Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 righe terza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
piantina



Messaggi : 561
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioTitolo: righe terza   Sab Giu 17, 2017 1:20 pm

ciao, un consiglio...in terza cosa mi consigliate di usare? righe di terza o quinta? quali sono più funzionali?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 1:53 pm

Non ne so nulla, ma due riflessioni fammele fare lo stesso:

1) perchè le chiamano righe di terza ?

2) suppongo che le varie righe servano per accompagnare la crescita di manualità; se la maggior parte della tua classe è avanti in questo percorso allora salta alla quinta, altrimenti rimani in terza e se c'è qualcuno che è indietro perchè non concedergli le "righe di seconda" (ammesso che esistano) ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 2:07 pm

Per la sera è consigliabile un abito da sera, ma volendo se ne può indossare anche uno da giorno.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19827
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 2:18 pm

ushikawa ha scritto:
Per la sera è consigliabile un abito da sera, ma volendo se ne può indossare anche uno da giorno.
Tanto da qualche parte è giorno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Milady



Messaggi : 510
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 2:27 pm

Piantina, molte mie colleghe saltano le righe di terza per passare subito alle altre: effettivamente il righino di terza è scomodissimo!! (Ci scrivo a fatica pure io!!)
Gli alunni però li conosci tu, quindi solo tu puoi sapere come se la caverebbero con i vari tipi di righe.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 3:57 pm

una prece per le maestre: tornate a insistere sulla grafia come una volta.
Oggi la metà degli alunni di prima media ha delle grafie incomprensibili.
Tornare in alto Andare in basso
Bequadro



Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 6:03 pm

Per chi non ha dimestichezza con la questione

http://cosedicartoleria.blogspot.it/2013/02/le-rigature-dei-quaderni.html

Le righe per la terza partono dal presupposto vincolante che esista un rapporto standard di altezza fra le parti rotonde delle lettere e quelle verticali, retaggio della "calligrafia".
Personalmente, consiglierei di andare direttamente alle righe di quinta, che lasciano lo scrivente libero di utilizzare larghezza e altezza che gli sono congeniali. Il che non significa che ognuno può fare gli sgorbi che vuole... ma semplicemente che il gesto grafico è unico e irripetibile per ciascuno.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis

avatar

Messaggi : 18821
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Sab Giu 17, 2017 7:42 pm

ushikawa ha scritto:
una prece per le maestre: tornate a insistere sulla grafia come una volta.
Oggi la metà degli alunni di prima media ha delle grafie incomprensibili.
Non solo di prima media......anche di altre classi e di altro grado di istruzione!!
Tornare in alto Andare in basso
Online
PrimulaVera



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 02.09.15

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Dom Giu 18, 2017 10:10 am

Gli strumenti digitali stanno purtroppo eliminando la scrittura "a mano". E gli alunni sono sempre più convinti che, se proprio bisogna scrivere, bisogna usare lo stampato maiuscolo, perché il corsivo non è comprensibile. Niente di più sbagliato, ma convinzioni radicatissime. Condivido la prece alle maestre: insistete!
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Dom Giu 18, 2017 10:23 am

PrimulaVera ha scritto:
gli strumenti digitali stanno purtroppo eliminando la scrittura "a mano". E gli alunni sono sempre piu' convinti che, se proprio bisogna scrivere, bisogna usare lo stampato maiuscolo, perche' il corsivo non e' comprensibile. Niente di piu' sbagliato, ma sono convinzioni diventate radicatissime. Condivido: maestre insistete!
e' tutto vero, e l'uso del telefono da parte di bambini sempre piu' piccoli ha questi effetti collaterali e altri molto piu' pericolosi
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Dom Giu 18, 2017 11:45 am

Dal commento di Bequadro emerge l'idea che il "rigo di terza" sia troppo castrante rispetto al sano e libero apprendimento della scrittura del fanciullo, e che sia necessario che ognuno trovi il proprio gesto grafico "unico e irripetibile".

Se si parte da questo presupposto (ognuno faccia e si esprima come crede, quello che conta è il contenuto) è inevitabile che emergano gli "sgorbi" se non vere e proprie certificazioni per disgrafia.

I dispositivi amplificano un problema che forse è di natura prevalentemente didattico-pedagogica.
Tornare in alto Andare in basso
Bequadro



Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Dom Giu 18, 2017 3:52 pm

Non ho detto questo, mi spiace. Pensavo fosse chiaro. Le dimensioni del righino sono piccole, spesso a quell'età la calligrafia è più grande, più alta, ed è difficile far rientrare gli occhielli nella dimensione obbligata.
Il rigo di quinta permette di usare un'altezza "spontanea", che NON significa automaticamente uno sgorbio; significa, più semplicemente, la possibilità di adottare l'ampiezza e l'altezza della grafia che ognuno assume spontaneamente. Sto parlando di quei parametri che in grafologia si chiamano "larghezza di lettere", "larghezza tra lettere" e "rotondità", parametri che non hanno niente a che vedere con la riconoscibilità della lettera o con la sua aderenza alla forma standard, ma si riferiscono soltanto alle sue dimensioni. Ognuno di noi ha una scrittura unica, peculiare, per forma, dimensioni, inclinazione, pressione sul foglio eccetera. La chiarezza e la riconoscibilità delle lettere è solo uno dei parametri, e le dimensioni sono altra cosa.
Condivido pienamente la condanna dell'abitudine imperante di scrivere soltanto con le macchine e non a mano, è questo che rende la grafia incomprensibile, perché si perde totalmente l'abitudine al gesto grafico.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Dom Giu 18, 2017 5:23 pm

Scusa l'insistenza, ma se tu insegni alle primarie, potresti rispondere sinceramente a una domanda semplice semplice?

Ovvero: CAPITA MAI che a qualche bambino in fase di consolidamento delle abilità di scrittura (quindi, in seconda o in terza, non in prima) vengano davvero segnati come errori (e preteso che siano corretti) i cosiddetti "sgorbi", cioè espressioni scritte che sono formalmente corrette ma quasi incomprensibili ed esteticamente e socialmente insostenibili?

Oppure si accetta tutto e non si contesta mai niente, in base al principio che ognuno ha il diritto di scrivere come vuole e come si trova meglio, e che semmai spetta solo al destinatario farsi un mazzo così per decifrare il messaggio illeggibile? E quando il destinatario non sarà più la maestra amorevole, ma qualsiasi possibile interlocutore nel mondo reale là fuori?

Va bene che oggi va di moda dire che "tanto si scrive tutto a computer", ma siamo veramente sicuri che valga la pena di distruggere completamente qualsiasi capacità decente di scrittura a mano?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Bequadro



Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioTitolo: Re: righe terza   Dom Giu 18, 2017 6:16 pm

Dopo aver insegnato in ogni ordine di scuola - letteralmente - ho scelto di insegnare alla scuola dell'infanzia. In un'altra discussione, tempo fa, si tacciava di precocismo e di imposizione il semplicissimo avvio alla scrittura del proprio nome, ricordi, Paniscus?
Quando i miei "grandi" imparano a scrivere il proprio nome, dopo una fase iniziale in cui va bene tutto, io li invito pazientemente e dolcemente a scrivere le lettere "belle", mostro loro cosa intendo, e invento dei giochi con le lettere magnetiche per far sperimentare la giusta direzione delle lettere stesse e della scrittura. Uso anche delle bellissime lettere formate da gemme in rilievo, da toccare a occhi chiusi per cercare di riconoscerle al tatto.
Si parla sempre di attività presentate come gioco, divertenti, mai formalizzate, ma svolte con precisione e con un risultato atteso ben preciso, da parte mia.
Se poi questo lavoro non viene proseguito alla primaria...
Tornare in alto Andare in basso
 
righe terza
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» martedì terza IUI
» Presentata alla Camera la terza giornata nazionale dello sbattezzo
» Sto facendo la terza fivet
» tra poco terza e ultima ecografia
» embrioni in terza o quinta giornata e congelamento

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: