allora è solo il muro contro muro e non porta a niente.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 9:39 pm

Scuola70 ha scritto:
Non solo, io appunto da piccolo non ho avuto il morbillo e potrei quindi contrarlo da un mio alunno non vaccinato, quindi anche io come adulto sono a rischio, considerando che da adulto questo morbillo è più serio ed è dimostrato. Anche gli adulti sono quindi a rischio, ma ci si focalizza solo sui bambini.
L'adulto non si può vaccinare ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19844
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 9:42 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
tutte le opinioni hanno diritto di essere espresse e il dovere di farsi mettere in discussione!
Poi dopo averci ragionato su si capisce facilmente quali opinioni sono valide e quali no.
Se invece le opinioni sono viste come dogmi e non come argomenti di discussione, allora è solo il muro contro muro e non porta a niente.
Nelle scienze non ci sono opinioni (se non in una fase iniziale), le cose o sono giuste o sono sbagliate.

Si è vero, anche gli scienziati prendono cantonate di tanto in tanto, sono umani in fin dei conti, ma le cantonate degli scienziati non si confutano con le opinioni bensì con prove scientifiche.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8554
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 10:11 pm

avidodinformazioni ha scritto:
La questione è più che altro di "furbizia"; io odio i furbi, l'idea che una persona possa essere "immunizzata" senza correre i rischi che io ho corso per immunizzarmi e che sia immunizzata proprio grazie a me ed ai miei rischi, mi fa incazzare.

Ecco, questo è il dettaglio che mi fa più incazzare quando mi capita di discutere con gli antivaccinisti: che sembrino proprio non capire questa argomentazione così elementare. Ovvero, il fatto che i loro figli non vaccinati sono ugualmente (in linea di massima) protetti dalla malattia PROPRIO in conseguenza del fatto che quasi tutti gli altri siano vaccinati... e non certo perché qualche entità sovrannaturale ha premiato il loro eroismo che hanno dimostrato nel fare questa scelta così alternativa e così coraggiosa.

E' proprio per questo che tendo a pensare (come te) che questi soggetti, per la maggior parte, siano proprio stupidi.

Alcuni rappresentano una anomala combinazione tra furbizia (o almeno, tentativo di fare i furbi, anche senza riuscirci) e stupidità... ma per la maggior parte non hanno nemmeno il tocco di furbizia, sono stupidi e basta.

Se fossero semplicemente furbi, si renderebbero conto che il loro vantaggio nel non vaccinare esiste solo finché a non vaccinare sono in pochissimi, e verrebbe a crollare in maniera molto più drammatica se diventassero tanti...

...e quindi, si guarderebbero bene dal pubblicizzare la loro scelta, e per di più in maniera tanto ostentata, strillata e rivendicativa, cercando di convincere più gente possibile a fare come loro, e tentando sistematicamente di far sentire in colpa chi vaccina (accusandolo di essere genitore snaturato che mette a rischio l'incolumità dei propri figli, o di essere un ottuso ignorante che si beve tutti gli indottrinamenti delle casa farmaceutiche senza informarsi meglio).

Se fossero furbi, se la terrebbero per sé, e farebbero di tutto per rimanere in pochi.

Invece no, tentano di fare proselitismo, il che (se riuscisse) vanificherebbe completamente i vantaggi della loro scelta.

E che altro si deve pensare, allora, se non, appunto, che siano irrimediabilmente STUPIDI?


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Lun Mag 08, 2017 6:58 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 472
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Dom Mag 07, 2017 10:43 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Non esageriamo, coloro che si vaccinano sono comunque protetti; sono i 4 gatti che non possono vaccinarsi ad essere esposti.

Purtroppo questo non è vero perché tutti i vaccini hanno una percentuale di successo diversa dal 100%, quindi c'è sempre qualcuno che si vaccina ma in realtà non è immunizzato perché nel suo caso il vaccino non ha fatto effetto (o non completamente), quindi è tranquillo finché tutti gli altri si vaccinano e la malattia non può girare facilmente, ma è a rischio se l'effetto gregge cala drasticamente.
E questo mi fa incavolare tantissimo perché un bambino vaccinato potrebbe ammalarsi per colpa di scelte scellerate di genitori di altri bambini!!!
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2402
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Lun Mag 08, 2017 6:59 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
tutte le opinioni hanno diritto di essere espresse e il dovere di farsi mettere in discussione!
Poi dopo averci ragionato su si capisce facilmente quali opinioni sono valide e quali no.
Se invece le opinioni sono viste come dogmi e non come argomenti di discussione, allora è solo il muro contro muro e non porta a niente.
Nelle scienze non ci sono opinioni (se non in una fase iniziale), le cose o sono giuste o sono sbagliate.

Si è vero, anche gli scienziati prendono cantonate di tanto in tanto, sono umani in fin dei conti, ma le cantonate degli scienziati non si confutano con le opinioni bensì con prove scientifiche.

Giusto, nelle scienze infatti si usano teorie falsificabili, vere cioè fino a prova contraria.
E sono tanto più valide proprio perchè vengono messe in discussione e alla prova, e restano in piedi solo quelle che superano tutte le prove.
Una verità falsificabile è più "vera" di una verità assoluta... perchè la verità falsificabile regge solo fino a prova contraria (quindi se nessuno l'ha smentita non c'è motivo per dubitarne) mentre la verità assoluta non ammette di essere messa in discussione quindi è probabilmente una cazzata tipo un dogma indimostrabile che si accetta per fede.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8554
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: L'arroganza di avere un'opinione   Lun Mag 08, 2017 7:59 pm

E comunque le cantonate prese dagli scienziati vengono scoperte e rettificate da altri scienziati, che usano lo stesso metodo scientifico, e che hanno compiuto un'analisi più rigorosa di quella precedente, oppure che hanno avuto la possibilità di accedere a informazioni nuove in più che prima non c'erano.

Non esiste nemmeno un caso di cantonata presa da uno scienziato che poi sia stata corretta con successo da un predicatore ideologico, da un paragnosta new age, da un imbonitore politico o da altra forma di fuffaro alternativo.
Tornare in alto Andare in basso
 
L'arroganza di avere un'opinione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ridimensionare l'arroganza ecclesiastica
» io devo avere il lanternino!!!
» ci terrei a d avere notizie
» I comuni devono avere almeno 100.000 abitanti
» E piu facile avere una seconda gravidanza quando si è gia mamme grazie alla PMA?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: