Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Seguente
AutoreMessaggio
Scuola70



Messaggi : 867
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Lun Mag 29, 2017 3:17 pm

Promemoria primo messaggio :

Oggi ho interrogato una mia alunna DSA (dislessia associata a discalculia) e sapeva tutto a memoria, perfettamente, senza nemmeno consultare le mappe: quando si trattava però di entrare nel ragionamento, nel perché delle cose, ecco che crollava miseramente ed era necessario aiutarla con vari indizi, tuttavia questo è in contraddizione con quanto si dice sui DSA, secondo cui essi difettano di memoria e non sanno mettere le informazioni in sequenza. Non è così?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 9:27 am

mac67 ha scritto:
ushikawa ha scritto:
mac67 ha scritto:
ushikawa ha scritto:

Il povero docente, terrorizzato da dirigenti, genitori, responsabili bes-dsa, voci terroristiche su impossibilità di bocciare e possibili ricorsi si adatta, e certifica il sei dove dovrebbe mettere il quattro, dando il messaggio: ti ho messo sei perché sei scemo e di più non posso chiederti.

Ecco, lì pure noi ci mettiamo del nostro. Fanno ricorso? Facciano. Ci mettono in galera? Ci pignorano la casa?

Ho avuto un alunno con DSA, ne ho uno ora. DSA veri, perché è sempre stato evidente che le funzioni cognitive sono buone. Abbiamo fatto il pdp, hanno avuto le loro dispense (poche), le loro compensazioni (il giusto), hanno studiato. Certo, sono fortunato a non avere un alunno certificato con dsa che in realtà non ci arriva nemmeno se gli installano un chip nel cervello. Ma anche per quello metterei 3 e 4 quando se li merita.

Per l'alunno con DSA vero certificato secondo le strette prescrizioni della legge 107 e seguito dalla famiglia il percorso è quello che dici tu, quindi positivo. Per la mia esperienza si tratta di una piccola minoranza di alunni (1-2%), cioè quelli certificati per dislessia con eventuali comorbilità di disortografia e disgrafia oppure quelli certificati per discalculia.

Purtroppo le diagnosi oggi non sono più fatte sui disturbi specifici, ma su un generico rendimento scolastico al di sotto dello standard atteso e non certificano più ad esempio la dislessia o la disortografia, ma vaghe "difficoltà di lettura" miste ad altrettanto vaghe "difficoltà di calcolo". Insomma fanno passare per disturbo specifico dell'apprendimento delle generiche difficoltà scolastiche aspecifiche, allo stesso modo in cui l'irrequietezza viene bollata come ADHD (almeno in quel caso, però, il cdc non ha l'obbligo di redigere un pdp, anche se poi nell'80% dei casi lo redige lo stesso).

Fa piacere sapere che alcune isole felici alle superiori siano ancora relativamente immuni dal morbo dei DSA, che invece è ormai diventato epidemia nel primo ciclo, specie alle medie. Alcuni alunni vengono certificati alle elementari, perché magari in seconda o in terza non riescono a stare al passo con i compagni sulla lettoscrittura e il calcolo; ma una buona parte di loro viene certificata alle medie, in cui il duro scontro con aspettative di rendimento scolastico superiori e con professori esigenti e meno empatici manda in crisi molti degli alunni blanditi e coccolati alla primaria.

Personalmente resto convinto che l'attuale interpretazione normativa e le attuali prassi sui DSA siano un potentissimo strumento di disarticolazione della scuola pubblica.


Ma non è che dico il contrario. Aggiungo solo che non abbiamo motivo di alzare le mani. Perché togliergli pure la fatica e il costo di un ricorso?

Nei pdp mettiamoci che le verifiche saranno solo scritte, in modo da mettere l'alunno in condizioni ottimali: non è alla lavagna o alla cattedra davanti a tutta la classe che non aspetta altro che vederlo sbagliare (secondo una interpretazione che a me pare lontana dalla realtà), ha tutto il tempo di pensare. Ha a disposizione i suoi formulari, le sue mappe. Svolga il suo compito, vedremo l'esito.

Insomma, non abdichiamo e resistiamo, là dove c'è da resistere.

Se vogliamo fare la gara alle interpretazioni lontane dalla realtà, mac, mi superi e mi doppi e mi tripli anche   : - )

Le verifiche non possono essere solo scritte se non c'è una precisa ragione per farlo: puoi senza alcun dubbio mettere nel pdp che la modalità di verifica potrà essere concordata con l'alunno in adeguato anticipo per permettergli di prepararsi in un modo o in un altro. Puoi mettere che la verifica orale se non soddisfacente potrà essere compensata con una scritta, puoi mettere viceversa tante cose puoi mettere ma non mi sembra una buona idea di partenza eliminare gli orali (tra l'altro lo scritto è difficoltoso per diversi alunni con dsa)

Non è che nel compito scritto la classe non viene a sapere il voto, tra l'altro, e il problema, che evidentemente ho raccontato male, non è il voto ma l'imbecille del docente che davanti all'insuccesso dice:

neanche questo sei riuscito a fare? ti avevo preparato una verifica a prova di stupido

oppure

guarda, ti ho messo 4 perchè sei dislessico ma meritavi 2

oppure nell'interrogazione orale:

dai, su, è semplice  e, rivolto alla classe,  vi sembra che gli stia facendo domande difficili?

E via dicendo

questo è il problema della classe che non aspetta altro, non certo il voto e, che tu ci creda o no, è un problema quotidiano per tanti, tanti, tanti ragazzi.


Ultima modifica di Ire il Dom Giu 04, 2017 9:55 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 9:43 am

Ire ha scritto:

Le verifiche non possono essere solo scritte se non c'è una precisa ragione per farlo: puoi senza alcun dubbio mettere nel pdp che la modalità di verifica potrà essere concordata con l'alunno in adeguato anticipo per permettergli di prepararsi in un modo o in un altro. Puoi mettere che la verifica orale se non soddisfacente potrà essere compensata con una scritta, puoi mettere viceversa tante cose puoi mettere ma non mi sembra una buona idea di partenza eliminare gli orali (tra l'altro lo scritto è difficoltoso per diversi alunni con dsa)

Se il problema è l'entrare in confusione perché la domanda è a bruciapelo, perché la classe ti deride, la prova scritta è la soluzione del problema.

Ire ha scritto:

Non è che nel compito scritto la classe non viene a sapere il voto, tra l'altro, e il problema, che evidentemente ho raccontato male, non è il voto ma l'imbecille del docente che davanti all'insuccesso dice:

neanche questo sei riuscito a fare? ti avevo preparato una verifica a prova di stupido

oppure

guarda, ti ho messo 4 perchè sei dislessico ma meritavi 2

oppure nell'interrogazione orale:

dai, su, è semplice e, rivolto alla classe, vi sembra che gli stia facendo domande difficili?

E via dicendo

questo è il problema dell'insuccesso e, che tu ci creda o no, è un problema quotidiano per tanti, tanti, tanti ragazzi.

Il problema dei docenti non preparati è un altro discorso, che non voglio eludere (tra l'altro, il MIUR pensa che basta scrivere una legge e mandare circolari di qualche pagina per formare quasi 1 milione di docenti ...), ma non è di questo che volevo parlare qui.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 10:40 am

Citazione :
Il problema dei docenti non preparati è un altro discorso, che non voglio eludere (tra l'altro, il MIUR pensa che basta scrivere una legge e mandare circolari di qualche pagina per formare quasi 1 milione di docenti ...), ma non è di questo che volevo parlare qui.


ecco, parliamo un attimo di come si possa risolvere questo problema:

docenti non preparati? Almeno da sette anni a questa parte non si fa altro che preparare: i signori docenti non desiderano approfondire perchè dovrebbero farlo in orario non di servizio e non gli va, non commento, ma che non si prende in giro un ragazzo, che si tace e possibilmente lo si incoraggia e che si rispettano le indicazioni di legge non è questione di preparazione.

E' questione di ..... non lo dico perchè sono davvero tante anche qui le ragioni.

l'unico sistema purtroppo è avere una legge e la possibilità di ricorrere quando non applicata.
A totale e unico svantaggio dei ragazzi.


O na mazzata in capo a chi non è pronto all'ascolto e alla collaborazione (che siano genitori, docenti,ds) nell'interesse del ragazzo e della sua crescita. Ma visto che non si può andiamo avanti così fin che ce la si fa.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 10:47 am

Ire ha scritto:

docenti non preparati? Almeno da sette anni a questa parte non si fa altro che preparare: i signori docenti non desiderano approfondire perchè dovrebbero farlo in orario non di servizio e non gli va, non commento, ma che non si prende in giro un ragazzo, che si tace e possibilmente lo si incoraggia e che si rispettano le indicazioni di legge non è questione di preparazione.

I docenti non preparati (mica solo sui dsa, ma proprio su cosa significa insegnare in una scuola) sono una realtà amara, ogni scuola ha i suoi (tutti confermati alla fine dell'anno di prova da quegli stessi DS che chiedono la chiamata diretta per scegliersi i docenti migliori: ma vadano a farsi un bagno, che comincia la bella stagione).

In 10 anni nella mia scuola sul tema ho visto:

1) una breve trattazione dei disturbi dell'apprendimento in un corso di formazione docenti su altre questioni
2) un incontro di 2 ore con un neuropsichiatra (se ricordo bene la qualifica).

Tutto questo con i soldi dell'istituto, mica del ministero.

Come formazione ti pare che basti?

Per fortuna noi abbiamo un referente preparato a cui rivolgerci per ogni evenienza.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:04 am

mac67 ha scritto:
Nei pdp mettiamoci che le verifiche saranno solo scritte, in modo da mettere l'alunno in condizioni ottimali: non è alla lavagna o alla cattedra davanti a tutta la classe che non aspetta altro che vederlo sbagliare (secondo una interpretazione che a me pare lontana dalla realtà), ha tutto il tempo di pensare. Ha a disposizione i suoi formulari, le sue mappe. Svolga il suo compito, vedremo l'esito.
Quando si interroga un alunno spesso questo si intampa, allora il docente gli da un calcetto e lui rotola un po', poi gli dai un altro calcetto e lui rotola un altro po'; rotolata dopo rotolata supera il traguardo e merita 5.

Allo scritto lui si intampa, lascia il foglio quasi in bianco e prende 3.

Sicuri che lo scritto sia meglio ?

Io metto diversi 2 allo scritto, all'orale mai meno di 4.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:16 am

Tu sai di non sapere, potresti informarti meglio le possibilità ci sono, ce ne sono tante.

La nostra amica Valerie diceva una cosa giustissima:"  il dsa è un problema che fa parte dei tanti problemi del lavoro che facciamo, la nostra professionalità ci impone di conoscerlo al meglio e di fare quanto è suggerito da chi quel problema lo conosce meglio di noi provandoci in ogni modo.  Fatto questo, non è più responsabilità nostra se l'alunno non impara"

Per andare a lavorare nella scuola,

e per fare il lavoro che fai, hai studiato e hai speso tanto tempo e anche soldi,  nessuno se ne è fatto carico.  Il dsa non era conosciuto e non ti sei preparato allora ma adesso lo si conosce e lo si riconosce tramite una legge dello stato.  Per insegnare bisogna conoscere anche il dsa e se non ci si era formati prima è bene formarsi dopo   o son ricorsi e ci rimette il ragazzo.

Avete il referente dsa, che è una figura pensata dal Miur per aiutare i colleghi. Mi fa piacere sapere che l'utilizzate e che vi è d'aiuto.  Io conosco tanti referenti dsa "monchi"  che tentano in ogni modo di proporre formazioni, di evidenziare problemi e di suggerire strategie ma che sono costretti a dire "ho le mani legate, l'ho detto mille volte ma non mi ascoltano".
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:25 am

Ire ha scritto:
Tu sai di non sapere, potresti informarti meglio le possibilità ci sono, ce ne sono tante.

La formazione non è solo conoscere gli estremi della legge o quali sono le conseguenze dei dsa. Per queste cose, basta leggere e capire, cosa che un laureato dovrebbe sapere fare (cough, cough ...).

Per formazione intendo come comportarsi nella pratica didattica, quali metodi si possono usare, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:30 am

Ire ha scritto:
Citazione :
Il problema dei docenti non preparati è un altro discorso, che non voglio eludere (tra l'altro, il MIUR pensa che basta scrivere una legge e mandare circolari di qualche pagina per formare quasi 1 milione di docenti ...), ma non è di questo che volevo parlare qui.


ecco, parliamo un attimo di come si possa risolvere questo problema:

docenti non preparati? Almeno da sette anni a questa parte non si fa altro che preparare: i signori docenti non desiderano approfondire perchè dovrebbero farlo in orario non di servizio e non gli va, non commento, ma che non si prende in giro un ragazzo, che si tace e possibilmente lo si incoraggia e che si rispettano le indicazioni di legge non è questione di preparazione.

E' questione di ..... non lo dico perchè sono davvero tante anche qui le ragioni.

l'unico sistema purtroppo è avere una legge e la possibilità di ricorrere quando non applicata.
A totale e unico svantaggio dei ragazzi.


O na mazzata in capo a chi non è pronto all'ascolto e alla collaborazione (che siano genitori, docenti,ds) nell'interesse del ragazzo e della sua crescita. Ma visto che non si può andiamo avanti così fin che ce la si fa.
Ire cara, affrontiamo la cosa in maniera scientifica ovvero nell'unico modo in cui una persona seria può esprimersi.

Per formare qualcuno su come risolvere il problema bisogna:
1) stabilire che il problema esiste
2) riconoscere quando c'è e quando non c'è
3) deve esistere la soluzione
4) qualcuno deve conoscere la soluzione
5) quel qualcuno deve essere disponibile a diffondere la conoscenza
6) chi deve acquisire la conoscenza deve essere disposto a farlo
7) chi trae vantaggio da questo carrozzone deve sostenerne le spese.

1) io sono convinto che il problema esista ma non esistono prove a riguardo e la convinzione non ce l'hanno tutti
2) non esiste modo per diagnosticare il DSA, si diagnostica un problema di apprendimento e lo si imputa al DSA; è come quando dici "il mondo esiste e quindi esiste Dio che l'ha creato"; è lecito credere in Dio e chi ci crede non è per questo uno stupido; chi invece fa quella affermazione è un coglione e non merita risposta.
3) anche chi è convinto che esista il DSA non sempre è convinto che esista soluzione; vorrebbe che ci fosse ma se non c'è non c'è; ti è stato più volte spiegato e temo che tu non l'abbia mai capito, che consentire la calcolatrice ad un discalculico di quinta liceo è totalmente inutile, al liceo la matematica è fatta più di lettere che non di numeri.
4) Tra i fuffodidatti ognuno dice la sua e questa è chiara dimostrazione che la maggior parte di loro dice cazzate; io penso che tutti dicano cazzate ma non lo posso dimostrare, ma che la maggior parte dica cazzate te l'ho dimostrato (tornando alla religione, se un miliardo di persone è cristiano, un miliardo islamico, un miliardo induista, un miliardo buddista ed un miliardo ateo ci sono 4 miliardi di teste dei cazzo e forse 5).
5) qui non c'è problema, fanno tutti a gara per insegnare ad insegnare visto che è ben remunerato
6) ne nasce un problema di autorevolezza, prima mi convinci che non sei un imbecille e poi avrò voglia di ascoltarti, quando ti ascolterò non mi fare la filippica su cosa sia il DSA, quali leggi lo gestiscono, cosa significano le sigle, come si compila un pdp; porca troia dimmi che cazzo devo fare in classe e soprattutto dimostrami dati alla mano che tu l'hai fatto e che è servito; portami il compito di matematica di un discalculico fatto a settembre dove spara cazzate su cazzate e portami un compito di giugno dello stesso discalculico dove grazie al lavoro che ha fatto con te lui è in grado di spaccare il culo ai passeri.
7) la Costituzione dice che chi lavora di più ha diritto ad essere pagato di più, quindi in tutte le industrie private se si fa un corso di aggiornamento, anche solo sulla sicurezza, o lo si fa in orario di lavoro (lavori di meno e ti formi di più) allo stesso stipendio o si fa fuori orario in straordinario e chi ne trae vantaggio è l'imprenditore che si arricchirà e che quindi paga i costi per la formazione, anche il tempo del personale.
Nella scuola la società si avvantaggerà dei docenti formati e quindi è giusto che ne paghi la formazione, fuori orario se non vuole ridurre il numero di lezioni, fuori orario in straordinario retribuito
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:44 am

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Tu sai di non sapere, potresti informarti meglio le possibilità ci sono, ce ne sono tante.

La formazione non è solo conoscere gli estremi della legge o quali sono le conseguenze dei dsa. Per queste cose, basta leggere e capire, cosa che un laureato dovrebbe sapere fare (cough, cough ...).

Per formazione intendo come comportarsi nella pratica didattica, quali metodi si possono usare, ecc.

Lo so ma è una questione difficile da risolvere:

un metodo funziona se chi lo propone lo conosce e lo sente suo, non c'è un unico metodo che sia idoneo ce ne sono diversi e sono frutto di conoscenza della materia e ascolto delle modalità di apprendimento dell'alunno destinatario. Il metodo che funziona è il metodo che trovate voi insieme a loro.

Non ti ho detto nulla, ne sono consapevole, ma è l'unica cosa che ti si può dire

Tanti docenti sperimentano e hanno risultati e condividono quanto stanno facendo... formarsi è anche curiosare qua e là tra libri e web e provare provare provare.
Formazioni diverse da queste sarebbero formazioni da parte di esperti che come spesso (e giustamente) ricordi non sanno di pratica scolastica. Queste formazioni possono arrivare a raccontarvi la teoria, le buone prassi, le conseguenze, i problemi ma gli esperti di didattica siete voi e conoscendo quella parte del discorso siete voi che dovete trovare l'altra parte.

Poco incoraggiante, ma entusiasmante
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:44 am

Ire ha scritto:
Avete il referente dsa, che è una figura pensata dal Miur per aiutare i colleghi. Mi fa piacere sapere che l'utilizzate e che vi è d'aiuto.  Io conosco tanti referenti dsa "monchi"  che tentano in ogni modo di proporre formazioni, di evidenziare problemi e di suggerire strategie ma che sono costretti a dire "ho le mani legate, l'ho detto mille volte ma non mi ascoltano".
Quel referente insegna ai ragazzi ed insegna (se ha qualcosa da insegnare) ai docenti; fa il doppio lavoro; prende il doppio stipendio ?

Quando paghi un professionista puoi pretendere che lavori bene, quando nomini un referente, dici fin dall'inizio che lo fai "senza maggiori oneri per la finanza pubblica" e chiedi volontari, chi arriva arriva, chi prendi prendi e se l'unico disponibile è un coglone ti accontenti e metti un coglione a capo del carrozzone.

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Temo di sapere la risposta perchè me l'hanno data in altre occasioni; TFA, docente (probabile Asperger) di didattica speciale: professoressa ma in pratica come dobbiamo affrontare un discorso di queto tipo con questo tipo di ragazzo ?
Gli insegnanti siete voi, e voi dovete fare esperienza e negli anni arrivare a capirlo.

Ed io dovrei fare gratis dei corsi pomeridiani con una simile testa di cazzo ben pagata ? Ire, ma vaffanbiiiiiiiip !
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:47 am

Ire ha scritto:
...un metodo funziona se chi lo propone lo conosce e lo sente suo, non c'è un  unico metodo che sia idoneo ce ne sono diversi e sono frutto di conoscenza della materia e ascolto delle modalità di apprendimento dell'alunno destinatario.  Il metodo che funziona è il metodo che trovate voi insieme a loro.

Ti ci ho mandato ma ora mi son calmato


Ultima modifica di avidodinformazioni il Dom Giu 04, 2017 11:54 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:48 am

Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
Tu sai di non sapere, potresti informarti meglio le possibilità ci sono, ce ne sono tante.

La formazione non è solo conoscere gli estremi della legge o quali sono le conseguenze dei dsa. Per queste cose, basta leggere e capire, cosa che un laureato dovrebbe sapere fare (cough, cough ...).

Per formazione intendo come comportarsi nella pratica didattica, quali metodi si possono usare, ecc.

Lo so ma è una questione difficile da risolvere:

un metodo funziona se chi lo propone lo conosce e lo sente suo, non c'è un  unico metodo che sia idoneo ce ne sono diversi e sono frutto di conoscenza della materia e ascolto delle modalità di apprendimento dell'alunno destinatario.  Il metodo che funziona è il metodo che trovate voi insieme a loro.

Non ti ho detto nulla, ne sono consapevole, ma è l'unica cosa che ti si può dire

Questo vale per l'insegnamento in generale: non esiste un unico metodo funzionante. Ciò nonostante, si può formare i docenti su vari metodi di insegnamento (e per farlo bisogna conoscere ciò che va insegnato), poi sta a loro scegliere.

Se non sanno tra quali metodi scegliere, è un po' come brancolare nel buio, e finisce che ogni giorno migliaia di docenti perdono tempo a reinventare la ruota.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:51 am

avidodinformazioni ha scritto:

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Ovviamente il nostro referente (pagato per la funzione strumentale apposita) è un punto di riferimento per normative, circolari, adempimenti burocratici. Mica può essere esperto di 10 discipline.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1558
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:53 am

Ire ha scritto:

Quelli con gli occhiali non hanno bisogno di pdp il loro strumento compensativo è autorizzato. Possono essere anche presi in giro ma non sbattono la testa perchè nessuno si sogna di impedire loro l'uso degli occhiali come avviene per il dsa che, quando non creduto, quando non capito, porta a privazione di strumenti o all'idea che lo strumento sia facilitazione indebita.  E l'atteggiamento con cui si mette in atto  e l'atteggiamento con cui si vive la cattiveria sono molto diversi.

Che stia agli adulti (docenti e genitori) intervenire ed educare è fuori discussione.
Purtroppo capita spesso che gli adulti intervengano a rafforzare l'affondamento.

La similitudine che fai, oltre che essere abusata, è anche errata perché gli occhiali non sono uno strumento compensativo ma correttivo.

Se proprio vogliamo utilizzare l'esempio della vista, parliamo dei non vedenti che studiano sui libri scritti in braille o su audiolibri.

Questa è la vera compensazione, quella che porta a perseguire gli stessi obiettivi degli altri senza riduzione alcuna.

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:57 am

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Ovviamente il nostro referente (pagato per la funzione strumentale apposita) è un punto di riferimento per normative, circolari, adempimenti burocratici. Mica può essere esperto di 10 discipline.
E' almeno esperto di una ? Se insegna filosofia i suoi dislessici all'esame di stato ottengono punteggi più alti dei dislessici degli altri ?

Quando mostrasse queste evidenze quale docente stronzo non starebbe ad ascoltarlo pendendo dalle sue labbra ?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:57 am

Per formare qualcuno su come risolvere il problema bisogna:
1) stabilire che il problema esiste
2) riconoscere quando c'è e quando non c'è
3) deve esistere la soluzione
4) qualcuno deve conoscere la soluzione
5) quel qualcuno deve essere disponibile a diffondere la conoscenza
6) chi deve acquisire la conoscenza deve essere disposto a farlo
7) chi trae vantaggio da questo carrozzone deve sostenerne le spese

1 e 2 sono già fatti: c'è una legge e c'è un protocollo diagnostico riconosciuto in un accordo con lo Stato..

3 si sa perfettamente che non esiste la soluzione. Non è malattia, non c'è cura. Esiste però la possibilità di fare ugualmente

4 non essendoci soluzione serve solo che gli esperti di didattica ascoltino di esperti di diagnosi e le indicazioni e si mettano lì a trovare cosa si possa fare

5 c'è chi è disponibile a diffondere, purtroppo viene contestato spesso ma c'è e andrebbe ascoltato con le orecchie aperte non con il fucile puntato

6 se chi la deve acquisire non è disposto a farlo vada a casa perchè il suo lavoro è quello, se non lo fa non rispetta il contratto che ha sottoscritto

7 è la società stessa che trae vantaggio da una scuola migliore e volendo o no, ognuno di noi è società

.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 9810
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 11:59 am

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Ovviamente il nostro referente (pagato per la funzione strumentale apposita) è un punto di riferimento per normative, circolari, adempimenti burocratici. Mica può essere esperto di 10 discipline.

Come dicevo prima: gli esperti di didattica della vostra disciplina siete voi
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:00 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Ovviamente il nostro referente (pagato per la funzione strumentale apposita) è un punto di riferimento per normative, circolari, adempimenti burocratici. Mica può essere esperto di 10 discipline.
E' almeno esperto di una ? Se insegna filosofia i suoi dislessici all'esame di stato ottengono punteggi più alti dei dislessici degli altri ?

E' docente di sostegno, per cui non posso soddisfare la tua richiesta.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:01 pm

Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Ovviamente il nostro referente (pagato per la funzione strumentale apposita) è un punto di riferimento per normative, circolari, adempimenti burocratici. Mica può essere esperto di 10 discipline.

Come dicevo prima:  gli esperti di didattica della vostra disciplina siete voi

Gli esperti di didattica della nostra disciplina con alunni con dsa non siamo noi. Temo, anzi, che non ne esistano proprio.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:02 pm

Citazione :
Quando si interroga un alunno spesso questo si intampa, allora il docente gli da un calcetto e lui rotola un po', poi gli dai un altro calcetto e lui rotola un altro po'; rotolata dopo rotolata supera il traguardo e merita 5.

Questo succede solo se l'insegnante lo fa apposta, a sommergere l'alunno di aiutini, perché vuole alzargli il voto e regalargli una valutazione che non merita.

Se l'insegnante non si sbraccia a farlo apposta, tendenzialmente gli alunni più scarsi (indipendentemente dai dsa o meno) all'orale vanno peggio che allo scritto. Nella mia esperienza personale, quelli bravi hanno risultati più o meno uguali in entrambe le prove, ma quelli scarsi all'orale vanno peggio, perché l'evidenza che i contenuti proprio non li sappiano viene fuori in maniera veramente plateale, e senza possibili interpretaizoni soggettive.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Dom Giu 04, 2017 12:43 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:08 pm

Ire ha scritto:
Per formare qualcuno su come risolvere il problema bisogna:
1) stabilire che il problema esiste
2) riconoscere quando c'è e quando non c'è
3) deve esistere la soluzione
4) qualcuno deve conoscere la soluzione
5) quel qualcuno deve essere disponibile a diffondere la conoscenza
6) chi deve acquisire la conoscenza deve essere disposto a farlo
7) chi trae vantaggio da questo carrozzone deve sostenerne le spese

1 e 2 sono già fatti: c'è una legge e c'è un protocollo diagnostico riconosciuto in un accordo con lo Stato..

C'era una legge che voleva tutti gli ebrei nei forni e qualcuno li ha protetti ! Pensa che alcuni protettori erano insegnanti; quando si dice che siamo una categoria di merda !
Curiosità: la legge 170 del 2010, fatta durante il governo Berlusconi, è stata votata dallo stesso parlamento di Rubi nipote di Mubarak ?


3  si sa perfettamente che non esiste la soluzione.  Non è malattia, non c'è cura.  Esiste però la possibilità di fare ugualmente

4 non essendoci soluzione serve solo che gli esperti di didattica ascoltino di esperti di diagnosi e le indicazioni e si mettano lì a trovare cosa si possa fare

Tutti ? Penso che basti qualcuno; si mettano lì, sperimentino, trovino, quando avranno la soluzione me la comunichino ed io la applicherò; nel frattempo io lavoro.

5 c'è chi è disponibile a diffondere,  purtroppo viene contestato spesso ma c'è e andrebbe ascoltato con le orecchie aperte non con il fucile puntato Prima dimostra di avere qualcosa di buono da dire e poi lo ascoltiamo; ne ho le palle piene di chi dice che la terra è piatta e reclama il diritto di essere ascoltato.

6  se chi la deve acquisire non è disposto a farlo vada a casa perchè il suo lavoro è quello,  se non lo fa non rispetta il contratto che ha sottoscritto Nel mio contratto non c'è scritto che devo fare tutto quello che mi dicono ma solo che devo fare la cosa giusta; prima dimostri di dire la cosa giusta e poi tranquilla che la faccio.

7 è la società stessa che trae vantaggio da una scuola migliore e volendo o no, ognuno di noi è società Quando si espropria un terreno per il bene di tutti ne trae vantaggio anche l'espropriato, ma meno di quanto perde, quindi la collettività si tassa e paga l'esproprio.
Pagami le ore di straordinario, ti prometto che con le mie tasse vi contribuirò anch'io


Ultima modifica di avidodinformazioni il Dom Giu 04, 2017 12:17 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1558
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:12 pm

paniscus_2.0 ha scritto:

Io personalmente ho avuto colleghi del genere, che:

- si vantano di "aver scoperto più dsa possibili" e che se non fosse stato per loro non sarebbero mai stati riconosciuti; 

- passano l'intero anno scolastico a tampinare le famiglie di tutti quelli che hanno risultati scarsi, per convincerli a sottoporre i figli ad accertamenti neuropsichiatrici, perché deve esserci SICURAMENTE un problema di dsa;

- quando si ritrovano in una classe intera in cui non ce n'è ancora nessuno, pensano che non sia ammissibile in assoluto, e non si danno pace finché non ne hanno fatti diagnosticare almeno due o tre, più altrettanti bes per i motivi più vari.

Ne ho avuto anch'io di simili e aggiungo che giustificano pure il loro operato asserendo che, grazie ai pdp, quegli studenti ora ottengono risultati positivi a scuola.

Purtroppo è inutile anche discuterci, per questi colleghi la cosa importante è solo che quello studente sia sereno e non patisca l'ansia per aver preso un brutto voto.
Cosa abbia effettivamente imparato a loro importa poco.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:12 pm

Ire ha scritto:
mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Vorrei sapere se il referente di mac è disponibile a ben consigliare su come si compila un pdp o se è ben disponibile a spiegare come si insegnano le eq di secondo grado al discalculico.

Ovviamente il nostro referente (pagato per la funzione strumentale apposita) è un punto di riferimento per normative, circolari, adempimenti burocratici. Mica può essere esperto di 10 discipline.

Come dicevo prima:  gli esperti di didattica della vostra disciplina siete voi
Ti ringrazio dell'incondizionata fiducia, dunque da massimo esperto quale sono ti annuncio che nella mia disciplina i DSA non hanno alcuna speranza; da domani li sego tutti .... a prescindere !

E non voglio sentire ragioni da chi non insegna la mia disciplina.
Tornare in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 1677
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:23 pm

Per i DSA veri, un po' di speranza c'è, insegno le tue stesse discipline. Ne ho uno che è borderline e i genitori non hanno voluto la certificazione alle superiori. Ha un po' di difficoltà di gestione dei tempi nei compiti scritti, ma all'orale correda l'interrogazione e le relazioni di fisica di filmati autoprodotti che descrivono benissimo le situazioni e che, spesso, riutilizzo in altre classi. In matematica è sul 6 scarso, assieme a molti altri.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19946
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?   Dom Giu 04, 2017 12:38 pm

@melia ha scritto:
Per i DSA veri, un po' di speranza c'è, insegno le tue stesse discipline. Ne ho uno che è borderline e i genitori non hanno voluto la certificazione alle superiori. Ha un po' di difficoltà di gestione dei tempi nei compiti scritti, ma all'orale correda l'interrogazione e le relazioni di fisica di filmati autoprodotti che descrivono benissimo le situazioni e che, spesso, riutilizzo in altre classi. In matematica è sul 6 scarso, assieme a molti altri.
Lo so bene che qualcosa si può fare, l'ho sparata lì senza crederci.

Quello di cui sono convinto, differentemente dai fuffodidatti, è che NON esistano tecniche che applicate ai DSA consentano il raggiungimento degli stessi livelli degli altri.

Parliamo di tempi maggiorati che sono oggettivi; se propongo un compito da 60 minuti a tutta la classe, anche i non DSA potrebbero avere difficoltà a completarlo, a rileggere quanto scritto ed il voto ne risentirà.

Se offro lo stesso compito con 90 minuti i voti aumentano per tutti; se il DSA con i 90 minuti ottiene la sufficienza posso dire di averlo reso uguale agli altri ? Io dico di no, perchè gli altri con 90 minuti prendono 7.

Io gli do 90 minuti perchè così lo promuovo e gli offro la possibilità di proseguire negli studi (proficuamente), che con i 60 minuti non avrebbe, ma comunque lui è inferiore agli altri perchè lui ha un freno a mano tirato che gli altri non hanno.
Tornare in alto Andare in basso
 
Perché si dice che i DSA non hanno sufficiente memoria?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 8 di 11Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 7, 8, 9, 10, 11  Seguente
 Argomenti simili
-
» perché i cristiani quando ti devono controbattere citano a memoria i versi della bibbia???
» Ce li scambiamo o no?
» Mi hanno detto che....
» Hanno vinto loro
» La testa dice basta ma il cuore non vuole :-(

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: