Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 "situazione calda"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
luna7



Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 8:21 pm

Allora...lavoro nella scuola dell infanzia statale quindi per noi il termine dell attività didattica è il 30 Giugno. La mia scuola si trova in una cittadina della pianura padana...Non vi dico il caldo..ovviamente assenza di impianto di climatizzazione. La situazione Venerdì è stata insostenibile, due bambini sison sentiti male, non si reggevano in piedi ed abbiamo avvisato i genitori . .. che li sono venuti a prendere, ho letto le previsioni per martedì mette 37 gradi massima... i bambini ovviamente non sono più la totalità , sono circa una quindicina ma ci sono. In più i bambini al pomeriggio vanno a letto, hanno il riposino...La stanza dove dormono non vi dico che temperatura raggiunge...e ovviamente non tutti si addormentano quindi devono stare sdraiati al caldo...
Io mi chiedo le autorità o il ds se si rendono conto...No comment sui genitori
Volevo sapere se qualcuno , come genitore o docente, viveva esperienze simili..
Ok lo so che ci sono anche gli esami di maturità da fare col caldo , ma parliamo di età differenti , e sopratutto non di obbligo scolastico.
Poi la ministra propone scuole aperte in estate ....
Tornare in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 8:27 pm

Il mio DS ha proposto in CI di devolvere parte delle magre finanza della scuola all'installazione di ventilatori da soffitto.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3518
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 8:59 pm

L ideale sarebbe deviare sul benessere dei bimbi nelle scuole i miliardi che vengono destinati per mantenere in albergo gli omaccioni africani portatori di cultura.
Ma sui bambini non c è business e Ong, onlus ed altre associazioni non ci fanno i soldoni.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Cozza

avatar

Messaggi : 9131
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 9:07 pm

perdonami luna...
ma essendo milanese da quasi cinquant'anni e non avendo, ora e nemmeno mai avuto, l'aria condizionata...posso assicurarti che sì, si sopravvive comunque, da sempre.
non si vive bene, certo, non ci piove (magari piovesse), ma le case private non son sempre poi tanto meglio delle scuole pubbliche afose (che almeno in molti casi presentano spazi più ampi degli appartamenti privati).
quando avremo fondi per mettere in sicurezza le strutture e, solo in un secondo momento, per aggiungere anche l'aria condizionata nelle scuole...allora ci diranno di far lezione fino a settembre.
e avremo altro di cui lamentarci...sigh.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3624
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 9:31 pm

tellina ha scritto:
perdonami luna...
ma essendo milanese da quasi cinquant'anni e non avendo, ora e nemmeno mai avuto, l'aria condizionata...posso assicurarti che sì, si sopravvive comunque, da sempre.
non si vive bene, certo, non ci piove (magari piovesse), ma le case private non son sempre poi tanto meglio delle scuole pubbliche afose (che almeno in molti casi presentano spazi più ampi degli appartamenti privati).
quando avremo fondi per mettere in sicurezza le strutture e, solo in un secondo momento, per aggiungere anche l'aria condizionata nelle scuole...allora ci diranno di far lezione fino a settembre.
e avremo altro di cui lamentarci...sigh.

sì, senza aria condizionata si può vivere e si dovrebbe tornare a essere capaci di sopportare un po' di caldo.

Il problema è che le scuole non sono come le case: la maggior parte degli edifici scolastici sono stati progettati in totale spregio di ogni più elementare nozione di bioclimatica, che negli anni '60-70-80 non era neanche conosciuta.
Le superfici vetrate sono molto grandi, i solai e i muri sono sottili, non c'è ventilazione naturale, spesso le scuole sono prefabbricate.

La soluzione comunque non è l'aria condizionata; è meglio cercare di tenere gli ambienti in ombra, garantire la ventilazione, utilizzare solo gli ambienti più freschi della scuola, come quelli esposti a nord.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8748
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 9:54 pm

luna7 ha scritto:
Io mi chiedo le autorità o il ds  se si rendono conto...No comment sui genitori
Volevo sapere se qualcuno , come genitore o docente, viveva esperienze simili..
Ok lo so che ci sono anche gli esami di maturità da fare col caldo , ma parliamo di età differenti  , e sopratutto non di obbligo scolastico.

Non capisco questa distinzione. Né la scuola dell'infanzia né gli ultimi anni di superiori con la maturità sono scuola dell'obbligo.

Per il resto, non capisco quali siano le colpe dei genitori.

Forse intendi dire che dovrebbero tenersi i figli a casa invece di mandarli a soffrire il caldo a scuola?

A parte il fatto che non tutti possono, per motivi di lavoro (ma so benissimo che quello del "bisogno assoluto di babysitteraggio" non è sempre un argomento valido), ma in ogni caso non capisco in che modo questo risolverebbe il problema.

Se fa troppo caldo a scuola, a casa non fa caldo uguale? Non è che tutti abbiano l'aria condizionata a casa!

Tu stessa dici che non stanno frequentando tutti, ma circa la metà, quindi vuol dire che chi aveva la possibilità di accompagnarli di persona o di farli accompagnare dai nonni in posti più freschi (parchi, piscine, campagna, e simili) l'ha già fatto. Per gli altri, se comunque il servizio è previsto fino al 30 giugno, è previsto, a meno che non intervenga il Comune che decide di bloccare le attività didattiche per emergenza climatica, se c'è davvero un'emergenza...
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5675
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Dom Giu 18, 2017 10:17 pm

paniscus_2.0 ha scritto:


Se fa troppo caldo a scuola, a casa non fa caldo uguale? Non è che tutti abbiano l'aria condizionata a casa!

Mica tanto. Le scuole hanno finestre più grandi, spesso non hanno le tende. E poi considera l'effetto "bue-asinello" di 20-25 persone in pochi metri quadrati. Nel mio istituto le aule esposte al sole sono una sauna da maggio a ottobre, tra l'aula e il corridoio c'è una differenza di almeno 3 gradi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "situazione calda"   Lun Giu 19, 2017 5:57 am

nella scuola dove lavoro io c' è un' aula dove fa particolarmente caldo mentre in tutte le altre in qualche modo si sopravvive.

in quell' aula sinceramente ho fatto molta fatica perchè il caldo era veramente intollerabile. io immagino i poveri alunni che hanno dovuto starci tutto il tempo al contrario di me che ho dovuto starci 'solo' tre ore in tutta la settimana.

in più c' è un collega che li ha fatti stare con le finestre chiuse e la porta pure. io non so come i ragazzi abbiano potuto resistere...
Tornare in alto Andare in basso
 
"situazione calda"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» vediamo di fare il punto della situazione
» La mia lunga estate calda
» Conoscere i bambini e le situazioni di disagio
» Transfer fatto!!
» Posso raccontarvi una cosa imbarazzante?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: